Malattia e destino

Incidenti

Molti reagiscono con stupore quando si sentono dire che gli incidenti indicano le stesse cose delle altre malattie.

Pensano infatti che gli incidenti siano qualcosa di totalmente diverso – qualcosa che viene da fuori e di cui difficilmente ci si sente responsabili.

Ocean, Mare, Costa, Onde, Acqua, Paesaggio Marino

Simili argomentazioni mostrano ancora una volta quanto sia scorretto e confuso il nostro modo di ragionare e fino a che punto noi adattiamo il nostro pensiero e le nostre teorie a desideri inconsci.

Noi tutti avvertiamo come estremamente sgradevole il fatto di doverci assumere la piena responsabilità della nostra esistenza e di quello che ci capita nella vita.

Aeromobili, Volano, Cielo, Nuvola, Natura, Tempesta

Costantemente cerchiamo di proiettare le colpe sugli altri, e ci arrabbiamo se qualcuno scopre queste proiezioni. La maggior parte delle attività scientifiche serve appunto allo scopo di sostenere teoricamente e legalizzare le proiezioni.

Dal punto di vista umano tutto questo è ben comprensibile.

Dato però che questo libro è scritto per persone che sono alla ricerca della verità e che sanno che questa meta è raggiungibile soltanto attraverso un sincero autoriconoscimento, non dobbiamo fermarci vigliaccamente davanti a un tema come quello degli ” incidenti “.


Risultati immagini per cadute inciampare

Noi dobbiamo capire che c’è sempre qualcosa che sembra venire addosso a noi dall’esterno e che noi possiamo sempre interpretare come ” causa “.

Questa interpretazione causale è però soltanto una possibilità di considerare i rapporti, e noi ci siamo proposti con questo libro di sostituire questo superato modo di vedere con un altro, o quanto meno di completarlo.

Slittamento Accidentale, Oops, Slittamento, Errore

Se guardiamo nello specchio, ci sembra che l’immagine ci venga da fuori, ma in realtà siamo sempre noi. Nel raffreddore sono i bacteri che ci piombano addosso dall’esterno, e noi vediamo in loro la causa.

Nell’incidente automobilistico è l’automobilista ubriaco a rubarci la precedenza e quindi ci appare la causa dell’incidente. Sul piano funzionale c’è sempre una spiegazione. Il che però non impedisce di interpretare il fatto sul piano del contenuto.

Scivolare, Pericolo, Incurante, Scivoloso, Incidente

La legge di risonanza fa si che noi non possiamo venire in contatto con qualcosa con cui non abbiamo niente a che fare. I rapporti funzionali sono di volta in volta il mezzo materiale necessario per una manifestazione sul piano corporale.

Per dipingere un quadro ci servono tela e colori – questi però non sono la causa del quadro, ma semplicemente mezzi concreti col cui aiuto, l’artista realizza formalmente la sua immagine interiore.

Immagine correlata

Sarebbe sciocco voler sostenere che colori, tela e pennelli sono le cause reali del quadro.

Noi ci cerchiamo i nostri incidenti, così come ci cerchiamo le nostre ” malattie “, e così facendo non indietreggiamo di fronte a niente pur di poter trovare delle ” cause “.

Però la responsabilità di tutto quello che ci capita nella vita è nostra, lo creiamo noi, per poi sperimentare che la dualità non esiste. Questa regola non ha eccezioni – e quindi possiamo smettere subito di cercarle.

Vetro, In Frantumi, Finestra, Distruzione

Se qualcuno soffre, soffre sempre a causa di se stesso (il che naturalmente non allevia per niente il dolore!).

Ognuno è insieme vittima e reo.

Finché l’uomo non scopre in se stesso entrambe queste funzioni, non potrà diventare integro. Dall’intensità con cui la gente si accanisce contro i ” rei ” proiettati all’esterno, si può facilmente capire quanto tema ancora se stessa.

