La milza e il pancreas

Malattia Espressione dell’AnimA

Questi due «organi» intervengono nella digestione (pancreas) attraverso le secrezioni che riversano nell’intestino tenue e nella composizione del sangue (milza) attraverso la produzione e l’immagazzinamento dei globuli rossi e bianchi.

L'immagine può contenere: testo

Il pancreas controlla, mediante l’insulina che produce, il tasso degli zuccheri presente nel sangue e, mediante il succo pancreatico, partecipa attivamente alla digestione degli alimenti preparati dallo stomaco.

Ci troviamo nel Principio energetico della Terra, mobilitato principalmente per il compito digestivo, con degli organi «bisognosi e lavoratori» che sono esecutori «seri e assennati».

Le malattie della milza e del pancreas

L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta

Le disfunzioni della milza e del pancreas indicano che abbiamo la tendenza a trascorrere la nostra vita troppo assennatamente, vale a dire lasciando uno spazio insufficiente al piacere, alla gioia. Il dovere è importante, dal momento che il lato professionale e quello materiale rappresentano le cose essenziali.

Di conseguenza alla vita manca quella dolcezza di cui tutti abbiamo bisogno. Le preoccupazioni materiali interiorizzate e le angosce ossessive, la paura di sbagliare o di non sapere, di non essere all’altezza, sono segni caratteristici dei problemi pancreatici o relativi alla milza.

Immagine correlata

La tendenza a vivere nel passato, per il timore di non riuscire a gestire il presente, o il fatto di coltivare ricordi di tale passato possono manifestarsi mediante disturbi o malattie della milza o del pancreas.

Il bisogno di conformarsi alle norme, di rispettare le regole, se non addirittura di dipendere da esse, può manifestarsi attraverso squilibri della milza e del pancreas. Ciò può essere riscontrato a livello energetico nel senso che l’energia della Milza-Pancreas presiede, oltre al resto, al ciclo mestruale, più semplicemente chiamato «le regole».

Risultati immagini per comprensione abbraccio

Lo ritroviamo anche nel diabete, nel fatto che le persone che ne sono affette devono essere molto attente alla «regolarità» della loro vita. Gli intervalli del pasto e tutte le abitudini di vita devono essere perfettamente «regolate» e rispettate quanto più scrupolosamente possibile, per evitare il rischio di scatenare una crisi.

Gli squilibri pancreatici possono assumere due forme, l’ipoglicemia (mancanza di zuccheri nel sangue) e l’iperglicemia o diabete (eccesso di zuccheri nel sangue).

Cosa rappresenta lo zucchero nella nostra vita?

Risultati immagini per comprensione abbraccio

Rappresenta la dolcezza, la gentilezza e per estensione diviene una prova d’amore o di riconoscenza prima in se stessi e poi condiviso. In tutte le culture del mondo lo zucchero è la ricompensa, il dono, la dolcezza che viene data ai bambini quando sono stati bravi (quando hanno rispettato le regole), quando hanno ricevuto bei voti a scuola (hanno soddisfatto le norme) o semplicemente quando si ha voglia di far loro piacere.

Questo dono è sovente «materno».

La presenza eccessiva di zuccheri nel sangue (iperglicemia) ci dice che abbiamo difficoltà a gestire o ad ottenere la dolcezza nella nostra vita. Il diabete indica frequentemente che la persona ha avuto un padre eccessivamente e talvolta persino ingiustamente autoritario (eccesso di regole e norme) e che ha trovato un «rifugio» nella dolcezza protettiva della madre.

Risultati immagini per dolcezza alimenti glicemici

Il cibo (madre) diventa allora un palliativo, uno sfogo importante e il diabete è la logica conclusione di un aumento di peso progressivo, ma sicuro.

Alcuni shock psicologici intensi, nei quali l’individuo viene messo a confronto con la brutale distruzione delle sicurezze o delle convinzioni affettive, possono manifestarsi mediante la comparsa del diabete.

Risultati immagini per dolcezza alimenti glicemici

L’ipoglicemia (insufficienza) ci parla invece della sofferenza opposta, legata all’incapacità, alla difficoltà a ricevere, ad accettare, a pensare di aver diritto alla dolcezza. È il caso frequente dei bambini non desiderati dalla madre e/o dei casi in cui il padre è stato «assente».

L’assenza di rifugio materno produce un amalgama negativo con il cibo, che non viene amato o non viene accettato (anoressia) o, ancora, che viene assimilato unicamente nella quantità necessaria.

Immagine correlata

Ma ciò avviene senza piacere e dolcezza, con una quantità minima di «zucchero». La ricerca delle norme o delle regole assenti conferisce un aspetto fisico spigoloso ed emaciato dove le rotondità (dolcezza) sono assenti.

