Psicofarmaci e Bambini

Il dottor Spock «fino a oltre i tre anni sapeva parlare pochissimo e quel poco lo diceva con esasperante lentezza». Anche Martin Buber imparò a parlare solo a tre anni. Uno degli insegnanti di James Thurber «disse a sua madre che probabilmente il bambino era sordo».

 bambini, dislessia, autisimo

Dislessia, ritardo cronico, distraibilità, iperattività sono sintomi della «sindrome da deficit dell’attenzione»: e sa Dio quanta pazienza ci vuole. Del resto, in quale altro modo si può contenere e snidare l’altra faccia di questo «deficit»?

Spesso i bambini così classificati, e anche gli adulti, sono quelli con intelligenza superiore alla media, inclini a perdersi in fantasticherie e con un’anima così sensibile e aperta che l’«Io» non riesce a starle dietro e il suo comportamento risulta disorganizzato. E allora, ale!, una bella cura di Ritalin, Prozac, Xanax: e funziona, naturalmente per il 50% o a livello sintomatico.

dieta depurativa

Ma il fatto che le pillole combattano il deficit non vuol dire che la causa ne sia confermata o che se ne sveli il significato. Le stampelle funzionano, ma non spiegano la mia gamba rotta. Come mai questo disturbo è tanto diffuso oggi? Su che cosa l’anima non vuole rivolgere l’attenzione, e che cosa starà facendo il daimon, visto che non sta leggendo, non sta parlando, non sta dando prestazioni rispondenti alle aspettative?

disbiosi

In questi casi bisogna ripartire a ritroso, rieducando l’ambiente, l’alimentazione, il Microbioma, per poi rieducare il linguaggio, sviluppare la sua creatività e scoprire anche il genio intrinseco nel bambino, che sta facendo i “capricci”.

James Hillman

La chiave per l’autismo

autismo

Non risiedere nella mente, ma nell’intestino 

Molti dei nostri bambini e giovani adulti soffrono di problemi gastrointestinali e comportamenti connessi. Il più grave è la autismo , i più gravi problemi gastrointestinali.

autismo

Un team guidato da ricercatori dell’Arizona State University sta adottando un nuovo approccio nella ricerca di efficaci trattamenti per l’autismo, concentrandosi sul miglioramento del microbioma intestinale attraverso trapianti microbica fecale …..

… Il programma di trattamento ha mostrato benefici a lungo termine , tra cui una media di miglioramento 80 per cento dei sintomi gastrointestinali associati con disturbi dello spettro autistico e il 20-25 per cento di miglioramento nei comportamenti autistici , tra cui il miglioramento delle abilità sociali e migliori abitudini di sonno ….

Autismo

…. I microbi aggiunti attraverso il programma di trattamento sono rimasti dopo il trattamento interrotto.

“Questo è interessante, perché non solo abbiamo a disposizione buoni microbi, ma i microbi abbiamo fornito cambiato l’ambiente intestinale in un modo che ha aiutato la recluta ospite microbi benefici e ha permesso loro di rimanere intorno, …….

Risultati immagini per microbiota autismo

Molto importante lavoro accadendo a ASU e la mia profonda gratitudine a Jim Adams, Rosa Krajmalnik-Brown e Dae-Wook Kang. Abbiamo bambini molto malati e i trattamenti medici per l’autismo non sono stati studiati a sufficienza. Questa è una buona notizia e mostra anche l’importanza della Microbioma in altre malattie neurodegenerative.

Il Microbiome viene anche implicato nella malattia di Alzheimer :

Risultati immagini per microbiota autismo

Tutti i risultati suggeriscono che AD può iniziare nell’intestino , ed è strettamente legato allo squilibrio del microbiota intestinale. La modulazione della flora intestinale attraverso la dieta personalizzata o intervento microbiota benefico, probabilmente, diventerà un nuovo trattamento per l’AD.

Il Microbiome viene anche implicato nel Parkinson :

Risultati immagini per microbiota autismo

Gli scienziati in California dicono di aver trasformato la comprensione della malattia di Parkinson. I test sugli animali suggeriscono il disturbo cerebrale può essere causato da batteri che vivono nell’intestino …. Gli scienziati ritengono che i batteri stanno rilasciando sostanze chimiche che attivano un eccesso di parti del cervello, causando danni.

