Ferite Emotive e Destino

consapevolezza

Lo sapevi che le ferite emozionali sono in connessione con il tuo destino?

Cominciamo con lo scrivere che la parola destino etimologicamente indica qualcosa di fisso, di statico, di immobile, quasi a suggerire che da questo non si scappa e che per quanto non lo si ascolti, prima o poi… In realtà, nella nostra vita ci sono un’infinità di punti di svolta, di decisioni che possono portarci da una parte ad un’altra (ricordi il film Sliding Doors?)

Considera questo: noi siamo una imbarcazione con una rotta ben precisa e veniamo qui con delle indicazioni (una mappa). Durante il tragitto, però, perdiamo la mappa, ma ogni tanto ci arrivano idee circa il nostro tragitto, perché sono impresse nell’anima. Nonostante questo andiamo a zig zag con l’imbarcazione.

separazione e malattia

Pensiamo di seguire la nostra volontà e ci sentiamo orgogliosi. Poi ci accorgiamo di essere fuori rotta. Arriva, allora, una “tempesta” (disgrazia, malattia etc.) che ci rimette parzialmente sulla rotta. E poi di nuovo noi, supponenti, ce ne andiamo da un’altra parte. E così via…

Il nostro viaggio inizia così: noi siamo pura energia fusa con l’Unità cosmica, siamo un sé non identificato costituito da luce ed energia. Questo sé decide di incarnarsi e sviluppare alcune conoscenze e capacità. Quindi, lo spirito scende sulla terra, diviene materia attraverso un corpo fisico, emotivo e mentale (sviluppando un’anima).

Dal momento in cui si incarna in un corpo (che è anche energia), si immerge totalmente nella dualità e vive una separazione immanente (ferita originale) necessaria per comprendere e discendere su questo piano materiale.

L'immagine può contenere: una o più persone

Ossia, il sé sente di non appartenere al tutto, ma guarda l’esterno in maniera separata dall’interno. Durante questo affascinante e doloroso viaggio sulla terra, il sé conosce tantissime cose, fa esperienza e sviluppa delle “ferite” che sono sostanzialmente iscritte nella memoria dello spirito. Le ferite sono parte integrante del destino poiché hanno un valore enorme.

La ferita emozionale funziona esattamente come una ferita fisica. Apre uno squarcio nella solidità della massa e rappresenta una nuova apertura. Naturalmente è dolorosa, crea rossore, si infiamma. Quindi va trattata, va lavata, va detersa, va disinfettata.

Risultati immagini per conflitti

Ci sono due modi per rimarginare una ferita: uno è quello di ricongiungere i lembi e l’altro è costituito dal far emergere nuovo tessuto che congiunge i due lembi di carne. In quest’ultimo caso all’interno del vuoto, della separazione, del caos, nasce nuova materia, nuovo tessuto e possiamo, allora, guardare l’opportunità che offre la ferita:

essa procura una apertura all’interno della solidità della materia, quindi caos e disordine. C’è, a questo punto, una prima reazione dolorosa che può portare a negare la ferita oppure ad accorgersene, e poi a trattarla e a permettere, con il tempo, di creare nuovo tessuto, cioè un nuovo talento o capacità.

L’esperienza delle ferite (o le esperienze… ) sono scritte nel libro del destino. Scegliere una determinata famiglia, vivere una gestazione dolorosa, combattere fin da bambini con l’ambiente determina le ferite che vivremo. Ecco quali sono le nostre ferite fondamentali che probabilmente quasi tutti abbiamo attraversato nella totalità o quasi:

– Ferita da rifiuto: ferita profondissima, in cui ci si sente respinti in tutto il proprio essere, proveniente dal genitore del proprio sesso. Il corpo vuole scomparire, occupare poco spazio. La reazione è la fuga. Si ha difficoltà a vivere, a occupare il proprio posto nel mondo, ad affermarsi.

– Ferita da abbandono: generata dal rapporto con il genitore del sesso opposto, crea dipendenza emozionale ed affettiva e predisposizione al vittimismo. Il fisico è “molle” in alcune parti. Il “dipendente” cerca approvazione e consigli dagli altri a causa della mancanza di autonomia.

Bambino, Istruzione, Paura, Terrore, Violento

– Ferita da umiliazione: un genitore o entrambi si sono vergognati del figlio pubblicamente. Il bambino si è sentito mortificato, sminuito, degradato. La ferita da umiliazione genera comportamenti inconsci di mortificazione e dolore. L’umiliato si mette totalmente a disposizione del prossimo, fino a sminuirsi. Ha un corpo grasso o tendente a ingrassare.

– Ferita da tradimento: il bambino ha sofferto nel non vedere soddisfatti i suoi bisogni affettivi basilari da parte del genitore di sesso opposto. La maschera (o reazione) è un comportamento controllante che lo porta compulsivamente ad affermare se stesso. Ricerca ossessivamente la leadership, gli onori e le l’affermazione. Il corpo è muscoloso, seduttivo, forte.

Gogna, Dispositivo, Pena, Catturato, Vecchio, Medioevo

– Ferita da ingiustizia: generata dalla freddezza del genitore dello stesso sesso. Ciò ha causato insensibilità e mancata espressività. La maschera che è costretto a indossare è quella della rigidità, che lo porta a essere intransigente con se stesso, celandosi dietro una positività forzata. Il suo comportamento sfocia molte volte nel controllo e nella freddezza. Il suo corpo è perfetto, ben proporzionato e curato. Ha nel complesso una struttura rigida.

Queste ferite sono generate in un’età compresa tra zero e sette anni. Nella nostra esistenza è raro poter affermare di aver sofferto soltanto di una ferita. E’ molto diffuso il caso che si siano subite almeno due o tre ferite (o anche tutte e cinque) in fasi differenti della vita. Ed è anche possibile (raro, ma possibile), che la gran parte di queste ferite siano state risolte (attraverso elaborazioni inconsce).

Tempo Guarisce Tutte Le Ferite, Consolazione

C’è un diverso livello di profondità delle ferite per ciascuna personale esistenza. Ma tra le stesse ferite c’è un diverso livello di gravità: per esempio, la ferita da rifiuto è molto grave perché riguarda il diritto di essere al mondo.

Ora non ti chiedo di sapere esattamente quale siano le ferite attive nella tua vita, ma di cominciare a percepire quale energia sia racchiusa in questi eventi. Questa energia se inconsapevole può essere utilizzata (o meglio dissipata) per mantenere una maschera, per utilizzare atteggiamenti e avere attitudini meccaniche e condizionanti.

Trauma, Feriti, Violento, Lacrima, Traumatizzati

Oppure può essere, se resa consapevole, utilizzata per lo sviluppo di un vero e proprio salto di coscienza. Riesci ora ad accorgerti della tua energia intrappolata in uno stato di inconsapevolezza, puoi vedere le tue maschere maggiormente utilizzate, i tuoi comportamenti reattivi e fuori controllo, i tuoi corpi di dolore che emergono repentinamente.

La ferita, invece, se non guarita e opportunamente cicatrizzata, può influenzare profondamente la tua esistenza facendoti sentire vittima degli eventi, degli altri e di te stesso. Quello che devi chiederti sempre, è di quali e quanti condizionamenti sei vittima e quale maschera oggi stai indossando prevalentemente. Quanto sei vittima del giudizio e dipendente dall’approvazione altrui… quanto c’è di autentico, spontaneo, naturale nei tuoi comportamenti e quanto invece è condizionato, frutto della paura o del giudizio.

Gastronomia, Amore, Storia D'Amore, Fidanzati, Casal

Tutte le ferite hanno una specifica funzione: quella di collegarti agli archetipi, ai principi primi e quindi alla tua energia originaria. Dal caos può nascere un nuovo ordine, una nuova opportunità di vita maggiormente in sintonia con tutto ciò che sei. Osserva con compassione, consapevolezza e senza giudizio dove le ferite ti hanno portato e stanno portando. Questa sarà una delle azioni più importanti della tua vita.

Articolo di Luigi Miano 
Fonte: http://www.unnuovomondo.net/ferita-emozionale-destino/

Perdono

Per perdonare … devi avere dato la colpa a qualcuno.

Fino a quando non mettiamo in pratica nella vita di tutti i giorni il principio universale del perdono ci sarà virtualmente impossibile vivere una vita illuminata. Dedico un capitolo all’argomento perché so che l’incapacità di perdonare è all’origine dell’infelicità di moltissime persone.
 
Chiedo Scusa, Proposta Di Matrimonio, Mi Scusi, Rana
 
Nel corso degli anni, lavorando con migliaia di individui, sono giunto alla conclusione che non perdonare equivale a rimanere imprigionati in una vita non illuminata. Dobbiamo dunque imparare a mettere in pratica il perdono, che non è certo meno importante degli altri principi che ho passato in rassegna.
 
Non possiamo risvegliarci e vivere una vita veramente illuminata fino a quando crediamo di essere limitati alla forma. Come abbiamo visto illuminazione e abbondanza vanno di pari passo.
 
