Trattamento trasdermico e nutraceutico

Da una più che ventennale ricerca scientifica fondata sul potere vitale e primordiale delle microalghe cianobatteriche e oli essenziali con cromatografia dei gas

Si tratta di due ricercatori inglesi, MacKinnon and Agre, e la loro scoperta dei cosiddetti water-channels (canali acquosi) nella pelle è stata premiata col Nobel nel 1993.

Risultati immagini per dolori infiammatori

Grazie all’estratto AphaMax®, i Fitocianine fitocianobatteri della linea Klamére attivano rapidamente la capacità della  cute di  auto-rigenerarsi. Tempo medio  del trattamento : 10 – 15  minuti

Protocolli di lavoro mirati e pesonalizzati con oli esseniali:

trattamenti transdermici, nei dolori cronici, infiammazione articolare, spondilite, sinusite, tunnel carpale, ginocchio, dolore all’anca, spalla, cervicalgia, artrite, cartilagine, nel ripristino del liquido sinoviale, dolore ischemico, pressione interdiscale, dolore lombare, sacrale articolazione del piede, e anche viso e corpo, anti-age, tonificanti, adiposità, cellulite, dermatite volgare, psoriasi ecc.

cartilagini

Applichiamo questa ricerca alla microalga selvatica del lago Klamath (Oregon, USA), otteniamo un estratto brevettato, AphaMax®, dalle elevatissime proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie, tonificanti, rigeneranti e anche  anti-aging, a cui associamo un esclusivo acido ialuronico ad alto peso molecolare, costituendo una sinergia unica  in grado di agire rapidamente e in profondità sugli inestetismi più comuni, oltre a degli oli essenziali purissimi ed efficaci.

Oli Essenziali, Fiore, Aromaterapia, Profumo

Gli Oli Essenziali veicolati dall’EMS ha una funzione di stimolazione muscolare di tutti i tessuti, accelera la circolazione sanguigna, il rinnovamento cellulare. 12.000 volte di micro-vibrazioni fisiche ad alta frequenza ogni secondo, attivano efficacemente le cellule della pelle, massaggiano e rilassano i muscoli

Oltre che per le Articolazioni è fortemente risolutivo per tessuti sensibili, come viso, collagene, smagliature, rughe, pelle sottile, acneica, dermatiti, segni del tempo, colorito ecc. Ma è soprattutto l’elevata concentrazione di AFA – ficocianine dell’estratto AphaMax® A generare una potente azione protettiva e rigenerativa della pelle.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è dolori-infiammatori-parassiti.jpg

Le AFA-ficocianine hanno dimostrato di essere le molecole antiossidanti più potenti tra tutte le molecole naturali 1000 volte più potenti della vitamina C e 40 volte più potenti di note molecole antiossidanti come quercetina e catechine.

Grazie alla loro azione anti-lipoperossidativa, scientificamente provata Il trattamento “un complesso di Fitocianobatteri e Ficocianine”

insulina

proteggono la pelle sia dagli attacchi esterni ambientali, sia dalle tossine ingerite tramite un’alimentazione sbagliata. by Klamère Nutrigea Prof. Scoglio candidato a Premio Nobel nella Ricerca nutraceutica. di principi nutrizionali wild. In Offerta Lancio 1 Trattamento personalizzato € 20,00 anzichè € 50,00

Con il primo trattamento con sole 49,00 2 confezioni di Acido Ialuronico e Collagene orosolubili da 100 ml l’uno

Prenota il tuo trattamento Tel +39 0721 824500 WathzApp +39 3492246570

Danni causati dall’intolleranza al glutine

Una piccola rassegna di studi scientifici

Come descritto nei libri “Il mal di glutine” (Lorenzo Acerra) e “I pilastri della salute e la rete di interconnessioni” (Corrado Penna), l’intolleranza/sensibilità al glutine può essere causa di decine di patologie, anche molto gravi, che si possono accompagnare alla celiachia,

Pane, Fatto In Casa, Cibo, Fresco, Tavolo, Panificio

che possono verificarsi anche in assenza di essa, o che la possono precedere nel tempo (per dirla con termini tecnici, esistono forme silenti e subcliniche di celiachia che possono poi evolversi in celiachia conclamata, ma esistono anche casi in cui il principale bersaglio della reazione di intolleranza al glutine non è l’intestino).

Hamburger, Burger, Barbeque, Bbq, Manzo, Panino

La valanga di studi sul glutine effettuati nel corso degli ultimi dieci anni fa sì che basti utilizzare la funzione ricerca all’interno dell’archivio on-line di pubmed (o su un qualsiasi motore di ricerca) per trovare decine e decine di ricerche scientifiche che correlano il glutine alle più svariate patologie. Per esempio provate a collegarvi a http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/ e scrivere in alto nella barra “search” le parole “gluten osteoporosis” (glutine osteoporosi) oppure “celiac disease anemia” (celiachia anemia).

Burger, Fast Food, Hamburger, Malsana, Pranzo

Occorre ben comprendere che oltre al tipo di intolleranza al glutine che va sotto il nome di celiachia, esiste anche una “intolleranza al glutine non celiaca” che non causa problemi ai villi intestinali, e che non necessariamente causa danni solamente o primariamente a livello intestinale.

Questo tipo di intolleranza non viene diagnostica coi normali esami di laboratorio, ma si rivela soprattutto dai sintomi. La consapevolezza della reale esistenza di una sensibilità al glutine non celiaca è sempre più diffusa e gli studi nei tempi più recenti si moltiplicano.

Sandwich, Insalata, Vegetariano, Formaggio

Tra i tanti cito l’articolo Spectrum of gluten-related disorders: consensus on new nomenclature and classification sul quale leggiamo che il piccolo intestino dei pazienti con sensibilità al glutine non celiaca è generalmente normale, sebbene i sintomi dei pazienti con sensibilità al glutine e quelli dei celiaci sono spesso indistinguibili;

in sostanza quando tutto porta all’intolleranza al glutine ma gli esami clinici non mostrano segni di celiachia, o quando i pazienti (in uno studio nel quale si possa escludere l’effetto placebo) guariscono con una dieta senza glutine, si può parlare di sensibilità al glutine non celiaca (generalmente indicata con GS, da gluten sensitivity).

Pomodori, Caprese, Mozzarella, Basilico

Tra l’altro molte delle problematiche che possono essere connesse ad una intolleranza celiaca al glutine si sta scoprendo di recente che possono essere anche causate da una intolleranza al glutine non celiaca.

Per esempio, era già noto nella letteratura medica che la celiachia fosse correlata a problemi mentali (“schizofrenia” in primis), adesso si scopre che lo è anche la sensibilità al glutine non celiaca, come mostra l’articolo Celiac and non-celiac gluten sensitivity:

Donna, Autunno, Modello, Moda, Maglione, Cappotto

a review on the association with schizophrenia and mood disorders (“Sensibilità al glutine celiaca e non celiaca; una rassegna dell’associazione con la schizofrenia e i disturbi dell’umore) .

Esiste un articolo in particolare che può riassumere molte delle cose fin qui scritte, intitolato Complications of celiac disease: are all patients at risk? (“Complicazioni della celiachia: tutti i pazienti sono a rischio?”) ;

Fantasia, Luce, Umore, Cielo, Bella, Fairytale, Sogno

in esso viene presa in considerazione la correlazione tra il glutine e quasi tutte le patologie qui discusse, dall’osteoporosi alla dermatite erpetiforme, dalla carenza di ferro ai problemi neurologici, dalla depressione al cancro, dalla stanchezza eccessiva ai problemi dell’apparato riproduttivo femminile.

Ad ogni modo qui sotto è presente una piccola rassegna di studi sul rapporto tra intolleranza al glutine e diverse problematiche di salute.

Osteoporosi 

Umano, Puke, Conati Di Vomito, Lentiggini, Maglietta

Bone mineral density in patients with gluten-sensitivity celiac disease (“Densità minerale dell’osso nei pazienti con intolleranza al glutine”) .

Tiroide 

Celiac Disease and Autoimmune Thyroid Disease (“Celiachia e disturbo autoimmune della tiroide”) .

Epatite 

Leberkäs, Formaggio Del Fegato, Mangiare, Pranzo, Cibo

Celiac disease associated with autoimmune hepatitis and autoimmune hyperthyroidism (“Celiachia associata con epatite ed ipertiroidismo autoimmune”) . 
Prevalence and clinical features of celiac disease in patients with hepatitis B virus infection in Southern Brazil (“Prevalenza e caratteristiche cliniche dei celiaci con infezione da epatite B nel Brasile del Sud”) .

Linfoma 

Cuoco, Cibo, Piastra, Articoli Per La Tavola, Tribunali

Update on the diagnosis and management of refractory coeliac disease (“Aggiornamento sulla diagnosi e la gestione della celiachia refrattaria”) . L’articolo spiega che la condizione di Celiachia refrattaria di tipo II, caratterizzata da una popolazione di linfociti intraepiteliali con fenotipo aberrante, può essere definita come un linfoma intraepiteliale di basso grado.

“Malattie mentali”, depressione, autismo 

Visualizzazione Finestra, Seduta, In Casa, Ragazza

Autism and Schizophrenia: Intestinal Disorders (“Autismo e Schizofrenia: disturbi intestinale”) . The gluten connection: the association between schizophrenia and celiac disease (“La connessione del glutine: l’associazione tra schizofrenia e celiachia”) .

Malattie autoimmuni 

Celiac disease and autoimmune-associated conditions (“Celiachia e condizioni associate all’autoimmunità”) .

