La pillola anticoncezionale

Può causare allergie ed altre malattie nelle donne e nei loro figli

L’articolo The Contraceptive Pill: Its Relation to Allergy and Illness (“La pillola contraccettiva: la sua relazione con l’allergia e la malattia”), scritto dalla dottoressa Ellen C. G. Grant è l’ennesima conferma di quanto affermato dalla dottoressa Campbell nel suo libro

Desktop, Pillola, Astratto, Tossicodipendenze

“La Sindrome Psico-Intestinale”, ovvero che la pillola anticoncezionale danneggia la flora intestinale delle future madri predisponendo ad allergie ed altri problemi di salute anche la loro progenie.

Nell’abstract dell’articolo si legge che dal 1961 si accumulano sempre maggiori prove che le pillole anticoncezionali stanno causano la diffusione di diverse malattie in donne precedentemente sane, con un aumento definito “drammatico” di emicranie, sbalzi d’umore con depressione e tentativi di suicidio, allergie al cibo ed ai prodotti chimici e cancro al seno ed alla cervice dell’utero.

Depressione, Salute Mentale, Tristezza, Mentale, Salute

Nell’articolo si riferisce anche di alterazione della funzionalità epatica cui si accompagnano reazioni ai cibi ed alle sostanze chimiche ed una ridotta abilità di affrontare le sostanze cancerogene e mutagene.

Ma una delle cose più tragiche è che Le donne che hanno assunto la pillola sono quelle che più frequentemente hanno figli anormali o allergici e l’allattamento al seno può non offrire protezione se la madre sta mangiando dei cibi nei confronti dei quali manifesta delle reazioni allergiche.

Amore, Coppia, Due, Lavstori, Sweethearts, Felicità

L’articolo è corredato da oltre 30 citazioni (references) di altri articoli pubblicati su riviste scientifiche specializzate tra i quali:

• Anti-ethinyloestradiol antibody activities in oral contraceptive users (“Attività anticorporale contro l’etiniloestradiolo nei soggetti che usano i contraccettivi orali,”) .
• Lead and cadmium levels in stillbirths (“Livelli di cadmio e di piombo nei nati morti”) .
• Oral Contraceptives and Allergy (“Contraccettivi orali e allergia”) .
• Changes in serum Vitamin A levels during and after oral contraceptive therapy (“Cambiamenti dei livelli di vitamina A nel sangue durante e dopo la terapia contraccettiva”) .
• Surfactant abnormalities in babies dying from sudden death syndrome (“Anormalità nei relative ai surfattanti nei bambini morti di sindrome della morte improvvisa”) .

Coppia, Facendo Fuori, Giovane, Persone, Donna, Uomo

• Relationship between headaches from oral contraceptives and the development of endometrial arterioles (“Relazione tra mal di testa causato da contraccettivi orali e lo sviluppo delle arteriole endometriali”) .

• The effect of oral contraceptives on folate metabolism (“L’effetto dei contraccettivi orali sul metabolismo dei folati”) . 
• Disturbed liver function in migraine patients (“Funzione epatica disturbata nei pazienti sofferenti di emicrania”) .

Mani, Amore, Coppia, Insieme, Dita, Persone, Umano

Del resto anche l’articolo Does the pill make a difference? Previous maternal use of contraceptive pills and allergic diseases among offspring (“La pillola fa la differenza? Precedente uso materno delle pillole contraccettive e malattie allergiche nei figli”) ci informa che le donne che hanno assunto contraccettivi orali hanno una maggiore probabilità di mettere al mondo bambini allergici”.

A tutto ciò possiamo aggiungere che Philippe-Gaston Besson nel suo libro Candidosi cronica (Tecniche Nuove Edizioni, 2000) afferma che:

Coppia, Africana, Felice, Uomo, Donna, Insieme

La diffusione degli ormoni sessuali di sintesi, impiegati nei contraccettivi orali, ha favorito il massiccio sviluppo della candidosi vaginali. Uno studio effettuato negli Stati Uniti rivela come il fungo sia stato individuato nel 61% delle donne che fanno ricorso a questo tipo di contraccezione. La percentuale aumenta in proporzione alla durata dell’assunzione della pillola.

Inoltre Sherrill Sellman nel suo libro La verità sugli ormoni (Gruppo editoriale futura) a pag 68 e 69, descrive una lunga serie di effetti collaterali negativi della pillola anticoncezionale (molti dei quali si ritrovano non a caso nell’elenco delle malattie causate dalla disbiosi intestinale secondo la dottoressa Campbell):

Gioventù, Attivo, Salto, Felice, Sunrise, Silhouettes

Reazioni allergiche, Diminuzione della funzionalità del sistema immunitario, Disturbi della funzionalità epatica. Disturbi della vista come visione doppia, rigonfiamento del nervo oculare, intolleranza alle lenti a contatto e infiammazione della cornea, Crescita di peli sul viso e sul corpo, Ritenzione di fluidi e rigonfiamento, Infezioni da funghi e tigna, Perdita di capelli, Febbre da fieno, asma, eruzioni cutanee,

Pillola, Di, Amore, Simbolo, Amare, San Valentino

Perdita di libido, Emicranie, Nausea, Disturbi psicologici ed emotivi, depressione, cambiamenti d’umore, Secrezioni dalle mammelle, Perdita di colorazione della pelle, Suicidio molto più frequente rispetto a chi non utilizza la pilloa anticoncezionale, Aumento di peso, Infezioni del tratto urinario,

Verruche veneree, Infiammazioni vaginali, Vene varicose, Disturbi del metabolismo dello zucchero nel sangue (con possibile comparsa di diabete o ipoglicemia), Notevole aumento del rischio di ictus cerebrale (aumenta con l’età e con la durata dell’uso della pillola),

Cuore, Amore, Romanticismo, San Valentino, Armonia

Maggior rischio di ispessimento delle arterie e di ipertensione, Maggior rischio di trombosi, Maggior rischio di calcoli alla cistifellea, Tumori del fegato (il rischio aumenta con la durata dell’uso della pillola),

Possibile legame con il cancro dell’endometrio, della cervice, delle ovaie, del fegato e dei polmoni, Rischio significativamente maggiore di gravidanze extrauterine, Forte probabilità di un più rapido sviluppo di tumori preesistenti e di una accelerata trasformazione di cellule anormali in cancerose, Rischio di attacchi cardiaci da 3 a 6 volte maggiore (in funzione dell’età),
Osteoporosi.

