Scorbuto acuto indotto

Morti in culla (sindrome della morte improvvisa in culla)
Concordo con Kalokerinos (22) e con Klenner (8) che le morti in culla sono spesso causate da un improvviso esaurimento di ascorbato. Lo scorbuto indotto in alcuni centri regolatori vitali uccide il bambino.

La carenza indotta avviene più facilmente quando la dieta è povera di vitamina C. Tutti i fattori epidemiologici che predispongono alla morte in culla sono associati a bassi livelli di assunzione di vitamina C o alti livelli di distruzione della vitamina C.

Scorbuto acuto indotto 
È ben stabilito che certi sintomi sono associati con una quasi totale carenza di vitamina C nel corpo. Tra i sintomi dello scorbuto c’è fiacchezza, inquietudine, gengive sanguinanti, perdita dei denti, sanguinamento nasale, lividi, emorragie in ogni parte del corpo, vulnerabilità alle infezioni, difficile guarigione delle ferite, deterioramento delle giunture, ossa fragili e doloranti, e morte, etc. Si è ritenuto che questa malattia si verifichi solo con l’assenza di vitamina C nella dieta.

Tuttavia una condizione analoga si produce nella seguente maniera: 
Gli uomini ben nutriti usualmente contengono non molto più di 5 grammi di vitamina C nei loro corpi.

Sfortunatamente la maggioranza delle persone hanno molto meno ascorbato nei loro corpi e sono a rischio di sviluppare molti problemi correlati alla disfunzione dei processi metabolici che dipendano dall’ascorbato a causa di un grave esaurimento dell’ascorbato: disturbi del sistema immunitario come infezioni secondarie, artrite reumatoide ed altre malattie del collagene, reazioni allergiche ai farmaci, ai cibi e ad altre sostanze;

Ascorbuto

infezioni croniche come herpes, o conseguenze di infezioni acute come le sindromi di Guillain-Barré e di Reye, febbre reumatica o scarlattina; disordini dei meccanismi della coagulazione sanguigna come emorragia, infarto, ictus, emorroidi, ed altre trombosi vascolari; difficoltà di gestire correttamente lo stress dovuto alla soppressione della funzione delle surrenali come flebiti, altri disturbi infiammatori, asma e altre allergie;

Anemia da carenza (nutrizionale) di Fe

Anemia da carenza (nutrizionale) di Fe colpisce maggiormente le donne.

Tutti voi infatti avete esperienze di supermercati dove ci sono reparti separati per uomini e donne. Oppure finalmente avete capito perchè le donne in casa mangiano a tavoli diversi degli uomini.
 
Uomini state attenti a non assaggiare mai il cibo mangiato dalle donne: rischiate l’anemia! Va, be, forse non è il cibo a causarla, le donne hanno il ciclo mestruale, quindi…perdono Fe!!
 
Sangue, Gruppo Sanguigno, Salute, Medico, Medicina
 
Ops…la maggiore incidenza di anemia da Fe è nelle donne in gravidanza (nel 50%)!!!
Insomma! come la fate difficile!!! si sa… il corpo umano è complesso…comunque, le donne soprattutto, assumono integratori di Fe, soprattutto in gravidanza, pensando che sia legittimo e giusto. (ps: la salute non è una manifestazione x sentito dire).
 
Oggi l’uomo studia giornalmente sistemi complessi: l’universo, le reazioni nucleari, la fisica delle particelle. Pensate che quando vi sottoponete ad una PET, utilizzate i positroni, cioè antimateria, che i più anziani tra voi possono ricordare i sostenitori che non poteva esistere l’antimateria, altrimenti sarebbe esistito un anti-Dio.

Risultati immagini per anemia
Se la Fisica avesse seguito la logica della medicina, il razzo lanciato su Marte, avrebbe centrato il centro della Terra! Infatti, basta di nuovo aprire il libro di fisiologia (ma perchè li scriviamo questi libri?) per “scoprire” che il Fe NON viene scambiato con l’esterno.
 
Lo ricicliamo dai macrofagi che lo recuperano dai globuli rossi morti, e lo rigettano nel sangue. Solo che questo rientro è controllato da una proteina, l’epcidina (oh, bella, le abbiamo anche dato un nome) che ne limita il rientro.
 
Tramonto, Nube, Meditazione, Buddismo, Mindfulness
 
L’infiammazione intestinale aumenta l’epcidina, quindi diminuisce il rientro del Fe, assunzioni orali di Fe INFIAMMANO l’intestino. Quindi, se avete bassi livelli di Fe, NON assumete mai integratori (o cibi) ricchi di Fe, questi ve lo diminuiscono ancora!
 
