L’unione Alchemica

Falla avvenire dentro di TE per poterla materializzare fuori come estensione di ciò che sei veramente

Tutto quello che è possibile percepire, tutto ciò che chiamiamo Vita, Esistenza, Realtà, Manifestazione, tutto quello a cui possiamo dare un nome, è iniziato da un singolo evento.

Farfalla, Blu, Black, Insetto, Grande, Primavera

Abbiamo quello che possiamo chiamare l’Infinito

a cui diamo un’accezione femminile – anche se non esiste accezione femminile o maschile Oltre, ma esiste solo qui – e che in Arajat ha come codice Kharel, che contiene ogni cosa.

Lei è sempre esistita “AnimA, ma il suo Respiro era sempre uguale.
Si dice che a un certo punto, il suo desiderio di non sentirsi più sola fu sentito da Lui.

Eagle, Aquila In Volo, Librarsi, Uccello, Natura, Calvo

Lui è Him, a cui diamo un’accezione maschile, “Spirito”

sempre con la precisazione già ricordata, che come ogni altra cosa è contenuto in Lei. Ma non la guardava. Lui ha sentito questo desiderio, ed è come se in un momento senza tempo avesse aperto gli occhi, guardandola. In quel momento, ogni cosa ha preso vita.

Se vogliamo dare una sequenza temporale, a ciò che in realtà non ce l’ha, potremmo dire che Lei, quando Lui l’ha guardata, ha iniziato a Scaldarsi, a provare Calore, a Vivere veramente. È stato il primo cambio di stato, in assoluto, dell’Infinito. Si dice allora che Lei abbia espresso a Lui il desiderio di vederlo; gli ha chiesto di mostrarsi.

Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo

E poi, gli ha chiesto: “E come sono io?”

Come avviene per l’AnimA, infatti, puoi vedere tutto tranne te stesso, e questa è anche la ragione per cui essa è qui in Viaggio. Se potete osservare qualcosa dall’esterno, quello non siete voi, poiché ai siete ciò che guarda, e ciò che guarda vede tutto, tranne se stesso.

Him, allora, amandola, entrando in un rapporto di totale appartenenza “Ermafrodito”, come entrare uno dentro l’altra e sentendo questo suo desiderio, ha creato uno spazio nel quale potesse manifestare Lei e darle una forma rappresentata, attraverso cui Loro due potessero entrare in relazione, in infiniti modi di amarsi.

Fratelli, Fratello, Sorella, Bambini, Ragazza, Ragazzo

Stiamo parlando di qualcosa di infinitamente profondo, talmente tale che e inimmaginabile partendo dal parametro dei corpi fisici.

(Fabio Ghioni modificato)

Stai con chi si riconosce in TE

Per Anime chiuse in un corpo di dolore e per Anime che han già rotto la Crisalide e iniziato a Volare

P.s: da “bere” tutta d’un fiato

Tramonto, Cielo, Mare, Ocean, Impostazione, Sole

“Da piccoli impariamo a vedere noi stessi attraverso gli occhi di chi ci guarda, di chi ci cresce, di chi ci giudica. I nostri genitori ci dicono chi siamo, cosa siamo capaci di fare, cosa possiamo permetterci di sognare.

Quali sono i nostri limiti, cosa otterremo, o cosa non otterremo mai. E noi crediamo di essere cosi.

Loro hanno i loro limiti, i limiti con cui sono stati cresciuti, e li proiettano sui loro figli, su di noi, su di te. Osservano anche te attraverso i risultati che loro non hanno ottenuto, attraverso le loro paure, attraverso le loro insicurezze, e ti vedono identico a loro.

Serata, Riflessione, Tramonto, Cielo, Mare, Nuvole

Non si chiedono chi sei, quale sia il tuo potenziale, cosa potresti raggiungere, semplicemente decidono che sei come loro, se non peggio, e te lo insegnano.

E tu ci credi. E per tanto tempo non provi nemmeno ad oltrepassare quei limiti, quelle paure, quei fallimenti.

Ragazze, Donna, Femminile, Bello, Gioventù, Fiore

Poi cresci, ti allontani dai loro sguardi, e scopri di essere qualcosa di totalmente diverso, non solo con altre caratteristiche, con altri potenziali, sei così diverso da sentirti di una specie diversa.

Non migliore, non peggiore, solo diversa.

Autunno, Panorama, Natura, D'Oro, Settembre, Fiume

Il pesce nuota, l’uccello vola, nessuno è migliore dell’altro, semplicemente sono due mondi che convivono sullo stesso pianeta. E tu scopri le tue doti, talenti che ti fanno sentire speciale, utile, che gli altri ti riconoscono.

Attraverso lo sguardo di chi ti conosce per come realmente sei, vedi stima, approvazione, senti che comprendono il tuo valore, che ti vedono, che sono grati per la tua presenza su questa terra.

Strada, Foresta, Stagione, Autunno, Caduta, Panorama

Ed è vero, forse i tuoi talenti sono bizzarri:
– hai una sensibilità fuori dal comune
– sai comunicare con gli altri ad un livello di empatia tale, che quasi non servono le parole
– credi nei miracoli e nella magia
– credi nell’invisibile e nelle forze della natura
– ti senti più vicino alla spensieratezza dei bambini e all’impeto dei guerrieri, che alle attitudini degli “adulti” che conosci
– sai trovare soluzioni illogiche a problemi logici

Lago, Traunsee, Austria, Autunno, Paesaggio, Natura

– sai vedere realtà grandiose dove gli altri vedono solo mediocrità
– sai intravvedere sentieri misteriosi e poco battuti, dove gli altri vedono solo autostrade a doppia corsia
– sai essere un leader, un amico, un maestro, una guida
– sai organizzare, accudire, proteggere
– sai vedere gli altri, sentirli, capirli e nel mondo di chi ti osserva senza pregiudizi, tu alle volte sembri un mago, alle volte un eroe, alle volte una figura misteriosa.

Primavera, Albero, Fiori, Prato, Tronco D'Albero

E questo è il tuo regno, quello in bilico tra sogno e realtà, in bilico tra il visibile e l’etereo. Gli altri non lo sanno, ma tu crei un ponte tra il cielo e la terra, crei luce anche per loro, crei bellezza dove non c’è.

Tu permetti agli altri di sognare, di credere ancora.

Pelle, Donna, Ragazze, Giovane, Biancheria Intima

E loro lo sentono, lo avvertono, accanto a te si accorgono che qualcosa in loro cambia, non sanno cosa sia, è come una risata nel profondo che si allarga come i cerchi sull’acqua dello stagno.

Non se lo sanno spiegare, ma è ciò che stavano cercando. Poi torni a casa, in mezzo a coloro che ti hanno cresciuto e ti hanno insegnato ad essere chi DEVI essere. Coloro che dovrebbero amarti ed accettarti come sei, ma chi sei non lo sanno. E non lo vogliono sapere.

Fantasia, Occhi, Forest, Estetica, Faccia, Ritratto

Attraverso i loro occhi ti senti un diverso, un fallito perché non rispecchi i canoni della società, perché non solo non sei riuscito in ciò in cui i tuoi genitori sono riusciti, o non sono riusciti, tu non ci stai nemmeno provando.

E così di tutte le cose meravigliose che gli altri hanno visto in te, di tutti i tuoi doni, quegli sguardi ostili e di disapprovazione iniziano a consumarne i bordi, i disegni, la magia. E la gioia, la bellezza, la voglia di vivere, vengono giorno dopo giorno sostituite dall’apatia, poi dalla tristezza, poi dall’inutilità. La tua. Perché non sai vivere così.

Foresta, Nebbia, Natura, Alberi, Mistico, Atmosperic

E quindi hanno ragione loro in fondo, sei un fallimento. Poi ecco che di nuovo ti allontani, la nube nera si dissolve, il sole torna a brillare, tu sei di nuovo il mago, l’eroe, il bambino.

Di nuovo tocchi la vita delle altre persone, la cambi e loro lo sanno, e ti cercano perché persone come te non capita tutti i giorni di incontrarle.

Chiave, Cuore, Primavera, Star, Pearl, Amore, Simbolo

E tu sai che è vero.

