La bulimia

La bulimia è il bisogno compulsivo e talvolta incontrollato di ingurgitare cibo.

Questo bisogno può raggiungere un tale livello che le persone affette si inducono il vomito per poter continuare a mangiare.

Mangiare, Insalata, Cocomeri, Cibo, Pomodori, Misti

Tale forma grave di bulimia conduce direttamente alla depressione se non viene curata in maniera intelligente e rapida.

La bulimia ci parla del bisogno di colmare un vuoto esistenziale, di controllare le nostre angosce in qualsiasi momento attraverso il cibo.
 
Ragazza, Donne, Bellezza, Costume, Mela, Frutta
 
Quest’ultimo rappresenta il primo rapporto con la vita e con il primo essere che ci ama e ci dona la vita e il suo amore, ossia nostra madre.

La relazione che intratteniamo con il cibo è fortemente impregnata del «ricordo» di questa relazione con la madre e del carattere soddisfacente e compensatorio che ha potuto o saputo svolgere.

 
Natura, Estate, Facilità, Bellissimo, Donna, Bellissima
 
Ogni tensione, frustrazione, mancanza, bisogno di compensazione o di ricompensazione avverrà attraverso il cibo.
 
La paura, l’incertezza di non poter ricominciare, comporta l’atteggiamento compulsivo e ripetitivo o l’immagazzinamento.
 
Uccelli, Natura, Acqua, Naturale, White, Volare
 
Non sazia ciò che viene da fuori, introdotto con sentimenti contrastanti tra di loro, affinchè le persone grazie anche a questi ripetizioni estreme, mettendo a rischio la stessa propria Vita, comprendino che la separazione è dentro di Sè e non fuori, che altro non è che una duale estensioni di se stessi.
(Michel Odoul modificato Ciani Francesco Ciani)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *