La guarigione viene dalla comprensione

Così come l’amore non è quello che senti

ma è una decisione della mente di prendersi cura di qualcuno o di qualcosa, in cui l’inconscio si riconosce.

Romanticismo, Amanti, Felice, Uomo, Donna, Amore, Due

Ci si innamora quando non ha importanza quello che tu provi nel cuore.

Quello che è importante è ciò che decidi e senti TU

Coppia, Amore, Insieme, Donna, Giovane, Uomo

è come il Medico che non può curare nessuno, se non ha compreso le sue dinamiche che a specchio vede nei malati, a loro volta non guariscono.
un Bravo Terapeuta non ti Guarisce ma ti dice come Guarire.
Luna, Coppia, Blu, Amore, Innamorato, San Valentino
Così come Tu non puoi innamorarti e disinnamorarti;
non puoi delegare la tua Vita nelle mani di qualcun altro,
tu devi prenderti cura di te stesso.
Se non mi credi, o non ti riconosci in ciò che Sei veramente .. osserva la Creazione
osserva la Madre Terra che ci continua a dare Vita nonostante ciò che gli facciamo.
Analisi, Biochimica, Biologo, Biologia, Biotecnologie

Non confondere l’amore con la passione e il desiderio

Il desiderio nasce da una separazione interiore.
il Piacere da una Consapevolezza acquisita interiormente.
Questo è il tempo di prendersi cura di Sè
divenire Responsabili e Acquisire Consapevolezza di ciò che sei veramente
Olio Cosmetico, L'Olio Essenziale Di, Cosmetologia
(Francesco Ciani)

Liberare l’AnimA

Da tutto ciò che la reprime nel Corpo, nello Spirito, nella Vita che Sei davvero

Pensavo una cosa che mi butta fuori di testa: se io sento di essere io e tu senti di essere io, io e te siamo la stessa cosa? Cioè, l’io vero è un io unico? Si, come l’Aria è una e l’AnimA è una in Tutti!

L'immagine può contenere: testo e natura

Mi spiego meglio: se togliamo tutte le cose non reali che ci circondano, tra le quali anche molte di quelle che ci frullano nella testa, l’io più profondo è uguale per tutti!

Esperienza di Anime come quella cosa davanti allo specchio

Nessuna descrizione della foto disponibile.

se ti metti davanti allo specchio e ti fissi, piano piano il tuo corpo scompare e tutto comincia a diventare luminoso… cominci a vedere tanti punti luminosi che si espandono e alla fine vedi solo luce gialla… non senti più nemmeno i suoni… poi, mano a mano che ti rilassi, cominci a sentire una forte emozione che parte all’altezza della bocca dello stomaco e sì espande ovunque.

L'immagine può contenere: testo e natura

Succede anche quando fissi una persona davanti a te: prima vedi l’aura semplice semplice, ma se continui a fissarla e poi stacchi piano piano, tutto comincia a brillare… lo faccio sempre. Prova… è carino… magari è solo un effetto ottico, ma ti distacca un po’ dai casini…

Occorre sottolineare che l’AnimA è sede dell’atto di volontà e lo può esprimere attraverso gli archetipi della Coscienza per modificare il futuro momento per momento ricreandolo a proprio piacere.

Fiore, Dettaglio, Macro, Natura, Impianto, Giardino

Ciò pone in risalto l’esistenza del libero arbitrio che l’Uomo con AnimA possiede, essendo egli stesso parte di Dio

Oltre a questo, spicca subito in evidenza il fatto che l’AnimA può creare l’onda che andrà a modificare drasticamente il futuro dell’essere umano anche al di fuori della sfera delle probabilità.

Arrossire, Pietre, Foresta, Abito Bianco, Foglie Verdi

Nel momento in cui viene posta la questione dell’identità, l’AnimA si stacca e acquisisce Coscienza di Sé. In quell’istante si denomina e prende forma perché, archetipicamente, la forza creatrice è nel Verbo e la creazione altro non è che l’atto di volontà della Coscienza dell’AnimA.

L’AnimA si esprime per archetipi, non per fonemi. Comunica con il Corpo tramite la mediazione della Mente che fa da interprete. Va da sé che la traduzione spesso non è perfetta, tanto che a volte si riscontra l’incapacità della Mente di trasformare alcune sequenze di archetipi in semplici espressioni verbali.

Argilla, Arte, Pentola, Ceramica, Fatto A Mano

Le varie fasi PNLA (programmazione Neurolinguistica Animica)

1. Si inizia ottenendo lo stato di meditazione trascendentale più profondo che mente umana possa progettare.
2. Si attiva la connessione con l’AnimA.
3. Si verifica tramite le domande di controllo se si ha di fronte la vera essenza dell’AnimA, poi si misurano la tensione delle corde vocali della Persona e la sua frequenza d’emissione vocale in Hz.

Farfalla, Blu, Morfo, Insetto, Natura, Ala


4. Si chiede all’AnimA se è d’accordo con la situazione attuale, nella quale i parassiti, arconti, spiriti, esperienze lesive di ogni genere, lesive “fisiche o emotive, che resistono o persistono spadroneggiano sull’Uomo.
5. La si riprogramma raccontandole il nostro punto di vista e facendole comprendere che il parassita mira all’eliminazione del libero arbitrio della Coscienza, cosi come i vari sistemi gerarchici sull’uomo.

Panorama, Tramonto, Sky, Nuvole, Natura, Panoramica

6. Si verifica che abbia compreso quanto esposto.
7. Si crea un’ancora di allarme di parassitaggio da esperienze deleterie, all’interno dell’inconscio della persona.
8. Si verificano le sue intenzioni per il futuro.
9. Si chiude l’ipnosi e si verifica che la persona abbia coscienza di ciò che è stato detto.
10. Si aspetta di vedere quello che accade in seguito.

