Luna

Accettazione e Identificazione del Problema, Ghiandola: Gonadi, Emozione: Sensibilità, Metallo: Argento, Perla

Il termine Luna deriva dal latino e ha pertanto lo stesso significato di Selene, Chandra, il nome era usato in Alchimia per indicare l’Argento e per la capacità di riflettere la luce sul nostro pianeta.

Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo

Astro che cresce, decresce e scompare, quando è piena, è Selene o la grande Madre che viene ingravidata, l’Uovo cosmico primordiale dal quale prende origine l’universo è Lilith o Ecate il lato oscuro della luna, la sua faccia nascosta, e rappresenta il nascosto della femminilità, il buio totale nel quale sprofondiamo  nella notte  senza lumi, gli spazi oscuri e misteriosi dell’ignoto, dell’inconscio, tra i suoi incubi e pericoli. è infine la luna nuova “Artemide” la lune che risorge, questo esterno  ritorno alle sue forme iniziali, questa periodicità senza fine definiscono la Luna l’astro dei ritmi vitali. Essa controlla tutti i piani cosmici, retti dalla legge del divenire ciclico: acque, pioggia, vegetazione, fertilità.

Via Lattea, Stelle, Notte, Cielo, Panorama, Deserto

Per questo riguarda la fisiologia del corpo umano, la Luna rappresenta l’orologio biologico terrestre, la legge della ciclicità,  la Luna governa: il cervello, le energie psichiche, lo stomaco e l’utero, la luce crepuscolare, la notte ma anche i ritmi circadiani e circamensili, con i cicli produttivi femminili e gli ormoni relativi, fisiologicamente i liquidi corporei, il sistema linfatico, l’ereditarietà materna, la quiete sessuale, il nutrimento materno, la gestazione, il feto, l’allattamento, la nutrizione, l’accudimento della prole.

Governa l’occhio destro per la donna e il sinistro per l’uomo; come elemento l’argento la Luna influenza la mente umana e i sentimenti. Astrologicamente rappresenta il contatto emotivo col mondo e corrisponde alla propria infanzia, ricettività, sensibile e dispersiva.

Arte Digitale, Opere D'Arte, Luna, Mistero, Panorama

Nel tema natale rappresenta la donna, la madre, la figlia, la moglie, la femminilità (nella donna) o il modo di considerare la donna e i complessi edipici, superati o no (nell’uomo). Assieme a Mercurio è indispensabile all’intelligenza. Regola il sonno e i sogni, sopratutto quelli ricorrenti. 

In analogia con la mutevolezza delle sue fasi quando è in squilibrio, è da porre in relazione a comportamenti dominanti dall’incostanza e dalla suggestionabilità, derivanti da una fragile identità della persona che vive in balia del proprio ambito emotivo, anche una mentalità rigida sopratutto verso se stessa con tendenza a reprimere i propri bisogni.

Luna Piena, Luna, Completo, Notte, Cielo, Buio, Spazio

Può mostrare shock fisici, emozionali e mentali recenti o di vecchia data. Quando  invece è in equilibrio manifesta le sue qualità donando adattabilità e sensibilità, intensità di sentimenti, intuizione, preveggenza, fascino segreto indipendentemente dalla bellezza fisica; garantisce anche temperanza e continuità a tutti i processi sia fisici che psichici.

La Luna, con il Sole, costituisce un pacemaker naturale delle funzioni vitali degli esseri viventi. Luce e oscurità, giorno e notte definiscono il nostro tempo oggettivo e determinano i cicli naturali del nostro organi­smo. La natura ciclica della maggior parte delle funzioni organiche è ormai accertata; basti pensare alla riproduzione e all’alimentazione, alla secrezione degli ormoni, al rinnovamento cellulare, e così via.

Amore, Coppia, Romanticismo, San Valentino

La Luna con le sue fasi guida i nostri cicli terrestri, è soprattutto legata alla cicli­cità femminile, fisiologica e psicologica; lo stesso ciclo mestruale di ventotto giorni deriva dalla memoria razziale: in epoche remote la don­na primitiva era così legata e sottoposta agli influssi lunari che si presu­me il suo ciclo fosse lo stesso del periodo sinodico della Luna, ossia 29 giorni, 12 ore, 44 minuti.

Il ciclo ovarico femminile è sottoposto a fasi e l’ovulazione si suppone coincida con il momento in cui la Terra subi­sce la maggior attrazione gravitazionale, cioè con la Luna nuova o pie­na (il momento in cui Terra, Luna e Sole si trovano allineati).

Arte Digitale, Opere D'Arte, Insieme, Coppia, Beach

Quel momento conosciuto nell’antichità come particolarmente determinante nella vita quotidiana, è stato associato al maggior numero di nascite, al momento in cui si verificano più decessi, e a quello in cui i malati di mente subiscono tali perturbazioni da incorrere in crisi paranoiche.

Luna: sesso

Coppia, Facendo Fuori, Giovane, Persone, Donna, Uomo

Se il Sole costituisce una forza generativa e stimolante per la sessualità, la Luna, al contrario, è associata alla quiete sessuale. Durante la notte, in assenza di luce solare, la ghiandola pineale (il terzo occhio degli anfibi) che è un organo fotorecettore, secerne un ormone che mantiene in stato di calma le gonadi di entrambi i sessi . La luna esprime dunque quiete riproduttiva.

Luna madre

Figlio, Madre, Famiglia, Mamma, Bolle, Bolle Di Sapone

Il simbolismo della Luna è legato alla maternità, all’accudimento della prole, alla gestazione del feto, al feto stesso, il quale passivo (come l’astro della notte che riceve la luce dal Sole) riceve vita e nutrimento dalla madre nel suo grembo protettivo.

Luna liquidi

Vino, Vetro, White, Uva, Bevande, Alcool, Barile

L’attrazione gravitazionale causata dalla massa lunare agisce soprattut­to sui liquidi terrestri e su quelli del corpo (il 60% circa del nostro cor­po è formato di acqua).

L’acqua è una molecola che, per restare stabile, ha necessità di basse temperature; con il calore solare (oltre i 30/40°) essa diventa instabile. La Luna governa tutti i liquidi del corpo: il liquido cefalorachidiano, quello linfatico, l’endolinfa del labirinto membranoso dell’orecchio in­terno, quello del plasma sanguigno, i liquidi oculari (umor acqueo), il liquido pleurico, quello extracellulare.

Luna digestione

Pancia, Cuore, Amore, Ragazza, Relax, Rilassarsi

Il processo fondamentale della digestione è l’idrolisi, ossia la scissione delle molecole effettuata con l’intervento dell’acqua e promossa da una serie di enzimi catalizzatori (idrolasi) come le maltasi e le lipasi.

Luna Notte

Cane, Lupo, Yelp, Luna, Albero, Notte, Cielo Stellato

La Luna è connessa al riposo, al buio, al sonno, alla rigenerazione e al­la ricostruzione delle risorse biologiche, all’azzeramento delle informa­zioni irrilevanti (purificazione) per favorire la vita da svegli. Stimoli notturni ‘endogeni’ favoriscono la formazione della corteccia associati­va e la genesi delle sinapsi durante l’infanzia.

Luna Tempo

Beach, Foglia, Verde, Natura, Estate, Tropicale, Sabbia

La cadenza del tempo, i ritmi circadiani e ultradiani dipendono dal rap­porto solilunare. La Luna come fattore ciclico e fasico è relativa ai nostri sistemi vitali, specialmente quelli femminili. L’utero, per esempio, è sottoposto a fasi: fase proliferativa, fase secretoria, fase mestruale  (l’edema ciclico mensile accompagnato da imbibizione del tessuti cui e  sottoposto il tessuto endometrioso).

Dal punto di vista patologico la Luna e associata all’edema ciclico degli organi genitali femminili e con i fenomeni patologici della sfera  psichica.

La tradizione associa la Luna all’argento (a). In omeopatia i soggetti trattabili con sali d’argento sono assimilabili l’archetipo  “lunare” perché sono caratterizzati da sbalzi d’umore, impazienza, golosità, disturbi gastrici.

Mitologia:

Donna, Sirena, Fantasia, Mitologia, Sirene, Oceano

Il significato del nome Perla non è noto; forse deriva da un tipo di mollusco (Iat. Perna), oppure è derivato da “sphaerula” che in latino significa piccola sfera. Sono considerate tra le gemme più pregiate. L’uomo le usa come ornamento da 6000 anni. Ad essa non è legata nessuna leggenda mitologica.