Palloncino, Cuore, Amore, Romanticismo, Cielo

Bibliografia:
Fasano A; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16423158.
Pubblicato su Psychiatric Quarterly 2012 Mar;83(1):91-102, autori Jackson J R, Eaton W W, Cascella N G, Fasano A, Kelly D L; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3641836/.
Pubblicato su Nutrition and Health April 1983 2: 33-40, autrice Ellen C. G. Grant; http://intl-nah.sagepub.com/content/2/1/33.refs….
Pubblicato su Clinical and Experimental Immunology, 38, 445–452 (1979), autori Beaumont J. L., Lemort N., Lorenzelli-Edouard L., Delplanque B., Beaumont V; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/535183.
Pubblicato su Lancet, i, 1159 autori Bryce-Smith D, Deshpande RR, Hughes J, Waldron H A; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/68261
Pubblicato su Lancet, 2, 515 (1974), autore Falliers C. J.; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/4136963.
Pubblicato su Contraception (1973) 1, 13–25, autori Gal I., Parkinson C. E.; http://www.sciencedirect.com/sci…/article/…/0010782473901558. Pubblicato su Lancet (1982) 1, 1320–1322, autori Morley C. J., Hill C. M., Brown B. D., Barson A. J., Davis J. A.; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/6123636.
Pubblicato su British Medical Journal (1968) 3, 402–405 Grant E. C. G.); http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/4875428
Pubblicato su American Journey of Obstetric Gynaecology (1971), 3, 782–785, autori Shojanaia A. M., Hornady G. J., Barnes P. H.; link a diversi articoli su argomento similare su pubmed: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed…. Pubblicato su Headache (1979) 19, 270–272, autori Capel I. D., Grant E. C. G., Dorrell H. H., Pinnock M. H., Rose F. C., Williams D. C; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/468533
Pubblicato su Allergy 2006 Dec;61(12):1467-72, autori Keski-Nisula L, Pekkanen J, Xu B, Putus T, Koskela P; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17073879.

La correlazione tra la disbiosi e mal di testa

Sebbene le cause del mal di testa possano essere molte

Meditazione, Ascolto, Musica, Coscienza, Auricolari

da un problema al fegato ad un focus dentale (cavitazione, dente devitalizzato, dente del giudizio incluso nell’osso mascellare, residuo radicolare, vedi il libro “Bonifica dentale”) all’infestazione dei parassiti, in questo capitolo ci concentriamo sul possibile ruolo causale della disbiosi intestinale.

Donna, La Perdita Di, Tristezza, Ritratto, Viso

Sul suo sito la dottoressa Gabriella Lesmo evidenzia il fatto che i soggetti autistici soffrono di regola di disbiosi, e fa un’affermazione a nostro parere molto interessante, ovvero che la disbiosi, che pur può essere innescata anche dall’accumulo di metalli pesanti, porta a sua volta alla ritenzione di metalli pesanti.

Stress, Parola, Crepe, Tensione, Burnout, Mal Di Testa

Una ennesima conferma di quanto scritto dalla dottoressa Campbell nel suo libro. Scrive la dottoressa Lesmo :genericamente indicati come dispepsia che tanto disturbano milioni di persone.

Il già citato dottor Paolo Mainardi, scrive a tal proposito sul forum italia salute che le cause delle varie forma di mal di testa (o emicrania o cefale che dir si voglia) sono da rintracciarsi nell’intestino,

Concepito Come, Mano, Lampadine, Luce, Mal Di Testa

al di là delle sottili distinzioni tra una forma e l’altra di questa patologia e cita l’eccesso di istamina correlato alla disbiosi (spesso determinato infatti dalla proliferazione intestinale della Candida) come una causa di tale problema. Afferma testualmente il dottor Mainardi:

Una disbiosi intestinale che coinvolge il triptofano produce un aumento della decarbossilazione di questo ammino acido a indolo e scatolo, determinabili nelle urine quali marker della disbiosi.

Hamburger, P, Patatine Fritte, Pancia

Scarsi livelli di triptofano conducono a scarsi livelli cerebrali di neuropeptidi, quali l’NPY responsabile della soglia convulsiva e della soglia del dolore.

La disbiosi persistente porta all’infiammazione intestinale, alla maldigestione e malassorbimento, quindi apre la porta alle allergie, alle intolleranze alimentari, alla ritenzione di metalli pesanti e di altre tossine ambientali,

Stomaco, Pancia, Perdere Peso, Perdita Di Peso, Donna

ai disturbi dell’umore, della concentrazione e dell’attenzione, alla cefalea, alla disfunzione immunitaria, oltre che al dolore addominale ricorrente e ai tanti sintomi alimentati sovente da un’educazione alimentare esclusivamente a carboidrati insulinici.

Addome, Intestino, Grande, Piccoli, Stomaco, Retto, Ano

Sul sito del dottor Giovanni Angilè troviamo scritto che oltre alla cefalea e ad altre condizioni patologiche già menzionate, anche l’ipertensione può essere indotta dalla disbiosi, sia a causa del sovraccarico del fegato che a causa delle patologie circolatorie indotte dalla disbiosi.

Egli annovera tra le patologie correlate alla disbiosi anche le emorroidi, il diabete, la perdita di concentrazione e di memoria, la vulvo-vaginite e la cistite.

Perdita Di Peso, Peso, Nutrizione, Scala

Altri siti che confermano il legame tra disbiosi, mal di testa e molte altre malattie (comprese allergia, asma, otite) sono i seguenti (il primo è particolarmente interessante e ne consiglio la lettura integrale):

http://alimentarmente.altervista.org/mal-di-testa-grasso-o…/http://www.armonianaturale.com/…/flora-batterica-disbiosi-…/http://www.realwayoflife.com/…/pancia-gonfia-cattiva-diges…/http://www.ondabio.it/news/disbiosi.htmhttp://www.viveremeglio.org/…/guar_fi…/alimsalu/disbiosi.htmhttp://www.italiasalute.it/forum/forum_posts.asp?TID=7359.http://www.giovanniangile.it/apparato_d_002.htm.

Corpo, Addome, Stomaco, Pancia, Fianchi, Forma, Sottile

Un libro interessante sull’argomento che può essere utile a complemento di questo capitolo è Mal di testa cure e terapie naturali Ramón Roselló e Pepe Landázuri, Macro Edizioni.