Solitudine, Donna, Spiaggia, Ritratto, Stanco, Umano
 
Per avere una vita risvegliata, dobbiamo trascendere il corpo, imparare a essere distaccati, e sintonizzarci meglio sulla sincronicità dell’universo.
Ma se non abbiamo imparato a perdonare, possiamo aver appreso tutti gli altri principi e rimanere lo stesso prigionieri.
 
Perdonare sinceramente significa comprendere e applicare tutto ciò che hai letto in questo libro. Il perdono è il test definitivo, che rivela chi vuole e può vivere veramente una vita illuminata.


Risultati immagini per perdono
Nell’introduzione ho raccontato la storia della visita alla tomba di mio padre, avvenuta nel 1974.

Il tema di quell’episodio, il perdono. Quell’azione fu il catalizzatore che mi spinse ad abbracciare una nuova vita di abbondanza e amore: fu il gesto più liberatorio e positivo che abbia mai compiuto.
 
Pensione, Mi Scusi, Scusa, Sollievo, Bugia Bianca
 
Una volta liberati dell’odio e del rancore che avevo accumulato dentro di me per un uomo che neppure conoscevo, ritrovai lo spazio interiore per essere ricettivo nei confronti di un modo di vivere e di concepire il mondo totalmente nuovi.

Questa nuova visione, scevra di odio e di giudizi, divenne il punto di svolta della mia vita.

Donna, Rosso, Calzini, Modello, Persone, Ritratto
 
Se vuoi prendere la strada della coscienza superiore, devi esaminare molto attentamente la tua disponibilità a perdonare. La maggior parte di noi ne è poco capace. Tendiamo a rimanere attaccati all’odio e all’abitudine di giudicare.

Siamo molto bravi a incolpare gli altri per le deficienze della nostra vita.

Maschio, Mani, Riflessivo, Pessimista, Solo, Matrimonio
 
Il perdono, e intendo il perdono vero, totale, comporta una trasformazione radicale. Ci risiamo, anche qui ritroviamo la sostanza dell’universo, la materia prima dell’esistenza: il pensiero! Non perdonare significa non comprendere come funziona l’universo e come tu ne faccia parte.
 
(Wayne W.)

Uscire dalla gabbia esercizi

Esercizi

Studia i sette principi che ti permettono di diventare un sognatore in stato di veglia, e applicane uno ogni giorno della settimana. Qui di seguito ti presento un’esemplificazione di come potresti metterli in pratica già dalla prossima settimana.

Persone, Donna, Esercizio, Fitness, Fare Jogging

1. Domenica: il tempo non esiste.

Oggi trascorri del tempo all’aperto, in mezzo alla natura, guardando in alto. Immagina che il cielo non finisce mai, la stessa ragione ci dice che l’universo è infinito. Se continua per sempre, allora è già completo, per quanto tale asserzione ci appaia misteriosa.

E assolutamente compiuto. In un universo completo, il tempo è solo un mezzo di cui l’umanità si serve per cercare di organizzare i giorni e la realtà. L’eternità è per sempre, senza tempo.

Yoga, Esercizio, Fitness, Donna, Salute, Forza, Corpo

Ora che cosa puoi fare tu?

Puoi liberarti degli assilli legati al tempo, all’invecchiamento, al comportamento schematico, agli orari e alla fretta. E così perfetto l’universo in cui ci troviamo! Fermati e godilo. Una vita che dura circa novant’anni è esattamente uguale a un sogno che dura circa otto ore.

Questa concezione del tempo non l’ho inventata io. Einstein l’ha formulata in termini matematici e già i filosofi degli albori della storia tramandata l’avevano avanzata. La Bibbia è piena di riferimenti all’eternità.

Surfing, Ragazza, Femminile, Surfer, Tavola Da Surf

La tua vita nella forma deve essere onorata e apprezzata, non calcolata e compartimentata. Supera la schiavitù del tempo e vivi pienamente nel presente, l’unico tempo di cui disponga: nell’Ora, l’unità di funzionamento della vita.

2. Lunedì: causa ed effetto non esistono

Oggi dedica del tempo a comprendere che cosa significhi essere. Non sei un fare umano, ma un essere umano. Mentre nella forma vigono rapporti di causa ed effetto, l’assenza di forma è acausale, proprio come il tempo che trascorri sognando. I pensieri vanno e vengono, indipendenti l’uno dall’altro.

Gambe, Finestra, Auto, Strada Sterrata, Relax, Donna

Puoi superare causa ed effetto sintonizzandoti sulla tua invisibile umanità. Non hai bisogno di continuare a fare il lavoro in cui ti sei specializzato, solamente perché da ragazzo trent’anni fa hai deciso di intraprendere un certo corso di studi o un tipo di apprendistato.

Non hai bisogno di continuare a farti governare dall’idea che le decisioni del passato ti impongono di fare quello che fai attualmente. Puoi essere un creatore, che non si fa guidare nella vita da regole ormai consunte.

Persone, Donna, Ragazza, Yoga, Jas, Fisica, Fitness

Puoi essere qualsiasi cosa scelga, checché ne dicano gli altri, e indipendentemente da ciò che hai fatto o non fatto in passato. Se è una cosa che puoi immaginare, puoi anche esserla, e l’immaginazione, il pensiero, non è soggetto alle limitazioni delle leggi di causa ed effetto.

Oggi lunedì impegnati a non essere l’effetto di nulla, ma il creatore di ciò che immagini di essere. Per questo non hai bisogno di farti aiutare da un consulente; basta che armonizzi la tua forma ai pensieri e ti dia poi il permesso di essere.

Immagine correlata
3. Martedì: non esistono né inizio né fine

Oggi esercitati a vivere come se tutta l’eternità fosse riassunta in questa giornata. Tutto è sempre qui e ora. Senza il fattore temporale in quest’esperimento metafisico, oggi e un milione di anni si equivalgono.

Sei eterno e la tua essenza invisibile non può morire.
Con questa consapevolezza tutte le inezie meschine della vita pratica diventano insignificanti. Anche il tuo attaccamento a cose che in realtà non puoi mai possedere diminuirà in misura significativa.

Bella Donna, Giovane, Femminile, Stile Di Vita, Sano

Questo martedì mattina guardati nello specchio e di ad alta voce: « Non sono la mia forma. Sono molto più divino di una mera forma». Il fatto che possa andare e venire nel corpo che sogna, libero da restrizioni di tempo, ti prova che la dimensione del pensiero non è cosa da temere, ma al contrario da godere.

Oggi martedì vivi ogni istante come se fosse l’eternità che in effetti è, gustando tutto ciò che c’è da apprezzare in ogni momento. Fattene un’abitudine, a cominciare da quest’oggi.

Donna, Giovane, Pioggia, Stagno, Cambogia, Ragazza

Ogni momento, colto per se stesso. L’eternità per se stessa. E sii paziente e comprensivo verso i tuoi pensieri di paura.

Placa i tuoi timori; dà loro importanza, per il fatto che ti avvisano di quello che ritengono costituisca un pericolo, ma invitali a sperimentare con te almeno oggi, per saggiare il tuo nuovo modo di pensare, sicurezza e amore.

Immagine correlata
4. Mercoledì: ogni ostacolo è un’opportunità

Oggi accogli ogni comportamento sgradevole da parte di altri nei tuoi confronti come un’opportunità di ricordare a te stesso che stanno rivolgendosi solo alla tua forma.

Sappi che non possono attingere alla tua divinità a meno che non scelga tu stesso di dividerla con gli altri, e allora, forse per la prima volta, sarai in grado di vedere la divinità degli altri, dietro la forma esteriore che sta comportandosi in modo spiacevole.

Bello, Donna, Faccia, Giovane Donna, Ritratto

Usa gli ostacoli, le seccature, come un’opportunità per entrare in contatto con la tua interiorità. Oggi, vedi quante volte puoi accettare quella che sarebbe stata una reazione aggressiva dentro di te, trasformandola in una cosa positiva per te e gli altri esseri divini.

Usa questi incidenti come occasioni per praticare e sperimentare un’ osservazione di ciò che succede nel mondo della forma, scevra da giudizi.

Donna, Bella, Ragazza, Mentire, Foglie, Autunno

Metti da parte i giudizi nei confronti di te stesso e, degli altri e invece osserva quel che senti e lascia che questi sentimenti ti liberino. In questo modo alla fine scoprirai frutti positivi o opportunità in ciò che prima lasciavi che fosse un ostacolo all’armonia della tua vita.

Oggi mercoledì stai diventando sognatore in stato di veglia, che trasforma gli ostacoli in opportunità in questa vita, così come fai nei sogni.

Risultati immagini per uscire dalla gabbia mentale
5. Giovedì: crei tutto ciò di cui hai bisogno per il sogno

Come sognatori durante la veglia, dentro di noi siamo consapevoli che quando moriremo la nostra coscienza continuerà a vivere in una nuova dimensione e che tutto quello che avremo esperito nella condizione di veglia ci apparirà un’illusione.