Disarmonia:

Il soggetto ha una mentalità rigida; reprime i propri bisogni, è molto duro con se stesso. Mostra una serie di shock fisici, emozionali e mentali di vecchia data o recenti. Prova risentimenti e amarezza.

Armonia:

La Tintura Spagyrica di Perla produce sogni lucidi Migliora le capacità (inconsce) del soggetto, facendolo così diventare più intuitivo.

Intensifica i sentimenti, facilita il ricordo dei sogni e mitiga il temperamento lunatico. Permette all’individuo di accettare più facilmente i propri aspetti irrazionali.

Rimedi : Cattivo rapporto con la Madre : ArgenVin, Ansioso o Lunatico: ArgenVin + SerenVin, Ansia da mal di stomaco, ArgentVin + Sedavin, Ciclo Mestruale: Doloroso irregolare, ArgentVin + Dismenovin + Multimagnesio

Infertilità da stress: in coppia: DMG Gold, + ArgentVin + Fervin + (DismenoVin x lei), DMG Gold, + ArgentVin + Fervin + ProstVin (x Lui), Persone poco “brillante” comunicazione rallentata … ArgentVin + HermesVin + DMG Gold, Ipersudorazione: ArgentVin + FitoMater Salvia off.

Gravidanza Consapevole

Gravidanza consapevole

Il bimbo parla ai suoi genitori dall’utero materno

Parla un bambino dall’utero materno:

“Sono felice che mi abbiate dato la possibilità di comunicare col mondo, perché ho tante cose da dire, anche a nome di tutti i bambini, quelli prossimi alla nascita, ma anche quelli che verranno concepiti in futuro.

Bambino, Coppia, Anelli Di Nozze, Donna, Uomo, Femmine

Prima di tutto vorrei ringraziare la mia Mamma che, con molta dolcezza, mi fa giungere non solo il nutrimento che serve per la costruzione del mio corpo, ma anche le sue dimostrazioni di tenerezza manifestate in varie forme. Io sento tutte queste cose, sento che mi vuole già molto bene e che attende ansiosamente il giorno di potermi stringere fra le sue braccia. Anch’io non vedo l’ora che giunga quel momento per conoscere il suo volto, il suo profumo, il suo calore ! Ma dobbiamo attendere con pazienza.

Intanto mi piace sentire la sua voce, specialmente quando mi parla. E anche se lo fa soltanto col pensiero, io la percepisco, perché in questo lungo periodo di nove mesi noi siamo un essere solo e un AnimA sola, anche se al tempo stesso siamo due persone distinte, ognuna con il proprio destino e col proprio programma di vita.

Scarpe, Gravidanza, Bambino, Abbigliamento, Famiglia

E, come sento il suo pensiero, recepisco anche i suoi sentimenti e gioisco quando la sento serena e tranquilla. Se è tranquilla lei, lo posso essere anch’io; e, quando sono tranquillo, posso badare meglio alla costruzione delle cellule che devono andare a formare tutte le varie parti del mio corpicino. E’ un grosso lavoro, ma la mia Mamma mi aiuta facendomi giungere tutte le sostanze necessarie più pure e più importanti. Io le sono molto grato, anche perché tutto quello che mi manda è intriso di amore.

I suoi pensieri e i suoi sentimenti, tutto è intriso di amore, ed è così che ricevo gli elementi necessari per formare anche la mia psiche. E questa collaborazione è bellissima. Grazie, Mamma ! Quanto mi piace quando canta per me ! Sento che udire delle belle musiche mi fa bene e mi aiuta a crescere. La Mamma conosce tante belle canzoni. Ci sono delle ninnananne dolcissime, e sono sicuro che me le canterà anche dopo, quando sarò nella mia culla. Udendo i canti che già conosco, nei momenti di agitazione certamente mi calmerò, perché capirò che la nascita era soltanto un passaggio dal prima al dopo.

Stivaletti, Bambino, Ragazza, Vestiti, Rosa, Minuscolo

Forse, è proprio per questo che le mie orecchie sono già in grado di udire, per memorizzare tutto sin da ora e per riconoscerlo e apprezzarlo meglio dopo. Infatti, conosco tutti i rumori della mia casa esterna: il telefono, l’aspirapolvere, ma quello che mi piace di più è la voce della mia Mamma, non solo quando mi parla, ma specialmente quando canta.

Sono trascorsi cinque mesi e sono già in grado di partecipare a tutto ciò che accade nel mondo circostante. Non riconosco soltanto la voce della mia Mamma, ma anche quella più grave del Papà. Che bello quando mi accarezza ! In realtà, lui accarezza il pancione della Mamma, ma io sento che è lui. E’ un tocco speciale che mi fa gioire tutte le volte. E, quando giochiamo a ‘calcetto’, come mi diverto ! Anche Mamma e Papà si divertono, perché mi sentono presente, e io sono felice più di loro perché sento di essere atteso e amato. Infatti, per noi piccini, l’amore è un nutrimento fondamentale.

Pancia Del Bambino, Incinta, Nascita, Umano, Pancia

Mi dispiace per tutti i bambini che in passato non hanno potuto vivere questi momenti così gioiosi. Una volta tutti credevano che, prima della nascita, noi piccini fossimo degli esserini insensibili, incapaci di percepire alcunché, nemmeno il dolore fisico. Dicevano che soltanto alla nascita saremmo diventati una persona; prima ci consideravano soltanto una massa di cellule.

Solo la nostra Mamma ci portava nel cuore, Purtroppo, a volte nemmeno lei, ma di questo non voglio parlare. E’ troppo doloroso. Ora tutto è diverso, e ciò lo dobbiamo ai numerosi gli scienziati e ai ricercatori che ormai da tanti anni sondano il nostro mondo che sta nella pancia della Mamma. Lo possono fare perché ora dispongono di apparecchi, che però a noi piccini non piacciono affatto perché sono terribilmente rumorosi. E’ però vero che ora Mamma e Papà possono osservarci su una finestrella, e per loro questa possibilità suscita una forte emozione, in quanto si trovano di fronte a una realtà che prima era in gran parte ancora soltanto un sogno.

Gravidanza, Amore, Incinta, Madre, Bambino, Pancia

Così ci possono vedere succhiare il pollice o mentre facciamo la pipì, ci vedono mentre ci muoviamo e, molto spesso, riescono persino a capire se siamo un maschietto o una femminuccia. Di solito è il Papà che vorrebbe sapere, mentre la Mamma dice che per lei non è importante, purché il bambino sia sano e perfetto. Intanto i medici ci osservano, ci controllano, ci misurano e giudicano se tutto procede bene. Per noi, però, la cosa non è tanto gradevole; ho sentito dire che saremo tutti una generazione di giovani amanti degli elicotteri, perché l’apparecchio che ci scruta fa lo stesso rumore, tutto a colpi.

A volte entrano nel sacco che ci racchiude con un ago molto lungo per prelevare del liquido, e questa è una cosa che fa paura. So che certi bambini riescono con la manina ad allontanare l’ago per paura che faccia loro del male. Sono tutte cose strane, però dicono che siano importanti.

Incinta, Baby, Aspetta, Amore, Mamma, Bebe, Gravidanza

Comunque, è a tutti i ricercatori che dobbiamo essere grati, perché sono stati loro a metterci nella posizione che meritiamo, facendo sì che anche noi nascituri veniamo presi in considerazione e curati come è giusto fare, perché anche noi abbiamo delle esigenze, non soltanto i bambini già nati. In generale si parla sempre solo di loro, mentre anche noi siamo il futuro di una società in fase di rinnovamento.

Una cosa che mi piace tanto è quando Mamma e Papà vanno a fare una passeggiata in mezzo alla natura. In quelle occasioni sento proprio che mi giunge l’apporto benefico di qualcosa che chiamano ‘ossigeno’. Dicono che sia molto importante per la formazione del nostro cervello. Dicono che quando il cervello è bene sviluppato, ciò vada a beneficio anche di tutti gli altri organi.

Gravidanza, Bambino, Pancia Del Bambino, Incinta, Umano

Infatti, io sento che è proprio così. Spero proprio che Mamma e Papà vadano spesso a fare un giretto in campagna, non soltanto per me, ma anche perché per loro è un momento di incontro molto bello. La maggior parte del loro tempo lo trascorrono sempre al lavoro, per cui queste belle passeggiate sono momenti di riavvicinamento che, includendo anche me – perché i loro discorsi sono sempre rivolti al futuro con il loro bambino, che sarei io – aiutano a consolidare quello che chiamano ‘bonding’ (legame) Mamma/Papà/bambino, che ci terrà vicini e uniti anche in seguito.