Masca, Tenerife, Isole Canarie, Burrone Masca, Rock

Alla domanda del punto numero quattro l’AnimA di solito risponde, come ho già accennato, in modo non interventista ed è proprio in quell’occasione che la riprogrammazione deve prendere la piega che riporto di seguito descrivendo un esempio tipico.

L’ipnologo o in meditazione trascendentale, con voce calma e pacata, dice all’AnimA: “Gli Esseri o Spiriti, a questo pianeta fanno stare male il contenitore che ti ospita e, di conseguenza, anche tu non puoi stare bene.

Un Paio Di, Giovane Coppia, Amore, Bacio, Baci

Dette epserienze, o meglio alcuni di loro, hanno deciso di utilizzare la tua energia per costruirsi un’immortalità che non appartiene loro, come tu ben sai.

Il loro progetto è quello di prenderti e di chiuderti in una gabbia, nella quale ti utilizzeranno sempre e solo come fonte d’energia. Tu non potrai più andare in nessun luogo, non potrai più fare nulla, non potrai più essere quello che sei.

Loro ti spegneranno quando vorranno, per sempre, e non ci sarà più l’Uomo

Ragazza, Bambino, Bambini, Ritratto, Carino, Infanzia

L’unico motivo per cui sei stata creata e l’unica attività che ti interessa è conoscere le cose dell’universo. Loro non ti faranno più conoscere nulla, ti negheranno l’unica cosa che vuoi fare, ti negheranno lo scopo per cui esisti.

Questo è quello che loro vogliono fare. Vuoi che questo accada?”

Monaco, Buddha, Acqua, Zen, Pietre, Via, Fascio Di Luce

L’AnimA viene così riprogrammata nel vero senso della parola: acquisisce nuovi elementi per comprendere la Mappa che le appartiene. Allora sente il bisogno di comunicare la sua solidarietà e le difficoltà che trova nell’eliminare i vari parassiti: in parole povere dice che non lo sa fare.

Prima di quel momento, nei confronti dei parassiti si esprimeva in modo completamente diverso: sosteneva che erano negativi per l’Uomo, ma che non poteva fare di meglio che tentare di continuare ad esistere.

Cascata, Arcobaleno, Spruzzo, Acqua, Flusso, Persona

Alcune, per giunta, si esprimevano in tono apparentemente molto commiserevole verso i parassiti: “E se poi li mando via… loro muoiono…” Di fronte a questo nuovo dato di fatto, ha invece luogo la presa di coscienza e, di conseguenza, il tentativo di prendere una decisione.

L’AnimA interviene solo se le si fa ben comprendere che, se non lo facesse, sarebbe bloccata per sempre, schiava da questi Esseri che schiavizzano l’Uomo in ogni modalità possibile che sia fisica che mentale.

Niagara Falls, Cascata, Alimentazione Dell'Acqua, Acqua

A questo punto il compito della riprogrammazione è comunicarle che, se vuole, può eliminare i parassiti. E vero che non sa come farlo, ma ciò non è importante: basta che decida e potrà fare qualunque cosa desideri.

Quando avrà compiuto quest’azione liberatoria, continuerà a non sapere come c’è riuscita. Non sarà in grado di descrivere come e perché le cose hanno funzionato, perché non c’è un meccanismo o una regola da seguire:

l’unico aspetto che conta è la volontà e, se questa è reale, la cosa semplicemente funziona

Avventura, Altitudine, Zaino, Salita, Esplorazione

Si deve insistere molto sull’importantissima tecnica “della vibrazione”: si comunica all’AnimA che ne esiste una particolare che è in grado di produrre il distacco dei parassiti e da ogni esperienza deleteria, che porta alla separazione, alla morte e sofferenza.

Ogni tipo esperienza alienante ne ha una specifica, che pare sia lievemente differente da persona a persona e da parassita a parassita. La vibrazione che eliminano questi Esseri lse li vogliamo chiamare così sono molto differenti tra di loro.

Matterhorn, Svizzera, Montagna, Alpi, Natura, Europa

La persona connesso alla propria AnimA, si dice che deve vibrare alla frequenza giusta (non gli si devono fornire altre indicazioni, l’AnimA sa perfettamente come si fa, anche se non sa di saperlo) e che lo deve fare quando se la sente: a casa, con calma, quando lo desidera.

Si chiarisce che la vibrazione funzionerà solo se l’AnimA lo vorrà realmente. All’uscita dallo stato meditativo interiore dove il respiro e il battito sono all’unisono “sincronici”.

Raccolta Fiori, Margherite, Bambina, Bambino, Natura

Questa è un’ulteriore conferma dell’avvenuto contatto con l’AnimA: quando si è “dialogato” con lei accade quasi sempre, a testimonianza che lo stato di rilassamento interiore ha toccato profondità mai raggiunte e che l’Inconscio profondo ne è stato il vero palcoscenico.

soggetto torna a casa e, a un certo punto, mette in atto la “vibrazione”. La prima volta questa non funziona quasi mai: sembra che l’AnimA faccia una serie di prove. Da quel momento in poi a fare la differenza è l’esperienza, la voglia di ciascuna persona di liberarsi.

Acqua, Estate, All'Aperto, Mare, Relax, Calma, Casual

Chi ha deciso di liberarsi si libera; chi invece è titubante, non fa altro che prestare il fianco a tutto ciò che lo parassita, il quale fa in tempo a correre ai ripari mettendo in atto strategie differenti per rimanere fortemente legato
alla Persona.

Questo è stato riscontrato nelle ulteriori ipnosi regressive effettuate su persone nei quali il ricorso alla vibrazione non aveva avuto successo.

L’ELIMINAZIONE

Viaggio, Vacanze, Avventura, Vacanza, Palloncino

“… Stasera voglio provare a fare qualcosa per staccare questo parassita. Mi metto seduta tranquilla, nella mia camera, a gambe incrociate. Chiudo gli occhi e lentamente mi concentro e respiro profondamente.

