Amare è guarire

Non solo l’entità acquista una forma, ma diviene quella forma

L’affermazione che l’energia è coscienza, simultaneamente afferma e
contraddice la classica discriminazione tra sostanza e forma. 

Fiore, Bianco, Fiori Bianchi, Fiore Di Porro, Le Mani


Quando si individualizza in una certa forma, acquisisce gli attributi e le caratteristiche di questa. Forma, massa, densità e tutte le altre caratteristiche sono definizioni che provengono, in ultima analisi, dal movimento dell’entità nel tempo e nello spazio. 
L’energia è tale movimento.

La sua coesione nella direzione spazio-tempo è la sua coscienza.

Cosmea, Fiore, Impianto, Vicino, Natura

Pertanto, tutto è coscienza

Convenzionalmente, noi facciamo distinzione tra i generi inorganico e organico, poi tra gli esseri non senzienti e senzienti, e infine tra quelli incoscienti e coscienti. Queste classificazioni riflettono la gerarchia di crescente complessità che si trova nell’universo.

Campo Di Fiori, Fiori, Colori, Molti, Fiore

Ma la coscienza pervade ogni singola specifica unità, dalla più piccola particella subatomica che ancora è da scoprire, fino alla totalità dell’essere, il macrocosmo. Ciascuna unità possiede una funzione speciale, un piano per adempiere al suo proprio potenziale, intrinseco nel fatto stesso di esistere.

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Dal momento che ogni minuscola particella di vita sa esattamente cosa sta facendo, non è azzardato affermare che possiede una mente: una ragione, la quale comprende il suo proprio piano, e una volontà, la quale dirige le proprie azioni in quel piano.

Se piantiamo un piccolo seme di mela, per esempio, questo crescerà, e nel giro di pochi anni diventerà un bell’albero che farà fiori e frutti ad adempimento del suo piano innato.

Grembiule, Summer Dress, Ragazza, Donna, Gambe, Foresta

Come l’energia scorre indivisa, così la coscienza innata scorre indivisa

La differenza tra il melo e la persona, in termini molto semplificati, sta nel fatto che l’essere umano sa di sapere.

Primavera, Albero, Fiori, Prato, Tronco D'Albero

La sua consapevolezza esteriore, la ragione vigile e la volontà, combinate con i processi mentali inconsci, possono dirigere sia l’organismo sia il suo ambiente circostante, cosa che il melo non può fare.

Osservando questa gerarchia della coscienza in natura, il fenomenologista francese Teilhard de Chardin concluse che “… l’energia universale deve essere un’energia pensante.”

Margherita, Cuore, Fiori, Cuore Di Fiore, Primavera

Anche la Malattia, la divisione, la sofferenza è un aspetto e un occasione di recuperare parti della vita che non hai vissuto, ne riconosciuto, ma proiettata in qualcun’altro,: persona, esperienza, tessuto sociale e così via.. chiediti dove nasce ciò a cui resisti o persisti in ciò che ti separa da te Stesso/a.?

Tutto ciò è possibile comprenderlo e risolverlo, aspetta solo che tu ne sia Consapevole.

(J. Pierrakos modificato by Francesco Ciani)

Consapevolezza del Sè Armonia del Benessere

“Dalla teoria alla pratica dell’essere consapevole e presente”

Domenica 28 dalle ore 10,00 alle ore 18,30 (pausa pranzo al sacco) Via Sorelle Morelli 19, 61032 Cuccurano di Fano (PU) costo del Workshop € 30,oo

Come creiamo le nostre esperienze, come il passato non compreso o integrato interferisce nella creazione della realtà che viviamo ora nel presente, che cosa ostacola il cambiamento o la realizzazione della coscienza superiore .

Primavera, Fiori Di Ciliegio

Tutti i partecipanti potranno osservare e sperimentare quanto è stato anticipato nelle varie conferenze tenute dai due relatori che insieme condurranno questo work shop.

L’Esperienza è necessaria affinché la Tua Vita sia e manifesti ciò che Sei come diretta e sincera espressione della tua AnimA, inconsapevolmente o consapevolmente scelta.
Un work shop di osservazione e risveglio delle tue abilità delle tue risorse interiori del il tuo intelletto;

Primavera, Albero, Fiori, Prato, Tronco D'Albero

Come rompere i limiti mentali, ogni resistenza e paura che possa frenare, limitare il tuo cammino, la tua creatività, la tua logica.

Un nuovo mondo apparirà ai tuoi occhi, un nuovo modo di percepire la realtà, un nuovo modo di affrontare la vita con una intelligenza libera da vecchi schemi emotivi, nella libertà di poter usare le proprie forze per avanzare ed evolversi, con la saggezza di chi conosce ed è e non solo sa, imparare ad emozionarti e riconoscersi nei tuoi Riflessi .. (Modificazione della Virtualità)

Team, Motivazione, Lavoro Di Squadra, Insieme, Gruppo

Tutto è già presente in te, nelle diverse forme del tuo Corpo sono già insite le emozioni principali del destino, le tue risorse, le sincronicità della tua esistenza.

Ciò che sei lo hai già scelto, sarà il tuo “futuro” .

Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo

La consapevolezza è quel fenomeno che accade quando ti spogli di ogni modello di te, è il processo di ciò che hai compreso, vissuto, sperimentato da ogni punto di vista, e ti libera da ogni condizionamento.

Essere Consapevoli significa fluire nel Presente nell’integrità del proprio essere, fuori dagli schemi di identificazione con tutto ciò che non sei, osservatori e osservati di un infinito presente che tu chiami Vita o Destino perturbando l’esperienza nel modo migliore possibile.

Via Lattea, Galaxy, Notte, Cielo, Stelle, Universo

Essere consapevoli significa essere in pace con le proprie origini ed essere in pace con se stessi per essere liberi di scegliere.
Scegliere di scrivere il presente con le proprie mani, quel presente creativo dove ogni idea diventa sentimento ed ogni sentimento Realtà!

Vi Aspettiamo per un Abbraccio, Simonetta Jivan Vincenzi & Francesco Ciani

Bambini, Fratelli, Fratello, Sorella, Amore, Bambino

FRANCESCO CIANI : Naturopatia, Iridologia dinamica, Asse Intestino – Cervello, Cronoriflessologia (Met. Calligaris) MicroDosi (Met. Eugenio Martinez Bravo), Relatore “Consapevolezza del Sè”, Aromaterapia, Pranoterapia, Integratori Alimentari Pre/Probiotici, Piante Officinali, PSC® “Cellule Staminali Vegetali”, Intolleranze, Problem & Solving, PSYCH-K®, Fiori di Bach, Servizio di Cosmesi.

SUCCESS CLUB PROFESSIONAL

Francesco Ciani Tel 0721-824500
E-mail: successclubprofessional@gmail.com Blog: https://successclubprofessional.com/

Bambini, Sorelle, Carino, Divertimento, Ragazze

SIMONETTA JIVAN VINCENZI : Laurea in Filosofia, Diploma in Comunicazione, Respiro Circolare Consapevole, Conduce pratiche di Meditazione e Mindfulness da 10 anni, Costellazioni Familiari Sistemiche (Bert Hellinger)e Counselor Sistemico Scuola Attilio Piazza, in possesso di Primo e Secondo livello Reiki, Vice Presidente Associazione Culturale Meditamondo

Per iscrizioni: Simonetta +39 328 1760671 – info@meditamondo.it Francesco WathzApp + 39 3492246570 – succcesclubprofessional@gmail.com

Goccia, Splash, Raccogli Gocce, Acqua, Liquido, Bagnato

Il Codice dell’AnimA

Oggi, dire che l’età e il sesso sembrano ininfluenti contrasta con le idee della nostra cultura. Eppure, il sospetto di attrazione puramente fisica, nasconde il segreto della sorgente dell’occhio percettivo. Perché esso è l’occhio del cuore. Qualcosa si smuove nel cuore, aprendolo alla percezione dell’immagine racchiusa nel cuore dell’altro.

Ragazza, Letto, Capelli, Camera Da Letto, Relax

Oggi quasi non riusciamo più a credere a queste relazioni basate sull’affetto del cuore. Abbiamo imparato a vedere le cose con l’occhio dei genitali. Non sappiamo immaginare rapporti basati sull’immaginazione. Per la nostra cultura, il desiderio deve per forza essere inconsciamente sessuale, le relazioni accoppiamenti, le confessioni sincere, sotto sotto, ma dettate da manipolazioni seduttive.

Nell’attrazione reciproca, in tutte le coppie che hanno sperimentano il proprio vero Sè, si scaturiva da una visione condivisa; si erano innamorate di una fantasia “mentore”. Io divento un mentore quando la mia immaginazione sa innamorarsi della fantasia di un altro.

Bellezza, Donna, Ritratto, Faccia, Capelli, Femminilità

Una componente erotica è necessaria, così come è sempre stata fondamentale nell’insegnamento da Socrate in poi, come lo è ancor oggi, anche se oggi o è eliminata dall’apprendimento attraverso il computer oppure è guardata esclusivamente con l’occhio genitale e vista come violenza, seduzione, molestia o bisogno di qualche impersonale ormone. L’occhio genitale non rivela ciò che va cercando l’AnimA.

Proviamo a esaminare, per esempio, le rubriche degli annunci personali. Superata la descrizione sociologica – conformazione fisica, colore della pelle, abitudini sessuali, professione, età, stato civile, ecco che incomincia a emergere la Verità dell’Immaginazione.

Giovane Ragazza, Rose, Donna, Mentire, Signora, Ragazza

Lunghe passeggiate, cucina, umorismo, ballo, coccole e parlare, parlare; e poi le preferenze musicali, i progetti per le vacanze, i gusti e, soprattutto, i sogni. Cerchiamo qualcuno che accompagni l’AnimA, non un compagno di letto. Un annuncio personale rivela «la sacralità degli affetti del Cuore». Un annuncio personale è un sogno romantico.

Vedere è credere, credere in ciò che si vede, e questo fatto conferisce immediatamente il dono della fede alla persona o alla cosa che riceve lo sguardo. Il dono della vista è superiore ai doni dell’introspezione. Perché tale vista è come una “benedizione”: trasforma.


