Il risveglio (parte 2°)

Secondo stadio: nel mezzo del cammin…. (parte 2 di 3)

A mano a mano che diventiamo spiritualmente più vivi, cominciamo a usare la facoltà di creare il nostro mondo attraverso il pensiero in modo molto più trascendente.

Gabbiano, Portogallo, Algarve, Volo, Cielo, Libertà

Guardando indietro possiamo quasi sempre vedere il beneficio che abbiamo tratto da un’esperienza dolorosa. Il divorzio che pensavamo di non superare ci sembra ora la cosa migliore che ci sia capitata. Le crisi giovanili che parevano portarci sull’orlo del suicidio ci sembrano ora una parte naturale del nostro sviluppo.

Il periodo in cui ci eravamo messi a bere autodistruggendoci, ci appare ora come la prova più importante della nostra vita, perché ci ha insegnato quanta forza interiore ci fosse in noi, anche se allora, nei giorni dell’alcolismo, ci sembrava di rovinare tutto ciò che contava.

Gabbiani, Beach, Uccelli, Ali, Natura, Mare, Estate

Ora possiamo vedere nella bancarotta del passato la spinta necessaria che ci ha portato a cambiare vita; in una grave malattia che abbiamo superato possiamo leggere il messaggio che ci ha indotto a riesaminare le nostre priorità e a rallentare il ritmo. Con il senno di poi riusciamo a scorgere le opportunità celate negli avvenimenti della nostra vita passata.

La seconda fase è la tappa intermedia dell’illuminazione perché in questo stadio non abbiamo più bisogno di considerare gli avvenimenti a posteriori per vedere le opportunità che contengono.

Pier, Molo, Ocean, Mare, Acqua, Modo, Prospettiva

Cominciamo a essere consapevoli già sul momento dei vantaggi di ciò che ci succede.

Smettiamo di pensare continuamente a ciò che ci manca e di essere catastrofici sul futuro. Ci chiediamo invece:

«Quale frutto posso trarne? Come posso volgere questa situazione in un’opportunità, senza dover passare per anni di sofferenza per giungere a riconoscere che tutto questo è necessario?»

Immagine correlata

E’ un passo importante nel processo di illuminazione, e ci aiuta a vedere come «l’unica canzone» sia veramente sincronizzata. Certamente, proviamo ancora dolore e sofferenza, ma sappiamo anche che vi è in essi qualcosa di grande.

Riusciamo a essere gentili e tolleranti con noi stessi, e a onorare e amare anche la parte di noi che sta creando la crisi.

In Esecuzione, Corridore, Lunga Distanza, Fitness

Probabilmente non capiremo mai razionalmente perché l’avvenimento doloroso ci colpisca proprio in quel momento, ma almeno intuiamo che anche questa esperienza ha valore.

Ho sentito Ram Dass descrivere i sentimenti provati durante la malattia che portò alla morte l’amata madre adottiva. Si domandava perché fosse necessario che soffrisse così tanto nello stadio avanzato del melanoma.

Surfista, Surf, Mare, Sport Acquatici, Acqua, Testa

Sapeva in fondo al cuore che la sofferenza faceva parte del viaggio, e che conduce sempre a qualcosa di più grande, ma questi dolori terribili, che colpivano una donna bellissima che lo amava così tanto …

Perché? A mano a mano che la donna si avvicinava alla fine, Dass notò che era divenuta più serena e la vide illuminarsi di tranquillità e gioia.

Risultati immagini per risveglio interiore
Mentre si apprestava ad abbandonare la forma sembrava entrare in una nuova sfera, uno stato di beatitudine.

La sofferenza era finita, dal momento che i dolori sono provati dai sensi nella forma. Era libera e Ram Dass, osservando la scena, si disse: «Sì, persino questo ci eleva».

Vide che la sofferenza stava portando la madre verso qualcosa di più grande, e non dovette aspettare molto per rendersene conto. Quando la donna morì, si era riconciliato con l’idea della sua scomparsa, perché sapeva che la morte è un premio, non una punizione.

Zen, Giardino, Meditazione, Monaco, Pietre, Bambù

Anche lui avvertiva un senso di pace, consapevole che il dolore conteneva in sé una grazia.

Il secondo stadio comporta dunque l’essere presenti a se stessi, vivendo pienamente tutto ciò che si prova, invece di passare lunghi periodi a soffrire prima di scoprire il frutto nato dalle difficoltà di non potere finire la mia gara.