E tutto scorre, facile, leggero, gioioso.Come può una talpa capire la vita di un uccello? Come può vedere quanto è bravo a volare, compiacersi per lui, sentirsi orgoglioso? Come fa? Non può. Non è colpa di nessuno. Nemmeno tu capisci la talpa in fondo.

Fantasia, Bella, Alba, Tramonto, Cielo, Nuvola, Donne

Solo che a te di costringere la talpa a volare importa poco. Certo per un certo periodo avevi deciso di convincerla a provare, ma poi hai capito che non era cosa e hai accettato di volare da solo.

Non restare in una realtà che non ti comprende, in mezzo a persone che non possono capire il tuo valore, non perché non ti vogliano bene, non perché tu sia un fallito, ma perché non hanno gli strumenti per capire chi sei. Cosa sai fare. Sei troppo diverso da loro.

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Stai con chi sa riconoscere il tuo valore. Con chi parla la tua lingua, con chi desidera la tua presenza, con chi sa comprendere chi sei, cosa rappresenti e che fortuna sia averti nella sua vita. Meriti molto di più dell’essere giudicato, mortificato, escluso.

Sei molto di più della tua solo esistenza, della tua sola esperienza come singolo, non puoi sprecare i tuoi doni piangendo sul tuo passato, cercando di essere visto da chi non ha occhi per vedere.

Bella Donna, Giovane, Femminile, Stile Di Vita, Sano

Sei qui perchè la tua AnimA ha un sogno, una missione, tu Servi alla vita, servi ad ogni persona che incontri, tu sei indispensabile per l’universo!”

Tratto da: Io sono il mio Budda.

L’ Arte di Vivere

La nostra società, la nostra educazione e anche una certa comodità ci hanno portato a ricercare la soddisfazione dei desideri esteriori,fuori, identificandoci con ciò che non è realmente vero.

Candela, Guy, Giovane, Uomo, Maschio, Adulto

Apprendiamo quindi a gestire, padroneggiare, dominare, possedere o comunicare con questo mondo esterno.

Questa corsa a perdifiato ci allontana ogni giorno un po’ di più da noi stessi e ci priva della nostra stessa sostanza. (Consapevolezza del Sè) dalla nostra Coscienza.

Solo la morte o la malattia ci riconducono, d’obbligo e per forza di cose, a noi stessi.
In quell’istante, lo smarrimento è grande….

Luci, Luminari Di Natale, Notte, Buio, Decorazione

L’Anima dice: Tu Sei l’Amore. Tu Sei punti (Matrici) di Luce nella Luce.

Io non so ancora adesso interpretarlo, quell’Emozione Fortissima, che Sono,che ho sentito manifestarsi in me… ma so con certezza che è l’opposto di tutti i miei dolori moltiplicata all’infinito.

Primavera, Albero, Fiori, Prato, Tronco D'Albero

Da quel Giorno ogni momento, ogni dubbio, ogni volta che la Mente cerca di assoggettarmi ai suoi modelli o programmi, intromettendosi tra Me e Anima,
sai che faccio?

Chiudo gli occhi e Ascolto il Mio Cuore, e mi fa sentire Cose Immense.. dove L’eterno presente si manifesta nella Vita che ho già scelto di Vivere Adesso.

Farfalla, Blu, Insetto, Morphofalter Blu
(Francesco Ciani Naturopata : Testimonianza di un’Anima Libera)

L’Arte di Vivere

Possiedi tante cose, ma non possiedi te stesso.

Hai tutto ciò che ti può rendere felice ma non sei felice,
perchè la felicità non potrà mai essere frutto dei possessi.

Bellezza, Donna, Ritratto, Faccia, Capelli, Femminilità
 
La felicità è un tuo affiorare interiore, è un risveglio delle tue energie, è un risveglio della tua AnimA.
 
Fermati.. osservati, nel moto impetuoso del tuo fare,
lascia precipitare ciò che persiste o resiste alla tua mente pensante
poi fai come la Crisalide con la stessa Forza nello schiudersi,
Alzati in Volo
Osho modificata by Francesco Ciani

L’universo non perdona perché non incolpa

L’Arte di Vivere

La vita è una serie di eventi che abbiamo creato e ci siamo portati dietro. Anche l’universo è una serie di eventi, che accadono indipendentemente da ciò che noi pensiamo.

Bolla, Bolla Di Sapone, Palle, Inverno, Freddo, Frost

L’universo esiste, ed è perfetto: le stelle sono tutte al loro posto; ogni fiocco di neve che arriva a terra cade esattamente dove deve;

la temperatura è ogni giorno quella che deve essere, in realtà persino l’assegnarle un certo numero sul termometro è una sorta di giudizio arbitrario; le tempeste, le alluvioni, le siccità, la posizione dei fiumi e delle montagne, l’orbita dei pianeti, tutto è e basta.

Uomo, Donna, Comporre, Controversia, Riflessivo

L’universo ci si offre in tutta la sua perfezione.

Non vi è nulla da perdonare, perché non vi è nulla da giudicare o a cui dare la colpa.

Risultati immagini per sensi di colpa
Quando sappiamo che siamo noi a creare tutto ciò di cui abbiamo bisogno nella vita, allora ci rendiamo conto di essere noi a creare l’odio e il rancore che proviamo verso gli altri. Abbiamo persino creato gli altri per avere qualcuno da incolpare.

Alla radice del bisogno di perdonare vi è un macroscopico fraintendimento. Credere che gli altri non avrebbero dovuto trattarci come hanno fatto è ovviamente un’assurdità lampante.

Donna, Disperata, Triste, Pianto, Grido, Depressione

L’universo va sempre come deve andare, come ogni cosa che ne fa parte, anche ciò che abbiamo giudicato sbagliato, inopportuno, crudele e doloroso per noi e gli altri. Anche il desiderio di migliorarlo fa parte di questo universo perfetto.

Come avrebbero potuto gli altri trattarci diversamente?
Invece di provare rancore, indipendentemente da quanto il loro comportamento ci sia parso orribile, dobbiamo imparare a vedere la situazione da un’altra prospettiva. Gli altri hanno fatto ciò che sapevano fare, date le condizioni della loro vita.

Risultati immagini per sensi di colpa
Il resto ce l’abbiamo messo noi.

E cosa nostra; se si tratta di odio o giudizi, significa che sono questi gli atteggiamenti che abbiamo scelto di adottare e saranno questi che trasmetteremo agli altri.

Consegni letteralmente il controllo della tua vita nelle mani di chi ritieni ti abbia fatto torto. Imparare a perdonare vuol dire imparare a correggere le impressioni errate che hai creato con il pensiero.

Pensione, Cuore, Ascolta, Sopra, Amore, Off, Fine

Una volta che i pensieri si siano chiariti, ti assumerai la completa responsabilità di te stesso, anche del modo in cui vieni trattato, e arriverai a uno stadio in cui non dovrai neppure esercitarti a perdonare.

Avrai corretto tutte le impressioni errate e eliminato le tre fonti di disagio psicologico che sono all’origine del bisogno di perdonare.

Divorzio, Separazione, Matrimonio Rottura, Split

Comprendere queste « distorsioni mentali» ti porterà a praticare il perdono e infine addirittura a liberarti dal bisogno di perdonare.

(Wayne W.)

Perdono

Per perdonare … devi avere dato la colpa a qualcuno.

Fino a quando non mettiamo in pratica nella vita di tutti i giorni il principio universale del perdono ci sarà virtualmente impossibile vivere una vita illuminata. Dedico un capitolo all’argomento perché so che l’incapacità di perdonare è all’origine dell’infelicità di moltissime persone.
 
Chiedo Scusa, Proposta Di Matrimonio, Mi Scusi, Rana
 
Nel corso degli anni, lavorando con migliaia di individui, sono giunto alla conclusione che non perdonare equivale a rimanere imprigionati in una vita non illuminata. Dobbiamo dunque imparare a mettere in pratica il perdono, che non è certo meno importante degli altri principi che ho passato in rassegna.
 
Non possiamo risvegliarci e vivere una vita veramente illuminata fino a quando crediamo di essere limitati alla forma. Come abbiamo visto illuminazione e abbondanza vanno di pari passo.
 