Gambe, Finestra, Auto, Strada Sterrata, Relax, Donna

La terapia promuove la grande illusione dell’introspezione. Predica e pratica la cecità di Edipo. Edipo si interrogava su chi fosse veramente, come se si potesse trovare l’AnimA, il nostro vero essere, con la riflessione che si autointerroga.

La superstizione terapeutica poggia su un’altra falsa credenza: l’idea che l’AnimA sia celata alla vista, nascosta, sotterrata nell’infanzia, rimossa, dimenticata e dunque possa essere redenta soltanto con l’introspezione attiva nello specchio della mente. Ma gli specchi dicono solo mezze verità. La faccia che ti vedi allo specchio misura la metà delle dimensioni della tua faccia vera, è solamente la metà di quella che presenti e che gli altri vedono.

Ragazza, Bellezza, Favole, Fantasia, Femminile, Capelli

La ricerca terapeutica del vero essere sarebbe forse più efficace se seguisse scrupolosamente la massima posta, non a caso, esiste la forma passiva: percipi, «essere percepiti». Noi siamo fenomeni offerti alla vista. «Essere» è in primo luogo essere visibili. Il lasciarci passivamente vedere apre una possibilità di benedizione. Perciò noi cerchiamo amanti e mentori e amici, affinché possiamo essere visti, ed essere vivi.

Ma non tutto di noi è da subito visibile e lo troviamo in zone riservate e ombre invisibili. Si manifestano nelle reticenze, nelle circonlocuzioni e negli eufemismi, negli occhi ombrosi, distolti, nei lapsus, nei gesti esitanti, nei ripensamenti, nelle omissioni. Non c’è niente di ovvio in una faccia e niente di semplice in una superficie.

Ragazza, A Piedi, Teddy Bear, Bambino, Femminile

Il mentore (una mente consapevole9 percepisce le pieghe di una complessità, quelle curve dentro/fuori, sotto/ sopra dell’implicito che sono la verità dell’immaginazione in ogni sua forma, per cui possiamo ben definire l’immagine: il come globale del presentarsi di una cosa. Eccomi, sono qui, proprio davanti ai tuoi occhi. Riesci a leggermi?

Parliamo sociologichese, non la lingua dell’AnimA. Per leggere un’espressione occorre un numero di parole pazzesco. «La maggior parte della gente non sa “dire” come è la persona che ha davanti, ma l’essere incapaci di “dire” non implica che non si sia capaci di vedere» scrive il filosofo José Ortega y Gasset.

Bambino, Teddy Bear, Ascolta, Giocattolo, Teddy, Orso

Per vedere l’AnimA occorre avere occhio per le immagini, occhio per lo spettacolo, e avere il linguaggio per dire ciò che vediamo. I nostri fallimenti in amore, nelle amicizie, in famiglia spesso sono riconducibili a fallimenti della percezione immaginativa. Quando non guardiamo con l’occhio del cuore, allora sì l’amore è cieco, perché in quei casi non sappiamo vedere l’altro come portatore di una Coscienza di verità immaginativa.

Può esserci il sentimento, ma non la vista; e come la vista si appanna, così si appannano la simpatia e l’interesse. Ci sentiamo soltanto irritati, e ricorriamo a concetti diagnostici e tipologici della mente creando casino su casino dettati solo dalla mente quando il gioco x la tua Coscienza è finito da un pezzo.. basterebbe essere sinceri da subito e riconoscerlo..

Cuore, Herzchen, Amore, Romanticismo, Fortuna

Ma tuo marito non ha «un complesso materno»; piagnucola, ha aspettative, spesso è come paralizzato. Tua moglie non è «in preda all’Animus»; è perentoria, discute usando la logica, non si vuole dare per vinta. Il chi tuo marito o tua moglie sono, coincide con il come essi sono, non con ciò che le tipologie e le categorie dicono che essi sono.

Alcune forme di terapia cercano di correggere la miopia immaginativa incoraggiando l’«empatia» e la «identificazione controtransferale sintonica». E promuovono anche lo psicodramma e i giochi di ruolo per aiutare i pazienti a vedere in trasparenza certe concezioni tipologiche e ad arrivare al cuore dell’altro.

Coppia, Autunno, Sera Sole, Natura, Umano, Amore, Uomo

Mettiti nei panni di tuo marito, di tua moglie, di tuo figlio. Immagina quello che provano, come sarebbe essere loro. Immagina! Forse, se guardi meglio con l’immaginazione, riuscirai a scoprire un cuore di verità nel loro comportamento. La percezione immaginativa richiede grande pazienza.

Come dicevano gli alchimisti dei loro complicati, frustranti esperimenti: «Nella tua pazienza è la tua AnimA». Come reggere altrimenti l’incomprensibile comportamento dell’altro, quella stranezza, quella lentezza?

Mani, Amore, Coppia, Insieme, Dita, Persone, Umano

Il fisico atomico Edward Teller imparò a parlare solo dopo i tre anni, tanto che si pensava fosse ritardato. «Poi, un giorno, Edward incominciò a parlare, con frasi complete, non singole parole, come se si fosse risparmiato la fatica in attesa di avere qualcosa da dire».

