Ipocloridria gastrite ulcera gastrica reflusso esofageo

Tumore allo stomaco e disbiosi intestinale

Risultati immagini per ipocloridria

La disbiosi intestinale ha fra i suoi tanti effetti una scarsa produzione di succhi gastrici. Ciò succede perché il lievito Candida ed altri microbi patogeni producono delle tossine che causano una riduzione della la secrezione dei succhi gastrici, la cosiddetta ipocloridria.

Siccome lo stomaco ha bisogno di un ambiente molto acido per digerire le proteine questa condizione patologica ha tutta una serie di conseguenze dannose, non ultima quella di contribuire in molti soggetti all’imperfetta digestione di glutine e caseina, che può portare anche alla produzione caseomorfine e gluteomorfine.

Bottiglia, Acqua Minerale, Bottiglia Di Acqua

La bassa acidità gastrica rende difficile tutto il processo di digestione perché impedisce la secrezione di due ormoni, la secretina e la colecistochinina, che servono a regolare l’attività di fegato, pancreas e cistifellea sincronizzandola correttamente.

La cattiva digestione di molte sostanze alimentari, dovuta all’ipocloridria come alla carenza di batteri benefici nell’intestino, può innescare dei fenomeni di allergia e intolleranza, anche perché la disbiosi (e la concorrente parassitosi) generalmente si accompagna ad un condizione di porosità dell’intestino, che permette a questi frammenti non completamente digeriti di essere assorbiti nel sangue.

Dolore Addominale, Dolore, Cieco, Gonfiore

A questo punto il sistema immunitario (che ha moltissime delle sue cellule nel sangue), già squilibrato dalle tossine dei microbi patogeni presenti nell’intestino, si deve confrontare con la presenza nel circolo sanguigno di sostanze che sono completamene estranee a quell’ambiente.

La condizione di ipocloridria, ovvero la bassa acidità dei succhi gastrici sguarnisce una delle nostre prime linee di difesa, per l’appunto l’alta acidità dello stomaco, che in condizioni normali stronca ogni invasione microbica;

Avocado, Insalata, Fresco, Cibo, Vegetariano, Dieta

la condizione di bassa acidità permette invece che nello stesso stomaco proliferino microbi patogeni come il lievito Candida e l’Helicobacter pylori (notoriamente correlato a ulcere gastriche, gastriti, tumore allo stomaco ).

L’Helicobacter pylori è stato classificato come “carcinogeno di gruppo I per l’insorgenza del cancro allo stomaco”

Frutta Facoltativo, Verdure, Sano, Frutta, Alimentari

Che tali sgradite presenze siano sostanzialmente un effetto, un sintomo dello squilibrio della microflora, lo mostra l’articolo The role of probiotics in the treatment and prevention of Helicobacter pylori infection (“Il ruolo dei probiotici nel trattamento e nella prevenzione dell’infezione da Helicobacter Pylori”) ,

una rassegna dei precedenti studi sulla questione che mostra come certe volte i probiotici da soli possano eradicare tale infezione, e che la loro assunzione apporta sempre dei benefici aggiuntivi a qualsiasi altra terapia in uso.

Agrumi, Sano, Limone, Desktop, Frutta, Acido, Sfondo

Ben sapendo che i probiotici da soli poco possono fare per correggere una disbiosi (specie se piuttosto marcata) se non si agisce anche per affamare o uccidere i patogeni (per esempio con la dieta paleolitica) il fatto che in certi casi i probiotici da soli sconfiggano l’H. Pylori è un risultato di notevole importanza.

Frutti, Ristoro, Fresco, Limone, Pompelmo, Melograno

Per chi avesse ancora dei dubbi l’articolo The gastrointestinal microbiome – functional interference between stomach and intestine (“Il micro bioma gastrointestinale – interferenza funzionale tra lo stomaco e l’intestino”) esprime il concetto che la perdita dell’equilibrio del microbioma gastrico causa l’infezione da H. Pylori, la quale a sua volta ha delle ripercussioni sull’ecosistema microbico dello stomaco che si estendono poi anche al microbioma intestinale. 

Acqua, Frutta, Lamponi, Mirtilli, Himbeerblätter

Da notare che in uno stomaco col giusto grado di acidità vengono digerite solo le proteine, ma quando l’acidità è insufficiente nello stomaco i carboidrati fermentano, e la conseguente produzione di gas causa rutti e rigurgiti.

Anche il famoso reflusso gastro-esofageo può essere causato dalla disbiosi con conseguente ipocloridria e proliferazione di microbi patogeni nello stomaco.

Uovo, Latte, Burro, Fuori, Giardino, Le Erbe, Fresco

Alcuni patogeni infatti possono proliferare intorno al muscolo sfinterico che separa lo stomaco dall’esofago, emettendo tossine che paralizzano parzialmente tale muscolo.

La sensazione di sentirsi risalire del cibo acido non è certo piacevole, ma se a questo punto si interviene con degli antiacidi si finisce, almeno sul lungo termine, ad acutizzare il problema. Vedi a riprova di quanto suddetto l’articolo scientifico Bacterial biota in reflux esophagitis and Barrett’s esophagus (“Biota batterico nel reflusso esofageo e nell’esofago di Barrett”) .

Tè, Limone, Bevande, Limonata, Still Life, Teiera

L’ipocloridria può essere una causa importante anche di un disturbo noto come “proliferazione batterica del piccolo intestino (Small Intestinal Bacterial Overgrowth, ovvero in sigla SIBO);

in genere infatti, quando nello stomaco i succhi gastrici raggiungono il corretto grado di acidità, nella seguente porzione dell’intestino si crea un ambiente sfavorevole alla colonizzazione batterica, ma in caso di ipocloridria possono traslocare nel piccolo intestino (detto anche intestino tenue, e formato da duodeno, digiuno e ileo)

Tè, Miele, Limone, Ginger, Menta, Di Sopra, Erba

alcune forme batteriche che di norma non si trovano in quel sito (e che lo più provengono dal colon), causando una particolare forma di disbiosi associata tra l’altro a gonfiori addominali (altri sintomi sono eruttazioni, dolori addominali, diarrea, costipazione, reflusso gastrico, acne rosacea, artrite e persino anemia ).

È notevole segnalare che sia la dottoressa Campbell-McBride sia il dottor Gerson (all’interno del protocollo da lui ideato per la cura del cancro e di altre malattie croniche), propongono in certi casi di ipocloridria, l’integrazione di succhi gastrici sotto forma di Betaine HCl con aggiunta di pepsina. 

Valeriana, Rucola, Bacon, Pancetta Tagliata A Dadini

Ma se volete un rimedio casalingo all’ipocloridria c’è il cavolo (da assumere all’inizio dei pasti): succo di cavolo, cavolo crudo, cavolo fermentato (crauti), succo dei crauti.

Anche un po’ di aceto di mele mescolato con l’acqua o del limone spremuto in un bicchiere d’acqua (se ben tollerati), possono essere utili specie se bevuti la mattina al risveglio.

Kohl, Cavolo, Foglie Di Cavolo, Alimentari, Sano

Se la condizione di ipocloridria è causata dalla disbiosi intestinale una dieta paleolitica (senza amidi ne carboidrati specifici) può aiutare a ristabilire una flora intestinale equilibrata e risolvere il problema alla radice.

Se invece volete perdervi nella spirale senza fondo dei farmaci potete prendere degli antiacidi (magari a base di idrossido di alluminio, e quindi neurotossici), che fanno sì che il reflusso sia meno fastidioso, ma non risolvono il problema alla base, anzi riducono ulteriormente la bassa acidità gastrica che generalmente ne è la causa,

Cibo, Salute, Carne, Pasti, Rinfreschi Di Zenzero

oppure degli inibitori di pompa protonica i quali si è scoperto ormai, con prove sostanziali, che inducono lo stesso sintomo che dovrebbero fare scomparire, come afferma l’editoriale di Gastroenterology intitolato per l’appunto Evidence That Proton-Pump Inhibitor Therapy Induces the Symptoms it Is Used to Treat .

Reflusso e acido gastrico

10 maniere per potenziare i livelli di acido gastrico

L’acido gastrico è di importanza fondamentale per la disinfezione e l’uccisione dei batteri cattivi e per l’ottimizzazione della digestione delle proteine.

Quando il corpo è incapace di produrre abbastanza acido gastrico, si verifica una digestione inadeguata ed una proliferazione dei microbi. Uno dei principi più importanti (e spesso sottostimato) per il mantenimento della salute consiste nell’ottimizzazione del livello di acidità gastrica.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è stomaco-disbiosi.jpg

Il normale volume del succo gastrico è 20-100 mL con un range del pH compreso tra 1,5 e 3,5. A causa della scala logaritmica utilizzata per misurare il PH c’è una differenza significativa tra un pH di 1,5 ed un pH di 3,0 o 3,5. Per una corretta digestione delle proteine il pH dovrebbe essere nel range 1,5-2,2.

Le 7 funzioni principali dei succhi gastrici

1. Sterilizzazione del cibo: Ogni volta che consumiamo del cibo, batteri ed altri microrganismi vengono assunti col cibo (anche se il cibo è stato cotto o pastorizzato). I succhi gastrici aiutano a neutralizzare i cattivi invasori che non vogliamo che entrino nel nostro organismo (1 , 2).

peso, disbiosi acidità

2. Digestione delle proteine: L’acido gastrico è necessario per iniziare il processo di scomposizione [digestione] delle proteine. Avete mai marinato la carne nell’aceto?

Pancia, Stomaco, Ragazza, Donna, Dieta, Peso, Perdita

L’aceto non è assolutamente acido quanto dovrebbe esserlo il vostro stomaco, eppure, col tempo, inizia a digerire la carne. È quello che dovrebbero fare i vostri succhi gastrici in una maniera molto più veloce.

3. Attivazione della pepsina: La pepsina è un enzima proteolitico [che disgrega le proteine] che è necessario affinché il nostro corpo possa metabolizzare efficacemente le proteine. I succhi gastrici attivano la pepsina a partire dalla sua forma inattiva detta pepsinogeno.