(Michel Odoul)

Il succo di Indivia

L’indivia ha la foglia riccia

assomiglia alla lattuga ed è conosciuta anche con il nome di scarola e cicoria. Nei supermercati americani della costa orientale l’indivia riccia viene chiamata appunto cicoria mentre la parola indivia è solitamente riservata alle sommità della varietà Witloff o Brussels Chicory raccolte in inverno, cioè le spesse foglie color panna, più o meno dritte, lunghe 12,5-13 cm e larghe 2,5-5 cm, strette insieme.

Indivia, Vegetale, Cibo, Sano, Vitamine, Vegetariano

Questa varietà non è nutriente come l’indivia verde poiché le larghe foglie sono tagliate e le radici vengono sotterrate nella sabbia per sbiancare le foglie stesse. È carente di clorofilla e di alcuni minerali essenziali di cui la varietà verde invece è ricca.

L’indivia è estremamente affine alla pianta di tarassaco e i loro costituenti chimici si assomigliano. L’indivia però ha elementi nutritivi di cui l’apparato visivo ha costantemente bisogno.

Indivia, Salute, Succo Verde, Organico

Se si aggiunge succo di indivia a quello di carota, sedano e prezzemolo, si ha un alimento nutriente per i nervi ottici e il sistema muscolare e si possono ottenere ottimi risultati nella correzione dei difetti della vista.

½ l o 1 litro al giorno di questa miscela ha corretto spesso disturbi agli occhi nel giro di pochi mesi e ha addirittura permesso ad alcuni di recuperare la visione totale rendendo superflui gli occhiali. Uno dei casi più eclatanti giunto alla nostra attenzione è quello di una signora residente nel West Virginia, a sud di Pittsburgh.

Smoothie, Succo, Drink, Cibo, Vegetariano, Vegan, Sano

La cataratta le aveva tolto completamente la vista e per circa tre anni le avevano detto che non aveva speranza di vedere di nuovo. Venne a sapere che a Pittsburgh c’era uno stabilimento molto efficiente che produceva quotidianamente succhi freschi grazie a un grande trituratore e a una pressa idraulica.

Le era stato detto che poteva accadere il miracolo grazie alla terapia basata sui
succhi freschi e crudi ed ella decise di provare. Seguì rigorosamente il necessario regime depurativo con irrigazioni del colon e clisteri per rimuovere tutte le interferenze dovute alle sostanze di rifiuto presenti nel corpo; assunse solo verdure e frutta cruda ed eliminò amidi e zuccheri concentrati.

Succo Di Carota, Succo, Carote, Succo Di Verdura

Ogni giorno beveva:
½ l di succo di carota, sedano, prezzemolo e indivia.
½ l di succo di carota.
½ l di succo di carota, sedano, prezzemolo e spinaci.
½ l di succo di carota e spinaci.

Recuperò una vista sufficiente in meno di un anno e riuscì a leggere giornale e riviste con l’aiuto di una lente d’ingrandimento! L’indivia è una delle fonti più ricche di vitamina A tra tutti i vegetali a foglia verde.

Verdure, Carote, Aglio, Sedano, Cibo, Salute, Vitamine

I succhi di carota, sedano e indivia miscelati sono molto utili nell’asma e nella febbre da fieno avendo cura di eliminare dalla dieta in maniera definitiva le cause di questi disturbi che solitamente sono il latte e gli amidi e gli zuccheri concentrati.

In combinazione con sedano e prezzemolo, l’indivia aiuta nei casi di anemia e nei problemi della funzionalità cardiaca (quando non sono conseguenza della presenza di gas nell’intestino) ed è un buon tonico per il sangue.

Lampone, Mirtillo, Frullati, Succo, Pressato, Fresco

È utile anche nei disturbi che riguardano la milza. Il succo di indivia, in qualsiasi combinazione, favorisce la secrezione della bile ed è quindi utile per combattere le disfunzioni del fegato e della cistifellea.

Succhi freschi di frutta e verdura byDottorNormanW.Walker

Ginseng rosso

Parti impiegate: radice

Il ginseng rosso gode di alta considerazione in Cina (in cinese Ren shen), Corea e Giappone e viene impiegato con succes­so nelle seguenti indicazioni:

rinforza le autodifese, è un equilibrante della cistifellea, convalescenza, stimolazione del cuore, debolezza di circolazione, depressione, esaurimento, fortificante, eliminazione dei metalli pesanti, aumento della produttività.

Ginseng

Il ginseng proviene dalle selve montagnose della Manciuria ed è fra le piante medicinali più costose.