Pubblicato su Epilepsy Currents 2004 Sep; 4(5): 202–203, autore Bassel W. Abou-Khalil,; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1176373/.

Nichel Oligoelemento

Nichel (Ni2+ ,Ni3+)

Livello fisico:
è un attivatore della funzione della Milza, ha un’azione Ipoglicemizzante, infatti si ritrova nella diatesi della sindrome di disadattamento, favorisce l’Azione della Vit A, Vit C e Vit P.

Piccolo Meteorite, Fuso, Fasciame, Rock, Universo

è anche un’antagonista della Adrenalina, aiuta assorbimento del ferro, è un potente Ossidoriduttore, proprio per la sua azione viene impiegato nei casi di Diabete, Cellulite, Obesità, riduce il flusso salivare, per chi soffre di ipersalivazione, potrebbe essere impiegato, l’azione importante sono l’attivazione della milza e azione Ipoglicemizzante, associato al Cobalto.

Smoothie, Succo, Drink, Cibo, Vegetariano, Vegan, Sano

Macronutriente:

Il nichel promuove l’assimilazione e la successiva metabolizzazione del ferro; stimola l’attività del fegato e la disintossicazione dell’organismo; allevia i dolori ricorrenti, in particolare le emicranie. 
Dosaggio: Si può assumere tutti i giorni.

Psiche/mente

Brodo, Verdure, Broccoli, Porro, Pepe, Grani, Cibo

Il nichel stimola nell’individuo il senso di sicurezza e di fiducia in se stesso, rivelandosi così utile nei casi di panico, tristezza e rabbia. Aiuta a lasciarsi alle spalle il peso di immagini negative, specialmente se associate ad incubi ricorrenti. Rafforza la capacità di ripresa dell’individuo.

Spirito

Giovane Donna, Ragazza, Sportivo, Natura, River, Sport

il nichel promuove la creatività e l’inventiva. Stimola nel soggetto lo spirito ludico, aiutandolo a mantenersi giovane.

Le emicranie

Negli Stati Uniti, quasi trentacinque milioni di persone soffrono di emicranie

ovvero mal di testa ricorrenti che causano un dolore intenso e pulsante, di solito concentrato su un unico lato (la parola “emicrania”, infatti, deriva dal greco hêmíkrania, che significa “metà del cranio”).

L’emicrania colpisce persone di ogni sesso ed età, ma soprattutto le donne; negli Stati Uniti, ne soffre quasi il 35 per cento, a un certo punto della vita.

Girasole, Fiore, Fioritura, Giallo, Estate

Chi ha familiarità con questo disturbo sa bene che il dolore può essere accompagnato da un’estrema sensibilità alla luce, ai rumori e/o agli odori; vista appannata; visione di lampi di luce; nausea e/o vomito; difficoltà nell’eloquio e capogiri che possono sfociare in svenimenti.

Può durare da un paio d’ore a diversi giorni e privare del desiderio di fare qualunque cosa, a parte starsene sdraiati al buio in una stanza silenziosa, finché il malessere passa.

Montagne, Alpi, Prato, Estate, Panorama, Giallo

Questa malattia del mistero può essere debilitante, tanto da compromettere il lavoro e la vita sociale. Le persone che ne soffrono spesso hanno la sensazione di dover organizzare la propria agenda in base all’emicrania, cercano sempre di prevedere se le riunioni, gli appuntamenti o le cene fuori con gli amici saranno rovinati dal dolore.

Per alcuni diventa perfino una superstizione: non possono nemmeno pronunciare la parola emicrania per il timore di scatenarla. Diversi miei clienti mi hanno riferito che soffrire di emicrania è come vivere in una prigione.

L’impressione che essa eserciti un controllo sulla vita e su ogni movimento, a cui vanno aggiunti gli effetti deteriori del dolore fisico, può rendere chi ne soffre estremamente vulnerabile ed emotivamente sensibile.

Albero, Estate, Bella, Park, Verde, Erba, Nuvole

L’emicrania è una malattia misteriosa e complessa, e la combinazione di fattori che può scatenarla varia da persona a persona.

I medici provano a curarla con “cocktail” di farmaci procedendo per prove ed errori: se un gruppo di farmaci non funziona, ne prescrivono un altro, poi un altro ancora, fino a quando i sintomi cominciano ad alleviarsi.

metalli pesanti

Gli effetti collaterali di questi farmaci possono però generare nuovi problemi; inoltre, sono efficaci solo temporaneamente. In alcuni casi, con l’andare del tempo, il corpo può sviluppare una resistenza a un farmaco, ma anche l’astinenza dal farmaco scatena il dolore.

Questo capitolo offre informazioni sull’emicrania che non sono mai state esposte prima d’ora, rivela i segreti che si celano dietro molti fattori scatenanti che la causano e ti orienta verso la guarigione.

I FATTORI SCATENANTI DELL’EMICRANIA 

Fantasia, Surreale, Maschera, Muro, Occhio, Misticismo

Nella maggior parte dei casi, le comunità mediche non sanno quali siano le cause dell’emicrania. È in parte per questo motivo che procedono a tentoni per trattarla. Finora, la teoria dominante è che un neuropeptide rilasciato nel sistema trigeminale (i nervi cranici) provoca dolori alla testa in persone particolarmente sensibili a quel composto. In realtà, il più delle volte l’emicrania non è scatenata da un unico fattore ma da una combinazione di fattori.

Di seguito elenco i più comuni

Viso, Ritratto, Uomo, Anziani, Determinato, Carattere

Leggi tutte le manifestazione del tuo corpo ascoltati non sei separarti da te stesso, da ogni contesto, in cui si manifesta, mentre mangi, lavori, con chi sei?

Come ti senti tu in quel preciso momento e tutte le informazioni che ricevi dall’esterno e intorno a te, ecc., e fai del tuo meglio per identificare quelle che assomigliano di più alla tua condizione; dopodiché cura ogni fattore in modo da avviare il processo di guarigione.

Tieni anche presente che, dopo aver identificato una causa, non dovresti smettere di cercare. L’emicrania è spesso il risultato di una serie di cause concomitanti: due, tre, quattro o più problemi che collettivamente agiscono da fattore scatenante.

Per esempio, se non dormi abbastanza e sei sottoposto a uno stress cronico, ma per il resto hai un buono stato di salute, è probabile che non ti venga l’emicrania.