Torta, Cappuccino, Ceramica, Caffè, Coppa, Dessert

4. Attivazione del fattore intrinseco: I succhi gastrici aiutano ad attivare il fattore intrinseco che è una glicoproteina prodotta nello stomaco e che è necessaria per l’assorbimento della vitamina B12.

5. Stimolazione del rilascio della bile e degli enzimi: I succhi acidi aiutano a stimolare il rilascio della bile da parte del fegato e della cistifellea, e degli digestivi pancreatici da parte del pancreas.

6. Chiusura dello sfintere esofageo: I succhi gastrici sono un importante fattore che innesca la contrazione dello sfintere esofageo (appena al di sopra dello stomaco) la cui chiusura protegge il morbido e delicato tessuto dell’esofago dai potenti acidi dello stomaco.

7. Apertura dello sfintere pilorico: I succhi acidi contribuiscono ad attivare l’apertura dello sfintere pilorico che permette al cibo di spostarsi dallo stomaco al piccolo intestino.

I problemi causati dalla bassa acidità di stomaco:

Stomaco, Salute, Dieta, Dessert, Mangiare, Pancia

Quando il corpo è incapace di produrre abbastanza succhi gastrici, non riesce a digerire le molecole delle proteine e i minerali essenziali (3). Queste molecole delle proteine parzialmente digerite arrivano nel piccolo intestine e creano uno stress notevole per il pancreas che è costretto a produrre enzimi in misura sufficiente a metabolizzare correttamente le proteine.

Se questo succede frequentemente, si finisce per svuotare le riserve del pancreas e per causare stress e irritazione alla barriera intestinale.

Verdure, Carota, Cibo, Sano, Dieta, Verde, Nutrizione

Inoltre, se le molecole di proteine non vengono metabolizzate correttamente noi siamo incapaci di assorbire abbastanza aminoacidi, i quali a loro volta sono necessari per l’assolvimento di numerose funzioni vitali nell’organismo.

Questo può causare carenze di aminoacidi, difficoltà a guarire e danneggiamento di molte importanti funzioni del nostro organismo. (4)

La presenza di grosse molecole proteiche e la digestione incomplete irritano la barriera intestinale, causando la sindrome dell’intestino poroso

Senso, Domanda, Anatomia, Umano, Filosofia, Psicologia

Questo processo può innescare lo sviluppo di attività autoimmuni nel corpo. La cattiva digestione crea inoltre un ambiente che può facilitare lo sviluppo della proliferazione batterica nel piccolo intestine (SIBO), la proliferazione della Candida e lo sviluppo di infezioni parassitiche (5, 6).

L’inefficace digestione del cibo che assumiamo, porta ad un aumento dell’attività infiammatoria, la quale a sua volta priva di minerali essenziali e di anti-ossidanti ogni parte del corpo (8). Questa carenza di minerali porta ad una incapacità di produrre succhi gastrici e così si perpetua il circolo vizioso della cattiva digestione e dell’infiammazione cronica (7; 8).

12 Segni dell’ipocloridria:

Stomaco, Pancia, Perdere Peso, Perdita Di Peso, Donna

La condizione di ipocloridria (bassi livelli di acido cloridrico nello stomaco) causa una scarsa motilità digestiva e scarsa attività degli sfinteri.

Questo permette al cibo di restare più a lungo nello stomaco e di essere metabolizzato dai batteri che sono capaci di sopravvivere a causa dalla carenza di acidità nello stomaco. Il risultato di questa fermentazione batterica è la produzione di gas che può causare gonfiore, crampi allo stomaco, eruttazione, etc.

Donna, Corpo, Snello, Stomaco, Addome, Ragazza, Vita

Questi sono i segni e i sintomi più comuni dell’ipocloridria.
1) Gas ed eruttazione: Con poco acido cloridrico (HCL), questo avviene generalmente poco dopo un pranzo, nel giro di 60 minuti.

2) Reflusso acido:

Struttura, Schizzo, Onda, Giochi D'Acqua, Macro, reflusso gastrofageo

Questo problema è nella maggior parte dei casi causato da bassi livelli di acido (non da troppo acido) come spiegato in questo articolo: http://drjockers.com/10-steps-to-beat-acid-reflux-naturally/.

3) Gonfiore e crampi allo stomaco: Tutto questo è causato dalla produzione di gas a causa della fermentazione batterica nello stomaco. Ancora una volta, tipicamente si manifesta nel giro di un’ora dai pasti.

Donna, Ragazza, Femminile, Giovane, Bellezza, Modello

4) Cattivo alito cronico: Questo è dovuto ai metaboliti tossici prodotti dalla fermentazione batterica nello stomaco.
5) Cattivo odore del corpo: La scarsa produzione di succhi acidi porta ad una eccessiva proliferazione di microbi in tutto il corpo. Più sono i microbi e più vengono prodotte tossine puzzolenti..
6) Cibo non digerito nelle feci: Questo è ovvio, dal momento che non si è in grado di metabolizzare completamente il cibo che si ingerisce.

Donna, Punto Interrogativo, Persona, Decisione

7) Avversione alla carne: Molte persone con ipocloridria desiderano evitare la carne per evitare i problemi digestivi (descritti in precedenza). Specialmente la carne rossa, che è generalmente più dura da digerire e che quindi richiede una maggiore quantità di HCL rispetto alla carne bianca..

8) Stanchezza dopo i pasti: Se il processo digestivo deve essere due volte più faticoso, costerà molta energia, lasciandoci stanchi.
9) Sentirsi pieni ma ancora affamati: Siete pieni perché il cibo non sta lasciando lo stomaco, ma siete affamati perché non state assorbendo i nutrienti in maniera efficace.

Generi Alimentari, Frutta, Vegan, Soia, Cibo, Drogheria

10) Anemia cronica: Non state sanguinando eccessivamente, state assumendo abbastanza ferro attraverso a vostra dieta (o anche mediante integratori), eppure avete ancora una anemia che non risponde alle terapie (9).

11) Unghie deboli: Se le vostre unghie si spezzano, si scheggiano o si sfogliano facilmente, questo è un classico segno di carenze nutritive, specialmente di proteine, minerali e B12.

Vita, Bellezza, Scena, Veg, Veggies, Verdure, Squash

12) Nausea frequente: Siccome il vostro stomaco si riempie rapidamente, si può innescare spesso un riflusso di nausea.

Inoltre potreste essere più soggetti ad avvelenamento da cibo, perché meno acido producete e meno sarete in grado di sterilizzare il cibo che è arrivato nello stomaco.

Obesità, Salute, Alcool, Birra, Nutrizione, Sandwich

Vi siete mai chiesti come mai due persone possono mangiare lo stesso piatto, ed uno si ammala mentre l’altro no? Può dipendere dalla produzione di succhi gastrici.

Alcuni altri sintomi che di cui si può soffrire con l’ipocloridria sono i seguenti:

Zucca, Halloween, Nausea, Male, Indisposto, Vomito

gonfiore, eruttazione, flatulenza (gas), indigestione, diarrea, costipazione, fatica cronica, stanchezza surrenale, auto-immunità, prurito rettale, infezione da Candida, perdita di capelli nella donna, bruciore di stomaco, carenza di ferro e/o di vitamina B12, acne, pelle secca, forfora, unghie deboli, che si sfogliano e si rompono, intolleranze e/o allergie multiple agli alimenti.

Il test dell’acidità del bicarbonato di sodio

Bicarbonato Di Sodio, Calce, Cucina, Mangiare

Ingerire bicarbonato di sodio è un rimedio naturale utilizzato da molti anni per dare sollievo in caso di mal di stomaco. Il bicarbonato di sodio ha uno ione idrossido (OH-) che riduce l’acidità. Dal momento che ridurre l’acidità può dare conforto a qualcuno che soffre di reflusso acido, il bicarbonato è stato considerato una sostanza che aiuta in caso di sofferenza gastrica.

C’è un semplice test che potete fare a casa per verificare se avete abbastanza acido cloridrico nello stomaco. Si tratta di bere una soluzione col bicarbonato per creare una reazione chimica all’interno del vostro stomaco.

Acqua Minerale, Calce, Menta, Vetro, Drink, Freddo

Questa reazione avviene quando gli ioni (OH-) del bicarbonato e gli ioni idrogeno (H+) dell’acido cloridrico (HCL) si incontrano nello stomaco. Questo dovrebbe naturalmente causare la produzione del gas biossido di carbonio e la conseguente eruttazione.

Questo test è praticamente gratuito (a parte il costo di ¼ di cucchiaino da tè di bicarbonato) e quindi non c’è niente da perdere. Io raccomando di fare questo test perché è sicuro, non costa nulla e può essere eseguito molto facilmente.

Ginger, Limone Caldo, Tee, Limone, Neve, Succo, Freddo

Tuttavia anche questo test non è infallibile, ci sono molte variabili che non è possibile controllare. Per minimizzare le variabili estranee io raccomando di eseguire il test 3 mattine consecutive al fine di fare una media dei risultati.

Con questo metodo andremo alla ricerca di uno schema pattern dei risultati piuttosto che un unico “sì o no”. Inoltre, per aumentarne l’accuratezza è importante eseguire il test al mattino appena svegli, prima ancora di mangiare o di bere qualsiasi altra cosa.

Tè, Limone, Bevande, Limonata, Still Life, Teiera

Non ci sono studi scientifici che discutono questo metodo per dirci quando sia affidabile o inaffidabile. I risultati possono variare ampiamente su base individuale e quindi dipendono dalla vostra interpretazione di quello che vi succede quando lo eseguite. Ecco come fare il test:

Mescolate ¼ di cucchiaino da tè [misura anglosassone che corrisponde a 5 ml, per cui si tratta di circa 1,25 ml di bicarbonato] in 120-180 ml di acqua. Bevete l’acqua con bicarbonato. Controllate quanto tempo passa prima di fare un rutto, aspettando fino a 5 minuti. Se non avete eruttato entro 5 minuti questo è un segno di ipocloridria.