Già Marco Polo menzionò questo rimedio prodigioso. Il ginseng selvatico è difficile da trovarsi e viene quindi coltivato. Dalle radici essiccate al sole si produce una polvere. Trattasi di un tonico yang che rinnova l’energia nella milza e nel polmoni.

Ginseng Thailandia, Ginseng, Erba, Verde, Verdura

La radice lenisce gli acciacchi della vecchiaia, come i disturbi del sonno, lo stress e le sue conseguenze.

I principali costituenti chimici sono le saponi ne triterpeniche note come ginsenoside che chimicamente sono dei derivati del protopa­naxadiolo e del protopanazetriolo.

Cinese Tradizionale, Medicina Cinese, Erbe Medicinali

Tra questi prevalgono i ginsenoidi Rg1, Rc, Rd, Rb, Rb2, Rb0. La droga contiene, inoltre, un olio essenziale, zucchero ed amidi.

Non si tratta di un rimedio per una sola malattia, ma di una sostanza a scopo profilattico che specificamente aumenta le capacità di difesa dell’organismo contro diversi agenti e stimoli ambientali.

Biancheria Intima, Reggiseno, Sexy, Femminile, Donna

Aggiungere fibre alimentari e mucillaggini per il diabete II alimentare, come inulina nella frutta del mattino, e alfa-lattoalbumina. Oligoelemento Cromo. Cannella abbassa Glob. bianchi, rossi e midollo (21 giorni).

Si consigliano trattamenti più lunghi per persone che superino i 50 anni.

Per il trattamento del singhiozzo si consigliano 1 o 2 gocce, 3 volte al giorno, titolato al 2,7% in ginsenosidi totali, metodo di determinazione HPLC, corrispondente a 7 mg di principio attivo, una posologia di 29 mg di ginsenosidi totali.

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Nell’acquisto di ginseng prestare attenzione alla provenienza, perché l’alterazione non è un caso raro.

Tanti prodotti “a base di ginseng” sono privi di valore dei principi attivi del vero ginseng. Anche il vero ginseng, per avere il suo pieno potere curativo, dovrebbe essere di sei anni. Spesso sono aggiunte delle radici giovani, per aumentare la quantità.

Lampadina, Corrente, Luce, Splendore

Per l’assunzione del ginseng esistono diverse scuole, alcune sostengono di assumerlo quotidianamente per un mese e quindi interrompere per due mesi e riprendere.

Si consiglia per attività fisica e mentale (North West Thames Regional Forensic Psychiatry Service, Outpatients Department, London, UK. Ginseng: a root just like a carrot? J.R.Soc.Med. 1994;87:594-5),

Primavera, Albero, Fiori, Prato, Tronco D'Albero

affaticamento ed esaurimento, astenia, convalescenza di malattie debilitanti, possiede attività antiamnesica (l’effetto è comparabile a quello ottenuto con specifici farmaci nootropi), viene usato per deficit della memoria recente e quella remota,

per amnesia dell’ischemia cerebrale, stress e depressione, possiede attività immunostimolanti (i ginsenosidi stimolano in vitro l’attività dei macrofagi e la mitogenesi dei linfociti B e T, e sembrano avere un ruolo regolatorio nella liberazione di neurochinina (NK),

Farfalla, Insetto, Macro, Animale, Natura, Primavera

interferone ed interleuchina (IL-1), e nelle loro reciproche interazioni), sinergico con il vaccino antinfluenzale, attività antinvecchiamento, antiaggregante piastrinico, inoltre agisce sull’apparato cardiocircolatorio, ipoglicemizzante, impotenza maschile, attività antigastrite ed antiulcera gastrica.

Si sconsiglia l’uso in gravidanza e nel periodo d’allattamento, non con pressione sanguigna alta. Potrebbe avere attività calcioantagonista sui canali lenti del calcio, inibizione delle fosfodiesterasi, stimolazione della produzione di nitrossido, inibizione della sintesi del trombossano.

Jogging, Eseguire, Sport, Jog, Sportivo, Gara

Agisce sul sistema nervoso centrale e su quello vegetativo.

Si usa nell’esaurimento, nello squilibrio neurovegetativo e negli stati di debolezza ad affaticamento generale. Stimolante fisico, nervoso, intellettuale.

Attiva i ricambi. Rivitalizzante. Tonico polmonare, cardiaco, stomachico, vasomotore. Attenua i dolori reumatici. Contro l’impotenza e frigidità.

Boxer, Potere, Energia, Sport, Caccia, Punch, Fitness

Nelle convalescenze dopo gravi malattie, nella senescenza e contro tremori senili. Nell’arteriosclerosi e vertigini, nelle febbri, atonia gastrica e digestione difficile.