Così rimasi concentrato sul momento che stavo vivendo, e mi chiesi quale frutto o opportunità fosse nascosto in quella prova. Misi da parte la sofferenza e mi chiesi sinceramente se volevo davvero tornare a casa senza aver completato ciò che mi ero proposto.

La Strada, Travi, Percorso, Foresta, Natura, Silenzio

Potevo in qualche modo fare appello alle mie risorse interiori e trovare la volontà (attraverso il pensiero) di correre per altri otto chilometri?

Qualcosa mi investì proprio in quel momento, qualcosa che posso solo descrivere come un miracolo. Sentii che ero là, disteso nel caldo e nel vomito, per scoprire se avevo il coraggio di fare una cosa che al momento sembrava impossibile.

In quel momento otto chilometri mi sembravano cinquecento.


Risultati immagini per risveglio interiore
Eppure, con il pensiero, compresi che potevo trasformare quella situazione in un’opportunità positiva e crescere come essere umano, trascendendo le condizioni fisiche. Nel mio corpo avvenne una vera e propria metamorfosi.

Tutto d’un tratto, nell’istante in cui mi permisi di sfruttare l’opportunità di scoprire di quanta forza disponevo, dallo stato di completo esaurimento in cui mi trovavo, cominciai a sentirmi forte.

Bosco, Strada, Foglia Che Cade, Naturale, Alberi

Mi tirai su, dissi agli infermieri dell’ambulanza di aiutare qualcun altro e mi avviai verso il traguardo a otto chilometri di distanza. Entrando in Atene mi accorsi che le difficoltà non erano ancora finite.

La strada non era stata chiusa al traffico e quindi dovevamo correre sulla striscia centrale della bretella dell’autostrada, con le auto che ci passavano accanto, e i poliziotti che tentavano di tenerle lontano.

Eravamo avvolti dai fumi più velenosi che avessi respirato in vita mia.

Strada, Foresta, Stagione, Autunno, Caduta, Panorama

Le auto cambiavano corsia proprio di fronte a noi che correvamo e i guidatori ignoravano le suppliche degli agenti che tentavano di dirigere il traffico; il caldo aumentava.

Eppure, davanti a ogni nuovo ostacolo, la mia determinazione sembrava rafforzarsi, le gambe non mi tremavano più e i crampi erano cessati.

Conclusi la gara. Arrivai al traguardo nonostante avessi passato quasi mezz’ora sdraiato a terra.

Strada, Cielo, Montagne, Nubi, Nero, Bianco, Inizio

Finii nel primo terzo dei concorrenti che avevano concluso la competizione, complessivamente la mia classificazione migliore, anche se con il tempo più alto di tutte le altre gare cui avevo partecipato.

Ma il tempo non importava, e neppure le congratulazioni e le medaglie.


Immagine correlata
Avevo imparato qualcosa di prezioso su me stesso, e non avrei dovuto aspettare molti anni per sapere quale grazia ci fosse in quella sofferenza. Questo breve verso tratto da Reflections From the Saul (Riflessioni dall’anima) di Raymond riassume bene i miei pensieri:

Dal fango i bei fiori di loto dai travagli qualcosa più alto si libera.

Quando possiamo afferrare qualcosa di più alto nel momento stesso in cui viviamo l’esperienza, progrediamo sulla strada che ci porta al terzo e ultimo stadio del risveglio spirituale, la fase della pura sincronicità, in cui giochiamo un ruolo molto più attivo nella creazione del nostro mondo.

(Wayne W.)

Di cosa sono fatte queste connessioni?

L’Arte di Vivere

Quando esaminiamo le connessioni tra forma e forma possiamo spiegare chiaramente la natura dei legami.
Ma quando ci spostiamo sul terreno dell’immaterialità, non possiamo più affidarci ai sensi e dobbiamo usare l’intuizione per sapere quali legami uniscano pensieri e forma, e pensieri e pensieri.
Colori, Polvere, Colore, Holi, Ritratto, Blu, Ragazza

