Un’esame obiettivo

Consulenza

Nella pratica medica si definisce “esame obiettivo” quell’insieme di osservazioni basate sui cinque sensi che serve a inquadrare meglio il paziente sotto tutti i punti di vista.

Oggi questo esame è molto trascurato: la medicina ha tempi rapidi. Folle di mutuati aspettano il loro turno in sala d’attesa e si pensa spesso erroneamente che con un farmaco si risolva tutto.

Ritratto, Adulto, Donna, Persone, Espressione Facciale

È la preziosa, semplice e dimenticata arte dell’osservare. Profonde occhiaie, magari gonfie, rivelano problemi renali o anche la presenza di parassiti intestinali.

Il pallore segnala anemia, cioè carenza di ferro. Una pelle brufolosa segnala squilibri ormonali (naturali come nella pubertà o patologici come nel caso dell’ovaio policistico). Ancor più interessante è l’osservazione del corpo nel suo complesso.

Bella, Giovane, Ragazza, Donne, Laici, Posa, Erba

L’accumulo di grasso nelle zone “a basso consumo” come l’addome o il gibbo è tipico di un eccesso di stress e quindi di cortisolo.

La forma caratteristica, in questo caso, è quella della “sindrome di Cushing”: gambette sottili, ventre globoso, come una pera appoggiata su due stecchini. In pratica il corpo, sotto stress prolungato, accumula grasso dove non possa essere facilmente consumato.

Massaggio, Benessere, Giapponese, Agopressione

Simile, ma particolare, è invece la struttura del resistente insulinico (o prediabetico): si parla di “moon face” (faccia lunare, tonda), di pappagorgia e, ancora, di ventre globoso. L’ipotiroideo è spesso grasso e poco reattivo, con scarsi e radi capelli, l’occhio un po’ stretto dall’adipe facciale.

L’esatto opposto vale per l’ipertiroideo, che ha gli occhi fuori delle orbite, è magro come un attaccapanni e ha le guance scavate.

Sano, Insalate, Alimenti, Dieta, Fresco, Vegetale

Squilibri degli ormoni sessuali sono visibili in donne mascoline (irsutismo, acne, alopecia, seno minimale) o in uomini effeminati (glabri, spalle cadenti, seno ipertrofico) e altrettanto visibili sono i segni della denutrizione in pazienti anoressiche o in individui demuscolati per eccesso di attività, per diete ipocaloriche o per malattia.

All’arte del guardare segue l’arte del toccare prettamente Medico. Con la palpazione il medico ottiene molte altre informazioni. L’addome viene solitamente suddiviso in “quadranti” ognuno dei quali, se dolorante, indica la potenziale sofferenza dell’organo sottostante.

Uovo, Fungo, Funghi, Egitto, Cipolla, Pepe, Giallo

Si evidenziano così problemi gastrici o di reflusso, fegato dolente o ipertrofico, microcalcoli alla cistifellea (frequentissimi negli sportivi), ingombri fecali, infiammazioni coliche o pancreatiche.

Qualche colpo sulla schiena (segno di Giordano) evidenzierà eventuali problemi renali, mentre la palpazione della tiroide potrà svelarne noduli o un’eventuale ipertrofia.

Rotoli Di Pancetta, Cibo, Saporito, Verdure

Già che siamo sul collo può essere utile ricercare eventuali linfonodi gonfi sottomandibolari; altrettanto utile è la palpazione di quelli inguinali, rivelatori di infezioni o infiammazioni nelle aree adiacenti.

Il contatto con la pelle e con il grasso sottocutaneo rivela anche eventuali rigidità muscolari (segno di un organismo diffusamente infiammato) e la maggiore o minore produzione di calore da parte di addome, mani o piedi, ricordando che mani e piedi freddi sono un possibile segno di ipotiroidismo.

Verdure, Avocado, Vegan, Veggies, Fresco, Naturale

Un corpo sudato in condizioni ordinarie è spesso segno di squilibri del sistema nervoso autonomo o di forte emotività.

A vista, olfatto e tatto si aggiunge infine l’ascolto. Il battito cardiaco, auscultabile con il classico stetoscopio (ma anche toccando l’arteria radiale o l’aorta addominale con due dita), ci racconta tante cose.

Carote, Verdure, Broccoli, Carota, Cibo, Vitamine

Si possono rilevare aritmie, extrasistoli (battiti sovrannumerari) o semplicemente bradicardia o tachicardia, talvolta correlate a patologie specifiche.

Anche la voce del paziente (ferma, stentorea, roca, esitante, timorosa) può fornirci informazioni valide, magari anche solo per un profilo psicologico più accurato.

Salmone, Piatto, Cibo, Pasto, Di Pesce, Frutti Di Mare

Il binomio semplificante e riduttivo che collega esame del sangue e integrazione farmacologica non può più essere considerato un approccio efficiente ai problemi di salute del paziente;

che deve essere invece esaminato da un punto di vista metabolico, di composizione corporea, di storia clinica, di abitudini alimentari, di attitudine psicofisica e che dovrebbe anche essere più frequentemente “scannerizzato” dai nostri sensi applicando la vecchia e solida pratica dell’esame obiettivo, di gran lunga più affidabile di qualche numeretto biochimico risultante dagli esami del sangue.

Peach, Frutta, Pesco, Bio, Albero, Mangiare, Pesche

L’essere umano fa esperienza di Sè, si separa per meglio comprendere cosa sia l’unione dentro di Sè e manifesto in ogni sua espressione: Salute, Sociale, Fisica, Emozione, ecc.

Il malessere è un punto di domanda dove la persona è obbligata a comprendere rieducando molti dei fattori scatenanti che resistono o persistono come dicotomie, sia interne che sociali.

Succhi Di Verdura, Verdure, Appartato, Bianco, Fresco

Anche la “malattia” è un occasione di comprendere a specchio di ciò che chiede come messaggio nascosto, il sintomo manifesto.

Ogni persona può grazie all’esperienza e alla comprensione ritrovare il personale benessere sia fisico che psichico, oltremodo anche esperienziale in qualsiasi tessuto sociale che sceglierà di comprendere, integrare, riconoscere, condividere.

(Francesco Ciani Naturopata)

Consulenza Naturopatica

“Basi Cliniche Medicina di Segnale” https://www.amazon.it/Basi-cliniche-medicina-segnale-Speciani/dp/8848135978/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=basi+cliniche+di+medicina+di+segnale&qid=1577621013&sr=8-1