Cerco di trovare la calma, la pace interiore, di uscire dall’agitazione di questi ultimi giorni, che so non dipendere da me, ma essere indotta da lui. Seguo la reazione, rilasso il corpo completamente, entro sempre più in profondità.

Aurora, Polar Lights, Le Luci Del Nord, Aurora Borealis

Ed ecco che inizio a sentire una vibrazione che mi percorre tutta; dapprima leggera come un fremito, poi man mano più forte. È un brivido che attraversa il corpo intero e improvvisamente fa svanire ogni angoscia, ogni pesantezza.

Rimango cosi per un po’. Poi, senza cambiare posizione e quasi senza muovermi, inizio a parlare con l’AnimA, perché so che in questo momento mi sta ascoltando, può sentirmi e capire ciò che le dico.

Iceberg, Antartide, Polare, Blu, Ghiaccio, Mare

Parlo con l’energia, parlo con la vibrazione che sento di tanto in tanto muoverti ancora; ma soprattutto, ora uso le parole: è importante emettere questi suoni e imprimerli nell’AnimA.

“Devi capire che dobbiamo fare qualcosa. E giunto il momento di fare qualcosa, dobbiamo fare qualcosa. Lo so che tu vorresti solo tornare di là, ma è difficile che accada nella situazione in cui siamo. Se vuoi farlo, e in fretta, bisogna che noi si agisca.

Parco Nazionale Di Yellowstone, Wyoming, Panorama

Lo so che per te il tempo non conta nulla, ma devi considerare che qui è importante

Più tempo guadagniamo e più possiamo fare delle cose, e diventare migliori, e passare di là, ma passarci in modo diverso, con più consapevolezza.

Dobbiamo proprio agire… ORA!” Le ho spiegato che dovevamo provare a fare qualcosa insieme, in quel momento, per mandare via quello che ci disturbava. Che si poteva farlo. Di rammentare che lei sapeva cosa doveva fare, e che era tempo di attuarlo.

Bella Donna, Giovane, Femminile, Stile Di Vita, Sano

Le ho spiegato che non avevamo nulla da perdere e quindi valeva la pena di provare. Provare e vedere cosa succedeva nel ritornare una cosa sola integrata, riunire la Mente, il mio Spirito e la Mia AnimA come una cosa sola capace di modificare la Virtualità esterna gustando e godendo infinitamente la Vita in ogni infinita manifestazione già presente.

Donna, Giovane, Pioggia, Stagno, Cambogia, Ragazza

(Canter PH., The therapeutic effects of meditation, BMJ, 2003, 326: 1049-1050) 
Maharishi, da cui si ricaverebbero dati di tipo medico-fisiologico estremamente interessanti (nella prima immagine a seguire: Indicazioni Fisiologiche di Profondo Riposo Attraverso la Meditazione Trascendentale. American Psychologist 42 – 1987. Science 167 – 1910. American Journal of Physiology 221 – l97l) (nella seconda: Aumentata Tranquilla YigtTanza Attraverso la Meditazione Trascendentale. Science 16l – 1970. Scientific American 226 – 1972. American Journal of Physiology 221 – 191| . Electroencephalographya nd Clinical Neurophysiol ogy 35 – 1973 ) . (testo Modificato)

Amare è guarire

Non solo l’entità acquista una forma, ma diviene quella forma

L’affermazione che l’energia è coscienza, simultaneamente afferma e
contraddice la classica discriminazione tra sostanza e forma. 

Fiore, Bianco, Fiori Bianchi, Fiore Di Porro, Le Mani


Quando si individualizza in una certa forma, acquisisce gli attributi e le caratteristiche di questa. Forma, massa, densità e tutte le altre caratteristiche sono definizioni che provengono, in ultima analisi, dal movimento dell’entità nel tempo e nello spazio. 
L’energia è tale movimento.

La sua coesione nella direzione spazio-tempo è la sua coscienza.

Cosmea, Fiore, Impianto, Vicino, Natura

Pertanto, tutto è coscienza

Convenzionalmente, noi facciamo distinzione tra i generi inorganico e organico, poi tra gli esseri non senzienti e senzienti, e infine tra quelli incoscienti e coscienti. Queste classificazioni riflettono la gerarchia di crescente complessità che si trova nell’universo.

Campo Di Fiori, Fiori, Colori, Molti, Fiore

Ma la coscienza pervade ogni singola specifica unità, dalla più piccola particella subatomica che ancora è da scoprire, fino alla totalità dell’essere, il macrocosmo. Ciascuna unità possiede una funzione speciale, un piano per adempiere al suo proprio potenziale, intrinseco nel fatto stesso di esistere.

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Dal momento che ogni minuscola particella di vita sa esattamente cosa sta facendo, non è azzardato affermare che possiede una mente: una ragione, la quale comprende il suo proprio piano, e una volontà, la quale dirige le proprie azioni in quel piano.

Se piantiamo un piccolo seme di mela, per esempio, questo crescerà, e nel giro di pochi anni diventerà un bell’albero che farà fiori e frutti ad adempimento del suo piano innato.

Grembiule, Summer Dress, Ragazza, Donna, Gambe, Foresta

Come l’energia scorre indivisa, così la coscienza innata scorre indivisa

La differenza tra il melo e la persona, in termini molto semplificati, sta nel fatto che l’essere umano sa di sapere.

Primavera, Albero, Fiori, Prato, Tronco D'Albero

La sua consapevolezza esteriore, la ragione vigile e la volontà, combinate con i processi mentali inconsci, possono dirigere sia l’organismo sia il suo ambiente circostante, cosa che il melo non può fare.

Osservando questa gerarchia della coscienza in natura, il fenomenologista francese Teilhard de Chardin concluse che “… l’energia universale deve essere un’energia pensante.”

Margherita, Cuore, Fiori, Cuore Di Fiore, Primavera

Anche la Malattia, la divisione, la sofferenza è un aspetto e un occasione di recuperare parti della vita che non hai vissuto, ne riconosciuto, ma proiettata in qualcun’altro,: persona, esperienza, tessuto sociale e così via.. chiediti dove nasce ciò a cui resisti o persisti in ciò che ti separa da te Stesso/a.?