I risultati potrebbero portare a nuovi modi di trattare la malattia, come i farmaci per uccidere i batteri intestinali o assumere pre/probiotici umani fermentati su acidi grassi a corta catena, frutta e verdura .

Risultati immagini per microbiota autismo

Questi risultati stanno trasformando il paradigma dall’essere autisitci, che Leo Kanner ha descritto in psichiatria nel 1943, dopo l’incontro con quei primi undici figli del 1930, ad una condizione medica curabile, con le radici del malessere nell’intestino cioè il microbioma

Rimanete sintonizzati! 
http://www.ageofautism.com/…/small-study-shows-big-success-…

Aglio Olio Essenziale

Allium sativum, famiglia Liliaceae., Olio Essenziale.

Note Bibliografiche:

Nella medicina popolare viene impiegato nelle malattie infettive delle vie respiratorie, come vermifugo e nei problemi della digestione.

Risultati immagini per aglio proprietà

Si ritiene che l’aglio abbia un effetto positivo sul cuoio capelluto e che contrasti la perdita dei capelli.

I medici classici ammettono che, come medicamento a lungo termine, riduce nei pazienti cardiaci il pericolo di un nuovo attacco stimolando il sistema immunitario ed ha un effetto lievemente antibiotico.

Risultati immagini per aglio proprietà

L’aglio dilata i vasi sanguigni periferici ed abbassa la pressione arteriosa. Regola inoltre il tasso di glicemia e può essere impiegato nel diabete senile.

Le principali sostanze attive sono: l’allicina con due atomi di S (zolfo) (responsabili dell’odore) dall’effetto antibiotico, le vitamine A, B1, C e le sostanze che hanno un effetto simile agli ormoni sessuali maschili e femminili, nonché fermenti, colina, iodio e tracce di Zn e Se.

Azione terapeutica:Visualizza immagine di origine

– Antisettica

– antibiotica

– immunostimolante.

Antiaggregante piastrinico. Ipotensiva. Ipoglicemizzante, ipolipemizzante. Digestiva, coleretica, antifermentativa intestinale.

Utilizzo in Olio Essenziale in MicroDose:

Infezioni respiratorie acute e croniche, tosse, pertosse, bronchiti, faringiti.

Parassitosi intestinali, meteorismo, fermentazione, infezioni gastrointestinali, ossiuri, diarrea, bruciore e prurito anale.

Candidosi cutanea, genitale, intestinale.

Verruche.

Risultati immagini per aglio proprietà

Rischio di infarti ed episodi trombotici.

Problemi della circolazione periferica, arteriosclerosi.

Ipertensione, iperglicemia, ipercolesterolemia.

Alterazioni funzionali della cistifellea.

Note:

Risultati immagini per aglio proprietà

È un antidoto all’intossicazione cronica da nicotina e può essere usato nella profilassi e nelle terapie del saturnismo (intossicazione da piombo).

Sinergismi frequenti:

Farfara e Lobelia nelle bronchiti e nell’asma. Baptisia tinctoria ed Echinacea in infezioni batteriche o virali.

Il succo d’aglio

Metaforicamente parlando, l’aglio già di per sé è abbastanza cattivo

e il succo può addirittura causare un devastante ostracismo sociale per chi lo beve. Eppure fa molto bene se la persona è abbastanza forte psicologicamente da superare l’handicap sociale e se ha un intestino abbastanza robusto da sopportare quel disagio che accompagna la rapida pulizia dell’organismo.

Pizza, Basilico, Aglio, Crosta, Salsa, Cibo, Italiano

L’aglio è ricco di oli di senape e questo, insieme alla combinazione di elementi depurativi che lo compongono, ha un effetto estremamente benefico sull’intero organismo, dalla stimolazione dell’appetito alla secrezione dei succhi gastrici, fino all’induzione della peristalsi e all’azione diuretica.

Gli eteri nel succo di aglio sono così potenti e penetranti che aiutano a sciogliere i depositi di muco nelle cavità nasali, nei condotti bronchiali e nei polmoni.

Aglio, Spezia, Ingrediente, Aromatico, Odore
 
Aiutano l’essudazione dei veleni dal corpo attraverso i pori della pelle, tanto da indurci a pensare che forse l’effluvio di questo vegetale è migliore di quello dei veleni che si accumulano dentro di noi. Il succo di aglio si è anche dimostrato molto efficace nell’eliminazione dei parassiti intestinali.
 