Solitudine, Donna, Spiaggia, Ritratto, Stanco, Umano
 
Per avere una vita risvegliata, dobbiamo trascendere il corpo, imparare a essere distaccati, e sintonizzarci meglio sulla sincronicità dell’universo.
Ma se non abbiamo imparato a perdonare, possiamo aver appreso tutti gli altri principi e rimanere lo stesso prigionieri.
 
Perdonare sinceramente significa comprendere e applicare tutto ciò che hai letto in questo libro. Il perdono è il test definitivo, che rivela chi vuole e può vivere veramente una vita illuminata.

Risultati immagini per perdono
Nell’introduzione ho raccontato la storia della visita alla tomba di mio padre, avvenuta nel 1974.

Il tema di quell’episodio, il perdono. Quell’azione fu il catalizzatore che mi spinse ad abbracciare una nuova vita di abbondanza e amore: fu il gesto più liberatorio e positivo che abbia mai compiuto.
 
Pensione, Mi Scusi, Scusa, Sollievo, Bugia Bianca
 
Una volta liberati dell’odio e del rancore che avevo accumulato dentro di me per un uomo che neppure conoscevo, ritrovai lo spazio interiore per essere ricettivo nei confronti di un modo di vivere e di concepire il mondo totalmente nuovi.

Questa nuova visione, scevra di odio e di giudizi, divenne il punto di svolta della mia vita.

Donna, Rosso, Calzini, Modello, Persone, Ritratto
 
Se vuoi prendere la strada della coscienza superiore, devi esaminare molto attentamente la tua disponibilità a perdonare. La maggior parte di noi ne è poco capace. Tendiamo a rimanere attaccati all’odio e all’abitudine di giudicare.

Siamo molto bravi a incolpare gli altri per le deficienze della nostra vita.

Maschio, Mani, Riflessivo, Pessimista, Solo, Matrimonio
 
Il perdono, e intendo il perdono vero, totale, comporta una trasformazione radicale. Ci risiamo, anche qui ritroviamo la sostanza dell’universo, la materia prima dell’esistenza: il pensiero! Non perdonare significa non comprendere come funziona l’universo e come tu ne faccia parte.
 
(Wayne W.)

Miracoli

Ho fatto direttamente esperienza di molti eventi «sincronici»

che sembrano miracoli a chi non riesce a comprendere come tutto «si tenga» e sia collegato. Per conto mio li giudico semplicemente il risultato del credere nell’intelligenza universale che sostiene ogni forma, e del permetterle così di funzionare in perfetta armonia.

Betulla, Incinta, Famiglia, Pance, Gravidanza, Stand-By

Così quando una persona mi dice: «Avanti, Wayne, sii più realistico!» rispondo istantaneamente: «Sono realistico, credo nei miracoli». Ci credo e me li aspetto veramente.

Quando ho cominciato a capire che pensiero e forma sono una sola cosa, e a vedermi in qualche modo divinamente collegato con il pensiero mi sono reso conto che potevo servirmi di tale connessione.

Grotta, Gola, Piccola Cascata, Bach, Acqua, Natura

La cosa mi si è fatta sempre più evidente quando ho cominciato a dedicarmi alla meditazione, abbandonando in apparenza il corpo per lunghi periodi. Sperimentavo il mondo del pensiero libero dalla forma. A quel punto cominciai a rendermi conto dell’immenso potere insito nel pensiero.

Ben presto vidi che i pensieri sono qualcosa di più di misteriosi oggetti senza forma localizzati nel cervello.

Grotta, Provenza, Miracolo

Compresi che il pensiero è la sostanza stessa dell’universo: è energia, come ogni cosa nell’universo; ha peculiari qualità vibratorie come gli altri tipi di energia, anche se non è percepibile con i cinque sensi. Sono diventato cosciente dell’esistenza di un sesto senso.

Che cosa significa tutto ciò? Ci troviamo di fronte a una serie incredibile di coincidenze? Oppure a un universo che funziona perfettamente, e che ci dà l’opportunità di fare delle scelte all’interno di una realtà perfettamente formata, già completa?

Bolla Di Sapone, Cristalli, Eiskristalle, Congelare

L’episodio è servito a confermarmi l’affermazione paradossale di Jung, a proposito del fatto che siamo protagonisti della nostra vita e contemporaneamente comparse in uno spettacolo più vasto.

Scelgo di credere che concatenazioni di eventi come queste siano manifestazioni del principio universale che chiamo sincronicità: una collaborazione con il fato, nella quale ognuno di noi opera delle scelte all’interno di un contesto più vasto nel quale tutto è già perfetto. Non vi è al momento alcuna spiegazione scientifica di questi fenomeni.

Cristallo Di Ghiaccio, Ghiaccio, Modulo, Frost, Tessuto

Eppure non vi è lettore che non possa raccontare di aver vissuto una simile esperienza «misteriosa»; accade continuamente. Si tratta veramente di fenomeni in cui pensiero incontra pensiero e si estrinseca nella forma.

Tutte le mie esitazioni e i miei tentativi di evitare il programma radiofonico si possono considerare a posteriori insignificanti.

Era già stato fatto, e la prova è che sia avvenuto. Una volontà libera all’interno di un universo compiuto.

Congelamento, Gelo, Congelati, Ghiaccio, Freddo, Natura

Naturalmente è un paradosso assolutamente sconcertante, ma del resto che cosa non è paradossale, quando si cominciano a considerare tali questioni?

Risultati immagini per guarigione
Come possiamo sapere quale avvenimento, apparentemente insignificante, sta per cambiare il corso della nostra vita?

E quale ruolo giochiamo noi? La sincronicità è la base che permette a queste forze di incontrarsi e di operare a nostro vantaggio, a patto però che diciamo sì alla vita. Un «no» a qualsiasi stadio del percorso arresta il flusso di energia.

Galassia Di Andromeda, Via Lattea, Collisione, Spazio

Ecco perché credo così fermamente nel concetto di positività. Ogni risposta positiva che diamo alla vita permette a quella successiva di fluire, non in un rapporto di causa ed effetto, ma come prosecuzione dell’energia che è in ciascuno di noi e in ogni altra cosa dell’universo.

Tu, con la mente, che è la fonte del pensiero

che è a sua volta la fonte di energia, cioè la sorgente della vita, puoi esercitare un’influenza decisiva.

Via Lattea, Universo, Persona, Stelle, Cerca, Cielo

Una risposta negativa alla consapevolezza intuitiva che è dentro di te, blocca tutto, e ti fa rimanere in una condizione di immobilità; un «sì», il riconoscimento che scegli di lasciarti portare dal flusso di energia, e tutto continua in modo perfetta mente miracoloso.

In quanto esseri umani siamo la fonte del pensiero, quell’eterno legame alla divina intelligenza che si trova all’interno di noi, davanti e dietro, in alto e in basso, a sinistra e destra e in ogni forma.

Via Lattea, Stelle, Notte, Cielo, Panorama, Deserto

La nostra disponibilità a dare una risposta affermativa, a essere positivi, a non avere paura di fare il passo successivo, a fidarci dell’intuito (che è pensiero) ci dà la facoltà di partecipare alla creazione con quella divina intelligenza che è l’essenza della nostra umanità.

Possiamo fare scelte in un universo completo e la nostra disponibilità a dire sì alla vita permette a questa di fluire
.
Immagine correlata
Alcuni mesi fa ho letto un romanzo affascinante di Mark Helprin, intitolato Winter’s Tale (Racconto d’inverno). Verso la fine l’autore inserisce un breve capitolo, completamente separato dalla storia che racconta, intitolato:

«Niente è casuale». Devo averlo letto almeno cinquanta volte, eppure continuavo ad avere difficoltà ad accettarlo. Oggi so che è vero per me, e rappresenta il modo in cui vedo attualmente «l’unica canzone». Lo riproduco qui, con il permesso dell’autore e dell’editore:

Natale, Decorazione, Holiday, Celebrazione, Design

Non vi è, né vi sarà mai nulla di casuale, che sia una lunga sequenza di giorni perfettamente blu che cominciano e finiscono in un crepuscolo dorato, l’attività politica apparentemente più caotica, la nascita di una grande città, la struttura cristallina di una gemma che non ha mai visto la luce, la distribuzione delle ricchezze, l’ora in cui il lattaio si alza, la posizione dell’elettrone, il succedersi di due inverni eccezionalmente rigidi.

