Fieno greco

 Trigonella (Trigonella foenum graecum)

Parti utilizzate: semi

Il fieno greco cresce prevalentemente in oriente o nel mediterraneo orientale.

Cibo, Sano, Pasto, Conoscitore, Germogli, Ciotola

Per Ippocrate fu una delle piante medicinali più importanti. Nell’antico Egitto venne impiegato per facilitare il parto e per promuovere il flusso del latte.

Oggi lo si usa generalmente per dolori mestruali. Viene pure coltivato come pianta da foraggio.

Il Fieno Greco, Methi, Fresco, Verde, Indiano, Foglia

Oli essenziali, mucillaggini, sostanze aromatiche, tannini, sostanze amare, saponina e flavonoidi esplicano un effetto curativo nei seguenti disturbi: mancanza di appetito, colesterolo, demineralizzazione, diabete, diarrea, digestione, febbre.

E’ un buon alleato delle persone anziane inappetenti

Alpenhorn Trifoglio, Il Fieno Greco, Fiore, Giallo

La polvere viene utilizzata per gargarismi in caso di infiammazioni della gola e delle tonsille.

I semi contengono molte proteine e rafforzano il metabolismo.

Modo d’uso: decotto dal sapore amaro bollire due cucchiai da tè di semi schiacciati per una tazza d’acqua a fuoco lento per 10 minuti.

Lampadina, Idea, Creatività, Presa, Luce

Dose: 3 tazze al giorno. Fieno greco si trova in commercio sotto forma di TM, in polvere con cialde, il migliore modo è mischiato con miele d’acacia, tenuto in frigo, al mattino un cucchiaino da caffè.

Disponibile anche in opercoli titolati allo 0,45% in trigonellina, metodo di determinazione HPLC, corrispondente a 1,3 mg di principio attivo. 6 opercoli/die, pari ad una posologia di 7,8 mg/die di trigonellina).

Primavera, Albero, Fiori, Prato, Tronco D'Albero

Si sconsiglia il fieno greco ai bambini sotto i 2 anni, sconsigliato in gravidanza, considerando la sua azione metrostimolante.

Esternamente i semi di fieno greco possono essere applicati sotto forma di pasta per ascessi, ulcere ed ustioni, oppure come lavaggi per cancro della cervice.

Jogging, Eseguire, Sport, Jog, Sportivo, Gara

Fieno greco favorisce l’aumento del peso, stimola il pancreas, diabete (ipoglicemizzante – molto diffuso nella medicina araba ed indiana, singolo o in associazione con altri fitoterapici

– Department of Medicine, Indira Gandhi Medical College, Himachal Pradesh, India: Control of hyperglycaemia and phyperlipidaemia by plant product. J Ass Physian India 1994;42;33-5),

Ragazza, Beach, Mare, Bikini, Modello, La Magrezza

ipolipemizzante (azione sul colesterolo totale), abbassa il livello del colesterolo ematico, in quanto rallenta l’assorbimento, grazie al contenuto delle saponine.

In convalescenza, anemie, scrofolosi, linfatismo, rachitismo, raccomandato nell’attività sportiva.

Per cellulite in forma di cataplasma: farina di fieno greco 50 gr, farina di grano saraceno 50 gr, polvere di radice d’altea selvatica 100 gr fare decotto ed applicare con un panno a temperatura tollerata.

Inoltre si consiglia per magrezza, diabete, TBC, anemia, linfatismo, gotta.

Crisantemo americano

Ricco di flavonoidi e saponosidi, (Chrysanthellum americanum)

con effetto positivo sulla circolazione, consolida l’impermeabilità dei vasi sanguigni, migliorando così la circolazione degli arti inferiori.

Pancia, Cuore, Amore, Ragazza, Relax, Rilassarsi

Valido epatoprotettore: protegge il fegato dai danni causati da alcool e dall’abuso dei farmaci.

La sua attività: s’indirizza specialmente sulla detossicazione epatica e sulla rigenerazione degli epatociti danneggiati.

Come drenante biliare: facilita l’eliminazione di trigliceridi e colesterolo, agendo in senso ipolipidemizzante.