Donna, Bella, Ragazza, Mentire, Foglie, Autunno

Ma se hai anche un’esposizione a metalli pesanti (come il mercurio e l’alluminio) e oltretutto mangi latticini e uova (che possono essere mucogeni, acidi e allergenici), allora la mancanza di sonno e lo stress, combinati ai metalli pesanti e alle sensibilità alimentari, possono sottoporre il tuo corpo a una pressione eccessiva e dar luogo all’emicrania.

I soliti sospetti 

È risaputo che alcune condizioni generano i sintomi dell’emicrania. Un medico affidabile passa in rassegna le condizioni descritte qui di seguito per valutare se hai qualcuno di questi problemi.

Se soffri di emicranie, di sicuro avrai già consultato diversi medici ed esplorato una varietà di fattori concomitanti e test diagnostici.

A titolo di promemoria, ecco l’elenco: 
Commozione cerebrale: un trauma alla testa, solitamente causato da un colpo o da uno scuotimento violento del capo e della parte superiore del corpo.

Se hai vissuto esperienze che hanno prodotto una commozione cerebrale, parlane al tuo medico; anche se è avvenuta tempo fa e le emicranie sono cominciate molto tempo dopo, è probabile che sia stata quella a scatenare la tua
predisposizione.

Trambusto, Donna, Faccia, Frecce, Stress, Professione

Meningite: una grave infiammazione con conseguente gonfiore delle membrane protettive che circondano il cervello e il midollo spinale.

Di solito è provocata da un’infezione virale, altre cause sono i batteri e alcuni farmaci. Se hai avuto la meningite, anche molto tempo fa, è probabile che sia questo il fattore scatenante della tua predisposizione all’emicrania.

Concepito Come, Mano, Lampadine, Luce, Mal Di Testa

Ictus: una lesione cerebrale in cui l’afflusso di sangue a una parte del cervello si interrompe o si riduce drasticamente, causando la morte di alcune cellule cerebrali per mancanza di nutrimento e ossigeno.

Questo tipo di danni sono facilmente identificabili. Attacco ischemico transitorio (TIA): provoca una lesione cerebrale più ridotta rispetto all’ictus; può essere così lieve da non accorgersene ma avere comunque un impatto considerevole sulla salute.

Aneurisma cerebrale:

è il rigonfiamento di un vaso sanguigno nel cervello. 
Tumore al cervello: è la formazione di un’anomala massa di tessuto nel cervello; può essere canceroso o benigno, ma entrambe le tipologie causano emicranie.  Cisti o microcisti cerebrale: una sacca (di norma benigna) piena d’aria, fluido o altro materiale che si forma nel cervello. 

Impedimento ai nervi cervicali: sono otto nervi che si diramano dal midollo spinale e che aiutano a controllare diverse aree del corpo. I primi due (C1 e C2) controllano la testa: se qualcosa interferisce con il loro funzionamento, possono insorgere diversi problemi, tra cui l’emicrania.

Meditazione, Ascolto, Musica, Coscienza, Auricolari

Se hai già fatto degli esami, hai rivisto la tua anamnesi con il medico e hai escluso le condizioni elencate qui sopra, sei nel regno del mistero.

Qui di seguito ti spiego i fattori scatenanti dell’emicrania che le comunità mediche non comprendono ancora del tutto … oltre a svelarli per la prima volta. Il virus di Epstein-Barr e l’herpes zoster I medici non sanno che milioni di persone soffrono di emicrania a causa del virus di Epstein-Barr (EBV) o dell’herpes zoster.

Come spiego, l’EBV infiamma continuamente il sistema nervoso centrale, compreso il cervello; se il virus entra nel nervo vago, il nervo infiammato può scatenare l’emicrania. In alternativa, l’herpes zoster può infiammare il trigemino o il nervo frenico: anche l’infiammazione di questi nervi può scatenare l’emicrania.

Per combattere il virus (se è presente) segui le istruzioni contenute nei 4 stadi. Per capire se il responsabile è invece l’herpes zoster, leggiti la spiegazione. Debellare il virus di Epstein-Barr o l’herpes zoster potrebbe essere sufficiente per porre fine alle tue emicranie.

Loto, Naturale, Acqua, Meditazione, Zen, Spiritualità

Micro-ischemie transitorie
Una micro-ischemia transitoria è simile a un attacco ischemico transitorio ma di minore entità. Le comunità mediche non sanno ancora che possono verificarsi queste piccole ischemie e che possono scatenare l’emicrania.

Emicranie collegate alla sinusite


Alcune emicranie derivano da infezioni croniche delle pareti dei seni paranasali dovute allo streptococco. In questi casi, gli otorinolaringoiatri spesso raccomandano un intervento chirurgico per rimuovere i tessuti cicatriziali, ma siccome lo streptococco è molto difficile da rimuovere, questi interventi non sono efficaci o danno soltanto un sollievo temporaneo.

Gocce D'Acqua, Acqua, Liquido, Fresco, Splash, Blu

Un modo migliore per curare le emicranie dovute alla sinusite è rafforzare il sistema immunitario, in modo che il corpo possa combattere l’infezione con le sue difese naturali. I consigli presentati in questo capitolo, “Come puoi guarire finalmente”, ti guideranno in questo processo.

La permeabilità all’ammoniaca 


Un altro fattore che scatena l’emicrania è un malfunzionamento dell’intestino (del Microbioma Intestinale) . Le comunità mediche non sanno che, quando l’apparato digerente non funziona nel modo corretto, il gas ammoniacale può disperdersi e raggiungere il nervo vago, il nervo frenico e/o i nervi trigeminali.

L’ammoniaca può attraversare la barriera ematoencefalica e dilagare verso ogni componente del sistema nervoso centrale.

La Strada, Travi, Percorso, Foresta, Natura, Silenzio

Quando il gas li priva dell’ossigeno di cui hanno bisogno, questi nervi si infiammano, e l’infiammazione a sua volta può interferire con le funzioni cerebrali, e creando le emicranie. Per capire se sei affetto da questo disturbo – e per risolvere il problema – leggi, “La salute dell’apparato gastrointestinale”.

La carenza di elettroliti

Urbano, Persone, Folla, Cittadini, Città, Stile Di Vita

Per rimanere in salute, il corpo deve mantenere un certo livello di elettroliti, ioni composti da sali e da altri componenti dei fluidi corporei. Gli elettroliti servono a mantenere e a inviare gli impulsi nervosi elettrici che fanno funzionare il corpo, specialmente il cervello, che è il centro dell’attività elettrica dell’organismo.