Persino gli elettroni, in teoria paradigmi di imprevedibilità, sono docili e ossequiose creaturine che saettano alla velocità della luce, andando precisamente dove devono.

Risultati immagini per guarigione

Emettono un debole sibilo che percepito in combinazioni variate è piacevole come il vento che soffia nella foresta, e fanno esattamente ciò che si ordina loro. Di questo si può essere sicuri.

Eppure regna una meravigliosa anarchia, perché il lattaio sceglie quando alzarsi, il ratto decide in quale tunnel infilarsi quando la metropolitana arriva rombando sui binari e il fiocco di neve cade a suo capriccio.

Come può essere?

Se niente è casuale e tutto è predeterminato, come può esserci una volontà libera?

Jungle, Sentiero, Passi, Modo, Luce Del Sole

La risposta in questo caso è semplice. Non vi è nulla di predeterminato; tutto è determinato, o lo è stato o lo sarà.

Tutto è successo improvvisamente, in meno di un istante, e il tempo è stato inventato perché noi non possiamo comprendere in un solo sguardo la tela enorme e complicata che ci è stata data; perciò la ricostituiamo in modo lineare, pezzo per pezzo.

Natura, Acque, Volante, Avventura, Adler, Fantasia

Ma il tempo può essere facilmente superato; non inseguendo la luce, ma arretrando di alcuni passi in modo da vedere in un sol colpo d’occhio il quadro d’insieme.

L’universo è immobile e compiuto. Ogni cosa che fu è; ogni cosa che sarà è; e così via, in ogni possibile combinazione.

Leone Africano, Leone, Maschio, Criniera, Pigro, Cat

Anche se nella nostra percezione ce lo immaginiamo in movimento e non finito, è finito e di stupefacente bellezza. Alla fine o, per meglio dire, in realtà, ogni evento, per quanto insignificante, è legato intimamente e razionalmente a tutti gli altri.

Ogni fiume scorre fino al mare; coloro che sono stati separati vengono riuniti; chi si è perso viene redento; i morti tornano in vita; i giorni perfettamente blu che sono cominciati e finiti in un crepuscolo dorato continuano, immobili e accessibili; e quando tutto viene percepito senza far ricorso alla categoria del tempo, diventa evidente che la giustizia non sarà, ma già è.

Risultati immagini per guarigione
Probabilmente questo punto di vista è radicalmente differente da quello che hai tenuto per tutta la tua vita. Come può essere tutto sincronizzato quando all’occhio nudo appare che ogni cosa avvenga in modo casuale? Se vuoi cominciare a intravedere questa possibilità ti invito ad avvicinarti allo studio affascinante della realtà quantica leggendo

La danza dei maestri Wu Li di Gary Zukav e Il Tao della fisica di Fritijof Capra. Entrambi i libri offrono un panorama della nuova fisica e mostrano come i «dati della scienza più rigorosa» si accordino con la metafisica che ho qui esposto. Ecco un breve assaggio da La danza dei maestri Wu Li:

Porte, Scelte, Scegliere, Aperto, Decisione

La scoperta straordinaria che aspetta chi si accosta per la prima volta alla fisica è che le prove raccolte nel corso dello sviluppo della meccanica quantistica indicano che le «particelle» subatomiche sembrano prendere costantemente decisioni!

Inoltre, le decisioni che prendono sembrano basate su altre decisioni prese altrove.

Le particelle subatomiche sembrano sapere istantaneamente quali decisioni vengono prese altrove e l’altrove può comprendere persino un’altra galassia …

Immagine correlata

Le implicazioni filosofiche della meccanica quantistica portano alla conclusione che tutto nell’universo (noi compresi), pur sembrando esistere indipendentemente, è in realtà parte di un unico modello organico che abbraccia tutto, e che nessuna parte del modello è mai veramente separata dall’insieme o dalle altre.

A me sembra che il mondo scientifico si metta in questo modo finalmente al passo con quanto i grandi maestri di spiritualità ci hanno insegnato da secoli. Le particelle subatomiche sono così piccole che sfidano la comprensione razionale.

Scelta, Selezionare, Decidere, Decisione, Votazione

Esse (tu compreso) sono la materia prima dell’universo e non si comportano nel modo teorizzato da Newton e dagli altri scienziati dei secoli scorsi.

Non hanno bisogno della variabile tempo come ponte tra un punto e l’altro. Sono nello stesso istante in entrambi i punti. Come sottolinea La danza dei maestri Wu Li:

Grotta, Provenza, Miracolo

Una particella che si trova qui può comunicare con una particella che si trova là (gridando, mandandole un’immagine televisiva, ondeggiando, ecc.) ma la cosa prende tempo, seppure solo una frazione di millesimo di secondo.

Se le due particelle sono in galassie differenti ci potrebbero volere dei secoli. Perché una particella qui sappia che cosa succede là nel momento stesso in cui avviene, deve essere là.

Ma se è là, non può essere qui.

Prato, Via, Panorama, Escursioni In Montagna, Elenco

Se è in tutti e due i luoghi allo stesso tempo allora non è più una particella. Ciò significa che le particelle sono collegate con le altre in modo sistematico e profondo, che coincide con la nostra definizione di organico.

Le particelle subatomiche sono in due luoghi allo stesso tempo! Ciò rovescia tutto quello che credevamo sulla natura della nostra esistenza e su quella dell’universo! Dopo aver letto di queste recenti scoperte della fisica ed esserci posti in rapporto a esse nuove domande, diventa evidente che le idee del passato non sono più valide.

Risultati immagini per guarigione

Il fatto che non riusciamo a vedere come avvenga il collegamento non significa che questo non esista.

Tutto quello che pensiamo di sapere sul funzionamento della vita è in realtà una sorta di illusione che ci siamo noi stessi creati a causa della limitatezza della nostra visione.

Cose che ci sembrano inanimate, le pietre per esempio, si rivelano non soltanto vive quanto noi, ma anche influenzate variamente da stimoli, per quanto in misura infinitesimale, proprio come gli esseri umani.

Ponte, D'Oro, Luce, Mistica, Drammatico, Boschi

Quando si entra nel mondo della meccanica quantistica e si cerca di scoprire come le particelle subatomiche, delle quali tu, io e ogni altra cosa dell’universo siamo composti, siano tutte legate insieme, la distinzione tra animato e inanimato non vale più.

In realtà la fisica e la metafisica mostrano che vi è un ordine dell’universo che supera la nostra capacità di comprensione razionale. Proprio il fatto che, nell’osservazione, applichiamo il pensiero a un oggetto influenza ciò che stiamo esaminando, per quanto ci sembri di rimanere imparziali e distaccati.

Ecco come tutto si tiene inestricabilmente.

Lightbulb, Lampadina, Luce, Idea, Energia, Potere

In questa sommaria escursione nel mondo della nuova fisica scopriamo che le supposte particelle subatomiche sono così microscopiche che in rapporto a un atomo rappresentato da un edificio di quattordici piani una di loro avrebbe le dimensioni di un granello di sale.

E non dimentichiamo che il microscopio più potente di cui disponiamo attualmente rivela milioni di milioni di tali edifici di quattordici piani, all’interno di ogni oggetto da noi osservabile, per quanto minuscolo. Armato di questo sapere, puoi cominciare a credere nel concetto di sincronicità? E come non potresti?

Immagine correlata
L’essenza dell’universo a partire dalle particelle più microscopiche a livello subatomico fino all’infinità dello spazio sembra costituire un modello sistematico, sincronizzato, di cui anche noi siamo parte.

Ognuno di noi è una particella subatomica, che esiste qui e altrove allo stesso tempo, collegata al modello generale ispiratore; ognuno si comporta come un essere unico, eppure è allo stesso tempo collegato a tutti gli altri, proprio come le particelle subatomiche all’interno dell’atomo, della molecola, della cellula, dell’organismo, dell’universo.

