Come funziona la forma nell’universo

Sei un sistema energetico di squisita perfezione.

Sì, tu! Non devi far nulla perché il tuo corpo funzioni e viva. Non sei attaccato alle funzioni che esso esegue in ogni momento in cui sei vivo nella forma. Non cerchi di far funzionare l’intero sistema vitale, perché esso funziona perfettamente da sé, senza bisogno di guida.

In realtà se cercassi di dirigere i processi vitali dell’organismo, diventeresti un impedimento al flusso dell’energia e al funzionamento del sistema.

Via Lattea, Galaxy, Notte, Cielo, Stelle, Universo
 
Ecco un esempio: immagina di mangiare dell’insalata e di inghiottire la lattuga dopo averla masticata. Pensa a tutte le operazioni che tu e il pezzo di lattuga dovete portare a termine affinché ti nutra. Nella bocca, per aiutare la masticazione, si forma automaticamente saliva: non ti devi impegnare nella salivazione, è un processo automatico.
 
Quando poi incominci a inghiottire la lattuga masticata, non devi esercitare volontariamente i muscoli peristaltici dell’esofago per farla scendere nello stomaco: avviene senza bisogno di aiuto o di intervento da parte tua.
 
Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo
 

Non devi neppure ordinare alla poltiglia cui è ormai ridotta la lattuga di entrare nel sangue:

il processo della digestione impone alla lattuga di fare ciò che deve e di andare esattamente dove deve andare e la trasforma in sostanze nutritive che forniranno l’esatta quantità di nutrimento richiesto agli organi che ne hanno bisogno.
 

Se le sostanze nutritive della lattuga devono sostenere il pancreas, non finiranno mai per sbaglio nell’alluce.


Risultati immagini per Come funziona la forma nell'universo

Non hai mai dovuto fare nulla all’interno del sistema che sei perché funzionasse perfettamente. Non hai alcun attaccamento a ciò che avviene alla lattuga dopo che l’hai masticata. Il suo viaggio all’interno dell’organismo non richiede attenzione o intervento da parte tua. Non devi parlare o lavorare sui tuoi processi digestivi, respiratori o escretivi.

Funzionano da soli, senza interferenze.

Galassia Di Andromeda, Via Lattea, Collisione, Spazio

In modo analogo, il cuore batte migliaia di volte, ogni giorno della vita. Quando mai ti sei dovuto impegnare a far battere il cuore? Funziona automaticamente e perfettamente e meno sei attaccato al suo funzionamento, meno probabilità vi sono che ti causi dei problemi. Puoi dunque constatare che vi sono moltissimi processi che avvengono in ogni istante in cui sei vivo sui quali non intervieni affatto; si svolgono tutti alla perfezione perché sono in armonia con principi universali superiori.

Non c’è alcun bisogno che intervenga; anzi è probabile che una tua interferenza possa inibire il corso naturale dei processi vitali.

Via Lattea, Stelle, Notte, Cielo, Panorama, Deserto

E questo il modo in cui tu, come sistema dei sistemi, funzioni all’interno del sistema più vasto in assoluto, l’universo. L’energia scorre proprio come deve. Il cibo entra dentro di te, la tua perfezione ne assume il controllo, e ogni cosa funziona nel modo giusto.

Un’interferenza da parte tua non farà che ostacolare il corso naturale delle operazioni vitali, e di conseguenza danneggerà la perfezione che sei.
Risultati immagini per Come funziona la forma nell'universo

Anche tu, come la lattuga, svolgi le tue funzioni perfettamente. E questa l’intelligenza che si cela dietro ogni forma: è la forza, la tua Anima o Coscienza, il Dio, lo Spirito o comunque scelga di chiamarlo, che è parte di ogni forma e che opera in modo armonico, senza interferenze o attaccamenti.

Ora è il momento del grande salto! Un minuto fa eri l’organismo che usava la lattuga. Ora immaginati come un gigantesco cespo di lattuga: esci da te stesso e diventa il cespo metaforico di lattuga che fa parte dell’insieme più vasto di tutti, considera cioè il tuo posto nell’universo.

Luce Del Sole, Foresta, Modo, Percorso, Serata

Anche tu sei un grosso segmento di energia che scorre perfettamente all’interno di sistemi sempre più vasti e comprensivi, all’infinito. Anche tu, fino a quando non interferisci con il ruolo che hai in questo sistema perfetto, puoi fare esattamente ciò cui sei destinato. Non devi cercare di fare quello che pensi sia appropriato al ruolo che ricopri, devi essere come la lattuga, lasciare che tutto funzioni come deve, perfettamente.

Devi capire che ogni attaccamento a un’idea di come le cose dovrebbero essere interferisce in qualche modo con il tuo integrarti e funzionare in modo perfetto all’interno del sistema più vasto.

Devi capire che ogni possesso cui ti attacchi esercita su questo sistema energetico, che funziona armonica-mente, lascia che la Sincronicità della tua Vita sia armonica senza influenzare non solo la lattuga, lo stomaco e la respirazione, ma la tua stessa esistenza.

Foresta, Percorso, Alberi, Vicolo, All'Aperto

Mi rendo naturalmente conto che, in quanto esseri umani, siamo molto più complessi di un cespo di lattuga. Ma l’analogia serve a ricordarci che i principi universali operano in modo perfetto senza intervento o interferenza.

Quando applicherai il principio del distacco alla vita quotidiana, scoprirai che funzioni liberamente, e scorri insieme al sistema energetico costituito dall’universo. Cosa ancor più significativa, scoprirai che in questo modo permetti all’energia dell’intero universo di scorrere attraverso di te senza impedimenti.

Foresta, Nebbia, Natura, Alberi, Mistico, Atmosperic

Più sei capace di lasciarti fluire senza attaccamenti, più felice e soddisfatto sarai. Inoltre nella tua vita arriveranno, nelle quantità necessarie a soddisfare le esigenze tue e delle persone che ami, le cose che in precedenza avevi inseguito affannosamente, pur finendo comunque sempre per desiderare qualcosa di più.

Combina il precetto del distacco con la pratica del principio dell’ abbondanza e vedrai affluire nella tua vita sempre di più, senza sforzo. Manterrai in circolazione il flusso di energia, dando agli altri le cose di cui non hai bisogno.

Caduta, Autunno, Red, Stagione, Boschi, Natura, Foglie

Miracolo dei miracoli, più darai, più avrai! E un sistema assolutamente meraviglioso quando lo lasci funzionare senza interferenze. I nostri interventi sono dovuti a una sorta di attaccamento che abbiamo finito per credere ci sia essenziale per vivere bene.

(Dott. Wayne W. modificato by Francesco)

Liberare l’AnimA

Da tutto ciò che la reprime nel Corpo, nello Spirito, nella Vita che Sei davvero

Pensavo una cosa che mi butta fuori di testa: se io sento di essere io e tu senti di essere io, io e te siamo la stessa cosa? Cioè, l’io vero è un io unico? Si, come l’Aria è una e l’AnimA è una in Tutti!

L'immagine può contenere: testo e natura

Mi spiego meglio: se togliamo tutte le cose non reali che ci circondano, tra le quali anche molte di quelle che ci frullano nella testa, l’io più profondo è uguale per tutti!

Esperienza di Anime come quella cosa davanti allo specchio

Nessuna descrizione della foto disponibile.

se ti metti davanti allo specchio e ti fissi, piano piano il tuo corpo scompare e tutto comincia a diventare luminoso… cominci a vedere tanti punti luminosi che si espandono e alla fine vedi solo luce gialla… non senti più nemmeno i suoni… poi, mano a mano che ti rilassi, cominci a sentire una forte emozione che parte all’altezza della bocca dello stomaco e sì espande ovunque.

L'immagine può contenere: testo e natura

Succede anche quando fissi una persona davanti a te: prima vedi l’aura semplice semplice, ma se continui a fissarla e poi stacchi piano piano, tutto comincia a brillare… lo faccio sempre. Prova… è carino… magari è solo un effetto ottico, ma ti distacca un po’ dai casini…

Occorre sottolineare che l’AnimA è sede dell’atto di volontà e lo può esprimere attraverso gli archetipi della Coscienza per modificare il futuro momento per momento ricreandolo a proprio piacere.

Fiore, Dettaglio, Macro, Natura, Impianto, Giardino

Ciò pone in risalto l’esistenza del libero arbitrio che l’Uomo con AnimA possiede, essendo egli stesso parte di Dio

Oltre a questo, spicca subito in evidenza il fatto che l’AnimA può creare l’onda che andrà a modificare drasticamente il futuro dell’essere umano anche al di fuori della sfera delle probabilità.

Arrossire, Pietre, Foresta, Abito Bianco, Foglie Verdi

Nel momento in cui viene posta la questione dell’identità, l’AnimA si stacca e acquisisce Coscienza di Sé. In quell’istante si denomina e prende forma perché, archetipicamente, la forza creatrice è nel Verbo e la creazione altro non è che l’atto di volontà della Coscienza dell’AnimA.

L’AnimA si esprime per archetipi, non per fonemi. Comunica con il Corpo tramite la mediazione della Mente che fa da interprete. Va da sé che la traduzione spesso non è perfetta, tanto che a volte si riscontra l’incapacità della Mente di trasformare alcune sequenze di archetipi in semplici espressioni verbali.