Epilessia 

Fuoco, Esplosione, Malattia, Spasmo, Sequestro

Celiac disease with neurologic manifestations in children (“Celiachia con manifestazioni neurologiche nei bambini”) .

Infertilità femminile 

A risk factor for female fertility and pregnancy: celiac disease (“Un fattore di rischio per la fertilità femminile e la gravidanza: la celiachia”) . Reproductive changes associated with celiac disease (“Cambiamenti riproduttivi associate alla celiachia”) .

Ipertensione 

Tris, Amore, Cuore, Ascolta, Gioco Di Strategia

Successful treatment of portal hypertension and hypoparathyroidism with a gluten-free diet (“Successo nel trattamento dell’ipertensione della vena porta e dell’ipoparatiroidismo con una dieta senza glutine”) .

Tumori 

Celiac disease and malignancy (“Celiachia e tumore maligno”) .
Disappearance of Mesenteric Lymphadenopathy with Gluten-Free Diet in Celiac Sprue (“Scomparsa della linfoadenopatia mesenterica con una dieta senza glutine in un paziente celiaco”) . 
L’articolo riferisce di un linfoma maligno in un paziente con celiachia fino ad allora non diagnosticata, che regredisce e scompare dopo l’adesione ad una dieta senza glutine.

Affezioni cardiache 

Palloncino, Cuore, Amore, Romanticismo, Cielo

Death from ischaemic heart-disease and malignancy in adult patients with coeliac disease, (“Morte a causa di ischemia cardiaca e tumore maligno in pazienti adulti celiaci”) .

BioMed Central Medicine 2012; 10: 13, autori Anna Sapone, Julio C Bai et a4l.; https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3292448/..
Auto-Immunity Highlights. 2014 Oct 16;5(2):55-61, autori Porcelli B, Verdino V, Bossini L, Terzuoli L, Fagiolini A; https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26000156.
Pubblicato su Postgraduate Medical Journal, Nov 2008; 82(973): 705-712, autori C. J. R. Goddard, H. R. Gillett; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2660494/. La rivista ove è stato pubblicato l’articolo, precisiamo, è una costola del prestigioso British Medical Journal. 
Pubblicato su Terapevtikeski arkhiv, 2010;82(2):43-8., autori Albulova E A, Drozdov V N, Parfenov A I, Viazhevich Iu V, Petrakov A V, Varvanina G G; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20387675.
Pubblicato su Clinical Medicine & Research Oct 2007; 5(3): 184-192, autori Chin Lye Ch’ng, M. Keston Jones, , Jeremy G. C. Kingham; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2111403/.
Pubblicato su Med Glas (Zenica). 2013 Aug;10(2):408-10., autori Milić S, Mikolašević I, Mijandrušić-Sinčić B, Bulić Z, Giljača V, Štimac D; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23892869.
Pubblicato su Revista de Sociedade Brasileirade Medicina Tropical 2013 Jul-Aug;46(4):397-402, autori Nau A L, Fayad L, Lazzarotto C, Shiozawa M B, Dantas-Corrêa E B, Schiavon L de L, Narciso-Schiavon J L; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23982094.
Pubblicato su Gastroenterology Research and Practice. 2013;2013:518483., autori Nijeboer P, van Wanrooij R L, Tack G J, Mulder C J, Bouma G; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23762036.
Pubblicato su Nutritional Neuroscience 2000, 3: 1, 57 – 72, autori Robert Cade, Malcolm Privette, Melvin Fregly, Neil Rowland, Zhongjie Sun, Virginia Zele, Herbert Wagemaker, Charlotte Edelstein; http://www.fooddetective.pl/…/No%2038.%20Cade%20Autism%20an…
Pubblicato su Acta Psychiatrica Scandinava 2006 Feb;113(2):82-90, autori Kalaydjian A E, Eaton W, Cascella N, Fasano A; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16423158.
Pubblicato su Biomedical research International, 2013;2013:127589, autori Lauret E, Rodrigo L; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23984314.
Pubblicato su Revista medico-chirurgicală̆ a Societă̆ţ̜ii de Medici ş̧i Naturaliş̧ti din Iaş̧i 2013 Jan-Mar;117(1):88-94, autori Diaconu G, Burlea M, Grigore I, Anton DT, Trandafir LM; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24505898.
Pubblicato su Gynecological Endocrinology 2000 Dec;14(6):454-63, autori Anna Velia Stazi, Alberto Mantovani; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11228068.
Pubblicato su World Journal of Gastroenterology Dec 14 2010, autore Hugh James Freeman http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3001971/.
Pubblicato su Journal of Clinical Gastroenterology. 2007 Aug;41(7):724-5., autori Kara B, Sandikci M.; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17667060.
Pubblicato su Medicine (Baltimore) 1980 Jul; 59(4): 249-61, autori Cooper BT, Holmes GK, Ferguson R, Cooke WT; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7392945.
Pubblicato su Journal of Clinical Gastroenterology, 1993; 16(4): 317-319, autori Wink A, De Boer.; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8331266
pubblicato su Lancet 1976 Jul 17; 2(7977): 113-4, autori Whorwell PJ, Alderson MR, Foster KJ, Wright R; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/59182.

Ciclo Mestruale

Asse Intestino – Ciclo Mestruale 

“Ci piace molto dare la colpa agli altri, ma non è sempre così. Molte sono le patologie la cui incidenza sta aumentando l’autismo è passato da 1 su 10000 a 1 su 63, così le patologie autoimmuni e la celiachia.

Bella, Ragazza, Donna, Giovane, Ritratto, Femminile

Alla base c’è un indebolimento dell’intestino. L’intestino è fondamentale per la fertilità della donna, se debole, la Natura mette dei blocchi, che ci divertiamo a forzare senza risolverli. Durante la gravidanza l’intestino si stravolge, alcuni pensano sia per il carico nutrizionale maggiore, ma i processi infiammatori sono responsabili della formazione del feto, ben diverso lo sforzo.

Moda, Bella Donna, Donna, Cappello, Copertura

Se durante la gravidanza cade in una infiammazione cronica, in quel periodo costruisce MALE, microscopici difetti, che diventano centri di vulnerabilità. Inoltre le donne oggi cercano la prima gravidanza più avanti negli anni, dopo un maggior numero di cicli mestruali, che logorano l’intestino in quanto ciclicamente la donna DEVE abbassare la risposta immunitaria per evitare che gli anticorpi attacchino un eventuale feto.

Lo fa producendo una disbiosi che demolisce il triptofano, a cui corrisponde una riduzione, anche, della serotonina cerebrale, con i ben noti sintomi della sindrome premestruale. L’intestino della donna è come una molla e può rimanere snervato: più disbiotico e più infiammato, l’infiammazione riduce la capacità di recuperare il Fe dai macrofagi che l’hanno recuperato dai globuli rossi morti.

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Per questo le donne hanno maggior incidenza di bassi livello plasmatico di Fe, e allora, noi furbacchioni, l’aggiungiamo, ma questo infiamma ancora di più l’intestino e riduce ancora di più i livelli di Fe, allora ne aggiungiamo di più…

Non rispettiamo nemmeno l’intestino della donna in gravidanza, gli diamo il Fe, danneggiando l’intestino della donna e la sua capacità a costruire un figlio sano. Poi, non sazi, lo diamo anche al neonato, in un intestino ancora debole, senza pensare che se nel colostro non c’è, un motivo Ci sarà!!!.

Luna Di Sangue, Luna, Notte, Luna Piena, Moonlight

Poi una bella sberla di vaccini, prima possibile, in modo che distrugga bene un intestino che si sta formando, presto…prima che sia troppo forte per gestirli senza danno.

Poi basta indirizzare le persone contro i metalli, pesticidi, l’ambiente (con questo vorrei anch’io un ambiente più sano).

Pane, Cottura, Fresco, Fatti In Casa, Cibo, Panificio

Così anche la celiachia aumenta in quanto aumentano gli intestini deboli. Si immagini di dover sollevare 150 kg, si farebbe male? penso di si. E’ colpa dei 150 kg? penso di no, un sollevatori di pesi non ha problemi.

Se si fa male è colpa della sua debolezza, se il suo intestino è forte non teme metalli, pesticidi, …ne cibo di alcun genere, purché non sia un veleno che ci ammazza per motivi specifici.

Risultati immagini per irregolarità ciclo

Noi siamo fatti per essere continuamente danneggiati dall’ambiente, ma siamo capaci, se sani, di riparare continuamente i danni (non proteggerci, riparare), abbiamo per ogni nostra cellula 10 operai specializzati e infiniti pezzi di ricambio (le staminali).

Se indeboliamo l’intestino sostituiamo i bravi operai con fannulloni incapaci di ripararci e allora, solo allora, ci ammaliamo.

Mirtillo, Blu, Delizioso, Frutta, Cibo, Dessert, Sweet

Chi siamo in realtà all’interno del macrobiota Intestinale? Batteri anaerobici che popolavano la Terra 3,5 miliardi di anni fa, l’uomo è sulla Terra da 0,5 milioni di anni. In seguito alla catastrofe dell’ossigeno alcuni di questi batteri hanno cercato rifugio INVENTANDOSI sistemi digerenti anaerobici.

Sono 10 volte le nostre cellule!!! ci danno 4 milioni di unità geniche, le nostre SOLE 24000!!! Siamo maggiormente caratterizzati dal DNA dei nostri microbi che da quello delle nostre cellule!!!

Mirtilli, Estate, Frutta, Fresco, Sano, Sweet, Organici

Quindi pensiamo di essere SOLO il carapace di una tartaruga, ci sforziamo di curarlo lasciando morire di fame la tartaruga, ma se le diamo da mangiare, essa penserà a mantenere sano anche il carapace.