Cascata, Arcobaleno, Spruzzo, Acqua, Flusso, Persona

Tutto è perfetto e in sincronia; non esistono avvenimenti fortuiti. Lo studio della fisica quantistica rivela che le più minute particelle si comportano tutte individualmente con una misteriosa perfezione, e contemporaneamente agiscono in concerto con le altre particelle dell’universo. Il tempo non è necessario.

Non sembra difficile allora vedere che siamo anche noi soggetti allo stesso ordine, parte di questa danza sincronizzata apparentemente impossibile, e che mentre crediamo di prendere molte decisioni nel condurre la nostra vita quotidiana, allo stesso tempo, e intendo proprio allo stesso tempo, siamo parte di un insieme più vasto, che è già completo e perfetto. Incidenti e avvenimenti fortuiti sono assolutamente fuori questione.

(Wayne W.)

Il risveglio (parte 2°)

Secondo stadio: nel mezzo del cammin…. (parte 2 di 3)

A mano a mano che diventiamo spiritualmente più vivi, cominciamo a usare la facoltà di creare il nostro mondo attraverso il pensiero in modo molto più trascendente.

Gabbiano, Portogallo, Algarve, Volo, Cielo, Libertà

Guardando indietro possiamo quasi sempre vedere il beneficio che abbiamo tratto da un’esperienza dolorosa. Il divorzio che pensavamo di non superare ci sembra ora la cosa migliore che ci sia capitata. Le crisi giovanili che parevano portarci sull’orlo del suicidio ci sembrano ora una parte naturale del nostro sviluppo.

Il periodo in cui ci eravamo messi a bere autodistruggendoci, ci appare ora come la prova più importante della nostra vita, perché ci ha insegnato quanta forza interiore ci fosse in noi, anche se allora, nei giorni dell’alcolismo, ci sembrava di rovinare tutto ciò che contava.

Gabbiani, Beach, Uccelli, Ali, Natura, Mare, Estate

Ora possiamo vedere nella bancarotta del passato la spinta necessaria che ci ha portato a cambiare vita; in una grave malattia che abbiamo superato possiamo leggere il messaggio che ci ha indotto a riesaminare le nostre priorità e a rallentare il ritmo. Con il senno di poi riusciamo a scorgere le opportunità celate negli avvenimenti della nostra vita passata.

La seconda fase è la tappa intermedia dell’illuminazione perché in questo stadio non abbiamo più bisogno di considerare gli avvenimenti a posteriori per vedere le opportunità che contengono.

Pier, Molo, Ocean, Mare, Acqua, Modo, Prospettiva

Cominciamo a essere consapevoli già sul momento dei vantaggi di ciò che ci succede.

Smettiamo di pensare continuamente a ciò che ci manca e di essere catastrofici sul futuro. Ci chiediamo invece:

«Quale frutto posso trarne? Come posso volgere questa situazione in un’opportunità, senza dover passare per anni di sofferenza per giungere a riconoscere che tutto questo è necessario?»

Immagine correlata

E’ un passo importante nel processo di illuminazione, e ci aiuta a vedere come «l’unica canzone» sia veramente sincronizzata. Certamente, proviamo ancora dolore e sofferenza, ma sappiamo anche che vi è in essi qualcosa di grande.

Riusciamo a essere gentili e tolleranti con noi stessi, e a onorare e amare anche la parte di noi che sta creando la crisi.

In Esecuzione, Corridore, Lunga Distanza, Fitness

Probabilmente non capiremo mai razionalmente perché l’avvenimento doloroso ci colpisca proprio in quel momento, ma almeno intuiamo che anche questa esperienza ha valore.

Ho sentito Ram Dass descrivere i sentimenti provati durante la malattia che portò alla morte l’amata madre adottiva. Si domandava perché fosse necessario che soffrisse così tanto nello stadio avanzato del melanoma.

Surfista, Surf, Mare, Sport Acquatici, Acqua, Testa

Sapeva in fondo al cuore che la sofferenza faceva parte del viaggio, e che conduce sempre a qualcosa di più grande, ma questi dolori terribili, che colpivano una donna bellissima che lo amava così tanto …

Perché? A mano a mano che la donna si avvicinava alla fine, Dass notò che era divenuta più serena e la vide illuminarsi di tranquillità e gioia.

Risultati immagini per risveglio interiore
Mentre si apprestava ad abbandonare la forma sembrava entrare in una nuova sfera, uno stato di beatitudine.

La sofferenza era finita, dal momento che i dolori sono provati dai sensi nella forma. Era libera e Ram Dass, osservando la scena, si disse: «Sì, persino questo ci eleva».

Vide che la sofferenza stava portando la madre verso qualcosa di più grande, e non dovette aspettare molto per rendersene conto. Quando la donna morì, si era riconciliato con l’idea della sua scomparsa, perché sapeva che la morte è un premio, non una punizione.

Zen, Giardino, Meditazione, Monaco, Pietre, Bambù

Anche lui avvertiva un senso di pace, consapevole che il dolore conteneva in sé una grazia.

Il secondo stadio comporta dunque l’essere presenti a se stessi, vivendo pienamente tutto ciò che si prova, invece di passare lunghi periodi a soffrire prima di scoprire il frutto nato dalle difficoltà di non potere finire la mia gara.

Così rimasi concentrato sul momento che stavo vivendo, e mi chiesi quale frutto o opportunità fosse nascosto in quella prova. Misi da parte la sofferenza e mi chiesi sinceramente se volevo davvero tornare a casa senza aver completato ciò che mi ero proposto.

La Strada, Travi, Percorso, Foresta, Natura, Silenzio

Potevo in qualche modo fare appello alle mie risorse interiori e trovare la volontà (attraverso il pensiero) di correre per altri otto chilometri?

Qualcosa mi investì proprio in quel momento, qualcosa che posso solo descrivere come un miracolo. Sentii che ero là, disteso nel caldo e nel vomito, per scoprire se avevo il coraggio di fare una cosa che al momento sembrava impossibile.

In quel momento otto chilometri mi sembravano cinquecento.

Risultati immagini per risveglio interiore
Eppure, con il pensiero, compresi che potevo trasformare quella situazione in un’opportunità positiva e crescere come essere umano, trascendendo le condizioni fisiche. Nel mio corpo avvenne una vera e propria metamorfosi.

Tutto d’un tratto, nell’istante in cui mi permisi di sfruttare l’opportunità di scoprire di quanta forza disponevo, dallo stato di completo esaurimento in cui mi trovavo, cominciai a sentirmi forte.

Bosco, Strada, Foglia Che Cade, Naturale, Alberi

Mi tirai su, dissi agli infermieri dell’ambulanza di aiutare qualcun altro e mi avviai verso il traguardo a otto chilometri di distanza. Entrando in Atene mi accorsi che le difficoltà non erano ancora finite.

La strada non era stata chiusa al traffico e quindi dovevamo correre sulla striscia centrale della bretella dell’autostrada, con le auto che ci passavano accanto, e i poliziotti che tentavano di tenerle lontano.

Eravamo avvolti dai fumi più velenosi che avessi respirato in vita mia.

Strada, Foresta, Stagione, Autunno, Caduta, Panorama

Le auto cambiavano corsia proprio di fronte a noi che correvamo e i guidatori ignoravano le suppliche degli agenti che tentavano di dirigere il traffico; il caldo aumentava.

Eppure, davanti a ogni nuovo ostacolo, la mia determinazione sembrava rafforzarsi, le gambe non mi tremavano più e i crampi erano cessati.

Conclusi la gara. Arrivai al traguardo nonostante avessi passato quasi mezz’ora sdraiato a terra.

Strada, Cielo, Montagne, Nubi, Nero, Bianco, Inizio

Finii nel primo terzo dei concorrenti che avevano concluso la competizione, complessivamente la mia classificazione migliore, anche se con il tempo più alto di tutte le altre gare cui avevo partecipato.

Ma il tempo non importava, e neppure le congratulazioni e le medaglie.

Immagine correlata
Avevo imparato qualcosa di prezioso su me stesso, e non avrei dovuto aspettare molti anni per sapere quale grazia ci fosse in quella sofferenza. Questo breve verso tratto da Reflections From the Saul (Riflessioni dall’anima) di Raymond riassume bene i miei pensieri:

Dal fango i bei fiori di loto dai travagli qualcosa più alto si libera.