Immagine correlata

Il crisantello si è rilevato anche come epatoprotettore nell’epatopatia alcoolica.

Risulta attivo: sui tessuti già parzialmente compromessi, induce le reazioni enzimatiche microsomiali. (Dubernard PM. Phytotherapy Res 1988;2:210).

Ruminante, Mucche, Mucca, Sdraiato, Pascolo, Prato

La disintossicazione epatica avviene grazie all’induzione enzimatica del citocromo P450. Il crisantello agisce in maniera significativa su quest’enzima epatico, la somministrazione deve essere prolungata per almeno 12 giorni consecutivi.

Inoltre possiede: azione vasoprotettrice, riduce la fragilità dei piccoli vasi e la permeabilità dei capillari e delle vene, è usato nel trattamento delle varici, varicoflebiti, edemi perimalleolari ed emorroidi (Lievre H. ed al. J du Jeune Praticiens 1984;7:1-6).

Scheletro Umano, Corpo Umano, Anatomia, A Raggi X

Contemporaneamente protegge: anche il pancreas.

Si consiglia per epatocolecistopatie, come epatite, cirrosi, litiasi biliare, ipolipemizzante, ipercolesterolemia, varici ed emorroidi. Alle dose raccomandate non sono note controindicazioni.

Titolato al 4,03% in acidi caffeilchinici calcolati come acido clorogenico, corrispondente a 10 mg di principi attivi. Somministrazione di 30 mg/die di acidi cafffeilchinici.

Il colesterolo è un problema reale?

Di questi tempi viviamo perseguitati dall’idea di avere il colesterolo alto e cerchiamo in tutti i modi di tenerlo strettamente sotto controllo, sia tramite alimentazione, sia se necessario, attraverso alcuni farmaci specifici. Perché ci fa tanta paura?

Definiamolo

Frittella, Miele, Frutta A Guscio, Frutta, More

Il termine colesterolo deriva dal greco chole (bile) e stereos (solido), è una molecola prodotta da tutte le cellule del corpo ma prevalentemente a livello del fegato e poi viene trasportata ai vari distretti corporei mediante la circolazione sanguigna.

Questo composto è un tipo di grasso che appartiene alla specifica famiglia dei lipidi steroidei.

Colesterolo buono e colesterolo cattivo, cosa sono?

Pasto, Cena, Cibo, Piastra, Pranzo, Piatto, Pollo

Tutti i grassi, compreso il colesterolo, per circolare nel sangue e raggiungere i vari tessuti, vengono racchiusi in lipoproteine, ossia particelle date da un nucleo lipidico e un guscio proteico. Una volta definite le lipoproteine possiamo dire che:

– le LDL sono lipoproteine a bassa densità e sono anche chiamate “colesterolo cattivo”

– le HDL sono lipoproteine ad alta densità e sono considerate il “colesterolo buono”

Salmone, Piatto, Cibo, Pasto, Di Pesce, Frutti Di Mare

Il “colesterolo cattivo” è quella molecola che preoccupa tanto perché, pur essendo essenziale per il trasporto del colesterolo, se è presente in eccesso potrebbe andare incontro a modifiche strutturali e ostacolare il flusso sanguigno, ostruendo le arterie.

Mentre quello “buono” (le HDL) agisce da vero e proprio spazzino in grado di raccogliere l’eccesso di colesterolo e veicolarlo al fegato.

Pranzo, Cena, Di Pesce, Pasto, Cibo, Sano, Piatto

Da qui tale composto verrà inglobato nei sali biliari, riversato nell’intestino ed in parte espulso con le feci.

Un concetto fondamentale da tenere a mente è che il colesterolo presenta una duplice origine: per l’80%, o più, è prodotto autonomamente dal nostro organismo e solo il restante 20% scarso, è assunto attraverso il cibo.

Che funzioni ha?