Così proprio come nel corpo che sogna, tutto ciò di cui abbiamo bisogno per il sogno della vita lo creiamo noi, persino le persone che ci sembrano sgradevoli:
sono nella nostra vita perché ce le abbiamo messe noi.

Ragazza, Ritratto, Donna, Giovani, Faccia, Pelle

E hanno delle importanti lezioni da impartirci. Oggi concentrati sulla domanda: «Perché ho creato questo nella mia vita?». Prenditi la responsabilità di ogni aspetto della tua vita, dal momento che l’hai creato tu.

Dedica il giovedì a sperimentare questa nuova intuizione su te stesso. Reagisci oggi come se ogni cosa che ti capita l’avessi provocata tu stesso, proprio come hai creato ciò che hai sognato ieri notte.

Sunrise, Tramonto, Cielo, Crepuscolo, Alba, Mattina

Tutto ciò che ci accade è in qualche modo un riflesso dei pensieri che coltiviamo.

Quando sarai veramente consapevole di creare ogni aspetto della tua vita quotidiana, allora imparerai a liberarti della disarmonia o a scoprire il messaggio che contiene.

Quando non avrai più bisogno di imparare come fare i conti con la disarmonia nella tua vita, cesserai di crearla e susciterai invece amore e armonia, dovunque tu sia.

Oggi è il giorno per mantenere continuamente presente alla tua coscienza questa verità.

Immagine correlata
6. Venerdì: le reazioni sono vere, i personaggi sono illusioni

Oggi è in giorno in cui librarsi in senso trasformativo. Esamina il modo in cui reagisci ai personaggi e agli avvenimenti che crei nella tua vita.

Ricordati che tutti i sentimenti che provi, rabbia, gioia, paura, stress, felicità, sono assolutamente reali, proprio come quando nei sogni in cui sei inseguito e hai il fiato grosso, il respiro affannoso è reale anche se è creazione tua.

Coppia, Baciare, Romanticismo, Uomo, Donna, Amore

Le tue reazioni sono l’elemento fondamentale che determina la qualità della tua vita.
Oggi studia il modo in cui reagisci alle cose esterne di tua creazione, concentrandoti sul modo in cui le elabori con il pensiero. Le tue reazioni alla vita sono determinate dal tuo modo di pensare.

Oggi invece dell’avvenimento o della persona coinvolta, comincia a prendere in considerazione le tue reazioni autolesioniste.

Tramonto, Bacio, Coppia, Amore, Romanticismo, Romantico

Immagina di svegliarti da un sogno e di rimanere sconvolto per tutto il giorno perché uno dei personaggi del sogno non si era comportato come avresti voluto. In realtà sei sufficientemente saggio da dire:

«Era un sogno» e riprendere la tua vita oppure esamini il sogno in quanto riflesso e rivelatore di te stesso. Oggi puoi usare la stessa strategia e rifiutarti di farti immobilizzare dalle azioni di chicchessia.

Risultati immagini per uscire dalla gabbia mentale
7. Sabato: l’unico modo per sapere che si sogna è svegliarsi

Oggi puoi fare un esercizio di risveglio spirituale; ciò equivale a morire mentre si è ancora vivi e considerare da questa differente prospettiva quello che ritenevi di dover fare per migliorare la tua vita.

Comincia con il comprendere che tutto ciò che esperisci è pensiero. Il biscotto che vuoi mangiare, ma che non ti farebbe bene, è un pensiero.

Albero, Tramonto, Incredibile, Bella, Mozzafiato

La rabbia nei confronti del tuo partner o dei bambini perché si rifiutano di comportarsi in un certo modo è solo un pensiero. Ti stai risvegliando e ora sei in grado di vedere con chiarezza che tutte le tue azioni sono in realtà reazioni a costruzioni della tua mente.

Dalla nuova prospettiva che adotti quest’oggi sei distaccato dal corpo e osservi come ti comporti in una varietà di situazioni. Come un attore sul palcoscenico vedi il corpo attraverso le movenze e i ruoli che gli hai creato e sai di non essere esclusivamente forma fisica.

Alberi Di Ciliegio Giapponese, Fiori, Primavera

Per un giorno sei invisibile e inaccessibile ai sensi e puoi quasi ridere di te stesso che agisci in modo tanto sciocco da finire per immobilizzarti attraverso il pensiero.

Come un essere che si risveglia sai che puoi trasmettere all’esterno solo ciò che hai dentro di te, e qualsiasi cosa sia è determinata da pensieri.

Se oggi trasmetterai rabbia e odio non dipende da qualcosa fuori di te, ma da ciò che hai dentro. Pensieri amorevoli e armoniosi producono amore e armonia da dare agli altri, indipendentemente da ciò che ricevi.

Immagine correlata
Pensieri disarmonici di odio producono l’odio e la rabbia che poi trasmetti all’esterno. Entrambi riflettono le tue idee sul mondo. In questa vita, nella dimensione di veglia, non puoi dare ciò che non hai.

Oggi per tutto il giorno osserva ciò che dai all’esterno e renditi conto che l’unico modo per mantenere una salda presa su quell’illusione che è la vita è di risvegliarsi a un’altra dimensione e considerare tutte le tue azioni da quella nuova prospettiva.

Strada, Foresta, Stagione, Autunno, Caduta, Panorama

Così termina la settimana in cui ogni giorno facciamo uno sforzo per diventare sognatori in stato di veglia.

Sapendo che abbiamo solo dei momenti da vivere, non mesi o settimane, possiamo cominciare a usare questa consapevolezza per rendere la nostra vita quotidiana uno stato di veglia senza limiti come quello che sperimentiamo quando sogniamo.

Tieni sempre presente alla mente queste tre parole e pensa alla saggezza che contengono. Dal Principe della Pace: «Come pensi, sarai».

(Wayne W.)

L’Arte di Vivere (parte 1°)

risveglio del Sè

Il risveglio

 
Primo stadio: l’inizio del viaggio. (1 di 3 parti)
Ricordi quando in passato avevi il cuore spezzato e ti sembrava che non avresti mai potuto superare il trauma?
 
Girasoli, Campo, Donna, Giallo, Estate, Fiori
 
Probabilmente ti sembrava che la mente fosse contro di te, visto che non potevi liberarti dal pensiero doloroso della tua immensa infelicità e del fosco futuro che ti attendeva.
 
Forse avevi avuto dei dispiaceri d’amore, un divorzio, un tracollo finanziario, una malattia o un incidente. Eri incapace di vedere il problema in prospettiva, giudicandolo con il senno di poi.
 
Strada, Asfalto, Cielo, Nuvole, Caduta, Panorama, Campo

L’esperienza di una crisi ci immobilizza per un lungo periodo

 
La mente è concentrata sugli aspetti disastrosi della situazione, e ci è impossibile vivere normalmente; non riusciamo a dormire o a mangiare e non sappiamo se potremo mai superare questo terribile trauma.
 
Usiamo la mente per concentrarci su ciò che non va, sul dolore che proviamo e sull’assenza di speranza per il futuro. I consigli degli amici e della famiglia ci sembrano sfocati, fuori luogo e solitamente ci provocano rabbia e frustrazione. Non vediamo una via d’uscita alla nostra infelicità.


Risultati immagini per risvegliarsi
È la reazione tipica di tutti noi, che percorriamo il cammino della vita credendo che i segnali esterni costituiscano l’unica realtà.

Non possiamo immaginare che il trauma abbia in serbo una lezione preziosa;
rifiutiamo l’ipotesi che un giorno ci troveremo a ricordare l’esperienza come un gradino necessario del nostro sviluppo.
 
Vogliamo semplicemente cullarci nel dolore, credendo che qualcuno o qualcosa al di fuori di noi lo stia creando, e desiderando che sia tale fattore esterno a cambiare.
Riconosco che anch’io sono stato così per una parte della mia vita.
 
La Strada, Travi, Percorso, Foresta, Natura, Silenzio
 
Ricordo periodi in cui ero immobilizzato da un dispiacere d’amore o di famiglia, ed ero così triste ed affranto che riuscivo a vivere a stento. La mente pareva incagliata su quello specifico problema e non riuscivo a stare più di qualche minuto senza pensarci.
 
Mi sentivo posseduto dalla difficoltà, e non capivo perché fosse successo proprio a me, né potevo immaginare che alcunché di positivo potesse scaturire da quelle circostanze.
In quella fase del viaggio di risveglio spirituale siamo tutti posseduti dai nostri traumi.
 
Ragazza, A Piedi, Teddy Bear, Bambino, Femminile
 
Crediamo veramente che siano gli avvenimenti esterni a renderci infelici, non abbiamo ancora imparato che l’angoscia nella quale siamo perduti deriva dal modo in cui li elaboriamo.
 
