Micosi dei piedi

Malattia Espressione dell’AnimA

I funghi appartengono al regno vegetale e vivono nutrendosi soprattutto di materiale organico morto, il che li spinge ad insediarsi sulle parti morenti di piante viventi.

Sono parassiti che approfittano della vita altrui senza dare niente in cambio.

La loro cattiva reputazione ha fatto sì che diversi gruppi spirituali li abbiamo inseriti nella lista dei cibi proibiti.

Risultati immagini per piedi problemi
I funghi colonizzano le strutture viventi del mondo animale e umano indebolite e sul punto di degenerare e morire sono messaggeri di morte, in grado di attaccare qualsiasi parte del corpo in cui il tessuto rinuncia a lottare per la vita.

I microrganismi che ci aggrediscono hanno però bisogno per potersi introdurre che l’apparato immunitario sia indebolito.

Solo se l’organismo ritrae energia a una sua struttura lasciando lavorare la tematica corrispondente a livello di coscienza, l’assalto diviene possibile.

Immagine correlata
Mentre gli esseri viventi più piccoli in assoluto, i virus, combattono una battaglia acuta e decisiva, i batteri si comportano in modo altrettanto acuto ma più subdolo, avendo imparato a vivere pacificamente in simbiosi, come fanno ad esempio i bacteri intestinali.

I funghi, oltre a distruggere completamente le difese del corpo, porta¬no avanti lentamente i loro attacchi, coi quali si conquistano a poco a poco un loro territorio senza minacciare seriamente chi li ospita: non provocano la morte, si limitano ad annunciarla (all’area colpita).

La micosi ai piedi è determinata dalla presenza di parassiti di per sé innocui e incapaci di fare veramente del male, che però portano alla disperazione molte persone.

Questi esseri estranei colonizzano le unghie e mostrano veramente poco rispetto nei confronti delle nostre armi.

Risultati immagini per cura dei piedi funghi
Il fatto che i funghi osino inoltrarsi soltanto partendo dalle estremità, induce a considerare le unghie da un’altra prospettiva: devono essere vicine alla morte, o quasi completamente prive di vita, per offrire ai parassiti un terreno fertile.

Una volta che i funghi hanno messo radici, diventano estremamente ostinati e non demordono neppure se bombardati con l’artiglieria pesante, per esempio con antibiotici chimici “CHE NON SERVONO” è necessario rieducare il “TERRENO”.

Ricorrono con estrema facilità a una ritirata strategica e appena l’offensiva viene allentata, fanno di nuovo la loro comparsa, disturbando la pace dell’ anima e dimostrando quanto il soggetto sia predisposto a lasciarsi turbare.

I funghi si nutrono delle unghie, divorandole pezzo per pezzo in tutta calma.

Questo modo di combattere subdolo e aggressivo, di fronte al quale si è impotenti, ci annienta dolcemente. Non dobbiamo inoltre dimenticare che le unghie, armi così corrose, non sono più un ornamento: la loro luminosità e la loro levigatezza scompare rapidamente.

Immagine correlata
Poi si arriva a una situazione di stallo tra le unghie e i parassiti.

Quello che questi ultimi divorano, viene sostituito pezzo per pezzo dalle prime.

Così l’unghia per la quale si combatte diventa più spessa e deforme, assume l’aspetto di una lamiera piena di fessure, battuta e riparata un’infinità di volte.

Se i funghi esagerano e l’unghia cade o viene eliminata dal suo disperato possessore, la storia non è finita. Finché la situazione di base persiste, la provocazione silenziosa ma insistente continua.

Risultati immagini per piedi problemi
La mancanza di igiene svolge in questa situazione un ruolo decisivo.

In molte religioni l’abluzione simbolica dei piedi indica la necessità di un rapporto pulito con le fondamenta del proprio essere, con le proprie origini e con il proprio passato. I funghi ai piedi dimostrano che il contatto con la madre terra, e quindi con il mondo, non è pulito.

Nella posizione classica della meditazione, quella del loto, le piante dei piedi vengono tenute in alto come simbolo di un orientamento completo verso il mondo spirituale. In questa posizione i funghi ai piedi o le verruche risultano sgradevoli ma sinceri.

Risultati immagini per cura dei piedi funghi
Quello che occorre fare è abbassare le difese e gettare le armi.

Ciò dovrebbe però avvenire consapevolmente. Se il corpo viene alleggerito in modo adeguato a livello psicologico e spirituale, può rimettere in ordine le sue armi danneggiate e riconquistare il territorio perduto.