Prof. Paolo Mainardi

Cervello e Consapevolezza

La maggior parte dei trattamenti utilizzati dalla moderna medicina occidentale non sono basati su valide prove scientifiche

Se, come si è iniziato a mostrare, e come verrà ancor più argomentato in seguito, una grande parte delle malattie “hanno orgine nel sistema digestivo”, come diceva Ippocrate, va da sé che la gran parte dei rimedi farmacologici e dei trattamenti comunemente utilizzati dalla nostra medicina moderna non affrontano la radice del problema ed è quindi ragionevole essere scettici sulla loro reale efficacia e sicurezza.

Onda, Costa, Spray, Nubi, Surf, Mare, Spiaggia, Acqua

Una ulteriore prova di questo sospetto viene dal Clinical Evidence (“Evidenza Clinica”), una sezione del sito del prestigioso British Medical Journal (una delle riviste più rinomate in ambito medico-scientifico assieme a The Lancet, New England Journal of Medicine, Journal of American Medical Association).

In un recente articolo pubblicato su tale sito e intitolato What conclusions has Clinical Evidence drawn about what works, what doesn’t based on randomised controlled trial evidence? (“Quali conclusioni ha tratto Clinical Evidence su quello che funziona, su quello che non è basato su esperimenti randomizzati col gruppo di controllo?”) vengono tirate le somme di un lavoro di indagine sulla validità delle terapie in uso nel nostro occidente moderno.

Il risultato è decisamente sconsolante:

farmaci, dipendenze

su 3.000 trattamenti sottoposti a valutazione tramite esperimento randomizzato con gruppo di controllo (ovvero valutando l’efficacia del trattamento paragonando un gruppo di pazienti che vengono trattati ed uno – di simile numero e composizione – che non vengono trattati) è stato verificato che:

Il 50% dei trattamenti è di sconosciuta efficacia.
Il 24% pare che siano benefici.
L’11% sono benefici.
Il 7% stanno in una zona limbica tra l’effetto benefico ed il danno.
Il 5% probabilmente non sono benefici
Il 3% pare che siano inefficaci o dannosi.

Occhio, Occhio Blu, Donna, Ciglia, Ritratto, Pelle

Al di là di alcune sottigliezze su cui si potrebbe arzigogolare per arrampicarsi sugli specchi nel tentativo di difendere questo tipo di medicina poco scientifica, abbiamo qui l’ennesima conferma che i trattamenti medici sono ben poco basati sulla solida scienza, e che i vaccini non sono l’unico tipo di terapia mai sottoposta a verifica seria (analisi comparativa di un gruppo di persone sottoposte ed uno di persone non sottoposte al trattamento).

Conflititti d’interesse e scienza poco scientifica: conferme ad alti livelli

Monete, Valuta, Investimenti, Assicurazione, Contanti

Se a questo aggiungiamo l’enorme conflitto di interessi che coinvolge molti medici di alto livello e professori universitari, per non parlare di vere e proprie forme di corruzione, si evidenzia come questo tipo di medicina ufficiale moderna sia una costruzione alquanto inconsistente.

Marcia Angell non è un medico qualunque, ma è stata vice-direttrice e direttrice nientemeno che del New England Journal of Medicine, uno dei più famosi e rispettati giornali medico-scientifici del mondo (assieme a The Lancet, British Medical Jorunal, Journal of the American Medical Association).

Tavoletta, Salute, Medicina, Compresse, Medico

Lei stessa è stata una delle più famose e rispettate giornaliste medico-scientifiche.
La sua indiscussa esperienza sul campo l’ha lasciata delusa e fortunatamente anche piena di una gran voglia di fare chiarezza e di dire la verità. E così ha scritto il libro The Truth About the Drug Companies: How They Deceive Us and What to Do About It (La verità sulle aziende farmaceutiche:

come ci ingannano e cosa fare al riguardo) ed alcuni lunghi articoli di denuncia della moderna medicina farmaceutica e specialmente della psichiatria quali The illusions of psychiatry (L’illusione della psichiatria) e Drug companies & doctors: a story of corruption (Aziende farmaceutiche e dottori: una storia di corruzione) .

Farmacia, Droga, Curare, Medicina, Pharma, Medicinali

Se qualcuno avesse ancora dei dubbi sulla veridicità di quanto appena asserito, può avere l’ennesima conferma leggendo l’articolo del New York Times A doctor put the drug industry under microscope (“Un medico mette l’industria dei farmaci sotto il microscopio”) e leggendo la recensione del suo libro proprio sul sito del New England Journal of Medicine .

Detto questo, e quindi fornite abbondanti prove che la notizia è assolutamente reale, vediamo cosa dice Marcia Angell nelle prime righe dell’articolo succitato Aziende farmaceutiche e dottori: una storia di corruzione.

Compresse, Farmaci, Pillole, Farmacia, Trattare Con

Partendo da un’indagine del senatore repubblicano Charles Grassley “sui legami finanziari tra l’industria farmaceutica e i medici accademici” la Angell racconta il caso del Dr. Joseph L. Biederman, professore di psichiatria dell’Harvard Medical School, nonché primario di psicofarmacologia pediatrica del Massachusetts General Hospital (Harvard), e scrive:

Grazie soprattutto a lui, bambini in giovane età, perfino di appena due anni, vengono adesso diagnosticati come sofferenti di disordine bipolare e trattati con un cocktail di potenti farmaci, molti dei quali non sono stati approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) per quello scopo e nessuno dei quali è stato approvato per l’uso in bambini di meno di dieci anni.

Medico, Salute, Droga, Compresse, Farmacia, Trattamento

(…). Gli stessi studi di Biederman sui farmaci che egli promuove per trattare il disordine bipolare nei bambini erano, secondo il The New York Times che ha riassunto le opinioni delle proprie fonti esperte “così mal congegnati da essere largamente inconcludenti”. (1)

A giugno il Senator Grassley ha rivelato che le aziende farmaceutiche (…) hanno pagato a Biederman 1,6 milioni di dollari in pagamenti per consulenze e conferenze tra il 2000 ed il 2007. Due suoi colleghi hanno ricevuto simili somme [di denaro].

Monete, Banconote, Soldi, Valuta, Finanza, Contanti

Dopo la rivelazione, il presidente del Massachusetts General Hospital ed il dirigente della sua organizzazione dei medici hanno spedito una lettera ai medici dell’ospedale esprimendo non lo sgomento riguardo all’enormità dei conflitti di interesse, ma la simpatia per i beneficiari [di quelle somme].

(1) Gardiner Harris e Benedict Carey, Researchers Fail to Reveal Full Drug Pay (“Ricercatori non rivelano per intero i pagamenti da parte delle aziende farmaceutiche”) The New York Times, 8 Giugno, 2008 .

Persone, Scienziato, Microscopio, White, Chimica

Qualcuno potrebbe pensare che Marcia Angell sia un caso isolato, ma non è assolutamente così. Anche Richard Horton, direttore della rivista Lancet (un’altra delle riviste mediche peer-reviewed più famose e blasonate) in un suo editoriale intitolato Offline: what is medicine’s 5 sigma? Ha dichiarato che una grande quantità della ricerca scientifica pubblicata è inaffidabile, se non completamente falsa, fraudolenta:

Il caso contro la scienza è semplice: gran parte della letteratura scientifica, forse la metà, può essere semplicemente falsa. Studi inconsistenti, analisi non valide, conflitti di interesse, oltre all’ossessione di perseguire delle mode alquanto dubbie, la scienza ha deciso di percorrere una strada buia.

Pillola, Capsula, Volano, Molti, Orda, Massa, Medico

Per ultimo cito Randy Schekman, premio Nobel per la medicina denel 2013, il quale ha affermato: “Le principali riviste scientifiche distorcono il processo scientifico e rappresentano una «tirannia» che va spezzata”.

Queste parole compaiono su un suo articolo scritto per il quotidiano The Guardian il giorno stesso in cui ha ricevuto il premio Nobel. Come se non bastasse pochi giorni prima, sempre in una intervista al The Guardian, Peter Higgs , noto per avere teorizzato il famoso bosone aveva denunciato il sistema delle pubblicazioni scientifiche.

Dna, Materiale Genetico, Elica, Proteine, Biologia

La dichiarazione di Schekman è passata quasi sotto silenzio, fanno eccezione un trafiletto su Il Corriere della Sera (Schekman: «Le principali riviste scientifiche danneggiano la scienza» ) e un articolo su l’Unità (Il Nobel Shekman: “Boicottiamo Science e Nature” ). Gli altri giornali e persino riviste di settore come Le Scienze, Oggiscienza, Focus, sempre pronte a scagliarsi contro la “scienza-spazzatura” e contro i paladini delle terapie naturali si sono “dimenticati” di segnalare simili vicende.

Perché succede tutto questo?

Medicina, Biologia, Assistenza Sanitaria, Dna, Ricerca

Semplicemente le riviste scientifiche in ambito medico, per quanto all’apparenza sottopongano a controllo e revisione gli articoli che vengono loro proposti, in realtà non possono far funzionare questo filtro in maniera equanime, per il semplice fatto che esse (come i nostri quotidiani) prendono una consistente parte dei propri guadagni dalla pubblicità, e la pubblicità prevalente sulle pagine di tali riviste (come è facile immaginarsi) è quella pagata dalle aziende farmaceutiche.

Mondo, Mappa, Pillola, Terra, Assistenza Sanitaria

Di conseguenza una ricerca che valuta positivamente l’effetto di un farmaco, o che considera innocuo un eccipiente o un principio attivo, sarà più facilmente accettata per la pubblicazione, mentre una ricerca che valuta negativamente l’effetto di un farmaco o che mostra la tossicità di un eccipiente o di un principio attivo, incontrerà sicuramente delle resistenze maggiori ad essere pubblicata.