Vi infiammano l’intestino, che è la VERA causa delle vostre patologie autoimmuni. Dove non c’è nessuno che è impazzito,

Risultati immagini per anemia
il ferro è importantissimo per noi… tanto che NON lo scambiamo con l’esterno! la differenza tra quanto entra e quanto esce è dello 0,05%. Il Fe è in molti tessuti, è importante che sia nei globuli rossi. questi, quando muoiono, vengono mangiati dai macrofagi, che fanno una raccolta differenziata, recuperando il Fe e ributtandolo nel sangue con la ferritina.
 
In questo modo recuperiamo 20-30 mg die di Fe, i vs  0.5-1 mg che introduciamo con la dieta + o – quelli che perdiamo. Troppo Fe sarebbe tossico, quindi regoliamo questo ritorno del Fe con una proteina, l’epcidina.
 
Globulo Rosso, Rbc, Eritrociti, Sangue, Red, Cella
Un suo alto valore limita il ritorno del Fe dai macrofagi. Una infiammazione intestinale aumenta l’epcidina, limitando il ritorno del Fe. Il Fe infiamma l’intestino, quindi somministrazioni di Fe RIDUCONO il Fe plasmatico.
 

Cisto olio essenziale

Utile per favorire il fisiologico benessere del sistema circolatorio

Cisto (Cistus ladaniferus), Olio Essenziale. Semi.

Note Bibliografiche:

Cisto Bianco, Jara, Fiori, Natura, Fiore, Selvaggio

Olio essenziale da Cisto è favoloso per le sue applicazioni terapeutiche e soprattutto in estetica.

Sarà l’alleato della pelle matura o rilasciata, con problemi di microcircolazione della pelle (couperose) o pelli danneggiate o con tagli e rughe le sue virtù anti-emorragiche, curative. L’odore è molto caratteristico;

Ragazza, Donna, Carattere, Corpo, Viso, Giovane

Proprietà :

  • Antivirale, antibatterico e infezione
  • Immunostimolante (stimola il sistema immunitario)
  • Anti-emorragico (perdita di sangue, si arresta, una goccia con un batufolo) molto bene in caso di sanguinamento dalle emorroidi.
  • Regolazione del sistema nervoso
  • Astringente e tonificante della pelle
  • Energia, noto per la capacità spirituale
  • Potente emostatico, indicato per tutti i sanguinamenti anomali: epistassi (sanguinamento dal naso), ferite che non si cicatrizzano, mestruazioni/Ciclo abbondanti, emorroidi che sanguinano ecc., e in caso di afonia.

Porpora-Cisto, Fiore, Bush, Primavera, Fioritura

  • Antivirale, utile in caso di morbillo, varicella, influenza, raffreddore …
  • Aiuta a difendere e ristabilire il sistema immunitario (anche se altri oli sono più indicati), soprattutto nel caso di malattie autoimmuni dell’apparato locomotore: reumatismi infiammatori, poliartrite reumatoide, sclerosi a placche ecc.
  • È anti-smagliature.
  • È cicatrizzante.

Ritratto, Ragazza, Capelli, Modello, Persona, Donna

  • Favorisce l’equilibrio dci sistema nervoso.
  • Taglio, acne, piaghe, rughe e fessure con calendula al 35%
  • Pelle di invecchiamento, rughe, rilassamento cutaneo, pelle matura Rosacea
  • Contrazioni uterine precoce

Uso esterni :

– Per piccole ferite, tagli: poche gocce su un cotone applicato per diverse ore sulla zona

-1 goccia nella dose giornaliera nella crema da giorno o della crema da notte per rallentare la formazione di rughe e combattere l’invecchiamento e rilassamento della pelle

Bella, Giovane, Ragazza, Donne, Laici, Posa, Erba

 

-Per tutti i disturbi virali e sistema immunitario: 3 gocce di Cistus + 3 gocce di olio vegetale lungo la colonna vertebrale (vedi un esperto)

-Con del Cotone con una goccia di Cisto nella narice per epistassi

Sinergie :

– Rosmarino verbenone (guarigione)

– Lavanda spica e mirto (pelle tonica)

– Niaouli, Ravintsare (antivirale)

– Rosa damascena (astringente)

Precauzioni:

-Tenere fuori dalla portata dei bambini.

