Il tronco

È la parte centrale del corpo, a cui sono «attaccati» gli arti che gli consentono di spostarsi e di agire. È anche la parte del corpo in cui si trovano tutti gli organi che assicurano «l’intendenza».

Rappresenta la dimora dell’individuo ed è lì che sono riuniti tutti gli organi «funzionali», dal momento che l’organo «decisionale» è posto al di fuori del tronco. Costituisce l’asse del corpo, la motrice centrale che produce e distribuisce l’energia.

Nel tronco si produce l’alchimia umana.

Risultati immagini per massaggio schiena

Come il tronco dell’albero, è la parte più imponente, ma la meno mobile e flessibile. Contiene quindi tutti gli organi funzionali e la colonna vertebrale, mediante i quali si esprime e permette alle eventuali tensioni di manifestarsi. Menzioneremo il ruolo di ciascuno di questi organi e, facendolo, tenteremo di collegarlo alla sua rappresentazione psicologica.

A che cosa servono i diversi organi?

La definizione del termine organo che troviamo nel dizionario Petit Larousse è: «parte di un corpo vivente che adempie a una funzione utile alla vita».
Il corpo umano possiede un certo numero di organi che gli permettono di funzionare, di vivere, che assicurano ciò che amo definire (senza alcuna connotazione peggiorativa) «l’intendenza».

Immagine correlata

Tutti questi organi hanno una funzione ben definita e si integrano in un insieme, una catena di cui costituiscono le maglie. Sono raggruppati in sistemi tutt’intorno alla funzione globale che contribuiscono a portare a termine. Esiste il sistema digestivo, il sistema respiratorio, il sistema urinario, il sistema circolatorio, il sistema nervoso e il sistema riproduttivo.

Analizzeremo innanzitutto ogni sistema nel contesto del suo ruolo, poi esporremo dettagliatamente ogni organo, non in un’ottica medica perché non è questo il nostro scopo, ma semplicemente per indicare la funzione adempiuta da ciascuno di essi e per presentare il significato delle malattie che li riguardano.

Infografica, Business, Salute, Blog, Fitness, Popcorn

Per meglio comprendere ogni organo, sarà tuttavia necessario fare riferimento alla sua rappresentazione energetica, al suo meridiano e al Principio al quale quest’ultimo appartiene. In questo modo potremo sempre collegare l’organo al suo ambiente psicoenergetico.

Il sistema digestivo

Il sistema digestivo è quello che ci permette di digerire gli alimenti solidi e liquidi che consumiamo e possiamo così assimilare il nutrimento materiale che ci offre la terra e che la gastronomia elabora per il piacere del nostro palato.

Risultati immagini per stomaco massaggio

Questi alimenti vengono trasformati grazie a un’alchimia estremamente elaborata che li rende utilizzabili, accettabili per il nostro organismo, diventando uno degli elementi essenziali del nostro carburante finale. Il sistema digestivo è quello che coinvolge un maggior numero di organi. Questo ci lascia intuire fino a che punto quest’alchimia è sofisticata e che si spiega grazie al fatto che gli alimenti «solidi» costituiscono una forma di energia «pe sante»,

Immagine correlata

densa, complessa da trasformare e che proprio per questo necessita di elaborati e molteplici livelli di trasformazione. Per questo, prima di poter «passare» nel sangue, le sostanze nutritive transitano in un certo numero di ricettacoli e ricevono un certo numero di additivi (il nostro stomaco giunge persino a produrre acido cloridrico) che le dissolvono e le riconducono ad assumere la loro forma.

più semplice. Il sistema digestivo si compone di bocca, esofago, stomaco, fegato, cistifellea, milza, pancreas, intestino tenue e intestino crasso. Poiché la bocca ha un ruolo e un significato molto particolari, tornerò su questo argomento più avanti.

Le malattie del sistema digestivo

Risultati immagini per stomaco massaggio

I problemi del sistema digestivo ci parleranno della nostra difficoltà ad inghiottire, digerire, assimilare ciò che avviene nella nostra vita. «Non ho potuto mandar giù quello che mi ha detto» oppure «non ho ancora digerito quello che hai fatto» oppure ancora «questa cosa mi è restata sullo stomaco» sono espressioni popolari molto calzanti.

A seconda dell’organo digestivo in questione, avremo una precisazione sulla tensione avvertita o la difficoltà a digerire l’esperienza. Lo vedremo più dettagliatamente con ciascuno di essi.

Lo stomaco

Veleno, Bottiglia, Medicina, Vecchio, Simbolo, Medico

Lo stomaco è l’organo che per primo riceve, attraverso l’esofago, gli alimenti grezzi che sono stati preparati grazie alla semplice masticazione avvenuta nella bocca. È quindi il primo ricettacolo del nutrimento materiale e ha l’incarico di portare a termine il grosso dell’opera svolgendo un po’ il ruolo di «betoniera».

