Precetti naturopatici

Ascoltati e Comprendi, aspetti che chiedono di essere risolti 

– Gli stati infiammatori sono forti manifestazioni di richiesta di aiuto che il corpo attiva, vanno compresi, aiutati e seguiti nel loro percorso di riprestino.

– I trattamenti, i rimedi e le metodologie utilizzate non devono essere invasive, oppure, quando sono strettamente necessarie, devono esserlo il meno possibile, mirate in tempi e spazi misurabili.

Nessun trattamento può  o deve essere somministrato a vita!!

– Bisogna dare al corpo il tempo necessario per ripristinare l’equilibrio; la fretta e il desiderio del risultato immediato / non si sposano con le leggi della natura

– Gli squilibri sono causati non solo da ciò che si mangia e si fa, ma principalmente da ciò che si pensa e dal vissuto mentale, intrinseco emozionale ed esperienziale.

– Ricordo che l’Essere umano è la massima espressione della separazione interiore su questo piano materiale.

Massaggio, Mossa, Terapia, Fisioterapia, Physio, Relax

– Ogni individuo, pur essendo simile agli altri, è comunque un essere unico e irripetibile.

Quindi ogni agire terapeutico deve risultare personalizzato, dove la comprensione delle cause che persistono e resistono al problema vanno assolutamente individuate.

Immagine correlata

Con una consulenza mirata posso seguirti aiutandoti nella comprensione e integrazione ad un benessere interiore.

Di quali Rimedi della Farmacopea Officinalis  (con titolazione dei principi attivi) necessari ed essenziali per il tuo benessere,

per riportare il tuo metabolismo, in un processo di Equilibrio, Vitalità, Energia …

rieducando le cause e le conseguenze a cascata.

Trattamento, Dito, Mantenere, Mano, Polso

Risultati immagini per whatsapp

WhatzApp link diretto          

                                                                                                         Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Messenger-Flowers-796x417.jpg

Messenger 

Immagine correlata

Instagram

Immagine correlata

Facebook

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è youtube.jpg

Iscriviti

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è recensioni-google.jpgDove siamo e se vuoi: Lascia una Recensione

(Francesco Ciani Naturopata)

La calvizie e l’irsutismo ed i carboidrati insulinici

Nei capitoli precedenti abbiamo visto che la calvizie e l’irsutismo possono essere considerati dei stati patologici dei bulbi piliferi.

Il responsabile di tale disequilibrio è l’enzima 5-alfa-reduttasi che trasforma il testosterone libero in Dht (diidrotestosterone), causa delle calvizie. Dovremmo domandarci per quale motivo ad un certo punto della nostra vita tale enzima inizia ad essere prodotto in maniera eccessiva.

Modello, Donna, Ritratto, Sexy, Bella, Attraente

Moltissimi studi hanno verificato che l’ormone Igf-1 è il diretto promotore dell’enzima 5-alfa-reduttasi. Quindi più Igf-1 è presente nel sangue, maggiore sarà la quantità di testosterone libero che si trasformerà in Dht.

Concludendo, maggiore sarà la quantità di Dht, più complesso sarà il problema con la calvizie e l’irsutismo del soggetto in questione. Come al solito la medicina ufficiale ha pensato bene di creare farmaci in grado d’inibire la funzione dell’enzima 5-alfa-redattasi.

Donna, Ritratto, Ragazza, Persone, Modello, Sexy

Ovviamente non conosceremo mai gli effetti collaterali di tale intervento chimico sul nostro corpo. Al contrario quello che consiglio è cercare di diminuire la produzione di Gh (e quindi di Igf-1) in modo che il testosterone non sia trasformato di Dht.

Riusciamo a raggiungere tale obiettivo non consumando carboidrati quali pasta, pane, pizza, riso, legumi e farinacei, perché questi alimenti aumentano notevolmente l’acidosi (con la produzione di acido lattico nella glicolisi), promuovendo l’attivazione del Gh.

Giovane Donna, Donna, Mare, Oceano, Abito Bianco

Un altro alimento da evitare è il latte e i suoi derivati freschi (latticini), i quali anche se non promuovono direttamente il GH contengono l’Igf-1 in grande quantità. Difatti il latte se pur se prodotto da animali contiene un tipo di l’Igf-1 che fa registrare effetti molto simili sulla salute umana.

Per confermare questa tesi, è interessante fare qualche esempio: il problema della calvizie e dell’irsutismo non riguarda assolutamente popolazioni come i neri africani (che vivono in africa), gli esquimesi o gli antichi indiani d’America (american natives).

Bella Donna, Giovane, Femminile, Stile Di Vita, Sano

Ognuno di noi, spaziando con la memoria, ricorderà immagini di queste popolazioni con capelli folti anche in tarda età e senza un pelo sul corpo.

Lo stesso, lo riscontriamo nella stragrande maggioranza di persone appartenenti ai paesi orientali (cinesi, indocinesi, giapponesi, etc.), i quali mangiano pochissimi carboidrati (poco il riso con il metodo del lavaggio che permette di asportare 80% dell’amido) ed assolutamente niente latte e latticini.

Vivere 120 Anni