Coscienza integrata

AnimA che si separa in questo mondo per comprendere e ritornare Coscienza Integrata 

Beach, Onda, Costa, Sabbia, Carboneras, Almeria

Questa è un’altra frase che Jung scrive parlando dell’inconscio: 
è un enunciato che fa capire come AnimA abbia l’esigenza di essere collocata da qualche parte nell’Uomo; così come la Mente viene collegata al cervello e ivi inquadrata, l’Anima viene collegata al Cuore dell’Uomo e ivi collocata.

Estate, Fiore, Capelli, Ritratto, Viso, Occhio, Relax

Per i popoli primitivi, qualsiasi sia il nome che le attribuiscono, essa risiede nel Cuore; strapparlo al nemico significa privarlo dell’AnimA.

È chiaro che ciò nasconde l’ennesimo simbolismo: il cuore è l’organo del Corpo umano (Soma) il cui battito l’Uomo ha sempre saputo influenzato dalle emozioni.

Le emozioni sono una prerogativa di AnimA (attenzione a non confondere emotività con sentimento

Ragazza, Ritratto, Modello, Bellezza, Viso Dipinto

Le emozioni non sono classificabili perchè vengono dall’inconscio – cioè dall’asse della coscienza – che non ha descrittori algoritmici. I sentimenti sono propri di Spirito e del solo lobo sinistro.

Si fa confusione perché sia i sentimenti che le emozioni sgorgano sovente assieme ad essa, per Jung, è la personificazione dell’emozione e devo dire che per me è la stessa cosa.

Autunno, Panorama, Natura, D'Oro, Settembre, Fiume

AnimA, in ipnosi, si mostra con le emozioni evidenziate in modo incontenibile

Avere AnimA è sentire l’Universo al di fuori dei soliti sensi mediati dal lobo sinistro del cervello, cioè ragionati. Ascoltare il lobo destro, quello di AnimA, è differente: si tratta infatti di sentire, non di percepire, come farebbe uno dei comuni cinque sensi; sentire dentro e non percepire fuori.

Violino, Violinista, Musica, Classico, Melodia, Suono

Il percepire fuori è il prodotto dei nostri sensi, i quali misurano cosa accade al di fuori della barriera del Soma. Sentire dentro equivale ad ascoltare il messaggio dell’AnimA Mundi, ovvero di tutte le Anime che costituiscono l’unicità di AnimA.

In parole povere, sentire con il lobo destro significa ascoltare la voce dell’Universo nella sua totalità vivente. Di conseguenza, non nel Cuore è realmente situata la componente Animica e non nel cervello, regno indiscusso della Mente, ma nell’inconscio.

Natura, Estate, Fiore, Pianta, Giardino

L’inconscio è il luogo nel quale AnimA, intesa come Super-Io, agisce ed abita

“l’inconscio è la dimora degli archetipi e l’AnimA è l’archetipo di Dio” dice Jung, secondo il quale l’AnimA è ciò che in noi più si avvicina al Coscienza cosmica. Questa affermazione ancora una volta mi stupisce, poiché si sovrappone perfettamente alle idee che mi sono fatto mettendo l’AnimA in ipnosi.

Umano, Amanti, Cielo Notturno, Cielo Stellato, Coppia

Quando parla di sé, lo fa archetipicamente e si descrive come una parte della luce primordiale, qualcosa che facciamo fatica a immaginare poiché è l’archetipo di partenza, la ventiduesima carta dei tarocchi egizi di Toth:

il Matto, la creazione, l’assenza di regole prima della creazione stessa, quindi non immaginabile se non a spese di pesanti approssimazioni.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto
Trovato nel mio giardino dopo aver compreso la Dualità

Sappiamo, però, che l’AnimA dell’uomo tetraedrico è composta da Coscienza, Spazio ed Energia, queste ultime due essendo componenti del tutto virtuali: solo la sua forte componente coscienziale è reale ed eterna, solo la Coscienza è Dio.

Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo

I risultati clinici sono ulteriormente avvalorati dalle note difficoltà che si incontrano negli intenzionali tentativi terapeutici di provocare gli auspicati cambiamenti della personalità. Sembra pertanto discutibile la possibilità di ottenere accentuati cambiamenti con l’ipnosi sperimentale … 

Ma non basta: nelle sedute d’ipnosi sperimentale, quando il soggetto indotto al colloquio con la propria AnimA, il proprio Spirito e la propria Mente emerge da quello stato, si è decisamente rafforzato nella consapevolezza del proprio essere.