Nel nostro mondo occidentale ormai le farmacie sono capillarmente diffuse al pari dei panifici, il giro d’affari complessivo delle aziende farmaceutiche è da capogiro, e ci vuole poco a capire quali enormi conflitti di interesse ci possono essere in ballo.

Luogo Di Guerra, Guerra, Apocalisse, Fine Del Mondo

E ancora Richard Smith, direttore del British Medical Journal, in un articolo intitolato Peer review: reform or revolution? (“Revisione autorevole: riforma o rivoluzione?”) demolisce la pratica corrente della “revision autorevole” (il processo che in teoria permettebbe un controllo della serietà degli studi scientifici pubblicati da parte di altri esperti incaricati dalla singola rivista scientifica). Egli afferma infatti che:

Il problema con la revisione autorevole è che abbiamo buone prove delle sue carenze e poche prove dei suoi benefici. Sappiamo che è costosa, lenta, soggetta ad errori di bias, aperta all’abuso, possibilmente anti-innovativa, e incapace di individuaree la frode.

Sfondo, Carta Da Parati, Cranio

Sappiamo anche che gli articoli pubblicati che vengono fuori da questo processo sono spesso carenti esageratamente carenti. (…) che le revisioni di routine hanno raramente metodi adeguati e sono fortemente influenzate dal pregiudizio sulla specialità e la geografia nelle referenze che esse citano.

Detto questo nel presente libro vengono citate centinaia di ricerche scientifiche, e il lettore potrebbe essere confuso al riguardo; ma per l’appunto si tratta di ricerche che mostrano come i farmaci possano causare disbiosi intestinale, e come la carenza di microrganismi benefici ed il proliferare di quelli patogeni possa causare varie malattie.

La Tutela Ambientale, Conservazione Della Natura

Si tratta di ricerche quindi che più difficilmente passano al vaglio dei curatori di una rivista medica, perché, direttamente o indirettamente, puntano il dito sugli effetti collaterali dei farmaci (molti dei quali causano disbiosi); inoltre le cure della disbiosi passano più per le scelte dietetiche che per i rimedi farmacologici.

È vero, il risultato di queste ricerche potrebbe portare al “business dei probiotici”, ma si tratta di un business che non va nel senso della perpetuazione del circolo vizioso (sintomo-farmaco-effetto collaterale-altro farmaco), ma nel senso di un intervento che mira ad affrontare la radice del problema (per quanto un probiotico da solo non possa fare miracoli),

Grembiule, Summer Dress, Ragazza, Donna, Gambe, Foresta

ed inoltre è possibile ottenere degli ottimi integratori di probiotici anche mangiando cibi fermentati (come i crauti per esempio), che volendo si possono imparare a fare da soli (è facile anche preparare il kefir d’acqua, di succo di frutta, di latte di riso, mandorla o cocco).

Pubblicazioni: http://scienzamarcia.altervista.org/pilastri.doc

ECN

Iperattività

Anche i disturbi specifici dell’apprendimento si possono curare (e così pure l’iperattività ed il disturbo dell’attenzione) tossine peptidi (come le caseomorfine e le gluteomorfine)

risultati ottenuti nella sperimentazione del GcMAF (una proteina del tutto naturale) nella cura dell’autismo e anche Fiori di Bach :

autismo

Abbiamo a disposizione alcuni fiori che possono aiutare nella difficoltà di concentrazione e il divagare della mente del bimbo tipo “Clematis” e “White Chestnut”, per l’insicurezza “Larch”, “Centaury” o “Cerato”, per l’ansia e la voglia di fare in fretta “Impatiens” e “Agrimony”, per l’agitazione “Vervain”, “Olivo” per la depressione e altri a secondo l’evoluzione dello stato d’animo, sicuramente non risolvono la Dislessia, ma possiamo aiutare e accompagnare dolcemente il bimbo ad affrontare il suo percorso con una maggiore serenità, e aiutare i genitori in questo Iter non facile.

Estate, Bambine, Bambini, Giocando, Prato, Infanzia

Che la dislessia , la discalculia, la disgrafia, il disturbo della comprensione del testo , o altri simili disturbi dell’apprendimento possano essere defintivamente curabili lo si può dimostrare guardando i video già segnalati.

Se un bambino di 4 anni può guarire da una forma grave di autismo, perchè non può farlo una persona dislessica?

Se quel bambino ripreso nel video può passare da una situazione di incontenibile movimento delle mani e della test, con versi e urla, ad uno stato di tranquillità in cui riesce a relazionarsi con le persone intorno a lui, non è forse qualcosa di relativamente più semplice risolvere un problema di decodifica e comprensione del testo o di difficoltà con certi meccanismi del calcolo numerico?

glutine, caseine

È vero che la dottoressa Campbell afferma che il suo metodo GAPS funziona ottimamente con i bambini più piccoli (da cui l’importanza di una diagnosi precoce) e più difficilmente con quelli più grandi, ma è pur vero che il protocollo messo a punto da Kerri Rivera, che si affianca ad un protocollo antiparassitario, ha dimostrato di dare ottimi risultati anche con ragazzi più grandi (persino di 30 anni).

Formaggi, Pila Di Formaggi, Francia, Francese, Cibo

Le testimonianze contenute nel suo libro Guarire i sintomi noti come autismo mostrano che nei ragazzi più grandi il livello di infestazione da parassiti è spesso fin troppo elevato. Forse questo può rendere conto del fatto che il solo regime GAPS (dieta paleolitica e integratori di fermenti lattici) non basta per eradicare il problema e che occorre prestare maggiore attenzione al problema dei parassiti?

Il problema dei bambini autistici e delle persone dislessiche è nel cervello, chiaramente, ma cos’è che causa esattamente la disfunzione a livello cerebrale?

Batteri, Medico, Biologia, Salute, Anatomia, Scienza

Decine di medici, ricercatori, biologi, da tempo indicano la causa nelle tossine che patogeni (Candida, Clostridium, Batteroidi etc.) e parassiti (ossiuri, fasciole, ascaridi, vermi a corda ed altri vermi intestinali) rilasciano nell’intestino e che poi (complice spesso l’eccessiva permeabilità intestinale) arrivano fino al cervello. Come quando si beve una birra, le tossine passano dall’intestino al cervello, causando una disfunzione, un’alterazione del funzionamento cerebrale.

Virus, Microscopio, Infezione, Malattia, Morte, Medico

Tra l’altro queste problematiche (disbiosi/parassitosi) causano fin troppo spesso una difficoltà a digerire correttamente glutine e caseina, lasciando come sottoprodotto della digestione dei peptidi oppioidi: il glutine e la caseina mal digeriti generano caseomorfine e gluteomorfine, sostanze simili alla morfina e che quindi possono causare anch’esse alterazioni a livello mentale. 

Dente Di Leone, Impianto, Vicino, Macro, Natura, Fiore

Del resto queste condizioni (disbiosi/parassitosi) sono sempre più spesso messe in relazione dagli esperti del settore a: irritabilità, aggressività ansia, attacchi di panico, disturbo dell’attenzione, iperattività, allergie agli alimenti e agli inalanti, asma, dermatiti eczemi e psoriasi.

Batteri, Medico, Biologia, Salute, Anatomia, Scienza

L’ipotesi di una causa genetica per queste malattie del resto non regge, visto il continuo aumento di casi sia di autismo, che di dislessia, che di tutte le altre malattie sopra menzionate. Ci possono eventualmente essere geni che predispongono ad un certo problema, ma che si attivano solo se c’è qualche fattore ambientale scatenante.

Del resto le analisi delle urine mostrano spesso alti livelli di peptidi (come le caseomorfine e le gluteomorfine) nei soggetti che soffrono di questo tipo di malattie/sindromi/disturbi, come già mostrato.

Felice, Ragazzo, Autismo, Bambino, Infanzia, Estate

Per affrontare l’autismo e molti problemi ad esso correlati è possibile anche utilizzare due approcci che vanno nella stessa direzione del protocollo GAPS, sebbene si basino su una dieta meno rigida. Il primo è il protocollo CD di Kerri Rivera, ed il secondo è il metodo CEASE (basato su un tipo di omeopatia detta isoterapia) applicato anche in Italia da un piccolo numero di medici (vedi il capitolo relativo).

Bolla Di Sapone, Bambino, Ragazza, Occhiali Da Sole

Nel libro di Kerri Rivera ci sono anche testimonianze di genitori i cui figli, seguendo il protocollo descritto nel suo libro, risolvono problemi di dislessia e di iperattività; dal canto suo anche la dottoressa Campbell riporta guarigioni con suo protocollo nutrizionale GAPS fondato sulla dieta paleolitica ed i probiotici.

Michelangelo, Astratto, Ragazzo, Bambino, Adulto

Del resto, se anche ci fossero problemi a livello di “circuiti cerebrali bloccati su funzionamenti anomali” che causano i disturbi dell’apprendimento come non valutare positivamente gli entusiasmanti risultati ottenuti nella sperimentazione del GcMAF (una proteina del tutto naturale) nella cura dell’autismo?

Tale proteina ha sorprendentemente potenziato i neuroni e le loro interconnessioni in esperimenti in vitro, e contribuito alla guarigione o a notevoli miglioramenti persino su soggetti autistici (vedi a tal proposito il capitolo dedicato al GcMAF dal dottor Marco Ruggero e presente nel libro di Kerri Rivera). Su tale sostanza non ci sono troppe informazioni disponibili in italiano. Purtroppo il GcMAF al momento costa un po’ troppo.