Quando il loro livello si abbassa, l’attività cerebrale può risultare gravemente compromessa, generando un sovraccarico sul sistema nervoso centrale e scatenando l’emicrania.

La causa più comune della carenza di elettroliti è la disidratazione. L’acqua di cocco e i centrifugati sono le fonti migliori per ripristinare le tue riserve di elettroliti.

Prova a bere ogni giorno almeno trecentocinquanta grammi di estratto a bassi di giri al minuto, (prima di tutto inserisce sempre almeno 1 – 2 limoni asseconda della quantità, e se la fai da asporto in un termos per estratti” di cetriolo, o cetriolo e mela, o sedano e mela (per le dosi, calcola metà dell’uno e metà dell’altra).

Lo stress

Massaggio, Mossa, Terapia, Fisioterapia, Physio, Relax

Tutti ci sentiamo stressati di quando in quando, a volte di più, a volte di meno. Alcuni di noi sono più sensibili di altri. Se sei in una condizione cronica di stress, è probabile che i continui afflussi di adrenalina corrosiva creino scompiglio in diverse aree, tra cui il cervello e molti nervi che scorrono nel corpo.

Questo scompiglio può creare una reazione ipertensiva che irrigidisce aree specifiche come il trigemino, scatenando l’emicrania. Per alleviare la tua tensione mentale, leggi, “Meditazioni e tecniche per la guarigione dell’anima”.

Il ciclo mestruale

Persone, Emozione, Drammatico, Femminile, Donna

Molte donne riferiscono che il mal di testa arriva subito prima, durante o subito dopo le mestruazioni. Questo accade perché, durante le mestruazioni, l’apparato riproduttivo impiega l’80 per cento delle riserve di energia del corpo e della funzionalità del sistema immunitario.

Se il tuo corpo deve difendersi da altri fattori scatenanti come lo stress, le allergie alimentari, la tossicità dei metalli pesanti o la disidratazione, quando arrivano le mestruazioni ecco che insorge l’emicrania, perché tutte quelle riserve e l’attività del sistema immunitario passano ad aiutare l’apparato riproduttivo.

È per questo motivo che a essere affette da emicranie ricorrenti sono per lo più donne.

Se anche tu rientri in questa casistica, prova a ridurre al minimo gli altri fattori in modo che le mestruazioni abbiano meno probabilità di sconvolgere il tuo organismo.

Disturbi del sonno


Se non ti concedi una quantità sufficiente di sonno profondo (un sonno ininterrotto che comprenda la fase dei sogni), con l’andare del tempo possono crearsi degli squilibri nella tua chimica cerebrale.

Tris, Amore, Cuore, Ascolta, Gioco Di Strategia

È improbabile che subentri l’emicrania solo per questo motivo ma, quando si associa ad altri, la mancanza di sonno può essere un fattore scatenante. Se hai disturbi come l’insonnia, consolati: quando sei sveglio a letto nel cuore della notte, metà del tuo cervello in realtà sta dormendo.

Ciò significa che il tuo corpo sta comunque guarendo e che il tuo sistema nervoso centrale si sta rinvigorendo; dunque, se puoi, cerca di non innervosirti o arrabbiarti quando hai una notte insonne. Il solo fatto di comprendere questo segreto ti renderà meno suscettibile alle emicranie legate alla mancanza di sonno.

Se la tua insonnia è causata da una malattia fisica trattata in questo libro – per esempio il virus di Epstein-Barr, l’herpes zoster, la malattia di Lyme – segui i consigli esposti nei capitoli dedicati all’argomento del testo per curare quella malattia.

Se non dormi a sufficienza perché ti sembra che la giornata non abbia un numero sufficiente di ore per far fronte a tutti i tuoi impegni, prova a pensare a quali incombenze potresti eliminare.

Fretta, Stress, Gestione Del Tempo, Orario, Schedule

Sembra impossibile, ma poiché l’alternativa è perdere ore preziose a causa dell’emicrania, è molto più saggio ricavarsi più tempo per il sonno. Meriti di rispettare i limiti del tuo corpo.

I metalli pesanti e altre sostanze tossiche dell’ambiente

Alcuni metalli pesanti come il mercurio, l’alluminio, il piombo e il rame possono insediarsi nel cervello e in altri organi, come il fegato, e comprometterne il funzionamento. Le possibili conseguenze includono ansia, depressione, sindrome ossessivo – compulsiva e sindrome da deficit di attenzione/iperattività. Un’altra possibile conseguenza è l’emicrania.

Esistono migliaia di sostanze chimiche controverse o decisamente tossiche a cui sei regolarmente esposto: sono nel tuo ufficio e nella tua casa, negli alimenti che consumi, nell’acqua che bevi, nell’aria che respiri e così via.

Queste sostanze possono entrare nel cervello e interrompere gli impulsi elettrici, e anche se non abbiamo per lo più alcun controllo sul nostro ambiente – su quello che respiriamo e ciò a cui siamo esposti – abbiamo la possibilità di rimuoverle dal nostro corpo ne parlerò … (“Libera cervello e corpo dalle tossine”).

Cristallo Di Ghiaccio, Crystal, Fiocco Di Neve, Natale

In alcuni casi, la disintossicazione continua, associata all’abitudine di evitare il più possibile l’esposizione a tali sostanze, è sufficiente a fermare le emicranie. Alimenti che tendono a scatenare l’emicrania.

È improbabile che l’emicrania sia dovuta al consumo di un certo alimento se non hai specifiche intolleranze o se non soffri di un disturbo più nascosto. È più probabile che essa sia causata da una molteplicità di fattori, e gli alimenti elencati qui sotto possono essere tra questi:


Latticini e derivati dal latte

Latte, Vetro, Fresco, Sano, Drink, Cibo, Delizioso

essendo mucogeni, sottopongono a un’eccessiva pressione il sistema linfatico e, di conseguenza, il sistema nervoso centrale.
Uova: se l’apparato digerente è indebolito, per esempio per una carenza di acido cloridrico, le uova possono far aumentare l’ammoniaca, che satura e irrita il sistema nervoso centrale.

Glutine (grano, segale, orzo, farro): il glutine confonde il sistema immunitario e alza i livelli delle istamine, che possono scatenare le emicranie.