Luce Del Sole, Foresta, Modo, Percorso, Serata

Egli sa molto meglio chi è, sa di avere un’AnimA e impara a riconoscerne i segnali

Vive subito meglio, è consapevole di essere più forte, vede l’Universo in modo differente, più in termini di essere e meno di avere. In altre parole, si avvicina a ciò che il Daimon di Hillman vuole che realizzi: il proprio Sé. Anche sé non è necessario farsi mettere in ipnosi per acquisire Consapevolezza di Sé.

Panorama, Montagna, Acqua, Uomo, Persona, Vista

Quanto si fa un’ipnosi seria e affidabile, è proprio ciò che gli psichiatri non vogliono: schizofrenizzare il soggetto per un attimo separando quattro parti differenti, delle quali tre – AnimA, Mente e Spirito – sono esseri senzienti dotati di una coscienza specifica (il Corpo, invece, non la possiede).

Questi tre esseri si guardano, si ascoltano come mai hanno fatto in precedenza, si accettano e iniziano a collaborare tra loro creando qualcosa che si avvicina molto al concetto di uomo tetraedrico.

Libertà, Cielo, Mani, Manette, Nuvole, Uomo, Ladro, Hiv

Alla fine della seduta ipnotica, al soggetto viene detto di riunirsi in tutte le sue parti; ciò accade non rapidamente, ma molto consapevolmente. Dunque, attraverso la separazione, è stata creata una maggiore coscienza in ciascuna delle parti e anche nell’insieme: in realtà è stata creata l’unità.

L’ipnosi in questo caso serve per far conoscere l’AnimA al Corpo – e viceversa – che separare le due parti per far sì che ognuna di esse possa vedere l’altra; ciò è impossibile se rimangono inscindibilmente unite.

Sedia A Rotelle, Ispirazione, Amore, Angelo, Libertà

Quel che accade separandole è che le componenti acquisiscono ciascuna consapevolezza dell’esistenza e delle caratteristiche dell’altra e, una volta riunite in un tutt’uno, sanno riconoscersi all’interno del Sé.

Lo psichiatra commette un errore macroscopico cercando di curare non la Mente, ma il misero funzionamento del solo cervello, che è l’interfaccia fra la Coscienza e il Soma.

L'immagine può contenere: scarpe, pianta e spazio all'aperto
Dopo aver visto e compreso la separazione interiore qui nel mio giardino

Egli, come il fisico, non riconosce AnimA né negli altri né, tanto meno, in se stesso e questo per il semplice motivo che sembra non averne coscienza.

Non avere Coscienza equivale a non essere AnimA e ciò può accadere perché la consapevolezza è bassa o perché AnimA non si è in quanto non si la si possiede

(Fromm E., Avere o Essere?, Saggi Mondadori, Milano, 1977).

AnimA quale manifestazione del Sè 

Monaco, Mani, Zen, Fede, Persona, Maschio, Pregare

Mi sono accorto, infatti, che, nello studiare, osservare, comprendere “facendomi anche male” nel mondo fuori, dove per estensione sia nei luoghi che nelle persone, in ogni emozione o manifestazione, avevo commesso un grosso errore metodologico:

non si possono studiare gli eventi fuori di noi, senza sapere come siamo fatti noi stessi dentro

Bambini, Fratelli, Fratello, Sorella, Amore, Bambino

Appunto perché il Mondo come ci appare è visto sentito e modificato dalla nostra poca Consapevolezza di Sé

Mi accorsi ben presto che certi Esseri cercavano in noi qualcosa che loro stessi non avevano, qualcosa che non sapevamo di possedere, qualcosa che rende molti uomini parte integrante di Dio o della stessa Coscienza.

Loto, Fiore, Estate, Zen, Natura, Rosa, Stagno

Comprendere e distinguere tra AnimA “Asse dello spazio parte immortale senza tempo, aspetto femminile del Sé”, Corpo “veicolo o contenitore della Coscienza”, Mente “Asse dell’Energia” e Spirito “ Asse del tempo aspetto maschile” e tra realtà reale “territorio” e realtà virtuale “Mappa modificabile” fornisce la chiave di lettura per poter finalmente divenire.

Uomo, Donna, Coppia, Bacio, Amore, Abbraccio

Comprendersi e ritornare ad integrasi, ricordando anche che questa manifestazione su questo piano materiale, è la massima espressione della separazione interiore da se stessi, o dalla propria Coscienza.