Autunno, Montagne, Capricorno, Paesaggio, Incidente

Manca la capacità di vedere le due cose in una.

L’affermazione che gli incidenti sono inconsciamente motivati, non è nuova. Già Freud nella sua ” Psicopatologia della vita quotidiana ” accanto alle azioni sbagliate (lapsus, dimenticanze, errori) ha descritto anche gli incidenti come il risultato di un’intenzione inconscia.

La ricerca psicosomatica ha in seguito avuto modo di dimostrare anche statisticamente l’esistenza della cosiddetta ” personalità da incidente “.


CADUTA-GATTOOK-Copia.jpg
Con questo termine si intende una specifica struttura della personalità che tende a elaborare i propri conflitti sotto forma di incidenti.

Ci sono infatti persone che dopo aver prodotto un primo incidente ne subiscono facilmente altri, mentre certe persone non ne vengono mai coinvolte. Esistono quindi individui che hanno la caratteristica di farsi coinvolgere in incidenti.

Chi, Come, Cosa, Dove, Perché, Quando, Domande, Mensola

Alexander, autore di un’importante opera sulla medicina psicosomatica apparsa nel 1950, afferma che ” nella maggior parte degli incidenti è presente un elemento intenzionale, anche se l’intenzione difficilmente è consapevole.

In altre parole: la maggior parte degli incidenti è motivata inconsciamente “.

Queste affermazioni fatte già parecchi anni or sono mostrano che le nostre considerazioni non sono affatto nuove e che occorre molto tempo perché certe (sgradevoli) conoscenze penetrino (ammesso che questo avvenga veramente) nella coscienza della gente.

Futuro, Occhio, Occhio Di Robot, Macchina, Futuristico

A noi interessa non tanto la descrizione di una determinata personalità da incidente, quanto l’importanza dell’incidente, se questo si verifica nella nostra vita. Anche se una persona non ha la tipica personalità da incidente, l’incidente ha sempre qualcosa da insegnarle.

Se gli incidenti si moltiplicano nella vita di una persona, questo indica semplicemente che essa non ha risolto consapevolmente i propri problemi e quindi occorre un’istruzione forzata.

Lavagna, Storia, Blogging, Credere, Gesso, Sfida

Il fatto che una determinata persona realizzi i propri correttivi soprattutto negli incidenti, corrisponde al cosiddetto ” locus minoris resistentiae ” degli altri.

Un incidente mette direttamente e improvvisamente in discussione un tipo di vita, è una frattura nell’esistenza e dovrebbe quindi essere analizzato come tale.

Pose, Femminile, Educazione, In Posa, Indoeuropeo

Bisognerebbe quindi considerare come una commedia tutto il decorso dell’incidente e cercare di capirne la struttura, trasferendola alla propria situazione di vita.

Un incidente è una caricatura della propria problematica – altrettanto preciso e impietoso come sono appunto le caricature.

(Thorwald Dethlefsen Rudiger Dahlke)

Personalità e Karma

Personalità e il compito karmico

Ogni struttura di carattere e personalità è un sistema di metabolizzazione dell’energia che si è inceppato. Dapprima blocchiamo l’energia vitale in noi, che si accumula in certi punti rallentando il flusso nell’intero sistema energetico.

Buddha, Saggezza, Asia, Religione, Fede, Meditazione

Ciò avviene quando viviamo secondo le nostre immagini o convinzioni negative, alfabetizzazione, Imprinting ecc.

Effettivamente noi siamo molto spesso fuori della realtà, perché viviamo e reagiamo all’universo quale pensiamo che sia, non qual è veramente.

Buddha, Whee, Karma, A Piedi, Oro, Thailandia, Asia

Tendiamo ad indentificarsi con un mondo esterno e duale, come nostra estensione. Ma ben presto questo sistema mostra la corda, poiché in questo modo ci procuriamo molto dolore.