Impasta e mescola, oltre a dissolvere grazie all’acido cloridrico, gli alimenti ingeriti, preparandoli in tal modo al processo dell’assimilazione. Pertanto lo stomaco presiede al compito direttamente «materiale» della digestione, mette realmente «le mani in pasta» e deve occuparsi della materia alimentare e padroneggiarla.

Le malattie dello stomaco

Immagine correlata

Le malattie dello stomaco ci parlano della nostra difficoltà o delle tensioni che incontriamo nei confronti del nostro controllo o della nostra gestione del mondo materiale. Contrarietà finanziarie o professionali, scolastiche o giudiziarie sceglieranno di esprimersi in questo modo, se provocano in noi preoccupazioni reali o immaginarie.

Per la sua funzione di impastatura degli alimenti, lo stomaco che ci crea problemi può anche indicare che abbiamo la tendenza a ruminare, a rimuginare le cose e gli eventi in maniera eccessiva. L’acidità gastrica può allora dirci di arrestare questa ruminazione.

Amore, Coppia, Romanticismo, San Valentino

Citerò qui come esempio i numerosi casi di ulcera allo stomaco che sono spesso alla base delle contrarietà professionali e sono stati per lungo tempo la «malattia preferita» dagli uomini d’affari. Le cifre sono certo diminuite oggigiorno perché ora si sa come far tacere lo stomaco. I numerosi studenti che avvertono crampi o acidità di stomaco prima dell’esame sanno bene che questi sono un segno della loro inquietudine.

Acidità gastrica, ulcere o tumori sono manifestazioni la cui intensità è progressiva e che esprimono la difficoltà di digerire i colpi che la vita ci riserva o le situazioni che non ci soddisfano. Il vomito è il segnale supplementare del rigetto puro e semplice, del rifiuto.

(Michel Odoul)

Le lombaggini

Le lombaggini sono dolori o tensioni avvertite nella parte bassa della schiena, a livello delle vertebre lombari.

 

Backpain, Mal Di Schiena, Indietro, Dolore, Dorso

Le lombari sono cinque e corrispondono ai cinque Principi e ai cinque piani basilari della vita di ciascun individuo, ossia:

• la coppia
• la famiglia
• il lavoro
• la casa
• il Paese

Quando attraversiamo un periodo difficile della nostra vita o abbiamo difficoltà ad accettare o ad integrare i cambiamenti che si manifestano, le nostre vertebre lombari e le lombaggini esprimono il nostro timore inconsapevole o il nostro rifiuto per tali cambiamenti.

L'immagine può contenere: uccello

Ciò è dovuto sovente al fatto che questi cambiamenti sconvolgono le nostre abitudini o i nostri punti di riferimento e che questo è talvolta difficile da accettare senza generare «scatti di nervosismo».

Le lombaggini possono anche esprimere la nostra difficoltà ad accettare di mettere in discussione qualsiasi situazione, in particolar modo nei contesti familiari e professionali.

Libro, Vecchio, Nubi, Albero, Uccelli, Banca, Rush

Abbiamo difficoltà a mutare la nostra posizione, l’atteggiamento relazionale. Cambiare è comprendere l’esperienza, che si sta facendo, le abitudini della ripetizione ci rendono statici e non dinamici, la volontà di osservarsi comprendere, modellarci trovando la soluzione migliore, rende anche il corpo dinamico e libero da traumi o restrizioni mentali che persistono nei loro loop.

(Micheal Odoul modificato Ciani Francesco)

Radice di Bardana 

La radice di bardana è una forza della natura per rinvigorire il fegato, e ha una capacità di radicamento che nasce dal profondo della terra.

Bardana, Fiore, Frutta, Bush, Impianto, Vicino, Verde

Quando il fegato è invaso da virus come l’Epstein-Barr, l’herpes zoster, l’HHV-6 e il citomegalovirus o da batteri nocivi, vermi, funghi o altri agenti patogeni, perde il suo radicamento, la sua carica negativa, perché gli agenti patogeni operano a una carica positiva che lo prosciuga.

Cinquanta volte più efficace di altri tuberi e radici, la bardana ripristina i meccanismi di radicamento del fegato, che quindi si rafforza, ritrova la sua vitalità e riesce a espellere gli agenti patogeni.

Felt Gatti, Voluto Testa Cats, Fiore

Se trascurato, con il tempo il fegato perde la sua elasticità spugnosa, diventa duro e s’ispessisce: la compattezza della radice di bardana è proprio quel che ci vuole per ammorbidirlo. I composti fitochimici della bardana aiutano il fegato anche perché arrestano lo sviluppo di cisti e aderenze e riparano i tessuti cicatriziali dell’organo, inoltre hanno un’efficacia impareggiabile nella depurazione dei lobuli epatici.

La bardana ha anche la capacità di disintossicare il nucleo più denso del fegato e di rimuovere gli ormoni tossici provenienti da fonti esterne, come metalli, materiali plastici, diserbanti e fungicidi, dando in questo modo al fegato la possibilità di respirare.