L’unione interiore è la manifestazione in ogni infinita espressione della Vita

Cartolina, Fiori, Per Favorito, Amore, Valentine

Questa è roba per coloro che hanno l’AnimA e che non l’hanno … “venduta al diavolo” nei vari sistemi o gerarchie .. non cambia nulla la nomenclatura.

In ogni caso oggi sono diventato un altro: ho ritrovato parte di me e sto ancora cercando i pezzi mancanti. 

Tecniche per la Guarigione e Comprensione

Guardare oltre le stelle

Non è inconsueto che l’Anima di una persona venga ferita dalle avversità o da situazioni stressanti, fisiche, emotiva, organiche ecc., specialmente se quella persona combatte da anni contro una malattia del mistero. È per questo che L’Universo (che è un’estensione della Coscienza) ha donato alla nostra Anima un dispositivo di sicurezza.

Galassia Di Andromeda, Via Lattea, Collisione, Spazio

La maggior parte della tua Anima è dentro di te, qui, sulla Terra. Ma lassù nell’etere, oltre le stelle, c’è memoria dell’essenza della tua anima. A prescindere da ciò che accade nella tua vita terrena, l’essenza della tua anima rimane al sicuro perchè immortale. Il corpo è un cappotto che se va perduto, puoi comunque continuare la tue esperienza di Vita in altri contenitori (corpi) spalmati nel tempo e nello spazio.

Sono molti i modi in cui le persone si perdono qui sulla Terra.

Via Lattea, Stelle, Notte, Cielo, Panorama, Deserto

L’anima può subire prarassitaggi nel corso della vita, o addirittura perdere dei pezzi del proprio contenitore. Le ferite – fisiche o emotive, derivanti da vite passate, dal lavoro o dall’infanzia – inducono le persone a cercare la propria Anima. Anche le dipendenze assumono forme e proporzioni diverse e possono rubare l’Anima di una persona.

Esistono dipendenze dall’alcol e dalle droghe, ma anche dal cibo, dal gioco d’azzardo, dalla considerazione negativa di sé, da spiriti e molte altre. La dipendenza è un veleno che porta le persone ad allontanarsi talmente tanto da se stesse che diventano quasi senz’anima.

Via Lattea, Galaxy, Notte, Cielo, Stelle, Universo

Tuttavia tu non potrai mai perderti completamente. Hai sempre la capacità di ricongiungerti con la tua Anima con la tua Mente e il tuo Spirito , parti della stessa Coscienza dentro di TE.

Non devi più tormentarti per cercare quel senso di completezza fuori di te.

Tu sei già Completo solo non lo ricordi e ti identifichi con la vita che pensi di vedere e vivere fuori, la stessa credenza ti sta sperando da te stesso.

Delicate Arch, Tramonto, Pietra, Formazione, Arenaria

Per integrare la tua Anima, soffermati ogni sera a contemplare il cielo. Prima entra in comunione con le stelle: l’Anima ha un legame telepatico diretto con le stelle. Lascia risuonare per qualche istante la luce e la meraviglia della loro esistenza.

Prima entra in comunione con le stelle: l’Anima ha un legame telepatico diretto con le stelle. Lascia risuonare per qualche istante la luce e la meraviglia della loro esistenza.

Cane, Lupo, Yelp, Luna, Albero, Notte, Cielo Stellato

Poi sposta l’attenzione allo spazio che si estende oltre le stelle, dentro di TE, immagina che tu vieni da lassù, in un luogo in cui non esiste la sofferenza, ma non eri completa eri solo uno Spirito.

È il luogo che alcuni chiamano Cielo, Dio, la Luce o Infinito.

Forse queste parole ti evocano associazioni spiacevoli e preferisci non dare un nome a quel luogo, perché tu li non eri completa, in ogni caso ricorda che una parte di te ricorda di aver scelto di incarnarsi per divenire Uno, per non morire mai più, per comprendere e superare la dualità imposta discendendo in un corpo finito, e lasciando il corpo divenire Infiniti, in quel santuario ed è invulnerabile alle avversità della vita tu Sei lì, si proprio Tu nel tuo Cuore.

Stelle, Cielo Stellato, Galaxy, Notte Cielo Stelle

Sappi che quando varcherai la soglia, quella è la tua destinazione. Pensa dentro di te: “la casa a cui appartengo e un giorno ci tornerò con affetto è già dentro di me, come essere infinito e completamente integrato e Cosciente, nel mio Cuore e nella mia Vita.” 