• Esso partecipa alla formazione delle membrane cellulari, diminuisce la loro fluidità, dando una stabilità meccanica alle cellule;

• Partecipa alla produzione di energia;

• E’ coinvolto nella produzione di vitamina D;

• Serve per la divisione e la crescita cellulare;

• E’ essenziale per la sintesi di ormoni steroidei (aldosterone, testosterone, progesterone, cortisolo, etc.);

• Agisce in concomitanza con alcune proteine alla regolazione del trasporto di alcune sostanze tra le cellule.

Burger, Pane, Carne, Polpette, Fresco, Cibo, Formaggio

Come mostrano i diversi processi in cui è implicato, questo elemento è indispensabile per la salute e il benessere del nostro organismo.

Nonostante ciò, la presenza di un elevato livello di colesterolo nel sangue comporta un alto rischio di malattie cardiovascolari (infarti, ispessimento delle pareti arteriose e trombosi, ictus etc.).

Shish Kebab, Spiedino Di Carne, Spiedino Di Verdure

A questo punto ti starai domandando: se è la causa di gravi patologie come quelle viste prima, perché il nostro corpo arriva a produrre molto colesterolo?

Il colesterolo come sistema di difesa

Possiamo affermare che il colesterolo non è la causa della malattia cardiovascolare ma rappresenta la risposta del nostro fisico ad un altro problema, non va quindi visto come origine scatenante ma come sintomo!

Spiedino Di Carne, Filetto, Maiale, Shish Kebab

Uno stato d’infiammazione cronica dell’organismo infatti porta il nostro corpo a produrre ulteriore colesterolo come meccanismo di difesa, perché ha bisogno di riparare e ricostruire i tessuti.

Una stato infiammatorio che si prolunga per molto tempo potrebbe essere dovuto a carenze nutrizionali o ad un’alimentazione scorretta o ancora ad uno stress elevato.

Cibo e integrazione, come comportarsi?

Pane, Delizioso, Prima Colazione, Hotel, Surabaya

Per quanto riguarda l’alimentazione, diminuire il consumo di cereali, legumi, prodotti da panificazione, pasta, patate aiuta a limitare i livelli di colesterolo così da placare l’infiammazione che ha scatenato questo stato.

Ossia diminuire l’apporto di carboidrati, poiché è risaputa la loro azione pro-infiammatoria, aumentare parallelamente i grassi buoni, gli omega 3 e assumere vitamina C, lisina e prolina,

Pane, Rotolo, Mangiare, Alimentari, Prima Colazione

poiché la mancanza di questi tre elementi comporta nel tempo lesioni alle pareti arteriose (che sono costantemente sotto sforzo e che hanno bisogno di una grossa capacità elastica) e sappiamo che le microlesioni dovute agli sforzi meccanici richiamano colesterolo come elemento di riparazione.

Inoltre in caso di forte stress, far fronte ad esso cercando di riequilibrare i livelli ormonali per poterlo gestire meglio, se necessario anche con un buon antistress.

Esami consigliati da valutare con il proprio Medico:

Insulinemia basale

Colesterolo Ldl

Colesterolo Hdl

Apolipoproteina B-100 (anche chiamata Apolipoproteina B o Apo B)

Trigliceridi

Dott.ssa Carolina Capriolo modificato

Basilico sacro olio essenziale

Favorisce il fisiologico benessere digestivo/nervoso

Basilico sacro (Ocimum sanctum o Ocimum tenuiflorum), famiglia Labiatae. Olio Essenziale

Basilico, Le Erbe, Verde, Mediterraneo, Foglie

Note Bibliografiche per la salute:

  • Rafforza il sistema immunitario a lungo termine.
  • Regola i livelli ematici di trigliceridi , zucchero e colesterolo.
  • Antiossidante e cardioprotettivo, protegge il cuore dei deleteri effetti causati da un colesterolo alto o lo zucchero in eccesso.

Hamburger, Cibo, Pasto, Saporito, Intrattenimenti

  • Analgesico, apporta sollievo alle articolazioni doloranti.
  • Agente antifungino, studi in vitro nel 2010 hanno dimostrato usato in associazione con il fuconazole e ketoconazolo (due sintesi antifungini);
  • olio essenziale di basilico sacro aumenta l’efficienza del trattamento contro i ceppi di Candida albicans solitamente resistente al trattamento.