Box Lunch, Bob, Laver, Bardana, Contorno

Le sostanze nutritive della radice di bardana comprendono quasi tutti gli oligoelementi e tracce di vitamine A, C, K e vitamine del gruppo B. Questa radice selvatica esercita anche uno straordinario effetto depurativo sul sistema linfatico e sul sangue, rafforzando i globuli bianchi e le cellule killer per mantenere in forze i linfonodi, in modo che possano svolgere il loro lavoro ed eliminare le cellule patogene e cancerose.

In più, gli enzimi della bardana sono estremamente attivi e operano in sinergia con i numerosi oligoelementi in essa presenti per disintossicare il corpo dai metalli pesanti.

MALATTIE
Se hai una delle seguenti malattie, prova a introdurre la radice di bardana nella tua vita.


Risultati immagini per depurazione bardana

Gotta, malattie al fegato, calcoli renali e/o biliari, linfomi (anche non Hodgkin), infezioni croniche, cancro al seno, ai polmoni, alla tiroide, al fegato, pleurite, lupus, sindrome da stanchezza cronica, fibromialgia, sclerosi multipla, emicrania, malattie delle gengive, acne, epatite C, affaticamento surrenale, diabete, borsite, celiachia, tutte le malattie e i disturbi autoimmuni, eczema, psoriasi, infezioni ai reni, malattia di Lyme, vermi, infezioni da lieviti.

SINTOMI
Se hai uno dei seguenti sintomi, prova a introdurre la radice di bardana nella tua vita.

Cibo, Cucina, Ristorante, Italiano, Cucina Italiana

Tessuti cicatriziali, lesioni e/o aderenze nel fegato, cisti epatiche, fegato stagnante e/o pigro, spasmi alla cistifellea, allergie alimentari, appendicite, mal di testa, dolori allo stomaco, gonfiore, costipazione, mal di schiena, crampi addominali, distensione addominale, invecchiamento accelerato, squilibri glicemici, carenza di minerali (anche di oligoelementi), lesioni alla guaina mielinica, intolleranze alimentari, sensazione di tremolio o vibrazioni nel corpo, intossicazione del sangue, sensibilità alle sostanze chimiche, disturbi della digestione, milza ingrossata, infiammazioni, nevralgie, lesioni alla cartilagine.

SUPPORTO EMOTIVO
Torta, Dessert, Dolce, Suites, Cibo

Se vuoi depurare il corpo, la mente, l’AnimA e anche lo spazio intorno a te dai fantasmi di esperienze passate, porta la bardana nella tua vita per una profonda depurazione emotiva.

INSEGNAMENTO SPIRITUALE
Se passando sfiori una pianta di bardana che è andata a seme, poco dopo probabilmente scoprirai di avere teste spinose della pianta attaccate alle calze, ai pantaloni, ai lacci delle scarpe, alla maglia, ai capelli … a tutto ciò a cui possono attaccarsi.

Agrimony, Bardana, Bloom, Erbaccia, Astrovye, Barb

Le teste di bardana ti restano addosso per tutto il viaggio finché arrivi a destinazione. Questo è il metodo che la bardana utilizza per preparare il futuro: lancia i semi a chiunque le passi accanto in modo che vengano trasportati in lungo e in largo e facciano nascere nuove piante.

La bardana c’insegna a spargere semi di speranza a ogni incontro e a riconoscere i messaggi che gli altri ci lanciano per invitarci a diffonderli. Quali semi possiamo affidare alle persone che amiamo e alle nostre conoscenze affinché un giorno li piantino per le vie del mondo mentre percorrono le strade della vita? E quali semi ci sono stati affidati con il compito di spargerli?

SUGGERIMENTI
Hiv, Aids, Png 1-2, Studio Del Corpo Umano, Panoramica

Dopo un massaggio, bevi una tisana di radice di bardana o prepara una zuppa con radice di bardana per cena per favorire il drenaggio linfatico.
Prova a unire il succo di radice di bardana al tuo centrifugato di verdure. Ha un gusto dolce e terroso che si sposa bene con altri sapori e, se lo bevi appena estratto, i minerali entrano direttamente nell’organismo.

Succo Di Carota, Succo, Carote, Succo Di Verdura

Se ti piace sgranocchiare le carote, prepara la radice di bardana allo stesso modo: pelala e poi tagliala a bastoncini da mangiare come spuntino. Grazie alle proprietà antimicrobiche e alla sua natura fibrosa, aiuta a pulire i denti, libera la bocca dai batteri nocivi e previene le malattie delle gengive.

Offri una tisana di radice di bardana a un amico che ha bisogno di depurarsi emotivamente o fisicamente.

ZUPPA DI BARDANA
Per due/quattro porzioni


Immagine correlata

Questa zuppa è perfetta da consumare nei pomeriggi di riposo o anche di primo mattino. È calda, leggera e semplice da preparare. È come un abbraccio per tutto il corpo. Preparane una grossa quantità all’inizio della settimana e consumala ogni giorno.