Tutto ciò è possibile comprenderlo e risolverlo, aspetta solo che tu ne sia Consapevole.

(J. Pierrakos modificato by Francesco Ciani)

Tecniche per la Guarigione e Comprensione

Guardare oltre le stelle

Non è inconsueto che l’Anima di una persona venga ferita dalle avversità o da situazioni stressanti, fisiche, emotiva, organiche ecc., specialmente se quella persona combatte da anni contro una malattia del mistero. È per questo che L’Universo (che è un’estensione della Coscienza) ha donato alla nostra Anima un dispositivo di sicurezza.

Galassia Di Andromeda, Via Lattea, Collisione, Spazio

La maggior parte della tua Anima è dentro di te, qui, sulla Terra. Ma lassù nell’etere, oltre le stelle, c’è memoria dell’essenza della tua anima. A prescindere da ciò che accade nella tua vita terrena, l’essenza della tua anima rimane al sicuro perchè immortale. Il corpo è un cappotto che se va perduto, puoi comunque continuare la tue esperienza di Vita in altri contenitori (corpi) spalmati nel tempo e nello spazio.

Sono molti i modi in cui le persone si perdono qui sulla Terra.

Via Lattea, Stelle, Notte, Cielo, Panorama, Deserto

L’anima può subire prarassitaggi nel corso della vita, o addirittura perdere dei pezzi del proprio contenitore. Le ferite – fisiche o emotive, derivanti da vite passate, dal lavoro o dall’infanzia – inducono le persone a cercare la propria Anima. Anche le dipendenze assumono forme e proporzioni diverse e possono rubare l’Anima di una persona.

Esistono dipendenze dall’alcol e dalle droghe, ma anche dal cibo, dal gioco d’azzardo, dalla considerazione negativa di sé, da spiriti e molte altre. La dipendenza è un veleno che porta le persone ad allontanarsi talmente tanto da se stesse che diventano quasi senz’anima.

Via Lattea, Galaxy, Notte, Cielo, Stelle, Universo

Tuttavia tu non potrai mai perderti completamente. Hai sempre la capacità di ricongiungerti con la tua Anima con la tua Mente e il tuo Spirito , parti della stessa Coscienza dentro di TE.

Non devi più tormentarti per cercare quel senso di completezza fuori di te.

Tu sei già Completo solo non lo ricordi e ti identifichi con la vita che pensi di vedere e vivere fuori, la stessa credenza ti sta sperando da te stesso.

Delicate Arch, Tramonto, Pietra, Formazione, Arenaria

Per integrare la tua Anima, soffermati ogni sera a contemplare il cielo. Prima entra in comunione con le stelle: l’Anima ha un legame telepatico diretto con le stelle. Lascia risuonare per qualche istante la luce e la meraviglia della loro esistenza.

Prima entra in comunione con le stelle: l’Anima ha un legame telepatico diretto con le stelle. Lascia risuonare per qualche istante la luce e la meraviglia della loro esistenza.

Cane, Lupo, Yelp, Luna, Albero, Notte, Cielo Stellato

Poi sposta l’attenzione allo spazio che si estende oltre le stelle, dentro di TE, immagina che tu vieni da lassù, in un luogo in cui non esiste la sofferenza, ma non eri completa eri solo uno Spirito.

È il luogo che alcuni chiamano Cielo, Dio, la Luce o Infinito.

Forse queste parole ti evocano associazioni spiacevoli e preferisci non dare un nome a quel luogo, perché tu li non eri completa, in ogni caso ricorda che una parte di te ricorda di aver scelto di incarnarsi per divenire Uno, per non morire mai più, per comprendere e superare la dualità imposta discendendo in un corpo finito, e lasciando il corpo divenire Infiniti, in quel santuario ed è invulnerabile alle avversità della vita tu Sei lì, si proprio Tu nel tuo Cuore.

Stelle, Cielo Stellato, Galaxy, Notte Cielo Stelle

Sappi che quando varcherai la soglia, quella è la tua destinazione. Pensa dentro di te: “la casa a cui appartengo e un giorno ci tornerò con affetto è già dentro di me, come essere infinito e completamente integrato e Cosciente, nel mio Cuore e nella mia Vita.” 

Dedica tutto il tempo che desideri a questo esercizio. L’obiettivo è ripeterlo e rafforzarne l’effetto. quello di allargare l’Universo e le stelle dentro di TE, Adesso!!!

Sfondo, Natale, Decorazione, Holiday, Celebrazione

Puoi guardare le stelle anche solo tre minuti ogni sera e sentire che la tua Anima si rinvigorisce in modi sorprendenti.

Francesco Ciani

AnimA e Sogno

Gli esseri umani vivono in un perenne stato di sogno.

Sognano quando il cervello dorme, ma anche quando è sveglio.

Hanno saputo creare un grande sogno esteriore, il “sogno della società”, costituito da innumerevoli sogni personali” familiari e di comunità.

Alberi Di Ciliegio Giapponese, Fiori, Primavera

Questo sogno esteriore possiede una grande quantità di regole che sono state inculcate fin dalla nascita.

Abbiamo così imparato come comportarci in una data società, cosa credere, cosa è bene e cosa è male, bello o brutto, giusto o sbagliato.

Matrimonio, Fiore, Fiori Viola, Bouquet Di Fiori

Non abbiamo scelto queste credenze e queste regole ci siamo nati e le abbiamo apprese secondo un processo di “addomesticamento” in cui le informazioni sono passate dal sogno esteriore a quello interiore, andando a formare il nostro personale sistema di credenze.

A questo punto non c’è più bisogno di “istruttori” esterni giacchè diventiamo noi stessi i nostri giudici.