J. Krishnamurti, nei suoi Commentaries on Living (Commenti sul vivere), descrive un uomo che reagisce alla perdita della moglie:
 
Risultati immagini per risvegliarsi
Dipingevo, ma ora non riesco a toccare i pennelli o a guardare le cose che avevo fatto
Negli ultimi sei mesi mi è sembrato di essere morto … L’altro giorno ho raccolto i pennelli e mi sono sembrati estranei. Prima non sapevo neppure che tenevo in mano il pennello; ora ha peso, è ingombrante.
 
Spesso ho camminato fino al fiume, desiderando di non tornare più indietro; poi però non l’ho fatto.  Non riuscivo a vedere altre persone, la faccia di lei era sempre presente. Dormo, sogno e mangio con lei, ma so che non può più essere lo stesso ….
 
Donna, Ragazza, Accovacciato, Femminile, Tempo Libero
 
Ho cercato di dimenticare, ma qualsiasi cosa faccia, non può più essere lo stesso. Avevo l’abitudine di ascoltare gli uccelli, ora voglio distruggere tutto. Non riesco ad andare avanti così; da allora non ho rivisto nessuno dei miei amici, e senza di lei non significano niente per me.

Che cosa devo fare? 

Il vedovo descrive con grande efficacia la mente bloccata nella sofferenza. Abbiamo tutti provato o proveremo in futuro simili emozioni. Non riusciamo a vedere che nel dramma che sta sconvolgendo in quel momento la nostra vita può esserci un frutto positivo.
 
(Dott. Wayne W.)

A Se stessi con Amore

Alla parte più SACRA di Sè Stessi

Oggi mi libero dalle catene di un mondo costruito dalla mente ;
Oggi mi libero dalla paura di Amare e di essere amato ;
Oggi mi libero dalla sofferenza del passato, accogliendo con Amore il dolore che mi ha permesso di rivelare me stessa/o ;

Via Lattea, Stelle, Notte, Cielo, Panorama, Deserto

Oggi mi libero dalla tunica nera dei pensieri, involucri di stoffa , freddi e logoranti che annebbiano il colore luminoso del mio Essere ;
Oggi mi libero dal pregiudizio verso chiunque e qualunque cosa incontro nella vita, accettando la bellezza molteplice dell’Universo;

Oggi mi libero dalle difese che hanno irrigidito il mio Amare

Delicate Arch, Tramonto, Pietra, Formazione, Arenaria

Oggi mi libero dalle cerniere cucite sul cuore che mi hanno impedito di aprirmi verso l’altro, verso quella parte di me con cui necessitavo riconciliarmi, riconoscere;
Oggi mi libero dalla visione distorta della solitudine;

Oggi mi libero da tutte quelle voci che hanno affollato la mia anima, disperdendomi nel caos logico della razionalità cieca e calcolatrice;
Oggi mi libero dalla tortura mentale; dalla disperazione, dall’assenza di calore, da tutte le immagini scure che spegnevano l’emozione del cuore;

Risultati immagini per amare integrazioni x se stessi
Oggi mi libero dai Segreti di tutte le storie che hanno fatto soffrire i miei antenati;
Oggi mi libero dal disordine emozionale causato dall’incomprensione, dalla superficialità da una sola visione della vita;

Oggi mi libero dalla diversità, dall’estremismo, dal pessimismo, dall’incapacità di sorridere, dalla debolezza che non mi ha permesso di reagire;
Oggi mi libero dallo sguardo con cui ho osservato il cielo, senza apprezzarne la sua presenza nel mio cuore, tutto, vasto, immenso e così VERO !;

Tramonto, Papavero, Retroilluminazione, Fiori, Campo

Oggi e proprio oggi mi libero dai legami non armoniosi con la Vita

Oggi mi libero dall’ansia verso il futuro causato da un passato che ho permesso di insediarsi nel mio unico momento vero: il presente !

Oggi mi libero da ogni tipo di parassita che alberga nella mia mente e nel mio corpo, sia fisico, che emozionale, che spirituale, senza cedere mai più la mia Energia Vitale, bensì usandola per guarire Adesso ora ogni tipo di ferita, passata, presente e futura;

Tramonto, Barca A Vela, Barca, Mare, Nave

Oggi mi libero dalla incapacità di apprezzare tutto il bello e l’eterno che incontrano i miei occhi umani e il mio divino Cuore ;

Oggi mi libero da tutte le ferite che ho inferto al cuore per l’ennesima volta poiché non ho scelto per il mio bene e per il mio amore , pensando che la mia felicità derivasse da chi avevo accanto, pensando che l’altro avesse un valore superiore al mio, e che non fossi degna di un Amore vero, proprio, autentico e Illimitato .

Barca, Barca A Remi, Lago, Acqua, Paesaggio, Pesce

Oggi mi Guardo, curo le mie ferite mentali e ritorno a vedermi Intera, Forte, Semplice, profonda, finalmente Mia e unita al tutto e a tutti, c’è sempre una parte di me che appartiene agli altri, dove io mi rifletto. E’ un appartenere e non un possesso.

E’ come un odore che sento dentro me, fatto dello stesso odore di colui/colei che mi ha partorita.. AnimA.

Immagine correlata
Oggi viaggio, mi concedo la meraviglia di stupirmi dinanzi ad un fiore, di trasformare i miei vecchi pensieri in Abbracci che parlano il linguaggio del presente momento:

ti abbraccio adesso sentendo fra noi tutta la potenza del corpo che esprime sensazioni d’Anima, immediate, istintive, piene di un Amore che sa trascendere il corpo e unirci fino a toccare il nostro Comune e Immenso Amore.

Coppia, Facendo Fuori, Giovane, Persone, Donna, Uomo

Oggi mi inebrio di Allegria, che deriva dalla mia gioia Interiore, che deriva da un qualcosa che non voglio più definire: C’è, Esiste, Pieno, Soffice, Delicato, Tutti i colori dell’Universo racchiusi senza confini espressi sulla tavolozza dell’Anima, in cento attimi, con mille mani, con mille sguardi di luce . . .

So che questa meraviglia che mi afferra le mani è “il mio vero Sè ” mentre cado e mi riporta a camminare, come se la caduta non fosse mai esistita. Che meraviglia!

Natura, Mondo Animale, Tigre Di Bengala Bianca, Tigre

Oggi svuoto il fardello che mi trascino nell’esistenza: dentro ci sono ricordi meno belli e altri straordinari, dentro ci sono le pietre che premevano sul cuore affogandolo di mare scuro, della sofferenza d’Anima.
Queste sono le tracce dei miei antenati che da infiniti mondi mi chiedono aiuto, di

Liberarmi per poter liberare quella traccia che sanguina, note di una musica sorda, per poter ritornare ad udire la MIA sonora musica d’ANIMA.

Spirale, Strudel, Zigarrengalaxie, Orsa Maggiore

Oggi vivo il raggio di sole che riscalda la mia casa, il tetto come il camino sempre acceso della fiamma d’amore, che illumina le candele del mio tempio che ricordano l’amore verso chi non c’è più, ma che sento nel mio cuore perennemente, nel corpo temporale alberga AnimA che è Atemporale.

Oggi vedo la tua presenza, ed è per questo che ti ho cercato, forse per vederti nel mio cammino, per abbracciarmi, per acquietare il Bisogno che ho di me.

Immagine correlata

Nostalgica è l’emozione di chi come me sapeva che presto saresti entrato, in silenzio, sussurrando alla mia pelle piccoli canti che celebrano la sacralità del corpo, la divinità che fra quei tratti dimora, nel profondo.

Oggi ti cerco in un altro modo, come un bimbo che ti osserva per la prima volta, con la gioia di chi scopre ogni giorno una cosa nuova, e di questa esulta fino all’inverosimile. Oggi ho bisogno di scriverti mentre sei di là a leggermi, senza voce . . .

Frattale, Spirale, Astratto, Sfondo, Viola, Infinito

Tutto d’un fiato ci assaporiamo le lacrime che hanno impreziosito il nostro vivere, e saltiamo su cuscini di nuvole per amare e quindi guarire la TERRA su cui viviamo . . .
Così tocchiamo ogni creatura che respira questa umanità, raccolta nel nostro animo, nella Storia.

Sento che oggi, ora, adesso che ti scrivo ( che fuori spunta un tiepido sole) è una MERAVIGLIOSA GIORNATA; è PACE tra le corolle di una rosa di Maggio come anche nel mio cuore è VITA mentre mi avvicino al silenzio del tuo essere qui, prima a un passo da me, ora dentro il loto del mio spirito a illuminare il tragitto dell’esistenza.

Coppia, Uomo, Donna, Ragazza, Guy, Amore, Persone, Mare

Oggi è Cura, è Salute, è Appartenenza del Corpo e elevazione dello Spirito.
Oggi è questo il mio dirti Grazie, proprio a te che mi sorprendi con i tuoi segnali, con le tue mani dolci, con quel tuo modo di seguirmi, di accompagnarmi verso la Missione che hai affidato a me . . .

l’esperienza Consapevole della Vita che pulsa dentro di me, in ogni suo riflesso che si apre dal Cuore dove esisto veramente.