Il codice dell’AnimA James Hillman

I nervi

Malattia Espressione dell’AnimA
 
I nervi sono i nostri «cablaggi» personali che permettono di collegare il nostro computer centrale (il cervello) alle nostre periferiche (organi, muscoli, cinque sensi, eccetera). Per il sistema nervoso centrale, sono di due tipi: sensitivi e motori.
Pugno, Forza, Rabbia, Lacrima, Brezza, Rotto, Distrutto
 
I nervi sensitivi sono quelli che trasmettono al cervello o al midollo spinale le informazioni recepite. I nervi motori sono quelli che trasmettono gli ordini del cervello o del midollo spinale alla zona del corpo interessata Le malattie dei nervi.
 
Le malattie dei nervi rivelano la nostra difficoltà a far passare pensieri, desideri o voglie nel contesto reale. La trasmissione «si allenta» e i comandi non funzionano più. Cos’è che non voglio oppure ho paura di fare? Cosa mi paralizza? Sono domande che scaturiscono dalle sofferenze o dai blocchi del sistema nervoso.
Ritratto, Grim, Ragazza, Blu, Scuro, Album, TristezzaUn caso tipico è quello della sciatica paralizzante che «blocca» completamente il nervo sciatico e in tal modo ci impedisce di camminare, di spostarci e addirittura di stare in piedi (vedi gambe).
A seconda del lato colpito, cosa accade nella nostra vita di relazione?
Qual è la persona verso la quale non vogliamo più andare, con la quale non vogliamo più avere relazioni come vengono intese oggi o, più semplicemente, non vogliamo più avere relazioni?
In tal senso la cruralgia è molto interessante, in quanto questa stretta del nervo crurale si manifesta tra l’altro negli uomini con dolori talvolta molto fastidiosi in uno dei testicoli.
Donna, Giovane, Pioggia, Stagno, Cambogia, Ragazza
 
Le stesse domande poste per la sciatica paralizzante possono dar luogo a risposte particolarmente «interessanti», anche se non sono obbligatoriamente benvenute o accettate.
In ogni caso possiamo vedere come la localizzazione del nervo ci informi con precisione in merito al motivo dell’«incapacità» ricercata. Sarà quindi sufficiente fare riferimento alla parte del corpo in questione per poter individuare il legame tra i due.
(Michel Odoul)
Piante Officinali
 
https://www.successclubprofessional.com/prodotto/klamin-gocce/
https://www.successclubprofessional.com/prodotto/sedavin/
https://www.successclubprofessional.com/prodotto/serenvin/

Il sistema nervoso

Malattia Espressione dell’AnimA

Il sistema nervoso può essere considerato come il «terziario» del nostro corpo ed è il centro di comando e di controllo delle informazioni. Centralizza, immagazzina, restituisce e fa circolare i dati innati o acquisiti dall’individuo, permettendogli di esistere e di evolvere nel suo ambiente.

È evidente per ciascuno di noi che il ruolo del sistema nervoso è essenziale e che interviene in tutte le attività del nostro organismo.

Neuroni, Cervello, Neuroscienze, Rete

È suddiviso in due sottosistemi che sono il sistema nervoso centrale e il sistema nervoso autonomo, definito anche sistema neurovegetativo.

A livello organico è composto dal cervello, dal midollo spinale e dai nervi (periferici, simpatici e parasimpatici).

Il sistema nervoso centrale

Il sistema nervoso centrale controlla il pensiero, i movimenti consapevoli e tutte le sensazioni. È composto dall’encefalo, dal midollo spinale e dai nervi periferici. Qualsiasi pensiero conscio, qualsiasi decisione e azione volontaria passano dal sistema nervoso centrale.

Le malattie del sistema nervoso centrale

Nervi, Cellule, Seppia Dendriti, Eccitazione, Cervello
 
 
Gli squilibri del sistema nervoso sono il segno delle nostre difficoltà a controllare consciamente e intellettualmente la nostra vita e le emozioni vissute .
 
Durezza, eccesso di lavoro, tendenza a vivere tutto e a risolvere le cose con il pensiero e non con i sentimenti, si manifesteranno con squilibri, malattie o tensioni del sistema nervoso centrale.
 
 
L'immagine può contenere: testo
 
 
Anche la più grave epilessia, con i suoi momenti detti di «processo automatico», rappresenta una separazione dal sistema nervoso centrale a vantaggio del sistema autonomo.
 
(Michel Odoul)

Risveglio (parte 3°)

La pura sincronicità.

Se il primo stadio dell’illuminazione consiste nel riconoscere a posteriori che ogni ostacolo è stato un’opportunità e se nel secondo stadio possiamo averne la consapevolezza già nel momento in cui viviamo l’esperienza, ti domanderai forse in che cosa consisterà mai il terzo.

Testa, Icone, La Sincronicità, Umano, Maschio

Per chi non riesce a vedere nulla oltre la propria forma è difficile comprenderlo: quest’ultimo e supremo stadio di illuminazione ci consente di fruire del pensiero allo stato puro.

Ci offre la possibilità di esperire il pensiero senza le cosiddette cause materiali intermedie: è la sincronicità, che si fonda sul presupposto che noi siamo pensiero e che i pensieri risiedono sia dentro sia fuori di noi.