Fiore, Purple, Bella, Bellezza, Bloom, Fioritura

Tutto ciò che crediamo su noi stessi sul mondo rientra in quel sogno interiore, che tuttavia ci è giunto dall’esterno e che ci impedisce di vederci per come siamo veramente.

“Siamo nati nella verità, perchè siamo i costruttoti del nostro personale universo, ma siamo cresciuti nelle menzogne più grandi della storta dell’umanità è quella della nostra imperfezione”

– Don Miguel Ruiz – modificato Francesco Ciani

Le unghie

Malattia Espressione dell’AnimA


Le unghie delle mani e dei piedi rappresentano un’evoluzione o un’involuzione degli artigli, e hanno quindi a che fare con la nostra eredità aggressiva e con le nostre origini.
Da quanto nella quotidiana lotta per la sopravvivenza non ne facciamo più uso in modo diretto, dobbiamo tagliarle.

Mano, Donna, Femminile, Uomo, Tocco, Dita, Raggiungere

Prima si consumavano come quelle degli animali.

A tale proposito sarebbe onesto e istruttivo guardarsi intorno nel regno animale per verificare quali animali, oltre a noi, siano dotati di artigli. In questo modo dovrebbe chiarirsi il rapporto aggressivo tra le unghie e gli uomini.
 
Oggi, vivendo in un tempo violento e straordinariamente aggressivo non è tanto facile mantenere a posto le unghie. Che siano assediate da parassiti, come ad esempio i funghi, o volontariamente amputate, soprattutto nei bambini che le mangiano, che diventino fragili e si scheggino, in ogni caso esse mettono in luce il nostro rapporto con l’aggressività.

Bella Donna, Ritratto, Sexy, Le Mani, Piuttosto, Faccia
 
In alcune culture la loro lunghezza era considerata un segno della distanza frapposta tra sé e il lavoro manuale. Inoltre questo costume mostrava quanto sia necessaria l’aggressività per riuscire a conquistarsi un simile stile di vita e per guadagnarsi con le unghie il potere.

Anche nella nostra società le unghie curate sono tipiche di coloro che svolgono un lavoro intellettuale e sottolineano il loro elegante rapporto con l’aggressività.
 
Unghie Pittura, Smalto Per Unghie, Cuori, San Valentino
 
Nella nostra cultura è soprattutto l’universo femminile che mette in mostra con orgoglio i suoi simboli aggressivi, che cura con grande attenzione ed evidenzia con i colori: lo smalto è diventato una componente stabile della vita.

Talvolta, ma solo in casi eccezionali, lo smalto ha il colore della madreperla, quella sostanza luminosa con cui diversi abitanti dell’acqua si ricoprono: la donna che ne fa uso ha simbolicamente trasformato la propria aggressività in qualcosa di brillante e prezioso.

Ragazza, Donna, Mani, Unghie, Bellezza, Pelle
 
Il rosso, che incontra i maggiori consensi, è simbolicamente molto adatto; del resto è il colore del dio della guerra, Marte, e della sua avversaria e compagna Venere, dea dell’amore.
 
Nelle unghie lunghe e dipinte di scarlatto, aggressività e amore si uniscono divenendo passione e seduzione erotica, che ha da sempre attinto a queste due fonti.
Non deve sorprendere che Eros, il dio dell’amore e dell’erotismo, sia figlio di Marte e Venere. Con le frecce e l’arco, le armi del padre, scocca nel cuore degli uomini l’amore, soddisfacendo i desideri della madre.
 
Red, Chiodi, Moda, Manicure, Manicure Nana, Donna
 
Se si pensa ai semafori, ci si rende conto che il rosso è anche il colore che tradizionalmente viene utilizzato per le segnalazioni, essendo il più visibile.

Le unghie dipinte di rosso attirano l’attenzione degli altri su di sé, sulle proprie qualità di seduzione o sul sangue che può cadere a gocce. In conclusione, le unghie hanno un carattere saturnino, che dà l’altolà gridando: «Fin qui va bene, ma non osare procedere oltre».
 
Doc. Thorwald Dethlefsen e Doc. Rudiger Dahlke
 
https://www.successclubprofessional.com/prodotto/erberos/
https://www.successclubprofessional.com/prodotto/klamath-rw-max-180/
https://www.successclubprofessional.com/prodotto/enervin/
https://www.successclubprofessional.com/prodotto/multinatural/
https://www.successclubprofessional.com/prodotto/osseovin/

L’Arte di Vivere

L’arte di Vivere nasce e si manifesta ogni giorno

nella misura in cui ti sorprende con il suo modo totalmente surreale di formulare non solo la creazione in ogni Opera o gesto che si compie, ma anche in qualsiasi pensiero o azione.

Sei disposto a abbandonare questi piacere apparentemente indispensabili?

la Magia è molto potente e allo stesso tempo molto semplice…

Rose, Blu, Fiore, Bloom, Romanticismo, Floreali, Fresco

scrivi con la penna Rossa “Io Posso” nella mano destra, e con la penna Blu la parola “Io Creo” sulla tua mano sinistra..

Se userai il Tuo Sentire che Unisce.. “Mente Asse dell’energia Verde” vivrai nello Stupore e nell’Amore..

Se userai solo la tua mente che divide … allora ripeterai l’esperienza non compresa.

Rose, Mazzolino, Congratulazioni, Arrangiamento, Fiori

Quale Arcobaleno o Melodia può accendere la Luce dell’AnimA quando scende il buio nel Cuore..

La Mente studia la Via Attraverso la Rosa dei Venti..ma niente di più folle se non l’Amore…

Segue la più Accesa delle Logiche.. incomprensibili per la Mente,

Miele per l’Anima e Fuoco per lo Spirito.

Dove le pupille si aprono nello Stupore della Mente che osserva.

Ragazza, Compleanno, Sei, Donna, Celebrazione

Il momento più importante è l’alba, nel suo divenire.. dove i raggi impetuosi alzano il velo della notte ormai… leggera nel cielo.

La notte e il giorno, Yin e Yang, le due Forze sono insieme di due aspetti della stessa cosa.