Fiore, Macro, Dimenticare, Gocciolamento, Acqua

Oggi queste lacrime scivolano sul raggio di sole su cui cammino, versandosi nella rugiada di ogni mio mattino, ove tutto Ricomincia.

Oggi sono LIBERA, oggi MI MUOVO, oggi RINGRAZIO, oggi BENEDICO, oggi L’ESISTENZA mi sposta i capelli e mi bacia una guancia, oggi il vento ha compiuto un gesto d’Amore per me, senza chiedermi nulla, solo per Amore!

Immagine correlata

OGGI SENTO CHE TUTTO CIO’ CHE MI ACCADE E’ PER AMORE ED E’ IL FRUTTO DI CIO’ CHE SCELGO .

OGGI SENTO CHE L’UNIVERSO SI MUOVE “PER AMORE” nelle nostre vite.
Gli errori, gli incontri che hanno causato sofferenza, le cadute, l’immobilità, il pessimismo è una parte della medaglia che l’universo ci mostra per AMORE,

Rose, Fiore, Bloom, Impianto, Fiore Rosa, Red, Autunno

perché tutto è Uno, affinché possiamo spingerci verso l’altra ed essenziale parte che dobbiamo riscoprire di noi, ciò che rende il nostro occhio capace di vedere INTERAMENTE, senza più escludere una parte.

Oggi vedo tutto Ciò che mi compone esternamente come internamente . . .
OGGI ti sto incontrando mentre muovo le dita sulla mia Anima . .

Coppia, Amore, Rapporto, Romanticismo, Umano, Romantica

OGGI so che PER AMORE SI INIZIA A VIVERE . . . SI SCOPRE LA MAGIA DEL PRESENTE .

PER AMORE SONO NATA e le difficoltà sorgono PER AMORE . . .
IL “PER AMORE” E’ UN CAMMINO CHE PERMETTE LA GUARIGIONE . .

Palloncino, Cuore, Amore, Romanticismo, Cielo

Scrivimi sul cuore la parola AMORE e quando l’ultima lettera avrà completato il tuo Nome, lasciami un fiore a terra, sulla tua terra su cui sei nata, così comprenderò che sei passata di qui per AMARTI, PER AMARE TUTTI, PER AMORE !

Grazie, oggi so chi sei, e mi riconosco, sento la presenza dal cuore mentre mi innalzo in volo in questa Vita, LIBERA in Alto dove Osano le Aquile.

Risultati immagini per amare integrazioni x se stessi
( Francesco Ciani Naturopata)

Gli occhi

Malattia Espressione dell’AnimA

Gli occhi non fanno passare soltanto le impressioni, le proiettano anche verso l’esterno: in essi si leggono i sentimenti e gli stati d’animo dell’uomo.

Per questo si studia lo sguardo dell’altro e si cerca di penetrare a fondo nei suoi occhi, di leggere nei suoi occhi. Gli occhi sono lo specchio dell’anima.

Sono sempre gli occhi che scoppiano in lacrime e manifestano quindi esteriormente una situazione psicologica.
 
Ragazza, Bellezza, Bellezza Ragazza, Femminile, Donna
 

La diagnosi iridologica dinamica

utilizza l’occhio come specchio del corpo, però allo stesso modo è possibile vedere nell’occhio il carattere e la struttura della personalità di un individuo e dove alimenta lo stato di inconsapevolezza manifesta poi nel corpo o malessere nella sua massa conflittuale.
 
Anche il cosiddetto malocchio indica che l’occhio non è soltanto un organo che incamera, ma è anche un organo che proietta fuori qualcosa di interiore.


Risultati immagini per occhi sguardo
L’occhio ricorre in molte espressioni popolari

 
valga per tutti l’amore rende ciechi, che sta a indicare che chi è innamorato non riesce più a vedere chiaramente la realtà.
 
I disturbi più frequenti degli occhi sono la miopia e la presbiopia; la prima si manifesta soprattutto nella gioventù, mentre la seconda è un disturbo dell’età avanzata.
Il che è molto appropriato, in quanto i giovani vedono spesso soltanto quello che sta loro intorno e mancano di una visione più ampia.
 
Ritratto, Bellezza, Faccia, Donna, Capelli, Vento
 
L’età matura e avanzata possiede più distanza dalle cose. Analogamente la memoria degli anziani tende a dimenticare i fatti vicini nel tempo, mentre ricorda con precisione stupefacente le cose lontane.
 
(Dott. Rudiger Dahlke)

L’Arte di Vivere

Non reprimere la tua AnimA

Una persona può essere felice solo essendo se stessa e non quello che gli altri vogliono che sia.

Su questa terra abbiamo tutti un compito; per capire più chiaramente il nostro scopo è importante seguire i dettami della nostra AnimA.
Ciò Che stai trasmettendo, è ciò che stai ricevendo, proprio adesso, e in ogni momento. 

Risultati immagini per non reprime la tua vita

Quello che vuoi, vuole TE, quando sei in risonanza

un essere umano riceve nella sua Vita, ciò che sta emanando in vibrazione dal suo interno. Non si ha ciò che si desidera si ha ciò che si è, secondo la Consapevolezza, se sei ti manifesti, altrimenti non esisti. 

Le spettroscopia: un corpo è capace di assorbire solo e soltanto le stesse radiazioni elettromagnetiche che è capace di emettere, così nelle stesse così negli esseri umani.

Risultati immagini per non reprime la tua vita

Ricordare che cosa voglio per me
Ricordare le mia Aspirazioni Fondamentali
Ricordare perché voglio raggiungerle!

Francesco Ciani

Cifosi, lordosi e lo scapolo impenitente

Malattia Linguaggio dell’AnimA

La vicinanza degli opposti, che è apparsa chiaramente nei problemi ai dischi intervertebrali, si manifesta con pari evidenza nei portamenti viziati.
 
Cifosi e lordosi rappresentano infatti le due facce della stessa medaglia. La cifosi è un fenomeno che caratterizza i bambini piegati, e talvolta già spezzati dalla vita (che anche da adulti conserveranno le stesse caratteristiche).
 
Mossa, Donna, Uomo, Corpo, Mal Di Schiena
 
La sincerità del sintomo, che salta agli occhi di qualsiasi osservatore, è una vera e propria spina nel fianco per gli educatori, che non vogliono accettare i risultati del loro lavoro e non si stancano affatto di ripetere sempre le stesse ammonizioni:
 
«Stai dritto!», «Petto in fuori, pancia in dentro!», Un valido allenamento porta sempre a risultati sicuri e col passare del tempo i bambini possono rinunciare al modello compensatorio della cifosi e indossare i panni della «lordosi» o del «piccolo ufficiale».
 
Fotografo, Macchina Fotografica, Fotografia, Lente

Si può rompere la schiena a qualcuno senza bisogno di toccarla materialmente.

Per domare un cavallo, è necessario piegare la resistenza della sua colonna: analogamente, anche la schiena di un uomo domato diventa docile e flessibile, ma non è più in grado di fargli affrontare la vita a testa alta e di seguire i propri interessi.

Risultati immagini per lordosi
Un individuo piegato spiritualmente non può essere che curvo e di fatto anche insincero, poiché non starà eretto di fronte alla vita.
 
Il dialetto tedesco, per definire questa situazione, si serve dell’immagine del ciclista, che flette la propria schiena per poter procedere nel modo più efficace. Questa immagine è propria di chi ha rinunciato a vivere e si incurva verso l’alto per camminare con gli occhi rivolti in basso.
 
Ragazzo, Facepalm, Bambino, Gioventù, Esasperato
 
Anche altre situazioni, come quella dell’adulatore non del leccapiedi, rivelano comportamenti ugualmente opportunistici, a cui è comune la mancanza di un comportamento retto e soprattutto di una autentica linea di condotta.

Si tratta di persone volubili, incapaci di procedere in modo giusto e corretto.

Nel loro essere spiritualmente prostrati incarnano una regressione nel tempo e ci ricordano la condizione dei primi uomini che non avevano ancora assunto la posizione verticale.
 
Montagna, Sentiero, Cielo, Nuvole, Orizzonte, Paesaggio
 
Probabilmente si tratta di una regressione che non li offende, anche se noi ripensiamo tanto malvolentieri ai tempi oscuri del nostro comune passato.

La lordosi è, come abbiamo già detto, il vicino polo opposto.

Il suo nome(73) è già una precisa indicazione sullo stato della schiena. Se la cifosi porta in sé l’immagine di una persona che con i suoi problemi ai dischi intervertebrali è curva e umiliata, la lordosi è il simbolo del piccolo borghese chiuso a uovo e immerso nella vita quotidiana.
 
Il suo bacino tende in avanti per equilibrare la deformazione della colonna e, per dare un’impressione in un certo qual modo eretta, questo individuo deve ritrarre al massimo il proprio petto.


Risultati immagini per lordosi
Il risultato è il portamento a punto interrogativo (?), emblema della sua esistenza.