Prima o poi recepiamo il messaggio che stiamo sbagliando qualcosa.

Nubi, Paesaggio, Al Di Là Di, Cielo, Raggi, Majestic

Modificando il nostro punto di vista interiore, cambiamo noi stessi e il nostro sistema energetico per alleviare il dolore; sblocchiamo le energie e le trasformiamo.

Facendo questo, non soltanto liberiamo il campo dalle nostre convinzioni negative, ma esercitiamo anche un influsso positivo su coloro che ci circondano. Trasformiamo in tal modo il nostro scambio energetico.

Risultati immagini per karma

Quando cominciamo a sciogliere i nostri blocchi eseguiamo il nostro compito personale

liberando le energie, infatti, possiamo iniziare a dedicarci a ciò che abbiamo sempre desiderato fare nella vita e che era presente nei nostri sogni infantili e nelle nostre aspirazioni segrete – quello è il nostro compito in questa esistenza, che abbiamo già scritto a piene mani prima di discendere qui.

Strada, Foresta, Stagione, Autunno, Caduta, Panorama

Ciò che da sempre ambite fare nella vita, ciò che desiderate più di tutto, è il compito per il quale siete nati. Eliminando i vostri blocchi, preparate la via al compimento del vostro più profondo desiderio.

Lasciate che esso vi guidi; seguitelo: vi renderà felici

Avete strutturato il vostro corpo e il vostro sistema energetico perché vi servano da strumento per eseguire il vostro compito in questa vita.

Bosco, Strada, Foglia Che Cade, Naturale, Alberi

Questo strumento è composto di coscienza energetica, secondo la formula più adatta alla realizzazione di ciò che dovete fare, allo scopo per cui vi siete incarnati.

Nessun altro possiede la vostra stessa formula e nessun altro desidera fare esattamente ciò che voi desiderate fare. Voi siete unici. Quando bloccate il flusso energetico nel sistema che vi siete creato per eseguire il vostro compito, bloccate anche il vostro compito.

Persona, Cima Di Montagna, Raggiungere, Montagna

La dinamica generale di questi blocchi si manifesta nella struttura del carattere e nei sistemi di difesa, che sono i modi con cui abitualmente separate voi stessi da ciò che siete venuti a compiere, comprendere e sperimentare a livello di compito mondiale.

Sono altresì manifestazioni di ciò che non sapete della vita e che siete venuti a imparare. Avete quindi la vostra lezione cristallizzata nel corpo e nel sistema energetico.

Arrow, Destinazione, Gamma, Bullseye, Sport, Obiettivo

Avete costruito e modellato la vostra scuola secondo le vostre necessità specifiche. E ci vivete dentro. I blocchi energetici provocano prima o poi disturbi fisici.Nello stesso tempo i disturbi fisici rivelano la struttura di carattere o i modi in cui il soggetto blocca le proprie energie creative.

In altre parole, le malattie fisiche di una persona si ricollegano direttamente al suo compito nella vita; si ricollegano, attraverso il sistema energetico, al suo desiderio più profondo.

Ragazza, Dente Di Leone, Desiderio, Estate

Noi ci ammaliamo perché non stiamo seguendo il nostro desiderio più profondo.

Per questo è importante domandarsi quel che si desidera fare nella vita, che cosa si desidera più di tutto al mondo; scoprire in quale modo ci si sta frenando ed eliminare quei blocchi. Facendo ciò che desideriamo, riacquistiamo la salute.

L’esperienza è necessaria per poterci integrare completamente e far demolire definitivamente la dualità dove siamo inseriti, perchè l’Universo che è la conferma di ogni nostro pensiero emozionale e fantasia, ci confermi, come nostra creazione ed estensione una consapevolezza del Sè piena e senza confini in ogni nostra manifestazione nell”Amore della Tua personale Vita.

(Ann Barbara Brennan modificato by Francesco Ciani)