La storia del cancro, vescica, seno

La storia del cancro vescica seno

La questione della associazione virus-cancro è ancora accademica. Sembra innegabile che l’Herpes simplex causi il cancro al collo dell’utero. Abbiamo curato molte vesciche da febbre applicando al labbro un unguento al 3% di vitamina C, 10-15 volte al giorno. Esso è messo in una base solubile in acqua.

Mandarini, Frutta, Clementine, Agrumi, Vitamine

Penso che sia arrivato il tempo, per quelle donne con una storia familiare di cancro al collo dell’utero, di fare irrigazioni con una soluzione al 3% di acido ascorbico al primo rapporto di erosione cervicale. Il dottore dovrebbe anche tamponare con una soluzione al 3%.

Venti grammi di vitamina C al giorno per bocca, assieme ad applicazioni locali di vitamina C, potrebbero cancellare questa forma di malignità. La relazione virus e cancro al seno, che è stata stabilita nel topo, sembra probabilmente confermata nelle donne, sulla base di un fattore ereditario, insieme ad un ruolo virale.

Sexy, Ragazza, Donne, Biancheria Intima, Carino, Viso

Paul Broca (1866) ha evidenziato che 10 di 24 donne tra i loro immediati progenitori erano morte di cancro al seno. J. A. Murray (1911) ha dimostrato che topi con una storia familiare di cancro al seno hanno sviluppato il cancro al seno con una incidenza pari a tre volte quella di topi senza una storia familiare di tumore.

Feller ed associati hanno trovato particelle somiglianti ai virus di tipo B e C in 8 di 16 campioni di latte di donne con cancro al seno, ma solo in una su 43 di donne apparentemente senza cancro.

Ragazza, Modello, Foto, Photoshoot, Trucco, Persona

Questi sono passaggi importanti che servono a dare un avvertimento per cui donne con famiglie soggette al cancro non dovrebbero nutrire al seno i loro bambini. Che cosa farà l’assunzione giornaliera di alte dosi di vitamina C per alterare il quadro del cancro al seno?

La risposta è in attesa del lavoro sperimentale da farsi coi topi, a partire dalla conoscenza acquisita dal classico esperimento di allattamento incrociato di Bittner. Il ruolo dell’acido ascorbico, nel trattamento della patologia del cancro virale, può vedersi con la sua azione nella mononucleosi.

Kiwi, Pera, Mandarino, Antipasto, Frutta, Dieta, Cibo

Grandi dosi di vitamina C, date endovena, elimineranno questo virus proprio in pochi giorni, il tempo effettivo essendo direttamente proporzionale alla quantità di vitamina impiegata in relazione alla gravità dell’infezione.

Un gruppo di ricerca, a Yale, dopo avere studiato centinaia di studenti di college, ritiene di avere la prova che associa il virus Epstein-Barr al linfoma di Burkett [38, 39]. Ciò è stato confermato anche da ricercatori dello Children’s Hospital, Philadelphia, Pa. Molti ricercatori continuano a lavorare con procedure immunologiche per il trattamento della malattia maligna.

Lampadina, Corrente, Luce, Splendore

Come abbiamo notato in precedenza, a meno che i tessuti del paziente siano saturi di vitamina C, la risposta in questa area sarà negata. Un uso massiccio di vitamina C renderà possibile una lunga terapia con radiazioni nei casi avanzati. Essa impedirà anche le ustioni da radiazione.

Chi può dire cosa potrebbero realizzare nel cancro 100-300 g di vitamina C al giorno, endovena, per parecchi mesi? Il potenziale è talmente grande e l’uso talmente elementare che solo l’ignorante continuerà a negarne l’uso.

Vitamina C, Paprika, Montare, Rosso, Cibo

Schlegel [40] ha dimostrato che l’uso di acido ascorbico di solo 1,5 g al giorno previene la ricomparsa del cancro alla vescica. Questa è la cosiddetta vitamina C sprecata.

38. Hellne, G. and Helene, W.: EB virus in the etiology of infectious mononucleosis. Hosp. Practice, July 1970.
39. Niderman, J. C.: College findings tie mono to EB virus. Med. World News, Dec. 1968.
40. Schlegel, G. E. et al: The role of ascorbic acid in the prevention of bladder tumor formation. Trans. Amer. Ass. Genitourin. Surg., 61, 1969.

https://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/197x/klenner-fr-j_int_assn_prev_med-1974-v1-n1-p45.htm?fbclid=IwAR3W0YNfmYXvx8DbKpPKl9aiIN-hKJ2cNPPbrpEYAU2II-JYYICTeke54kA