 
Mentre il gobbo si inchina di fronte a tutti, per non urtare gli altri, chi è affetto da lordosi tenta di fare tutto nel migliore dei modi allo scopo di suscitare negli altri una buona, cioè rispettabile impressione. Sfruttano all’estremo l’elasticità della colonna vertebrale e veleggiano nella vita.
 
Albero, Viale, Retroilluminazione, Sun, Campo, Via
 
L’atteggiamento sbagliato più raffinato, perché più difficile da riconoscere e capace di suscitare un effetto di grande rispettabilità, si ritrova nella figura dello scapolone.
 
Irrigidito, dritto come un fuso, il modello dello «scapolone» racchiude in sé contemporaneamente l’idea della rettitudine e di un portamento eretto e senza macchia, sostenuto da un petto rigonfio di orgoglio ma sempre sulle difensive e  visto che un tale atteggiamento non è naturale ma finalizzato alle apparenze, è lecito sospettare che dietro di esso, rintanata nell’ombra, si nasconda segretamente ricurva una persona affetta da lordosi, servile.
 
Risultati immagini per lordosi
 

I bambini vinti, educati a questo portamento, ne costituiscono un esempio triste, i soldati spesso un esempio comico.

Più duro è l’addestramento, «migliori» sono i soldati.
 
L’allenamento mira fondamentalmente a formare dei «servitori» della volontà e a rompere loro la schiena. «Sguardo a sinistra!», «Sguardo fisso!», «In piedi, in silenzio!», «Riposo!» e così via.
 
Foresta, Percorso, Nebbioso, Isola Di Cumberland
 
Sono richieste abnegazione incondizionata e obbedienza cieca e si insiste su questi punti fino a provocare nel ragazzo il cambiamento desiderato. Il soldato del resto non deve né pensare né curarsi dei propri interessi; se infatti ponesse in discussione le idee di un generale o di un politico, metterebbe in gioco la propria vita.
 
Deve agire in base agli ordini impartiti da un estraneo, senza neanche riflettere. Riceve tutte le istruzioni necessarie: dalla direzione verso la quale guardare fino al modo in cui muovere ciascuna delle proprie vertebre.
 
Foresta, Percorso, Alberi, Vicolo, All'Aperto
 
Un soldato scelto, che ha interiorizzato questo ideale, viene orgogliosamente chiamato «macchina da guerra».
 
Ma per diventare una macchina è necessario annullare la propria volontà, cioè accettare incondizionatamente le indicazioni di una guida estranea.

Immagine correlata
La spina dorsale viene educata e raddrizzata attraverso una serie ferrea di comandi, e poiché né il nemico né il proprio comandante si lascerebbero impressionare alla vista di soldati gibbosi, questi vengono allenati ad essere rigidi come pali.
 
Gli ordini, ingenui e primitivi, che vengono impartiti in proposito sono i seguenti: «Attenti!», «Petto in fuori!», «Presentatarm!», Assumere un tale portamento in battaglia è semplicemente assurdo, ma lo scopo dell’addestramento non è formare dei soldati, bensì delle marionette abituate all’obbedienza cieca.
 
Luce Del Sole, Foresta, Modo, Percorso, Serata
 
Che le persone che ricevono una tale educazione si sentano demoralizzate, va da sé. Un’educazione che costringe l’allievo ad acquisire le caratteristiche di un robot sottomesso, malleabile e disposto ad annullare i propri pensieri, ha come obiettivo il conseguimento della proverbiale obbedienza dei cadaveri.
 
Il portamento di chi è affetto da lordosi, che fa da contrappunto agli altri tre atteggiamenti estremi di cui abbiamo parlato, si avvicina quindi a quello dei soldati nella misura in cui viene represso interiormente da un’energia instabile.
 
Amore, Coppia, Romanticismo, San Valentino
 
Gli uomini hanno volutamente creato questo personaggio ideale che ha come qualità principali la rettitudine e la duttilità. Gli eroi «buoni» dei film irradiano la loro onestà e la loro forza interiore di uomini pronti a combattere per i propri diritti.
 
Anche i soldati possono appartenere a tale categoria: ci vengono in mente, a questo proposito, il guerriero Arjuna, l’eroe della Bhagavad Gita, Pallade Atena o l’ideale di guerriero degli sciamani, che è così orgoglioso da non inchinarsi di fronte a nessuno e così umile da non permettere, a nessuno di inchinarsi di fronte a lui.
 
Arrow, Destinazione, Gamma, Bullseye, Sport, Obiettivo
 
L’immagine più bella di questo portamento mi sembra quella del maestro di Tai – chi, che grazie alla sua agilità riesce a catturare un uccello.
Rimanendo in silenzio in posizione eretta chiede al volatile di posarsi sulla sua spalla.
 
L’uccello si posa, perché nel coraggio avverte che non c’è affatto bisogno di aver paura. Quando però cerca di riprendere il volo, non vi riesce.

Il maestro, rispettoso della volontà dell’animale, lo lascia libero con un movimento fluttuante.


Immagine correlata
 

Affinché l’uccello possa ritrovare la sua libertà, il maestro deve opporgli resistenza.

 
La nostra escursione, iniziata in una nursery, ci ha portati alla formazione di guerrieri coscienti, ci ha aiutato a comprendere che nei comportamenti estremi della colonna vertebrale ci troviamo di fronte ad un unico tema, che si avvolge attorno all’asse: da un lato un atteggiamento interiore mobile come una banderuola e privo di rigidità, dall’altro coraggiosa rettitudine.
 
Dardo, Destinazione, Hits, Occhio Di Bue, Accuratezza
L
‘espressione «danni al portamento» è veramente significativa in questo contesto, perché ci dimostra che una posizione, se non idonea al soggetto, è necessariamente nociva.

Domande a quanti soffrono di cifosi:

1. Mi piego attraversando la vita? Di chi temo i colpi, chi calpesto? Di cosa ho paura?
2. Per chi o per che cosa mi piego?
3. Cosa mi aspetto da ciò? Dove voglio arrivare con questo?
A quanti hanno la lordosi:
1. Cosa è vuoto nella mia vita?
2. A chi voglio dimostrare qualcosa?
3. Quali colpi temo, di fronte a cosa voglio essere elastico?
A quanti sono rigidi come pali:
1. Da dove nascono le mia efficienza e la mia obbedienza?
2. Cosa mi accade quando assumo esteriormente un certo atteggiamento?
3. Quali motivi sono alla base del mio orgoglioso portamento?
(73) Il termine tedesco per lordosi è Hohlkreuz, che letteralmente potrebbe essere tradotto croce cava o concava (N. d. T.).
 
(Dott. Rudiger Dahlke)

Distacco in pratica

Mettere in pratica nella vita il principio del distacco

Il distacco comporta una sorta di resa alla forza o all’intelligenza che anima ogni forma, compresa la tua.

Una volta che ti sia affidato completamente a quest’energia che fa funzionare perfettamente ogni forma, cominci a rallentare e a vivere in armonia con tale intelligenza. Il termine «resa» è bene tenerlo in mente. Ci ricorda di smettere di lottare e di trasformare la vita in una guerra continua.

Fronte Della Donna, Divorzio, Tristezza, Candele

Arrendendoci ci rilassiamo nell’intelligenza naturale e nel flusso della vita e possiamo ignorare l’impulso a rimanere attaccati alle cose e alle persone che entrano ed escono da essa.

Ecco alcune idee per aiutarti nel processo di resa, idee che ti faranno più forte, dal momento che lotta e attaccamenti ti indeboliscono e fluire senza impedimenti ti rafforza.

Analisi, Pensando, Guy, Teen, Giovane

Fluisci con ciò che ti succede invece di essere interiormente critico. Impara un nuovo modo di pensare o vivere ciò che ti succede. Per esempio invece di giudicare come si comporta il guidatore di fronte a te, mandagli un pensiero d’amicizia ed esercitati a credere che ciò che ti capita di incontrare sia esattamente come deve essere.

Liberati dell’idea che un guidatore lento si comporti in modo sbagliato e che tu sia nel giusto a innervosirti. Metti da parte un’ora in cui accettare, lasciandoti scorrere, chiunque incontri. Lascia che ognuno sia come è, senza attaccarti all’idea che dovrebbe essere differente. Fai lo stesso quando guardi il telegiornale.

distacco ok 1
Non fingere di amare ciò che disprezzi, ma cerca, se puoi, di lasciare che le notizie entrino nella tua coscienza senza dover emetter giudizi in modo coatto.

Il distacco ti darà un senso di pace per ciò che senti e vedi. Scoprirai la verità semplice ma elusiva che il mondo va avanti esattamente come deve. L’essere attaccato a un’idea di come invece dovrebbe andare serve solo a fare di te una vittima.

Donna, Biondo, Ritratto, Ragazza, Colore, Abito

Cerca di sostituire almeno in parte la collaborazione alla competizione.

Invece di vederti in competizione con qualcuno, cerca di vedere gli altri da una prospettiva universale. Vedili come parte dell’Essere Umano.