Argilla, Arte, Pentola, Ceramica, Fatto A Mano

Le varie fasi PNLA (programmazione Neurolinguistica Animica)

1. Si inizia ottenendo lo stato di meditazione trascendentale più profondo che mente umana possa progettare.
2. Si attiva la connessione con l’AnimA.
3. Si verifica tramite le domande di controllo se si ha di fronte la vera essenza dell’AnimA, poi si misurano la tensione delle corde vocali della Persona e la sua frequenza d’emissione vocale in Hz.

Farfalla, Blu, Morfo, Insetto, Natura, Ala


4. Si chiede all’AnimA se è d’accordo con la situazione attuale, nella quale i parassiti, arconti, spiriti, esperienze lesive di ogni genere, lesive “fisiche o emotive, che resistono o persistono spadroneggiano sull’Uomo.
5. La si riprogramma raccontandole il nostro punto di vista e facendole comprendere che il parassita mira all’eliminazione del libero arbitrio della Coscienza, cosi come i vari sistemi gerarchici sull’uomo.

Panorama, Tramonto, Sky, Nuvole, Natura, Panoramica

6. Si verifica che abbia compreso quanto esposto.
7. Si crea un’ancora di allarme di parassitaggio da esperienze deleterie, all’interno dell’inconscio della persona.
8. Si verificano le sue intenzioni per il futuro.
9. Si chiude l’ipnosi e si verifica che la persona abbia coscienza di ciò che è stato detto.
10. Si aspetta di vedere quello che accade in seguito.

Masca, Tenerife, Isole Canarie, Burrone Masca, Rock

Alla domanda del punto numero quattro l’AnimA di solito risponde, come ho già accennato, in modo non interventista ed è proprio in quell’occasione che la riprogrammazione deve prendere la piega che riporto di seguito descrivendo un esempio tipico.

L’ipnologo o in meditazione trascendentale, con voce calma e pacata, dice all’AnimA: “Gli Esseri o Spiriti, a questo pianeta fanno stare male il contenitore che ti ospita e, di conseguenza, anche tu non puoi stare bene.

Un Paio Di, Giovane Coppia, Amore, Bacio, Baci

Dette epserienze, o meglio alcuni di loro, hanno deciso di utilizzare la tua energia per costruirsi un’immortalità che non appartiene loro, come tu ben sai.

Il loro progetto è quello di prenderti e di chiuderti in una gabbia, nella quale ti utilizzeranno sempre e solo come fonte d’energia. Tu non potrai più andare in nessun luogo, non potrai più fare nulla, non potrai più essere quello che sei.

Loro ti spegneranno quando vorranno, per sempre, e non ci sarà più l’Uomo

Ragazza, Bambino, Bambini, Ritratto, Carino, Infanzia

L’unico motivo per cui sei stata creata e l’unica attività che ti interessa è conoscere le cose dell’universo. Loro non ti faranno più conoscere nulla, ti negheranno l’unica cosa che vuoi fare, ti negheranno lo scopo per cui esisti.

Questo è quello che loro vogliono fare. Vuoi che questo accada?”

Monaco, Buddha, Acqua, Zen, Pietre, Via, Fascio Di Luce

L’AnimA viene così riprogrammata nel vero senso della parola: acquisisce nuovi elementi per comprendere la Mappa che le appartiene. Allora sente il bisogno di comunicare la sua solidarietà e le difficoltà che trova nell’eliminare i vari parassiti: in parole povere dice che non lo sa fare.

Prima di quel momento, nei confronti dei parassiti si esprimeva in modo completamente diverso: sosteneva che erano negativi per l’Uomo, ma che non poteva fare di meglio che tentare di continuare ad esistere.

Cascata, Arcobaleno, Spruzzo, Acqua, Flusso, Persona

Alcune, per giunta, si esprimevano in tono apparentemente molto commiserevole verso i parassiti: “E se poi li mando via… loro muoiono…” Di fronte a questo nuovo dato di fatto, ha invece luogo la presa di coscienza e, di conseguenza, il tentativo di prendere una decisione.

L’AnimA interviene solo se le si fa ben comprendere che, se non lo facesse, sarebbe bloccata per sempre, schiava da questi Esseri che schiavizzano l’Uomo in ogni modalità possibile che sia fisica che mentale.

Niagara Falls, Cascata, Alimentazione Dell'Acqua, Acqua

A questo punto il compito della riprogrammazione è comunicarle che, se vuole, può eliminare i parassiti. E vero che non sa come farlo, ma ciò non è importante: basta che decida e potrà fare qualunque cosa desideri.

Quando avrà compiuto quest’azione liberatoria, continuerà a non sapere come c’è riuscita. Non sarà in grado di descrivere come e perché le cose hanno funzionato, perché non c’è un meccanismo o una regola da seguire:

l’unico aspetto che conta è la volontà e, se questa è reale, la cosa semplicemente funziona

Avventura, Altitudine, Zaino, Salita, Esplorazione

Si deve insistere molto sull’importantissima tecnica “della vibrazione”: si comunica all’AnimA che ne esiste una particolare che è in grado di produrre il distacco dei parassiti e da ogni esperienza deleteria, che porta alla separazione, alla morte e sofferenza.

Ogni tipo esperienza alienante ne ha una specifica, che pare sia lievemente differente da persona a persona e da parassita a parassita. La vibrazione che eliminano questi Esseri lse li vogliamo chiamare così sono molto differenti tra di loro.

Matterhorn, Svizzera, Montagna, Alpi, Natura, Europa

La persona connesso alla propria AnimA, si dice che deve vibrare alla frequenza giusta (non gli si devono fornire altre indicazioni, l’AnimA sa perfettamente come si fa, anche se non sa di saperlo) e che lo deve fare quando se la sente: a casa, con calma, quando lo desidera.

Si chiarisce che la vibrazione funzionerà solo se l’AnimA lo vorrà realmente. All’uscita dallo stato meditativo interiore dove il respiro e il battito sono all’unisono “sincronici”.

Raccolta Fiori, Margherite, Bambina, Bambino, Natura

Questa è un’ulteriore conferma dell’avvenuto contatto con l’AnimA: quando si è “dialogato” con lei accade quasi sempre, a testimonianza che lo stato di rilassamento interiore ha toccato profondità mai raggiunte e che l’Inconscio profondo ne è stato il vero palcoscenico.

soggetto torna a casa e, a un certo punto, mette in atto la “vibrazione”. La prima volta questa non funziona quasi mai: sembra che l’AnimA faccia una serie di prove. Da quel momento in poi a fare la differenza è l’esperienza, la voglia di ciascuna persona di liberarsi.

Acqua, Estate, All'Aperto, Mare, Relax, Calma, Casual

Chi ha deciso di liberarsi si libera; chi invece è titubante, non fa altro che prestare il fianco a tutto ciò che lo parassita, il quale fa in tempo a correre ai ripari mettendo in atto strategie differenti per rimanere fortemente legato
alla Persona.

Questo è stato riscontrato nelle ulteriori ipnosi regressive effettuate su persone nei quali il ricorso alla vibrazione non aveva avuto successo.

L’ELIMINAZIONE

Viaggio, Vacanze, Avventura, Vacanza, Palloncino

“… Stasera voglio provare a fare qualcosa per staccare questo parassita. Mi metto seduta tranquilla, nella mia camera, a gambe incrociate. Chiudo gli occhi e lentamente mi concentro e respiro profondamente.

Cerco di trovare la calma, la pace interiore, di uscire dall’agitazione di questi ultimi giorni, che so non dipendere da me, ma essere indotta da lui. Seguo la reazione, rilasso il corpo completamente, entro sempre più in profondità.

Aurora, Polar Lights, Le Luci Del Nord, Aurora Borealis

Ed ecco che inizio a sentire una vibrazione che mi percorre tutta; dapprima leggera come un fremito, poi man mano più forte. È un brivido che attraversa il corpo intero e improvvisamente fa svanire ogni angoscia, ogni pesantezza.

Rimango cosi per un po’. Poi, senza cambiare posizione e quasi senza muovermi, inizio a parlare con l’AnimA, perché so che in questo momento mi sta ascoltando, può sentirmi e capire ciò che le dico.

Iceberg, Antartide, Polare, Blu, Ghiaccio, Mare

Parlo con l’energia, parlo con la vibrazione che sento di tanto in tanto muoverti ancora; ma soprattutto, ora uso le parole: è importante emettere questi suoni e imprimerli nell’AnimA.

“Devi capire che dobbiamo fare qualcosa. E giunto il momento di fare qualcosa, dobbiamo fare qualcosa. Lo so che tu vorresti solo tornare di là, ma è difficile che accada nella situazione in cui siamo. Se vuoi farlo, e in fretta, bisogna che noi si agisca.

Parco Nazionale Di Yellowstone, Wyoming, Panorama

Lo so che per te il tempo non conta nulla, ma devi considerare che qui è importante

Più tempo guadagniamo e più possiamo fare delle cose, e diventare migliori, e passare di là, ma passarci in modo diverso, con più consapevolezza.

Dobbiamo proprio agire… ORA!” Le ho spiegato che dovevamo provare a fare qualcosa insieme, in quel momento, per mandare via quello che ci disturbava. Che si poteva farlo. Di rammentare che lei sapeva cosa doveva fare, e che era tempo di attuarlo.