Tè, Ora Del Tè, Persona, Estate, Tea Party, Tè Freddo

La manifestazione di rutti ripetuti e precoci può essere dovuta ad una eccessiva acidità nello stomaco (ma non confondete queste manifestazione con i piccoli ruttini che derivano dall’avere ingerito aria mentre si beve la soluzione). Ogni rutto dopo i 3 minuti è una indicazione di ipocloridria.

Il test della “sfida” della Betaina cloridrato:

Clessidra, Tempo, Ore, Orologio, Egg Timer

Questo è un test molto affidabile che potete eseguire se avete i sintomi menzionati all’inizio e non risultate positivi al test del bicarbonato. Vi costerà un flacone di Betaina cloridratro (circa 20 euro), che tuttavia probabilmente vi servirà per restaurare i corretti livelli di HCL nel caso essi risultassero davvero bassi.
Per eseguire il test fate quanto segue:

1. Comprate la Betaina cloridrato con pepsina (noi usiamo Acid Prozyme)
2. Mangiate un pasto altamente proteico contenente almeno 180 grammi di carne (potete mangiare anche la verdura)
3. Nel mezzo del pasto (mai all’inizio) prendete una capsula di Betaina cloridrato 
4. Finite il pranzo e osservate quello che vi succede.
Possibili risultati:
1. Non notate niente: Se non notate nessuna differenza allora è molto probabile che soffriate di ipocloridria.
2. Vi sentite indigesti: Se notate bruciore, sensazione di caldo o pesantezza nel petto, questi sono segni che avete dei livelli adeguati di succhi gastrici.

Drosera, Lame Di Pesca,

É meglio fare questo test 2 o 3 volte per essere sicuri di non incorrere in un falso positivo. Ci sono 3 ragioni principali per le quali si può ottenere un falso positivo.

1. Non avete mangiato abbastanza: Se consumate un pasto con una quantità piuttosto bassa di proteine, non avrete bisogno di molto acido cloridrico e quindi l’integratore può causare un aumento eccessivo del livello dei succhi gastrici.

Stomaco, Salute, Vuoto, Completo, 3D, 3 D, Organo

2. Avete preso la capsula prima del pasto: Questo quasi sempre causa indigestione dal momento che il vostro corpo non è ancora pronto per ricevere l’integratore.
3. Avete un disfunzione dello sfintere esofageo: Alcuni individui possono avere un’ernia iatale o una scarsa attività contrattile dello sfintere esofageo che può causare un aumento di sintomi simili all’indigestione.

Mattina, Caffè, Coppa, Drink, Tavolo, Prima Colazione

Se possibile, è sempre bene fare un esame medico per essere sicuri di potere escludere queste condizioni prima di eseguire il test. 

Dopo 2-3 test positivi di seguito, iniziate a utilizzare l’integratore di HCL con il protocollo che fornisco in fondo a questo articolo insieme con le 10 maniere per potenziare I livelli di succhi gastrici.

(Traduzione dell’articolo 10 Ways to Improve Stomach Acid Levels del Dr Jockers)
http://drjockers.com/10-ways-to-improve-stomach-acid-levels/

Manifestazione cause della disbiosi

Asse Intestino – Cervello

La disbiosi intestinale, viene favorita da un’alimentazione poco equilibrata, dalla mancanza di attività fisica, dall’utilizzo di taluni farmaci (antibiotici, lassativi, anticoncezionali).

Clessidra, Tempo, Ore, Orologio, Egg Timer

La flora batterica intestinale può alterarsi e provocare appunto la disbiosi intestinale, una vera e propria malattia, caratterizzata da alcuni sintomi ben definiti

• cattiva digestione
• gonfiore
• stitichezza alternata a diarrea
• nervosismo e ansia
• stanchezza mattutina
• disturbi del sonno
• candidosi vaginale
• infezioni del cavo orale
• aerofagia ed eruttazioni fastidiose
• intolleranze alimentari.

Lampadina, Lightbulb, Luce, Energia, Energia Elettrica

Una dieta poco equilibrata, sia sotto il profilo qualitativo sia sotto l’aspetto della distribuzione dei pasti nel corso della giornata e delle modalità di assunzione, spesso eccessivamente rapida, è dannosa per l’intestino ed impedisce all’organismo di ottenere il giusto apporto calorico e nutritivo.

L’alimentazione scorretta risulta poi spesso associata ad uno stile di vita irregolare

Verdure, Paprika, Traffico Leggero Di Verdure

che altera il ritmo sonno-veglia, con inevitabili ripercussioni negative sulla funzionalità intestinale.

Un’ulteriore causa è costituita dall’assunzione di farmaci quali antibiotici, antinfiammatori, antinfluenzali, antidepressivi, anticoncezionali e ansiolitici che non solo accentuano l’espressione sintomatologica della disbiosi intestinale, ma ne sono anche la stessa fonte, a causa del danneggiamento dagli stessi indotto sulla flora batterica.

Spiedino Di Verdure, Verdure, Alimentari, Gourmet, Cena

Quest’ultima può inoltre risultare danneggiata anche dall’azione locale dei metalli pesanti, quali l’alluminio, il mercurio, il piombo, che possono giungere nell’intestino attraverso la catena alimentare.

L’alterazione dell’equilibrio qualitativo e quantitativo della flora batterica intestinale può rappresentare un cofattore importante nella manifestazione della stipsi e del cosiddetto colon irritabile (dato dall’alternarsi di periodi di stipsi a periodi colitici):

Asparagi, Verde, Asparagi Verdi, Tempo Di Asparagi

alterazione dell’alvo, meteorismo (cioè gonfiori di pancia e senso di pesantezza), dolori addominali, cattiva digestione (dispepsia), alito cattivo, sfoghi cutanei.

Inoltre le conseguenze di carattere sistemico della disbiosi sono molteplici e assai importanti

Brasile, Noci, Salute, Sano, Cibo, Superfood, Supercibi

diminuzione dell’attività immunitaria, dismetabolismi (aumento di colesterolo e trigliceridi, della glicemia e dell’uricemia), predisposizione alle infezioni, perdita di energia, cistiti ricorrenti, manifestazioni allergiche, aumento delle affezioni del cavo orale (tonsilliti, faringiti, tracheiti, bronchiti), difficoltà a perdere peso e perdita di capelli.

Pertanto la disbiosi intestinale è inquadrabile come una vera e propria condizione di malattia, invalidante la qualità di vita del soggetto che ne risulta affetto. Consiste in una specie di condizione di alterata ecologia della microflora che può sussistere a livello del cavo orale, del tratto gastroenterico e vaginale.

Selenio Řešetlákový, Macro, Cespuglio, Frutta

Forme principali Si possono distinguere cinque forme principali di disbiosi

1. Disbiosi carenziale, conseguente ad un deficit di flora batterica intestinale, per lo più favorito da un’alimentazione povera di fibre solubili e/o ricca in alimenti precedentemente sottoposti a processi di sterilizzazione oppure conseguente a trattamenti con antibiotici.

Prima Colazione, Cibo, Piatto, Colazione Inglese

2. Disbiosi putrefattiva, favorita da una dieta eccessivamente ricca in grassi e carni, povera in fibre; alcuni studi la collegano anche ai meccanismi patogenetici (cioè causali) di alcune forme tumorali, quali il cancro del colon e della mammella.

3. Disbiosi fermentativa, caratterizzata da una condizione di relativa intolleranza ai carboidrati, favorita da un’accentuata fermentazione batterica. Quest’ultima a sua volta indotta da una sovracrescita batterica a livello del piccolo intestino, dove sono più ricchi i substrati fermentabili.

Asparagi, Bistecca, Costata Di Manzo, Carne Di Vitello

Sintomi più tipici: gonfiore di pancia, flatulenza, diarrea alternata a stitichezza, sensazione di malessere.

4. Disbiosi da sensibilizzazione, causata da una risposta immune anomala a componenti della microflora batterica intestinale fisiologica, spesso legata ad un deficit di immunoglobuline (IgA) e/o ad una condizione di barriera immunitaria insufficiente.

Salmone, Piatto, Cibo, Pasto, Di Pesce, Frutti Di Mare

5. Disbiosi da funghi (Candida intestinale e lieviti in eccesso), legata alla sovracrescita di saccaromiceti (funghi) o della Candida, favorita da una dieta ricca in zuccheri e povera in fibre.

Sintomi prevalenti: diarrea o più di rado stipsi, prurito anale, astenia, talvolta sfoghi orticarioidi, cistiti ricorrenti abatteriche, funghi in altre sedi corporee (soprattutto a livello genitale) e associata spesso a specifiche intolleranze alimentari: lieviti, frumento, latte e derivati, birra.

Prof. Paolo Mainardi

Candida e tutto ciò che devi sapere

Un approfondimento sulla Candida e sulla Candida Albicans in particolare e tutto ciò che devi sapere!!! che nessuno ti ha mai detto!!

Detox, Disintossicare, Dieta, Vitamine, Sano, Fresco

La candida è un genere di lievito che comprende molte specie, delle quali la Albicans è il più noto (e spesso anche il più dannoso). Pur essendo un lievito, la Candida Albicans è in realtà un essere vivente polimorfico, che possiamo trovare nel nostro corpo sotto forma di lievito vero e proprio, con cellule staccate, isolate (organismo saprofita), e sotto forma più propriamente fungina, con una organizzazione pluricellulare e ramificazioni dette ife, che penetrano negli organi e nei tessuti. In questa pericolosissima forma si comporta come un parassita e può realmente avvelenare tutto il nostro corpo.

Frutta, Insalata Di Frutta, Fresco, Bio, Sano, Cuore

La candidosi sistemica, o candidosi disseminata (il nome scientifico di questa problematica) è sempre più diffusa.

E se cento anni fa la si poteva trovare (in forme più o meno gravi) nel 3% della popolazione, adesso siamo arrivati al 30% circa della popolazione (come è stato verifica dalle autopsie).