Puoi berla in una tazza o in una scodella: gustala come un dono per il Corpo e l’AnimA.
2 tazze di radice di bardana a fette
2 tazze di carote a fette
2 tazze di funghi a fette
2 tazze di pak choi (cavolo cinese) a fette
1 cipolla bionda a cubetti
1 cucchiaino di aglio tritato
1 cucchiaio di zenzero grattugiato
½ cucchiaino di sale marino

Metti tutti gli ingredienti in una grossa pentola, ricoprili d’acqua e porta a bollore. Riduci la fiamma e lascia sobbollire per 30/40 minuti, finché gli ortaggi risultano teneri.

by (Anthony William cibi che ti cambiano la vita)

Zenzero

In questo nostro mondo viviamo sull’onda delle reazioni.

 
Cominciamo la giornata con degli obiettivi in mente e, prima ancora di rendercene conto, una telefonata ci avvisa di una piccola urgenza, un elettrodomestico si rompe o un cliente ci chiama perché ha una richiesta immediata.
 
Ginger, Rimedi Naturali, Tubero, Spezia, Tagliente
 
All’improvviso entriamo in modalità di emergenza e magari non ne usciamo per il resto della giornata, perché nel momento in cui un problema si risolve ne arriva subito un altro.
 
Tutto il giorno, tutti i giorni, dobbiamo spegnere incendi grandi e piccoli. La reattività è necessaria per sopravvivere nell’era dell’Accelerazione; allo stesso tempo, però, se non abbiamo un attimo di tregua diventiamo iperreattivi, come quando c’è traffico e tu sei già in ritardo per andare a prendere tuo figlio agli allenamenti di calcio e, senza nemmeno pensarci, ti metti a suonare il clacson a quello davanti a te che si è fermato con il giallo.
 
Ginger, Ingber, Immerwurzel, Root, Tagliente, Spezia
 
Lo zenzero è una delle risorse più importanti per darci un attimo di tregua. Se hai corso dalla mattina alla sera, al termine della giornata, quando finalmente inizi a staccare la spina emotivamente e mentalmente, il corpo fisico spesso rimane in uno stato reattivo, sovreccitato, spasmodico.
 
È così che possono svilupparsi malattie legate allo stress, come affaticamento surrenale, reflusso gastrico, apnea notturna, vescica spastica, insonnia, problemi come la gastrite e gli spasmi al colon, nonché dolori muscolari cronici.

Lo zenzero è l’antispasmodico per eccellenza:

Ginger, Polvere, Cucina, Ingredienti, Fragrante
 
nei momenti di tensione, una tisana allo zenzero può calmare lo stomaco scombussolato e sciogliere ovunque la tensione per dodici ore. Non è un tonico per i nervi bensì per gli organi e i muscoli, e dice al corpo che è il momento di lasciarsi andare, che tutto è sotto controllo.

Se i muscoli della gola sono contratti perché hai urlato o parlato troppo, o perché trattieni qualcosa che vorresti dire ma che reprimi dentro di te, lo zenzero è straordinario per rilassare questa parte del corpo. Aiuta anche ad alleviare i mal di testa di origine tensiva e a far defluire dai tessuti l’acido lattico in eccesso, portandolo nel sangue per poi espellerlo dal corpo.
 
Ginger, Tè Allo Zenzero, Bevanda Calda, Drink
 
L’acido lattico, infatti, non viene rilasciato solo per l’attività fisica ma anche per lo stress; se stai seduto tutto il giorno alla scrivania pompando acido lattico nei muscoli, questa sostanza deve trovare una via d’uscita.
 
Le proprietà antispasmodiche dello zenzero derivano da oltre sessanta oligoelementi, oltre trenta aminoacidi (molti dei quali non ancora scoperti) e più di cinquecento enzimi e coenzimi che lavorano in sinergia per calmare la reattività.
 
Tè, Ora Del Tè, Persona, Estate, Tea Party, Tè Freddo
 
Ed essendo antivirale, antibatterico e antiparassitario, lo zenzero merita ogni riconoscimento per la sua capacità di rafforzare le difese immunitarie. Lo zenzero è ottimo anche per supportare lo stress, ricostruire il DNA, aumentare la produzione di vitamina B12 e molto altro. Passeranno cent’anni prima che si scoprano tutte le sue potenzialità.
 
MALATTIE
Tè, Limone, Bevande, Limonata, Still Life, Teiera
 
Se hai una delle seguenti malattie, prova a introdurre lo zenzero nella tua vita.
Pancreatite, calcoli biliari, affaticamento surrenale, spasmi al colon, apnea notturna, spasmi alla cistifellea, insonnia, laringite, raffreddore, influenza, ernia iatale, virus di Epstein-Barr/mononucleosi, emicrania, sindrome da proliferazione batterica nell’intestino tenue, malattie della tiroide, malattia infiammatoria pelvica, HHV-6, eczema, psoriasi, ansia, SLA, fascite plantare, sindrome di Raynaud, esposizione alle radiazioni, tutti i tipi di cancro (specialmente alla tiroide e al pancreas), celiachia, sinusite cronica, infezioni all’orecchio, micosi, papilloma virus, insonnia, linfedema, lupus, artrite reumatoide, artrite psoriasica, herpes zoster.
 