Ci sono tre possibilità; il pensiero può essere

1) energia che risuona nell’universo;
2) onde invisibili, che vibrano così rapidamente che ci è impossibile percepirle o misurarle;
3) parte di campi morfogenetici simili a quelli magnetici che circondano gli appartenenti a una specie.
Acquerello, Ritratto, Carattere, Ragazza, Donna, Fiori
Tuttavia, nonostante tutte le speculazioni e le ricerche e molti libri dedicati all’analisi della questione, non c’è ancora accordo su che cosa sia il pensiero e come si trasmetta. Propongo quindi di passare dall’analisi alla sintesi.
L’analisi è una forma di violenza intellettuale con cui suddividiamo o smembriamo un oggetto da studiare, cerchiamo dei modelli, delle costanti, tentiamo di inquadrarlo da un punto di vista scientifico, e alla fine lo definiamo creando una formula.
Risultati immagini per connessione persone
La sintesi è un modo di riunire, di portare insieme tutto, a cominciare da ciò che è più ovvio. I pensieri sono senza forma, esistono nell’universo.

Noi, esseri umani, partecipiamo al processo.

Non abbiamo bisogno di una formula che ci dica che esiste un collegamento tra il pensiero e tutto ciò che facciamo.
Acero, Legno, Le Foglie, Ramoscello, Foglia, Struttura
Sappiamo che non possiamo conservare i pensieri in un contenitore. I pensieri sono in qualche modo parte del mondo invisibile, che esiste per quanto ci sia celato.
Reshad Feild, nel suo romanzo intellettualmente molto stimolante, The Invisible Way (La via invisibile), presenta questo breve dialogo:
« Capisco cosa dici, John », rispose Nur. «C’è stato un tempo in cui potevo vedere quell’altro mondo. Ogni idea era una forma che si poteva capire, invece che vedere con gli occhi.»
Caduta, Autunno, Red, Stagione, Boschi, Natura, Foglie
Le parole di Reshad Feild alludono a un mondo che ci è sconosciuto, perché viviamo quasi esclusivamente nella forma; si riferiscono al mondo delle idee, del pensiero: a questa cosa, amorfa, senza estensione, chiamata pensiero, che insieme ha origine dall’individuo ed è l’individuo.

Il pensiero è all’esterno e all’interno allo stesso tempo.

E dovunque. Energia? Forse. Una risonanza? Può essere. Una concatenazione di campi morfogenetici? E possibile. Invisibile? Sicuramente sì. Qualcosa cui non possiamo sfuggire? Assolutamente!
Risultati immagini per connessioni amorose
Prova a non pensare, anche solo per pochi istanti, e vedrai che il pensiero è qualcosa cui sei inesorabilmente vincolato.
Una volta che accetti l’idea che il pensiero possa esistere al di fuori di te, sei sulla buona strada per comprendere la sincronicità. Il collegamento tra eventi apparentemente indipendenti è allora in realtà il collegamento tra pensieri, l’essenza dell’universo, quest’energia che vibra e che non possiamo vedere né definire.
Donna, Uomo, Coppia, Mantenere, Trust, Passione
Analogamente, la connessione tra i tuoi pensieri e quelli di un altro diventa più facilmente inquadrabile, ipotizzando che il pensiero sia energia che scorre liberamente nell’universo, non solo all’interno di un individuo.
Quando ci sintonizziamo sulla dimensione del pensiero quelle apparenti coincidenze sembrano possedere un che di elegantemente appropriato. Alla domanda: «Di che cosa sono fatti questi collegamenti?», rispondo semplicemente;  «Sono pensieri».
Lampadina, Lightbulb, Luce, Energia, Energia Elettrica
I pensieri, considerati come energia, non si collegano tra loro per coincidenza, ma perché noi siamo insieme la loro fonte e parte del pensiero universale. La facoltà di essere pensati e di creare pensiero ci rende possibile istituire qualsiasi collegamento tra pensieri.
A mano a mano che ci risvegliamo a questa possibilità le coincidenze cessano di sorprenderci. Finiamo per aspettarcele.
Pansy, 400 – 500, Fiore, Primavera, Vicino, Viola
E poi, trasformazione! Siamo in grado di crearle a volontà. Riconoscere la sincronicità nella nostra vita ci permette di coltivare il nostro collegamento divino al mondo invisibile e senza forma.
Grazie a tale nuova consapevolezza compiamo i primi passi nel cammino di risveglio spirituale e ci rendiamo conto che possiamo utilizzare la facoltà di pensare e di essere pensati per trasformare e dirigere la nostra vita.
(Wayne W.)