E questa unione mi dà molta tranquillità e sicurezza, perché sento che avrò in loro sempre dei grandi e sinceri amici. Ora sono contento di aver potuto dire tutte queste cose. Ce ne sarebbero molte altre da aggiungere, ma lo farò un’altra volta. Ah, no, ho ancora due cose da far sapere: una è che quando dovrò nascere, vorrei che il mio Papà fosse con noi, per assisterci ed esserci vicino, e sono sicuro che anche la Mamma lo vorrebbe.

Donna Incinta, Gravidanza, Rosa, Rosso

La seconda è che, subito dopo la mia nascita, avrò bisogno di rimanere con la mia Mamma. Il passaggio da feto a bambino è un momento molto delicato, e vicino alla mia Mamma mi sentirò più protetto e al sicuro. Appena nato, è importante che io rimanga accanto alla mia Mamma, anche per incontrare il suo sguardo e ricevere i suoi baci e le sue carezze.

Dobbiamo rimanere insieme per far nascere nella realtà tutti quei sentimenti che avevamo sognato nei mesi precedenti. Che gioia grande sarà essere preso fra le sue braccia! La presenza di Papà sarà pure molto importante. Vorrei che fosse lui a tagliare il cordone ombelicale e a separarmi dalla Mamma per costituire così la nostra famiglia. Sarebbe bello che fosse Papà a farmi il primo bagnetto. Noi piccini siamo molto sensibili a queste amorevoli attenzioni, che ci aiutano a dare un inizio gioioso alla nostra esistenza nel mondo.

Bird, Natura, Ala, Cielo, Volo, Cicogna, Volante

Si chiederanno tutti: ma come fa a capire, a distinguere le parole, a sentire quello che gli dicono ? Infatti, non sono i significati delle parole che mi giungono, ma quel flusso di sentimenti profondi che superano tutte le barriere, che non ha bisogno di frasi o di concetti, ma che giunge diretto al mio cuoricino, sempre molto sensibile e aperto a ogni sentimento sincero e amorevole.

E’così che vado incontro con tanta fiducia alla mia vita nel mondo, e sento che sarò una creatura che vive in positivo, con tutte le conseguenze del caso, grazie naturalmente alla mia Mamma prima di tutto, ma anche a Papà e a tutti coloro che già mi aspettano con tanto amore.

Baby, Bambino, Bambino Piccolo, Nascita, Gravidanza

Quello che vorrei aggiungere è che nella Carta dei Diritti dei Bambini sarebbe giusto che venissero contemplati anche i diritti dei bambini che devono ancora nascere. Infatti, vorremmo far valere il nostro diritto di nascere in una famiglia che ci ha concepiti perché ci desiderava veramente, che ci ama già sebbene non ci conosca ancora personalmente e che possa darci tutto ciò di cui abbiamo bisogno per andare incontro a una vita sana, piena di interessi e utile alla nostra crescita fisica e psichica, alla nostra famiglia e a tutta la società.

Si eliminerebbero così tanti guai e dispiaceri che attualmente formano la preoccupazione di tutti. Noi non abbiamo tante pretese; abbiamo bisogno soltanto di essere amati, perché per noi l’amore è cibo. E se riceviamo tanto amore oggi, quando saremo grandi lo restituiremo in dose centuplicata, per il bene di tutti.

Donna Incinta, Incinta, Donna Gravidanza, Foto Incinta

Con tanta gratitudine. Un bambino prenatale 

Le parole del bambino prenatale rispecchiano i concetti enunciati dai numerosi scienziati e ricercatori di tutto il mondo che esplorano e studiano il mondo intrauterino e tutto ciò che riguarda la formazione fisica e psichica del bambino prima della nascita.

L’ignoranza di un tempo non è più tollerata, tanto più se si considera che, quale periodo determinante, la fase prenatale si riflette su tutto il resto dell’esistenza .

Gravidanza Consapevole

Il Percorso Prenatale

Quello che tutte le donne dovrebbero sapere

Lo scopo e l’importanza dell’informazione è quello di trasmettere alla futura madre tutte quelle indispensabili e utili informazioni sulla vita prenatale che le potranno servire per vivere la gravidanza con maggiore consapevolezza e serenità, per il bene suo ma soprattutto del bambino.

I vantaggi sono: far nascere il proprio figlio in un’atmosfera di amore, di attesa e di attenta partecipazione alla sua formazione, in modo da dargli da subito le basi per una vita sana e serena, contribuendo così allo sviluppo delle sue straordinarie potenzialità innate fisiche psichiche.

Infatti, una cosa da tenere presente durante tutta la gestazione è che, sin dall’inizio, non si forma soltanto il corpo fisico del bambino, ma anche la sua psiche e, di conseguenza, il suo carattere. Questo è il perno attorno al quale si muove questo nuovo sapere.

L’accompagnamento prenatale è compito dei genitori i quali, con continue manifestazioni di amore e di attenzione, trasmettono al bambino quei valori umani e spirituali di cui egli ha bisogno per impostare bene la propria vita e anche per sviluppare le sue straordinarie doti innate.

Mentre fino a pochi anni fa, la nascita di un bambino era in massima parte un evento che sembrava legato unicamente alla fisicità del parto, ora gli studi in questo campo dimostrano che il bambino, durante tutta la sua vita prenatale non è affatto un essere passivo.

Paternità

I risultati delle recenti ricerche dimostrano che il nascituro è bene equipaggiato di capacità sensoriali, è reattivo alle situazioni ambientali, è in grado di provare sentimenti ed emozioni ed è intimamente coinvolto nel mondo affettivo e relazionale dei genitori.

Per esempio, se fra i genitori si scatena una lite violenta, il bambino può essere colto da un attacco di tachicardia tale da protrarsi per diversi giorni prima di ritornare alla normalità. Il ripetersi di casi analoghi darebbe adito a pesanti traumi che l’individuo si porterebbe appresso per tutta la vita.

Bambino maternità

Questo dimostra la grande sensibilità e partecipazione del piccolo essere in via di formazione, sensibilità a tutto ciò che lo turba come rumori sgradevoli, musiche rock, voci disarmoniche, ecc., ma anche alle cose piacevoli come la voce della mamma e del papà e di tutte le persone care che lo circondano.

Il bambino in utero segue tutto ciò che avviene nell’ambiente circostante, sviluppando così le sue innate capacità di apprendimento e stimolando nel contempo la funzione dei suoi organi sensoriali.

fratellino

Durante la gestazione, non è sufficiente seguirne il buon andamento soltanto mediante esami ecografici, analisi cliniche e controlli medici per accertarsi del perfetto stato di salute di madre e bambino. Occorre preoccuparsi anche di alimentare correttamente la relazione madre –padre – bambino sul piano affettivo, affinché possa davvero nascere una creatura completa, non soltanto sana di corpo ma anche di mente.

Allora, che cosa fare? Trasmettere al bambino sentimenti ed emozioni positive e soprattutto tanto amore ed accettazione gioiosa della sua esistenza. L’amore è cibo per il bambino. L’amore lo aiuta nella sua crescita. Entrambi i genitori dovranno parlare con lui, cantare per lui, giocare con lui, fargli ascoltare fiabe, canzoncine e melodie dolci. Fra le musiche classiche, Mozart e Vivaldi sono quelle preferite, specialmente le composizioni giovanili.

Dopo la nascita, il bambino riconoscerà tutti i suoni già uditi e comprenderà che la nascita era solo un momento di passaggio dal ‘prima’ al ‘dopo’ e che in tutto ciò che già conosceva c’è una continuità. Si può affermare, quindi, che tutto quanto il bambino vive durante la vita prenatale si riflette sul resto della sua esistenza formandone le basi. E, se la prima fase è positiva a tutti i livelli, questa costituirà il fondamento per tutte le fasi successive, che potranno a loro volta pure evolvere positivamente.

famiglia

Ogni cenno di attenzione e di tenerezza che si dà al bambino non si limita al solo fatto in sé, ma serve da stimolo dei corrispondenti organi sensoriali in formazione. Sono queste le esperienze che egli vive in simbiosi con la madre. Questo ci fa capire quanto sia importante intrattenersi in tanti modi col bambino, il quale, alla nascita, porterà con sé nove mesi di esperienze.

Ecco perché, durante la gravidanza, la futura madre, nel periodo in cui è intimamente coinvolta nella funzione più importante del suo ruolo di donna, dovrà adeguarsi sin dai primi istanti al proprio compito di formatrice, cercando di controllare i propri pensieri, i sentimenti nonché il proprio comportamento.

novità maternità nuova vita

Le osservazioni psicologiche e psicoanalitiche dimostrano che il bambino percepisce le emozioni della madre e registra i sentimenti, i pensieri e gli ideali che ne occupano il cuore e lo spirito. La voce della futura mamma riveste un ruolo strutturante nei confronti dello psichismo del bimbo.