SINTOMI

Visualizza immagine di origine
 

Se hai uno dei seguenti sintomi, prova a introdurre lo zenzero nella tua vita.

Spasmi, crampi o dolori muscolari, cisti, rigidità muscolare, disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare, ansia, gastrite, gonfiore, crampi, dolori o disturbi allo stomaco, afta, reflusso gastrico, mal di testa, spasmi alla cistifellea, dolore pelvico, mal di schiena, capogiri, stordimento, problemi ai seni nasali, congestione (in particolare al petto e ai seni nasali), tosse, frequente bisogno di urinare, incontinenza, ritenzione idrica, accumulo di peso, allergie alimentari, anomalie negli esiti del Pap test, carenza di minerali, intolleranze alimentari, eruttazione, diarrea, confusione mentale, nausea cronica, spasmi al colon, disturbi della digestione, colesterolo alto, disturbi del sonno, spossatezza.
 
SUPPORTO EMOTIVO
 
Frutta Disidratata, Zenzero, Frutta, Nutrizione
 
Lo zenzero è ideale per chi si sente costretto a trattenersi dal dire ciò che vorrebbe. Quando il silenzio è forzato, ci sono circostanze in cui è giusto parlare comunque, mentre in altre hai l’impressione che dire la tua opinione, per quanto valida, non farebbe che peggiorare le cose.
 
Lo zenzero è l’ideale per quest’ultimo caso. Siccome trattenere i tuoi veri sentimenti può darti un senso di soffocamento – e anche causare spasmi muscolari – è molto importante rilasciare tutta la tensione, e lo zenzero svolge questo lavoro in modo splendido.
 
INSEGNAMENTO Spirituale
 
Pan Di Zenzero Coppa, Pan Di Zenzero, Biscotto
 
Lo zenzero c’insegna che non sempre dobbiamo avere un’intuizione, una chiave, una soluzione per lasciar andare ciò che non ci aiuta. Non dobbiamo elaborare ogni cosa o stressarci per avere un po’ di sollievo. Non dobbiamo necessariamente reagire: sono già tante le situazioni in cui dobbiamo essere reattivi e non c’è ragione di crearne altre.
Così come puoi rivolgerti allo zenzero per alleviare gli spasmi muscolari e sciogliere i nodi allo stomaco, puoi lasciare che il suo magico effetto curi anche la tua AnimA, che sani le ferite e ripari i danni senza che tu faccia niente.
 
SUGGERIMENTI
 
Cibo, Salute, Carne, Pasti, Rinfreschi Di Zenzero
 
Lo zenzero si può riutilizzare più volte nell’arco della giornata. Con la stessa radice puoi preparare diverse tazze di tisana.
In corrispondenza della luna piena, l’effetto dello zenzero aumenta del 50 per cento.
Prima di prendere una decisione importante, consuma dello zenzero per un breve periodo.
Appena prima di fare un bagno terapeutico, bevi dell’acqua con zenzero o una tisana allo zenzero per aumentare il potere curativo del bagno.
 
SUCCO DI LIME E ZENZERO
Per due/quattro porzioni
 
Lime, Verde, Limone, Frutta, Sano, Agrumi, Vitamine
 
Questo succo è straordinariamente tonificante e molto utile per chiunque cerchi di ridurre il consumo di caffeina. Il gusto pungente dello zenzero fresco renderà questa bevanda una delle tue preferite.
¼ di tazza di miele
4 tazze d’acqua, da tenere separate
1 cucchiaio di succo di zenzero (una radice di circa 7,5 cm)
1 tazza di succo di lime (circa 10 frutti)
¼ di tazza di foglie di menta fresca
 
Calce, Soda Club, Drink, Cocktail, Succo, Freddo, Vetro
 
Scalda il miele in una tazza d’acqua finché si scioglie completamente e poi ascialo intiepidire. Intanto spremi i lime e lo zenzero e versali in una caraffa. Unisci le restanti tazze d’acqua, aggiungi il miele sciolto e le foglie di menta fresca e mescola. Lascia raffreddare in frigorifero.
 
by (Anthony William cibi che ti cambiano la vita)

Cifosi, lordosi e lo scapolo impenitente

Malattia Linguaggio dell’AnimA

La vicinanza degli opposti, che è apparsa chiaramente nei problemi ai dischi intervertebrali, si manifesta con pari evidenza nei portamenti viziati.
 
Cifosi e lordosi rappresentano infatti le due facce della stessa medaglia. La cifosi è un fenomeno che caratterizza i bambini piegati, e talvolta già spezzati dalla vita (che anche da adulti conserveranno le stesse caratteristiche).
 
Mossa, Donna, Uomo, Corpo, Mal Di Schiena
 
La sincerità del sintomo, che salta agli occhi di qualsiasi osservatore, è una vera e propria spina nel fianco per gli educatori, che non vogliono accettare i risultati del loro lavoro e non si stancano affatto di ripetere sempre le stesse ammonizioni:
 
«Stai dritto!», «Petto in fuori, pancia in dentro!», Un valido allenamento porta sempre a risultati sicuri e col passare del tempo i bambini possono rinunciare al modello compensatorio della cifosi e indossare i panni della «lordosi» o del «piccolo ufficiale».
 