Vediti come una persona che vive molto meglio ed è più felice quando non deve sconfiggere nessuno per sentirsi soddisfatta di sé. Ricorda che quando, per sentirti completo, hai bisogno di battere un altro quella persona controlla la tua vita.

Bella, Ragazza, Donna, Giovane, Ritratto, Femminile

Competi pure, se vuoi, in attività sportive o negli affari, ma allo stesso tempo collabora distaccandoti dal risultato finale della gara.

Questo processo di rilassamento è distacco in azione. Lascia che ogni tua singola mossa in un incontro competitivo sia qualcosa di unico, da godere e vivere pienamente in quel momento.

Risultati immagini per distacco amore
Ricorda che se ti concentri sul risultato finale, l’attaccamento alla vittoria paradossalmente renderà meno probabile il successo.

Il distacco ti fa sentire in collaborazione con tutta l’umanità, compresi i tuoi avversari. Il distacco dal bisogno di vincere ti libera, permettendoti di fluire in ogni momento nella competizione.

L’illuminazione non sta nel fatto di vincere, ma nel vederti pienamente umano quando non vinci e nel trattare gli altri con rispetto, che tu abbia vinto o perso. Fai circolare le cose nella vita. Se non hai usato una cosa lo scorso anno, indipendentemente da quanto le possa essere attaccato, dalla a un altro: ha superato la sua utilità per te.

Divorzio, Separazione, Diffusione, Lasciare, Crepacuore

Darla a chi la possa veramente usare ora, fa’ sì che il processo continui.

Guarda nel solaio e elimina tutte le cose del passato da cui riesci a sopportare di separarti. Ricorda a te stesso che è impossibile esaurire il «presente», perciò non hai bisogno di accumulare cose del passato come misura cautelare.

Fai circolare tutto. Abbandonare gli attaccamenti è un sistema efficace per sentirsi soddisfatti di se stessi, e serve anche a far ritornare nella tua vita l’abbondanza. Funziona, davvero, ma lo potrai vedere solo quando ci crederai.

Donna, Disperata, Triste, Pianto, Grido, Depressione

Parla a te stesso del nuovo atteggiamento verso la proprietà che stai adottando.

Come puoi possedere un orologio, un diamante, una casa, qualsiasi cosa? Al più puoi averne un usufrutto temporaneo che ti permette di goderne. La proprietà è impossibile. Il piacere è una creazione del pensiero, non dipende dagli oggetti posseduti.

Un oggetto è quello che è. Il piacere e il godimento che ne trai deriva dal modo in cui pensi a esso. Chiudi gli occhi. Ora l’oggetto è uscito dalla tua coscienza. Sono spariti anche felicità e successo?

Ragazza, A Piedi, Teddy Bear, Bambino, Femminile

Le cose entrano ed escono dalla vita con la stessa frequenza con cui apriamo e chiudiamo gli occhi. Meno sono le cose di cui hai bisogno per saperti felice, più elevata è la tua coscienza e meno rischi di soffrire.

Se sei attaccato a tutte le cose che possiedi puoi star sicuro che andrai incontro in futuro a molte sofferenze, a mano a mano che tali oggetti si consumeranno o cominceranno a sparire dalla tua vita. Ricordati che tutto ciò che usi oggi, casa, automobile, gioielli, un giorno non lontano servirà ad altri.

Risultati immagini per distacco da persone
Sforzati ogni giorno di lasciare che le persone che ami siano e basta, senza alcun attaccamento da parte tua. Più ti distacchi da un atteggiamento possessivo verso i tuoi cari, più stretto diventerà il vostro legame.

Con il tuo compagno, esercitati ad apprezzare le differenze che vi distinguono. Lascia che faccia sbagli senza che si debba sorbire una lunga ramanzina da parte tua. Avvicinati al tuo partner con un senso di integrità, non con giudizi.

Ragazza, Seduta, Molo, Banchine, Triste, Serata

Aiuta le persone che te lo chiedono, guidale se hanno bisogno di essere rassicurate, ma non rimanere male se decidono di fare cose che a te sembrano stupide o sgradevoli.
Ricorda a te stesso che anche tu hai fatto errori nella vita. Percorri al tuo ritmo la strada che hai scelto nella vita, ma non aspettarti che gli altri siano come te. E questa l’essenza del distacco.

Considera le tradizioni che osservi nella vita quotidiana. Se ti sono utili, e ti fanno contento, rispettale. Ma ricorda che l’attaccamento alle tradizioni spesso comporta l’elevazione di barriere fra persone e popoli, e l’esclusione di chi non fa parte del gruppo.

Pier, Molo, Ocean, Mare, Acqua, Modo, Prospettiva

Sii tu stesso a determinare la tua condotta invece di lasciare che sia il comportamento passato di altri a dettare le tue azioni.

Se senti che «devi» comportarti nel modo deciso dai tuoi antenati, significa che sei attaccato a una tradizione e non stai vivendo una vita illuminata. Sii abbastanza libero dentro, dove è la vera vita, da comportarti senza attaccamento a quello che si faceva prima di te.

Risultati immagini per distacco da persone
Certo, onora le tradizioni utili a te e all’umanità. Se invece non lo sono, o se contribuiscono a creare barriere e non ponti con gli altri, allora abbi il coraggio di dare ascolto alle tue esigenze interiori.

Ricorda che tutte le tradizioni sono cominciate con alcuni esseri umani che un giorno hanno deciso di crearle. Sei una persona altrettanto preziosa di chi ha vissuto prima di te. Anche tu hai il diritto di creare tradizioni, che promuovano amore e rispetto per tutti.

Molo, Pier, Mare, Tramonto, Crepuscolo, Alba, Ocean

Esercitati a guardare nello specchio e a riconoscervi con affetto i segni che indicano che la tua forma sta invecchiando. Dillo a voce alta: « Avanti, fa’ ciò che devi, sei la confezione che mi contiene. Io non sono solo corpo». È importante che com¬prenda che non sei solo un corpo. I pensieri non possono invecchiare; lo spirito non può invecchiare.

Non si può uccidere il pensiero; non si può uccidere la coscienza superiore.

Giovane Donna, Donna, Mare, Oceano, Abito Bianco

Questa consapevolezza ti aiuterà a staccarti dal corpo e a procedere nella missione per la quale sei venuto al mondo. Essere attaccato all’aspetto esteriore significa assicurarsi una vita di sofferenza mentre si osserva la forma passare per tutte le fasi che hanno avuto inizio al momento del concepimento.

Come si può impedire che i capelli diventino grigi, che la pelle si copra di rughe, che un arto cresca fino alla lunghezza perfetta?

Bella Donna, Giovane, Femminile, Stile Di Vita, Sano

La morte della forma è già programmata al momento del concepimento.

Ma la parte di te che è coscienza superiore, il tuo io pensante, il vero fulcro della vita, non è soggetto alle regole della forma. Sapendolo puoi respingere l’idea di dover avere un corpo eternamente giovane. Invece concentra l’energia del pensiero sulla divinità che è in te.

Puoi smettere di crucciarti e di assumere pose e andare al di là della forma. Puoi prenderti cura della forma, pur rimanendone distaccato, cioè non identificandoti esclusivamente con l’involucro. Ancora una volta si noti il paradosso: il corpo sarà curato meglio quando te ne occuperai meno e sarai invece più interessato al tuo risveglio interiore.

Immagine correlata

Metti ogni giorno da parte del tempo, nel quale ti impegnerai a evitare di dare torto agli altri. Quando ti trovi in disaccordo invece di attaccare, cerca di dire, una frase pressappoco come questa: « Continua, per favore. E un modo di guardare alla questione cui non avevo mai pensato».

Il distacco dal bisogno di aver ragione neutralizzerà sofferenza e antagonismo e ti aiuterà a creare una vita interiore più serena. Sai già che la maggioranza delle persone non avrà mai le tue opinioni.

Donna, Giovane, Pioggia, Stagno, Cambogia, Ragazza

Distaccandoti dal bisogno di manifestare il disaccordo, apri le linee di comunicazione, blocchi il tuo dissenso nei confronti di chi non la pensa come te e ritrovi un maggiore equilibrio.

Non richiede eccessivo sforzo apriti, offrendo agli altri commenti e pensieri

invece di saltar loro addosso con le tue opinioni e l’attaccamento a provare che hanno torto. Leggi ciò che segue senza nessun attaccamento a dimostrare che ho torto. Pronto? «Il denaro ti arriverà in quantità sufficiente a soddisfare i tuoi bisogni solo quando smetterai di aver bisogno di averne di più.

Più dai agli altri, senza aspettarti niente in cambio, più a tua volta riceverai.» So che questo è un concetto estremamente ardito, ma nel mio caso ha funzionato. Quando ho rinunciato all’attaccamento al denaro, quando ho smesso di mettere un prezzo a tutto ciò che incontravo e ho cominciato a fare ciò che amavo veramente, i soldi sono arrivati, e in quantità considerevole.