Trascendere la mentalità della scarsità

Il primo passo per liberarti dalla mentalità della scarsità è rendere grazie per tutto ciò che sei e tutto ciò che hai.

Sì, esattamente, esprimere la tua gratitudine, ma non per scherzo o per finta.

Apprezzare veramente il miracolo che sei: il fatto di essere vivo; di avere occhi, orecchie, piedi, e di essere qui, proprio ora, in questo sogno meraviglioso. Fa’ uno sforzo: comincia a prestare attenzione a ciò che hai, invece di pensare a ciò che ti manca.

Bellezza, Donna, Ritratto, Faccia, Capelli, Femminilità

Infatti non manca nulla.

Come potrebbe mancare qualcosa in un universo perfetto?
Quando ti concentrerai sul sentimento di gratitudine per ciò che hai, l’acqua che bevi, il sole che ti riscalda, l’aria che respiri, e tutti gli altri doni “che non avverti neanche” di Dio in TE, userai il pensiero (tutto il tuo essere) per soffermarti sull’abbondanza e sulla tua umanità.
Bella Donna, Giovane, Femminile, Stile Di Vita, Sano
Ricorda che sei una cellula nel corpo dell’umanità, e che una cellula richiede armonia al proprio interno per poter collaborare con quelle vicine.

Facendo questo, sposterai la tua energia sul miracolo di esistere qui, ora.

Immagine correlata
Quando sei concentrato sul miracolo che sei e che è tutto ciò che ti circonda, non puoi indugiare su ciò che non sei e su quanto ti sembra mancare nel tuo mondo.
Mentre ti eserciti nel rendere grazie, allarga l’elenco delle cose per le quali sei grato: amici e famiglia; vestiti e cibo; il denaro che possiedi; tutti i beni di cui disponi, qualunque cosa sia entrata nella tua vita e che tu abbia potuto usare. Intendo proprio ogni cosa: una matita, una forchetta, una sedia.
Soldi, Finanza, Business, Successo, Exchange
Comincia a pensare a come sei grato di godere di queste cose nella tua vita ora, quando ne hai bisogno.
Considerale tue per uso temporaneo e rimettile poi in circolazione, senza possesso senza aspettative di programmi obsoleti impressi da vecchi metodi.
Affari, Lady, Donna, Ragazza, Computer, Sorriso, Café
Una volta che ti sia esercitato nel provare gratitudine per ogni cosa e persona che hai incontrato, e nell’apprezzare la tua umanità, sei sulla buona strada per liberarti dalla mentalità della scarsità.
(Modificato Wayne W. Dyne “Credere per Vedere”)

Pancreas

Malattia Espressione dell’AnimA

Del campo della digestione fa parte anche il pancreas, che svolge due funzioni primarie: la parte esocrina produce i succhi gastrici essenziali, la cui attività rivela chiaramente un carattere aggressivo.

La parte endocrina del pancreas produce l’insulina. Una sottoproduzione di insulina porta a una malattia molto diffusa, il diabete.
 
Diabete, Di Zucchero Nel Sangue, Diabetici, Medicina
 
La parola diabete deriva dal verbo greco diabeinein, che significa passare. In origine questa malattia si chiamava anche caduta degli zuccheri.
 

Se richiamiamo alla mente il simbolismo precedentemente esposto della nutrizione, possiamo tradurre liberamente l’espressione caduta degli zuccheri con caduta dell’amore.
Risultati immagini per cistifellea sintomi
Il diabetico in mancanza di insulina non riesce ad assimilare gli zuccheri contenuti nel cibo,

 
Marmellata, Vasetti, Frutta, Naturale, Cibo, Organici
 
per cui lo zucchero passa attraverso di lui e finisce nell’urina.  Se sostituiamo la parola zucchero con la parola amore, abbiamo un quadro precisissimo della problematica del diabetico.
 
I dolci sono soltanto il surrogato di altri dolci desideri che rendono dolce la vita. Dietro al desiderio del diabetico di gustare cose dolci e alla sua contemporanea incapacità di assimilare gli zuccheri, si cela un desiderio non confessato di amore, accoppiato all’incapacità di accettare amore, di farsene compenetrare.
 
Vino, Vetro, White, Uva, Bevande, Alcool, Barile
 
Il diabetico deve quindi vivere di ” surrogati ” per quello che riguarda il cibo, e anche per quello che riguarda i suoi autentici desideri. Il diabete porta a una superacidificazione di tutto il corpo che può arrivare fino al coma.