Sono diversi, mai uguali, inseparabili e divisi dallo scandire del tempo.

Ballerini, Gypsy, Attivo, Giovane, Costume, Gruppo

Sono distinti, non sono due, la dualità non esiste.

Come in una danza l’uomo (Spirito) e la donna (AnimA),

che sono sì meravigliosamente differenti, si ritrovano nell’Asse dell’Energia (Mente) che nell’Amore Vibrante si fondono per diventano Uno.

Coscienza Integrata e Manifesta di tutti i Colori dell’universo.

Il limite dell’Amore in sè , non è altro che un paradigma mentale, i limiti e confini non esistono affatto.

L’atto di volontà solo a parole non basta, non basta immaginarsi di essere l’Amore, Amare, donare, donarsi, non è questo il fare! A cui si riferisce la Coscienza, il Fare è l’essere, tu sei, se fai, se non fai niente non esisti,

la manifestazione dell’Amore e la Coscienza in Sè sono la stessa cosa, non è che la Coscienza a deciso di manifestarsi, la manifestazione non è un atto della Coscienza, è la COSCIENZA.

Persona, Cima Di Montagna, Raggiungere, Montagna

Riconoscersi dentro e fuori di Noi dove la Natura si manifesta, riproducendo lo stesso Miracolo in ogni momento presente il tuo.

(Ciani Francesco “raccolta di emozioni personali”)

Ferite Emotive e Destino

consapevolezza

Lo sapevi che le ferite emozionali sono in connessione con il tuo destino?

Cominciamo con lo scrivere che la parola destino etimologicamente indica qualcosa di fisso, di statico, di immobile, quasi a suggerire che da questo non si scappa e che per quanto non lo si ascolti, prima o poi… In realtà, nella nostra vita ci sono un’infinità di punti di svolta, di decisioni che possono portarci da una parte ad un’altra (ricordi il film Sliding Doors?)

Considera questo: noi siamo una imbarcazione con una rotta ben precisa e veniamo qui con delle indicazioni (una mappa). Durante il tragitto, però, perdiamo la mappa, ma ogni tanto ci arrivano idee circa il nostro tragitto, perché sono impresse nell’anima. Nonostante questo andiamo a zig zag con l’imbarcazione.

separazione e malattia

Pensiamo di seguire la nostra volontà e ci sentiamo orgogliosi. Poi ci accorgiamo di essere fuori rotta. Arriva, allora, una “tempesta” (disgrazia, malattia etc.) che ci rimette parzialmente sulla rotta. E poi di nuovo noi, supponenti, ce ne andiamo da un’altra parte. E così via…

Il nostro viaggio inizia così: noi siamo pura energia fusa con l’Unità cosmica, siamo un sé non identificato costituito da luce ed energia. Questo sé decide di incarnarsi e sviluppare alcune conoscenze e capacità. Quindi, lo spirito scende sulla terra, diviene materia attraverso un corpo fisico, emotivo e mentale (sviluppando un’anima).

Dal momento in cui si incarna in un corpo (che è anche energia), si immerge totalmente nella dualità e vive una separazione immanente (ferita originale) necessaria per comprendere e discendere su questo piano materiale.

L'immagine può contenere: una o più persone

Ossia, il sé sente di non appartenere al tutto, ma guarda l’esterno in maniera separata dall’interno. Durante questo affascinante e doloroso viaggio sulla terra, il sé conosce tantissime cose, fa esperienza e sviluppa delle “ferite” che sono sostanzialmente iscritte nella memoria dello spirito. Le ferite sono parte integrante del destino poiché hanno un valore enorme.

La ferita emozionale funziona esattamente come una ferita fisica. Apre uno squarcio nella solidità della massa e rappresenta una nuova apertura. Naturalmente è dolorosa, crea rossore, si infiamma. Quindi va trattata, va lavata, va detersa, va disinfettata.

Risultati immagini per conflitti

Ci sono due modi per rimarginare una ferita: uno è quello di ricongiungere i lembi e l’altro è costituito dal far emergere nuovo tessuto che congiunge i due lembi di carne. In quest’ultimo caso all’interno del vuoto, della separazione, del caos, nasce nuova materia, nuovo tessuto e possiamo, allora, guardare l’opportunità che offre la ferita:

essa procura una apertura all’interno della solidità della materia, quindi caos e disordine. C’è, a questo punto, una prima reazione dolorosa che può portare a negare la ferita oppure ad accorgersene, e poi a trattarla e a permettere, con il tempo, di creare nuovo tessuto, cioè un nuovo talento o capacità.

L’esperienza delle ferite (o le esperienze… ) sono scritte nel libro del destino. Scegliere una determinata famiglia, vivere una gestazione dolorosa, combattere fin da bambini con l’ambiente determina le ferite che vivremo. Ecco quali sono le nostre ferite fondamentali che probabilmente quasi tutti abbiamo attraversato nella totalità o quasi:

– Ferita da rifiuto: ferita profondissima, in cui ci si sente respinti in tutto il proprio essere, proveniente dal genitore del proprio sesso. Il corpo vuole scomparire, occupare poco spazio. La reazione è la fuga. Si ha difficoltà a vivere, a occupare il proprio posto nel mondo, ad affermarsi.

– Ferita da abbandono: generata dal rapporto con il genitore del sesso opposto, crea dipendenza emozionale ed affettiva e predisposizione al vittimismo. Il fisico è “molle” in alcune parti. Il “dipendente” cerca approvazione e consigli dagli altri a causa della mancanza di autonomia.

Bambino, Istruzione, Paura, Terrore, Violento

– Ferita da umiliazione: un genitore o entrambi si sono vergognati del figlio pubblicamente. Il bambino si è sentito mortificato, sminuito, degradato. La ferita da umiliazione genera comportamenti inconsci di mortificazione e dolore. L’umiliato si mette totalmente a disposizione del prossimo, fino a sminuirsi. Ha un corpo grasso o tendente a ingrassare.