Autunno, Strada, Lane, Caduta, Foresta, Alberi, Boschi

In questo stadio del processo di illuminazione possiamo vedere gli ostacoli che si profilano all’orizzonte semplicemente come «fatti», sui quali abbiamo potere di scelta. In questa fase non abbiamo bisogno di creare o di farci coinvolgere da esperienze spiacevoli o da difficoltà, per apprendere.

L’ostacolo, di valenza negativa, viene sostituito dal termine più neutrale di «evento».

A questo punto del mio sviluppo, penso che non starei più malissimo per sperimentare il mio Io nel pensiero come ho fatto durante la maratona in Grecia. Posso entrare in contatto con quella forza (o essenza, o Io consapevole o Sè) mediante il pensiero, se decido di farlo.

Immagine correlata
Posso conoscere questo lato di me stesso senza dover superare un ostacolo o una particolare situazione. Sì, in questo terzo stadio il fiore di loto può germogliare nel pensiero senza aver bisogno di essere creato dal fango.

La parte divina di noi stessi che ho chiamato pensiero e Dio è una forza dell’universo su cui possiamo sintonizzarci se ci crediamo e se lo vogliamo. Nello stadio più puro della sincronicità abbiamo la scelta tra l’esperire il pensiero nella forma o nel puro pensiero.

Caduta, Autunno, Red, Stagione, Boschi, Natura, Foglie

Avvertiamo intuitivamente che agire o continuare ad agire in un certo modo finirà per creare un certo evento. L’intuizione ci dice che ci stiamo avviando verso una determinata situazione e sappiamo che sta a noi scegliere se abbiamo o meno bisogno di ripercorrere quella strada.

Nella pura sincronicità possiamo evitare di vivere l’esperienza nella forma, limitandoci a farlo nel pensiero; la viviamo e superiamo nel pensiero invece di doverla sperimentare concretamente per trarne un certo insegnamento riconsiderandola in un tempo successivo o nel momento stesso in cui la abbiamo.

Risultati immagini per sincronicità
Quando permettiamo al pensiero di fluire in sincronia, senza resistenza o rimozione, come parte della perfezione, esso scorre attraverso di noi e si dilegua naturalmente, senza bisogno di manifestarsi esternamente.

Recentemente io e mia moglie stavamo valutando l’acquisto di una nuova casa, allora in costruzione. Ci piaceva ogni particolare e pensavamo di firmare il contratto.

Autunno, Panorama, Natura, D'Oro, Settembre, Fiume

Poi entrambi intuimmo che se l’avessimo comprata saremmo andati incontro a dispiaceri.

Abbiamo imparato a fidarci di questi segnali interiori, e dunque abbiamo deciso, semplicemente sulla base di quest’intuizione, di non prenderla.

In passato, nella nostra vita insieme, abbiamo preso decisioni che ci sono costate care; allora almeno eravamo al secondo stadio, sapevamo che potevamo imparare dall’ esperienza. Il frutto insperato di quegli ostacoli è stato di insegnarci a credere nelle nostre intuizioni, evitandoci per il futuro esperienze negative.

Galaxy, Star, Infinito, Cosmo, Buio, Costellazione

Questo terzo stadio di illuminazione, nel quale io e mia moglie possiamo prefigurare nel pensiero un fatto imminente e scegliere se viverlo o no, si palesa regolarmente quando siamo in disaccordo.

Possiamo entrambi prevedere il verificarsi di certi avvenimenti, e siamo pronti a guardare avanti e a vivere, nel pensiero, le conseguenze derivanti dall’agire in un determinato modo.

Possiamo evitare molte sofferenze entrando in contatto con l’ostacolo nel pensiero e perciò eliminando il bisogno di tradurlo nel mondo nella forma.

Risultati immagini per sincronicità
Scrivere il copione della propria esistenza utilizzando il pensiero è uno stadio meraviglioso cui si può giungere. Allora, in contatto con la nostra interiorità, possiamo scrivere la sceneggiatura dell’Io esteriore con grande amore e positività.

Possiamo vivere quasi esclusivamente nella preziosa dimensione del pensiero senza forma, programmando per la forma tutto ciò che essa ha bisogno di sperimentare nel suo processo di autoattuazione.

Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo

Allo stesso tempo, avendo imparato dai traumi passati alcune dure lezioni, non abbiamo bisogno di continuare a ripetere le stesse esperienze. Nel primo stadio troviamo il dialogo di Krishnamurti con l’uomo che soffre per la perdita della moglie.

Vediamo ora qual è il seguito della conversazione:

Ci deve essere sofferenza fino a quando non vi sia comprensione delle vie dell’io; e queste vanno scoperte solo nell’esperienza di relazione.
«Ma la mia relazione è finita.»

Risultati immagini per sincronicità

L’esperienza di relazione non ha termine. Può finire una particolare relazione: ma la modalità di relazione non può aver fine. Esistere significa essere in relazione, non vi è nulla che possa vivere in isolamento.

Anche se cerchiamo di isolarci attraverso una particolare relazione, tale isolamento ci porterà inevitabilmente dolore. Dolore è il processo di isolamento.

«Può la vita tornare mai a essere ciò che è stata?»

Può mai la gioia di ieri essere ripetuta oggi? Il desiderio di ripetizione sorge solo quando nell’oggi non c’è gioia; quando l’oggi è vuoto guardiamo al passato o al futuro.