Noi già conosciamo gli acidi come simbolo di aggressività. Continuamente ritroviamo questa polarità di amore e aggressività, di zucchero e acidi (in mitologia: Venere e Marte).
 
Immagine correlata
 
Il corpo ci insegna che chi non ama, diviene acido; o, per dirlo ancora più chiaramente: chi non sa godere, diviene ben presto non godibile!
 
Sa accogliere l’amore soltanto chi sa dare amore – e il diabetico manifesta l’amore soltanto sotto forma di zucchero non assimilato nelle urine.
 
Caffè, Chicchi Di Caffè, Tazza Di Caffè, Millk
 
Il diabetico vuole amore (cose dolci), ma non ha il coraggio di affrontare in maniera attiva il problema (” …io non posso proprio mangiare niente di dolce! “).
 
Continua a desiderare di’ poterlo fare (” …mi piacerebbe tanto, ma proprio non posso! “) – ma non riesce a ricevere amore perché non ha imparato a dare lui stesso amore; così l’amore passa attraverso di lui, come lo zucchero non assimilato.
 
(Thorwald Dethlefsen Rudiger Dahlke)

L’arte di Vivere

Fluire come mezzo di distacco

Più siamo attaccati a persone, cose, idee e emozioni, meno possiamo esperire autenticamente questi fenomeni. Prova a stringere dell’acqua con la mano e vedrai come sfugge rapidamente alla presa.

Se però ti rilassi e abbandoni la mano nell’acqua puoi averne l’esperienza per tutto il tempo che vuoi.

Donna, Disperata, Triste, Pianto, Grido, Depressione

Ecco il principio del distacco e del fluire con la vita

lasciare che le cose scorrano naturalmente è il modo in cui funziona l’universo. Tutto nell’universo, proprio tutto, è energia, tu compreso. L’energia deve scorrere liberamente per essere efficiente.

Pensione, Cuore, Ascolta, Sopra, Amore, Off, Fine

Lasciare che le cose scorrano naturalmente è il modo di operare dell’universo: l’aria circola attorno al pianeta senza interruzione; l’acqua scorre per tutto il mondo fisico seguendo la strada di minor resistenza; la Terra stessa si muove ruotando continuamente sul suo asse, come tutti gli altri corpi celesti dell’universo.

Si può dire che l’universo sia un grande sistema energetico, che neutralizza, scorrendovi attorno, ogni tentativo di imbrigliare i movimenti della sua energia; opera in armonia con tutte le sue parti, senza avere l’esigenza di sapere come le cose dovrebbero andare.

Risultati immagini per distacco

Tieni a mente che anche gli esseri umani sono un sistema energetico

Anche noi siamo parte della forza vitale dell’«unica canzone».  E poiché l’energia vuole scorrere senza impedimenti, sembra naturale concludere che, per funzionare perfettamente nell’universo, anche noi dobbiamo scorrere liberamente, senza ostacoli.

Palloncino, Cuore, Amore, Romanticismo, Cielo

Meno impedimenti frapponiamo all’energia che scorre, con tanta maggiore efficienza ci adatteremo e saremo in armonia con il sistema energetico globale che chiamiamo universo.

Le dipendenze, che ci inducono a credere che dobbiamo possedere più cose e avere più controllo sugli altri, sono impedimenti a raggiungere una coscienza superiore e a vivere una vita risvegliata, trasformata.

Uomo, Donna, Vista, Skyline, New York, Amore, Brama

Il distacco è una delle lezioni più grandi della vita sul cammino dell’illuminazione.

(Wayne W.)

L’Arte di Vivere

La vita è un processo di volontà da vivere coscientemente;

è il tempo che trascorriamo con la coscienza sveglia e attiva.

Con la coscienza addormentata il corpo deambula, ma l’Essere non sta vivendo l’esistenza, le esperienze sono spazi esperienziali;

Modello, Erotico, Donna, Ragazza, Femminile, Pelle

Le vite sono l’opportunità di manifestare la propria Essenza e Presenza

come scuola, ma qui sulla Terra o altrove, per rendersi conto, intendere, comprendere, evolvere e trascendere …

Team, Motivazione, Lavoro Di Squadra, Insieme, Gruppo

Dallo stato animale inconsapevole all’Essere umano Consapevole

e dall’Essere umano Consapevole all’Essere umano saggio e illuminato.