Bella Donna, Giovane, Femminile, Stile Di Vita, Sano

Le ho spiegato che non avevamo nulla da perdere e quindi valeva la pena di provare. Provare e vedere cosa succedeva nel ritornare una cosa sola integrata, riunire la Mente, il mio Spirito e la Mia AnimA come una cosa sola capace di modificare la Virtualità esterna gustando e godendo infinitamente la Vita in ogni infinita manifestazione già presente.

Donna, Giovane, Pioggia, Stagno, Cambogia, Ragazza

(Canter PH., The therapeutic effects of meditation, BMJ, 2003, 326: 1049-1050) 
Maharishi, da cui si ricaverebbero dati di tipo medico-fisiologico estremamente interessanti (nella prima immagine a seguire: Indicazioni Fisiologiche di Profondo Riposo Attraverso la Meditazione Trascendentale. American Psychologist 42 – 1987. Science 167 – 1910. American Journal of Physiology 221 – l97l) (nella seconda: Aumentata Tranquilla YigtTanza Attraverso la Meditazione Trascendentale. Science 16l – 1970. Scientific American 226 – 1972. American Journal of Physiology 221 – 191| . Electroencephalographya nd Clinical Neurophysiol ogy 35 – 1973 ) . (testo Modificato)

Coscienza integrata

AnimA che si separa in questo mondo per comprendere e ritornare Coscienza Integrata 

Beach, Onda, Costa, Sabbia, Carboneras, Almeria

Questa è un’altra frase che Jung scrive parlando dell’inconscio: 
è un enunciato che fa capire come AnimA abbia l’esigenza di essere collocata da qualche parte nell’Uomo; così come la Mente viene collegata al cervello e ivi inquadrata, l’Anima viene collegata al Cuore dell’Uomo e ivi collocata.

Estate, Fiore, Capelli, Ritratto, Viso, Occhio, Relax

Per i popoli primitivi, qualsiasi sia il nome che le attribuiscono, essa risiede nel Cuore; strapparlo al nemico significa privarlo dell’AnimA.

È chiaro che ciò nasconde l’ennesimo simbolismo: il cuore è l’organo del Corpo umano (Soma) il cui battito l’Uomo ha sempre saputo influenzato dalle emozioni.

Le emozioni sono una prerogativa di AnimA (attenzione a non confondere emotività con sentimento

Ragazza, Ritratto, Modello, Bellezza, Viso Dipinto

Le emozioni non sono classificabili perchè vengono dall’inconscio – cioè dall’asse della coscienza – che non ha descrittori algoritmici. I sentimenti sono propri di Spirito e del solo lobo sinistro.

Si fa confusione perché sia i sentimenti che le emozioni sgorgano sovente assieme ad essa, per Jung, è la personificazione dell’emozione e devo dire che per me è la stessa cosa.

Autunno, Panorama, Natura, D'Oro, Settembre, Fiume

AnimA, in ipnosi, si mostra con le emozioni evidenziate in modo incontenibile

Avere AnimA è sentire l’Universo al di fuori dei soliti sensi mediati dal lobo sinistro del cervello, cioè ragionati. Ascoltare il lobo destro, quello di AnimA, è differente: si tratta infatti di sentire, non di percepire, come farebbe uno dei comuni cinque sensi; sentire dentro e non percepire fuori.

Violino, Violinista, Musica, Classico, Melodia, Suono

Il percepire fuori è il prodotto dei nostri sensi, i quali misurano cosa accade al di fuori della barriera del Soma. Sentire dentro equivale ad ascoltare il messaggio dell’AnimA Mundi, ovvero di tutte le Anime che costituiscono l’unicità di AnimA.

In parole povere, sentire con il lobo destro significa ascoltare la voce dell’Universo nella sua totalità vivente. Di conseguenza, non nel Cuore è realmente situata la componente Animica e non nel cervello, regno indiscusso della Mente, ma nell’inconscio.

Natura, Estate, Fiore, Pianta, Giardino

L’inconscio è il luogo nel quale AnimA, intesa come Super-Io, agisce ed abita

“l’inconscio è la dimora degli archetipi e l’AnimA è l’archetipo di Dio” dice Jung, secondo il quale l’AnimA è ciò che in noi più si avvicina al Coscienza cosmica. Questa affermazione ancora una volta mi stupisce, poiché si sovrappone perfettamente alle idee che mi sono fatto mettendo l’AnimA in ipnosi.

Umano, Amanti, Cielo Notturno, Cielo Stellato, Coppia

Quando parla di sé, lo fa archetipicamente e si descrive come una parte della luce primordiale, qualcosa che facciamo fatica a immaginare poiché è l’archetipo di partenza, la ventiduesima carta dei tarocchi egizi di Toth:

il Matto, la creazione, l’assenza di regole prima della creazione stessa, quindi non immaginabile se non a spese di pesanti approssimazioni.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto
Trovato nel mio giardino dopo aver compreso la Dualità

Sappiamo, però, che l’AnimA dell’uomo tetraedrico è composta da Coscienza, Spazio ed Energia, queste ultime due essendo componenti del tutto virtuali: solo la sua forte componente coscienziale è reale ed eterna, solo la Coscienza è Dio.

Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo

I risultati clinici sono ulteriormente avvalorati dalle note difficoltà che si incontrano negli intenzionali tentativi terapeutici di provocare gli auspicati cambiamenti della personalità. Sembra pertanto discutibile la possibilità di ottenere accentuati cambiamenti con l’ipnosi sperimentale … 

Ma non basta: nelle sedute d’ipnosi sperimentale, quando il soggetto indotto al colloquio con la propria AnimA, il proprio Spirito e la propria Mente emerge da quello stato, si è decisamente rafforzato nella consapevolezza del proprio essere.

Luce Del Sole, Foresta, Modo, Percorso, Serata

Egli sa molto meglio chi è, sa di avere un’AnimA e impara a riconoscerne i segnali

Vive subito meglio, è consapevole di essere più forte, vede l’Universo in modo differente, più in termini di essere e meno di avere. In altre parole, si avvicina a ciò che il Daimon di Hillman vuole che realizzi: il proprio Sé. Anche sé non è necessario farsi mettere in ipnosi per acquisire Consapevolezza di Sé.

Panorama, Montagna, Acqua, Uomo, Persona, Vista

Quanto si fa un’ipnosi seria e affidabile, è proprio ciò che gli psichiatri non vogliono: schizofrenizzare il soggetto per un attimo separando quattro parti differenti, delle quali tre – AnimA, Mente e Spirito – sono esseri senzienti dotati di una coscienza specifica (il Corpo, invece, non la possiede).

Questi tre esseri si guardano, si ascoltano come mai hanno fatto in precedenza, si accettano e iniziano a collaborare tra loro creando qualcosa che si avvicina molto al concetto di uomo tetraedrico.

Libertà, Cielo, Mani, Manette, Nuvole, Uomo, Ladro, Hiv

Alla fine della seduta ipnotica, al soggetto viene detto di riunirsi in tutte le sue parti; ciò accade non rapidamente, ma molto consapevolmente. Dunque, attraverso la separazione, è stata creata una maggiore coscienza in ciascuna delle parti e anche nell’insieme: in realtà è stata creata l’unità.

L’ipnosi in questo caso serve per far conoscere l’AnimA al Corpo – e viceversa – che separare le due parti per far sì che ognuna di esse possa vedere l’altra; ciò è impossibile se rimangono inscindibilmente unite.

Sedia A Rotelle, Ispirazione, Amore, Angelo, Libertà

Quel che accade separandole è che le componenti acquisiscono ciascuna consapevolezza dell’esistenza e delle caratteristiche dell’altra e, una volta riunite in un tutt’uno, sanno riconoscersi all’interno del Sé.

Lo psichiatra commette un errore macroscopico cercando di curare non la Mente, ma il misero funzionamento del solo cervello, che è l’interfaccia fra la Coscienza e il Soma.

L'immagine può contenere: scarpe, pianta e spazio all'aperto
Dopo aver visto e compreso la separazione interiore qui nel mio giardino

Egli, come il fisico, non riconosce AnimA né negli altri né, tanto meno, in se stesso e questo per il semplice motivo che sembra non averne coscienza.

Non avere Coscienza equivale a non essere AnimA e ciò può accadere perché la consapevolezza è bassa o perché AnimA non si è in quanto non si la si possiede

(Fromm E., Avere o Essere?, Saggi Mondadori, Milano, 1977).

AnimA quale manifestazione del Sè 

Monaco, Mani, Zen, Fede, Persona, Maschio, Pregare

Mi sono accorto, infatti, che, nello studiare, osservare, comprendere “facendomi anche male” nel mondo fuori, dove per estensione sia nei luoghi che nelle persone, in ogni emozione o manifestazione, avevo commesso un grosso errore metodologico:

non si possono studiare gli eventi fuori di noi, senza sapere come siamo fatti noi stessi dentro

Bambini, Fratelli, Fratello, Sorella, Amore, Bambino

Appunto perché il Mondo come ci appare è visto sentito e modificato dalla nostra poca Consapevolezza di Sé

Mi accorsi ben presto che certi Esseri cercavano in noi qualcosa che loro stessi non avevano, qualcosa che non sapevamo di possedere, qualcosa che rende molti uomini parte integrante di Dio o della stessa Coscienza.