Yogurt, Frutta, Vaniglia, Fragole, Cibo, Sano

Carne (manzo, pollo, maiale): se l’apparato digerente è indebolito, per esempio per una carenza di acido cloridrico, la densità di proteine può innescare la produzione di ammoniaca, che satura e irrita il sistema nervoso centrale.

Alimenti fermentati (per esempio sottaceti, ketchup): gli alimenti fermentati o sottaceto abbassano il pH dell’intestino generando acidità nell’organismo, che può scatenare l’emicrania.

disbiosi intestino

Sale

il sale celtico e il sale rosa dell’Himalaya sono i migliori; non usare mai il comune sale da tavola “ non è nato per l’alimentazione ma è un conservante, Spesso il sale da cucina include anche dei conservanti per i quali non esiste l’obbligo di denuncia, carbonato di calcio, carbonato di magnesio, E535, E536, E 540, E 550, E 551, E 552, E 553b, E 572 e idrossido d’alluminio, i quali servono a migliorare la cospargibilità del sale.

L’alluminio, un metallo leggero che ha la tendenza ad accumularsi nel cervello e che noi assumiamo con gli alimenti preconfezionati e le bibite in lattina, è stata attribuita la responsabilità dell’elevata incidenza del morbo di Alzheimer negli USA.

Stress, Pressione, Ansia, Angst, Ha Sottolineato

L’alluminio di fatto impedisce alle fibre nervose la sinapsi, interrompendo di conseguenza il flusso del pensiero.

Oli: quelli di colza, di mais, di cotone e di palma esercitano un’azione altamente infiammatoria. Additivi (glutammato monosodico, aspartame): sono neurotossici e possono essere particolarmente aggressivi come fattori scatenanti dell’emicrania.

diabete

Bevande alcoliche: esercitano un’azione disidratante e affaticano il fegato.
Cioccolato: ha un effetto sovreccitante e molto aggressivo sul sistema nervoso centrale; agisce come una neurotossina che scatena l’emicrania.

Alcune persone ritengono che il cioccolato e altre forme di caffeina allevino il dolore, hanno sperimentato questa efficacia perché la caffeina induce le ghiandole surrenali a inondare il corpo di adrenalina, che agisce da rimedio temporaneo per l’infiammazione che causa l’emicrania. Con l’andare del tempo, però, la caffeina ha conseguenze controproducenti.

Cristalli, Pietre, Guarigione, Mistico, Spirituale

Per facilitare il processo di guarigione, ti consiglio di evitare di mangiate tutti gli alimenti elencati almeno fino a quando le tue emicranie scompariranno. Se è troppo difficile, comincia con quelli di cui riesci a fare a meno e parti da lì. Essere proattivi genera effetti positivi in ogni caso.

Reazioni allergiche


Quando entri in contatto con qualcosa a cui sei allergico, il corpo produce l’istamina per proteggerti dalla sostanza potenzialmente pericolosa. In alcuni casi il corpo risponde con una reazione eccessiva e produce troppa istamina, provocando l’emicrania. Può capitare che la reazione sia ritardata, per esempio qualche giorno dopo aver ingerito un cibo allergenico.

Prova a capire se c’è qualcosa che stai mangiando, bevendo, toccando o a cui sei esposto in altro modo che potrebbe creare scompiglio nel tuo sistema immunitario. Potrebbe essere anche il fumo passivo, il polline o il cane del nuovo vicino.

Se le tue emicranie sono cominciate di recente, presta particolare attenzione a eventuali allergeni che si sono introdotti nella tua vita poco prima che iniziasse il mal di testa.

Menta Piperita, Tè Alla Menta, Menta, Tee, Foglie

Quando identifichi tutte le possibili cause di una reazione allergica, prova a eliminarle e vedi se le emicranie scompaiono contestualmente rieduca l’alimentazione e il tuo Metaboloma Intestinale, Milza e Fegato.

Quando si tratta di stabilire a cosa sei allergico o intollerante, il tuo intuito è molto più preciso dei test medici, che sono fallibili, quindi ascolta il tuo corpo e mantieni un alto livello di consapevolezza.

Curare le emicranie

Tè, Miele, Limone, Ginger, Menta, Di Sopra, Erba

Come avrai capito, i potenziali fattori scatenanti dell’emicrania sono moltissimi. Se hai identificato le probabili cause del tuo mal di testa, il rimedio più efficace è eliminare questi fattori dalla tua vita.

Anche le erbe e gli integratori, oltre agli alimenti terapeutici, possono dare un contributo importante: aiutano ad alleviare il dolore e l’infiammazione, a mitigare le reazioni allergiche, a lenire i nervi, a calmarti, a migliorare la salute dell’apparato gastrointestinale e a offrire una blanda disintossicazione, in fondo al file all’interno troverai dei link da dove puoi scaricare le info di ogni rimedio da associare sempre ad un riprestino dell’Asse Intestino – Cervello, grazie ad un protocollo alimentare.

Alimenti terapeutici


Esistono cibi specifici che possono aiutare a prevenire e/o a guarire le emicranie perché rilassano i muscoli, agevolano l’espulsione delle tossine, rafforzano il tessuto cerebrale, migliorano la digestione, calmano i nervi e forniscono nutrienti fondamentali. I centrifugati di sedano, il coriandolo, i semi di canapa, la papaia, il peperoncino, l’aglio, lo zenzero, il cavolo riccio, la cannella e le mele sono alcuni degli alimenti migliori per curare le emicranie.

rieducazione del Metaboloma Intestinale attraverso i cibi terapeutici e piante officinali della farmacopea e Madre Natura.

anthony william

Chicory

Floriterapia:

“L’apprendimento della lezione, rende inutile il dolore”
Edwar Bach.

Chicory:  “Guaritore” Fiore della Chicorium Intybus (Cicoria). “Il Fiore della Generosità/Disinteressata” Egoismo, Manipolazione.

È un fiore di ricatto affettivo, di dipendenza affettiva, è il fiore femminile per eccellenza nella floriterapia di Bach.

Natura, Fiore, Cicoria, Estate, Pianta, Prato, Closeup

Perché è più facile trovare una donna che è invadente, possessiva, e che tende alla manipolazione, ma è un sentimento normale, abbastanza fisiologico nelle mamme.

