Effetti collaterali no grazie

Un argomento di scottante attualità riguarda gli effetti collaterali dei farmaci soppressivi che vengono utilizzati per tamponare i sintomi delle allergie e delle food sensitivities.

Assumere farmaci per tamponare

Un argomento di scottante attualità riguarda gli effetti collaterali dei farmaci soppressivi che vengono utilizzati per tamponare i sintomi delle allergie e delle food sensitivities.

Chi di noi in primavera non ha mai provato quella fastidiosa sensazione di prurito, di occhi arrossati, di desiderio di starnutire o tossire?

Molte persone ai primi sintomi, spesso spinti da imponenti campagne pubblicitarie televisive, assumono farmaci per tamponare (e mai curare davvero) il problema.

Se si pensa che già per definizione una sintomatologia allergica, impegnando in modo importante il sistema immunitario (che è organo particolarmente dispendioso), ci lascia spossati e stanchi.

Immaginiamo cosa possa succedere quando a questa stanchezza (spesso indicata come stanchezza da “cambio di stagione“) si aggiungono i pesanti effetti collaterali di cortisonici, antistaminici, antidepressivi, ansiolitici.

Gli effetti collaterali di questi farmaci sono noti (ma mai abbastanza pubblicizzati): gli antistaminici ci lasciano storditi e confusi, tanto da sconsigliare l’uso dell’automobile a chi ne stia facendo uso.

Raccomandazione che ben pochi ascoltano. Se poi pensiamo ad una prestazione fisica (per esempio sportiva) o ad una performance intellettiva possiamo stare certi che incontreremo notevoli difficoltà.

cucciolo

Se infine pensiamo a cosa provoca un cortisonico (ingrassamento addominale, demuscolazione, appetito insaziabile, ritenzione di liquidi, abbattimento immunitario, insonnia, agitazione, perdita di memoria, gastrite) capiamo subito perché valga la pena limitarne l’uso ai casi davvero gravi.

Al di là, tuttavia, degli effetti di stanchezza, stordimento, inadeguatezza indotti da questi farmaci, il danno maggiore può dipendere senza dubbio dalla soppressione del sintomo naturale di sfogo.

Secondo la medicina di segnale, infatti, i sintomi allergici altro non sono se non un tentativo da parte dell’organismo di rimuovere metaboliti e tossine (interni e esterni) accumulati durante l’inverno, o in periodi antecedenti.

Non si guarisce sopprimendo il sintomo

Avendo l’organismo stesso esaurito la capacità di pulizia dei principali organi emuntori (pelle, fegato, reni) o avendo sovraccaricato gli stessi in modo esagerato (con fumo, alcol, additivi, metalli pesanti, inquinanti, ormoni, tossine, farmaci, dolcetti), il corpo cerca vie alternative per fare pulizia: scatenando l’istamina (sostanza che permette la fuoriuscita verso l’esterno di liquidi e tossine) oppure, quando questa via venga bloccata, attraverso tosse, starnuti, muco nasale, edemi delle mucose, lacrime, febbre, diarrea.

Ciascuna di queste reazioni è diretta conseguenza del carico esterno di allergeni, che vengono visti dall’organismo come “nemici” talvolta non in ragione della loro tossicità quanto piuttosto della continua e ripetuta assunzione (è il caso di molti allergeni alimentari come la caseina del latte, il glutine del frumento, i prodotti di fermentazione degli zuccheri che vengono assunti più volte al giorno, ogni giorno).

Se la somma del carico esterno e interno (non escluso quello emotivo) supera un dato livello di soglia, il corpo mette in atto queste strategie difensive, che può essere molto dannoso reprimere.

Dove andranno infatti le sostanze da cui il corpo voleva liberarsi, dopo aver assunto dei farmaci soppressivi della reazione stessa?

Finché ci limiteremo a valutare il successo di una terapia dalla temporanea scomparsa dei sintomi o dallo spostamento degli stessi su altri organi, le terapie farmacologiche saranno sempre sopravvalutate. È importante capire che la soppressione farmacologica, se pure dà temporaneo sollievo, non risolve né guarisce mai nulla.

Bibliografia: Medicina di Segnale

Sara Cicerchia
Sara Cicerchia
Fano
Leggi Tutto
Esperienza super positiva caratterizzata da professionalità, disponibilità, cortesia e tanta umanità...ho acquisito nuovi importanti consapevolezze grazie ai suoi preziosi consigli...ottimi anche i prodotti che ho potuto provare...complimenti Francesco! ❤️

Cerchi Soluzioni?

Puoi utilizzare questa barra di ricerca o usare WhatsApp

Newsletter Updates

Inserisci la tua email se desideri iscriverti alla newsletter

Leave a Reply

× Sono qui per aiutarti