Bambino, Ragazzo, Ritratto, Bambini, Persone, Carino

Molto interessante è anche la testimonianza di una madre che afferma di avere risolto i problemi di iperattività, disgrafia e discalculia seguendo i consigli contenuti nel libro di Abram Hoffer Curare i disturbi di attenzione e di comportamento dei bambini , ovvero per mezzo di una dieta (non troppo rigida in verità) e di alcuni integratori alimentari (vitamina C, calcio, fosforo, magnesio, zinco, Omega 3, tutte le vitamine del gruppo B, con dosaggi particolarmente alti di B3).

Questa testimonianza mostra che non molto diversa è la causa del cosiddetto disturbo dell’attenzione e dell’iperattività:

Uova, Bacon, Colazione, Becon, Caffè, Pane, Cibo

carenze nutrizionali (ferro, magnesio, zinco, vitamine del gruppo B) causate dalla disbiosi e dalla parassitosi. Per chi non fosse soddisfatto da questa testimonianza ricordo la già citata ricerca scientifica che va nella stessa identica direzione, ovvero Attention deficit/hyperactivity disorder (ADHD) in children:

rationale for its integrative management (“Disturbo del deficit dell’attenzione/iperattività nei bambini: una guida per la sua gestione con gli integratori”) nella quale si mostra come l’integrazione omega 3 e omega 6, vitamine del gruppo B e correzione della disbiosi intestinale aiutano a mitigare sintomi quali iperattività e difficoltà di concentrazione, problematiche che affliggono gran parte delle persone sofferenti di autismo.

Mirtilli, Dessert, Prima Colazione, Cibo, Bacca, Frutta

Segnalo infine un articolo sul possibile uso dei fiori di Bach per aiutare la concentrazione e gestire gli stati d’animo dei ragazzi e bambini con disturbi dell’apprendimento:
http://www.cure-naturali.it/…/dislessia-bambini-fior…/4742/a

Asse intestino cervello

Registrare le tue misure corporee prima di cominciare

P.S queste info sono a scopo formativo e informativo, perchè le persone ritornino ad essere responsabili e titolari di Se Stessi.

Per arrivare alla meta che vuoi raggiungere è importante che tu abbia ben presente la situazione da cui sei partito. Se ti prendi il tempo adesso per analizzare e registrare alcune misure specifiche – chiamate “dati biometrici” – godrai di due benefici importanti:

Cono Gelato, Fusione, Caldo, Paletta Del Gelato

sei motivato ad apportare i cambiamenti. Se sei in grado di quantificare gli indicatori essenziali del tuo stato di salute e puoi valutare obiettivamente la tua situazione, trovi la giusta motivazione per impegnarti a migliorarla; valuti i tuoi progressi.

È incredibilmente appagante vedere che i numeri iniziano a migliorare e sapere che le tue scelte stanno producendo risultati quantificabili.

Pancia, Corpo, Calorie, Dieta, Esercizio, Grasso

Queste sono le misurazioni che ti consiglio di effettuare per avere una base di riferimento. Puoi anche registrarle insieme ai dati relativi all’apporto di cibo, così da avere tutti questi valori sotto controllo per una rapida consultazione.

La percentuale di grasso corporeo


Il grasso corporeo è essenziale per la salute. Protegge gli organi e conserva depositi di energia e di preziose sostanze nutritive (come le vitamine liposolubili A, D, E e K).

Pesare, Scale, Equilibrio, Misura, Di Misura, Pesatura

Se il grasso corporeo è troppo scarso, il corpo inizia a intaccare le proteine dei muscoli per ricavare energia, entrando in quello che viene definito stato catabolico. Un eccesso di grasso corporeo invece – specialmente di grasso viscerale – è associato a malattie croniche come le cardiopatie, il diabete e il cancro.

La quantità di grasso presente nel tuo corpo è un indicatore essenziale della tua attuale salute metabolica. Conoscere la percentuale di grasso ti consente anche di calcolare la tua massa magra, che sostanzialmente è composta da tutti gli altri componenti organici escluso l’adipe.

Black, Corpo, Tette, Boutique, Reggiseno, Al Seno

E se conosci la tua massa magra puoi anche calcolare esattamente quante proteine dovresti consumare su base quotidiana; un altro parametro cruciale che ti aiuterà enormemente nel cammino verso la salute ottimale.

Quando hai determinato la tua percentuale di grasso corporeo, se la sottrai da 100 ottieni la tua percentuale di massa magra. Quindi moltiplica questa percentuale per il tuo peso attuale e otterrai la quantità complessiva di massa magra.

Scala, Perdita Di Peso, Fitness, Dieta, Salute

Per esempio, poniamo che usando uno o più metodi descritti qui sotto stabilisci che la tua percentuale di grasso corporeo è del 30 per cento. Significa che hai il 70 per cento di massa magra. Dopodiché prendi il 70 per cento del tuo peso (moltiplicato per 0,7) per quantificare la tua massa magra.

Ci sono molti modi per determinare la quantità di grasso presente nel corpo. Li elenco qui sotto in ordine di costo, complessità e precisione, dal più basso al più alto:

L’approssimazione fotografica.

Fitness, Salto, Salute, Donna, Ragazza, Sano, In Forma

l metodo più semplice e più economico per calcolare la percentuale di grasso corporeo è scattarti una fotografia in cui indossi solo biancheria intima e poi confrontarla con le fotografie di persone che hanno diverse percentuali di grasso corporeo. Facendo una ricerca in internet digitando “percentuale di grasso corporeo” puoi visualizzare le immagini nella pagina dei risultati.

Ovviamente questo non è il metodo più preciso e richiede che tu sia obiettivo riguardo al tuo aspetto, ma può darti un’idea generale della tua situazione attuale e di come potrebbe essere la prossima tappa del tuo stato di salute. Il plicometro.

Fisioterapia, Allenamento Con I Pesi, Manubri

Strumento economico e maneggevole per misurare lo spessore di una plica cutanea e del grasso sottostante. Il plico metro somiglia a una pinza e ha un prezzo che varia da pochi euro a un paio di centinaia di euro.

Può misurare la distanza al millimetro. Di solito nella confezione ci sono le istruzioni e le formule per calcolare la tua percentuale di grasso corporeo. Oppure puoi chiedere al tuo medico.

Fisioterapia, Massaggio, Indietro, Relax, Mani, Pelle

Le misure che prendi in alcuni punti del corpo possono aiutarti a determinare la percentuale complessiva di grasso corporeo. Anche se c’è sempre un margine di errore, la misurazione con il plicometro è uno dei metodi più collaudati e precisi.

Per ottenere risultati più affidabili è bene svolgere la misurazione con l’aiuto di un’altra persona – in particolare per le donne, che devono misurare la plica cutanea dietro la parte superiore del braccio, un’area difficile da raggiungere – e farsi assistere dalla stessa persona per ogni misurazione.

Verdure, Una Sana Alimentazione, Cucina, Cibo, Mangiare

Per calcolare la percentuale complessiva di grasso corporeo partendo dalle misure parziali puoi svolgere tu stesso i calcoli o usare un calcolatore online adibito a questo scopo. Analisi dell’impedenza bioelettrica (BIA). Un metodo di misurazione molto semplice consiste nel salire su un tipo di bilancia che misura il grasso corporeo e che trovi in commercio per una modica cifra.

La BIA invia un segnale elettrico in tutto il corpo, che attraversa facilmente la massa magra – composta per il 75 per cento di acqua e che è un buon conduttore di elettricità – ma trova un ostacolo nel tessuto adiposo, che contiene inferiori quantità d’acqua.

Verdure, Carota, Cibo, Sano, Dieta, Verde, Nutrizione

Questa analisi è pratica, ma quando sei nello stato di chetosi nutrizionale potrebbe non essere precisa, perché il passaggio alla combustione dei grassi ha un effetto diuretico. Ciò accade perché ogni molecola di glicogeno contiene 3 o 4 grammi d’acqua, perciò, quando bruci le riserve di glicogeno mentre ti appresti a bruciare i grassi, rilasci anche l’acqua che contengono e questo potrebbe compromettere la precisione della BIA.1

Questa misurazione – insieme ad altri dati che inserisci nel dispositivo, come il peso, l’età e il sesso – si usa per calcolare la percentuale di grasso corporeo, la percentuale di massa magra e altri valori della composizione corporea.

Still Life, Fine Art, Pittura, Frutta, Frutti, Fruttato

Anche se i valori assoluti potrebbero avere un lieve margine d’errore, di solito le bilance per la BIA sono molto precise e costanti. Perciò, anche se in termini assoluti la cifra non è esatta, la bilancia misura con precisione le variabilità del grasso corporeo giorno per giorno, che è un dato molto più indicativo rispetto al peso corporeo.

Skulpt: la tomografia a impedenza elettrica (EIM). La EIM è una tecnologia relativamente nuova. Gli strumenti che consentono questa analisi sono entrati sul mercato solo di recente, anche se vengono testati negli ospedali da più di un decennio. Questo metodo è simile alla BIA in quanto utilizza l’elettricità per
determinare alcune qualità del tessuti corporei.

Smoothie, Succo, Drink, Cibo, Vegetariano, Vegan, Sano

Un dispositivo per la EIM usa uno specifico tipo di corrente che scorre attraverso il grasso e fornisce riscontri sulla qualità della massa muscolare; è ideato per essere posizionato su muscoli particolari per ottenere un quadro dettagliato del vigore di ogni gruppo muscolare e raccogliere dati sulla quantità di grassopresente in diverse aree del corpo.

Lo strumento è costoso ma si può usare in condivisione con amici o familiari. Da poco è uscito anche un modello più economico. Bod Pod: la pletismografia a spostamento d’aria (ADP).