Chicory è un fiore molto-molto particolare, combattuto, in tutti i casi che lo si usi provoca crisi di coscienza, nel 30 – 40% dei casi viene abbandonata la terapia, perché nessun uomo o donna vuol sentirsi così, si vedono “un mostro”,

Chicory li mette davanti ad uno specchio, Chicory è un manipolatore, dice sempre cosa ottengo in cambio? Chicory è quella persona che dice: io ho fatto tutto questo x te, e tu cosa mi dai in cambio?

Mi rispondi male, ti comporti male, a volte diventa un vero ricatto affettivo.

Gambo Di Intybus Cicoria, Fiore Blu Chiaro

Sono le Suocere Chicory, o le mamme dei mariti mammoni, Chicory dice: faccio molto più di quanto io possa ricevere da loro ..

i miei figli dicono che io impongo loro i miei consigli, non si fanno mai i fatti loro, soffocano in maniera esagerata il territorio, “gli affetti”; utilizza i drammi, il vittimismo pur di ottenere ciò che vuole. Un Chicory ha bisogno di Amore.

Il bambino Chicory:

Di Fronte A Sensi Di Colpa, Cane, Carino, Animale

manipola il gruppo, come se non possano fare a meno di lui, è un po’ subdolo, ti circuisce a tal punto da fare quello che vuole lui. Ti fa sentire in colpa.

Sintomo del Blocco:

Invadenza, ricattatrice, possessività, tendenza alla manipolazione. Si intromette eccessivamente manipolando, si aspetta dal proprio ambiente una piena dedizione ed erompe nell’autocompassione quando non riceve quello che vuole.

Favorisce: Indipendenza affettiva, lasciano andare, lasciano crescere.

Fratelli, Ragazzi, Bambini, Bambino, Neonato, Amore

Sintomi Fisici: tutti i problemi ginecologici e di ritenzione e oppressione a tutti i livelli.

Nel Paziente si Osserva: tiene tutto per sé, invade lo spazio altrui, tende a fare la vittima e avaro, Personalità manipolatrice, madre perfetta, compagna possessiva e ricattatrice, da piccolo ha dovuto accudire o prendersi responsabilità troppo grandi per lui.

Accudire un fratello sostituire un genitore, si intromette nelle faccende altrui sostenendo che è per il loro bene, confonde possesso con affetto, toglie l’aria.. pensando che è giusto così,

Bambini, Fratelli, Fratello, Sorella, Amore, Bambino

Isomorfismo di Chicory: Congestione, Ritenzione, Invasione
Difficoltà a lasciare andare, disturbi cardiaci, dermatologici, endocrini, emicrania, disturbi di tipo ginecologico: problemi mestruali, cisti ovariche (anche Vine), menopausa. Eliminazione di liquidi “ritenzione idrica”, feci, stitichezza, grassi “tende ad ingrassare”, varici, edemi linfatici, emorroidi e sinusiti.

Le Risposte Di Chicory

Come puoi farmi questo dopo tutto quello che ho fatto per te
Mi ritroverò solo quando sarò vecchio
Ho vissuto tutta la vita per mio figlio e mia nuora me l’ha portato via

Non Confondere con:

Fratelli, Fratello, Sorella, Bambini, Ragazza, Ragazzo

Vine il cui potere su gli altri lo esercita solo per amore per il potere, mentre Chicory per bisogno d’amore “non sa come chiederlo e usa il ricatto” è simile all’Erica, Heather il cui bisogno d’amore è più egocentrico, parla sempre di se stesso, sposta l’attenzione su di sé, in prima persona. .

Il cervello

Il cervello è il computer centrale.

 
In esso vengono elaborati i pensieri, immagazzinate la maggior parte delle informazioni e prese le decisioni coscienti. Esistono parecchie suddivisioni del cervello.
La prima è quella riferita agli emisferi. C’è l’emisfero destro e l’emisfero sinistro.
 
Intelligenza Artificiale, Cervello, Pensare, Controllo
 
Quest’ultimo è responsabile del pensiero, del ragionamento, della logica e del linguaggio. Controlla quindi tutto ciò che riguarda il razionale, il conscio e il volontario.
Dirige principalmente la parte destra del corpo (mano, gamba, eccetera).
 
Quanto all’emisfero destro, è responsabile dell’immaginario, dell’artistico, dello spazio, dell’intuizione, dell’affetto, della memoria, uditiva, visiva e sensoriale.

Controlla tutto ciò che è in rapporto con l’irrazionale, l’inconscio e l’involontario.

Cervello, Mente, Psicologia, Idea, Disegno
 
Dirige principalmente il lato sinistro del corpo (mano, gamba, eccetera) Tengo tuttavia a precisare che si tratta qui della lateralizzazione delle azioni motrici del corpo e non di quella delle lateralizzazioni sintomatiche, in quanto ciò è molto spesso fonte di errori interpretativi.

La seconda «suddivisione» del cervello è quella dei «tre cervelli»

conosciuta in particolare grazie al lavoro del prof. Henri Laborit.  Esiste il cervello detto «rettiliano» che è quello dell’istinto, delle pulsioni vitali e di sopravvivenza, degli atti riflessi. È il primo cervello dell’uomo, quello più antico nella comprensione evoluzionista.

Mappa Mentale, Brainstorm, Idea, Innovazione, Fantasia

Vi è poi il cervello detto «limbico», che è quello delle emozioni, dell’adattamento all’ambiente circostante, al rapporto con gli altri, del filtraggio delle informazioni recepite. Infine, vi è il cervello detto «corticale» o neocorteccia, deputato alla riflessione, all’analisi, all’astrazione, alla creazione e all’immaginazione.

 
Attraverso la strutturazione di questi tre cervelli, possiamo vedere la costruzione dell’uomo e delle sue tre fasi, animale, emotiva e sociale, e infine analitica e creativa.
La terza suddivisione è quella dei «5 cervelli» (5 Principi ?) del fisico americano Ned Hermann.
 
Cervello, Palloncino, Uomo, Cappello, Bambino, Donna
 
Questi, in realtà, ha tenuto conto delle prime due suddivisioni e le ha integrate. Possiamo fare un collegamento con le vertebre sacrali che sono 3 + 2 e con le lombari che sono 5.
 
In tal caso avremo il cervello rettiliano, il cervello limbico destro responsabile dell’emotività e della spiritualità, il cervello limbico sinistro responsabile dell’organizzazione e della concretezza, il cervello corticale destro che controlla la sintesi e la creatività e, infine, il cervello corticale sinistro che controlla la logica e la tecnica.
 