Immagine correlata
Impedisciti di pensare al denaro per alcuni momenti

Pensa invece alle cose squisitamente belle che il denaro non potrà mai comprare. Distaccati dal bisogno di accumulare soldi; dalli via liberamente nella misura in cui ti sembra giusto. Togli il cartellino del prezzo dalla tua vita e da tutto ciò che vedi e senti. Godi delle cose semplicemente per la bellezza che offrono, invece che per il fatto di essere dei buoni investimenti.

Ricorda a te stesso che il modo migliore di vincere è non averne bisogno. Puoi dare le prestazioni migliori solo quando sei rilassato e libero interiormente. Non sottoporre a stress i tuoi figli e le persone che ti sono vicine, volendo che vincano.

Ragazza, Sonno, Femminile, Donna, Giovane, Persone

Lasciali fare e godere, invece di apprezzarli sulla base di chi sconfiggono. Puoi staccarti da questo bisogno insidioso e scoprire giorno dopo giorno di essere molto più felice.

Prendi l’abitudine di comunicare con gli altri. Manda loro in regalo ciò che vorresti condividere. Fallo senza aspettarti ringraziamenti. Più ti colleghi agli altri in modo orizzontale, più anch’essi a loro volta trasmetteranno il messaggio ad altre persone.

Immagine correlata

Più dai agli altri tutto ciò che ti sembra di valore, più contribuisci all’armonia del mondo.

Il senso che la tua vita abbia uno scopo si fa più vivo, come anche la soddisfazione. Gli individui senza voce del mondo, coloro che non fanno parte di alcuna immensa burocrazia, possono disporre nella comunicazione orizzontale di uno strumento potente.

Collegarsi a un’altra persona che diffonderà a sua volta il messaggio è un modo efficacissimo di cambiare il mondo. Quando regali qualcosa, qualsiasi cosa, chi la riceve è in qualche modo caricato con l’energia del tuo atto di generosità, e vuole fare lo stesso. Per quanto i canali di comunicazione sembrino invisibili, l’impatto è potente e liberatorio.

Crepacuore, Cuore Spezzato, Burrascosa Relazione

Fanne l’esperienza la prossima volta che senti l’inclinazione a procedere secondo i metodi burocratici ai quali sei stato abituato. Invece di vedere nell’altro un ostacolo alle tue aspirazioni, consideralo un alleato.

Dagli ciò che cercavi di accaparrarti. Staccati dal bisogno di accumulare influenza e potere, e vedi nell’altra persona un individuo nel proprio centro di potere, che a sua volta lo trasmetterà a un altro e così via in una rete infinita di influenze.

Frangiflutti, Mare, Onda, Acqua, Spray, Stormy, Ventoso

È dunque questo il distacco, il principio universale forse più frainteso dalla nostra cultura. Prova a guardarlo da un punto di vista metaforico.

Immagina di ascoltare una sinfonia e di dirti che è impossibile godere di alcuna nota prima di averle sentite tutte. A mano a mano che la sinfonia si avvicina al termine ti accorgi che la musica non è un quadro finito che puoi possedere; è un susseguirsi di note che affluiscono ai tuoi sensi. Ogni nota fluisce e tu la percepisci nel suo rapporto con altre note e strumenti, durante tutta la sinfonia.

Risultati immagini per distacco da persone
E il principio del distacco in azione nel suo funzionamento nella tua vita quotidiana: non puoi mai avere la cosa intera confezionata in un bel pacchettino, mai! Puoi solo lasciarla scorrere attraverso di te, godendola nel momento, poi sperimentare quella successiva. Non c’è proprietà né controllo, solo godimento, senza alcun attaccamento all’idea che le cose dovrebbero andare diversamente.

La musica è un’energia che scorre attraverso di te con ogni singola nota, una alla volta. Non puoi aspettare che le note siano complete per goderne. L’energia della musica fluisce all’esterno e attraverso di te, e nel momento in cui le sei in qualche modo attaccato, la perdi. Una nota alla volta, in quest’«unica canzone» che è l’universo. Non vi può essere attaccamento a una parte di essa, ma solo l’infinito fluire dell’insieme.

California, Tramonto, Crepuscolo, Cielo, Nuvole, Mare

Ogni attaccamento ti impedisce di godere del flusso che è la vita.

È molto simile al tentativo di afferrare l’acqua. Ricorda che più stringi, meno probabilità hai di provare la sensazione dell’acqua. Ma se ti rilassi e lasci semplicemente oscillare la mano nell’acqua puoi godere di questa per tutto il tempo che vuoi.

Abbandona gli attaccamenti, e lascia invece che tutto fluisca, come la musica scorre, una nota alla volta, fuori dagli strumenti e attraverso di te, e come puoi sempre godere dell’acqua che scorre, fino a quando rimani distaccato.

(Dott. Wayne W.)

Distacco parte 1 https://www.successclubprofessional.com/distacco/

Distacco

Perché forse resisti all’idea del distacco

Distacco significa aver fiducia che l’universo provveda a noi mentre percorriamo la strada dell’illuminazione (che è dentro di noi), il fuori è solamente una estensione creata dalla Mente.

Non siamo stati abituati a prendere così seriamente un principio metafisico. Ci è stato insegnato di cercare di ottenere il più possibile, di tenercelo stretto prima che qualcuno ce lo porti via, e di darci da fare continuamente per avere di più. Esamina te stesso, e domandati se vuoi che la tua vita interiore sia controllata da persone, cose o eventi esteriori.

Valigia, Ragazza, Lasciando, Bambino, Persona, Felice

Prova a immaginare come sarebbe autodeterminare la tua vita interiore.

Ci impegniamo molto nel nostro lavoro, cercando di dare la scalata al successo, neghiamo noi stessi per la maggior parte degli anni della nostra maturità e speriamo in una ricompensa nel futuro. Crediamo che soffrire in una certa posizione sia nostro dovere. Durante la scuola non abbiamo mai seguito un corso di metafisica applicata.

Donna, Biondo, Ritratto, Ragazza, Colore, Abito

La nostra esperienza educativa si impernia su conoscenze più che su esperienze. Ti consiglio di esaminare attentamente l’idea che hai del successo. Equivale veramente a ricchezza, proprietà, profitti? Forse vuoi abbandonare alcune delle tue opinioni più radicate e fare del distacco una filosofia di vita operativa.

Molti concludono che distacco significhi non avere nulla e di conseguenza dover sacrificare tutto ciò hanno conquistato in anni di duro lavoro; in breve rinunciare alla bella vita. Ma distacco significa liberarsi dall’aver bisogno di attaccamenti; non significa sacrificio.

Donna, Ragazza, Capelli Biondi, Donna Bionda

Il successo come processo interiore non può essere misurato sulla base delle cose che abbiamo accumulato.

Quando ti affidi a criteri esteriori per misurare il tuo valore interiore è impossibile che ti senta distaccato. Ma puoi incorporare il principio del distacco nella tua vita e continuare a godere di tutta l’abbondanza che vuoi.
L’idea del distacco dalle persone che ami può disturbarti.

Forse ti sembra che promuova un atteggiamento di indifferenza e di disamore.

Pensione, Cuore, Ascolta, Sopra, Amore, Off, Fine

Ma il distacco applicato ai rapporti affettivi significa esattamente l’opposto. Significa amare gli altri profondamente e incondizionatamente per come sono, senza esprimere giudizi quando scelgono di essere ciò che vogliono essere.

Con i figli distacco non significa permettere loro di seguire gli istinti e ignorare le responsabilità. I figli sono più felici quando hanno imparato ad accettare il rispetto per gli altri e la responsabilità.

distacco 2
Ma li imparano dal comportamento degli adulti che agiscono in quel modo.

Un atteggiamento di distacco impedirà ai bambini di manipolare i genitori facendoli diventare emotivamente schiavi del loro comportamento. L’attaccamento, non il distacco, ti metterà nella posizione di vittima e contribuirà alla rovina dei tuoi rapporti affettivi.

Margherita, Cuore, Fiori, Cuore Di Fiore, Primavera

Forse pensi al distacco come a un’assenza di convinzioni e di scopi e ti sembra che nella vita sia necessario coinvolgimento emotivo e anche una certa aggressività per sopravvivere. In risposta a questo equivoco dico che, in base alla mia esperienza, chi ha successo è chi sa scorrere con la vita invece di combatterla.

Sono persone che hanno la pace nell’anima, non il tormento.

Fluire invece di lottare è un metodo provato per evitare un’esistenza stressante nella quale si è continuamente impegnati a combattere contro la corrente.

Cuore, Herzchen, Amore, Romanticismo, Fortuna

Se hai una forte resistenza al principio del distacco, se lo trovi difficile da comprendere, ti consiglio di abbracciare ciò che senti senza giudicare e con amore. Non cercare di costringerti a sentire ciò che in questo momento non provi.

Non sentirti giudicato da te stesso o da altri. L’amore incondizionato per te stesso ti porterà sempre nella direzione giusta per te. Sei incamminato sulla strada giusta. Credere per vedere!

(Dott. Wayne W.) parte 2 link sotto 🙂 

Distacco in pratica