Quando possiamo afferrare qualcosa di più alto nel momento stesso in cui viviamo l’esperienza, progrediamo sulla strada che ci porta al terzo e ultimo stadio del risveglio spirituale, la fase della pura sincronicità, in cui giochiamo un ruolo molto più attivo nella creazione del nostro mondo.

(Wayne W.)

I nostri attaccamenti più comuni

Prime parti: 1 – 2 – 3 – 4 di 8

La sofferenza può assumere molti aspetti e si manifesta sempre nella forma. L’attaccamento alle cose esteriori è senza limiti. Ecco sette dei più frequenti attaccamenti e le ragioni per cui forse stai percorrendo una strada di sofferenza.

1. Attaccamento alle cose

Notebook, Libro, Pelle, Brown, Quadrifoglio, Signet
 
Nell’Occidente la maggior parte delle persone identificano se stesse e il proprio grado di successo o di fallimento con la qualità e quantità delle cose che accumulano. Quando istituiamo un tale rapporto stiamo vincolando il nostro valore di esseri umani all’acquisizione di beni materiali.
 
Di conseguenza ci esponiamo a soffrire quando questi beni non sono presenti nella misura desiderata nella nostra vita.  Diventiamo le nostre cose.  Quando adotti una tale posizione ti metti tu stesso nelle condizioni di vivere una perpetua frustrazione.
 
Dollar, Valuta, Denaro, Us-Dollar, Franklin, Sembrare

Quello che in realtà esprimi è che sei privo di valore, incompleto, carente.

Devi continuamente rifornire la scorta dei beni materiali che possiedi per sentirti valorizzato. La tesi che «senza cose non valgo nulla» ti porta a inseguire senza fine una sempre maggior quantità di beni.
 
La lotta continua per avere di più ti porta a renderti conto che non potrai mai realizzarti dall’esterno. E’ un atteggiamento che ti impedisce di sapere che sei già intero, che non hai bisogno di altro per sentirti completo; ti porta ad accumulare e a istituire continuamente paragoni tra te e gli altri, in fatto di beni materiali.
 
Portafoglio, Contanti, Carta Di Credito, Tasca, Soldi
 
Distoglie il tuo sguardo dagli occhi e dal cuore di chi incontri per dirigerlo al portafoglio e alle ricchezze. Più leghi il senso di quello che vali e la tua umanità a cose esteriori più dai a queste cose il potere di controllarti.
 
E quando sei controllato da cose esteriori, ne sei schiavo, e la sofferenza diventa l’unica opzione possibile. Certo, soffrirai circondato dal lusso, ma fino a quando gli attaccamenti permarranno dentro di te ci sarà sempre dolore.

2. Attaccamento alle persone.

Risultati immagini per attaccamenti
E’ un attaccamento dei più tenaci, e fino a quando non imparerai a superarlo ti porterà molta sofferenza. Non dico che non sia giusto amare un’altra persona, apprezzarne la presenza nella tua vita, e avere cara la vostra unione.
 
Sono tutti risultati molto positivi del fatto che hai creato nella tua vita rapporti d’amore incondizionato. Ciò cui mi riferisco con il termine attaccamento è il voler o l’aver bisogno di possedere un’altra persona e il sentirsi inutile, bloccato e ferito se quella persona non è parte della tua vita nel modo che vorresti.
 
Amicizia, Fratellanza, Amore, Libertà, Legami, Abbracci

Sono attaccamenti quei rapporti in cui cedi il controllo su te stesso a un’altra persona, e sono destinati inevitabilmente a farti soffrire.

Tutti i rapporti umani possono essere più felici se vissuti da una posizione di distacco. Distacco significa amare una persona tanto da consentirle di fare le sue scelte senza rimproverarla, anche se esse non corrispondono o sono antitetiche a quello che pensi dovrebbe fare.
 
Vita, Suicidio, Lasciando, Raggiungendo, Incurante
 
Significa aver abbastanza fiducia in te stesso da non sentirti in pericolo quando gli altri non soddisfano le tue aspettative.
 
Nei rapporti sentimentali significa amare l’altro così tanto da dimenticare i tuoi bisogni e semplicemente accettarlo per quello che è, cioè dopo tutto la persona di cui ti sei innamorato.
 
Pensione, Cuore, Ascolta, Sopra, Amore, Off, Fine
 
Nei rapporti familiari significa essere abbastanza distaccato da consentire ai tuoi familiari di essere ciò che vogliono essere, e sentirti abbastanza sicuro interiormente da non giudicarti sulla base di ciò che essi decidono di fare nella loro vita.
 
Significa dimenticare ogni valutazione e invece ascoltare e amare gli altri componenti della famiglia per quello che sono, dando consigli quando sono richiesti, e altrimenti dando solo amore incondizionato.
 
Palloncino, Cuore, Amore, Romanticismo, Cielo
 
Nei rapporti con i figli significa ricordare costantemente a te stesso che i figli devono prendere la loro strada e che non vivranno nel modo in cui tu pensi che dovrebbero vivere.
 
Significa guidarli, aiutarli a diventare autonomi e fare in modo che sappiano sempre che li ami incondizionatamente, anche quando si comportano in modo autolesionista.

attaccamenti
3. Distacco nei rapporti umani non significa mancanza d’amore.

 
Significa al contrario amare così tanto da sospendere i giudizi di valore sugli altri e da comunicare con loro da una posizione d’amore invece di cercare di controllarli o giudicarli.
 
Chi è distaccato in questo senso eviterà l’inutile sofferenza che la maggior parte delle persone sperimenta nelle proprie relazioni. Dando affetto, eviti il ruolo di vittima e mostri un’infinita dose di amore per te stesso e le persone che ti sono care.
 
Bisbiglio, Segreto, Mistero, Azione Furtiva
 
E sei distaccato metafisicamente. Il distacco ti consente di avere un amore «incondizionato». L’attaccamento porta con sé implicitamente l’idea che in qualche modo l’altro deve compiacerci se vuole che lo amiamo.
 
Quando impari a lasciare che le persone che ami siano come sono e le ami per ciò che decidono di essere, indipendentemente dall’opinione che ne hai tu, allora sei distaccato.
 
Amore, Coppia, Due, Lavstori, Sweethearts, Felicità
 
Una volta raggiunta questa capacità di distacco non vorrai né avrai più bisogno di controllare un altro essere umano, specialmente chi ti è più vicino.  Paradossalmente meno tenterai di possedere e controllare l’altra persona, più intima ti diventerà.

Il distacco ti incoraggia in realtà a rendere più stretti i tuoi rapporti e a intensificare il tuo amore.

Riduci le probabilità di soffrire perché hai così tanto amore incondizionato per gli altri che questo si vedrà comunque, anche se scelgono di lasciarti. Imparando a diventare meno attaccato imparerai anche una verità fondamentale dei rapporti d’amore:
 

Immagine correlata

l’amore va dato, non preso! è questa la vera essenza del distacco in tutti i rapporti umani.

4. Attaccamento al passato

Imparare a essere distaccato dal passato e dalle tradizioni che costituiscono una parte importante della vita di molte persone è uno dei modi di eliminare almeno un po’ della sofferenza che esiste nel mondo.
 
Bambini, Strada, Distante, Supporto, Percorso
 
Basta una rapida occhiata ai popoli in guerra nel mondo per rendersi conto che soffrono e muoiono in nome della tradizione.
 
Viene loro insegnato che devono credere alle stesse cose cui credevano i loro antenati. Con questa logica perpetuano la sofferenza, propria e dei nemici che hanno ricevuto in sorte.

Molti dei conflitti tra gruppi etnici sono in corso da migliaia di anni.

Uomo, Pensiero, Pensieri, Scultura, Estate, Faccia
 
Con la mentalità dell’attaccamento che viene instillata in tali culture, le guerre andranno avanti per sempre.
 
Chi vive in queste culture tradizionali non è padrone della propria mente: vive soltanto nella forma e muore per una tradizione che garantisce la continuazione di conflitti e odio per generazioni e generazioni.
 
Donna, Piuttosto, Ragazza, Capelli, Bello, Donne
 
Siamo partecipi dell’attaccamento al passato quando tentiamo di determinare al posto di altri, sulla base di quello che ci è stato insegnato a credere, quali debbano essere le loro scelte spirituali.
 