Prima Colazione, Succo D'Arancia, Pane, Grano Intero

Questo metodo prevede di restare seduti dentro una camera chiusa di forma ovale per cinque minuti o poco meno, mentre appositi strumenti misurano la quantità d’aria che il corpo sposta. Anche se devi restare fermo, il test non provoca disagi; alcune persone riferiscono che è come stare su un ascensore o su un aereo in fase di decollo.

Il Bod Pod è uno dei metodi più precisi per la misurazione della composizione corporea. Per trovare un centro che svolge questo esame vicino a casa tua puoi consultare un motore di ricerca online digitando “Bod Pod Italia istituto”. Inoltre dovrai fare più sedute per determinare i cambiamenti avvenuti nel tuo corpo dopo la misurazione iniziale.

Pane, Rotolo, Mangiare, Alimentari, Prima Colazione

DEXA: assorbimetria a doppio raggio X. Una DEXA è una radiografia che offre una lettura dettagliata della massa grassa, della massa magra e della massa ossea locale e globale.

Forse ne avrai sentito parlare, specialmente se sei una donna, perché questo metodo viene spesso utilizzato per misurare la densità ossea. Anche se molti lo considerano molto preciso per la misurazione della massa grassa, il dottor Jason Fung ritiene che offra misurazioni errate della massa magra.

Hamburger, Burger, Barbeque, Bbq, Manzo, Panino

Grazie all’uso dei raggi X, la DEXA è il metodo più accurato tra quelli presenti in questo elenco. Ma è anche uno dei più costosi e oltretutto comporta l’esposizione alle radiazioni, seppure a livelli minimi. Probabilmente dovrai fare un po’ di ricerche per trovare un posto che effettui la DEXA (molti ospedali, centri universitari di fisiologia dell’esercizio fisico e strutture sanitarie lo svolgono).

Tieni a mente che la DEXA, perché sia veramente utile, deve essere ripetuta dopo qualche mese per valutare i mutamenti della composizione corporea. Quando prendi l’appuntamento, chiarisci che vuoi esaminare la massa grassa e non la densità ossea.

Shish Kebab, Spiedino Di Carne, Spiedino Di Verdure

La circonferenza addominale


La circonferenza addominale è un parametro abbastanza affidabile per prevedere il rischio di morte per attacco cardiaco e per altre cause. È anche facile da rilevare: basta prendere un metro e misurare la circonferenza minima dell’addome, nella fascia che sta sotto la cassa toracica e sopra l’ombelico.

Quella che segue è una guida generale per una sana circonferenza addominale:
uomini: tra i 94 e i 101,5 cm indica sovrappeso; sopra i 101,5 cm indica obesità;
donne: tra gli 80 e gli 88 cm indica sovrappeso; sopra gli 88 cm indica obesità.

Marmellata, Vasetti, Frutta, Naturale, Cibo, Organici

Il girovita è un importante indicatore dello stato di salute perché il tipo di grasso che si accumula intorno alla vita – detto “grasso viscerale” o “grasso addominale” – è legato al rilascio di proteine e ormoni che causano infiammazioni, che a loro volta possono danneggiare le arterie e incidere sul metabolismo dei grassi e degli zuccheri.

Per questo motivo il grasso viscerale è fortemente associato al diabete di tipo 2, alle malattie cardiache, all’apoplessia, all’Alzheimer e ad altre malattie croniche.

In Esecuzione, Sprint, Cinder-Track, Cinderpath, Inizio

La circonferenza addominale che si riduce è un ottimo indicatore del miglioramento dello stato di salute. Linee guida per la percentuale di grasso corporeo emanate dall’American Council on Exercise (Consiglio americano per l’esercizio fisico)

Peso corporeo


Metto per ultimo il peso corporeo perché di per sé non è un valido indicatore dello stato di salute. Il peso dipende da molte variabili, a cominciare dalla densità e dalla struttura ossea. Per esempio, un calciatore magro e muscoloso può pesare molto, ma di certo ciò non indica che abbia un rischio elevato di disfunzioni metaboliche.

Uomo, Fare Jogging, Uomo Che Corre, Esercizio, Sano

Il peso comunque è facile da rilevare e da monitorare e può darti buone informazioni sulla direzione in cui ti stai muovendo.

Ti consiglio di rilevare il tuo peso di partenza e poi pesarti ogni giorno alla stessa ora, idealmente dopo l’evacuazione intestinale e prima di fare colazione. Questo ti aiuterà a ridurre al minimo le variazioni che intervengono nell’arco della giornata.

In Esecuzione, Corridore, Lunga Distanza, Fitness

Il peso può aumentare se stai accumulando massa muscolare e stai perdendo la massa grassa. Perciò interpreta bene l’esito della bilancia e non cedere alla tentazione di pesarti più volte al giorno.

Dr. Joseph Mercola “Trasforma il grasso in energia”

Analisi da laboratorio

Il programma alimentare che espongo in questo libro (trasforma il grasso in energia)

migliorerà radicalmente la tua salute, ma è importante tenere presente che ci sono due fattori che possono limitare i miglioramenti: livelli troppo bassi di vitamina D e livelli troppo alti di ferro.

analisi da laboratorio

Per questo motivo è importante che prima di cominciare il programma misuri i tuoi livelli di vitamina D e di ferro e cerchi di ottimizzarli.

Io credo che questi due test siano essenziali per la salute, perché la vitamina D e il ferro hanno un enorme impatto sui mitocondri e senza le analisi di laboratorio è impossibile stabilire quali sono i tuoi livelli. Ti raccomando anche di svolgere le analisi del mercurio per accertarti di non avere livelli troppo alti di questa tossina nociva.

Infine, ti consiglio altri tre esami – elencati qui sotto – che servono a monitorare il tuo stato di salute e che è bene fare prima di cominciare, perché ti danno una base di riferimento per verificare i tuoi miglioramenti quando avrai attuato il programma.

Vitamina D

vitamina D, sole, UVB, calcioferolo, ossa, deframmentazione ossea, sistema immunitario

Tra le sostanze nutritive di cui la maggior parte delle persone è carente, la vitamina D è indubbiamente la più importante. La carenza di vitamina D è dovuta per lo più alla mancanza di esposizione al sole o perché si vive in zone che non godono della luce diretta del sole tutto l’anno o perché non si espongono al sole ampie superfici di pelle su base regolare.

Anche l’età e la carnagione influiscono sulla quantità di vitamina D che viene sintetizzata dalla pelle.

Sopracciglio, Ciglia, Occhio Umano, Volto Umano, anemia, feritina,

Dovresti fare le analisi della vitamina D almeno una volta l’anno, o magari ogni qualche mese, finché sviluppi una routine che ti assicura di mantenere livelli ottimali di questa sostanza, che vanno dai 40 ai 60 nanogrammi per millilitro. Gli esami per misurare i livelli di vitamina D sono due, quello che devi richiedere tu si chiama “test della 25- idrossivitamina D”, detto anche “D 25 OH”.

Il sistema ideale per ottimizzare i livelli di vitamina D è un’assennata esposizione al sole. Per farlo dovrai modificare le tue abitudini. Gli integratori sono un surrogato dalla luce solare, ma possono essere una soluzione pratica se le circostanze t’impediscono di esporti al sole per lunghi periodi dell’anno.

Moda, Cappello Sole, Protezione Solare, Vacanze

Molte persone non capiscono che la vitamina D è un indicatore biologico dell’esposizione agli UVB, che ha altri effetti oltre alla produzione della vitamina D. Quindi, se il tuo corpo assume vitamina D per via orale ma non si espone al sole, perde importanti benefici – probabilmente non ancora riconosciuti – di un’esposizione solare ottimale.

Personalmente ho preso molto sul serio la questione e mi sono trasferito in una zona subtropicale, in cui posso ricavare la vitamina D da una prudente esposizione al sole, nel modo più naturale, per la maggior parte dell’anno.

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Non prendo integratori di vitamina D da una decina d’anni, eppure i miei livelli sono ancora ottimali. Vivendo in una zona in cui il sole splende spesso, passare del tempo all’aperto è una delle mie priorità.

Quindi organizzo i miei impegni in base all’esposizione solare e quasi tutti i giorni riesco a camminare sulla spiaggia per almeno un’ora, se non due o tre. In inverno, quando i raggi UV sono meno intensi, vado a camminare a mezzogiorno.

Giovane Donna, Donna, Mare, Oceano, Abito Bianco

D’estate, quando gli UV sono troppo intensi e le temperature troppo alte nella parte centrale della giornata, vado a camminare al mattino presto. Per giustificare tutto il tempo che passo all’aperto, ho preso l’abitudine di leggere con il mio dispositivo digitale, così riesco a leggere circa 150 libri l’anno.

Ferritina

Globulo Rosso, Rbc, Eritrociti, Sangue, Red, Cella

Il test della ferritina misura la molecola trasportatrice del ferro, una proteina che si trova all’interno delle cellule e che immagazzina il ferro, e si chiama appunto ferritina. Se i livelli di ferritina sono bassi significa che sono bassi anche i livelli di ferro.

Credo che questo sia uno degli esami più importanti da svolgere regolarmente nell’ambito di uno screening preventivo e proattivo. Questo vale in particolare per i maschi adulti e per le donne in postmenopausa, che non perdono più sangue con il ciclo mestruale.

Analisi del mercurio

Dentista, Cure Odontoiatriche, Odontoiatria, Denti, mercurio

Molte persone sono contaminate dal mercurio, che è presente in diverse specie di pesci e nell’amalgama d’argento utilizzato per le otturazioni dentali. L’esame si può fare in un qualsiasi laboratorio di analisi.