Via Lattea, Stelle, Notte, Cielo, Panorama, Deserto

Con la facoltà del pensiero, abbiamo la possibilità di usare la mente per rendere gioioso il presente. La perdita di una particolare relazione è intollerabile quando non c’è relazione con l’Io.

Questa è la magia della sincronicità.

I traumi e gli ostacoli sono in realtà avvenimenti che ci permettono di capire, di conoscere l’Io. I pensieri incontrano i pensieri e sei tu a decidere se trasferirli o meno nella dimensione della forma.

Ragazza, Teddy Bear, Coccole, Carino, Kids, Giovani

A mano a mano che entri in sintonia con la forza stupefacente della mente, fidando in te stesso in quanto fonte dei pensieri, il mistero comincia, lentamente ma sicuramente, a diradarsi e la cosa ti pare sempre più ragionevole.

Avvenimenti che potevano sembrare incomprensibili ora diventano solamente pensieri che incontrano altri pensieri in un universo che è tutto pensiero che vibra.

Fantasia, Grotta, Mistico, Rock, Stone

Mentre in passato dicevi: «Proprio non riesco a capacitarmi della straordinaria concatenazione di coincidenze che ha portato a questo avvenimento»,
ora dirai:

«Mi fido» della mia AnimA come manifestazione della mia Vita.

(Wayne W. modificato by Francesco Ciani)

Contrazione muscolare nelle spalle

Malattia Espressione dell’AnimA

La contrazione dei muscoli sia nelle spalle che nella parte superiore della schiena è in stretto rapporto con i problemi di sovraccarico nella zona delle vertebre lombari.
 
Persona, Donna, Giovane, Bello, Spalla, Pelle, Indietro
 
Tutto ciò che carichiamo ( o lasciamo che altri carichino) sulle nostre spalle, finisce infatti col far pressione sul bacino.

A causare i dolori sia della schiena che delle spalle non sono affatto i pesi, che portiamo consapevolmente e volentieri,

ma gli obblighi che inconsapevolmente e senza ammetterlo ci vengono imposti.
Immagine correlata
Se accettiamo una responsabilità, siamo anche in grado di sopportarla.

Se decidiamo consapevolmente di caricarci sulle spalle un peso sia reale che simbolico, non abbiamo problemi nel trasportarlo, anche se è obiettivamente pesante.
 
Pizzo, Abbigliamento, Donna, Spalla, Nozze, Abito Da
 
Ma le cose di cui non vogliamo assumerci la responsabilità e non vogliamo accettare, diventano rapidamente insopportabili. Chi, per scelta, si è sobbarcato per molto tempo e con consapevolezza una responsabilità o un peso, ha spalle forti e muscoli allenati.
 
Chi al contrario è inconsapevolmente riluttante, porta il proprio fardello con maggiore difficoltà, ha muscoli tesi e spalle doloranti perché sottoposte a un evidente logoramento.

Libertà, Viaggio, Escursioni A Piedi, Insieme, Amici

 
Il compito consiste nel renderci conto del sovraccarico che grava su di noi, nel confrontarci con ciò che abbiamo dovuto prendere su di noi sia in modo consapevole che inconsapevole, e con ciò che ci schiaccia e ci opprime.
 
Solo allora diventa possibile decidere consapevolmente se sia necessario continuare a portare quel peso o se sia opportuno liberarcene, poiché è diventato insopportabile e ci fa vivere malamente.

Ci si può liberare solo di ciò che si conosce veramente.

Immagine correlata
Le braccia :

Le braccia sono divise in due parti dall’articolazione del gomito, che separa il braccio vero e proprio dall’avambraccio. Il braccio simboleggia la forza è la potenza e costituisce la nostra armata (75) personale.
 
I bambini indicano il loro bicipite, cioè il muscolo flessore del braccio superiore, quando vogliono dimostrare la loro forza per imporsi sugli altri.
 
Femminile, Ragazza, Signora, Sexy, Bellezza, Sessuale
 
L’avambraccio ci permette di agire, poiché in esso sono presenti tutti i muscoli preposti al movimento delle mani.
 
Ai gomiti, come articolazioni-cerniera, compete ogni possibilità di movimento: essi consentono di avvicinare e prendere ciò che desideriamo. Avere le braccia lunghe significa in tedesco avere molta influenza sugli altri.

Gli arti superiori inoltre riflettono la nostra capacità di resistenza.

Coppia, Innamorato, Supporto Mano Mano, Spiaggia, Mare
 
Le braccia esprimono quindi la nostra forza, la nostra flessibilità e la nostra mobilità in rapporto al mondo, rivelando il modo, in cui noi prendiamo in mano la nostra vita e affrontiamo gli altri.
 
I rapporti umani sono condizionati dalle braccia, che sono veri e propri tentacoli che muoviamo verso il mondo e i suoi abitanti. Le braccia sane sono proporzionate al corpo e sono tanto agili quanto forti, affidabili e mobili, energiche e dolci.
Risultati immagini per contrazione muscolare spalla
Possono colpire con violenza e abbracciare affettuosamente, possono tener stretto o tenere a distanza, essere generose e reggere una situazione in modo decisivo:
 
possono tendersi per prestare aiuto, laddove occorra, e possono lasciar morire di fame. Chi non è preso sul serio, viene preso tra le braccia e in tal modo rimandato all’infanzia.
 