Loto, Fiore, Estate, Zen, Natura, Rosa, Stagno

Comprendere e distinguere tra AnimA “Asse dello spazio parte immortale senza tempo, aspetto femminile del Sé”, Corpo “veicolo o contenitore della Coscienza”, Mente “Asse dell’Energia” e Spirito “ Asse del tempo aspetto maschile” e tra realtà reale “territorio” e realtà virtuale “Mappa modificabile” fornisce la chiave di lettura per poter finalmente divenire.

Uomo, Donna, Coppia, Bacio, Amore, Abbraccio

Comprendersi e ritornare ad integrasi, ricordando anche che questa manifestazione su questo piano materiale, è la massima espressione della separazione interiore da se stessi, o dalla propria Coscienza.

L’unione interiore è la manifestazione in ogni infinita espressione della Vita

Cartolina, Fiori, Per Favorito, Amore, Valentine

Questa è roba per coloro che hanno l’AnimA e che non l’hanno … “venduta al diavolo” nei vari sistemi o gerarchie .. non cambia nulla la nomenclatura.

In ogni caso oggi sono diventato un altro: ho ritrovato parte di me e sto ancora cercando i pezzi mancanti. 

Anima e Amore

Nei trattati di psicanalisi si parla di AnimA e di Psiche come delle due sole componenti dell’Uomo

Galassia, Nebbia, Kosmus, Universo, Via Lattea

Jung ha pertanto la necessità di collocare forzatamente le cose dell’Anima o in essa stessa o nel Corpo. In realtà, come ho detto più volte, le componenti sono quattro: oltre a Psiche e Soma, ci sono anche Spirito e Mente.

Basta leggere i lavori che collocano Eros in Anima per scoprire qualcosa di stridente: Hillman, per esempio, si accorge che qualcosa non va quando sostiene che Amore non è una manifestazione di AnimA. E bene chiarire adesso la questione eliminando le cattive interpretazioni linguistiche e semantiche: a mio avviso AnimA non può amare!

Galassia Di Andromeda, Via Lattea, Collisione, Spazio

Amore – Agape 

Prima di vedere perché, è necessario dare una definizione di Amore. L’amore di AnimA è incarnato da Agape, non da Eros

Campo Di Fiori, Fiori, Colori, Molti, Fiore

Si tratta, per la mitologa greca, dell’amore che il dio dona alle proprie creature, quindi non ricambiato e non ricambiabile e donato solo per atto d’amore, senza attesa di ottenere qualcosa in cambio: amore puro, potremmo dire, finalizzato a nulla tranne che ad essere manifestato.

Occorre ora chiedersi dove abbia origine Agape, questa “sostanza” che si esprime e ci connota nei riguardi degli altri sia pure, molto spesso, privandoci del desiderio d’interagire con loro.

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Perché, in parole povere, AnimA dovrebbe amare qualcos’altro stabilendo un’interazione monodirezionale senza essere interessata alla bidirezionalità della relazione stessa?

Per rispondere a questa domanda, il concetto di AnimA deve essere ampliato ed occorre citarne un’altra caratteristica: l’unicità.

Grembiule, Summer Dress, Ragazza, Donna, Gambe, Foresta

Non esistono molte Anime, ma una sola provvista di tante diramazioni più o meno coscienti. Pertanto AnimA, scambiando amore, lo fa con se stessa. Quando ciò accade, gioisce nel riconoscersi e si commuove, poiché ricorda la propria solitudine e manifesta
pietà nei propri stessi confronti.

Visto dall’esterno, ciò assumerebbe i connotati di un amore univoco e monodirezionale, ma occorre ricordare che stiamo parlando della sua più alta e sublime manifestazione esistente.

Beach, Bella, Bikini, Corpo, Erotico, Ragazza, Amore

AnimA ama se stessa perché amore vuol dire innanzi tutto riconoscimento di sé. In realtà, dunque, quando le anime di due persone si amano, si riconoscono l’una nell’altra solo a livello inconscio profondo e ne nasce una serie di emozioni che sono sottoprodotti degli archetipi creati dalla Coscienza.

AnimA interpreta l’archetipo di amore universale poiché essa stessa è universale: Agape esiste perché AnimA è una.

Pier, Molo, Ocean, Mare, Acqua, Modo, Prospettiva

L’unicità di AnimA, a mio avviso, è la causa di tutti gli effetti “paranormali” di metacomunicazione mentale fra gli persone che si fanno “succhiare l’AnimA”.

Una volta risvegliata, infatti, è in grado di riconoscersi istantaneamente in chi ne è provvisto: dopo le prime ipnosi e tecniche di Consapevolezza del Sé, le persone cominciarono ad evidenziarsi fenomeni di trasferimento d’informazione per via telepatica tra i soggetti da me esaminati, i quali potevano in qualche modo interagire fra loro immediatamente ed a grandi distanze.

Astratto, Aqua, Sfondo, Blu, Liquido, Natura, Ocean

Anche se non ho avuto il tempo di approfondire lo studio di questo aspetto della questione, devo pur dire, in questa sede, che tali fenomeni appaiono assolutamente e inconfutabilmente reali.

Penso che ciò accada perché le varie sub-unità di Anima che albergano nelle persone, essendo tutte in contatto fra loro, possono disporre, sia pure in modo più o meno cosciente, di un canale comunicativo.

Moda, Bella Donna, Donna, Cappello, Copertura

Vedremo tra breve che, invece, sia Jung che Hillman incorrono in confusione quando tentano di affrontare il problema dell’unicità dell’Anima e si perdono nell’identificazione di due parti animiche, una maschile e l’altra femminile.

Amore – Eros 

Amore, Connessione, Rapporto, Partenariato, Matrimonio

Eros, allora, dove può essere collocato?
A Jung rimane a disposizione solo il soma ed è lì che lo inquadra: se l’attrazione fra due anime è Agape, quella fra due corpi è Eros.

Se tuttavia prendiamo in considerazione il modello tetraedrico di Uomo, ne consegue che il Corpo non possiede Coscienza: è un guscio vuoto a sé stante.

Amore, Coppia, Romanticismo, San Valentino

L’assenza di Coscienza implica che il Corpo non riconosce se stesso, né riconosce altri, né ha idea degli atti che compie: non impara dall’esperienza.

Ne deriva che, privo di volontà, potrebbe ripetere all’infinito le stesse azioni senza conoscerne la causa e senza potersi opporre alla ritualità del gesto.

Tenebre, Riflessione, Orizzonte, Emozioni, Blu

L’atto di volontà risiede nell’asse della Coscienza ed è Lì che il Creatore ha deciso di creare la virtualità dell’Universo nello stesso identico modo in cui noi decideremmo di bere un bicchiere d’acqua. Chi non dispone di coscienza non può volere né capire, quindi nemmeno desiderare:

il desiderio si esprime in un atto cosciente di volontà; chi non è cosciente non possiede, né è, volontà alcuna. Eros è desiderio e non può quindi essere collocato nel Corpo. Sarà allora inquadrato nello Spirito.

Luna, Amanti, Paesaggio Lunare, Amore, Romantico

Una caratteristica che distingue Eros da Agape è la sua spazialità

Agape è amore al di là delle barriere del Tempo e AnimA non ha Tempo, mentre Eros non ha barriere di Spazio, ma risente del Tempo. Eros non è per sempre, ma si può considerare ovunque presente.

Amore, Una Coppia Di Amanti, Silhouette, Proposta

Come Agape usa il sentimento dell’AnimA, così Eros usa il sentire del Corpo e su quest’ultimo agisce.

Tale aspetto, secondo me, ha portato fuori strada i suoi osservatori, i quali, non potendo immaginare che avesse dimora in tutt’altra parte, ne hanno erroneamente visto la manifestazione nel Corpo. Eros, quindi, si manifesta sì nel Corpo;

Coppia, Facendo Fuori, Giovane, Persone, Donna, Uomo

tuttavia, non appartenendovi, si estrinseca anche e soprattutto nello Spirito. Sovente, infatti, la stimolazione erotica non nasce soltanto da una particolare fattezza del Corpo, ma anche e soprattutto dalla semplice gestualità.

Ciò dimostra che il Corpo è solo un luogo nel quale Eros tende a manifestarsi

Biancheria Intima, Reggiseno, Sexy, Femminile, Donna

La gestualità è figlia del simbolismo archetipico, a sua volta prodotto dalla Coscienza dello Spirito. Un misero rapporto corporale non sarebbe “erotico”, ma “grafico”, essendo l’immagine della postura l’unico fattore che ne alimenterebbe il contenuto.

Animus – AnimA 

Libertà, Viaggio, Escursioni A Piedi, Insieme, Amici

Molta confusione può essere fatta se si considerano le definizioni che sia Jung sia Neumann (Neumann E., La Grande Madre, Fenomenologia delle configurazioni femminili dell’inconscio, Astrolabio, Roma, 1981) hanno dato di Anima al femminile e al maschile.

Infatti, per maggiore precisione, si parla di una parte animica maschile e di una femminile. Si dice pure che l’uomo avrebbe Animus e la donna AnimA per compensarsi a vicenda e, inoltre, che AnimA è una sola, ma Animus sono una moltitudine:

Insieme, Terra, Umano, Pensione, Scuola, Imparare

“l’incubo della donna consiste in un esercito di demoni maschili; il succubo dell’ uomo è una femmina vampiro” (Jung C. G., Opere, VII, pag 221).