Tutto questo viene trasmesso in parte per via ormonale, ma anche grazie all’empatia che sta alla base del legame madre/bambino. Quindi, la futura madre può offrire all’embrione prima e al feto poi, gli elementi migliori e le condizioni più favorevoli affinché il bambino sviluppi al meglio tutte le straordinarie potenzialità contenute nel suo capitale genetico.

complicità mamma e figlia

Anche il padre, che condivide l’attesa con la madre e che deve creare attorno a lei un’atmosfera di rispetto, di amore, di sostegno, di protezione e di serenità, comunicando con il bambino attraverso la propria voce e col tatto, crea il primo legame, legame che andrà successivamente consolidandosi sempre più.

Ora non si parla più soltanto di legame Madre/Bambino ma di Madre/Padre/Bambino. Infatti, la presenza e il coinvolgimento del padre è di estrema importanza per lo sviluppo del bambino in tutti i sensi.

E se anche il padre segue consapevolmente tutte le fasi di sviluppo del bambino in gestazione, si crea già in partenza nella triade quel “bonding”, ovvero quel legame empatico che rappresenta per il nuovo essere la prima esperienza d’amore e per la coppia il consolidamento della loro unione.

mamma maternità

Per il bambino, l’assenza della relazione affettiva equivale a paura, e la paura è fonte di molti traumi che si manifesteranno nel corso della vita dell’individuo, generando molta sofferenza. E’ sulla base di tutti questi elementi che gradualmente si diventa genitori. Purtroppo la genitorialità è un ruolo per il quale la società non ci prepara affatto. Ma l’informazione su tutto quanto concerne “La Vita Prenatale” sta creando anche a questo riguardo nuovi modelli.

L’accompagnamento alla nascita non costa nulla; esso richiede semplicemente una presa di coscienza da parte dei futuri genitori e di tutti coloro che sono loro vicini: ginecologi, ostetriche, psicologi, operatori, familiari, la società in generale. Il concetto dell’accompagnamento prenatale dovrebbe, infatti, entrare nella coscienza della collettività. E’ importante cogliere ogni occasione per diffondere questa informazione.

bambini fratelli

Proviamo a immaginare un mondo in cui nascano soltanto bambini desiderati, in cui la creatura che deve nascere sia amata ancor prima di essere concepita, in cui la nascita di un figlio sia considerata un evento sacro, nel rispetto della donna che partorisce e del bambino che viene alla luce …. Se ciò potesse realizzarsi, vivremmo in un mondo certamente migliore. Ed è proprio a ‘quel mondo migliore’ che aspiriamo, per la felicità dei nostri figli, nipoti e di tutti coloro che arriveranno in futuro.

cuore mani complicità Unità

L’accompagnamento prenatale fisico ed affettivo è importante, quindi, da vari punti di vista:
– fisiologico, perché aspira a far nascere individui fisicamente sani
– psicologico, perché mira alla formazione sana della psiche dell’individuo e di caratteri forti ed equilibrati;
– antropologico, perché di capitale importanza per la vita dell’umanità e della sua evoluzione;
– della prevenzione, in quanto una gravidanza trascorsa felicemente, serenamente e amorevolmente facilita il parto, evita traumi psichici e nascite pre-termine.

L’azione preventiva si estende anche a impedire che si creino tendenze alla violenza e alla criminalità.

fratelli

In sostanza, lo scopo finale dell’Accompagnamento Prenatale è quello di assicurare una migliore qualità della vita al bimbo, alla famiglia, alla società e di conseguenza al mondo intero. E’ meglio mettere al mondo un bimbo psicologicamente e fisicamente sano, anziché dover ricorrere ai ripari dopo.

https://www.dropbox.com/s/yu9y7z87xfwj36x/gravidanza_consapevole.pdf?dl=0&fbclid=IwAR2RunZo754Zx27bhMLaO9UrjveK2QzppL6I8rkWYfYGimrEKRRe7UwQGg8

Celiachia Infertilità Anemia

Asse cervello – Intestino

Intestino Molte sono le patologie la cui incidenza sta aumentando l’autismo è passato da 1 su 10000 a 1 su 63, così le patologie autoimmuni e la celiachia. Alla base c’è un indebolimento dell’intestino.

Pane, Pane Del Contadino, Croccante, Al Forno

L’intestino è fondamentale per la fertilità della donna, se debole, la Natura mette dei blocchi, che ci divertiamo a forzare senza risolverli. Durante la gravidanza l’intestino si stravolge, alcuni pensano sia per il carico nutrizionale maggiore, ma i processi infiammatori sono responsabili della formazione del feto, ben diverso lo sforzo.

Se durante la gravidanza cade in una infiammazione cronica, in quel periodo costruisce MALE, microscopici difetti, che diventano centri di vulnerabilità.


Risultati immagini per celiachia
Inoltre le donne oggi cercano la prima gravidanza più avanti negli anni, dopo un maggior numero di cicli mestruali, che logorano l’intestino in quanto ciclicamente la donna DEVE abbassare la risposta immunitaria per evitare che gli anticorpi attacchino un eventuale feto.

Lo fa producendo una disbiosi che demolisce il triptofano, a cui corrisponde una riduzione, anche, della serotonina cerebrale, con i ben noti sintomi della sindrome premestruale.

Risultati immagini per celiachia

L’intestino della donna è come una molla e può rimanere snervato: più disbiotico e più infiammato, l’infiammazione riduce la capacità di recuperare il Fe dai macrofagi che l’hanno recuperato dai globuli rossi morti.

Per questo le donne hanno maggior incidenza di bassi livello plasmatico di Fe, e allora, noi furbacchioni, l’aggiungiamo, ma questo infiamma ancora di più l’intestino e riduce ancora di più i livelli di Fe, allora ne aggiungiamo di più…

Risultati immagini per celiachia

Non rispettiamo nemmeno l’intestino della donna in gravidanza, gli diamo il Fe, danneggiando l’intestino della donna e la sua capacità a costruire un figlio sano.
Poi, non sazi, lo diamo anche al neonato, in un intestino ancora debole, senza pensare che se nel colostro non c’è, c’è un motivo.

Poi una bella sberla di vaccini, prima possibile, in modo che distrugga bene un intestino che si sta formando, presto…prima che sia troppo forte per gestirli senza danno.

Risultati immagini per infertilità

Poi basta indirizzare le persone contro i metalli, pesticidi, l’ambiente (con questo vorrei anch’io un ambiente più sano), così come vincere i mondiali di cacio fa dimenticare calciopoli, la vincita di una squadra è superiore alla cassa integrazione, al macigno delle tasse,..

Così anche la celiachia aumenta in quanto aumentano gli intestini deboli. Si immagini di dover sollevare 150 kg, si farebbe male? penso di si. E’ colpa dei 150 kg? penso di no, un sollevatori di pesi non ha problemi. Se si fa male è colpa della sua debolezza, se il suo intestino è forte non teme metalli, pesticidi, …ne cibo di alcun genere, purchè non sia un veleno che ci ammazza per motivi specifici.

Bird, Natura, Ala, Cielo, Volo, Cicogna, Volante

Noi siamo fatti per essere continuamente danneggiati dall’ambiente, ma siamo capaci, se sani, di riparare continuamente i danni (non proteggerci, riparare), abbiamo per ogni nostra cellula 10 operai specializzati e infiniti pezzi di ricambio (le staminali).

Se indeboliamo l’intestino sostituiamo i bravi operai con fannulloni incapaci di ripararci e allora, solo allora, ci ammaliamo.

ECN

Il cancro al seno

Malattia espressione dell’AnimA

 
Il cancro al seno non è solo la forma di tumore più frequente nella donna, ma anche la più temibile. Se pensiamo che all’interno della parte più bella e morbida del corpo femminile cresce in modo così irruento qualcosa di tanto duro e maligno, l’orrore aumenta.
 
Ragazza, Sexy, Nudo, Artistico, Donna, Pelle, Erotico
 
Quando il morbido tessuto ghiandolare della mammella invece di essere il luogo della sicurezza naturale e del piacere, si indurisce e diviene maligno, vengono coinvolti e trasformati in dramma i temi della maternità e del piacere.
 
La donna è stata colpita nel suo punto più sensibile, in prossimità del cuore, e lei si è rinchiusa in se stessa senza rivelare a nessuno fino a che punto sia ferita e arrabbiata.