In alcuni casi il ginseng può causare insonnia, quindi si consiglia di assumerlo nelle prime ore del giorno. Si sono verificate anche dolenza al seno, aritmia cardiaca.

Triste, Ragazza, Tristezza, Cuore Spezzato, Soffrire

Pertanto si sconsiglia alle persone affette da febbre da fieno, seno fibrocistico, tremori, ipertensione, cefalea, asma, enfisema, ipertensione arteriosa, aritmie cardiache.

Ginseng può avere effetto ipoglicemizzante. Non dovrebbero usarlo anche le persone con disturbi di coagulazione. In Asia, nella terra d’origine, il ginseng è considerato come erba miracolosa per gli anziani. Non dovrebbero usarlo le donne in gravidanza.

Bambino, Ritratto, Triste, Povero, Persone, Bambini

È sconsigliato l’uso di ginseng sotto 12 anni di età. Salvo per i casi sopra indicati, ginseng è considerato un’erba sicura.

Attenzione: Non assumere ginseng contemporaneamente all’insulina ed altri antidiabetici e corticosteroidi (cortisone).

Potrebbe causare problemidi glicemia, potenziare l’effetto del farmaco.

Meridiano dello Stomaco

Il Principio della Terra

Il Principio della Terra presiede al pensiero, alla riflessione, alla meditazione.

Tutto ciò che concerne la memoria o più esattamente l’esperienza sperimentale dipende da esso. La ragione, il realismo, il buon senso sono governati dalla Terra, come pure le preoccupazioni o le ripetizioni ossessive.

Pancia, Cuore, Amore, Ragazza, Relax, Rilassarsi

Le energie della Terra vengono assimilate grazie ai due meridiani associati a questo Principio. Esso si occuperà quindi del nostro rapporto con la «materia», basato sulla padronanza, sul possesso, sul dominio, sull’appropriazione e sul potere che abbiamo su di essa.

La Terra ci permetterà di digerire e assimilare tutto ciò che riguarda il mondo tangibile, materiale. La gelosia, l’invidia, come pure l’abbondanza, la prodigalità appartengono alla Terra.

La Tutela Ambientale, Conservazione Della Natura

Due meridiani sono associati al Principio della Terra, ossia i meridiani dello Stomaco e della Milza-Pancreas.

IL MERIDIANO DELLO STOMACO

Lo Stomaco riceve e trasforma l’energia della Terra mediante la digestione. Il suo meridiano riguarda lo stomaco e l’intero tubo digerente.

Presiede alla digestione delle cose, tanto sul piano fisiologico (quello che abbiamo mangiato) quanto su quello psicologico (ciò di cui ci siamo appropriati, avvenimenti, esperienze, eccetera).

Grembiule, Summer Dress, Ragazza, Donna, Gambe, Foresta

Si incarica dell’acquisizione degli alimenti fisici (nutrimento) o psicologici (avvenimenti), del loro momentaneo stoccaggio e della loro prima trasformazione.

Si occupa quindi di tutto ciò che concerne il nutrimento «materiale» di ognuno di noi, permettendoci di dominare, possedere ed appropriarci della materia che abbiamo ingerito.

Abito, Ragazza, Bella, Donna, Moda, Femminile, Bellezza

Esso è in relazione con i movimenti degli arti e con il calore prodotto dal corpo, perché questi favoriscono un buon funzionamento dello stomaco e del tubo digerente.

Questo meridiano, che è in rapporto con l’appetito, presiede alla formazione del latte materno (nutrimento dell’altro), al funzionamento delle ghiandole genitali, delle ovaie e al flusso mestruale.

Donna, Piuttosto, Ragazza, Capelli, Bello, Donne

Possiamo ben vedere quanto sia importante il rapporto di questo meridiano con l’alimentazione, poiché controlla quella che riceviamo (cibo, informazioni), come pure quella che diamo (latte materno) o che trasmettiamo (educazione, formazione).

A livello fisiologico, come il suo complementare Milza-Pancreas, questo meridiano corrisponde alla carne, ai tessuti connettivi, alla massa muscolare, e si localizza fisicamente nella zona della bocca e sulle labbra.

Gambe, Finestra, Auto, Strada Sterrata, Relax, Donna

Sul piano psicologico viene associato al pensiero, alla memoria, alla ragione e al realismo, alla riflessione e alle preoccupazioni.

La sua ora solare si colloca tra le 7 e le 9 del mattino e termina il suo percorso sulla punta del secondo dito del piede.

(Michel Odoul)