Basilico, Erbe, Cibo, Fresco, Cucina, Ingrediente, Sano

  • Antiparassitari, l’olio essenziale di basilico santo è tradizionalmente utilizzato contro alcuni vermi intestinali; gli studi hanno dimostrato la sua efficacia contro alcuni nematodi.
  • Antivirali e battericida, basilico sacro per sanificare le superfici e l’atmosfera.

Pesto, Aglio Dell'Orso, Pesto Bärlauch, Le Erbe

Indicazioni:

  • Malattia cardiovascolare: colesterolo, diabete, eccesso di trigliceridi (nella prevenzione)
  • Infezioni delle vie respiratorie (preventivi e curativi), l’influenza
  • Dolori muscolari o joint (uso locale esterno):
    • Crampi
    • Muscolo tirato
    • Artrite, artrosi
    • Reumatismi

Olio D'Oliva, Pomodori, Basilico, Mangiare

  • Disturbi del sistema immunitario.
  • Parassiti intestinali.
  • Purificazione dei locali.

Sinergie:

  • Azione sul sistema immunitario: oli essenziali di Abete nero, Ravintsare, Cisto, Fragonia
  • Diabete: olio essenziale di aglio, carota
  • Colesterolo: gli oli essenziali aglio, rosmarino verbenone
  • Infezioni fungine: olio essenziale di Palmarosa, Alloro
  • Parassiti intestinali: oli essenziali di chiodi di garofano, cannella dalla Cina o Ceylon

Note Bibliografiche per l’estetica:

  • Potente antiossidante, grazie al suo tasso di eugenolo, olio essenziale di basilico santo è un ottimo anti-invecchiamento attivo.
  • Acne, attività di olio essenziale di basilico santo è efficace contro Propionibacterium acne, batteri responsabili dei brufoli infetti.

Indicazioni:

Basilico, Pepe, Grani Di Pepe, Tagliatelle, Pasta

  • Pelle matura, rughe
  • Pelli stanche
  • Ascesso cutaneo, acne giovanile, acne rosacea

Sinergie:

  • Anti-Age: Rose, palissandro, legno di Ho, verde mirto, incenso
  • Acne:
  • Azione di purificazione: albero del tè
  • Azione sebo-regolazione: cineolo rosmarino, lavanda vera

Basilico, Erba, Fresco, Organici, Vegetariano, Naturale

Note Bibliografiche per le proprietà psico-emozionali:

  • Porta una vera fiducia in se stessi, ti fa sentire forte (attraverso gli occhi degli altri e ai suoi occhi).
  • Conduce l’ incontro di se stessi.
  • Protegge l’ego e arresta gli atteggiamenti di sacrificio per gli altri.
  • Tonico mentale, olio essenziale di basilico santo stimola e stimola senza irritare (azione sul sistema parasimpatico).
  • Aiuta a raggiungere e conseguire i suoi obiettivi.
  • Ti permette di scoprire il tuo potenziale.
  • In Ayurveda, questo olio essenziale è associato con il chakra della radice: il Muladhara. Il suo colore è rosso.

Indicazioni:

  • Sistema nervoso fragile
  • Mancanza di dinamismo, di volontà, perseveranza
  • Stanchezza fisica e mentale
  • Indecisione
  • Perdita di fiducia nel futuro
  • Mancanza di tono muscolare

Guggul resina di caucciù

Pianta arbusto spinoso spontaneo che cresce nelle regioni semi desertiche dell’Arabia, Beluchistan e India.

Resina di caucciù (Commiphora wighth, Commiphora Mukul, Guggul gum)

Ricca di fitosteroli: che hanno un’azione ormonale.

Dimagrante, Il Peso Della, Salute, Stile Di Vita

Applicazione

ipercolesterolemia, iperlipemia Con il termine iperlipoproteinemia si indica qualunque alterazione del metabolismo lipidico che determini un aumento di alcuni o tutti i tipi di lipidi e/o lipoproteine nel sangue.