Un conflitto cronico e dimenticato relativo alla propria combattività, vuole essere vissuto e concluso in modo consapevole.

Come in tutte le infezioni che avanzano portate da truppe straniere, la difesa psico-spirituale richiede troppe energie, per cui il corpo viene indebolito.

Il principio dell’aggressione, reclama di essere vissuto in modo consapevole specialmente nel caso delle infezioni da funghi che si manifestano in forma benigna, meno acuta.

Immagine correlata
Come tutti i conquistatori, anche i funghi esortano a difendersi.

In particolare, i funghi ai piedi incitano a prendersi cura delle proprie armi e dei propri strumenti e promuovere il loro sviluppo. Ciò diviene simbolicamente evidente nella crescita di grossi e spessi artigli.

In particolare va curata la difesa dei propri confini.
Chi si adira contro parassiti e scrocconi, ha un problema con questa tematica. È necessario che se ne renda conto e che porti la situazione a livello consapevole.

Occorre farsi largo nella vita e, se necessario, aggrapparsi con le unghie, restando vitali e dinamici fino in fondo.

Domande

1. Dove le mie difese combattono una guerra inconfessata e inconscia, in modo lento e senza fiamma?
2. Dove non mi curo di tirare fuori le unghie spirituali e di aggrapparmi con esse alla vita?
3. Quale territorio fisico di confine lascio improduttivo e faccio deperire?
4. Se mi vergogno delle mie unghie fisiche distrutte, in che misura mi vergogno anche di quelle spirituali?
5. Perché per la vitalità delle mie unghie è finita?
6. Chi vive a sbafo ai danni miei e della mia vita?
7. In quali situazioni sono io stesso a vivere da parassita?

(Dott. Rudiger Dahlke)

Occhi pollini o calli

Malattia Espressione dell’AnimA

Gli «occhi» inferiori offrono una prospettiva completamente diversa da quella che ci viene data dagli occhi superiori. La denominazione deriva dagli occhi a bottone dei polli e la loro formazione avviene sul punto del piede sottoposto a pressione, su cui la scarpa preme.
 
A Piedi Nudi, Splash, Onde, Beach, Costa, Godimento
 
In questo contesto il rapporto fra sotto e sopra testimoniato dalla presenza delle zone di riflesso, è particolarmente evidente. I calli, che si formano soprattutto sulle dita dei piedi, segnalano che su precise parti del corpo viene esercitata una determinata pressione.
 
Se una persona ha qualcosa sui piedi, a lungo andare prova dolore alle estremità, anche se gli impedimenti che ne derivano sono essenzialmente di tipo sociale.


piedi
Può anche capitare che ci pestiamo i piedi da soli, impedendoci di procedere con successo per la nostra strada.

 
Ciò avviene sicuramente quando indossiamo scarpe troppo strette: in questa situazione, che riguarda soprattutto le donne, si consente a un ideale di bellezza e di eleganza di ostacolare il progresso concreto.
 
Grembiule, Summer Dress, Ragazza, Donna, Gambe, Foresta
 
Anatomicamente gli cechi pollini sono formati da un supporto duro che li protegge dalle pressioni esteriori, per cui rappresentano un vero e proprio tentativo di fortificare i punti deboli.

Sappiamo per esperienza che queste specie di piastre resistenti diventano con il tempo punti di uscita del dolore.

Chi cerca di evitare ogni pena finisce immancabilmente per soffrire molto. È quindi necessario rinunciare a corazzarsi fisicamente e a riflettere maggiormente sulle misure psico-spirituali opportune per auto-proteggersi.
 
Piedi, Piedi Dei Bambini, Bambino, A Piedi Nudi, Umano
 
È necessario confrontarsi con ciò che ci opprime e comportarci di conseguenza allo scopo di liberarci dalla pressioni esterne. Si potrebbe ad esempio rinunciare a un punto di vista che genera tanta resistenza o consolidarlo con argomenti più validi.
 
Domande
1. Chi mi sta pestando i piedi?
2. Dove mi ostino a rimanere fermo sul mio punto di vista, anche se ho ormai raggiunto la soglia del dolore e qualcuno mi sta già pestando i piedi?
3. In che misura la mia paura o la mia politica di sicurezza mi procura dolore e mi impedisce di andare avanti?
4. Quali punti di pressione devo allontanare dalla mia vita?
5. Dove urto dolorosamente contro dei confini?
 