Lampadina, Lightbulb, Luce, Energia, Energia Elettrica

Scegli di manifestarTi ora, in tutto il Tuo Sè interiore, manifestati in ogni infinita espressione …

la Coscienza si manifesta nel Fare l’esperienza Consapevole, altrimenti non esisti.
(Transfert modificato by Francesco Ciani)

L’Arte di Vivere

Se gli animali della terra e gli uccelli del cielo, le piante vegetali, nascono con la loro scienza innata

raggiungendo a compimento il meglio della loro estensione … non così avviene nell’uomo!!

Farfalla, Blu, Insetto, Morphofalter Blu

Che è più intelligente di loro, questi ultimi permangono nell’ordine stabilito, non possono distruggere nulla, mentre l’uomo che è dotato di pensiero,

con una vita contraria all’ordine, aiutato dalla sua ragione, ha pervertito questa facoltà, così che non può nascere che in uno stato di completa ignoranza, ma per aiuto di mezzi superiori intrinsechi dentro di Sè ed intorno a Sè,

Gocce D'Acqua, Acqua, Liquido, Fresco, Splash, Blu

una volta ritrovati e fatta esperienza, può in seguito, essere riportato all’ordine, all’amore, alla conoscenza e consapevolezza e all’equilibrio!!!

Chiunque ci rifletta sopra sa che la più intima e profonda forza di Vita dell’uomo proviene dall’Amore; quando l’Amore è presente, l’uomo si riscalda; quando è assente si raffredda, quando l’Amore viene totalmente sottratto, l’uomo muore.

Goccia D'Acqua, Raccogli Gocce, Fiore, Impianto

Bisogna infatti capire che la vita di ogni persona si configura in base al suo Amore!!

(Wayne modificato Francesco Ciani)

La bocca e i suoi conflitti

La bocca è ciò che ci permette di mangiare, di nutrirci e anche di esprimerci

È una porta aperta tra il mondo esterno e il mondo interiore, mediante la quale riceviamo gli alimenti e per estensione le esperienze della vita che sono i nostri «alimenti psicologici».

Sorriso, Bocca, Denti, Ridere, Naso, Bambina, Mento

Ma essa funziona anche nel senso opposto, ossia dall’interno verso l’esterno

In questo caso è l’orifizio attraverso il quale ci esprimiamo o addirittura sputiamo o vomitiamo ciò che sta dentro di noi e che ha bisogno di uscire.

Donna, Bocca, Denti, Dolci, Cioccolato, Morso

La bocca appartiene contemporaneamente sia al Principio della Terra e al sistema digestivo (fase Yin) che al Principio del Metallo e al sistema respiratorio (fase Yang).

È la porta mediante la quale le energie della Terra (alimenti, esperienze) e le energie del Cielo (aria, soffio, comprensione) penetrano in noi per divenire la nostra energia essenziale.

La sua appartenenza al Principio della Terra

e al sistema digestivo indica il suo ruolo importante nella nutrizione alimentare (cibo) e psicologica (esperienza) e la presenza dei denti simboleggia la capacità di mordere in questa vita e di masticare ciò che ci propone per inghiottirlo … e digerirlo … più facilmente.

Denti, Carota, Dieta, Perdita Di Carne, Peso, Dentista

Per questo i neonati e le persone anziane non possono o non possono più farlo, in quanto i soli alimenti che sono in grado di inghiottire sono liquidi, vale a dire affettivi quando si tratta del livello psicologico.

Le malattie della bocca sono il segno della nostra difficoltà a «mordere» la vita, ad accettare di ingerire ciò che ci propone, a masticarlo per meglio digerirlo.

Afta, infiammazioni orali, morsi che ci diamo nella parte interna delle guance o alla lingua sono tutti segnali indicanti che quanto ci viene proposto o quello che diciamo non ci soddisfa.

Tutte queste malattie possono significare che l’educazione che ci viene impartita o le esperienze in cui ci imbattiamo «non sono di nostro gusto», che hanno un sapore che non ci piace.

Zahnreinigung, Riparazioni Dentali, Trattare I Denti

Rappresentano la nostra difficoltà ad accettare nuovi sapori, ossia nuove idee, opinioni, esperienze, ma possono anche essere il segno di una saturazione, di un eccesso di esperienze e, per estensione, del bisogno di fare una pausa.

(Michel Odoul)