Una volta si indicava anche lo stesso concetto con il termine Iperlipidemia. I disturbi sono spesso autosomici recessivi. L’alterazione si può manifestare come ipertrigliceridemia, ipercolesterolemia o entrambe., obesità, infiammazioni articolari, reumatismi muscolari,

Perdita Di Peso, Peso, Nutrizione, Scala

Il Mukul si è dimostrato ottimo collutorio contro varie ulcerazioni delle prime vie respiratorie, tonsilliti ricorrenti e faringiti.

L’estratto: standardizzato della resina è un efficace rimedio contro le ipercolesterolemie, abbassando il tasso di colesterolo e di trigliceridi presenti nel plasma.

Patata, Friggere, Calorie, Olio, Francese, Cibo

Mukul diminuisce: le LDL e simultaneamente aumenta l’HDL, previene la formazione d’aterosclerosi e aiuta a diminuire le placche aterosclerotiche già esistenti.

L’estratto di Mukul ha anche mostrato una certa attività positiva nel prevenire danni cardiaci dovuti ad eccesso di radicali liberi, si è notata pure un’influenza positiva nell’inibizione dell’aggregazione piastrinica.

Frutta, Ananas, Melograno, Banana, Mandarino, Orange

Posologia: è basata sul contenuto di gugulsterone nell’estratto standardizzato, che deve essere intorno al 4%-8%. Per persona di peso medio: 250-500 mg tre volte al giorno. Il trattamento deve continuare sino a ristabilimento dei valori normali di colesterolo e trigliceridi.

Come antinfiammatorio: 2000 mg al giorno.

Frutti, Ristoro, Fresco, Limone, Pompelmo, Melograno

Non sono note controindicazioni, interazioni con farmaci, effetti collaterali.

Qualche rara manifestazione allergica che compare in soggetti sensibili e scompare se si diminuisce o si cessa l’assunzione. Leggeri capogiri, dovuti a variazione della pressione arteriosa, si possono manifestare durante l’assunzione.

Sandwich, Fast Food, Hamburger, Burger, Pranzo, Malsana

È inoltre impiegata: per i dolori derivati da artrosi, artrite e sciatalgie. La medicina ayurvedica utilizza questa pianta per migliorare le facoltà intellettuali.

BIBLIOGRAFIA

Vitamina C

Il ruolo della Vitamina C nell’arteriosclerosi

Avete mai pensato al perché l’arteriosclerosi colpisce le arterie (mai le vene) e in particolar modo quelle che irrorano il cuore?

Insalata, Piatto Di Insalata, Insalata Mista, Piastra

Le arterie permettono un flusso sanguigno ininterrotto dei tessuti a causa della loro elasticità. Se le arterie fossero inflessibili, il sangue scorrerebbe solo durante la sistole cardiaca.

Le arterie a causa della loro elasticità si dilatano e si contraggono permettendo un flusso sanguigno continuo.

Insalata, Fichi, Formaggio, Formaggio Di Capra

Questa loro qualità causa però degli sforzi meccanici ripetuti alla parete arteriosa.

In particolar modo sono le arterie coronarie che subiscono le lesioni maggiori, essendo parte di un organo che si trova anche in costante movimento. In ogni sua sistole e diastole, il cuore comprime e dilata le coronarie. (Le arterie coronarie si chiamano proprio così perché avvolgono il cuore come una corona.)

Carrello Della Spesa, Verdure, Autunno, Fresco

In base alla teoria di Linus Pauling, l’unica persona che ha ottenuto due Premi Nobel non condivisi, e forse la persona che ha più studiato la vitamina C e i suoi effetti sulla salute, le lesioni non riparate sulle pareti arteriose sono causate principalmente dalla carenza di vitamina C e dei nutrienti necessari alla riparazione del collagene e dell’elastina.

Il collagene e l’elastina sono le sostanze formanti le pareti dei vasi sanguigni.

Carote, Cestino, Verdure, Mercato, Cibo

Sufficienti quantità di vitamina C, lisina, prolina e zinco sono richiesti dal corpo per la sua produzione e la continua rigenerazione delle pareti arteriose.