Risultati immagini per cancro al seno sintomi
Tocca al corpo mostrare che cosa è avvenuto. Ed è l’inferno che infuria nel suo seno.

 
Oltre ad essere sensibile e delicato, il seno femminile, per la sua forma ha carattere sensuale e provocatorio, e quindi viene coinvolta anche la componente dell’erotismo aggressivo.
 
Il momento del crollo del sistema immunitario, e quindi dell’esplosione vera e propria della malattia, è caratterizzato spesso da una sensazione di angoscia profonda, alla quale la donna si rifiuta in genere di attribuire particolare importanza.
 
Ragazza, Sexy, Nudo, Artistico, Vuoto, Donna, Pelle
 
Essa si prende a cuore più di quanto sia disposta ad ammettere e lo esprime a livello di seno non per sentire più vicino questo stato d’animo, ma per nasconderlo.
 
Quanto sia preoccupata o arrabbiata a causa dell’offesa o del dolore ricevuti, lei non lo esterna a gran voce, ma piuttosto lo nasconde nel seno, dove si incarna e può trasformarsi in cancro.
 
Risultati immagini per cancro al seno sintomi
Quello che sembra riserbo altruistico e che talvolta viene frainteso come capacità di comprensione è in realtà piuttosto paura di lasciarsi andare, di accusare e di combattere per i propri interessi.
 
Spesso è l’orgoglio a impedire questo tipo di sfogo. La maternità pronta al sacrificio è lontanissima dall’egoismo, che viene consapevolmente represso.
 
Occhi Azzurri, Donna, Femminile, Trucco, Modello
 
Nel corpo però questo si manifesta in particolare in quel luogo in cui dimorano autentica tenerezza di cuore e comprensione materna (per tutto e tutti).
 
Contro questi alti ideali non c’è niente da dire, va però sottolineato il fatto che la donna colpita dal cancro evidentemente non è (ancora) in grado di viverli senza riserva.
 
Risultati immagini per cancro al seno sintomi
 
Le reticenze non confessate si incarnano nell’organismo e rivelano quanta energia infernale, celata nel seno, si stia ridestando.
 
L’aggressività, la distruttività, la mancanza di riguardo non vissuta si libera ora a livello di corpo. Il morbido tessuto del seno, il cui compito è dare, provvedere e nutrire, diventa egoista come la donna non potrebbe mai essere consapevolmente.
 
Giovane Ragazza, Rose, Donna, Mentire, Signora, Ragazza
 
Il corpo le toglie così qualcosa di quello che lei stessa rifiuta in quanto non vuole riconoscere questa realtà esistente in lei.
 
L’offensiva del cancro al seno precipita nell’ombra anche per quanto riguarda il seno come organo di comunicazione. Spesso questo tipo di tumore, che assume la forma di una infiltrazione della pelle, mostra che la donna ha rinunciato all’iniziativa e si è messa in posizione di resa.
 
Allattamento Al Seno, Neonato, Bambino, Madre
 
La ritirata, però, non si manifesta nel corpo, bensì sul piano psicologico, e anche lì nel senso di riflessione religiosa. Il seno, in quanto organo prominente, dovrebbe avere lo stesso compito del naso, cioè quello di attaccare.
 
L’importanza di questa componente è rilevata dal fatto che questi due organi sono quelli che più di frequente vengono modificati attraverso interventi chirurgici, evidentemente allo scopo di mettere meglio in evidenza all’esterno le proprie qualità.
 
Immagine correlata
L’elemento offensivo e aggressivo non vissuto consapevolmente, si manifesta nel cancro e anche nelle terapie cui attualmente si fa ricorso nel debellarlo.
 
Se il nodulo, che è sempre simbolo di una problematica irrisolta, viene estirpato chirurgicamente col bisturi, l’aggressività che arriva fino al sangue è innegabile.
 
Ragazza, Bagno, Rose, Fiori, Erotica, Rosso
 
Ma anche le radiazioni energetiche irradiano aggressività, uccidendo non solo le cellule cancerogene ma anche molte di quelle sane. Lo stesso vale per i composti chimici citostatici, che penetrano nell’organismo propagando veleno e bloccando la riproduzione cellulare:

per questo motivo sono simbolicamente molto simili al cancro.

Questi metodi spaventosi mettono in gioco qualcosa che manca al malato di cancro. Se lo integrasse nella sua coscienza, potrebbe redimere il principio e liberarsi dalle minacce.
 
Rose, Blu, Fiore, Bloom, Romanticismo, Floreali, Fresco

Nella mitologia c’è una leggenda che ricorda questo avvenimento.

Pentesilea, la regina delle Amazzoni, si recide il seno destro per poter tendere meglio l’arco in battaglia, cioè per poter essere meglio all’altezza della situazione in un mondo di uomini.
 
Le amazzoni che facevano parte del suo seguito bloccano la crescita del seno destro delle proprie figlie per attrezzarle meglio alla battaglia della vita e per essere almeno nel lato destro uguali agli uomini.
 
Immagine correlata
 
Rinunciano volontariamente a una parte della loro morbida femminilità per poter affrontare a testa alta le insidie della vita.
 
Il cancro al seno segnala anche che il morbido modo femminile di affrontare la vita è ormai inattuabile; dimostra che la morbidezza si è trasformata in rigidità e che è necessario rinunciare a una parte della propria femminilità.
 
Ragazza, Donna, Sexy, Biancheria Intima, In Posa
 
Quello che non avviene simbolicamente, sarà prima o poi reciso materialmente dal chirurgo, che taglia via ciò che intralcia.
 
Chi non è pronto ad apportare i tagli necessari nella propria esistenza, deve farlo in seguito a un altro livello. Rinunciare (temporaneamente) a certi aspetti della vita per promuovere altri che hanno avuto troppo breve durata, significa abbandonare il regno della madre, il mondo lunare.
 
Bellezza, Donna, Ritratto, Faccia, Capelli, Femminilità
 
Questo ad esempio potrebbe significare una rinuncia alla dipendenza, a una situazione sicura, ma che impedisce la crescita, al ruolo della «buona moglie», dell’amata tollerante eternamente trascurata,
 
«della cara figlia», «della madre piena di comprensione», che lascia fare; potrebbe portare a seppellire volontariamente e metaforicamente il ruolo di grillo del focolare e quello di principessa sul pisello; a lasciar morire la ragazza privilegiata per nascita, ad abbandonare la madre chiesa per seguire la propria strada, e così via.
 
Inverni, Donna, Cerca, Biondo, Bella Donna, Bellezza
 
Il cancro ci rivela che non stiamo seguendo, o non stiamo più seguendo la via della nostra crescita e che lo sviluppo psicologico non si è realizzato a pieno. Il tipo di cancro mostra in quale punto del canale della nascita siamo rimasti bloccati.
 
Col seno viene colpito anche il sensibile settore della maternità e vengono messe in discussione problematiche come quella di trattare qualcuno come un bambino o essere trattati come bambini, del nutrire e dell’essere nutriti, dell’allattare e dell’essere allattati, del curare e dell’essere curati.
 
Persone, Donna, Ragazza, Abbigliamento, Occhio
 
Non deve allora sorprendere che quasi tutte le malate di cancro al seno abbiano avuto rapporti molto particolari con le rispettive madri, addirittura inesistenti, negati, o «insolitamente profondi e buoni».
 
A questo proposito è bene parlare anche di un altro sintomo che annuncia il cancro al seno, costituisce un vero e proprio segnale di allarme e colpisce il 10% delle pazienti: quello della mammella che inizia a secernere latte e che in questo modo fa capire che il tema del nutrire e del succhiare è sprofondato nell’ombra.
 
Moda, Persone, Adulto, Attraente, Bellezza, Letto
 
Come simbolo di morbidezza e di capacità di adattamento, il seno è legato anche alla tematica del sopportare e dell’essere sopportati, della vulnerabilità e della sofferenza, dell’offesa e della sensibilità.
 
Come organo di relazione, il seno presenta i temi del ritirarsi in se stessi e dell’esporsi, dell’adescamento e della seduzione, del nascondere e dello sfidare secondo le regole di un gioco pericoloso.
 
Bella, Ragazza, Donna, Giovane, Ritratto, Femminile
 
Lo scopo in questo caso non è «il giusto», «il bene», né tanto meno «le aspettative», ma la capacità di ritrovare l’individualità e l’iniziativa personale. Ogni strada che porta alla crescita è unica nel suo genere, anche se lo scopo è identico a quello di tutte le altre strade: l’unità.
 