Fotografo, Macchina Fotografica, Fotografia, Lente

Si può rompere la schiena a qualcuno senza bisogno di toccarla materialmente.

Per domare un cavallo, è necessario piegare la resistenza della sua colonna: analogamente, anche la schiena di un uomo domato diventa docile e flessibile, ma non è più in grado di fargli affrontare la vita a testa alta e di seguire i propri interessi.

Risultati immagini per lordosi
Un individuo piegato spiritualmente non può essere che curvo e di fatto anche insincero, poiché non starà eretto di fronte alla vita.
 
Il dialetto tedesco, per definire questa situazione, si serve dell’immagine del ciclista, che flette la propria schiena per poter procedere nel modo più efficace. Questa immagine è propria di chi ha rinunciato a vivere e si incurva verso l’alto per camminare con gli occhi rivolti in basso.
 
Ragazzo, Facepalm, Bambino, Gioventù, Esasperato
 
Anche altre situazioni, come quella dell’adulatore non del leccapiedi, rivelano comportamenti ugualmente opportunistici, a cui è comune la mancanza di un comportamento retto e soprattutto di una autentica linea di condotta.

Si tratta di persone volubili, incapaci di procedere in modo giusto e corretto.

Nel loro essere spiritualmente prostrati incarnano una regressione nel tempo e ci ricordano la condizione dei primi uomini che non avevano ancora assunto la posizione verticale.
 
Montagna, Sentiero, Cielo, Nuvole, Orizzonte, Paesaggio
 
Probabilmente si tratta di una regressione che non li offende, anche se noi ripensiamo tanto malvolentieri ai tempi oscuri del nostro comune passato.

La lordosi è, come abbiamo già detto, il vicino polo opposto.

Il suo nome(73) è già una precisa indicazione sullo stato della schiena. Se la cifosi porta in sé l’immagine di una persona che con i suoi problemi ai dischi intervertebrali è curva e umiliata, la lordosi è il simbolo del piccolo borghese chiuso a uovo e immerso nella vita quotidiana.
 
Il suo bacino tende in avanti per equilibrare la deformazione della colonna e, per dare un’impressione in un certo qual modo eretta, questo individuo deve ritrarre al massimo il proprio petto.


Risultati immagini per lordosi
Il risultato è il portamento a punto interrogativo (?), emblema della sua esistenza.

 
Mentre il gobbo si inchina di fronte a tutti, per non urtare gli altri, chi è affetto da lordosi tenta di fare tutto nel migliore dei modi allo scopo di suscitare negli altri una buona, cioè rispettabile impressione. Sfruttano all’estremo l’elasticità della colonna vertebrale e veleggiano nella vita.
 
Albero, Viale, Retroilluminazione, Sun, Campo, Via
 
L’atteggiamento sbagliato più raffinato, perché più difficile da riconoscere e capace di suscitare un effetto di grande rispettabilità, si ritrova nella figura dello scapolone.
 
Irrigidito, dritto come un fuso, il modello dello «scapolone» racchiude in sé contemporaneamente l’idea della rettitudine e di un portamento eretto e senza macchia, sostenuto da un petto rigonfio di orgoglio ma sempre sulle difensive e  visto che un tale atteggiamento non è naturale ma finalizzato alle apparenze, è lecito sospettare che dietro di esso, rintanata nell’ombra, si nasconda segretamente ricurva una persona affetta da lordosi, servile.
 
Risultati immagini per lordosi
 

I bambini vinti, educati a questo portamento, ne costituiscono un esempio triste, i soldati spesso un esempio comico.

Più duro è l’addestramento, «migliori» sono i soldati.
 
L’allenamento mira fondamentalmente a formare dei «servitori» della volontà e a rompere loro la schiena. «Sguardo a sinistra!», «Sguardo fisso!», «In piedi, in silenzio!», «Riposo!» e così via.
 
Foresta, Percorso, Nebbioso, Isola Di Cumberland
 
Sono richieste abnegazione incondizionata e obbedienza cieca e si insiste su questi punti fino a provocare nel ragazzo il cambiamento desiderato. Il soldato del resto non deve né pensare né curarsi dei propri interessi; se infatti ponesse in discussione le idee di un generale o di un politico, metterebbe in gioco la propria vita.
 
Deve agire in base agli ordini impartiti da un estraneo, senza neanche riflettere. Riceve tutte le istruzioni necessarie: dalla direzione verso la quale guardare fino al modo in cui muovere ciascuna delle proprie vertebre.
 
Foresta, Percorso, Alberi, Vicolo, All'Aperto
 
Un soldato scelto, che ha interiorizzato questo ideale, viene orgogliosamente chiamato «macchina da guerra».
 
Ma per diventare una macchina è necessario annullare la propria volontà, cioè accettare incondizionatamente le indicazioni di una guida estranea.