– Ferita da tradimento: il bambino ha sofferto nel non vedere soddisfatti i suoi bisogni affettivi basilari da parte del genitore di sesso opposto. La maschera (o reazione) è un comportamento controllante che lo porta compulsivamente ad affermare se stesso. Ricerca ossessivamente la leadership, gli onori e le l’affermazione. Il corpo è muscoloso, seduttivo, forte.

Gogna, Dispositivo, Pena, Catturato, Vecchio, Medioevo

– Ferita da ingiustizia: generata dalla freddezza del genitore dello stesso sesso. Ciò ha causato insensibilità e mancata espressività. La maschera che è costretto a indossare è quella della rigidità, che lo porta a essere intransigente con se stesso, celandosi dietro una positività forzata. Il suo comportamento sfocia molte volte nel controllo e nella freddezza. Il suo corpo è perfetto, ben proporzionato e curato. Ha nel complesso una struttura rigida.

Queste ferite sono generate in un’età compresa tra zero e sette anni. Nella nostra esistenza è raro poter affermare di aver sofferto soltanto di una ferita. E’ molto diffuso il caso che si siano subite almeno due o tre ferite (o anche tutte e cinque) in fasi differenti della vita. Ed è anche possibile (raro, ma possibile), che la gran parte di queste ferite siano state risolte (attraverso elaborazioni inconsce).

Tempo Guarisce Tutte Le Ferite, Consolazione

C’è un diverso livello di profondità delle ferite per ciascuna personale esistenza. Ma tra le stesse ferite c’è un diverso livello di gravità: per esempio, la ferita da rifiuto è molto grave perché riguarda il diritto di essere al mondo.

Ora non ti chiedo di sapere esattamente quale siano le ferite attive nella tua vita, ma di cominciare a percepire quale energia sia racchiusa in questi eventi. Questa energia se inconsapevole può essere utilizzata (o meglio dissipata) per mantenere una maschera, per utilizzare atteggiamenti e avere attitudini meccaniche e condizionanti.

Trauma, Feriti, Violento, Lacrima, Traumatizzati

Oppure può essere, se resa consapevole, utilizzata per lo sviluppo di un vero e proprio salto di coscienza. Riesci ora ad accorgerti della tua energia intrappolata in uno stato di inconsapevolezza, puoi vedere le tue maschere maggiormente utilizzate, i tuoi comportamenti reattivi e fuori controllo, i tuoi corpi di dolore che emergono repentinamente.

La ferita, invece, se non guarita e opportunamente cicatrizzata, può influenzare profondamente la tua esistenza facendoti sentire vittima degli eventi, degli altri e di te stesso. Quello che devi chiederti sempre, è di quali e quanti condizionamenti sei vittima e quale maschera oggi stai indossando prevalentemente. Quanto sei vittima del giudizio e dipendente dall’approvazione altrui… quanto c’è di autentico, spontaneo, naturale nei tuoi comportamenti e quanto invece è condizionato, frutto della paura o del giudizio.

Gastronomia, Amore, Storia D'Amore, Fidanzati, Casal

Tutte le ferite hanno una specifica funzione: quella di collegarti agli archetipi, ai principi primi e quindi alla tua energia originaria. Dal caos può nascere un nuovo ordine, una nuova opportunità di vita maggiormente in sintonia con tutto ciò che sei. Osserva con compassione, consapevolezza e senza giudizio dove le ferite ti hanno portato e stanno portando. Questa sarà una delle azioni più importanti della tua vita.

Articolo di Luigi Miano 
Fonte: http://www.unnuovomondo.net/ferita-emozionale-destino/

Stai con chi si riconosce in TE

Per Anime chiuse in un corpo di dolore e per Anime che han già rotto la Crisalide e iniziato a Volare

P.s: da “bere” tutta d’un fiato


Tramonto, Cielo, Mare, Ocean, Impostazione, Sole

“Da piccoli impariamo a vedere noi stessi attraverso gli occhi di chi ci guarda, di chi ci cresce, di chi ci giudica. I nostri genitori ci dicono chi siamo, cosa siamo capaci di fare, cosa possiamo permetterci di sognare.

Quali sono i nostri limiti, cosa otterremo, o cosa non otterremo mai. E noi crediamo di essere cosi.

Loro hanno i loro limiti, i limiti con cui sono stati cresciuti, e li proiettano sui loro figli, su di noi, su di te. Osservano anche te attraverso i risultati che loro non hanno ottenuto, attraverso le loro paure, attraverso le loro insicurezze, e ti vedono identico a loro.

Serata, Riflessione, Tramonto, Cielo, Mare, Nuvole

Non si chiedono chi sei, quale sia il tuo potenziale, cosa potresti raggiungere, semplicemente decidono che sei come loro, se non peggio, e te lo insegnano.

E tu ci credi. E per tanto tempo non provi nemmeno ad oltrepassare quei limiti, quelle paure, quei fallimenti. Poi cresci, ti allontani dai loro sguardi, e scopri di essere qualcosa di totalmente diverso, non solo con altre caratteristiche, con altri potenziali, sei così diverso da sentirti di una specie diversa.

Non migliore, non peggiore, solo diversa. Il pesce nuota, l’uccello vola, nessuno è

Autunno, Panorama, Natura, D'Oro, Settembre, Fiume

migliore dell’altro, semplicemente sono due mondi che convivono sullo stesso pianeta. E tu scopri le tue doti, talenti che ti fanno sentire speciale, utile, che gli altri ti riconoscono. Attraverso lo sguardo di chi ti conosce per come realmente sei, vedi stima, approvazione, senti che comprendono il tuo valore, che ti vedono, che sono grati per la tua presenza su questa terra.