Dedica tutto il tempo che desideri a questo esercizio. L’obiettivo è ripeterlo e rafforzarne l’effetto. quello di allargare l’Universo e le stelle dentro di TE, Adesso!!!

Sfondo, Natale, Decorazione, Holiday, Celebrazione

Puoi guardare le stelle anche solo tre minuti ogni sera e sentire che la tua Anima si rinvigorisce in modi sorprendenti.

Francesco Ciani

Percorso di AnimA

Anime che sono passate per la valle degli sforzi e delle complicazioni, ma poi sono risorte con nuove lezioni di vita.

Anime che hanno navigato le profondità della pigrizia e della sofferenza, veleggiato sull’oceano delle paure, ma anche del coraggio. Anime forti, anime docili.

AnimA arcobaleno

Anime che si sono perse nel labirinto degli ostacoli, sono rimaste intrappolate in avvolgenti ragnatele e incatenate nella prigione delle loro paure, ma che hanno saputo trovare il cammino verso casa. Anime coraggiose.

Anime sensibili, delicate e ispiratrici.

Perché una buona parte della loro forza è costituita dalla sensibilità dei loro sguardi, dalla delicatezza dei loro atti, e dalla profondità della loro interiorità.

anima a specchio

Anime che hanno trasformato le loro ferite aperte in cicatrici, ora segni di tutti gli eventi vissuti e superati, delle battaglie a cui hanno partecipato, crescendo e camminando a testa alta.

Con la forza di volontà, tutto è possibile.

L’arte di vivere non sta nell’eliminare i problemi, bensì nel crescere nonostante questi. Queste ferite, oggi cicatrici, brillano in quanto testimoni della capacità che queste anime hanno impiegato per trasformare le situazioni difficili e dolorose in grandi successi.

Non esiste cicatrice che non contenga bellezza.

Cadono Le Foglie, Acqua, Natura, Foglie, Colorato

Nelle cicatrici sono sotterrate storie personali, dolori, paure, speranze interrotte … Come dice lo scrittore e cantante Marwan, le cicatrici sono le cuciture della memoria, quei punti imperfetti che curano le ferite, ma che ci fanno anche male, il segno che ci permette di non dimenticare mai quelle lesioni nonostante il tempo.

Le cicatrici fanno parte dell’armatura delle anime forti; il coraggio e la resilienza sono lo scudo; l’amore e la bontà sono l’antidoto per curare le ferite.

Uomo, Pioggia, Pioggia Neve, Da Solo, Sigaretta

Dalla sofferenza nascono le anime più forti. Anime pazienti, anime persistenti, che hanno cercato il sorriso dopo ogni lacrima, l’alternativa ad ogni problema, l’opportunità in ogni crisi.

Anime giganti, nonostante siano quasi invisibili.

Perché la loro grandezza sta nella capacità di recuperarsi, qualità grandiosa, ma allo stesso tempo invisibile. Anime eroiche che sono riuscite a vedere la luce nelle tenebre, l’arcobaleno nella tempesta.

Anime che, quando hanno capito di non poter cambiare le persone, le circostanze o le cose, hanno deciso di cambiare il loro atteggiamento per affrontare la sofferenza.

Autunno, Viale, Via, Foglie, Albero, Natura, Forest

Anime perspicaci. Anime che, lungo la loro traiettoria, hanno incontrato sé stesse, hanno scelto di conoscersi e di essere la loro migliore compagnia. Anime profonde.

Anime maestre

da loro si possono imparare importanti lezioni e si può parlare a proposito dell’abisso delle difficoltà. Queste anime fanno nascere in noi la volontà di superarci e continuare a lottare, perché con loro, i ricordi dolorosi si trasformano in un dono per aiutare gli altri.

Anime apprendiste

Pier, Molo, Ocean, Mare, Acqua, Modo, Prospettiva

Usano tutte le cose brutte della vita come supporto per crescere e progredire, per evolversi nonostante le tormente. Hanno scoperto l’abilità di reinterpretare le diverse prospettive.

Anime ricolme di bellezza, con magiche sfumature. 


Aquila D'Oro, Eagle, D'Oro, Natura, Uccello, Selvatici

Anime disposte ad aiutarci quando ne abbiamo bisogno, perché nessuno come loro sa quanto intenso può diventare un sentimento. 
Anime intelligenti.

Dalla sofferenza nascono le anime più forti. Oggi sono grato finalmente dopo ferite ed uragani di ogni genere di poter riunire in me ciò che siamo da sempre.