Still Life, Fine Art, Pittura, Frutta, Frutti, Fruttato

La dottoressa Simona Pelotti, come vedremo meglio in seguito, attribuisce molti di questi problemi non solo alla disbiosi, ma all’intolleranza al glutine, ipotizzando che una delle cause della disabilità possa essere l’intolleranza al glutine (mai diagnosticata) delle loro madri, che ha causato dei problemi anche all’ovulo fecondato ed al feto.

Ma le varie specie di candida possono trovarsi anche sotto forma di biofilm (delle complesse strutture di microorganismi che aderiscono alla superficie dell’intestino – e non solo – e che vengono descritte più avanti nel presente libro ) e possono formare anche delle spore , motivo per il quale non si può ragionevomente di eradicare una volta per tutte la candida dal nostro organismo, ma di ridurne la quantità e la virulenza riequilibrando il sistema immunitaria e la microflora intestinale nel suo complesso.

Tè, Limone, Bevande, Limonata, Still Life, Teiera

Le tossine della candida possono concorrere a una quantità incredibile di situazioni patologiche, dalla fatica cronica alle allergie, può concorrere allo scatenarsi di malattie autoimmuni, tumori etc. etc. Bisogna comprendere che la candida in genere non è solo un problema localizzato alla pelle (piede d’atleta) alla vagina (mughetto) o altrove.

Questi spesso sono sintomi di una problematica più vasta e complessa.

Le Erbe, Frullati, Succo, Verdure, Frutta, Fresco

E sebbene spesso la proliferazione della candida parta dall’intestino (in seguito all’utilizzo di antibiotici, anticoncezionali, chemioterapici, anti-infiammatori, antidolorifici, esposizione a prodotti chimici tossici, a metalli pesanti, per non menzionare lo stress), quando la candida si è ramificata nei tessuti e negli organi, eliminarla dall’intestino può non essere sufficiente.

Tè Alle Erbe, Le Erbe, Tee, Menta, Salvia

La carenza di batteri buoni e l’abbondanza di batteri patogeni sono intimamente legate alla proliferazione della candida, e spesso è difficile eradicare la candida se non si riequilibra la microflora intestinale. Viceversa diminuire la presenza della candida aiuta a riequilibrare l’organismo nel suo complesso (ed anche la microflora) dal momento che le tossine della candida danneggiano anche il funzionamento del sistema immunitario.

Opposti, Pollice, Positivo, Negativo, Alto

Non sarà mai sufficiente ripetere il concetto che nelle persone con una flora intestinale equilibrata ed un sistema immunitario efficiente, le cellule di C. albicans si trovano normalmente (ma in piccole quantità) come componenti del microbioma intestinale, ma sebbene si trovino in un posto dove possono avere facile accesso al nutrimento, la competizione con i batteri buoni rende impossibile la proliferazione di questo lievito, come ci ricorda l’articolo Fungal metabolism in host niches .

Uno degli articoli scientifici più precisi che descrivono in dettaglio il molteplice aspetto della candida albicans appena descritto è Candida albicans pathogenicity mechanisms .

Cielo, Inferno, Contrario, Nubi, Fuoco

Da tale articolo apprendiamo che ci sono circa 600 specie di funghi patogeni (per l’essere umano) da quelli che causano leggere infezioni alla pelle a quelli che causano gravi infezioni alla pelle (come la specie Sporotrix schenkii) a quelli che possono addirittura causare gravissimi problemi di salute e porre a rischio la vita umana (tra i quali Aspergillus fumigatus, Cryptococcus neoformans, Histoplasma capsulatum e Candida albicans).

Torta Di Carote, Rüblitorte, Rüblikuchen, Carote

Il fatto che la specie Candida albicans (spesso assieme ad altre specie di Candida) sia presente nella cavità orale del 75% circa della popolazione non significa necessariamente che le stesse persone soffrono di un grave problema infettivo al cavo orale, dal momento che un sistema immunitario efficiente impedisce che la candida proliferi.

Altre statistiche invece sono più preoccupanti, perché un conto è la presenza, e un conto è l’infezione conclamata da candida. L’incidenza delle vulvovaginiti da candida (tra le donne) è del 75% se teniamo conto anche di chi ha contratto l’infezione solo una volta in tutta la propria vita

Torta Di Carote, Torta, Muffin, Cupcakes, Pasqua

(la percentuale scende al 45% circa tra le donne che ne hanno sofferto almeno due volte) e c’è anche uno “zoccolo duro” di donne che ne soffrono almeno 4 volte all’anno (5–8%). L’articolo conferma quanto leggerete più di una volta nel presente libro, ovvero che antibiotici, pillole anticoncezionali e terapia ormonale possono essere cause di una proliferazione di candida e spiega anche come mai sia così difficile liberarsi dalla candida, perché in certe circostanze possa risultare così aggressiva.

Il Cibo Di Strada Barbecue, Carne Di Maiale Intestino

La Candida albicans è “mutaforme”, adattabile a diversi ambienti, si adatta rapidamente a variazioni del pH ambientale, è dotata di meccanismi per resistere ad innalzamenti della temperatura, ed è ben equipaggiata per succhiare nutrienti essenziali al nostro corpo (anche metalli come ferro e zinco, e in misura minore manganese e rame); a tale scopo può secernere enzimi proteasi, fosfolipasi e lipasi.

Alcuni meccanismi che regolano la transizione da una forma all’altra (lievito a fungo e viceversa) sono il pH (con un pH acido minore di 6, per lo più la albicans si comporta come lievito, mentre per valori del pH maggiori di 7 assume la forma fungina con ife) la quantità di cellule presenti (quando prolifera oltre la densità di 107 cellule al millilitro assume la forma fungina).

Frutta, Frullati, Succo, Fresco, Bio, Detox, Vitamine

Anche il contatto con una superficie può indurre il mutamento di forma e lo sviluppo di ife, o in altri casi la svilupparsi di un biofilm; in particolare in contatto con una mucosa le ife possono svilupparsi anche nello strato inferiore (e quando questo succede nell’intestino si genera una dannosa porosità). Ma anche una situazione di pericolo, come la carenza di nutrimento, può indurre la Candida albicans a d assumere la forma fungina con le ife, le quali più facilmente si traggono nutrimento dai tessuti del nostro organismo.

Valeriana, Rucola, Funghi Funghi Marroni, Cibo Crudo

Tale organismo può infatti letteralmente penetrare (sotto forma di ife) dentro le cellule dell’organismo in cui prolifera tramite speciali proteine detta invasine. Inoltre quando le sue cellule sono racchiuse nelle strutture di biofilm sono molto più resistenti a qualsiasi tipo di farmaco o di aggressione del sistema immunitario .

La capacità della Candida Albicans di migrare all’interno del corpo umano (quando il sistema immunitario non riesce a tenerla a bada) è semplicemente spaventosa: dall’intestino che rende poroso può passar nel sangue (ricco di glucosio) ed anche se lì si confronta con le cellule del sistema immunitario che possono fagocitarla, non solo si riesce ad adeguare rapidamente a sopravvivere in questo nuovo ambiente,

Virus, Microscopio, Infezione, Malattia, Morte

ma riesce a bloccare l’azione dei macrofagi e a sviluppare delle ife che penetrano nelle cellule del sistema immunitario, aprendo un varco che permette loro di scappare. A questo punto, una volta raggiunti altri organi e tessuti, la Candida albicans ha un’enorme capacità di adattamento, e riesce ad adattarsi a cibarsi di diversi tipi di nutrimento.

Batteri, Malattia, Virus, Infezione, Ill, Cellule, Bio

La candida possiede anche altri meccanismi per eludere, ingannare, sopprimere il sistema immunitario, come mostrano per esempio gli articoli scientifici Two mechanisms of inhibition of human lymphocyte proliferation by soluble yeast mannan polysaccharide , e Candida albicans suppresses nitric oxide (NO) production by interferon-gamma (IFN-γ) and lipopolysaccharide (LPS)-stimulated murine peritoneal macrophages .

Batteri, Virus, Specie Batteriche, Imitazione, Aureus

Questo significa che quando la candida da pochi micro-organismi isolati diventa una presenza invadente , il sistema immunitario è sempre più indebolito, e a un certo punto la proliferazione di questo lievito candida arriva a mettere il sistema immunitario in uno stato di stallo: allora le nostre difese immunitarie non riescono più ad affrontare la candida stessa, ed hanno difficoltà anche a contrastare altri micro-organismi patogeni (per non parlare dei vermi parassiti).

Pancia, Cuore, Amore, Ragazza, Relax, Rilassarsi

Il dottor Truss, autore di due libri sulla Candida (The missing duiagnosis, e The missing diagnosis II) afferma che ci vuole un lungo lavoro (lungo a volte un anno e più) per ridurre l’infezione della candida oltre una certa soglia, e permettere finalmente che il nostro sistema diventi “competente”, ovvero che riesca a riprendere le sue funzioni anche contro la candida stessa.

Margherita, Cuore, Fiori, Cuore Di Fiore, Primavera

È questo un momento in cui è possibile sperimentare reazioni di detox anche se non si assumono più prodotti specifici contro la Candida. Tali reazioni corrispondono a un aumento momentaneo di sintomi fisici e mentali (reazioni di Herxheimer): eczemi, dermatiti, sconforto gastrointestinale, flatulenza, diarrea, sonnolenza, confusione, nebbia mentale, depressione, irritabilità, etc.

Una cosa importantissima è che il passaggio da un ambiente neutro ad un ambiente alcalino può causare gravi danni alla C. albicans, ed è questo il motivo per il quale contro tale organismo (e contro gli altri lieviti del genere Candida) può essere utile una dieta alcalinizzante o un protocollo alcalinizzante .