Che tipo di istruzione si riceve, quale vocazione si sceglie, che amici si frequentano, come si vota, in che modo ci si veste, si parla e persino si pensa viene spesso determinato da attaccamenti alle tradizioni, tradizioni così potenti che ignorarle significa spesso dover affrontare un totale ostracismo della famiglia e del gruppo sociale.

Immagine correlata
«Sei un … », dicono i genitori, «sei nato in questo gruppo, non è una cosa che si può scegliere.»

 
Una tale posizione non può soddisfare un’anima illuminata. Com’è possibile crescere se si fanno sempre le cose nel modo che ci è stato insegnato?  Quando cominciamo a conoscere i principi universali, sentiamo in cuor nostro di non essere solo forma.
 
La confezione esteriore può avere un certo aspetto e una determinata storia, ma non è quello che siamo veramente: è solo l’involucro del vero io, senza forma, che non ha bisogno delle etichette determinate dalle azioni del passato.
 
Catene, Piedi, Sabbia, Bondage, Prigione, Libertà
 
L’attaccamento alla storia della tua forma, in quanto rappresentativa degli antenati e dei parenti, ti porterà solo un incredibile fardello di sofferenza. Imparare a essere distaccati dalle tradizioni richiede spesso molto coraggio, e chi ci riesce può dover scontare un alto prezzo.
 
Tuttavia il prezzo che si paga rimanendo attaccati alle tradizioni è molto più alto e crea molto più sconquasso nella nostra vita. La disapprovazione di chi è rimasto in stato di dipendenza dalla storia della propria specifica forma a lungo andare costa molto meno.
 
Beach, Repubblica Dominicana, Caraibi, Estate, Mare
 
Ciò cui sei attaccato, qualunque cosa sia, ti possiede in modo assoluto. Equivale a un progressivo, quotidiano, serrarsi delle catene e dei ceppi per impedirti di pensare con la tua testa. Ralph Waldo Emerson ci ha ricordato:
 
«Non essere schiavo del passato, tuffati nei mari sublimi, affonda nelle profondità e nuota lontano così da ritornare rispettando te stesso, con un nuovo potere, con un’esperienza progredita, che spiegherà e supererà il vecchio».

Ponte, Giardino Giapponese, Arco, Park, Giardinaggio
Pensaci mentre consideri l’eliminazione della sofferenza legata all’attaccamento al passato dalla tua vita.

 
Possiamo rispettare e persino apprezzare la storia e i costumi dei nostri antenati. Possiamo amarli perché hanno scelto di fare a modo loro.
 
Mare, Baia, Lungomare, Spiaggia, Bello, Vacanze, Greco
 
Ma l’attaccamento a dover vivere e pensare nel modo deciso da altri prima di noi, solo perché si è simili nella forma, equivale a negare a se stessi l’illuminazione. E così che per migliaia di anni alcuni esseri umani e le loro istituzioni ne hanno controllato altri.
 
Esigere dai figli che vivano solo in accordo a regole consacrate li può trasformare in servi acritici di chiunque detenga l’autorità.
 
Rana, Addio, Viaggio, Deposito, Sacca Da Viaggio
 
L’attaccamento al passato è responsabile dell’uso di dare ai bambini fucili, insegnando loro a diventare assassini, dicendo loro chi è il nemico e condizionandoli a un ottuso conformismo.
 
Crescono credendo che sia, disonorevole agli occhi di Dio non essere attaccati al passato. E facile riconoscere questo comportamento estremo in altri popoli, ma il loro esempio ci deve servire da lezione, rendendoci più consapevoli del modo in cui anche noi coltiviamo l’attaccamento al passato.
 
(Dott. Wayne W.)

Uscire dalla gabbia esercizi

Esercizi

Studia i sette principi che ti permettono di diventare un sognatore in stato di veglia, e applicane uno ogni giorno della settimana. Qui di seguito ti presento un’esemplificazione di come potresti metterli in pratica già dalla prossima settimana.

Persone, Donna, Esercizio, Fitness, Fare Jogging

1. Domenica: il tempo non esiste.

Oggi trascorri del tempo all’aperto, in mezzo alla natura, guardando in alto. Immagina che il cielo non finisce mai, la stessa ragione ci dice che l’universo è infinito. Se continua per sempre, allora è già completo, per quanto tale asserzione ci appaia misteriosa.

E assolutamente compiuto. In un universo completo, il tempo è solo un mezzo di cui l’umanità si serve per cercare di organizzare i giorni e la realtà. L’eternità è per sempre, senza tempo.

Yoga, Esercizio, Fitness, Donna, Salute, Forza, Corpo

Ora che cosa puoi fare tu?

Puoi liberarti degli assilli legati al tempo, all’invecchiamento, al comportamento schematico, agli orari e alla fretta. E così perfetto l’universo in cui ci troviamo! Fermati e godilo. Una vita che dura circa novant’anni è esattamente uguale a un sogno che dura circa otto ore.

Questa concezione del tempo non l’ho inventata io. Einstein l’ha formulata in termini matematici e già i filosofi degli albori della storia tramandata l’avevano avanzata. La Bibbia è piena di riferimenti all’eternità.

Surfing, Ragazza, Femminile, Surfer, Tavola Da Surf

La tua vita nella forma deve essere onorata e apprezzata, non calcolata e compartimentata. Supera la schiavitù del tempo e vivi pienamente nel presente, l’unico tempo di cui disponga: nell’Ora, l’unità di funzionamento della vita.

2. Lunedì: causa ed effetto non esistono

Oggi dedica del tempo a comprendere che cosa significhi essere. Non sei un fare umano, ma un essere umano. Mentre nella forma vigono rapporti di causa ed effetto, l’assenza di forma è acausale, proprio come il tempo che trascorri sognando. I pensieri vanno e vengono, indipendenti l’uno dall’altro.

Gambe, Finestra, Auto, Strada Sterrata, Relax, Donna

Puoi superare causa ed effetto sintonizzandoti sulla tua invisibile umanità. Non hai bisogno di continuare a fare il lavoro in cui ti sei specializzato, solamente perché da ragazzo trent’anni fa hai deciso di intraprendere un certo corso di studi o un tipo di apprendistato.

Non hai bisogno di continuare a farti governare dall’idea che le decisioni del passato ti impongono di fare quello che fai attualmente. Puoi essere un creatore, che non si fa guidare nella vita da regole ormai consunte.

Persone, Donna, Ragazza, Yoga, Jas, Fisica, Fitness

Puoi essere qualsiasi cosa scelga, checché ne dicano gli altri, e indipendentemente da ciò che hai fatto o non fatto in passato. Se è una cosa che puoi immaginare, puoi anche esserla, e l’immaginazione, il pensiero, non è soggetto alle limitazioni delle leggi di causa ed effetto.

Oggi lunedì impegnati a non essere l’effetto di nulla, ma il creatore di ciò che immagini di essere. Per questo non hai bisogno di farti aiutare da un consulente; basta che armonizzi la tua forma ai pensieri e ti dia poi il permesso di essere.

Immagine correlata
3. Martedì: non esistono né inizio né fine

Oggi esercitati a vivere come se tutta l’eternità fosse riassunta in questa giornata. Tutto è sempre qui e ora. Senza il fattore temporale in quest’esperimento metafisico, oggi e un milione di anni si equivalgono.

Sei eterno e la tua essenza invisibile non può morire.
Con questa consapevolezza tutte le inezie meschine della vita pratica diventano insignificanti. Anche il tuo attaccamento a cose che in realtà non puoi mai possedere diminuirà in misura significativa.

Bella Donna, Giovane, Femminile, Stile Di Vita, Sano

Questo martedì mattina guardati nello specchio e di ad alta voce: « Non sono la mia forma. Sono molto più divino di una mera forma». Il fatto che possa andare e venire nel corpo che sogna, libero da restrizioni di tempo, ti prova che la dimensione del pensiero non è cosa da temere, ma al contrario da godere.

Oggi martedì vivi ogni istante come se fosse l’eternità che in effetti è, gustando tutto ciò che c’è da apprezzare in ogni momento. Fattene un’abitudine, a cominciare da quest’oggi.