Può aiutare ad alleviare la dissenteria e la dissenteria amebica risponde non meno degli altri tipi di disturbo. Parassiti e germi comunque, sia che si tratti di ameba che di altro, non possono vivere a meno che non trovino il nutrimento che permette loro di prosperare.
 
Aglio, Aglio Viola, Testa Di Aglio, Spicchio D'Aglio
 
Se gli organi escretori sono pieni di materia di rifiuto putrefatta, naturalmente i germi saranno presenti a milioni e se si aggiunge altra sostanza di rifiuto mangiando ogni giorno carne, cibi inorganici e assumendo farmaci, quei germi e quei parassiti saranno nel loro elemento, si propagheranno e si moltiplicheranno.
 
È un ambiente meraviglioso per i germi, ma tragico per i pazienti. E il succo di aglio aiuta a eliminare molti di questi problemi, anche se per rimuovere le cause dobbiamo fare molto di più.
 
Fiore, Impianto, Fiori, Viola
 
I lavaggi intestinali con irrigazioni del colon e i clisteri si sono dimostrati essenziali fino a che la materia di rifiuto non sia stata eliminata. In molti casi la dieta è stata programmata in modo che il cibo fosse assimilato più completamente possibile con la minore percentuale possibile di accumulo di rifiuti nel corpo.
 
I risultati sono stati ottenuti grazie a grandi quantità e varietà sufficienti di succhi vegetali freschi e crudi che hanno integrato una dieta a base di cibi crudi ben bilanciata.
 
Zuppa, Verdure, Pentola, Cucina, Cibo, Sano, Carota
 
Per preparare il succo di aglio non è possibile usare la solita macchina per i succhi perché, una volta utilizzata, sarebbe praticamente impossibile togliere l’odore per giorni e giorni e qualsiasi succo preparato con quella macchina avrebbe il gusto dell’aglio!
 
Succhi freschi di frutta e verdura byDottorNormanW.Walker

Sindrome dell’intestino irritabile (IBS)

Asse Intestino – Cervello

Tra i problemi prettamente intestinali causati dalla disbiosi troviamo anche la cosiddetta Sindrome dell’intestino irritabile (in inglese IBS, Intestinal Bowel Syndrome), caratterizzata da dolori addominali con diarrea e/o costipazione.

Verdure, Succo, Bio, Organico, Nutrizione, Paprika

Dopo avere analizzato in dettaglio la fibromialgia e le tante connessioni tra IBS, fibromialgia e SIBO probabilmente c’è poco altro da aggiungere.

Segnalo però la possibile causa o concausa della parassitosi (ma a questo punto del libro dovrebbe essere chiaro che questo fattore, come quello dell’eventuale sensibilità a glutine, caseina, latte pastorizzato è fin troppo spesso chiamato in causa), presentando il caso di una persona diagnosticata come malato di Sindrome dell’intestino irritabile, ma che non ha risposto al trattamento standard.


Immagine correlata
L’articolo A Case of Parasite Invasion of the Intestinal Tract:

A Missed Diagnosis in Irritable Bowel Syndrome ci informa che solo dopo che ulteriori approfondimenti clinici hanno portato al fondato sospetto dell’infezione da anchilostomi (ed al conseguente trattamento con farmaci antiparassitari), si è avuto finalmente un miglioramento delle condizioni di salute del paziente.

Da notare che in questo caso, come spesso avviene, gli esami di laboratorio delle feci risultavano negativi a dispetto della presenza dei vermi. Questo caso può essere importante e potrebbe spiegare la causa nascosta di alcuni casi di “sindrome dell’intestino irritabile refrattaria”.


Risultati immagini per mal di pancia intestino
Altri parassiti, ma unicellulari possono essere rilevanti in caso di IBS, come per esempio i Blastocisti, esseri di incerta classificazione, e rispetto ai quali si possono leggere articoli scientifici contrastanti;

Succo Di Carota, Succo, Carote, Succo Di Verdura

alcuni lavori riportano la stessa frequenza di Blastocisti nelle persone sane e nei malati di IBS, mentre altri (presumibilmente più accurati) riportano una prevalenza del 50% di infezione da Blastocisti nei malati e valori molto minori nei soggetti sani.

Anche sula pericolosità di tale microrganismo molti autori esprimono opinioni differenti, sebbene la pratica clinica sembra indicarne la pericolosità. Come mai, allora, tale ospite indesiderato in alcuni soggetti non causa sintomi, mentre in altri può causare (o con-causare), sintomi gastrointestinali ed epiteliali?