Hamburger, P, Patatine Fritte, Pancia

Importante è anche il contributo della vitamina A alla difesa contro la Candida albicans ed altri funghi dannosi, come mostra l’articolo Modulatory role of vitamin A on the Candida albicans-induced immune response in human monocytes , mentre più controverso appare quello della vitamina D; tuttavia l’articolo Association among Vitamin D, Oral Candidiasis, and Calprotectinemia in HIV , riporta una significativa correlazione tra carenza di vitamina D e candidosi nel cavo orale.

Cibo, Patatine Fritte, Burger, Pasto, Pranzo, Chip

** Alcuni dei sintomi più curiosi della candidosi sistemica sono legati indirettamente alla candida stessa. Quando nel nostro corpo ci sono molte tossine della candida, e permeabilità intestinale causata da candida,, ci sono influssi negativi diretti su cervello, intestino ormoni, sistema immunitario, ma succede anche che il nostro organismo manifesta reazione allergiche a lieviti e muffe diversi dalla candida, nonchè a profumi e sostanze chimiche.

Questo significa che nei giorni molto umidi, nebbiosi, nei giorni piovosi o poco prima che piova, quando nell’aria ci sono molte spore di muffe e funghi, si possono avere brutte reazioni: stanchezza, sonnolenza, sensazione di fastidio, problemi intestinali (finanche diarrea continua nei casi più gravi).

Fiori, Sfondo, Farfalle, Bella, Orange, Luminoso

Similmente il solo entrare in un supermercato o in un centro commerciale può, a causa della sensibilità chimica indotta dalla candida, portare a reazioni allergiche che danno molto fastidio; può essere tipico il sentirsi un po’ straniti, confusi, come reazione a sostanze chimiche profumi, prodotti per l’igiene personale e per l’igiene della casa, etc. Oltre ai libri del dottor Truss è molto interessante anche il libro The yeast connection del dottor Crook

Uretrite, prostatite, cistite, sono possibili sintomi di infestazione da candida albicans. In particolare l’uretrite è spesso causata dalle tossine di tale lievito, che vengono eliminate con le urine e danno una sensazione di bruciore al transito. Tutto ciò lo leggete nei libri di Truss e Crook ma ho anche esperienze di prima persona.

Uova, Bacon, Colazione, Becon, Caffè, Pane, Cibo

Utilizzando prodotti che uccidono la candida ho avuto anche episodi di forte uretrite (reazione di Herxheimer). Inutile dire che non ho seguito il consiglio del medico che prescriveva antibiotici, ma ho preferito bere un litro e mezzo d’acqua. Il medico non sospettava che l’uretrite fosse da tossine in transito invece che da infezione batterica.

Uno dei sintomi più curiosi descritti dal dottor Crook è quello delle ragazzine con problemi di candidosi che hanno un seno che non si sviluppa. Il problema si risolve, assieme a molti altri, quando la Candida albicans viene debellata.

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Altre testimonianze curiose sono quelle delle donne la cui irritabilità (specialmente premestruale) è causata dalla candida, che fanno letteralmente impazzire il marito causando la rottura del matrimonio, e che poi , sconfitta la candida si ritrovano di nuovo felicemente spostate, senza più i problemi di un tempo. In un caso la donna, guarita, torna felicemente assieme all’ex marito, sposandolo di nuovo.

Persino l’infedeltà coniugale, in un caso, è descritta dalla donna come un effetto collaterale dell’intossicazione da candida .

Bibliografia Completa
http://scienzamarcia.altervista.org/pilastri.doc

Disbiosi putrefattiva

Alimentazione, disbiosi intestinale Celiachia, la diarrea e la costipazione, allergie

Yew Europeo, Tasso, Ramo Di Ago, Taxus Baccata

Le malattie autoimmuni (comprese certe dermatiti, il lupus eritematoso e la sclerosi multipla) le patologie cosiddette psichiatriche (iperattività, disturbo dell’attenzione, mania ossessivo compulsiva, depressione, schizofrenia),

la disprassia (difficoltà a coordinare i movimenti dei muscoli), e persino autismo, dislessia ed altri “disturbi specifici dell’apprendimento” (discalculia, disgrafia, disortografia).

disbiosi putrefattiva

Tornando ai lieviti patogeni, c’è da notare che la Candida albicans, e le altre specie del medesimo genere Candida, non causano solo problemi intestinali, ma danni anche ad altri organi. Come scrive il dottor Alessandro Caporossi nel suo articolo Disbiosi intestinale :

Bambino, Mangiare, Primati, Cibo, Infanzia

La candida è un micete che normalmente si insedia nell’intestino fin dalla nascita e vi rimane sempre presente per lo più in forma silente ed anzi benefica.

Infatti contribuisce con il pool batterico al lavoro metabolico dell’organismo. In alcune condizioni, quali squilibri alimentari a favore di carboidrati e lieviti, terapie chemio-antibiotiche, condizioni di stress o patologie debilitanti, la Candida si trasforma da simbionte in aggressiva.

sofferenza fisica

In questa condizione cambia anche la sua struttura e diventa in grado di diffondersi ed infettare per contiguità altri organi vicini all’intestino come l’utero, la vagina e la prostata, ma anche, attraverso il circolo ematico, organi molto distanti come l’encefalo, il cuore e i polmoni.

Prima Colazione, Cibo, Mangiare, Pasto, Mattina

Lo stesso concetto viene espresso dal dottor Stefano Ciappi nel suo articolo Disbiosi: sindrome intestino irritabile , laddove conclude che la Candida in realtà può attaccare moltissimi tessuti.

L’eccessiva permeabilità della barriera intestinale causata da candida, patogeni e parassiti, a sua volta permette sia alle tossine dei patogeni e dei parassiti che a frammenti di cibo indigerito di raggiungere il sangue con tutte le conseguenze negative del caso:

batteri, virus

le tossine alterano molte funzioni vitali, sia fisiche che mentali, mentre i frammenti di cibo indigerito possono scatenare reazioni anomale del sistema immunitario. L’una cosa e l’altra indeboliscono il sistema immunitario e portano a reazioni autoimmuni, allergie ed intolleranze in primis (vedi anche quanto scritto da Iantorno, Lozio, Paganelli nel libro Disbiosi e immunità ).

Cibo, Prima Colazione, Tavolo, Sano, Verde, Latte

Ma la candida non è l’unica che può migrare dall’intestino e causare diverse patologie.

Il fenomeno della cosiddetta “traslocazione batterica” è da tempo noto in medicina e consiste nel trasferimento di batteri dal tratto intestinale ad altri siti ed organi anche lontani:

i batteri, a causa di un barriera intestinale non intatta e troppo permeabile, come accade appunto in presenza di disbiosi/parassitosi “possono finire nel circolo sanguigno, nel sistema linfatico e da lì nei linfonodi mesenterici, nel peritoneo, nel fegato, nei reni, nella prostata etc.

stanchezza cronica

I fattori che contribuiscono alla permeabilità intestinale sono diversi:

la presenza di vermi parassiti, di candida e batteri patogeni (in breve disbiosi e parassitosi), l’età (la permeabilità intestinale è maggiore nella prima infanzia e nell’età anziana ), i cambiamenti ormonali che si verificano nei giorni del ciclo mestruale , e l’assunzione del glutine. L’articolo Gliadin, zonulin and gut permeability:

Effects on celiac and non-celiac intestinal mucosa and intestinal cell lines (“Gliadina, zonulina e la permeabilità intestinale:

Uova Fritte, Prima Colazione, Toast, Cibo, Uovo, Tuorlo

la presenza di vermi parassiti, di candida e batteri patogeni (in breve disbiosi e parassitosi), l’età (la permeabilità intestinale è maggiore nella prima infanzia e nell’età anziana ), i cambiamenti ormonali che si verificano nei giorni del ciclo mestruale , e l’assunzione del glutine.

Prima Colazione, Sano, Hummus, Diffusione

L’articolo Gliadin, zonulin and gut permeability: Effects on celiac and non-celiac intestinal mucosa and intestinal cell lines (“Gliadina, zonulina e la permeabilità intestinale:

Effetti sulla mucosa intestinale dei celiaci e dei non celiaci e sulle linee cellulari intestinali”) , ci informa infatti che in presenza di gliadina (un componente del glutine) le cellule producono un eccesso di zonulina, la quale a sua volta innesca un aumento della permeabilità intestinale.

Fortif 4

È da notare che l’effetto è notevole nel caso dei malati di celiachia, e limitato e temporaneo nei soggetti non celiaci.

In realtà anche alla luce della correlazione tra disbiosi intestinale e celiachia è da pensare ad un’influenza del microbiota intestinale sulla corretta regolazione di tale meccanismo, come del resto indicano due studi.

Verdure, Cestino Di Verdure, Vendemmia, Giardino

Il primo è stato compiuto sui roditori, ed è quindi di parziale rilevanza, mentre il secondo è stato condotto sugli atleti che compiono un allenamento molto intenso, eccessivo, che innesca un aumento di permeabilità intestinale (e di sintomi gastrointestinali correlati, dalla diarrea all’emorragia).

Uva, Grappolo, Frutta, Azienda, Vendemmia, Mature

Si è scoperto infatti che l’assunzione di probiotici impedisce che si manifesti l’aumento della permeabilità intestinale (e dei sintomi correlati): i probiotici rallentano la produzione di citochine infiammatorie e contemporaneamente diminuisce anche la produzione di zonulina.

Insalata, Frutta, Frutti Di Bosco, Sano, Vitamine

Come emerge anche dal contenuto dei capitoli successivi del libro la capacità di digerire correttamente il glutine, dopo un secolo di alimentazione sempre meno naturale e oltre 60 anni di antibiotici ed altri farmaci, sta diminuendo di generazione in generazione, di pari passo con l’aggravarsi dello squilibrio del microbiota intestinale.

acne, disbiosi

Forse anche quei soggetti “non celiaci” che mostrano un aumento di permeabilità intestinale solo lieve e temporaneo hanno una qualche forma (seppur minore) di disbiosi.