A questo proposito Hillman, in sintonia con Binswanger, pensa di poter descrivere queste differenti proprietà di Animus e di Anima paragonandole alla sessualità maschile e femminile poiché, egli dice: “l’ovulo è uno solo, mentre gli spermatozoi sono molti” (Binswanger H., Positive aspect of the animus Spring 1963, 82-101).

Ragazze, Lesbica, Gay, Sesso, Sensuale, Sexy, Erotico

La donna, nei rapporti transrelazionali, è decisamente più monogama dell’uomo, ma questi atteggiamenti, all’interno dell’inconscio, verrebbero compensati da posizioni controsessuali.

In parole povere Jung dichiara che in ogni uomo e in ogni donna esiste una parte dell’altro sesso: le due parti sono state identificate con il nome di AnimA e Animus, ma queste entità nulla hanno a che fare con AnimA.

Coppia, Amore, Insieme, Donna, Giovane, Uomo

Anche in questo caso, Jung è costretto a collocare Animus e Anima nell’inconscio umano (laddove alberga AnimA); tuttavia, se si legge bene fra le righe, si scopre che Animus e AnimA hanno proprio le caratteristiche di una Psiche maschile e di una femminile, mentre finora ho detto che Psiche, cioè AnimA,

è una sola ed è totalmente asessuata. A mio avviso, Animus e AnimA sono da collocarsi nella Mente della persona, dove risentono degli effetti di Eros da un lato e di Agape dall’altro, cioè di Spirito e AnimA.

Sfondo, Astratto, Sfondo Astratto

Animus e AnimA inducono il Corpo a mostrarsi in modo maschile o femminile anche al di là dell’oggettiva natura esterna del Corpo stesso. Un Corpo può essere maschio, ma potrà non sentirsi tale.

Il sentirsi maschio è qualcosa che non può dipendere da un contenitore senza volontà né consapevolezza di sé: è la Mente che stabilisce come il Corpo deve comportarsi.

Sfondo, Astratto, Sfondo Astratto

Essa può decidere che un Corpo di maschio a volte si comporti come se fosse femmina o viceversa, poiché i contenuti di Animus e di AnimA hanno stabilito così: il sesso lo decide la natura, ma la sessualità è dominio della Mente.

Con il termine sessualità intendo tutta quella serie di comportamenti e di modi di pensare propri dei retaggi maschile e femminile:

Bambini, Fiume, Acqua, Il Bagno, Splash, Ragazzi

si tratterebbe di due possibili visioni dell’Universo che la Mente avrebbe a disposizione e che cercherebbe di applicare per gestire e comprendere l’Universo nel quale è immersa.

Da questo punto di vista si può essere sessuati anche senza possedere un Corpo, ma disponendo solamente di AnimA, Spirito e Mente, o anche semplicemente degli ultimi due.

Buchengallmücke, Bile, Parassita, Pest, Bambola

Pure questa osservazione sembrerebbe in accordo con alcuni casi d’ipnosi regressiva nei quali si è riscontrato che il cosiddetto LUX, o Essere di Luce (che possiede soltanto Mente e Spirito), ha difficoltà a riprodursi pur essendo in grado di farlo.

Dunque è nella Mente che si differenzia il sesso, non nel Corpo

Amicizia, Fratellanza, Amore, Libertà, Legami, Abbracci

Jung, a questo proposito, ritiene che l’essere perfetto sia l’androgino, cioè l’essere da noi erroneamente definito asessuato che, in realtà, è bisessuato, poiché in esso i due punti di vista della Mente convivono e s’integrano alla perfezione.

Così, nel simbolismo alchemico della Kundalini, il serpente maschio e il serpente femmina si arrotolano su un unico bastone che rappresenta l’albero della vita eterna.

Amore, Unione, Pace

L’androgino, per l’alchimista che vuole trasformare il piombo in oro – ovvero l’uomo mortale in uomo immortale – è il simbolo della perfezione

Far convivere insieme tutte le parti di sé sembra essere la ricetta per creare la perpetuità e in effetti, se AnimA stesse ben attaccata al Corpo, alla Mente e allo Spirito, essa, grazie all’assenza del Tempo nella sua dimensione, renderebbe l’uomo
Immortale.

Gastronomia, Amore, Storia D'Amore, Fidanzati, Casal

Ma chi produce Animus e Anima Da dove provengono?

Ebbene, essi albergano nella Mente dell’Uomo, ma la Mente è un traduttore che converte il/dal linguaggio archetipico in/a quello fonemico, è un bibliotecario dell’informazione, un conservatore di dati attivo, poiché dispone di volontà propria.

Lampadina, Lightbulb, Luce, Energia, Energia Elettrica

D’altra parte AnimA e Spirito parlano tra loro e con il Corpo attraverso la Mente mediatrice, cosicché l’AnimA rispecchia il concetto femminile di unicità, mentre l’Animus quello maschile di totalità; bisogna assolutamente chiarire questi concetti, altrimenti la confusione è d’obbligo.

Allora AnimA è una o sono tante, e Spirito è solo o in compagnia?

Margherita, Cuore, Fiori, Cuore Di Fiore, Primavera

Animus e AnimA altro non sono, secondo me, che le proiezioni (o meglio, le manifestazioni) di AnimA e Spirito nella Mente dell’essere umano. Quest’ultima mette in collegamento l’AnimA e lo Spirito e questi colloquiano con lei, che ne ricava una visione che tende a comunicare al Corpo.

Palloncino, Cuore, Amore, Romanticismo, Cielo

Ecco come si spiega, a mio avviso, la dicotomia Animus-AnimA: AnimA parla alla Mente e le appare come AnimA, mentre Spirito parla anch’esso con la Mente apparendole come Animus. L’AnimA è femminile e vede la propria esistenza nell’unicità, laddove Spirito vede la propria esistenza nella totalità delle presenze.

La parola d’ordine di AnimA è infatti “Uno in tanti”; quella di Spirito è “Tanti in Uno“. Dal punto di vista geometrico, AnimA non ha Tempo e Spirito non ha Spazio:

Mani, Amore, Coppia, Insieme, Dita, Persone, Umano

Spirito è “ovunque” e AnimA è “sempre“‘. Non bisognerebbe utilizzare i termini AnimA e Animus, ma i più corretti Animus e Spìritus; potremmo così indicare con maggiore efficacia e precisione le proiezioni di AnimA e Spirito nella Mente, nella quale la parte maschile sarebbe Spirito e quella femminile AnimA.

Tutti coloro che sinora hanno utilizzato il metodo SIMBAD hanno immaginato Spirito come legato al maschile e AnimA come connessa al femminile.

Amore, Coppia, Due, Lavstori, Sweethearts, Felicità

Relazionarsi 

Gli esseri umani non entrano in relazione solo corporalmente, ma anche ai livelli mentale, spirituale e animico. Una perfetta relazione tra due persone dovrebbe quindi manifestarsi in tutti e quattro i campi di definizione dell’uomo tetraedrico AnimA Spirito Mente Corpo.

L’Uomo dei nostri giorni ha perso molti dei collegamenti interni fra le proprie componenti

Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo

Pur apparendo ancora composto da quattro parti, otticamente attivo (chirale) e ancora con la parvenza di una forma tetraedrica – che ritroviamo archetipicamente e simbolicamente descritta pure nella KaBaLa e nella MerKaBa – in lui – mentre nell’uomo tetraedrico ogni vertice sarebbe connesso con gli altri tre – solo quello della Mente è congiunto al Corpo, allo Spirito e all’AnimA.

Via Lattea, Stelle, Notte, Cielo, Panorama, Deserto

I collegamenti diretti tra Spirito, AnimA e Corpo sono scomparsi; quindi queste parti, per parlarsi, devono inevitabilmente ricorrere alle traduzioni offerte dalla Mente.

All’interno di quest’ultima, poi, gli archetipi si trasformano in simbolismi e infine in movimenti del Corpo.

Luce Del Sole, Foresta, Modo, Percorso, Serata

All’uomo attuale mancano quindi molti dei collegamenti che gli sarebbero necessari per una migliore comprensione di se stesso e, probabilmente, è proprio questa mancanza di coscienza a rendere possibile ad eventi fisici, spirituali, il parassitaggio sull’essere umano e sulla sue parti Animiche.

Dunque le relazioni interne di ogni essere umano vivente, pur dotato di queste quattro componenti, non sarebbero facili; anzi, così come stanno le cose, sono pressoché impossibili.

Foresta, Percorso, Alberi, Vicolo, All'Aperto

Non parliamo, poi, dei legami interpersonali

Se due esseri umani entrano in relazione profonda, le quattro componenti dell’uno riconoscono le corrispondenti parti dell’altro. Tuttavia, nelle relazioni che noi consideriamo “normali” – cioè incomplete, non vere – possono entrare in relazione solo il Corpo e la Mente, oppure la Mente e lo Spirito, o anche la Mente e l’AnimA. Ne nasce una relazione prevalentemente corporale, o spirituale, o animica.

Corda, Lavoro A Maglia, Cuore, Amore, Insieme, Amicizia

Se invece tutte le relazioni fossero attive contemporaneamente, allora si potrebbe ottenere una buona fusione d’intenti. Nei termini dell’ipotesi di Super- Spin, Spazio, Tempo, Energia e Coscienza ruoterebbero tutti alla stessa velocità angolare del partner.