Fino al 1835 i marinai soffrivano di rotture complete dei vasi sanguigni a causa della mancanza di vitamina C (non mangiavano frutta fresca stando per mesi in mezzo al mare) e morivano per emorragia interna.

La completa mancanza della vitamina C li portava a non produrre collagene e soffrire di scorbuto.

Succo D'Arancia, Fetta D'Arancia, Parti Dell'Arancio

La sostanza che in seguito si scoprì che lo guariva fu chiamata a-scorbato (vitamina C). Il moderno ambiente tossico aumenta drasticamente le nostre esigenze di vitamina C.

Lo stress, le radiazioni, l’inquinamento ambientale, i metalli pesanti, i prodotti chimici industriali sono un fardello per il corpo e aumentano considerevolmente il fabbisogno di vitamina C.

Al tempo stesso l’assunzione di vitamina C attraverso l’alimentazione moderna si è ridotta notevolmente.

Mangiare frutta e verdura fresca è fondamentale, ma con tutti i processi che subiscono prima di arrivare sulla nostra tavola (specie ibride, coltivazione su terreni poveri di sostanze nutritive, uso di pesticidi e fitofarmaci, conservazione in frigo per lunghi periodi prima di arrivare al consumatore) sono poveri di nutrienti essenziali.

La specie umana è fra le poche sul nostro pianeta che non produce la vitamina C e può ottenerla solo tramite l’alimentazione.

Prima Colazione, Delizioso, Drink, Cibo

In tutte le specie animali che producono vitamina C endogena (nel corpo) l’arteriosclerosi e le malattie cardiache sono assenti. Quasi tutti gli animali producono da 1 a 40 grammi di vitamina C al giorno.

Sembra che durante l’evoluzione e a causa dell’abbondanza della vitamina C nell’ambiente naturale, l’uomo abbia smesso di produrla, favorendo altri processi metabolici che gli hanno permesso di aumentare il suo rendimento biologico.

Vitamina C, Paprika, Montare, Rosso, Cibo

Secondo Linus Pauling la razione minima giornaliera per soddisfare le esigenze di base del corpo in vitamina C sono di 2-3.000 mg per le persone sane e 5-6.000 mg per chi va incontro ad un maggior rischio di malattia cardiovascolare.

A questo punto vorrei precisare che un’arancia di oggi contiene 55 mg di vitamina C se è di coltivazione biologica, e se mangiata con la buccia e i semi entro poche ore da quando è stata colta dall’albero, il che in sostanza è impossibile.

Quello che sta accadendo negli esseri umani moderni è una condizione pre-scorbutica cronica.

Questa carenza non si manifesta nel giro di mesi come nei marinai del passato, ma nel corso di decenni. I nostri corpi riescono a riparare fino a un certo punto il collagene e l’elastina delle pareti arteriose.

Lampone, Bacca, Estate, Primo Piano, Vendemmia, Mature

In seguito il corpo deve per forza utilizzare dei meccanismi complementari cercando di stabilizzare la parete vasale. Uno dei principali meccanismi di soccorso è la deposizione di colesterolo. Così, quando nel nostro corpo non è presente abbastanza vitamina C cominciano ad apparire delle crepe sul rivestimento dei vasi sanguigni.

Si segnala allora al fegato di produrre più colesterolo per riparare, anche superficialmente, la lesione.

Prima Colazione, Cibo, Piatto, Colazione Inglese

Se il danno è troppo grande la quantità di colesterolo depositato per riparare i vasi sanguigni è proporzionalmente aumentata. I vasi sanguigni si ostruiscono, si hanno problemi alle coronarie, ictus, ecc.

Calcio Vitamina K e vitamina D

Salmone, Piatto, Cibo, Pasto, Di Pesce, Frutti Di Mare

Un fattore di estrema importanza in riguardo all’arteriosclerosi è la presenza di depositi di calcio nella parete cellulare. In aggiunta alla deposizione di colesterolo nelle pareti vasali, a causa dell’infiammazione cronica non risolta, si ha un’altra sostanza che va ad accumularsi, il calcio