Tramonto, Bacio, Coppia, Amore, Romanticismo, Romantico
 
Se le braccia non corrispondono a questo ideale, ci rivelano molte cose sulla personalità della persona.
 
Le braccia pesanti e muscolose danno un’immagine di forza e di potenza, però appaiono anche gravi e niente affatto agili; possono mancare di delicatezza e talvolta anche di tatto.
Risultati immagini per imporsi sugli altri
Creano sugli altri un’impressione di massiccia rigidità e specialmente quando la persona cammina, penzolano lungo i fianchi in modo triste e un po’ sinistro.
 
I possessori danno l’impressione di non trovarsi a loro agio con le loro potenti braccia, che se hanno compiuto qualche sforzo, si gonfiano in modo impressionante. I muscoli di chi pratica il body-building rientrano in questo discorso.
 

Risultati immagini per cordialità
Le braccia deboli e poco sviluppate costituiscono il polo opposto

esprimono infatti l’incapacità di abbracciare la vita e di prenderne possesso. A causa della loro impotenza, riescono malamente a tener fermo quello di cui hanno bisogno, a trattenere quello che per loro è importante e a tenere a distanza quello che non sopportano.
 
Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo
 
Spesso a tutto ciò si aggiungono le mani fredde, che dimostrano quanto privo di calore e di cordialità sia il rapporto di questi soggetti con il mondo.
 
Le braccia sottili e robuste, che ricordano le zampette di un ragno, sono tipiche di esseri energici, talvolta addirittura molesti, e sono strettamente connesse alla problematica del trattenere. In loro c’è una tendenza alla rigidità e una carente flessibilità.
 
Assomigliano a tenaglie, che tendono ad afferrare o addirittura a torcere. I movimenti dolci e teneri sono loro assolutamente sconosciuti.
Mal Di Schiena, Massaggio, Dolore, Stress, Mano, Spalla
 
Le braccia grosse ma deboli appaiono agli occhi degli altri goffe e addirittura inette. Sono pigre e rivelano poca gioia di vivere e scarsa mobilità:
 
il carico che devono sostenere, aggravato dal fardello della vita, è per loro troppo pesante. Si muovono solo a fatica e mancano, oltre che di dinamismo e di energia, anche di agilità.
 
Fisioterapia, Massaggio, Indietro, Relax, Mani, Pelle
 
(75) Armee significa in tedesco esercito, Arm braccio: le due parole sono formate dallo stesso suffisso Arm (N. d. T.).

Domande

1. Cosa grava su di me e cosa mi opprime? Cosa mi tormenta?
2. Che cosa ho caricato su di me silenziosamente ma di malavoglia?
3. Che cosa per protesta?
3. Quali doveri e quali responsabilità incombono su di me?
4. Cosa voglio portare?
5. Cosa devo sopportare? Cosa non vorrei più (sop)portare?
(Dott. Rudiger Dahlke)

https://www.successclubprofessional.com/prodotto/flexsol-crema/

Distacco

Perché forse resisti all’idea del distacco

Distacco significa aver fiducia che l’universo provveda a noi mentre percorriamo la strada dell’illuminazione (che è dentro di noi), il fuori è solamente una estensione creata dalla Mente.

Non siamo stati abituati a prendere così seriamente un principio metafisico. Ci è stato insegnato di cercare di ottenere il più possibile, di tenercelo stretto prima che qualcuno ce lo porti via, e di darci da fare continuamente per avere di più. Esamina te stesso, e domandati se vuoi che la tua vita interiore sia controllata da persone, cose o eventi esteriori.

Valigia, Ragazza, Lasciando, Bambino, Persona, Felice

Prova a immaginare come sarebbe autodeterminare la tua vita interiore.

Ci impegniamo molto nel nostro lavoro, cercando di dare la scalata al successo, neghiamo noi stessi per la maggior parte degli anni della nostra maturità e speriamo in una ricompensa nel futuro. Crediamo che soffrire in una certa posizione sia nostro dovere. Durante la scuola non abbiamo mai seguito un corso di metafisica applicata.

Donna, Biondo, Ritratto, Ragazza, Colore, Abito

La nostra esperienza educativa si impernia su conoscenze più che su esperienze. Ti consiglio di esaminare attentamente l’idea che hai del successo. Equivale veramente a ricchezza, proprietà, profitti? Forse vuoi abbandonare alcune delle tue opinioni più radicate e fare del distacco una filosofia di vita operativa.

Molti concludono che distacco significhi non avere nulla e di conseguenza dover sacrificare tutto ciò hanno conquistato in anni di duro lavoro; in breve rinunciare alla bella vita. Ma distacco significa liberarsi dall’aver bisogno di attaccamenti; non significa sacrificio.

Donna, Ragazza, Capelli Biondi, Donna Bionda

Il successo come processo interiore non può essere misurato sulla base delle cose che abbiamo accumulato.

Quando ti affidi a criteri esteriori per misurare il tuo valore interiore è impossibile che ti senta distaccato. Ma puoi incorporare il principio del distacco nella tua vita e continuare a godere di tutta l’abbondanza che vuoi.
L’idea del distacco dalle persone che ami può disturbarti.