(Dott. Rudiger Dahlke)

I piedi

Malattia Espressione dell’AnimA

La parte del corpo più lontana dalla testa è il piede, che rappresenta l’elemento più umano del nostro corpo.

Bambino, Dieci, Piccoli, Neonato, Piedi

Mentre condividiamo tutte le altre strutture e tutti gli altri organi, compreso il cervello, con il resto delle creature viventi, il piede è il garante unico del nostro stare eretti: tuttavia riceve poca gratitudine e poca riconoscenza.

Il modo in cui andiamo in giro con i nostri piedi rivela il nostro stile di vita. Mentre per un periodo lunghissimo della nostra evoluzione abbiamo avuto, mediante la pelle, un contatto diretto con la terra, da qualche secolo lo evitiamo.

Risultati immagini per caviglia
Andare a piedi nudi svolge nella vita individuale solo un piccolo ruolo nella fase iniziale. La tendenza successiva a portare scarpe con i tacchi, mostra l’intenzione inconscia di distanziarsi il più possibile dalla madre terra.

Le donne in particolare se ne servono per portare i loro talloni di Achille lontano dalla zona di pericolo ( del serpente). La distanza dalla terra conferisce eleganza, la perdita del contatto col suolo viene accettata con piacere.

Immagine correlata
Rinchiudere il piede in scarpe molto strette e fasciarlo strettamente e impedirgli di crescere, come si faceva nell’antica Cina, sono abitudini che gettano una luce significativa sui martirii che le nostre «radici» devono subire.

Ancora oggi si constata una predilezione per i piedi piccoli, per cui non di rado mettiamo scarpe corte, che si trasformano in un vero e proprio strumento di tortura.

Binari Ferroviari, Tracce, Ferrovia, Treno, Panorama

La mutilazione intenzionale delle radici nell’antica Cina e da noi è in contrasto con l’espressione tedesca: auf groflem Fufte lebeti, che significa vivere da gran signore.

Questa espressione allude al fatto che le radici forti sono la base del successo nella vita.

Con radici ben sviluppate ci si può permettere di fare molte cose; se però ci chiudiamo in una prigione troppo stretta, dovremo pagare il nostro errore a un livello più alto. Secondo il principio «Come sopra così sotto», sulla pianta del piede, attraverso le zone di riflesso

Gambe, Scarpe Converse, Casual, Piedi, Calzature

è riprodotto tutto il nostro corpo; le zone della testa vengono a configurarsi nella regioni degli alluci.

Proprio per questo motivo il martirio della parte anteriore dei piedi, dovuto a scarpe troppo strette, provoca un aumento del mal di testa.

Sneekers, Scarpe, Nuovo, Ragazzo, Lacci, Dita Dei Piedi

Nelle cosiddette culture primitive, in cui si cammina esclusivamente a piedi nudi, il mal di testa è sconosciuto come la consuetudine di rompersi la testa o di andarla a sbattere contro il muro.

La capacità di avere basi solide, di assestarsi bene nella vita e di reggersi in piedi da soli, mostra in che misura abbiamo bisogno delle nostre radici e quanto sia privo di senso trascurarle.

La fermezza, la stabilità, la resistenza e la costanza provengono da loro e ci permettono di superare i problemi che dobbiamo affrontare nella vita.

Risultati immagini per cura dei piedi
Il piede sano di una personalità stabile presenta una doppia volta con due ponti e tre punti di contatto con la terra.

La volta più piccola, posta nella parte anteriore della pianta, è in contatto con la terra in due punti, all’altezza del dito più piccolo e di quello più grande. Quella più grande invece termina nel tallone. Il nostro piede viene quindi a configurarsi come una sorta di treppiede stabile ed elastico.

Viaggio, Lago, Piedi, Riposo, Escursioni A Piedi

Purtroppo gli uomini moderni hanno perso questo contatto ideale ed equilibrato con la terra

la maggior parte di loro avanza barcollando, poiché non trova più appoggio su tre punti, ma soltanto su uno o al massimo due.

Chi sta con i due piedi a terra e vi si appoggia in tutti e tre i punti, può fidare su una base sicura e su un senso della realtà ben fondato.

Beach, Vacanze, Benessere, Piedi, Salute, Bagnato

Chi al contrario scivola sfiorando appena il suolo, è una persona che preferisce rimanere irrealisticamente sospesa al di sopra dei fatti. La sua vita manca notevolmente di sostegno e si basa, o meglio scivola, su piedi deboli.