In questo caso, il solo strumento che può essere messo in gioco per risolvere la tematica del cancro è l’amore. Un amore che ovviamente non ha niente a che fare con l’essere amabili e disponibili.
 
Ragazza, Modello, Foto, Photoshoot, Trucco, Persona
 
Prima di giungere a questo e prima che la donna senta di essere una cosa sola con tutto e con tutti, è necessario spiegare che non rientra affatto nei suoi compiti essere in accordo con tutto, ma che deve decidere di seguire la propria strada.
 
Deve allora temporaneamente infischiarsene della debolezza, della flessibilità, della capacità di adattarsi e degli altri atteggiamenti tipici del decoro femminile. Sarà certamente più sana se rinuncerà volontariamente sia a precise fasi della vita che al seno, simbolo di femminilità.

 

Ragazza, Ritratto, Occhi, Persona

Se il seno in questo confronto è già perduto, risulta con chiarezza quello che la donna aveva nascosto in sé. Con il seno perde molto più di un semplice organo: con questo simbolo muore anche una parte della fiducia in sé.

Se una donna dopo l’amputazione non si sente più una vera donna, significa che viveva la sua femminilità soprattutto attraverso il suo corpo. In futuro sarà costretta a non definirsi più soltanto attraverso la femminilità fisica. Altri contenuti di vita attendono di essere scoperti.
 
Sexy, Ragazza, Donne, Biancheria Intima, Carino, Viso
 
Le donne che a causa del cancro hanno perduto uno o entrambi i seni e sono sopravvissute per molti anni all’amputazione, hanno raccontato quanto la loro vita sia sorprendentemente cambiata soprattutto dal punto di vista dei contenuti.
 
Il mito delle amazzoni riappare: la perdita si trasforma in opportunità di trovare una nuova identità personale. Deve prendere vita un tipo di esistenza imperniato fondamentalmente su se stessa e meno sugli altri.

 

Donna, Piuttosto, Ragazza, Capelli, Bello, Donne

La ghiandola del seno in sé non è un organo particolarmente predisposto al tumore. Come abbiamo detto all’inizio, esistono culture che non conoscono il cancro al seno.

Il tessuto del seno è molto sensibile, ma è lo stesso che si trova nella bocca, che tra l’altro è in continuo contatto con una quantità innumerevole di cellule cancerogene.
Nonostante ciò, i casi di cancro alla mucosa orale sono, da un punto di vista numerico, di gran lunga inferiori.
 
Donna, Ragazza, Libertà, Felice, Sole, Silhouette
 
Nelle mucche da latte, che con maggiore frequenza rispetto alle donne contraggono infezioni alla ghiandola mammaria, il cancro è del tutto sconosciuto in questa parte del corpo.
 
Attraverso l’analisi di questa specifica situazione, non è difficile dedurre che la via femminile è stata trascurata, che l’ideale femminile perseguito non ha niente a che fare con quello autentico e che quest’ultimo può richiedere molta più durezza ed energia di quanto possa piacere.
 
Sexy, Ragazza, Donne, Biancheria Intima, Carino, Viso
 
A questo proposito è bene sapere che le suore sono colpite dal cancro al seno in percentuale superiore alla media.
 
Ciò non significa che la vocazione monacale sia in contraddizione con la via della femminilità: probabilmente le suore colpite sono quelle che non seguono veramente i propri ideali, ma che si sono rifugiate in convento per sfuggire alla vita.
 
Reggiseno, Seni, Tette, Donna, Pullover, Red, Sexy
 
Oppure quelle che hanno avuto all’inizio la vocazione, se ne sono allontanate in seguito e nonostante ciò hanno continuato a vivere in convento. Come la vita conventuale mal interpretata e vissuta come fuga può favorire il cancro, può anche impedirlo se la via del convento è quella giusta.
 
Per ciò che concerne la maternità, il nodulo che cresce può comunicare che si sta sviluppando un qualcosa che sostituisce l’autentico amore materno, qualcosa che però è freddo e pericoloso.
 
Nastro Rosa, Breast Cancer Awareness Month
 
Una donna può sempre essere madre, ma se la maternità non è vissuta nel cuore e si limita a interpretare questo ruolo di fronte a se stessa e al mondo, significa che questa non è la strada giusta e che può anche essere pericolosa. L’amore materno, nella sua qualità altruistica, è un simbolo dell’amore celeste.
 
Se viene dal cuore, è un vero e proprio toccasana, se però è solo un’imitazione delle regole sociali, può costare la vita. Lo stesso problema può coinvolgere anche una donna che vive come se fosse il personaggio di una fiaba, una donna fondamentalmente soddisfatta di se stessa e del proprio partner, perché si avvicina al suo ideale di donna.
 
Alberi Di Ciliegio Giapponese, Fiori, Primavera
 
Se però questo non corrisponde realmente al suo ideale interiore, anche la sua vita ideale è a rischio di cancro. Neppure la donna aggressiva, che sembra fare solo ciò che la diverte, è automaticamente al riparo dalla malattia.
 
Colei che recita per successo il ruolo della vamp senza di fatto esserlo, è minacciata come colei che desidererebbe tanto essere una donna fatale, ma non ha sufficiente fiducia in se stessa per esserlo.
 
Strada, Foresta, Stagione, Autunno, Caduta, Panorama
 
La donna moderna, che si «emancipa» perché questo oggi è di moda, pur sognando di trasformarsi in una madre tradizionale e di assumere quindi una funzione che la nostra società ha eliminato ormai da molto tempo, rientra naturalmente nel gruppo a rischio.
 
Ogni modello che la società prevede è pericoloso nella misura in cui non corrisponde al proprio, e chi lo adotta nonostante ciò, vive pericolosamente: le qualità personali a cui si rinuncia, affondano nel corpo, dove si rivoltano contro l’individuo stesso.
 
Fiore Di Ciliegio, Ciliegio Giapponese, Odore, Fiore
 
La migliore profilassi del cancro al seno consiste di conseguenza nel vivere coraggiosamente, cioè nel seguire la propria strada individuale che porta verso l’unicità. La via è perfettamente individuale, la meta è invece superindividuale e perfetta.
 
Il Rabbi cassidico Susya disse poco prima della sua morte: «Quando andrò in cielo, non mi domanderanno: Perché non sei stato Mosè? Mi chiederanno invece: Perché non sei stato Susya? Perché non sei diventato quello che potevi essere?».
 
Farfalla, Insetto, Macro, Animale, Natura, Primavera
 
Domande
 
1. Qual è il ruolo che il tema «mamma» svolge nella mia vita? Mi aspetto di essere trattata come un bambino?
2. Mi piace trattare gli altri come bambini? Che rapporto ho con mia madre? E con il mio essere madre?
3. Quale ruolo svolge in me il provvedere agli altri? Di quali motivazioni mi occupo?
4. Con quale sentimento e a quale prezzo lascio che altri si occupino di me? Potrei provvedere da sola a me stessa?
5. Quale ruolo svolge in me l’autosufficienza, o meglio l’emancipazione?
6. In che misura permetto al mio seno di essere aggressiva? Oso utilizzarlo come segnale?
7. Ho trovato la mia strada di donna? Faccio passi avanti?
8. Quella che finora ho vissuto, era veramente la mia vita? E quella che mi viene incontro, è la mia vita?
9. Dove devo andare? Qual è il mio sogno? E quale il mio scopo?
 
(Dott. Rudiger Dahlke)

Il seno femminile 

Malattia espressione dell’AnimA

Il seno nella donna per le sue funzioni e per la sua forma ha un’importanza centrale. Chiamato in medicina mamma (dal latino), simboleggia la maternità e la capacità di nutrire.

Alla crescita del bambino nel corpo materno, corrisponde lo sviluppo del seno, che al momento della nascita è rigonfio di latte.

Adulto, Corpo, Reggiseno, Donna, Biancheria Intima

Il primo stimolo del bambino coinvolge madre e figlio e ha un effetto benefico sui dolori successivi al parto e sulle contrazioni dell’utero.

È per così dire il segnale della rigenerazione dopo la nascita.

Oltre ai sentimenti di gioia e di benessere riscontrabili presso la maggior parte delle madri mentre allattano, il succhiare reca sollievo al seno turgido ed è quindi gradevole anche da questo punto di vista.


Risultati immagini per seno femminile
Sebbene succhiare sia un riflesso innato, il contatto col seno morbido e il flusso di latte caldo riempiono il piccolo di felicità e di benessere.

Il seno è estremamente sensibile. Il contatto tenero e morbido della guancia del bambino e soprattutto il contatto con le labbra e la lingua del piccolo che succhia, producono sensazioni di piacere in moltissime donne.