Esami facoltativi ma raccomandati

Non devi necessariamente fare questi esami prima di cominciare la TMM, ma dovresti farli appena riesci, perché ti daranno un’importante base di riferimento. Puoi farli dopo che hai seguito il programma per qualche mese per controllare se i tuoi valori si muovono nella giusta direzione.

Insulina a digiuno

Diabete, Malattia, Diabetici, Salute, Medico, Medicina, insulina

La misurazione dell’insulina offre un’indicazione importante per capire quanto è efficace la tua combustione dei grassi. Il test deve essere fatto a digiuno, altrimenti il riscontro non è accurato.

Più è basso il valore meglio è. Il livello ideale è sotto i 2-3 mIU/L. Se i livelli sono superiori a 5 significa che non stai bruciando i grassi come carburante principale.

Profilo lipidico a digiuno

Mirtilli, Dessert, Prima Colazione, Mirtillo, Cibo

La nostra civiltà è ossessionata dai livelli di colesterolo. Eppure i livelli elevati di colesterolo sono raramente un fattore di rischio per le malattie cardiache, a differenza dei trigliceridi elevati. Con la TMM i trigliceridi elevati si possono facilmente correggere portandoli al livello ideale, che è inferiore a 75.

È utile considerare anche il rapporto tra trigliceridi e HDL, che dovrebbe essere inferiore a 2. Puoi anche valutare il rapporto tra HDL e colesterolo, che dovrebbe essere sopra il 24 per cento: per questo valore, più alto è il numero, meglio è.

Asparagi, Bistecca, Costata Di Manzo, Carne Di Vitello

PCR. Questo esame misura i livelli di una proteina chiamata proteina C reattiva, un indicatore del livello d’infiammazione generale del corpo. Ci sono due tipi di test: quello normale e quello ad alta sensibilità. È meglio svolgere quello ad alta sensibilità per misurare i livelli di PCR, che idealmente dovrebbero essere inferiori a 0.7 mg/L

Dr. Joseph Mercola “Trasforma il grasso in energia”

Digestione dei mammiferi 

Asse Intestino – Cervello

Tempeh, Insalata, Vegan, Cibo, Fresco, Vegetale

I batteri sono eterotropici, ovvero possono mangiare qualunque cosa e da questa ricavarne energia, i sistemi (impianti) digestivi sono invece fortemente orientati al tipo di cibo ingerito dall’animale.

Quello dei carnivori è il più semplice, in qaunto i predatori mangiano carne grassa (!!!!), Sono in realtà in dieta chetogenica (rapporto grassi: carboidrati = 4:1).
 
Insalata, Salutare, Cibo, Foglia, Ortaggio, Cipolla
 
Il risultato dei processi digestivi sono uguali per tutti i mammiferi, in quanto le loro cellule necessitano delle stesse cose, e sono gli acidi grassi a corta catena (SCFAs:
 
acido acetico, acido butirrico, trigliceridi a media catena) e ammino acidi ramificati (BCAAs), quindi per i carnivori predatori è sufficiente “tagliare” gli acidi grassi assunti come cibo.
 
Astratto, Manzo, Gran Bretagna, British, Brown, Carote
 
Gli erbivori, i frugiferi e i follivori devono invece ricavarli dalla fermentazione delle fibre indigeribili, carboidrati non scindibili dall’amilasi.
 
Un carnivoro predatore mangia un 70% di grassi da cui ricava un 70% di SCFAs, un erbivoro, follivoro, frugifero mangia un 70% di fibre da cui ricava un 70% di SCFAs.
 
Piatto, Insalata, Pomodoro, Patate, Fagiolini, Arance
 
Il carnivoro necrofago mangia la carne magra lasciata attaccata all’osso dal predatore, dopo che questa è stata digerita (putrefatta) da altri batteri.

Quando chiediamo al macellaio di darci carne molto magra, ci facciamo molto male.

Verdure, Una Sana Alimentazione, Cucina, Cibo, Mangiare

Nessun carnivoro mangerebbe questa carne. Il nostro intestino deriva da quello dei frugiferi, quindi è FATTO per processare le fibre, che non “graffiano” ne si depositano, quelle digeribili vengono attaccate dall’amilasi salivare e pancreatica, quindi in bocca e nel tenue;

Fanciulla Panini, Panino Aperto, Insalata

per poi essere demolite a monosaccaridi nell’orletto a spazzola, da enzimi più specifici (es maltasi), quelle indigeribili arrivano al colon, dove fermentano per produrre gli SCFAs, nutriente delle cellule intestinali (quindi usate burro, aceto nelle insalate e verdure, in questo modo nutrirete il vostro intestino).

Prima Colazione, Cibo, Piatto, Colazione Inglese
 
Il problema che possono arrecare le fibre digeribili è dovuto ad una ridotta produzione degli enzimi specifici, problema che NON si risolve eliminando le fibre, anzi così lo peggioriamo, in quanto, liberi di non crederci, ma anche questa produzione enzimatica è sotto il controllo dei nostri amici batteri, quelli simbiotici.
 
Prima Colazione, Sano, Hummus, Diffusione
 
Una disbiosi riduce la produzione enzimatica, studi dimostrano come l’alfa-lattoalbumina stimoli queste sintesi, ma è un’azione indiretta dovuta alla riduzione della disbiosi.
 
mangiare verdure tagliate alla julienne, lasciate in frigo 3 – 4 ore con un limone spremuto e oli extra vergine, si introduce fibre pre-digerite che non necessitano (o necessitano meno) dell’amilasi salivare e pancreatica.
 
Salmone, Piatto, Cibo, Pasto, Di Pesce, Frutti Di Mare
 
In questo modo, anche se produciamo poca amilasi, riusciamo ad assorbire le fibre.
 
Prof. Paolo Mainardi  modificato Francesco Ciani

Gli avambracci

Malattia Espressione dell’AnimA (avambraccio, ulna, radio)

Avambraccio, ulna e radio si situano tra il gomito e il polso. Abbiamo visto che il gomito rappresenta la «barriera dell’accettazione», mentre il polso è la «barriera dell’implicazione», nel senso della scelta (e non della decisione come per la caviglia).

Immagine correlata

L’avambraccio è la prima tappa di passaggio delle volontà di azione nel mondo delle realizzazioni.

Quando vogliamo fare (o accade) qualcosa che tocca i nostri ricordi profondi (inconsci) e noi l’accettiamo (gomito), dobbiamo scegliere e fare ciò che ci permetterà di realizzare la cosa in questione.

Se tale realizzazione è difficile perché abbiamo, per esempio, difficoltà a scegliere i mezzi, andremo incontro a tensioni, sofferenze, crampi negli avambracci, oppure in generale nella zona intorno ai polsi, a fratture dell’ulna, del radio o di entrambi.

Scrittura, Scrivere, Persona, Pratiche Burocratiche

Ci troviamo nella zona del corpo che precede o segue la mano e il polso, a seconda del senso di circolazione delle energie che scegliamo (addensamento o liberazione). Può dunque trattarsi della fase di passaggio delle cose, dal non conscio al conscio (direzione gomito-mano).

In tal caso saremo nel processo di «addensamento», nel momento che segue l’accettazione conscia e precede il passaggio nel reale (polso, mano) mediante il fare.
Ma può anche trattarsi del passaggio dal conscio al non conscio (direzione mano-gomito). In quest’ultimo caso ci troviamo nel processo di «liberazione», nel momento che precede l’accettazione non conscia e che segue il passaggio nel reale.
 
Uomo, Muscolo, Fitness, Allenamento, Formazione

Le malattie degli avambracci, dell’ulna e del radio

Le malattie degli avambracci, dell’ulna e del radio ci parleranno della nostra difficoltà ad accettare le azioni o i maneggi che il nostro passato può farci incontrare o mettere in atto. La nostra difficoltà a scegliere o ad imporci nuovi modi di agire, lontani dalle nostre abitudini o certezze, può manifestarsi attraverso un dolore in questa zona del braccio e spingersi sino a provocare la frattura.
 
Solitario, Uomo, Seduta, Tempo Libero, Riposo, Git
 
Questa si produce quando la tensione è troppo forte e i nostri blocchi nei confronti dell’azione o della scelta sono talmente radicati, irrigiditi, per non dire fossilizzati, da non ammettere la «deformazione» (obbligo di cambiamento) imposta dall’esterno. Ecco che allora l’ulna, il radio o entrambi «si lasciano andare».
 
Ma la semplice «rigidità» degli avambracci significa già che abbiamo difficoltà a «muovere», a dare al polso e alla mano la possibilità di svolgere il loro ruolo di mobilità, di potenziale di cambiamento di modalità o di tipo d’azione nella vita.
 
Michel Odoul

Come funziona la forma nell’universo

Sei un sistema energetico di squisita perfezione.

Sì, tu! Non devi far nulla perché il tuo corpo funzioni e viva. Non sei attaccato alle funzioni che esso esegue in ogni momento in cui sei vivo nella forma. Non cerchi di far funzionare l’intero sistema vitale, perché esso funziona perfettamente da sé, senza bisogno di guida.

In realtà se cercassi di dirigere i processi vitali dell’organismo, diventeresti un impedimento al flusso dell’energia e al funzionamento del sistema.

Via Lattea, Galaxy, Notte, Cielo, Stelle, Universo
 
Ecco un esempio: immagina di mangiare dell’insalata e di inghiottire la lattuga dopo averla masticata. Pensa a tutte le operazioni che tu e il pezzo di lattuga dovete portare a termine affinché ti nutra. Nella bocca, per aiutare la masticazione, si forma automaticamente saliva: non ti devi impegnare nella salivazione, è un processo automatico.
 