Donna, Giovane, Pioggia, Stagno, Cambogia, Ragazza

Ogni momento, colto per se stesso. L’eternità per se stessa. E sii paziente e comprensivo verso i tuoi pensieri di paura.

Placa i tuoi timori; dà loro importanza, per il fatto che ti avvisano di quello che ritengono costituisca un pericolo, ma invitali a sperimentare con te almeno oggi, per saggiare il tuo nuovo modo di pensare, sicurezza e amore.

Immagine correlata
4. Mercoledì: ogni ostacolo è un’opportunità

Oggi accogli ogni comportamento sgradevole da parte di altri nei tuoi confronti come un’opportunità di ricordare a te stesso che stanno rivolgendosi solo alla tua forma.

Sappi che non possono attingere alla tua divinità a meno che non scelga tu stesso di dividerla con gli altri, e allora, forse per la prima volta, sarai in grado di vedere la divinità degli altri, dietro la forma esteriore che sta comportandosi in modo spiacevole.

Bello, Donna, Faccia, Giovane Donna, Ritratto

Usa gli ostacoli, le seccature, come un’opportunità per entrare in contatto con la tua interiorità. Oggi, vedi quante volte puoi accettare quella che sarebbe stata una reazione aggressiva dentro di te, trasformandola in una cosa positiva per te e gli altri esseri divini.

Usa questi incidenti come occasioni per praticare e sperimentare un’ osservazione di ciò che succede nel mondo della forma, scevra da giudizi.

Donna, Bella, Ragazza, Mentire, Foglie, Autunno

Metti da parte i giudizi nei confronti di te stesso e, degli altri e invece osserva quel che senti e lascia che questi sentimenti ti liberino. In questo modo alla fine scoprirai frutti positivi o opportunità in ciò che prima lasciavi che fosse un ostacolo all’armonia della tua vita.

Oggi mercoledì stai diventando sognatore in stato di veglia, che trasforma gli ostacoli in opportunità in questa vita, così come fai nei sogni.

Risultati immagini per uscire dalla gabbia mentale
5. Giovedì: crei tutto ciò di cui hai bisogno per il sogno

Come sognatori durante la veglia, dentro di noi siamo consapevoli che quando moriremo la nostra coscienza continuerà a vivere in una nuova dimensione e che tutto quello che avremo esperito nella condizione di veglia ci apparirà un’illusione.

Così proprio come nel corpo che sogna, tutto ciò di cui abbiamo bisogno per il sogno della vita lo creiamo noi, persino le persone che ci sembrano sgradevoli:
sono nella nostra vita perché ce le abbiamo messe noi.

Ragazza, Ritratto, Donna, Giovani, Faccia, Pelle

E hanno delle importanti lezioni da impartirci. Oggi concentrati sulla domanda: «Perché ho creato questo nella mia vita?». Prenditi la responsabilità di ogni aspetto della tua vita, dal momento che l’hai creato tu.

Dedica il giovedì a sperimentare questa nuova intuizione su te stesso. Reagisci oggi come se ogni cosa che ti capita l’avessi provocata tu stesso, proprio come hai creato ciò che hai sognato ieri notte.

Sunrise, Tramonto, Cielo, Crepuscolo, Alba, Mattina

Tutto ciò che ci accade è in qualche modo un riflesso dei pensieri che coltiviamo.

Quando sarai veramente consapevole di creare ogni aspetto della tua vita quotidiana, allora imparerai a liberarti della disarmonia o a scoprire il messaggio che contiene.

Quando non avrai più bisogno di imparare come fare i conti con la disarmonia nella tua vita, cesserai di crearla e susciterai invece amore e armonia, dovunque tu sia.

Oggi è il giorno per mantenere continuamente presente alla tua coscienza questa verità.

Immagine correlata
6. Venerdì: le reazioni sono vere, i personaggi sono illusioni

Oggi è in giorno in cui librarsi in senso trasformativo. Esamina il modo in cui reagisci ai personaggi e agli avvenimenti che crei nella tua vita.

Ricordati che tutti i sentimenti che provi, rabbia, gioia, paura, stress, felicità, sono assolutamente reali, proprio come quando nei sogni in cui sei inseguito e hai il fiato grosso, il respiro affannoso è reale anche se è creazione tua.

Coppia, Baciare, Romanticismo, Uomo, Donna, Amore

Le tue reazioni sono l’elemento fondamentale che determina la qualità della tua vita.
Oggi studia il modo in cui reagisci alle cose esterne di tua creazione, concentrandoti sul modo in cui le elabori con il pensiero. Le tue reazioni alla vita sono determinate dal tuo modo di pensare.

Oggi invece dell’avvenimento o della persona coinvolta, comincia a prendere in considerazione le tue reazioni autolesioniste.

Tramonto, Bacio, Coppia, Amore, Romanticismo, Romantico

Immagina di svegliarti da un sogno e di rimanere sconvolto per tutto il giorno perché uno dei personaggi del sogno non si era comportato come avresti voluto. In realtà sei sufficientemente saggio da dire:

«Era un sogno» e riprendere la tua vita oppure esamini il sogno in quanto riflesso e rivelatore di te stesso. Oggi puoi usare la stessa strategia e rifiutarti di farti immobilizzare dalle azioni di chicchessia.

Risultati immagini per uscire dalla gabbia mentale
7. Sabato: l’unico modo per sapere che si sogna è svegliarsi

Oggi puoi fare un esercizio di risveglio spirituale; ciò equivale a morire mentre si è ancora vivi e considerare da questa differente prospettiva quello che ritenevi di dover fare per migliorare la tua vita.

Comincia con il comprendere che tutto ciò che esperisci è pensiero. Il biscotto che vuoi mangiare, ma che non ti farebbe bene, è un pensiero.

Albero, Tramonto, Incredibile, Bella, Mozzafiato

La rabbia nei confronti del tuo partner o dei bambini perché si rifiutano di comportarsi in un certo modo è solo un pensiero. Ti stai risvegliando e ora sei in grado di vedere con chiarezza che tutte le tue azioni sono in realtà reazioni a costruzioni della tua mente.

Dalla nuova prospettiva che adotti quest’oggi sei distaccato dal corpo e osservi come ti comporti in una varietà di situazioni. Come un attore sul palcoscenico vedi il corpo attraverso le movenze e i ruoli che gli hai creato e sai di non essere esclusivamente forma fisica.

Alberi Di Ciliegio Giapponese, Fiori, Primavera

Per un giorno sei invisibile e inaccessibile ai sensi e puoi quasi ridere di te stesso che agisci in modo tanto sciocco da finire per immobilizzarti attraverso il pensiero.

Come un essere che si risveglia sai che puoi trasmettere all’esterno solo ciò che hai dentro di te, e qualsiasi cosa sia è determinata da pensieri.

Se oggi trasmetterai rabbia e odio non dipende da qualcosa fuori di te, ma da ciò che hai dentro. Pensieri amorevoli e armoniosi producono amore e armonia da dare agli altri, indipendentemente da ciò che ricevi.

Ponte, Romanticismo, Fantasia, Romantica, Acqua


Pensieri disarmonici di odio producono l’odio e la rabbia che poi trasmetti all’esterno. Entrambi riflettono le tue idee sul mondo. In questa vita, nella dimensione di veglia, non puoi dare ciò che non hai.

Oggi per tutto il giorno osserva ciò che dai all’esterno e renditi conto che l’unico modo per mantenere una salda presa su quell’illusione che è la vita è di risvegliarsi a un’altra dimensione e considerare tutte le tue azioni da quella nuova prospettiva.

Strada, Foresta, Stagione, Autunno, Caduta, Panorama

Così termina la settimana in cui ogni giorno facciamo uno sforzo per diventare sognatori in stato di veglia.

Sapendo che abbiamo solo dei momenti da vivere, non mesi o settimane, possiamo cominciare a usare questa consapevolezza per rendere la nostra vita quotidiana uno stato di veglia senza limiti come quello che sperimentiamo quando sogniamo.

Tieni sempre presente alla mente queste tre parole e pensa alla saggezza che contengono. Dal Principe della Pace: «Come pensi, sarai».

(Wayne W.)