Fonte: lamenteemeravigliosa.it fisicaquantistica.it modificato Francesco Ciani

Il colore grigio

L’Arte di Vivere

La tematica dell’invecchiamento va esaminata anche in base ai fenomeni dell’incanutire e del grigio. I cambiamenti che si verificano sulla cute sono molteplici e includono, tra l’altro, anche l’indebolimento delle capacità sensoriali e la comparsa della cataratta, che fa scendere una cortina di fumo davanti al mondo variopinto.
 
Registro, Cabina, Fienile, Campo, Rurale, Campagna
 
La percezione dei colori diminuisce con l’età, uno sguardo offuscato consente visioni altrettanto annebbiate. Il velo grigio si forma anche davanti all’orecchio, che diventa incapace di percepire i toni più alti, mentre il gusto e l’olfatto non riescono più a individuare i sapori più piccanti e gli odori più forti.
 
Perfino l’anima sembra incanutire in vari modi: dà l’impressione di essere stanca e sfinita, priva di desideri e di colore.
 
Cabina, Alberi Di Pino, Notte Stellata, Foresta
 
Nei capelli, la scomparsa dei colori è particolarmente evidente e può essere interpretata come un segno di rassegnazione. Quando infatti prima di cadere come può avvenire a una certa età, i capelli diventano grigi, molti se ne spaventano, anche se le tempie maschili brizzolate piacciono a molti.
 
In questo caso, le esperienze vissute nel mondo documentano l’inizio della vecchiaia. Ziegler sostiene che l’incanutimento è strettamente legato al discorso della paura che si prova di fronte alla senescenza, e la paura è ciò che questa fase della vita deve superare.

Risultati immagini per maturare crescere
Il rapporto tra la paura e il grigio è particolarmente evidente nei casi di incanutimento precoce e in quelli in cui tale fenomeno si verifica all’improvviso, nelle ore notturne.
 
I motivi principali che provocano la repentina trasformazione sono le sensazioni di spavento e la paura della morte, che la coscienza non è in grado di affrontare in modo adeguato. Il corpo deve intervenire in sua vece e l’orrore si manifesta concretamente nel colore dei capelli.
 
Foresta, Nebbia, Natura, Alberi, Mistico, Atmosperic
 
La cosa da fare è imparare a conoscere la paura, scendere nel polo oscuro e andare volontariamente là dove la vita perde la sua varietà di colori: nel mondo delle ombre, il lato notturno della vita.

Qui si è ora nel proprio elemento, perché di notte tutti i gatti sono grigi.

Nel viaggio notturno i colori variopinti del mondo superiore non hanno alcun valore, qui abbiamo a che fare con le profondità dell’anima, all’elaborazione delle esperienze di vita, il grande arco, l’astrazione, sta al centro, perché anche la teoria è grigia.
 
Beanie, Guy, Uomo, Barba, Giacca, Grigio, Cerca
 
Il confronto con le ombre, se accettato e integrato, può tingere i capelli di quel grigia, che però è simbolo anche di saggezza. Il grigio è semplicemente l’unione di luce e ombra e la diversità di colori del mondo appare come mera illusione.

«Saggio» e «bianco» non sono poi così distanti.

Nel bianco sono contenuti tutti i colori, proprio come nella saggezza è racchiuso tutto il sapere. Solo la nostra coscienza sa se, una volta divenuti vecchi e grigi, questa tinta esprima in noi una mancanza di colore oppure se il bianco sia un simbolo di completezza.
 
Risultati immagini per matutare crescere invecchiare
 
Se il colore dei capelli rispecchi o compensi uno stato interiore, è cosa che non può essere stabilita dall’esterno, ognuno può capirlo solo per se stesso.

Un aspetto essenziale della vecchiaia va ricercato nel grigio che descrive uno stato dell’anima. Nella misura in cui il colore si indebolisce, ecco apparire il grigio e, nella misura in cui la vita perde di forza, ecco manifestarsi la paura.
 
Inverno, Neve, Alberi, Strada, Viaggio, Campi, Rurale
 
 
A questo proposito colpisce quanto questo colore sia simile a quello degli spettri, che vivono al confine della vita, e lì si fanno sentire suscitando paura. I fantasmi non possiedono più i colori della vita e sono messaggeri del regno dei morti (senz’AnimA).

Lo spettro della vecchiaia, nelle sue diverse forme, ci perseguita.