Immagine correlata
La spina dorsale viene educata e raddrizzata attraverso una serie ferrea di comandi, e poiché né il nemico né il proprio comandante si lascerebbero impressionare alla vista di soldati gibbosi, questi vengono allenati ad essere rigidi come pali.
 
Gli ordini, ingenui e primitivi, che vengono impartiti in proposito sono i seguenti: «Attenti!», «Petto in fuori!», «Presentatarm!», Assumere un tale portamento in battaglia è semplicemente assurdo, ma lo scopo dell’addestramento non è formare dei soldati, bensì delle marionette abituate all’obbedienza cieca.
 
Luce Del Sole, Foresta, Modo, Percorso, Serata
 
Che le persone che ricevono una tale educazione si sentano demoralizzate, va da sé. Un’educazione che costringe l’allievo ad acquisire le caratteristiche di un robot sottomesso, malleabile e disposto ad annullare i propri pensieri, ha come obiettivo il conseguimento della proverbiale obbedienza dei cadaveri.
 
Il portamento di chi è affetto da lordosi, che fa da contrappunto agli altri tre atteggiamenti estremi di cui abbiamo parlato, si avvicina quindi a quello dei soldati nella misura in cui viene represso interiormente da un’energia instabile.
 
Amore, Coppia, Romanticismo, San Valentino
 
Gli uomini hanno volutamente creato questo personaggio ideale che ha come qualità principali la rettitudine e la duttilità. Gli eroi «buoni» dei film irradiano la loro onestà e la loro forza interiore di uomini pronti a combattere per i propri diritti.
 
Anche i soldati possono appartenere a tale categoria: ci vengono in mente, a questo proposito, il guerriero Arjuna, l’eroe della Bhagavad Gita, Pallade Atena o l’ideale di guerriero degli sciamani, che è così orgoglioso da non inchinarsi di fronte a nessuno e così umile da non permettere, a nessuno di inchinarsi di fronte a lui.
 
Arrow, Destinazione, Gamma, Bullseye, Sport, Obiettivo
 
L’immagine più bella di questo portamento mi sembra quella del maestro di Tai – chi, che grazie alla sua agilità riesce a catturare un uccello.
Rimanendo in silenzio in posizione eretta chiede al volatile di posarsi sulla sua spalla.
 
L’uccello si posa, perché nel coraggio avverte che non c’è affatto bisogno di aver paura. Quando però cerca di riprendere il volo, non vi riesce.

Il maestro, rispettoso della volontà dell’animale, lo lascia libero con un movimento fluttuante.


Immagine correlata
 

Affinché l’uccello possa ritrovare la sua libertà, il maestro deve opporgli resistenza.

 
La nostra escursione, iniziata in una nursery, ci ha portati alla formazione di guerrieri coscienti, ci ha aiutato a comprendere che nei comportamenti estremi della colonna vertebrale ci troviamo di fronte ad un unico tema, che si avvolge attorno all’asse: da un lato un atteggiamento interiore mobile come una banderuola e privo di rigidità, dall’altro coraggiosa rettitudine.
 
Dardo, Destinazione, Hits, Occhio Di Bue, Accuratezza
L
‘espressione «danni al portamento» è veramente significativa in questo contesto, perché ci dimostra che una posizione, se non idonea al soggetto, è necessariamente nociva.

Domande a quanti soffrono di cifosi:

1. Mi piego attraversando la vita? Di chi temo i colpi, chi calpesto? Di cosa ho paura?
2. Per chi o per che cosa mi piego?
3. Cosa mi aspetto da ciò? Dove voglio arrivare con questo?
A quanti hanno la lordosi:
1. Cosa è vuoto nella mia vita?
2. A chi voglio dimostrare qualcosa?
3. Quali colpi temo, di fronte a cosa voglio essere elastico?
A quanti sono rigidi come pali:
1. Da dove nascono le mia efficienza e la mia obbedienza?
2. Cosa mi accade quando assumo esteriormente un certo atteggiamento?
3. Quali motivi sono alla base del mio orgoglioso portamento?
(73) Il termine tedesco per lordosi è Hohlkreuz, che letteralmente potrebbe essere tradotto croce cava o concava (N. d. T.).
 
(Dott. Rudiger Dahlke)

Dischi intervertebrali e sciatica

A causa della pressione le cartilagini che si trovano tra le vertebre

specialmente nella zona lombare, vengono spostate lateralmente e premono sui nervi, fatto che provoca vari dolori tra cui la sciatica, la lombaggine, ecc. Il problema di questo sintomo è il sovraccarico.

Massaggio, Mossa, Terapia, Fisioterapia, Physio, Relax

Chi si carica sulle spalle pesi troppo grandi e non se ne rende conto, avverte questa pressione nel corpo sotto forma di dolori ai dischi intervertebrali. Il dolore costringe la persona a stare più tranquilla, perché ogni movimento, ogni attività provoca dolore.

Questa regolamentazione utile e necessaria viene da molti sostituita da tranquillanti, per poter continuare a svolgere la propria abituale attività.

