Tag Sclerosi multipla

La malattia di Lyme

Per come stanno adesso le cose, nei prossimi vent’anni chiunque abbia sintomi associati all’artrite reumatoide, alla sclerosi multipla, alla fibromialgia, alla stanchezza cronica, al virus di Epstein-Barr, all’affaticamento surrenale, ai disturbi intestinali o alle disfunzioni della tiroide sarà sottoposto al test della malattia di Lyme e, poiché gli strumenti sono fallibili, gli si dirà che ne è affetto.
Read More

Sfoghi sulla Pelle

L'eccesso di sostanze clandestine lasciate passare da un intestino permeabile finisce nel fegato, che rappresenta l'ultimo ns baluardo, prima del torrente circolatorio. Il fegato ha una elevata selettività, ma una scarsa capacità, quindi non ce la fa a sopperire alla quantità di sostanze non trattenute dall'intestino.
Read More

Water violet

Nel Paziente si Osserva: cerca di darsi un contegno e appare avere un senso di fastidioso di superiorità, come un “lord inglese, o la contessa Pompidou”, tendenza ad isolarsi dal gruppo.  Rigidità alle ossa nei movimenti, mal di schiena, dolori alle giunture, e quando se ne rende conto soffre. 
Read More

Patologie: ansia, depressione, malattie croniche autoimmuni, ciclo mestruale

La risposta in fase acuta ad un agente stressogeno (APR: acute phase reaction) è una risposta positiva, ma se questa disbiosi diventa cronica, ovvero l’intestino, come una molla snervata, non riesce a ripristinare le condizioni iniziali, allora si cade nella Chronic Phase Reaction (CPR) che è stata definita la “madre di tutte le patologie”(1).
Read More

Le cavitazioni dell’osso mandibolare

L’osso non può richiudersi correttamente ed inoltre, siccome quel legamento costituisce una parte ormai morta (non più vitale, non più collegata al dente che ormai non c’è più) lasciata all’interno di un organismo vivente, si può generare un’infezione dell’osso che porta alla sua degenerazione; anche in corrispondenza dei denti devitalizzati si possono manifestare delle estese cavitazioni.
Read More

Limoni

I limoni hanno uno straordinario potere idratante e producono elettroliti, perché sono una ricca fonte di sali minerali e oligoelementi, e il loro contenuto di sodio biodisponibile è uno dei benefici che offrono al nostro corpo.
Read More

Alghe marine Funghi e Alzheimer

I risultati hanno mostrato che l’alluminio è associato a diversi processi neurofisiologici che sono responsabili della caratteristica degenerazione del morbo di Alzheimer. A dispetto delle polemiche esistenti in tutto il mondo sul ruolo dell’alluminio come un fattore di rischio, negli anni più recenti l’evidenza scientifica ha dimostrato che l’alluminio è associato all’insorgenza del morbo di Alzheimer.
Read More

Siamo chiusi dal 15/08/ al 20/08 

× Sono qui per aiutarti