Strada, Foresta, Stagione, Autunno, Caduta, Panorama

Ed è vero, forse i tuoi talenti sono bizzarri:
– hai una sensibilità fuori dal comune
– sai comunicare con gli altri ad un livello di empatia tale, che quasi non servono le parole
– credi nei miracoli e nella magia
– credi nell’invisibile e nelle forze della natura
– ti senti più vicino alla spensieratezza dei bambini e all’impeto dei guerrieri, che alle attitudini degli “adulti” che conosci
– sai trovare soluzioni illogiche a problemi logici
– sai vedere realtà grandiose dove gli altri vedono solo mediocrità
– sai intravvedere sentieri misteriosi e poco battuti, dove gli altri vedono solo autostrade a doppia corsia
– sai essere un leader, un amico, un maestro, una guida
– sai organizzare, accudire, proteggere
– sai vedere gli altri, sentirli, capirli e nel mondo di chi ti osserva senza pregiudizi, tu alle volte sembri un mago, alle volte un eroe, alle volte una figura misteriosa.

Primavera, Albero, Fiori, Prato, Tronco D'Albero

E questo è il tuo regno, quello in bilico tra sogno e realtà, in bilico tra il visibile e l’etereo. Gli altri non lo sanno, ma tu crei un ponte tra il cielo e la terra, crei luce anche per loro, crei bellezza dove non c’è. Tu permetti agli altri di sognare, di credere ancora. E loro lo sentono, lo avvertono, accanto a te si accorgono che qualcosa in loro cambia, non sanno cosa sia, è come una risata nel profondo che si allarga come i cerchi sull’acqua dello stagno.

Non se lo sanno spiegare, ma è ciò che stavano cercando. Poi torni a casa, in mezzo a coloro che ti hanno cresciuto e ti hanno insegnato ad essere chi DEVI essere. Coloro che dovrebbero amarti ed accettarti come sei, ma chi sei non lo sanno. E non lo vogliono sapere.

Fantasia, Occhi, Forest, Estetica, Faccia, Ritratto

Attraverso i loro occhi ti senti un diverso, un fallito perché non rispecchi i canoni della società, perché non solo non sei riuscito in ciò in cui i tuoi genitori sono riusciti, o non sono riusciti, tu non ci stai nemmeno provando.

E così di tutte le cose meravigliose che gli altri hanno visto in te, di tutti i tuoi doni, quegli sguardi ostili e di disapprovazione iniziano a consumarne i bordi, i disegni, la magia. E la gioia, la bellezza, la voglia di vivere, vengono giorno dopo giorno sostituite dall’apatia, poi dalla tristezza, poi dall’inutilità. La tua. Perché non sai vivere così.

Foresta, Nebbia, Natura, Alberi, Mistico, Atmosperic

E quindi hanno ragione loro in fondo, sei un fallimento. Poi ecco che di nuovo ti allontani, la nube nera si dissolve, il sole torna a brillare, tu sei di nuovo il mago, l’eroe, il bambino. Di nuovo tocchi la vita delle altre persone, la cambi e loro lo sanno, e ti cercano perché persone come te non capita tutti i giorni di incontrarle. E tu sai che è vero.

E tutto scorre, facile, leggero, gioioso.Come può una talpa capire la vita di un uccello? Come può vedere quanto è bravo a volare, compiacersi per lui, sentirsi orgoglioso? Come fa? Non può. Non è colpa di nessuno. Nemmeno tu capisci la talpa in fondo.

Fantasia, Bella, Alba, Tramonto, Cielo, Nuvola, Donne

Solo che a te di costringere la talpa a volare importa poco. Certo per un certo periodo avevi deciso di convincerla a provare, ma poi hai capito che non era cosa e hai accettato di volare da solo.

Non restare in una realtà che non ti comprende, in mezzo a persone che non possono capire il tuo valore, non perché non ti vogliano bene, non perché tu sia un fallito, ma perché non hanno gli strumenti per capire chi sei. Cosa sai fare. Sei troppo diverso da loro.

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Stai con chi sa riconoscere il tuo valore. Con chi parla la tua lingua, con chi desidera la tua presenza, con chi sa comprendere chi sei, cosa rappresenti e che fortuna sia averti nella sua vita. Meriti molto di più dell’essere giudicato, mortificato, escluso.

Sei molto di più della tua solo esistenza, della tua sola esperienza come singolo, non puoi sprecare i tuoi doni piangendo sul tuo passato, cercando di essere visto da chi non ha occhi per vedere.

Bella Donna, Giovane, Femminile, Stile Di Vita, Sano

Sei qui perchè la tua AnimA ha un sogno, una missione, tu Servi alla vita, servi ad ogni persona che incontri, tu sei indispensabile per l’universo!”

Tratto da: Io sono il mio Budda.

L’Arte di Vivere

C’è in Te una grandissima Forza, che si chiama AnimA 
Non è l’arrendevolezza, l’incapacità di rimanere fermi e indecisi, tutt’altro, per differenza Tu Sei tutt’Altro.

La Consapevolezza del Sè è quella capacità interiore di accogliere ogni cosa, di farla veramente tua e al tempo stesso di rimanere te stesso: (osservato & osservatore)

L'immagine può contenere: oceano, uccello, cielo, spiaggia, spazio all'aperto, acqua e natura

è ciò che ti consente di non opporre resistenza e al tempo stesso di non lasciarti travolgere.

La roccia è dura ma può essere scalfita. 
L’acqua è fluida ma non ha una forma propria. 
Nella tua AnimA c’è l’Infinito Sè: 
c’è l’identità, la fermezza, il calore, l’accoglienza e il cambiamento consapevole.

È la tua AnimA a consentirti di accogliere il nuovo e il diverso sperimentandolo nella sicurezza di poter sempre scegliere se poi rifiutarlo oppure farne fonte di trasformazione.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è universo.jpg

Sii fermamente e consapevolmente AnimA, 
il tuo Spirito si fonderà con TE stesso e la tua Mente comprenderà tutto ciò che Sei sempre Stato/a.

E la tua Essenza si leverà in volo, libera da ogni legaccio. 

Francesco Ciani Personal Experience