Immagine correlata
Probabilmente dobbiamo considerare tre fattori, il primo è che la disbiosi intestinale abbassando le difese immunitarie,

potrebbe far sì che i Blastocisti possano proliferare a dismisura e causare danno, un po’ come succede alla Candida; è il solito problema dell’agente infettivo o del parassita che non riesce a fare troppo danno fin quando l’organismo è abbastanza forte da contenerlo.

Verdure, Carote, Aglio, Sedano, Cibo, Salute, Vitamine

Il secondo fattore è che le tecniche di laboratorio per l’identificazione del Blastocisti

non sono ancora abbastanza precise e affidabili (ed i risultati contrastanti ottenuti ne sono la prova), e il terzo è che forse esistono delle specie o dei ceppi particolari di

Blastocisti che risultano particolarmente dannosi per la salute umana. Molto di quanto su esposto potete leggerlo nell’articolo Oh my aching gut: irritable bowel syndrome, Blastocystis, and asymptomatic infection .

817 Pubblicato su Clinical Endoscopy 2013 Nov; 46(6): 671–674, autori Kang Hun Koh, Sang Wook Kim et al.;http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3856272/.

Alfa-lattoalbumina

Alfa-lattoalbumina.

È stato grazie a questa sieroproteina che ho compreso l’importanza dell’asse intestino

cervello. Era stata scelta da me in quanto ricca di triptofano e povera degli altri competitori alla captazione cerebrale, quindi come un pro-serotonina.

Bambino, Sguardo, Innocenza, Infanzia, Bimbo

Nonostante oggi sia stata confermata la sua abilità ad aumentare la sintesi cerebrale di serotonina, anche con assunzioni orali(1), fui presto convinto che l’aumento del triptofano plasmatico era dovuto ad una sua azione prebiotica intestinale atta a diminuire la disbiosi, responsabile di una eccessiva decarbossilazione del triptofano.

Bambino, Teddy Bear, Ascolta, Giocattolo, Teddy, Orso

L’alfa-lattoalbumina, è una sieroproteina del latte materno, del quale rappresenta un fattore nutritizio fondamentale.

Le sieroproteine costituiscono un alimento eccezionale:

• sono la principale fonte naturale conosciuta di amminoacidi ramificati,

• permettono un nutrimento immediato,

• sono complete di tutti gli amminoacidi essenziali,

• consentono un efficace controllo della massa corporea.

Mare, Vacanza, Vacanze, Sardegna, Spiaggia, Caldo

Le più importanti caratteristiche della alfa-lattoalbumina sono la tollerabilità, la digeribilità, lasolubilità, l’elevato potere nutritivo, la massima biodisponibilità.

A differenza di tutte le altre proteine che precipitano nell’ambiente acido dello stomaco, l’alfalattoalbumina transita velocemente attraverso il tratto gastrico.

Padre, Figlia, Beach, Famiglia, Papà, Soleggiato

Arriva nell’intestino completamente demolita a peptidi che passano liberamente la membrana intestinale. Nel sangue continua la sua demolizione fino ad ammino acidi liberi (non in forma proteica). L’assunzione di proteine produce un aumento del livello plasmatico di ammino acidi liberi superiore rispetto all’assunzione degli stessi.

Bimba, Natura, Mani

In particolare, tra le proteine, le sieroproteine producono il maggior aumento dei livelli plasmatici, in quanto non precipitano nell’ambiente acido dello stomaco.

Caratteristica peculiare dell’alfa-lattoalbumina è la sua composizione amminoacidica, particolarmente ricca di triptofano e povera del gruppo di ammino acidi che competono per la sua captazione (dal sangue al cervello) cerebrale, i large neutral amino acids (LNAAs: tirosina,valina, metionina, isoleucina, leucina, fenilalanina e triptofano).

Ritratto, Bambino, Le Mani, Nascondi

Tutte le proteine della nostra dieta sono povere in triptofano e ricche dei competitori LNAAs,mentre l’alfa-lattoalbumina contiene il 4.8% di triptofano vs. l’1.1% della caseina.L’alfa-lattoalbumina, assunta oralmente, aumenta anche del 50% il rapporto plasmatico trp/LNAAs.