Fisioterapia, Massaggio, Indietro, Relax, Mani, Pelle

Invece bisognerebbe approfittare dell’occasione per meditare una buona volta in pace sul perché ci si è tanto sovraccaricati, al punto che la pressione è diventata troppo grande.

Caricarsi troppo serve soltanto al tentativo di apparire esteriormente grandi e bravi e per compensare con le azioni un senso interiore di inferiorità.

Schiena Del Cavallo, Corsa, Cavallo, Sella, Luce Solare

Dietro alle attività frenetiche si cela sempre insicurezza e senso di inferiorità.

La persona che ha veramente trovato se stessa, non corre più: semplicemente è.

Ma dietro a tutte le piccole e grandi azioni e prestazioni della storia mondiale stanno sempre uomini spinti a compiere gesta esteriormente grandi dal loro interiore senso di inferiorità.

Attraverso le loro azioni vogliono dimostrare al mondo qualcosa, sebbene in realtà nessuno pretenda o si aspetti niente del genere – escluso l’interessato stesso.

Mare, Acqua, Vacanza, Estate, Ragazzo, Schiena, Corpo

Lui vuole sempre dimostrare qualcosa, ma la domanda è: che cosa?

Chi fa molto, dovrebbe chiedersi perché lo fa, in modo da evitare un giorno delusioni troppo grandi. Chi è sincero con se stesso, troverà facilmente la risposta:

fa tutto questo per essere riconosciuto, apprezzato e amato. In effetti la ricerca di amore è l’unica motivazione nota per l’azione, però questo tentativo finisce sempre in maniera insoddisfacente, in quanto la meta non è raggiungibile con questo mezzo.

Mal Di Schiena, Massaggio, Relax, Benessere

L’amore infatti non ha scopi, l’amore non ce lo possiamo guadagnare.

” Io ti amo se mi dai 10 milioni “, oppure: ” Io ti amo se diventi il miglior campione di calcio “, sono discorsi e pretese assurdi. Il segreto dell’amore lo troviamo quindi nell’ amore materno.

Palla Medica, Palla, Ginnastica, Palla Di Esercizio

Dal punto di vista oggettivo, un bambino regala alla mamma soltanto fatiche e scomodità.

La mamma però non lo avverte, perché ama il suo bambino. Perché? Per questo non ci sono risposte. Se ce ne fossero, non sarebbe amore.

Ognuno ha nostalgia – a livello conscio o inconscio – di un amore puro, senza condizioni, che vale soltanto per me ed è indipendente da ogni altra cosa.

Yoga, Adulto, Asia, Esercizio, Ragazza, Ginnastica

Il senso di inferiorità è quella sensazione per cui si ritiene che la propria persona non possa essere degna di attenzione e di amore come invece sarebbe.

Di conseguenza chi soffre di questo complesso comincia a cercare di rendersi piacevole diventando sempre più bravo, intelligente, ricco, famoso, ecc. In questo modo cerca di piacere; tuttavia, se a questo punto qualcuno lo ama gli resta sempre il dubbio di essere amato ” solo ” per la sua bravura, la sua attività, la sua ricchezza o la sua fama.

 

Ha sbarrato dentro di sé la via del vero amore

Il riconoscimento della propria attività non soddisfa la nostalgia che ha indotto la persona a svolgere quell’attività stessa.

Per questo è necessario confrontarsi in tempo coi propri complessi di inferiorità; chi non vuole vederli e si sovraccarica di compiti e doveri, diventa veramente più piccolo fisicamente.

Ginnastica, Yoga, Allenamento, Formazione, In Forma

In un certo senso si insacca per lo schiacciamento dei dischi intervertebrali e i dolori gli fanno assumere un portamento curvo. Il corpo mostra sempre la verità.

Il compito dei dischi intervertebrali è quello di rendere possibile il movimento e l’elasticità. Se sopravviene un blocco dei dischi, il nostro portamento diviene rigido e statico e spesso assumiamo posizioni strane. Gli stessi rapporti valgono sul piano psicologico.

Costa, Esercizio, Fitness, Stile Di Vita, Ocean

Se una persona è ” bloccata “, gli manca ogni apertura e ogni movimento – diviene rigida e fissa nella propria posizione interiore.

La chiropratica può far molto a livello di dischi spostati: con una torsione decisa e veloce riassesta la posizione e dà ai dischi la possibilità di ritrovare un contatto naturale (“solve et coagula “).

Crossfit, Sport, Fitness, Formazione, Esercizio, Atleta

Anche le anime bloccate possono essere rimesse a posto nel modo migliore allo stesso modo degli arti e della spina dorsale: bisogna distoglierle con un colpo deciso e improvviso dalla loro posizione per dar loro la possibilità di orientarsi nuovamente e di ritrovarsi.

Di questo colpo le persone bloccate hanno la stessa paura che i pazienti hanno dell’intervento chiropratico.

Massaggio, Stress, Terapia, Spa, Benessere

In entrambi i casi è la decisione e la forza del colpo che esprime la possibilità di successo.

(Dott. Thorwald Dethlefsen Rudiger Dahlke)