Asiatici, Donna, Ragazza, Sexy, Tette, Seni, Petto

Da questo punto di vista, possiamo dire che alla base dell’amore materno c’è anche una componente sessuale.

Groddeck ritiene che l’allattamento susciti nella donna sensazioni passionali e risvegli in lei il desiderio di avere di nuovo rapporti sessuali.

Egli interpreta questa osservazione come un servizio alla conservazione della specie, anche se proprio l’allattamento è una forma di protezione contro un nuovo e troppo precoce concepimento.


Risultati immagini per seno femminile
La tematica sessuale dell’allattamento al seno viene negata soprattutto da coloro che portano alle stelle la maternità. Il rapporto del seno femminile con la sessualità in generale è invece incontestato.

Tanto nell’allattamento quanto nel bacio, i seni vengono portati voluttuosamente alla bocca, e il piacere che la donna prova nella parte superiore del corpo non è dissimile da quello che procura il rapporto sessuale vero e proprio. li seno svolge qui il ruolo del pene che penetra, la cavità orale corrisponde all’utero.

Ragazza, Sexy, Nudo, Artistico, Vuoto, Donna, Pelle

Prescindendo dal fatto che il bambino, al momento dell’allattamento, vive la madre come una donna, il valore del petto nel resto della vita è evidente. La pressione sul seno materno è la prima esperienza che l’essere umano vive.

È logico quindi che anche in seguito cerchi amore sul seno.
Immagine correlata

Questo vale ovviamente anche per le donne, che si stringono volentieri reciprocamente al seno, ricavandone una sensazione di tenera sicurezza.

Se una donna si sente bene stringendosi al seno di un’altra donna, non significa affatto che sia lesbica.

Il rapporto di una donna con il seno di un’altra è naturalmente più ovvio di quello di un uomo con il membro di un altro uomo.

Stringere qualcuno al petto è sempre un gesto di affetto e d’amore.

Nessun’altra parte del corpo è in grado di comunicare affetto in modo altrettanto intenso e caldo, da nessun’altra parte si piange meglio che su un petto amico.

Ragazze, Erotica, Modello, Ritratto, Labbra, Donna

Che il seno, oltre alla sua funzione materna di nutrimento, sia un organo di comunicazione, lo mostra il fatto che solo negli esseri umani è sviluppato permanentemente, mentre negli «altri mammiferi» si sviluppa temporaneamente solo al momento di allattare.

Nel rapporto erotico, il seno diviene un organo sessuale: gli uomini lo cercano istintivamente. Lo spazio tra i seni è stato fin dai tempi più remoti evidenziato dalle donne per esercitare il proprio fascino sull’altro sesso.

Immagine correlata

Le varie mode che si sono succedute negli anni, pur proponendo soluzioni sempre diverse, hanno rinunciato solo di rado dalla carica esplosiva di questa parte del corpo.

In passato, per alcuni periodi, le donne sono state libere di mostrare il proprio seno: pensiamo ad esempio all’epoca di Luigi XIV, per non parlare della moda dei cosiddetti primitivi.

Persone, Adulto, Donna, Letto, Ritratto

Nell’antico Egitto la profondità del décolleté era correlata alla posizione sociale, mentre ad Atene le donne della borghesia nelle occasioni solenni si mostravano a seno nudo. Il «top-less» non è quindi un’invenzione del nostro tempo liberale.

In modo più o meno evidente, il seno è stato sempre – e lo è tuttora – sottolineato

sollevato attraverso corsetti, contenuto o esaltato dal reggiseno, tenuto in forma da particolari guaine, ha permesso alla donna di incrociare le braccia e di pavoneggiarsi.
Anche stringere il punto di vita serve ad evidenziare il seno.

Risultati immagini per seno sex appel

Gioielli come spille e collane attirano l’attenzione sul sottostante gioiello. Più attraente di un seno nudo è per i maschi pensare al modo in cui meritarsene la libera vista. Da questo punto di vista, chi indossa abiti scollati lo fa in modo abile e (semi)consapevole.

Come le donne hanno da sempre mostrato la tendenza a evidenziare il loro seno prominente nei giochi sociali, gli uomini d’altro canto non hanno mai voluto rinunciarvi.

Sono quasi esclusivamente uomini coloro che determinano le linee della moda.

Ragazza Bagnata, In Studio, Sexy, Erotico, Nudo, Seno

Il seno con la sua morbidezza e cedevolezza, è la regione del corpo che offre minore resistenza. Questa conoscenza, propria intuitivamente dei neonati, è utilizzata da sempre dagli uomini per conquistare attraverso il seno tutta la donna.

Mentre le donne «si gettano al collo» (79) degli uomini, questi volano direttamente al loro seno. Probabilmente è la sua morbida forma semisferica che nel corso di tutta la vita ci fa preferire tutto ciò che è rotondo.

Nulla del seno respinge, anzi tutto è attraente e seducente.

Nero Bianco, Piuttosto, Sexy, Erotico, Femmina, Ragazza

Esso viene descritto in modo più o meno pertinente, con immagini che ne evidenziano la rotondità e la perfezione. Tra la frutta, le mele e, talvolta le pere vengono usate come oggetti di paragone.

Le fragole, i lamponi e i boccioli dei fiori servono da modello delle mammelle. Gli ungheresi, nel linguaggio corrente, definiscono i capezzoli boccioli.
Nel Medioevo e durante l’Inquisizione i religiosi fanatici sdegnavano il décolleté, definendolo «finestra del diavolo»; il seno lo chiamavano «sfera del demonio».

Ragazza, Seduzione, Capelli Rossi, Occhi Blu, Bellezza

Addirittura la politica si occupava dei seni provocanti e ci sono pervenute condanne per chi dirigeva i propri occhi verso questo «vergognoso oggetto».
Nei paesi cattolici in particolare, in epoche diverse, si è cercato di bloccare la pericolosa crescita del seno, comprimendolo di notte con lastre di piombo.

Il seno femminile è di gran lunga l’organo sessuale secondario più importante e la sua forza di attrazione è grande.

Come tale, è ampiamente utilizzato e talvolta sfruttato.

Donna, Spiaggia, Elegante, Bellezza, Glamour, Bello

L’industria cinematografica soprattutto americana e italiana utilizza «star formose» che fanno battere forte i cuori degli uomini.

Il valore di una donna è calcolato in base a tre cifre, tra le quali quella inerente la misura del seno è di gran lunga la più importante.
In tal modo il seno diventa uno strumento di giudizio in base al quale le donne vengono definite – e spesso si autodefiniscono. In un’epoca digitale basta un numero.

Risultati immagini per seno sex appel

Anche negli atteggiamenti sentimentali di vecchio stampo l’ideale di donna veniva formulato in base ai criteri sopra descritti. Il seno deve essere ben formato, sostenuto e di taglia media.

Se è troppo piccolo, ha poco valore perché insufficiente, se è troppo grande risulta provocatorio. Per noi è difficile pensare che esistano culture che abbiano altri ideali di bellezza e che ad esempio prediligano «il seno cadente», in quanto indice di maturità e di vita pienamente vissuta.

Reggiseno, Rosso, Tacchi Alti, Moda, Femmina, Seduzione

Più grandi sono i seni, più (sessualmente) attraente è la donna: questo è il vero significato che si nasconde dietro le definizioni digitali. Si tratta tuttavia di una sessualità molto ricca dal punto di vista materno. Il «maschio conquistatore» può infatti nascondersi in questo seno e farsi coccolare come un bambino. Il feticismo del seno è allora un sintomo molto chiaro.

Cioccolato, Kakau, Dolce, Delizioso, Fortuna, Calorie

Gli uomini che ne sono tanto attratti, cercano nella donna una madre e, più che una piena maturazione della propria sessualità, vogliono cura, sicurezza e protezione: hanno quindi bisogno di una donna forte.

Che questa situazione caratterizzi la cultura infantile statunitense, a partire dal cibo, per passare a Mickey Mouse fino all’eterno gioco tra indiani e cow-boy, non sorprende di più di quanto non facciano le preferenze italiane in proposito. La mamma italiana ha sempre un seno pieno e si dedica interamente alla cura dei propri figli, piccoli o grandi che siano.

L’alto valore sociale e individuale attribuito al seno crea vari problemi.

Sexy, Erotico, Seno, Seni, Atto Di Parte Della, Atto

L’ideale femminile sottostà al gusto dell’epoca. Se alla fine del secolo scorso le figure rotondette e false magre erano molto appetibili, oggi invece è di moda la donna dalla linea slanciata.