Non appena acquistiamo qualcosa, è già fuori moda. È diventato impossibile vivere tra stracci che diventano subito antiquati, opinioni superate e conoscenze antiche: la realtà ci confina subito tra i ferri vecchi e, nonostante tutto, questo è il male minore.
 
Inverno, Redhead, Femminile, Ritratto, Freddo, Ragazza
 
Assorbiti dalla preoccupazione di far sì che tutto ciò che ci circonda sia sempre nuovo, non ci accorgiamo che l’incantesimo che abbiamo evocato per difenderci si spezza facilmente ogni volta che va a cozzare contro ciò che è vecchio.
 
Facciamo ricorso alla magia come un tempo si faceva con le apparizioni spettrali. Abbiamo smesso di credere nei castelli fantasma e nelle presenze che si aggirano tra le antiche rovine delle fortezze semplicemente perché abbiamo trasferito la paura negli ospizi, nelle case di cura e in tutti gli altri luoghi riservati agli anziani: luoghi che possono essere esteriormente piacevoli, ma che evitiamo.
 
Risultati immagini per anzianità
 
Dal virus della vecchiaia non vogliamo assolutamente essere contagiati: si potrebbe essere posseduti dallo spirito che vi si aggira. L’immediata vicinanza dei poli opposti diviene ancora una volta evidente, dato che noi siamo completamente posseduti dal fantasma del nuovo.

È una maledizione essere vecchi in una società così posseduta dalla gioventù e che cerca continuamente di rinnovarsi. E così la cattiva abitudine degli incantesimi, in passato molto diffusa, ha di nuovo un posto centrale.
 
Modello, Moda, Attraente, Femminile, Fascino, Persone
 

Ci permettiamo ancora di accarezzare l’idea di essere risparmiati dallo spettro orrendo dell’età.

 
Come in passato si cercava di rabbonire i fantasmi facendo loro offerte materiali per convincerli a terminare la loro persecuzione, oggi quasi l’intera società paga altri tributi affinché ai vecchi venga prestata la dovuta assistenza, nell’illusoria speranza di togliere all’età senile qualcosa del suo spavento.
 
L’assistenza agli anziani fa sì che, ben accuditi materialmente, si vivano con particolare lucidità la paura e l’orrore della vecchiaia. Niente ci allontana di più dal tema vero e proprio di questo tempo.
 
Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo
 
L’archetipo della vecchiaia più noto e citato è quello del vecchio saggio. Nella nostra società ha però perso il suo ruolo, perché gli anziani si aggrappano spasmodicamente alla vita e vivono in un continuo stato di tensione che non si addice certo a un vecchio saggio.
 
Saggio è colui che come  Socrate sa di non saper niente e che è consapevole che la vita è molto più che sapere e agire. In una società imperniata sull’azione, i vecchi saggi sarebbero estremamente sgraditi e dovrebbero mettere continuamente in discussione la loro saggezza dolorosamente acquisita.
 
(Dott. Rudiger Dahlke)

L’Arte di Vivere

Tutti abbiamo una sensazione di fondo: “qualcosa” sta cambiando

Abbiamo un appuntamento con la più meravigliosa nascita a cui abbiamo mai assistito sulla Terra: “l’Essere Divino – Umano”.

Questo è il Tempo della grande Onda, del salto evolutivo della razza umana.

Onda, Atlantic, Pacifico, Ocean, Enorme, Grande, Blu

Questo è il tempo giusto per prendere la nostra AnimA e cavalcare l’Onda, con Coraggio, Amore, Gratitudine e Semplicità.

Far precipitare la Dualità dove siamo inseriti, in questo mondo finto, e far Emergere ciò che Siamo veramente in risonanza con nostro Essere.

Orologio, Sveglia, Tempo, Passato, Tempo Di

In ogni nostro gesto, sguardo, in ogni Opera, pensiero, azione.

Questo è il Tempo in cui ogni essere umano può fare la differenza, scegliendo di fare parte della soluzione sulla Madre Terra.. e realizzare un Nuovo Mondo fondato sulla Pace, sulla Gioia, sulla Consapevolezza e sull’Amore.

Lago, Mare, Acqua, Onda, Tramonto, Bello, Cielo, Ancora

Questo è il Tempo per riconoscersi l’unico vero Maestro: quello Interiore.. TU

che vive da sempre nel  Cuore e aspetta TE

Fiducia In Se Stessi, Sicurezza Auto, Cuore

Questo è il tempo, l’unico tempo che abbiamo: il Qui e Ora. Adesso.