Da questo rapporto dipende la quantità di triptofano captato dal cervello e da questa quantità dipende la sintesi cerebrale della serotonina (Chugani lo dimostra con la PET):

Bambini, Fratelli, Fratello, Sorella, Amore, Bambino

Infatti assunzioni orali di Alfa-lattoalbumina aumentano la sintesi cerebrale di serotonina.

Tale dato è stato recentemente dimostrato sperimentalmente da Choi et al.(1) Dopo 9 giorni di ripetute somministrazioni orali si ha un aumento significativo della sintesi di serotonina.

Alfa-lattoalbumina nel latte materno.

Al momento della nascita l’intestino, anche se è completamente formato, non ha mai
funzionato. La sua membrana è completamente priva di flora batterica ed è completamente permeabile: intere proteine possono passare dal lume intestinale al torrente circolatorio.

L’alfa—lattoalbumina, che rappresenta il 40% delle proteine del colostro ha il compito di
attivare i processi assorbitivi/difensivi dell’intestino. In 15-20 giorni riduce la permeabilità
intestinale, consentendo solo a piccoli peptidi, provenienti dalla demolizione enzimatica delle proteine, l’accesso al sangue.

Bambino, Ragazzo, Ritratto, Bambini, Persone, Carino

L’alfa-lattoalbumina controlla l’instaurazione di una corretta flora intestinale, impedendo alla flora disbiotica di attecchire.

Grazie a queste sue azioni a livello intestinale controlla l’arrivo al cervello di importanti
neurotrasmettitori o di ammino acidi che ne sono i precursori, inoltre controlla la sintesi di
importanti neuropeptidi con azione di controllo cerebrale.

Bambino, Carino, Papà, Famiglia, Padre, Figlio, Azienda

Pertanto l’alfa-lattoalbumina è la molecola che modula lo sviluppo del cervello, organo che
maggiormente ci differenzia dagli altri animali, per questo il nostro latte ne è
particolarmnte ricco.

(Prof. Paolo Mainardi)
dal libro: Alla Ricerca dell’Una Medicina
1) Choi S, Disilvio B, Fernstrom MH, Fernstrom JD. The chronic ingestion of diets containing different proteins
produces marked variations in brain tryptophan levels and serotonin synthesis in the rat. Neurochem Res. 2011
Mar;36(3):559-65

Patologie autoimmuni

In condizioni sono normali, solo pochi antigeni alimentari riescono superare la parete intestinale e vengono subito neutralizzati.

Se la quantità di questi antigeni elevata, le cellule dell’immunità aspecifica, i mastociti e le IgM immature, si saturano permettendo che altri antigeni attraversino la mucosa intestinale provocando una elevata risposta anticorpale.

Tagliatelle, Riso, Patate, Alimentari, Cibo, Mangiare

Quando questi antigeni sono anche allergeni tramite il torrente circolatorio arriveranno alle mucose della vie respiratorie e alla cute, zone corporee ricche di anticorpi specifici, le IgE.

Queste, andandosi a legare ai mastociti he hanno riconosciuto l’antigene, provocheranno la liberazione di mediatori chimici.

Pasta, Ristorante, Pranzo, Cena, Paccheri, Sugo, Salsa

Quando la quantità di questi antigeni è elevata, gli anticorpi IgA e le Cellule M si saturano, permettendo che altri antigeni attraversino la mucosa intestinale passando tra le giunzioni infracellulari.

Parte di questi antigeni viene bloccata dagli anticorpi IgG e IgM; un’altra parte stimola la produzione di anticorpi IgE in situ, e ciò che resta entra nel sangue ed arriva nel fegato.

Immagine correlata

A questo punto le cellule di Kuppfer del fegato, ovvero dei macrofagi specializzati, cercano di neutralizzarli, ma se anche questa barriera viene superata, gli antigeni alimentari riescono ad entrare in circolo e possono raggiungere delle sedi distanti, quali la cute o la mucosa nasale e polmonare dove sono presenti numerosi mastociti.

La reazione dei mastociti provoca la liberazione di mediatori chimici, tra cui l’istamina, con scatenamento di una reazione allergica che può manifestarsi come asma, orticaria, dermatite o rinite.

Ristorante, Vino, Occhiali, Servito, Cena, Celebrazione

Tra i mediatori vi sono anche fattori chemiotattici che richiamano nella zona altri globuli bianchi (Eosinofili, Neutrofili e Basofili) responsabili della reazione tardiva che spesso si può osservare nelle manifestazioni allergiche e che può avvenire da 4 ore dopo, fino al giorno seguente, al momento in cui è stato riconosciuto l’antigene in gioco.