Ciò produrrebbe una fusione tale che non esisterebbe più solo una coppia di esseri umani, ma un’unità assoluta.

Impegno, Coppia, Romanticismo, Bici, Felicità, Insieme

Nell’arco della vita, tuttavia, si potrebbero sempre verificare variazioni di consapevolezza individuali che potrebbero condurre ad una rottura parziale o totale della fusione: può capitare di frequente che solo uno dei partner si evolva modificando la rotazione di qualche componente (Tempo, Spazio, Energia, Coscienza) e uscendo dalla risonanza che lo accomunava al partner.

Baciare, Coppia, Amore, Romanticismo, Bacio, Rapporto

Questo è ciò che spesso accade quando una persona, all’inizio del tutto inconsapevole del proprio Sé, affronta il tragitto ipnotico o esperienziale di Vita e ne esce del tutto rinnovato, grazie all’esperienze “anche deleterie”, di conoscenza e consapevolezza di Sè.

Il suo partner non lo riconosce più come la persona di partenza, perchè ha acquistato consapevolezza di sé molto più rapidamente – non riconosce più nell’altro la persona con la quale credeva di avere instaurato una relazione ottimale.

Rose, Fiore, Amore, Romanticismo, Bella, Bellezza

Si ha, pertanto, la tendenza allo “scollamento” delle coppie

Questo lasciarsi è necessario ed è anche un ritrovare se stessi: si scopre così che l’altro componente della coppia amava la persona che non si è più, quella incosciente di chi in realtà fosse, ma quella finalmente rientrata in pieno possesso delle proprie facoltà ed energie.

La difficile accettazione del cambiamento fa crescere sempre il partner e la crescita si manifesta con il dolore dell’abbandono o con la consapevolezza di essere migliori di prima.

Cuore, Amore, Universo, Spazio, Cielo, Star, Fortuna

Il partner, in conclusione, se accetta la reale esperienza e il vero carattere vivrà nuove relazione più forte, reale e duratura di quella precedente

Ho sentito il bisogno di dire tutto questo perché, in questi ultimi mesi, moltissime persone mi hanno fatto domande su AnimA.

Cuore, Carta, Pastelli, Figura, Giorno Di San Valentino

Ho notato che la cosa più difficile da digerire riguardo a certi stati psichici, spirituali e alle loro interferenze non è tanto il fatto che sfruttano gli esseri umani (questo aspetto della questione viene comunemente accettato da tutte le persone che leggono i miei resoconti), quanto quello che non tutti hanno AnimA.

Ciò, evidentemente, si verifica perché questo fatto mette automaticamente in discussione l’uguaglianza degli esseri umani: chi si crede più intelligente e superiore agli altri può forse immaginare di non avere AnimA?

Amore, È Morto, Croce, Spine, Corona, Cuore, Bibbia

Ne consegue una frattura profonda, che sono sicuramente dotati di Anima, e quasi tutti gli altri

Ma gli altri chi sono? E poi, è importante avere questa benedetta AnimA? Da parte degli esseri umani che si basano sull’avere, ottenere qualcosa in più viene considerato un pregio; costoro non capiscono che non esiste l’avere Anima, ma solo l’essere AnimA e non si può essere AnimA se si è qualcos’altro.

Rose, Mazzolino, Congratulazioni, Arrangiamento, Fiori

Molti, a livello inconscio, hanno rifiutato l’idea di essere senz’Anima perché sono convinti che ciò significhi non solo essere diversi, ma anche esserlo in modo negativo. In precedenza la persona veniva identificato come uno sfortunato diverso; tutti erano pronti a mostrargli compassione e solidarietà per la sua difficile situazione.

Oggi le cose sono cambiate, viene considerato fortunato: lui ha l’AnimA

Rose, Blu, Fiore, Bloom, Romanticismo, Floreali, Fresco

Essere o non essere AnimA non è importante, ma questo lo può capire solo chi AnimA è. Agli altri, infatti, mancano i prerequisiti per comprendere, manca una forte componente coscienziale che, nella maggior parte dei casi, fa – o sembra fare – la differenza. In realtà tutti sono eterni, perché tutti hanno Coscienza.

Chi ha AnimA ha più Coscienza ed è immortale: tutto lì

Alberi Di Ciliegio Giapponese, Fiori, Primavera

La differenza tra immortalità ed eternità è importante e a questo punto dev’essere definitivamente chiarito. La coscienza è la parte di Dio che abbiamo in noi e rappresenta la realtà reale e immutabile nella sua eternità.

L’AnimA è immortale, ma alla fine dell’Universo finirà anch’essa: solo la sua Coscienza, come quella dello Spirito e della Mente, si salverà e continuerà ad ESSERE. 

Ponte, Giardino Giapponese, Arco, Park, Giardinaggio

Gli esseri umani che vogliono “avere” e non sanno che l’importante è “essere” e “divenire”

In altre parole, sono totalmente inconsapevoli … la sola giusta cosa che il soggetto può fare è di trattare AnimA come una persona autonoma e di rivolgerle domande personali. E intendo questo come una vera e propria tecnica…

Farfalla, Insetto, Macro, Animale, Natura, Primavera

L’arte consiste semplicemente nel lasciar parlare la nostra invisibile interlocutrice … bisogna coltivare l’arte di conversare con noi stessi nella situazione creata da uno stato affettivo …

(Corrado Malanga, università di Pisa; Jung C. G., Opere, VII, pagg. 199-200; Hillman, Anima, Adelphi, Milano, 1989, pag. 198).

Che cos’è questo «qualcosa»?

È l’AnimA, naturalmente, che non vuole essere ridotta a rapporti umani

Faccia, Vuoto, Donna, Attendere, Tempo Di Attesa

a influenze, a eventi fortuiti, o al dominio del tempo, al «Prima è accaduto questo, poi quest’altro», come se la vita potesse essere abbracciata dalla formula «Da una cosa ne discende un’altra».

E non vuole essere ridotta nemmeno all’intervento inatteso della fortuna.

Depressione, Schizofrenia

Di qui le costruzioni e ricostruzioni (e decostruzioni di ciò che è noto), di qui i travestimenti e le negazioni da parte di una mente obsoleta e ignorante; queste manipolazioni servono al mentale a preservare la visione romantica attraverso una versione romanzata dei fatti, tra false vittorie e successi, rilegandoti a sensi di colpa o fallimenti.. che non sono coerenti con il personale percorso della propria Coscienza dal momento che si è scelto di discendere qui.

Le «falsificazioni» appartengono alla categoria dei disturbi fittizi, cioè di comportamenti che non sono «reali, autentici o naturali».

Visualizzazione Finestra, Seduta, In Casa, Ragazza

Nella forma estrema indicano «la tendenza incontrollabile alla menzogna patologica».

Dal momento che si sceglie di perseguire una vita che fuori dal proprio percorso Animico/Spirituale, usando i travestimenti e le invenzioni , le stesse assumono la forma prevalentemente fisica di malattie che portano l’interessato a farsi ricoverare senza una vera plausibile necessità “inizialmente”, allora il disturbo viene chiamato sindrome di Münchausen, o sindrome dell’intestino irritabile e così via …

Francesco Ciani

AnimA viaggio e integrazione

Viaggio e introspezione

Nei personaggi che abbiamo scelto come esperienze discendendo su questo piano olografico, con le loro storie inverosimili, è chiaro che l’AnimA vuole avere la meglio; è come se quelle invenzioni, quei travestimenti, quelle negazioni cercassero di dirci:

Luna, Hue, Astronomia, Natura, Tramonto, Sunrise, Notte

«Io non sono i tuoi beneamati dati di fatto. Non permetterò che la mia stranezza, il mio mistero, siano inseriti in un mondo di fatti. Allora il Mentale deve inventare su chi sono io un’illusione che sia più vera delle cosiddette realtà sociali o ambientali.

Oltretutto, io non dico bugie, non invento niente: la fabulazione è un fenomeno spontaneo. Non mi si può accusare di mentire, perché le storie che mi vengono fuori su me stesso non sono propriamente verbo mio», ma una spinta interiore dell’esperinza Animica su questo piano “temporale”.

Delicate Arch, Tramonto, Pietra, Formazione, Arenaria

A questo proposito, il tedesco ha una parola molto adatta: Doppelgänger.

Si aggira su questa terra un personaggio che è il mio gemello, il mio alter ego, la mia ombra, un altro me stesso, una mia immagine, che a volte sembra starmi al fianco, il mio altro sé. Quando parliamo da soli, quando ci rimproveriamo, ci esortiamo da soli alla calma, forse ci stiamo rivolgendo al nostro Doppelgänger, al nostro gemello, ma non in un’altra famiglia in un’altra città, bensì qui, nella stessa stanza.

Dente Di Leone, Semi, Fiore, Natura, Impianto, Estate

Gli Inuit hanno una lingua a sé per parlare dell’altra anima, sia essa interna, contenuta nel medesimo corpo, o esterna, un’anima che viene e va, si ferma un attimo e poi ci lascia, abita gli oggetti, i luoghi, gli animali.

Gli antropologi che condividono la vita con gli aborigeni australiani hanno chiamato questa seconda anima l’anima-boscaglia. Accenni a questa doppiezza, a questa misteriosa duplicità della vita si trovano nelle fiabe, nelle poesie del poeta persiano Rûmî, nelle storie Zen.