Asparagi, Bistecca, Costata Di Manzo, Carne Di Vitello

È quindi lecito ipotizzare che chi soffre di una qualsiasi delle patologie di cui si parla in questo libro potrebbe sperimentare un certo miglioramento delle proprie condizioni di salute escludendo il glutine dalla dieta (soprattutto se si esclude anche il mais e se ci si orienta verso il consumo di cibi non processati, non artefatti, non trasformati dall’industria alimentare).

Asparagi, Verde, Asparagi Verdi, Tempo Di Asparagi

Concludo questa breve digressione sul rapporto gliadina-zonulina citando l’articolo Zonulin, regulation of tight junctions, and autoimmune diseases (“Zonulina, regolazione della giunzione occludente e malattie autoimmuni”), che mostra in dettaglio i meccanismi bio-chimici che legano la zonulina alla permeabilità intestinale e quindi allo sviluppo di malattie autoimmuni ,

Spiedino Di Verdure, Verdure, Alimentari, Gourmet, Cena

tra le quali viene compreso anche il diabete, e l’articolo Zonulin and its regulation of intestinal barrier function: the biological door to inflammation, autoimmunity, and cancer (“La Zonulina e la sua regolazione della funzione della barriera intestinale: la porta biologica all’infiammazione, all’autoimmunità ed al cancro”) .

sistema nervoso

Sebbene gli articoli siano alquanto tecnici e complessi, mostrano un inequivocabile nesso causale tra glutine, infiammazione, immunità e cancro, offrendo una ulteriore giustificazione alla scelta di una dieta senza glutine (e possibilmente senza caseina) quando si soffre di certe patologie.

Carne, Verdure, Gemuesepiess, Funghi, Spiedino Di Carne

La disbiosi intestinale e l’eventuale eccessiva permeabilità dell’intestino a loro volta contribuiscono al proliferare dei parassiti (vermi) sia nell’intestino che altrove; infatti le tossine dei microrganismi patogeni alterano la capacità del sistema digestivo e di quello immunitario di tenere a bada questi ospiti indesiderati. Come dice la dottoressa Campbell-McBride, “i parassiti seguono sempre la tossicità”.

Carote, Verdure, Broccoli, Carota, Cibo, Vitamine

Del resto l’articolo Parasites in patients with malabsorption syndrome:

a clinical study in children and adults mostra che in caso di malassorbimento intestinale (tipica conseguenza di disbiosi e/o celiachia, condizione la quale a sua volta è collegata alla disbiosi come vedremo in un capitolo successivo) l’organismo è più soggetto alle infezioni da parassiti, sia unicellulari come l’ameba e la giardia, che elminti (vermi parassiti) come gli anchilostomi.

sofferenza

A loro volta i parassiti generano tossine che perturbano l’equilibrio del microbiota (detto a volte anche “microflora”) rendendo ancora più difficile la correzione del problema:

per farla breve la disbiosi intestinale (lo squilibrio della microflora dell’intestino) apre la strada ai parassiti, ma anche la presenza dei parassiti facilita la proliferazione di certi microrganismi patogeni come la Candida e quindi predispone alla disbiosi intestinale.

Smoothie, Succo, Drink, Cibo, Vegetariano, Vegan, Sano

Uno squilibrio del microbiota intestinale (il microbiota più importante e più numeroso, che arriva a pesare circa due chilogrammi in una persona adulta) corrisponde generalmente ad uno squilibrio anche degli altri microbiota

(soggetti alle stesse cause, ovvero all’effetto sistemico degli stessi farmaci, allo stesso stress, etc.), ed a volte lo influenza direttamente per semplice diffusione dovuta alla contiguità (come succede per l’apparato gastrointestinale e quello genito-urinario).

dolori cronici
stress ,cefalea tensiva

Questa potrebbe essere una delle cause profonde di molte malattie diventate sempre più frequenti nel mondo moderno, e non solo quelle specifiche dell’intestino come la sindrome dell’intestino irritabile o le intolleranze (celiachia compresa), la diarrea e la costipazione, ma anche le allergie (alimentari e non), le malattie autoimmuni (comprese certe dermatiti, il lupus eritematoso e la sclerosi multipla),

Spiedino Di Verdure, Verdure, Verdure Alla Griglia

le patologie cosiddette psichiatriche (iperattività, disturbo dell’attenzione, mania ossessivo compulsiva, depressione, schizofrenia), la disprassia (difficoltà a coordinare i movimenti dei muscoli), e persino autismo, dislessia ed altri “disturbi specifici dell’apprendimento” (discalculia, disgrafia, disortografia), nonché “disturbi a-specifici dell’apprendimento” (come per esempio l’estrema lentezza nello svolgere compiti scritti anche a causa dell’incapacità patologica di mantenersi concentrati su un qualsiasi compito per più di pochi minuti di seguito).

Bibliografia e Testo Completo 
http://scienzamarcia.altervista.org/pilastri.doc

La storia dei metalli pesanti

metalli pesanti

L’avvelenamento da metalli pesanti è un altro capitolo macabro della medicina. L’avvelenamento da piombo ha varie sorgenti: aprono la lista i fumi delle auto, le fornaci di fonderie e le fabbriche di batterie.

In secondo luogo viene il mercurio. Si stima che almeno 1 milione di bambini negli USA abbiano un qualche grado di avvelenamento da piombo.

Inquinamento, Impianti Industriali, Acciaieria

Nel 1964 Mokranjac and Petrovic [31] hanno studiato l’effetto del cloruro di mercurio sui porcellini d’India quando l’acido ascorbico era somministrato in differenti modi.

Dapprima dettero ad ogni animale 200 mg di vitamina C al giorno per una settimana (questo, grosso modo, rappresenta 14 g negli umani) e quindi somministrarono una dose di mercurio precedentemente provata come letale al 100%.

Rosa Canina, Frutta, Cespuglio Di Rosa, Cibo

Quindi continuarono a dare 2 a 10 grammi di vitamina C al giorno.

Dopo 20 giorni erano tutti vivi, provando che la vitamina C li aveva protetti da morte certa. Se essi fornivano prima la vitamina C e poi niente dopo l’avvelenamento, 2 morirono.

Risultati immagini per metalli pesanti sintomi

Se la vitamina C era data giornalmente dopo l’avvelenamento, 9 su 25 morirono e se una singola massiccia iniezione era fatta dopo l’avvelenamento 8 su 25 morirono.

Ciò conferma di nuovo che un’alta assunzione giornaliera di vitamina C proteggerà da molte malattie che si vedono oggi.

La stessa cosa può dirsi dell’avvelenamento da piombo. Uno dei più comuni tipi di avvelenamento da piombo si può vedere nei lavoratori a lungo termine negli impianti di accumulatori al piombo. Tutti hanno lo scorbuto sub-clinico.

Risultati immagini per metalli pesanti sintomi

Un’adeguata assunzione di acido ascorbico potrebbe eliminare l’esame del sangue mensile per stimare l’avvelenamento da piombo.

Il rapporto di Dannenberg [32], per il quale alte dosi di acido ascorbico erano senza effetto nel trattamento della intossicazione da piombo in un ragazzo, deve essere ignorato dal momento che la dose “estremamente alta” era pari a 25 mg per bocca 4 volte al giorno ed una singola iniezione giornaliera di 250 mg di C.

intossicazione metalli

Se avesse somministrato 350 mg per kg di peso corporeo ogni 2 ore, avrebbe visto l’altra faccia della medaglia.

L’avvelenamento da monossido di carbonio è un altro killer o causa di danni. 🔥🔥🔥

Le persone che vivono nella maggior parte delle città americane sono frequentemente esposte, per periodi di tempo variabili, a 100 parti per milione di monossido di carbonio nell’aria dell’ambiente e potrebbero raggiungere livelli sanguigni di carbossiemoglobina fino al 10% [33].

intossicazione metalli fumo sigaretta

Livelli di carbossiemoglobina nel sangue fino al 7% sono stati riportati nei fumatori di sigarette.

Questi livelli di carbiossiemoglobina nell’uomo sono senza dubbio capaci di causare una considerevole interferenza con l’ossigenazione dei tessuti spostando l’ossigeno dalla molecola di emoglobina e spostando verso sinistra la curva di dissociazione della ossiemoglobina.

metalli pesanti

Anderson [34] riporta un nesso incontrovertibile tra il monossido di carbonio, sia nell’atmosfera che nel fumo di sigaretta, e la funzione cardiaca.

Le normali arterie coronarie possono dilatarsi prontamente e supplire ad un aumento di domanda, mentre arterie coronarie ammalate (ad esempio nell’angina pectoris) potrebbero non essere capaci di affrontare questa sfida.

L’effetto di ipossia da monossido di carbonio potrebbe agire in maniera sinergica con altri fattori che operano in una malattia cardiaca ischemica, superando la limitata riserva coronarica e aumentando la produzione di ischemia miocardiaca indotta da stress.

fumo di sigaretta

E’ interessante il rapporto di Pelletier [35] il quale ha mostrato sperimentalmente che una volta che uno smette di fumare, il suo livello di acido ascorbico si avvicina a quello del non fumatore.

Le vittime di incendi casalinghi, specialmente bambini, soccombono più spesso per avvelenamento da monossido, che è trascurato nel corso del trattamento delle bruciature.

Risultati immagini per metalli pesanti sintomi

Mayers [36] mette in guardia i medici sul fatto che i sintomi dell’avvelenamento da fumo potrebbero ritardare dalle 3 alle 48 ore. In casi di questa natura l’acido ascorbico serve ad un doppio scopo.

Immagine correlata
chelazione

Una dose di 500 mg per kg di peso corporeo di vitamina C endovena neutralizzerà immediatamente l’avvelenamento da monossido di carbonio, oppure da fumo, mentre allo stesso tempo impedirà che il sangue diventi melmoso, il che è un fattore importante nello sviluppo delle ustioni di terzo grado.