L’ideale femminile di Hollywood è quello di una star snella con seni grandi. Nel mondo antico faceva furore l’ideale Twiggy, una figura adolescenziale praticamente senza seno.

Moda, Donna, Ritratto, Modello, Ragazza, Bellezza

Di fronte a questa molteplicità di modelli, i problemi non mancano. Di fatto, escluso il naso, nessun altro organo viene sottoposto a interventi chirurgici quanto il seno femminile, senza che ce ne sia un reale bisogno dal punto di vista medico.

Al tempo stesso però nessun altro organo viene operato con altrettanta impellente necessità, dato che il carcinoma al seno è la forma di cancro che si manifesta con maggiore frequenza nella donna.

Moda, Bella Donna, Donna, Cappello, Copertura

(78) È possibile accertare quanto affermato sulla base di esperienze concordi nella terapia della reincarnazione.
(79) Con la gola, come è stato già precedentemente accennato, ci si trova di fronte al tema del possesso. Chi si getta al collo di qualcuno, mira di conseguenza al suo possesso.

(Dott. Rudiger Dahlke)

La flora Intestinale

La flora intestinale, un organo dimenticato

Il termine flora è desueto, in quanto si riferisce alla botanica, il termine corretto è microbiota intestinale che per dimensioni e funzioni può essere considerato equivalente ad un organo (1)

Bella, Luminoso, Moda, Femminile, Flora, Fiori, Modello

È costituito da circa 1012 batteri per g, 400-500 specie diverse, con un numero di geni da 50 a 100 volte il nostro genoma. Numericamente i batteri sono 10 volte superiori alla somma delle nostre cellule somatiche e germinali, complessivamente l’attività metabolica corrisponde a quella di un organo dentro un organo. (2)

Oltre ad essere numeroso, è un esercito estremamente addestrato in grado di assumere rapidamente risposte sincrone alle stimolazioni ambientali. Lo schema è quello del gioco “il dilemma del prigioniero”, ogni battere opera una scelta sulla base di quello che pensa sarà la scelta del suo vicino.

Cervello, Infiammazione, Corsa, Medico

A questo esercito affidiamo numerosi e complessi compiti essenziali per la nostra sopravvivenza.

Questo avviene durante il programma di sviluppo neonatale che rappresenta un graduale distacco del neonato dalla mamma. Infatti il latte materno sostituisce il cordone ombelicale nella duplice funzione di proteggere, prima, e, poi, nutrire il neonato .

Al momento della nascita l’intestino è completamente formato, ma sterile e completamente permeabile.

L’elevata permeabilità serve a permettere il passaggio dei fattori di crescita e degli anticorpi presenti nel colostro . Addirittura il colostro contiene degli inibitori delle peptidasi, per impedire una loro demolizione.

Vetro, Rovesciato, Cubetti Di Ghiaccio, Fiamma

Con il primo latte l’intestino viene infestato da miliardi di batteri, la Natura ha scelto di farli arrivare tutti, ma di selezionare quelli simbiotici da quelli disbiotici controllando le condizioni del terreno di arrivo, soprattutto il pH.

La sensibilità dei ceppi batterici al pH è dell’ordine del decimo di unità, variando il pH si modula la distribuzione dei ceppi batterici, favorendo quelli simbiotici o quelli disbiotici.

Fratelli, Ragazzi, Bambini, Bambino, Neonato, Amore

Durante il programma di sviluppo l’intestino impara a proteggere il neonato, impara a produrre i propri anticorpi, i fattori di crescita, quindi, a poco a poco, la permeabilità si riduce non essendo più necessario fare entrare quelli della mamma.

E’ una fase molto delicata, il neonato impara gradualmente ad essere autonomo, soprattutto nella capacità difensiva.

È un’immagine molto bella: il distacco del neonato dalla mamma non avviene con il taglio del cordone ombelicale, ma è graduale, giorno dopo giorno grazie al colostro e al latte materno. In questa fase si ha una maturazione dell’intestino che si prepara ad una vita autonoma.

La maggiore maturazione intestinale avviene durante lo svezzamento, è in questa fase che l’intestino, esposto violentemente a molti antigeni, sviluppa le capacità difensive.

Bambino, Ragazzo, Ritratto, Bambini, Persone, Carino

Purtroppo diamo poca importanza all’allattamento al seno e allo svezzamento, che deve avvenire in modo graduale sulla base di una adeguata maturazione dell’intestino.

Studi su animali dimostrano che il non allattamento, o la sostituzione del latte con acqua, porta alla non maturazione dell’intestino.

Catena, Rotto, Catena Spezzata, Link, Rottura, Debole

L’uomo è un animale più evoluto, ha sviluppato sistemi compensatori al non allattamento, che può avvenire anche per cause naturali, ma l’intestino subirà una minore maturazione, sarà più debole.

Oggi sappiamo che durante la fase del programma di sviluppo si ha la massima vulnerabilità, se qualcosa in questa fase va storto, si acquisiscono vulnerabilità i cui sintomi possono presentarsi anche in età adulta.

Me, Si, Egoista, Concorso, Confrontare, Win, Perdere

Al di là di chiedersi se i vaccini oggi proposti siano utili, occorre seriamente valutare la possibilità di posticiparli per essere certi che l’intestino sia sufficientemente maturo da sopportarli. Il modello sperimentale di encefalite autoimmune, proposto erroneamente come modello della sclerosi multipla, si ottiene iniettando ripetutamente peptidi nel peritoneo di animali per circa 20 giorni.

Il sistema immunitario degli animali è molto elevato, tanto che per far insorgere alcune malattie occorre inibirlo (cavie nude). La continua sollecitazione del sistema immunitario, a seguito delle ripetute iniezioni, porta ad una errata risposta immunitaria, porta al cronicizzarsi di una infiammazione intestinale, che può trasferirsi a livello cerebrale per produrre una encefalite.

Antibiotici, Asia, Bambino, I Batteri, Letto, Ragazzi

In un soggetto debole, magari ulteriormente indebolito da stati febbrili, o da uso di antibiotici, il cocktail peptidico dei vaccini può aggravare un processo infiammatorio, che si può cronicizzare e portare ad encefaliti.

Durante il complesso programma di sviluppo post-natale avvengono profondi cambiamenti del sistema gastro-intestinale: aumenta la secrezione di muco, che ha lo scopo di proteggere la membrana cellulare, lo stomaco impara a produrre acido, importante scudo protettivo da tutto quello che può arrivare dal cavo esofageo.

Stupidamente, per un reflusso gastro-esofageo, spesso mal diagnosticato, somministriamo gli inibitori della pompa protonica (IPP), che diminuiscono l’azione protettiva dello stomaco, riducono le capacità digestive degli enzimi epatici, che funzionano a pH acido.

In questo modo una maggiore quantità di agenti patogeni arriverà nell’intestino, insieme ad una maggior quantità di cibo mal digerito.

Riccio, Animale, Bambino, Carino, Piccoli

Inoltre rallentano l’apertura dello sfintere pilorico, che avviene quando si raggiunge il massimo di acidità, pertanto il cibo ristagnerà più a lungo nello stomaco, fermenterà, producendo gas acidi che risaliranno verso l’alto.

La FDA allerta che questi farmaci producono gli stessi effetti per cui sono somministrati, allerta che un uso prolungato può portare a danni degenerativi o, addirittura, alla fibromialgia.

Bambino, Carino, Papà, Famiglia, Padre, Figlio, Azienda

I cambiamenti più importanti durante lo sviluppo post-natale riguardano la maturazione intestinale, dove risiede la maggior parte del microbiota, al quale affidiamo compiti che vanno dalla estrazione energetica dal cibo, alla risposta immunitaria.

Una corretta maturazione dell’intestino è fondamentale per la nostra salute.

Uomo, Pensione, Disegno, Muscoli, Forte, Debole, Gesso

Riferimenti

  1. O’Hara AM, Shanahan F. The gut flora as a forgotten organ. EMBO Rep, 2006 Jul;7(7):688-93

  2. Bocci V (1992) The neglected organ: bacterial flora has a crucial immunostimulatory role, Perspect Biol Med 35: 251-260

  3. Okun E, Griffioen KJ, Lathia JD, Tang SC, Mattson 1v1P, Arumugam TV. Toll-like receptors in neurodegeneration.Brain Res Rev. 2009 l’lfar;59(2):278-92

  4. Delzenne NM, Neyrinck Alvl, Cani PD.Modulation of the gut microbiota by nutrients with prebiotic properties: consequences for host health in the context of obesity and metabolic syndrome. Microb Cell Fact. 2011 Aug 30;1 O Suppi 1 :S 10.