Alcune proteine animali, specie quelle del maiale, sono assai simili a quelle del corpo umano.

Tagliatelle Al Sugo, Uovo, Gamberetto

Se alcune di queste proteine non completamente digerite riescono a superare la barriera creata dalla mucosa intestinale sotto forma di peptidi, questi attivano una risposta anticorpale.

Data la loro natura ammino acidica, possono accumularsi presso zone di proteine dei tessuti a loro simili.

Pasta, Fettuccine, Cibo, Italiano, Gastronomia, Uova

Siccome le cellule considerate “nemiche” sono assai simili a quelle dell’area in cui sono state localizzate, vi è il rischio che gli anticorpi inizino a colpire anche quelle di quell’area, ovvero dello stesso corpo a cui appartiene, dando così origine ad una malattia autoimmune.

(Prof. Paolo Mainardi)

dal libro: Alla Ricerca dell’Una Medicina

Eucalipto

Eucalyptus globulus

Parti utilizzate: olio essenziale di foglie.

L’OE d’eucalipto fa parte di numerosi farmaci e prodotti dolciari (caramelle).

Koala, Animale, Animali, Natura, Sacchetto, Buidelbeer

La foglia di Eucalipto contiene in grande quantità oli essenziali

con efficaci proprietà antisettiche verificate sperimentalmente su Staphylococcus, Pseudomories al., Bacillus subtilis, Enterococcus subtilis ed Escherichia Coli.

Le foglie essiccate contengono dall’1 all’8% di oli essenziali, il cui maggiore costituente è il Cineolo (o Eucalipto), ma sono presenti anche tannini, terpineni e flavonoidi (rutina, quercetina, iperoside).

Risultati immagini per eucalipto olio es

Questi oli vengono eliminati tramite i polmoni ed agiscono in modo ideale sulle vie respiratorie.

L’Eucalipto è anche ipoglicemico e benefico in caso di disturbi reumatici; calma l’asma.

Modalità d’uso: infuso di 1-2 cucchiaini da tè di foglie secche sminuzzate per una tazza d’acqua bollente, coprire, lasciare in infusione per 10 minuti, filtrare.

Dose : massimo 2 tazze al giorno.

Eucalipto, Foglia, Foglie, Albero, Alberi, Rami

Si usa in OE per inalazioni (OE lavanda 1g OE pino 2g, OE timo 2g, OE eucalipto 4g, più 150 g d’alcool 90°, 10 gocce per mezzo litro d’acqua bollente per un periodo di 10-15 minuti.) per sinusiti, bronchiti, raffreddori e influenze. (g = goccia) o MicroDose. (meglio di qualsiasi Aerosol) aggiungere per bocca un del di Ribes Nero se presente congestione e ripristinare a livello intestinale

Indagine, Stetoscopio, Per Ascoltare, Salute, Medico

Si trova anche negli unguenti e pomate (uso esterno) per portare sollievo nelle malattie dell’apparato respiratorio.

Benefici anche i bagno nell’eucalipto (una manciata in un telo di lino o cotone, immergere per qualche minuto in acqua bollente e quindi versare nell’acqua del bagno.)

Sigaretta, Fumare, Dipendenza, Malsano

Si consiglia l’uso d’OE prevalentemente per uso esterno, non avendo le barriere cellulari, penetra velocemente, senza danneggiare le mucose gastriche e intestinali.

Si sconsiglia l’uso sotto gli attacchi asmatici ed enfisema

Altre proprietà: febbrifugo, vermifugo. Antisettico, soprattutto delle vie respiratorie e delle vie urinarie:

Donna, Fumo, Sigaretta, Tabacco, Ragazza, Viso

si usa nella bronchite acuta e cronica, influenza, polmoniti, TBC polmonare, asma, tosse, colibacillosi, malaria, tifo, sangue nelle urine (ematuria), nel morbillo e scarlattina, ottimo nel diabete (ipoglicemizzante) e altre disfunzioni pancreatiche, per reumatismo ed emicranie, vermifugo per ascaridi e ossiuri, astenie ed emicranie, per bambini non per uso perlinguale.

Per uso esterno battericida, parassiticida, cicatrizzante, allontana le zanzare.