31. Mokranjac, M., Petrovic, C.: Report on mercury studies in guinea pigs in relation to amounts of vitamin C administered. C. R. Acad. Sci., Paris.
32. Dannenberg, A. M. et al: Ascorbic acid in the treatment of chronic lead poisoning. JAMA, 114:1439-1440, 1940.
33. Klenner, F. R.: The role of ascorbic acid in therapeutics. Tri-State Med. J., Nov. 1955.
34. Anderson, E: W. et al: Carbon monoxide linked to heart disease. JAMA,22:5, July 1972.
35. Pelletier, O.: Experiments with smokers and non-smokers. JAMA, April 1969.
36. Mayers, B. W.: Where there’s smoke there may be carbon monoxide. Med. World News, Jan. 21, 1972.

www.seanet.com/…/klenner-fr-j_int_assn_prev_med-1974-v1-n1-…

Beech

Floriterapia: “L’apprendimento della lezione, rende inutile il dolore”

BEECH “Assistenti” Fiore dell’Intolleranza, Giudica, Ipercritico, Polemico e Arrogante.

Faggio “Il Fiore della Tolleranza”. L’aspetto negativo dell’intolleranza, i Beech sono delle persone criticone, hanno da dire su tutto e su tutti, sono le persone che non tollerano e mal sopportano ogni tipo di intromissione, e soprattutto sono delle persone fastidiose, non riescono a sopportare nulla, neanche di stare seduti su una sedia “per dire”.

Non riescono neanche ad ascoltare se non sopportano la persona, non sanno assolutamente comprendere, e lo fanno fino all’esasperazione più totale, son sempre comunque delle persone sempre tese, sono persone che soffrono e soffrono anche di problemi articolari. Tutte le personalità che son severi con se stessi e sono ipercritici con gli altri soffro di articolazioni.

Donna, Giovane, Pioggia, Stagno, Cambogia, Ragazza

I Bambini Beech: sono intolleranti nei confronti dei compagni di scuola, è il tipico bambino che si prende sempre in giro, è così che si sviluppa l’intolleranza nei confronti degli amici. Critica sempre, non sempre ma è possibile che questo bambino possa soffrire di qualunque intolleranza alimentare. Allergie in genere.

Sintomo del Blocco: Criticismo, arroganza, intolleranza, si giudica senza capacità di immedesimare, irritante. Ipercritica, poco compassione, e quasi per nulla empatia.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è pasta-3501813_1920.jpg

Chiusura, isolamento e irrigidismo per farsi riconoscere nella sua unicità diventa ribelle e diverso; è dominato per il fastidio per ogni minima cosa e dominato dall’intolleranza; eccessivo senso critico sempre pronto a cogliere errori da correggere e difetti che trova in quelli che lo circonda. per difesa è arrogante e altezzoso, si sente superiore agli altri, polemico e presuntuoso,

Isomorfismo: Intolleranza, Irritazione, Rifiuto, Rigidità.

Favorisce: La comprensione verso gli altri e la tolleranza.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è piangere.jpg

Sintomi Fisici: viene usato in tutti i casi di allergia e intolleranza, in caso di irritazione, rifiuto (es. tosse, starnuti, eczemi, vomito, diarrea), nelle riniti e tossi allergiche, asma Allergica no asma endogena, allergie alimentare nelle dermatiti da contatto, orticaria, congiuntivite allergica, cefalea alimentare. Astenia e blocchi agli arti, intolleranze alimentari e non, problemi intestinali.

Nel Cliente si Osserva: persone con una capacità di dialettica molto precisa, Personalità Severe, Labbra Superiore Teso.
Le Risposte Di Beech
Le persone mi giudicano offensivo e ipercritico
Rido degli errori altrui
Non c’è nessuno di cui fidarsi
Mi fanno arrabbiare quando non seguono il mio consiglio

Non Confondere con: Vine, Vervain, Rock Water le cui rigidità hanno ragioni diverse ma non si possono confondere con l’intolleranza di base di Beech.
Beech è proprio intollerante, allontanati perché mi dai proprio fastidio, a livello di contatto. Hanno sempre qualcosa da ridire.

Maggiorana (Origanum majorana)

La maggiorana detiene un posto di rilievo fra le droghe usate come condimento nella cucina rivierasca mediterranea.

Essa è inoltre impiegata in molti liquori, nella preparazione industriale di conserve alimentari, in profumeria.

Tè, Tisana, Tè Del Fiore, Drink, Caldo, Mattina

Le sue originali caratteristiche aromatiche si assommano alle proprietà di stimolare la secrezione dei succhi gastrici e risvegliare l’appetito; sul tratto intestinale la maggiorana agisce normalizzando i processi digestivi, bloccando le fermentazioni, attenuando le contrazioni dolorose.

Per le sue caratteristiche sedative la maggiorana è utile, come bevanda di conforto, per tutte le forme dolorose intestinali, le nevralgie, il mal di testa; ha proprietà espettoranti e leggermente diuretiche.

Risultati immagini per maggiorana intestino
Per uso esterno, in suffumigi e inalazioni, è un buon rimedio sintomatico dei raffreddori poichè contribuisce a liberare dal muco la cavità nasale.
Contiene olio essenziale (terpenoli, canfene, borucolo), acido rosmarinico, sali minerali.

Parti utilizzate: foglie e sommità fiorite.
Modo d’uso: infuso 1-2 cucchiaini da tè d’erba essiccata per una tazza d’acqua bollente, coprire, lasciare in infusione per 10 minuti, filtrare.

Dose: 3 tazze al giorno. Disponibile anche sotto forma di TM (30 gocce 3 volte al giorno in poca acqua) oppure come OE, essenza spagyrica, ottimo in MicroDose in alcool Achemico Spagyrico.

Farfalle, L'Associazione, Farfalla, Riproduzione

Per uso esterno si cospargono con la polvere herpes labiali e genitali.
Infusione leggera (con anice, cumino, finocchio, camomilla) può essere data anche ai bambini per coliche infantili.

Si usa per bagni fortificanti, in compresse si applica per dolori reumatici. I cantanti usavano per rendere la voce più limpida l’infuso di maggiorana addolcita con miele.

Maggiorana è un valido vasodilatatore arterioso, carminativa, sindrome artritiche, psicastenia, eretismo genitale, per problemi di circolazione e pressione alta, per coliche, colite e diarrea.

Melissa, Maggiorana, Aglio, Odori, Salute, Guarigione

Regola il ritmo mestruale, nelle paralisi, spasmi digestivi e vertigini.
Ottimo per asma bronchiale e ipertrofia della milza.
Favorisce la concentrazione, aumenta la peristalsi intestinale.

Si consiglia contro insonnia, emicrania, psicoastenia. Abbinamento agli Oligoelementi Alchemici di Rame Oro Argento  Cu+Au+Ag per il trattamento delle astenie post-influenzali. “vedi link”

P.S: Perfetta come MicroDose di Olio Essenziale Alimentari, con Cromatografia dei Gas + percentuale del chemiotipo, in Alcol Alchemico Spagyrico

Disbiosi – Cause – Alimentazione – Pro/Prebiotici

Asse Intestino – Cervello 
 
L’alterazione del normale equilibrio della flora batterica enterica (dell’intestino). Dopo la nascita ci troviamo ad avere il nostro intestino abitato da una enorme quantità di germi cosiddetti saprofiti, che collaborano in modo indispensabile al normale svolgimento della digestione.
 
Cottura, Torte, Gnocchi, Pelmeni, Cuoco, Cibo, Cucina
 
Come tutti sappiamo la digestione è molto importante tanto dal punto di vista fisico come da quello psicologico.
 
Si cercherà, in questo contesto, di chiarificare questo argomento, sperando di riuscire a far comprendere un poco l’importanza dell’intestino.

L’intestino, ovvero il canale digerente, comincia con la bocca e termina coll’ano.

Prima Colazione, Cibo, Piatto, Colazione Inglese
 
Del canale digerente fanno parte anche il fegato e il pancreas. Ogni porzione del canale digerente ha delle funzioni ben precise e ha collegamenti col resto dell’organismo e, naturalmente, col sistema immunitario e con la psiche.
 
La superficie dell’intestino è 100 volte superiore a quella della pelle e rappresenta quindi quella parte di noi che ha maggior contatto col mondo esterno. Dopo l’introduzione del cibo, già in bocca, inizia il processo della digestione dalla quale si dovrà ottenere l’assimilazione di quanto è necessario per il nostro organismo; non solo proteine, grassi e zuccheri ma anche vitamine e minerali.
 
Mangiare, Prima Colazione, Cibo, Piatto
 
L’intestino dovrà assorbire il necessario ed espellere l’inutile sotto forma di feci. Nello stesso modo come è utile assumere pasti regolari, così è utile espellere regolarmente feci di qualità e in quantità giusta. Indipendentemente da disturbi di tipo diverso, la qualità e la quantità delle feci, possono diventare una sorta di termometro del nostro stato di salute.

E, per una buona digestione, la flora batterica enterica è non solo importantissima, ma semplicemente indispensabile. Molte persone sono convinte essere sufficiente andare regolarmente di corpo. Non basta la regolarità ma è necessaria, appunto, anche la qualità e la quantità.

 
Prima Colazione, Bagel, Ham, Uovo, Sandwich, Spuntino

Cause esterne 

Alimentari: quello che mangiamo, indipendentemente dai fattori inquinanti, quanto mangiamo non sempre è corretto. Spesso l’educazione ci ha portato alla convinzione che la nostra alimentazione sia quella giusta. In molte regioni italiane si fanno pasti abbondanti serali e si dimentica quasi di fare la prima colazione.
 
Inoltre, senza accorgecene mangiamo più volentieri gli alimenti ai quali siamo intolleranti. Potrà accadere che il vostro medico confonda le intolleranze con le allergie e minimizzi il problema.
 
Cereali, Cibo, Grano, Sano, Fibre, Avena
 
Inquinanti: sono legate, non solo a quello che mangiamo, ma anche a ciò che ci circonda. Certo ci sono i coloranti, i pesticidi e gli ormoni steroidei che noi assumiamo ogni giorno. Sono inquinanti anche certi rumori, metalli tossici e certe radiazioni frutto de cosiddetto progresso.
 