Forse ti sembra che promuova un atteggiamento di indifferenza e di disamore.

Pensione, Cuore, Ascolta, Sopra, Amore, Off, Fine

Ma il distacco applicato ai rapporti affettivi significa esattamente l’opposto. Significa amare gli altri profondamente e incondizionatamente per come sono, senza esprimere giudizi quando scelgono di essere ciò che vogliono essere.

Con i figli distacco non significa permettere loro di seguire gli istinti e ignorare le responsabilità. I figli sono più felici quando hanno imparato ad accettare il rispetto per gli altri e la responsabilità.

Mani, Amicizia, Amici, Bambini, Divertimento, Felicità

Ma li imparano dal comportamento degli adulti che agiscono in quel modo.

Un atteggiamento di distacco impedirà ai bambini di manipolare i genitori facendoli diventare emotivamente schiavi del loro comportamento. L’attaccamento, non il distacco, ti metterà nella posizione di vittima e contribuirà alla rovina dei tuoi rapporti affettivi.

Margherita, Cuore, Fiori, Cuore Di Fiore, Primavera

Forse pensi al distacco come a un’assenza di convinzioni e di scopi e ti sembra che nella vita sia necessario coinvolgimento emotivo e anche una certa aggressività per sopravvivere. In risposta a questo equivoco dico che, in base alla mia esperienza, chi ha successo è chi sa scorrere con la vita invece di combatterla.

Sono persone che hanno la pace nell’anima, non il tormento.

Fluire invece di lottare è un metodo provato per evitare un’esistenza stressante nella quale si è continuamente impegnati a combattere contro la corrente.

Cuore, Herzchen, Amore, Romanticismo, Fortuna

Se hai una forte resistenza al principio del distacco, se lo trovi difficile da comprendere, ti consiglio di abbracciare ciò che senti senza giudicare e con amore. Non cercare di costringerti a sentire ciò che in questo momento non provi.

Non sentirti giudicato da te stesso o da altri. L’amore incondizionato per te stesso ti porterà sempre nella direzione giusta per te. Sei incamminato sulla strada giusta. Credere per vedere!

(Dott. Wayne W.) parte 2 link sotto 🙂 

Distacco in pratica

L’arte di Vivere

Ma qual è lo scopo delle lacrime? Sono necessarie! Sono un linguaggio dal significato profondissimo

Ci sono momenti in cui non si riesce a dire nulla, ma le lacrime possono farlo.

Occhio, Lacrima, Piangere, Tristezza, Dolore, Emozione

Puoi essere talmente felice che ti vengono le lacrime agli occhi

Le lacrime sono il simbolo di un’ esperienza travolgente: puoi essere talmente triste che le parole non possono contenere quella tristezza, le lacrime invece possono aiutare.

Ragazza, Donna, Tristezza, Ritratto, Mi Dispiace Per

E’ uno dei motivi per cui le donne impazziscono meno degli uomini, perché possono piangere e disperarsi, sfogarsi lanciando oggetti, possono concedersi un pizzico di follia tutti i giorni.

L’uomo continua ad accumulare, e infine un giorno esplode: tutto di botto!”

(Osho)

Rosa, Sfondo, Mi Scusi, Rosa Rossa, Chiedo Scusa

Le lacrime non solcano lentamente un viso affranto dal dramma o di un peso sul cuore..uscendo portano con se anche la causa del loro dolore …

(Francesco Ciani)

L’Arte di Vivere

Non offrire resistenza alla vita è vivere in uno stato di grazia, che è facile e leggero

Questo stato non dipende più dal fatto che le cose siano o non siano in un certo modo, che vadano bene oppure no.

Bolla Di Sapone, Cristalli, Eiskristalle, Congelare

Sembra quasi paradossale che quando la vostra dipendenza interiore dalla forma si è dissolta, da tutti i modelli e programmi, dalle condizioni generali della vostra vita, le forme esterne, di come viene recepito l’univeros tendono a migliorare incredibilmente.

Cose, persone oppure condizioni delle quali pensavate di aver bisogno per essere felici, ora vi arrivano senza nessuno sforzo e senza nessuna lotta da parte vostra, e voi siete liberi di apprezzarle e di goderle fino a che durano.

Bambino, Bolle Di Sapone, Divertimento, Bambini

Naturalmente, tutte queste cose scompariranno comunque:

i cicli cominceranno e finiranno, ma non vi sarà più paura di perdere, perché la dipendenza è scomparsa. E la vita fluirà facilmente.

La felicità che ha origine da cause secondarie, non è mai molto profonda. È solamente un pallido riflesso della gioia dell’Essere, della pace vibrante che trovate in voi, quando entrate in uno stato di non resistenza.

Bolle Di Sapone, Bolle, Divertimento, Colori

L’Essere vi porta oltre la polarità degli opposti della mente liberandovi dalla dipendenza della forma

Anche se ogni cosa dovesse distruggersi e se tutto dovesse crollare intorno a voi, sentireste comunque interiormente un profondo senso di pace.

Può darsi che non sarete felici ma sarete in pace.

(Wayne modificato by Francesco Ciani )