– Sconsigliato durante i primi 3 mesi di gravidanza e durante l’allattamento al seno, controllo medico obbligatorio per l’uso nei bambini.

– Interazione con trattamento farmacologico con anticoagulanti.

– Uso interno per il terapeuta.

Olio Essenziale Achillea

Utile per il naturale benessere del sistema riproduttivo femminile

Note Bibliografiche:

L’Achillea contiene diversi principi attivi fra i quali l’achilleina, che serve a controllare gli sbalzi di pressione ed a ristabilire la normale circolazione del sangue, il medesimo principio attivo migliora anche le funzioni digestive ed epatiche.

Filipendula Ulmaria, Meadowsweet, Achillea Millefolium

Nella pianta sono anche contenuti dei lattoni sesquiterpenici, dei flavonoidi e dell’acido salicilico che hanno un’azione fortemente antinfiammatoria (in particolar modo a livello del tessuto connettivo).

Ha proprietà tonico-astringenti (in grado di arrestare le emorragie e di stimolare beneficamente l’intero organismo).

Achillea, Piante Selvatiche, Fiore Wildblume

Il potere antispasmodico della pianta è dato dalla vitexina e dagli alcaloidi in essa contenuti, facendo emergere anche il potere colagogo. Le sue attività si esplicano soprattutto a livello genitale, cutaneo e gastrointestinale. La pianta viene anche chiamata comunemente millefoglie.

Azione Terapeutica:

Ragazza, Sexy, Nudo, Artistico, Donna, Pelle, Erotico

Fortemente antinfiammatoria (presenza di azulene). Spasmolitica. Coleretica, amaro-tonica, carminativa. Astringente, cicatrizzante, emostatica. Tonica dei vasi sanguigni, depurativa del sangue. Antibatterica, emmenagoga.

Condizioni trombotiche con ipertensione, incluse trombosi cerebrali e coronariche (non tutti gli Autori sono d’accordo, tuttavia viene di fatto prescritta con questa finalità), cistiti ed infiammazioni delle vie urinarie,

Ragazza, Donna, Carattere, Corpo, Viso, Giovane

Utilizzo in MicroDose o diluito in un Carrier specifico

  • Emorroidi (uso esterno), Ragadi Anali . (AZIONE ELETTIVA)
  • Nausea, disappetenza,
  • Disfunzioni della secrezione biliare, coliche biliari e intestinali, reumatismi,
  • Ulcere varicose, ferite, vene variose,
  • spasmi uterini, disturbi della menopausa,
  • Arteriopatie, annessiti, ipocoagulabilità sanguigna,
  • Metrorragia, fibromatosi uterina, cisti ovariche e mammarie,
  • Mestruazioni dolorose e abbondanti
  • Diarree acute,
  • Debolezza renale e vescicale.

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Osservazioni:

Ottimi risultati in ginecologia, con la MicroDose ottenuta dall’olio essenziale, nella cura di dismenorrea, metrorragia, cisti ovariche, flogosi pelviche, dolori ovarici, flogosi vaginali, annessite (o salpingovarite): stato infiammatorio degli annessi uterini, che può essere acuto, subacuto o cronico.

L’annessite cronica a sintomatologia attenuata è soggetta a manifestazioni subacute che possono far seguito a una delle forme acute che l’hanno preceduta.

Mattina, Ragazza, Bella, Femminilità, Tenerezza

L’annessite acuta è caratterizzata da dolori al basso ventre mono – o bilaterali, discontinui, talvolta irradiati posteriormente in regione lombo-sacrale, che si esacerbano con i movimenti e i rapporti sessuali, senso di tensione delle pareti addominali, irregolarità mestruali, accompagnati da febbre e cattivo stato generale.

L’annessite subacuta tubercolare spesso coesiste con altri focolai tubercolari in evoluzione. L’annessite cronica da piogeni e colibacilli ha un’evoluzione lenta, con assenza di febbre, di durata indeterminata.

Ragazza In Cerca Di Distanza, Ragazza, Ritratto

È caratterizzata da senso di peso doloroso al bacino (che aumenta con la deambulazione), irregolarità mestruali, leucorrea, astenia, febbricola).

Sinergismi frequenti

Risultati immagini per achillea olio essenziale

Sambuco e Menta piperita, per ottenere un’azione febbrifuga delicata. Nelle emorragie e menometrorragie va utilizzata in associazione con Borsa del Pastore.

Tiglio, nell’ipertensione essenziale (prescrizione a lunga durata). Ortica e Meliloto, nella trombosi coronarica.