Quando poi incominci a inghiottire la lattuga masticata, non devi esercitare volontariamente i muscoli peristaltici dell’esofago per farla scendere nello stomaco: avviene senza bisogno di aiuto o di intervento da parte tua.
 
Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo
 

Non devi neppure ordinare alla poltiglia cui è ormai ridotta la lattuga di entrare nel sangue:

il processo della digestione impone alla lattuga di fare ciò che deve e di andare esattamente dove deve andare e la trasforma in sostanze nutritive che forniranno l’esatta quantità di nutrimento richiesto agli organi che ne hanno bisogno.
 

Se le sostanze nutritive della lattuga devono sostenere il pancreas, non finiranno mai per sbaglio nell’alluce.


Risultati immagini per Come funziona la forma nell'universo

Non hai mai dovuto fare nulla all’interno del sistema che sei perché funzionasse perfettamente. Non hai alcun attaccamento a ciò che avviene alla lattuga dopo che l’hai masticata. Il suo viaggio all’interno dell’organismo non richiede attenzione o intervento da parte tua. Non devi parlare o lavorare sui tuoi processi digestivi, respiratori o escretivi.

Funzionano da soli, senza interferenze.

Galassia Di Andromeda, Via Lattea, Collisione, Spazio

In modo analogo, il cuore batte migliaia di volte, ogni giorno della vita. Quando mai ti sei dovuto impegnare a far battere il cuore? Funziona automaticamente e perfettamente e meno sei attaccato al suo funzionamento, meno probabilità vi sono che ti causi dei problemi. Puoi dunque constatare che vi sono moltissimi processi che avvengono in ogni istante in cui sei vivo sui quali non intervieni affatto; si svolgono tutti alla perfezione perché sono in armonia con principi universali superiori.

Non c’è alcun bisogno che intervenga; anzi è probabile che una tua interferenza possa inibire il corso naturale dei processi vitali.

Via Lattea, Stelle, Notte, Cielo, Panorama, Deserto

E questo il modo in cui tu, come sistema dei sistemi, funzioni all’interno del sistema più vasto in assoluto, l’universo. L’energia scorre proprio come deve. Il cibo entra dentro di te, la tua perfezione ne assume il controllo, e ogni cosa funziona nel modo giusto.

Un’interferenza da parte tua non farà che ostacolare il corso naturale delle operazioni vitali, e di conseguenza danneggerà la perfezione che sei.
Risultati immagini per Come funziona la forma nell'universo

Anche tu, come la lattuga, svolgi le tue funzioni perfettamente. E questa l’intelligenza che si cela dietro ogni forma: è la forza, la tua Anima o Coscienza, il Dio, lo Spirito o comunque scelga di chiamarlo, che è parte di ogni forma e che opera in modo armonico, senza interferenze o attaccamenti.

Ora è il momento del grande salto! Un minuto fa eri l’organismo che usava la lattuga. Ora immaginati come un gigantesco cespo di lattuga: esci da te stesso e diventa il cespo metaforico di lattuga che fa parte dell’insieme più vasto di tutti, considera cioè il tuo posto nell’universo.

Luce Del Sole, Foresta, Modo, Percorso, Serata

Anche tu sei un grosso segmento di energia che scorre perfettamente all’interno di sistemi sempre più vasti e comprensivi, all’infinito. Anche tu, fino a quando non interferisci con il ruolo che hai in questo sistema perfetto, puoi fare esattamente ciò cui sei destinato. Non devi cercare di fare quello che pensi sia appropriato al ruolo che ricopri, devi essere come la lattuga, lasciare che tutto funzioni come deve, perfettamente.

Devi capire che ogni attaccamento a un’idea di come le cose dovrebbero essere interferisce in qualche modo con il tuo integrarti e funzionare in modo perfetto all’interno del sistema più vasto.

Devi capire che ogni possesso cui ti attacchi esercita su questo sistema energetico, che funziona armonica-mente, lascia che la Sincronicità della tua Vita sia armonica senza influenzare non solo la lattuga, lo stomaco e la respirazione, ma la tua stessa esistenza.

Foresta, Percorso, Alberi, Vicolo, All'Aperto

Mi rendo naturalmente conto che, in quanto esseri umani, siamo molto più complessi di un cespo di lattuga. Ma l’analogia serve a ricordarci che i principi universali operano in modo perfetto senza intervento o interferenza.

Quando applicherai il principio del distacco alla vita quotidiana, scoprirai che funzioni liberamente, e scorri insieme al sistema energetico costituito dall’universo. Cosa ancor più significativa, scoprirai che in questo modo permetti all’energia dell’intero universo di scorrere attraverso di te senza impedimenti.

Foresta, Nebbia, Natura, Alberi, Mistico, Atmosperic

Più sei capace di lasciarti fluire senza attaccamenti, più felice e soddisfatto sarai. Inoltre nella tua vita arriveranno, nelle quantità necessarie a soddisfare le esigenze tue e delle persone che ami, le cose che in precedenza avevi inseguito affannosamente, pur finendo comunque sempre per desiderare qualcosa di più.

Combina il precetto del distacco con la pratica del principio dell’ abbondanza e vedrai affluire nella tua vita sempre di più, senza sforzo. Manterrai in circolazione il flusso di energia, dando agli altri le cose di cui non hai bisogno.

Caduta, Autunno, Red, Stagione, Boschi, Natura, Foglie

Miracolo dei miracoli, più darai, più avrai! E un sistema assolutamente meraviglioso quando lo lasci funzionare senza interferenze. I nostri interventi sono dovuti a una sorta di attaccamento che abbiamo finito per credere ci sia essenziale per vivere bene.

(Dott. Wayne W. modificato by Francesco)

Anche l’omeopatia può curare l’autismo

Sono entrato in contatto con un genitore

A Caccia Di Farfalle, Bambina, Fiori Di Campo, Prato

che sta avendo buoni risultati nella cura dell’autismo del proprio figlio con il metodo CEASE indirizzato a riequilibrare l’organismo per annullare i danni da vaccino (e non solo).

Bambina, Beach, Sorridente, Felice, Estate, Bambino

Dopo quanto è stato esposto in precedenza dovrebbe risultare evidente che tale metodo è sempre meglio associarlo ad una dieta senza glutine, caseina, zucchero e lievito di birra, sebbene la cosa più importante secondo Tinus Smits è l’eliminazione dello zucchero (amidi, pasta, cereali, legumi) e degli altri dolcificanti.

Bambino, Cura, Indoeuropeo, Guancia, Infanzia, Carino

Dal momento che le cause profonde dell’autismo sono disbiosi, parassitosi, intossicazione da metalli pesanti, una terapia che è capace di guarire l’autismo potrebbe essere un utile strumento (con le dovute differenze) anche per tutte quelle altre patologie di cui si occupa questo libro.

Lettura Poco Ragazza, Giardino, Bambino, Ragazza, Libro

Vi lascio qui sotto due link per approfondire la questione, il primo è quello del libro del fondatore della terapia, il secondo quello del sito italiano, dove potete trovare informazioni sui medici italiani che applicano questo metodo:

http://www.ilgiardinodeilibri.it/…/__autismo-oltre-la-dispe…http://italia.cease-therapy.com/

Dal primo sito riporto le seguenti righe:

Face Painting, Divertimento, Viso, Bambino, Trucco

In quest’opera di avanguardia, il Dr. Tinus Smits, omeopata olandese, rivela, passo dopo passo, il metodo che ha utilizzato su più di 300 bambini autistici.

In molti casi i genitori hanno dichiarato che i loro bambini erano guariti al 100%, mentre in altri casi il processo è ancora in atto con miglioramenti significativi. La sua terapia si basa principalmente sull’Isoterapia, una forma di Omeopatia che è in grado di diagnosticare e di curare le cause dell’autismo.

Altalena, Ascolta, Infanzia, Divertimento, Park

Ma come funzione in sostanza questo metodo?

Innanzitutto ci sono alcuni rimedi omeopatici generici, che vanno bene per quasi tutti i bambini autistici e che vengono utilizzati per inziare il percorso di guarigione.

Bambini, Ragazza, Matita, Disegno, Notebook, Studio

Poi ci sono gli integratori: zinco associato a magnesio, ascorbato di potassio (ovvero una forma della vitamina C) ed ascorbil-palmitato (una forma liposolubile della vitamina C che riesce ad altrepassare la barriera emato-encefalica ed arrivare fino al cervello).

Cute Baby, Ragazza, Bambino, Femminile, Infanzia

La vitamina C, in dosi relativamente alte aiuta a disintossicare dai metalli pesanti, lo zinco ed il magnesio sono spesso carenti nei bambini autistici ed la loro integrazione supporta sia la funzionalità del sistema immunitario che quella cerebrale.

Uomo, Bambino, Padre, Papà, Paternità, Amore, Famiglia

Infine, in basi ad una certosina analisi delle sostanze che hanno causato la malattia, sia nell’infanzia che durante la gestazione o a volte persino durante il periodo pre-gestazionale,

Padre, Figlia, Beach, Famiglia, Papà, Soleggiato

si somministrano dei rimedi omeopatici mirati ad annullare il campo di interferenza di un particolare farmaco, vaccino o altro agente nocivo, preparati a partire dalla stessa sostanza che ha creato il danno somministrata in diluizioni omeopatiche; è questa la tecnica dell’isoterapia.

Ragazza, Giocando, Calcio, Palla, Felice, Divertimento

In particolare il dottor Smits ha notato che molti bambini autistici migliorano notevolmente dopo la disintossicazione dai vaccini infantili.