L’appiattimento della concavità minore toglie alla volta anteriore un pilastro e riduce il contatto con la terra a due punti soli. Se anche la volta maggiore è assente, si parla di piedi piatti.

L’elasticità e i punti di appoggio differenziati non esistono più. Il soggetto scivola su una superficie piatta come se stesse pattinando, senza riuscire a trovare stabilità o a fermarsi.

Immagine correlata
Spesso questo dato si riflette in una vita libera, priva di radici

Chi ha sostegni larghi, superficiali, un po’ impacciati, non ha affatto una personalità solida, ma libera e labile. Dato questo modo di vivere privo di basi e di punti fermi, i soggetti raramente riescono ad avere legami fissi.

Le persone dai piedi pesanti, addirittura incollati al suolo, sono completamente diverse dai «pattinatori». Sottolineano la sicurezza del loro punto di appoggio, ma è solo con grande difficoltà che riescono a sollevarsi da terra.

Si muovono trascinandosi, proprio come chi ha gambe grosse ma deboli

Immagine correlata
Anche metaforicamente, si staccano solo a fatica dal suolo: i piedi impediscono loro di raggiungere l’aereo mondo del pensiero, dove spontaneità e creatività sono di casa. Sono però fidati e costanti, giudiziosi e solidi.

Niente accade loro facilmente e poco si può ribaltare nella loro vita.

Jogging, Eseguire, Sport, Jog, Sportivo, Gara

Se dunque i piedi piatti sono inarrestabili, quelli pesanti sono fissi. Rimanere con i piedi per terra è per loro più importante che muoversi:

Se però i piedi diventano pesanti come il piombo, tirano i loro possessori verso il basso e impediscono loro qualsiasi escursione nelle altre dimensioni.

Risultati immagini per piedi trattamenti
La vita limitata al terreno dei dati di fatto, può diventare peraltro piuttosto noiosa

Ben diversa è la situazione dei principi e delle principesse che si muovono nel mondo, e specialmente nel mondo dei sogni, in punta di piedi, evitando le asperità della terra. Con ottimo stile di danza, ballano attraverso la vita.

L’andatura in punta di piedi è la variante naturale delle scarpe con i tacchi alti, e mostra quanto il suo possessore sia privo di contatto con la terra e manchi di stabilità.

Quattro Angoli, Scarpa, Avvio, Sneaker, Lacci, Ombra

Queste persone non mettono radici da nessuna parte, per non turbare la loro gaia esistenza (di artisti). Invece del senso della realtà, coltivano la fantasia.

Dei due lati del mondo polare, hanno optato per le altezze, lasciando le profondità a coloro che sono dotati di piedi pesanti.

Al posto delle radici hanno sogni ambiziosi, capacità creativa e un notevole slancio, hanno una fervida fantasia, ma nessun appiglio.

Immagine correlata
Portarli a terra è ancora più arduo che scuotere coloro che hanno i piedi pesanti

perché nel mondo fatato di chi si libra in aria niente è stabile e tutto è movimento. Ma anche la leggerezza di questi abitanti delle nuvole ha il suo lato d’ombra: essi trascurano ampiamente l’esistenza materiale.

Al polo opposto ci sono i piedi artigliati, con cui le persone si aggrappano alla superficie della terra. Le loro dita arcuate, a forma di uncino, cercano spasmodicamente un appiglio. Questi piedi parlano di un’esistenza minacciata, di un forte desiderio di trovare un appoggio e di non cedere.

Scarpe, Mädchenschuhe, Sneaker, Velluto

Non soltanto le dita, ma anche i muscoli di tutta la gamba sono spesso cronicamente tesi e tradiscono un atteggiamento analogo nei confronti della vita. I piedi irrequieti rivelano al contrario la tendenza a correre sempre e per lo più a scappar via.

Coloro che ne sono dotati vanno sempre di corsa e dietro a questo impulso al movimento nascondono molto spesso tendenze alla fuga. Una direzione simile viene indicata da una posizione particolare della schiena, che fa sì che camminando il peso ricada sui talloni.

Ragazza, Donna, Bionda, Capelli Lunghi, Vestiti, Moda

Stare sui talloni indica la volontà di retrocedere di fronte alla vita e mette al sicuro dai colpi di sfortuna.

Le posizioni di queste persone possono essere facilmente modificate. Nonostante le loro ansiose rassicurazioni, tendono a mutare opinione ogni volta che il vento toglie loro la terra sotto i piedi.

(Dott. Rudiger Dahlke)