Bolle D'Aria, Immersioni Subacquee, Subacquea, Colpo

Ci sono due uccelli sull’albero, uno mortale e uno immortale, fianco a fianco, e il primo cinguetta e costruisce il nido e svolazza; l’altro guarda e veglia.

Le nascite gemellari sono spesso considerate di cattivo auspicio, una sorta di minaccioso errore, la presenza su questa terra dei due uccelli, l’umano e il fantasma, questo mondo e l’altro. I gemelli letteralizzano il Doppelgänger, esponendo alla vista contemporaneamente il visibile e l’invisibile.

Donna, Bella, Ragazza, Mentire, Foglie, Autunno

Di qui i racconti dell’uccisione (sacrificio) di uno dei due per il bene dell’altro: Caino e Abele, Romolo e Remo. Il gemello ombra, immortale, ultraterreno, che libera il campo affinché quello mortale possa entrare appieno in questa vita.

L’unione o l’integrazione emisferica, la fusione tra Yin e Yang, tra Sole e Luna, avviene a questa Consapevolezza come integrazione tra visibile e invisibile, tra il lato maschile del Sé “Spirito” e lato Femminile del Sé “AnimA”, con la propria Mente ed esperienza. Cosi come nel mito fra Hermes ed Afrodite

Il codice dell’AnimA Hillman modificato Francesco Ciani

L’unione Alchemica

Falla avvenire dentro di TE per poterla materializzare fuori come estensione di ciò che sei veramente

Tutto quello che è possibile percepire, tutto ciò che chiamiamo Vita, Esistenza, Realtà, Manifestazione, tutto quello a cui possiamo dare un nome, è iniziato da un singolo evento.

Farfalla, Blu, Black, Insetto, Grande, Primavera

Abbiamo quello che possiamo chiamare l’Infinito

a cui diamo un’accezione femminile – anche se non esiste accezione femminile o maschile Oltre, ma esiste solo qui – e che in Arajat ha come codice Kharel, che contiene ogni cosa.

Lei è sempre esistita “AnimA, ma il suo Respiro era sempre uguale.
Si dice che a un certo punto, il suo desiderio di non sentirsi più sola fu sentito da Lui.

Eagle, Aquila In Volo, Librarsi, Uccello, Natura, Calvo

Lui è Him, a cui diamo un’accezione maschile, “Spirito”

sempre con la precisazione già ricordata, che come ogni altra cosa è contenuto in Lei. Ma non la guardava. Lui ha sentito questo desiderio, ed è come se in un momento senza tempo avesse aperto gli occhi, guardandola. In quel momento, ogni cosa ha preso vita.

Se vogliamo dare una sequenza temporale, a ciò che in realtà non ce l’ha, potremmo dire che Lei, quando Lui l’ha guardata, ha iniziato a Scaldarsi, a provare Calore, a Vivere veramente. È stato il primo cambio di stato, in assoluto, dell’Infinito. Si dice allora che Lei abbia espresso a Lui il desiderio di vederlo; gli ha chiesto di mostrarsi.

Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo

E poi, gli ha chiesto: “E come sono io?”

Come avviene per l’AnimA, infatti, puoi vedere tutto tranne te stesso, e questa è anche la ragione per cui essa è qui in Viaggio. Se potete osservare qualcosa dall’esterno, quello non siete voi, poiché ai siete ciò che guarda, e ciò che guarda vede tutto, tranne se stesso.

Him, allora, amandola, entrando in un rapporto di totale appartenenza “Ermafrodito”, come entrare uno dentro l’altra e sentendo questo suo desiderio, ha creato uno spazio nel quale potesse manifestare Lei e darle una forma rappresentata, attraverso cui Loro due potessero entrare in relazione, in infiniti modi di amarsi.

Fratelli, Fratello, Sorella, Bambini, Ragazza, Ragazzo

Stiamo parlando di qualcosa di infinitamente profondo, talmente tale che e inimmaginabile partendo dal parametro dei corpi fisici.

(Fabio Ghioni modificato)

Consapevolezza del Sè Armonia del Benessere

“Dalla teoria alla pratica dell’essere consapevole e presente”

Domenica 28 dalle ore 10,00 alle ore 18,30 (pausa pranzo al sacco) Via Sorelle Morelli 19, 61032 Cuccurano di Fano (PU) costo del Workshop € 30,oo

Come creiamo le nostre esperienze, come il passato non compreso o integrato interferisce nella creazione della realtà che viviamo ora nel presente, che cosa ostacola il cambiamento o la realizzazione della coscienza superiore .

Primavera, Fiori Di Ciliegio

Tutti i partecipanti potranno osservare e sperimentare quanto è stato anticipato nelle varie conferenze tenute dai due relatori che insieme condurranno questo work shop.

L’Esperienza è necessaria affinché la Tua Vita sia e manifesti ciò che Sei come diretta e sincera espressione della tua AnimA, inconsapevolmente o consapevolmente scelta.
Un work shop di osservazione e risveglio delle tue abilità delle tue risorse interiori del il tuo intelletto;

Primavera, Albero, Fiori, Prato, Tronco D'Albero

Come rompere i limiti mentali, ogni resistenza e paura che possa frenare, limitare il tuo cammino, la tua creatività, la tua logica.

Un nuovo mondo apparirà ai tuoi occhi, un nuovo modo di percepire la realtà, un nuovo modo di affrontare la vita con una intelligenza libera da vecchi schemi emotivi, nella libertà di poter usare le proprie forze per avanzare ed evolversi, con la saggezza di chi conosce ed è e non solo sa, imparare ad emozionarti e riconoscersi nei tuoi Riflessi .. (Modificazione della Virtualità)

Team, Motivazione, Lavoro Di Squadra, Insieme, Gruppo

Tutto è già presente in te, nelle diverse forme del tuo Corpo sono già insite le emozioni principali del destino, le tue risorse, le sincronicità della tua esistenza.

Ciò che sei lo hai già scelto, sarà il tuo “futuro” .

Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo

La consapevolezza è quel fenomeno che accade quando ti spogli di ogni modello di te, è il processo di ciò che hai compreso, vissuto, sperimentato da ogni punto di vista, e ti libera da ogni condizionamento.

Essere Consapevoli significa fluire nel Presente nell’integrità del proprio essere, fuori dagli schemi di identificazione con tutto ciò che non sei, osservatori e osservati di un infinito presente che tu chiami Vita o Destino perturbando l’esperienza nel modo migliore possibile.

Via Lattea, Galaxy, Notte, Cielo, Stelle, Universo

Essere consapevoli significa essere in pace con le proprie origini ed essere in pace con se stessi per essere liberi di scegliere.
Scegliere di scrivere il presente con le proprie mani, quel presente creativo dove ogni idea diventa sentimento ed ogni sentimento Realtà!

Vi Aspettiamo per un Abbraccio, Simonetta Jivan Vincenzi & Francesco Ciani

Bambini, Fratelli, Fratello, Sorella, Amore, Bambino

FRANCESCO CIANI : Naturopatia, Iridologia dinamica, Asse Intestino – Cervello, Cronoriflessologia (Met. Calligaris) MicroDosi (Met. Eugenio Martinez Bravo), Relatore “Consapevolezza del Sè”, Aromaterapia, Pranoterapia, Integratori Alimentari Pre/Probiotici, Piante Officinali, PSC® “Cellule Staminali Vegetali”, Intolleranze, Problem & Solving, PSYCH-K®, Fiori di Bach, Servizio di Cosmesi.

SUCCESS CLUB PROFESSIONAL

Francesco Ciani Tel 0721-824500
E-mail: successclubprofessional@gmail.com Blog: https://successclubprofessional.com/

Bambini, Sorelle, Carino, Divertimento, Ragazze

SIMONETTA JIVAN VINCENZI : Laurea in Filosofia, Diploma in Comunicazione, Respiro Circolare Consapevole, Conduce pratiche di Meditazione e Mindfulness da 10 anni, Costellazioni Familiari Sistemiche (Bert Hellinger)e Counselor Sistemico Scuola Attilio Piazza, in possesso di Primo e Secondo livello Reiki, Vice Presidente Associazione Culturale Meditamondo

Per iscrizioni: Simonetta +39 328 1760671 – info@meditamondo.it Francesco WathzApp + 39 3492246570 – succcesclubprofessional@gmail.com

Goccia, Splash, Raccogli Gocce, Acqua, Liquido, Bagnato

Il Codice dell’AnimA

Oggi, dire che l’età e il sesso sembrano ininfluenti contrasta con le idee della nostra cultura. Eppure, il sospetto di attrazione puramente fisica, nasconde il segreto della sorgente dell’occhio percettivo. Perché esso è l’occhio del cuore. Qualcosa si smuove nel cuore, aprendolo alla percezione dell’immagine racchiusa nel cuore dell’altro.

Ragazza, Letto, Capelli, Camera Da Letto, Relax

Oggi quasi non riusciamo più a credere a queste relazioni basate sull’affetto del cuore. Abbiamo imparato a vedere le cose con l’occhio dei genitali. Non sappiamo immaginare rapporti basati sull’immaginazione. Per la nostra cultura, il desiderio deve per forza essere inconsciamente sessuale, le relazioni accoppiamenti, le confessioni sincere, sotto sotto, ma dettate da manipolazioni seduttive.