Nervi, Cellule, Star, Seppia Dendriti, Eccitazione
 
È molto interessante constatare che possiamo trovare una relazione diretta tra i 5 cervelli e i 5 Principi energetici cinesi. Il cervello rettiliano corrisponde al Metallo, il limbico destro al Fuoco, il limbico sinistro all’Acqua, il corticale destro al Legno e il corticale sinistro alla Terra.

Ciò detto, è essenziale comprendere che queste suddivisioni sono analitiche ed esplicative.

Indicano delle «dominanti», ma non corrispondono in alcun modo ad una suddivisione fisica o funzionale ben definita. Tutte le funzioni e parti del cervello sono in stretta relazione tra di loro, in costante interazione, e partecipano alla medesima dinamica cerebrale.

Le malattie del cervello
Risultati immagini per cervello cuore

 
I problemi cerebrali sono il segno della nostra difficoltà a controllare, mediante il pensiero, le situazioni della nostra vita. La coscienza «conscia» domina e vuole risolvere o comprendere tutto, ma non ci riesce.
 
Il nostro rapporto con la vita si basa sulla ragione, sulla logica razionale e sul ragionamento. I disturbi o le patologie cerebrali esprimono questa volontà di sistemare tutto con il pensiero, rigido e privo di emozioni.
 
Galassia Di Andromeda, Via Lattea, Collisione, Spazio
 
Non si fa del sentimento o non ci si sovraccarica di stati d’animo legati ad eventuali emozioni che non possono che essere parassite, sia perché ne abbiamo paura sia perché non ci soddisfano e ci appaiono inutili. Solo l’efficacia diretta e apparente conta, spesso compresa e materializzata dal lato gestionale e «finanziario» della vita.
 
Il fatto di discutere ogni cosa in termini di redditività a spese del lato umano, così tipica degli attuali «manager», si traduce sovente in problemi cerebrali.
 
Cervello, Testa, Psicologia, Mente Chiusa
 

A partire dalla semplice emicrania, proseguendo con le vertigini, i disturbi della concentrazione e della memoria, poi con i problemi circolatori del cervello, si termina talvolta con i tumori o con i «karochi».

Questo scollegamento totale dovuto al sovraffaticamento, chiamato «burn out» nel Nordamerica, compie autentiche stragi in Giappone uccidendo migliaia di persone e sta cominciando a fare la sua comparsa anche da noi. Il termine «burn out» che significa «carbonizzato» è interessante quando lo si collega al fatto che ci troviamo qui nel contesto del Principio del Fuoco.

 
Risultati immagini per cervello cuore
Queste manifestazioni dello squilibrio del nostro rapporto con la vita appaiono perlopiù nei cittadini che svolgono un’attività d’ufficio o di tipo intellettuale. Sono molto più rare negli individui che hanno un’attività manuale o fisica che li obbliga a restare «connessi» con la vita reale, il Principio della Terra.
 
Gli squilibri cerebrali ci parlano infine della nostra difficoltà a far spazio al piacere e ad una gioia genuina nella nostra vita. In ciò risiede una delle relazioni intime esistenti tra il cervello e il Cuore che controlla quest’ultimo a livello energetico.
 
Comporre, Scimmia, Donna, Ridere, Seppia, Marrone
 
La predominanza della ragione implica il bisogno di aver ragione e di fuggire l’errore che è vissuto unicamente come segno di debolezza. In tal modo si respinge la componente umana dell’errore, la sua necessità e la sua dimensione sperimentale ed evolutiva, per considerarne solo la nozione di sbaglio e, conseguentemente, di colpa.
 
Questo blocco delle idee si accompagna ad una grande difficoltà a cambiare idee e modalità di pensiero e può tradursi in tensioni cerebrali, emicranie o mal di testa.
 
(Michel Odoul)

Escolzia (Escholtzia californica)

Parti utilizzate: parti aeree

Questa pianta originaria della California e del Messico, soprattutto nelle dune costiere e nelle valli aride in prossimità del mare, è ricca di alcaloidi ed i più abbondanti sono le pavine, tipiche del genere Eschscholtzia, quali escolzina e californidina.

Escolzia, Orange, Fiori

Ha effetti: antispastici, sedativi e analgesici, una pianta preziosa anche per trattare i problemi fisico- psicologici dei bambini.

Una pianta amata anche da adulti e anziani, si consiglia nell’enuresi notturna dei bambini, spesso accompagnata da diverse forme di neuropatie.

Oltre che per gli infusi di pianta secca, si trova in pastiglie e come parte di diversi prodotti erboristici in sinergismo con altre erbe.

Sonno, Dormire, Resto, Siesta, Pan, Bianco E Nero

Come erba singola è pratica l’assunzione in opercoli titolato allo 0,045% in protopina

metodo di determinazione HPLC, corrispondente a 0,1 mg di principio attivo pari aduna posologia di 0,3 mg/die di protopina).

Risultati immagini per insonnia ansia

Si usa per: l’insonnia indotta dall’ansia, da sola o in associazione con altri fitoterapici (passiflora, melissa, valeriana)

(Steigerwald Arzneimitttelwerk GmbH, Darmstadt, Germania: Sedative action of extract combinations of escholtzia californica and corydalis cava. Arzneimittel Forschung, Drug Research 1995; 45:124-6).

Ragazza, Dormire, Fiori, Rosa, Casey, Bellezza, Sognare

L’effetto dell’Escolzia è: di tipo riequilibrante generale, sedativo e non narcotico.

Utile anche: nell’emicrania, cefalea vasomotoria. Abbiamo poi la protopina, la criptopina e delle aporfine. Questi alcaloidi agiscono sul sistema nervoso centrale come sedativi e soporiferi. Tic nervosi.

Immagine correlata

Nelle tinture madri però i livelli di alcaloidi non sono tali da renderle tossiche.

Alcuni alcaloidi, invece, si sono rilevati colecistocinetici e diuretici.

Possiede anche l’attività antibatterica, comunemente usata nel dentifricio e colluttorio (Phytochemical Dictionary. Taylor & Francis, London 1993, pag 219).

Donna, Piuttosto, Ragazza, Capelli, Bello, Donne

Si sconsiglia l’uso contemporaneo: con psicofarmaci, cardiopatici e antiaritmici e ipotensivi. Andrebbe usata soltanto per brevi periodi nelle difficoltà di addormentarsi.

Non disponiamo dei dati sull’uso della pianta durante la gravidanza e l’allattamento.