Patologiche: malattie infettive, e particolarmente, dell’intestino dovute ad agenti infettivi e/o parassitosi.
 
Campo Di Grano, Grano, Cereali, Tramonto, Illuminazione
 
Iatrogene: ossia dovute ai farmaci più o meno indispensabili. Dai semplici lassativi agli antibiotici sempre più potenti. La gamma dei medicamenti dannosi per la flora intestinale sembra molto ampia anche per il fatto che possono cambiare il grado di acidità nell’intestino.

Psicologiche: dallo stress di qualsiasi natura all’impossibilità di pasti slow food a causa del lavoro.

 
Spezia, Chiles, Paprika, Peperoncino Rosso, Polvere
 
Vita irregolare e sregolata: spesso una vita con ritmi irregolari è dettata da esigenze lavorative. Molte volte si dimentica di rispettare l’organismo. Ne risente l’intestino, a lungo andare l’organismo presenterà il conto.
 
Abuso di medicinali e droghe: non sempre la medicina è necessaria. Spesso all’insorgere di qualsiasi sintomo ingurgitiamo farmaci.
Mancanza di moto: è necessario, per essere in forma non è necessario frequentare la palestra, è sufficiente il semplice camminare all’aria aperta.
 
Ragazza, Letto, Capelli, Camera Da Letto, RelaxDa non confondere con il camminare della casalinga che esegue le faccende domestiche, o il passeggiare per guardare le vetrine.
 
E’ basilare ricordare l’importanza dell’intestino come “organo” collegato al sistema immunitario. Si può quindi desumere quanto sia importante un buon equilibrio della flora batterica intestinale.
 
Di conseguenza, ogni qualvolta eliminiamo una causa di disbiosi, portiamo un contributo positivo al nostro sistema immunitario.
 
Disperata, Triste, Depresso, Piedi, Le Mani, Piegato

Approfondendo le cause esterne di disbiosi:

 
L’uomo è un onnivoro; può cioè, praticamente, mangiare di tutto. Se qualche alimento non va bene può dipendere o dal modo come mangia o perché è intollerante a quell’alimento.
Immagine correlata
Nel modo come uno mangia può esserci una insufficiente masticazione, un metodo sbagliato nella preparazione del cibo, una insufficiente varietà (sempre le stesse cose) o un errato abbinamento degli alimenti.
 
Non si deve sottovalutare la preparazione industriale della materia prima che ha perso la propria genuinità.
 
Verdure, Avocado, Vegan, Veggies, Fresco, Naturale
 
Fra gli inquinanti non sono solo i pesticidi o gli steroidei che mangiamo senza saperlo ma anche molti coloranti e additivi usati sempre più frequentemente per dare agli alimenti un bell’aspetto e un buon gusto, nonché per permettere una sempre più lunga conservazione. Non sono da sottovalutare i contenitori o coperchi di alimenti rivestiti di alluminio (che è un metallo tossico. L’acqua minerale è, sempre di più, in bottiglie di plastica.
 
Zucca, Verdure, Autunno, Ringraziamento Basket
 
Poi c’è lo stress, ogni situazione stressante influisce sulla motilità dell’intestino. Si pensi al colon irritabile, alle gastriti, ai gonfiori addominali o alle colecistopatie.

Per non parlare delle certe diarree cosiddette da paura vera o prevista.

L’insoddisfazione, la rabbia e la paura, solo per citare alcuni dei nostri stati d’animo, influiscono sul nostro intestino e, naturalmente, aiutano l’instaurarsi delle disbiosi.
 
Detox, Disintossicare, Dieta, Vitamine, Sano, Fresco
 
Il microbiota si definisce “simbiotico” in quanto esiste un mutuo vantaggio: l’uomo offre una sede in cui i microorganismi possono proliferare, e trae a sua volta un vantaggio da questo insediamento.
 
Ad esempio la flora batterica del colon è in grado di sintetizzare alcune vitamine che noi non assorbiamo e usiamo, come la vit. K o alcune forme di vitamina B, rafforza il sistema immunitario, sintetizza alcuni acidi grassi che sono protettivi per la salute, ad esempio l’acido butirrico (burro) che inibisce la proliferazione di cellule tumorali nel colon.
Risultati immagini per mangiare bene microbiota
Il microbiota intestinale produce anche gas, che in certi soggetti sensibili può causare fastidioso gonfiore e meteorismo: la produzione di questi gas è direttamente correlata alla quantità dell’alimentazione..
 
Sappiamo che la fibra è un componente presente in molti vegetali che aiuta il transito intestinale ma essendo la fibra è costituita da carboidrati che il nostro organismo non è in grado di usare come energia, e che dunque vengono eliminati nelle feci senza essere digeriti può accadere, se il soggetto soffre di disbiosi, che trasformi la fibra in zucchero e poi in grasso, dunque ingrasserà.
 
Frutta, Insalata Di Frutta, Fresco, Bio, Sano, Cuore
 
Prima di intervenire con una dieta alta in fibra sarebbe opportuno agire promuovendo una modifica della flora batterica intestinale, un risultato ottenibile attraverso il cambiamento delle abitudini alimentari magari in associazione ad un’integrazione di prebiotici e probiotici che per essere tali devono rispondere a questi requisiti:
 
Prebiotici:
• devono essere in grado di superare, senza subire sostanziali modifiche delle proprie caratteristiche, i processi digestivi che avvengono nel primo tratto del tubo digerente;
• devono fungere da substrato nutritivo fermentabile per la microflora presente nell’intestino, stimolando in modo selettivo la crescita e/o il metabolismo di una o più specie batteriche;
• devono mutare in modo positivo la flora microbica a favore della flora intestinale simbionte rappresentata da bifidobatteri, lattobacilli ecc.
• devono indurre effetti positivi per la salute umana.
 
Probiotici:
Risultati immagini per mangiare bene microbiota
perchè lo siano devono:
• essere normalmente presente nell’intestino umano
• resistere all’azione di succhi gastrici, enzimi intestinali e sali biliari
• sopravvivere nel tratto gastrointestinale e aderire alla mucosa riproducendosi
• essere perfettamente tollerabili (non devono dare reazioni immunitarie o comunque nocive per l’organismo)
• avere effetti benefici per la salute antagonizzando i microrganismi patogeni e producendo sostanze antimicrobiche.
 
Bibliografia :
K. Harris, A. Kassis, C.J. Chou – Is the Gut Microbiota a new factor contribuiting to obesity and its metabolic disorders? – Journal of Obesity, 2012
ECN

Artemisia (Artemisia vulgaris)

Parti usate: sommità fiorite, radici, foglie.

Ricca d’olio volatile, lattoni sesquiterpenici, flavonoidi, derivati cuminarici e triterpeni.

Artemisia, Artemisia Vulgaris, Allergia Ai Pollini
 

Altri nomi volgari dell’Artemisia sono: canapaccia, amarella, assenzio di siepe.
Ha proprietà emmenagoghe, sedative, antispasmodiche, vermifughe, toniche, aperitive e digestive. Si usa tutta la parte aerea della pianta.

Questa pianta può essere utile come coadiuvante nelle mestruazioni difficili e dolorose, nelle convulsioni, nei turbamenti nervosi uterini, nell’epilessia e nella menopausa precoce.

 
Artemisia, Artemisia Vulgaris, Allergia Ai Pollini
 

Modalità d’uso:

sommità fiorite un cucchiaio da tè per una tazza d’acqua bollente, coprire, lasciare a riposo per 15 minuti, filtrare, dose: tre tazze al giorno tra i pasti.
Radice: 50 g di radice polverizzata in 50 g di miele, quattro cucchiai da caffè al giorno.

Per preparare il vino d’artemisia, fare macerare 60 g di pianta in un litro di vino rosso. (per amenorrea delle clorotiche), mezzo bicchiere prima dei pasti principali.

Il cataplasma: foglie e sommità fiorite sul basse ventre (scaldate a vapore) accelera il flusso e facilita l’espulsione dei grumi con le mestruazioni dolorose.

 
Ragazza, Bellezza, Favole, Fantasia, Femminile, Capelli

 

Infuso, in parti uguali artemisia e borsa del pastore, mischiare, calma le mestruazioni dolorose ed abbondanti. (Un cucchiaio da tè per una tazza d’acqua bollente, tre tazze al giorno).

Rispettare il dosaggio consigliato, in dosaggi elevati può causare intossicazioni, insonnia, incubi notturni, convulsioni, vomito.

Controindicazioni: stati ipocloridrici, allergie alla pianta, da non assumere durante la gravidanza.


Risultati immagini per Artemisia vulgaris
Proprietà:

favorisce le regole “il ciclo mestruale”, calma i dolori mestruali, per vertigini e lipotimia, epilessia, dispepsia atonica, astenie, (neuroastenia), è utilizzata nel trattamento della colite, diarree, dispepsie e cattivo assorbimento degli alimenti.

Come calmante: calma i dolori ed i crampi intestinali.

Mattina, Ragazza, Bella, Femminilità, Tenerezza
 

Combatte la pigrizia del fegato e della vescica biliare, aumenta il flusso biliare, aiuta ad assimilare ed utilizzare gli alimenti, vermifugo per ascaridi, ossiuri, tenia (in dosaggio elevato 10-20 gocce ogni 2 ore per uso orale, inoltre 3-4 gocce sull’ombelico e pancia 2-3 volte al giorno).

Considerata come stimolante uterino, si consiglia per prevenzione dell’aborto e per ridurre o arrestare il sanguinamento mestruale. Previene il mal d’auto, mal di mare e d’aria, così come Menta e Limone. Trova il suo utilizzo anche nella depressione e tristezza.

 
Donna, Addormentato, Ragazza, Sonno, Sogni, Viso
 

Aumenta le autodifese e la prevenzione delle malattie, agisce in sinergismo con i rimedi antitumorali.

Disponibile sottoforma di OE, MicroDosi, anche sottoforma di capsule, di TM 30-40 gocce al giorno, 30 minuti prima del pasto con poca acqua o infuso di menta.