Nell’attrazione reciproca, in tutte le coppie che hanno sperimentano il proprio vero Sè, si scaturiva da una visione condivisa; si erano innamorate di una fantasia “mentore”. Io divento un mentore quando la mia immaginazione sa innamorarsi della fantasia di un altro.

Bellezza, Donna, Ritratto, Faccia, Capelli, Femminilità

Una componente erotica è necessaria, così come è sempre stata fondamentale nell’insegnamento da Socrate in poi, come lo è ancor oggi, anche se oggi o è eliminata dall’apprendimento attraverso il computer oppure è guardata esclusivamente con l’occhio genitale e vista come violenza, seduzione, molestia o bisogno di qualche impersonale ormone. L’occhio genitale non rivela ciò che va cercando l’AnimA.

Proviamo a esaminare, per esempio, le rubriche degli annunci personali. Superata la descrizione sociologica – conformazione fisica, colore della pelle, abitudini sessuali, professione, età, stato civile, ecco che incomincia a emergere la Verità dell’Immaginazione.

Giovane Ragazza, Rose, Donna, Mentire, Signora, Ragazza

Lunghe passeggiate, cucina, umorismo, ballo, coccole e parlare, parlare; e poi le preferenze musicali, i progetti per le vacanze, i gusti e, soprattutto, i sogni. Cerchiamo qualcuno che accompagni l’AnimA, non un compagno di letto. Un annuncio personale rivela «la sacralità degli affetti del Cuore». Un annuncio personale è un sogno romantico.

Vedere è credere, credere in ciò che si vede, e questo fatto conferisce immediatamente il dono della fede alla persona o alla cosa che riceve lo sguardo. Il dono della vista è superiore ai doni dell’introspezione. Perché tale vista è come una “benedizione”: trasforma.


Gambe, Finestra, Auto, Strada Sterrata, Relax, Donna

La terapia promuove la grande illusione dell’introspezione. Predica e pratica la cecità di Edipo. Edipo si interrogava su chi fosse veramente, come se si potesse trovare l’AnimA, il nostro vero essere, con la riflessione che si autointerroga.

La superstizione terapeutica poggia su un’altra falsa credenza: l’idea che l’AnimA sia celata alla vista, nascosta, sotterrata nell’infanzia, rimossa, dimenticata e dunque possa essere redenta soltanto con l’introspezione attiva nello specchio della mente. Ma gli specchi dicono solo mezze verità. La faccia che ti vedi allo specchio misura la metà delle dimensioni della tua faccia vera, è solamente la metà di quella che presenti e che gli altri vedono.

Ragazza, Bellezza, Favole, Fantasia, Femminile, Capelli

La ricerca terapeutica del vero essere sarebbe forse più efficace se seguisse scrupolosamente la massima posta, non a caso, esiste la forma passiva: percipi, «essere percepiti». Noi siamo fenomeni offerti alla vista. «Essere» è in primo luogo essere visibili. Il lasciarci passivamente vedere apre una possibilità di benedizione. Perciò noi cerchiamo amanti e mentori e amici, affinché possiamo essere visti, ed essere vivi.

Ma non tutto di noi è da subito visibile e lo troviamo in zone riservate e ombre invisibili. Si manifestano nelle reticenze, nelle circonlocuzioni e negli eufemismi, negli occhi ombrosi, distolti, nei lapsus, nei gesti esitanti, nei ripensamenti, nelle omissioni. Non c’è niente di ovvio in una faccia e niente di semplice in una superficie.

Ragazza, A Piedi, Teddy Bear, Bambino, Femminile

Il mentore (una mente consapevole9 percepisce le pieghe di una complessità, quelle curve dentro/fuori, sotto/ sopra dell’implicito che sono la verità dell’immaginazione in ogni sua forma, per cui possiamo ben definire l’immagine: il come globale del presentarsi di una cosa. Eccomi, sono qui, proprio davanti ai tuoi occhi. Riesci a leggermi?

Parliamo sociologichese, non la lingua dell’AnimA. Per leggere un’espressione occorre un numero di parole pazzesco. «La maggior parte della gente non sa “dire” come è la persona che ha davanti, ma l’essere incapaci di “dire” non implica che non si sia capaci di vedere» scrive il filosofo José Ortega y Gasset.

Bambino, Teddy Bear, Ascolta, Giocattolo, Teddy, Orso

Per vedere l’AnimA occorre avere occhio per le immagini, occhio per lo spettacolo, e avere il linguaggio per dire ciò che vediamo. I nostri fallimenti in amore, nelle amicizie, in famiglia spesso sono riconducibili a fallimenti della percezione immaginativa. Quando non guardiamo con l’occhio del cuore, allora sì l’amore è cieco, perché in quei casi non sappiamo vedere l’altro come portatore di una Coscienza di verità immaginativa.

Può esserci il sentimento, ma non la vista; e come la vista si appanna, così si appannano la simpatia e l’interesse. Ci sentiamo soltanto irritati, e ricorriamo a concetti diagnostici e tipologici della mente creando casino su casino dettati solo dalla mente quando il gioco x la tua Coscienza è finito da un pezzo.. basterebbe essere sinceri da subito e riconoscerlo..

Cuore, Herzchen, Amore, Romanticismo, Fortuna

Ma tuo marito non ha «un complesso materno»; piagnucola, ha aspettative, spesso è come paralizzato. Tua moglie non è «in preda all’Animus»; è perentoria, discute usando la logica, non si vuole dare per vinta. Il chi tuo marito o tua moglie sono, coincide con il come essi sono, non con ciò che le tipologie e le categorie dicono che essi sono.

Alcune forme di terapia cercano di correggere la miopia immaginativa incoraggiando l’«empatia» e la «identificazione controtransferale sintonica». E promuovono anche lo psicodramma e i giochi di ruolo per aiutare i pazienti a vedere in trasparenza certe concezioni tipologiche e ad arrivare al cuore dell’altro.

Coppia, Autunno, Sera Sole, Natura, Umano, Amore, Uomo

Mettiti nei panni di tuo marito, di tua moglie, di tuo figlio. Immagina quello che provano, come sarebbe essere loro. Immagina! Forse, se guardi meglio con l’immaginazione, riuscirai a scoprire un cuore di verità nel loro comportamento. La percezione immaginativa richiede grande pazienza.

Come dicevano gli alchimisti dei loro complicati, frustranti esperimenti: «Nella tua pazienza è la tua AnimA». Come reggere altrimenti l’incomprensibile comportamento dell’altro, quella stranezza, quella lentezza?

Mani, Amore, Coppia, Insieme, Dita, Persone, Umano

Il fisico atomico Edward Teller imparò a parlare solo dopo i tre anni, tanto che si pensava fosse ritardato. «Poi, un giorno, Edward incominciò a parlare, con frasi complete, non singole parole, come se si fosse risparmiato la fatica in attesa di avere qualcosa da dire».

Il codice dell’AnimA James Hillman

Tuttavia non sei solo

Tecniche per la Guarigione & Comprensione

La tua vita è un percorso obbligato in cui hai scelto per comprendere aspetti di cui sei il protagonista. Puoi scegliere una nuova direzione. Puoi cambiare gli eventi. Per dirlo in altri termini: quando la nostra Anima arriva sulla Terra

Animale, Primate, Scimmia, Noia, Scimpanzé, Ritratto

per propria scelta nel divenire Uno (integrazione del Sé) possiamo decidere di interpretare un certo ruolo e non allontanarci mai dal Copione …

oppure possiamo usare il nostro libero arbitrio per scrivere la nostra parte. Non tutto è già scritto. In realtà, tutto deve ancora accadere, contemporaneamente sussistono molte infinite possibilità …

Abbiamo tutti la possibilità di uscire dallo stampo. Possiamo determinare il nostro destino. La Tua AnimA è qui per guidarci nei nostri processi decisionali, per sfruttare al meglio il nostro libero arbitrio. È qui per intercettare i problemi comprenderli, scemarli e offrirci delle opportunità.

Cuore, Amore, Dolore, Emozioni, Emozione, Solitudine

Sei qui (è il termine più adatto) perché non si possiede o si acquisisce AnimA, lo si è ANIMA

per aiutarci a crescere, a cambiare e a gestire gli eventi che la vita porta sul nostro cammino. Sei qui per aiutarti a vedere la luce a ricordare che Sei Luce, guidarti e tirarti fuori dall’oscurità dalla quale, per esperienza si comprenderà per differenza che Sei Altro.

Cuore, Carta, Pastelli, Figura, Giorno Di San Valentino

Comunque tu voglia visualizzare o immaginare la tua parte “Spirituale” o come desideri chiamarla è indifferente, solo noi diamo un etichetta alle cose; siamo esseri luminosi o altre creature straordinarie che appartengono alla tua visione interiore.

La tua AnimA


ha lo scopo di soddisfare, comprendere, ogni aspetto della dualità, comprendere ogni nostro pensiero e desiderio, di aiutarci essenzialmente a svolgere il grande lavoro di riunire parti di Sé, parti della stessa coscienza in noi, sia che si tratti di guarire il nostro corpo da una malattia, ritrovarci con la nostra AnimA o aiutare altre persone bisognose.

Cuore, Herzchen, Amore, Romanticismo, Fortuna

Lo fa da millenni. Ecco il segreto: chiediti qual è il modo giusto di chiedere, per Essere ciò che Sei, aperto e collaboratore di te stesso.

Francesco Ciani Personal Experience