Tag celiachia

Asse Intestino – Cervello

La dottoressa Campbell nel suo libro La Sindrome Psico-intestinale scrive che le persone con disbiosi intestinale (e quindi anche molte delle persone etichettate come depresse, schizofreniche, iperattive, o sofferenti di una delle molte patologie correlate alla disbiosi come celiachia, morbo di Crohn etc.) hanno una forma più o meno accentuata di anemia.

Intolleranza al glutine

“Malattie mentali”, depressione, autismo Autism and Schizophrenia: Intestinal Disorders (“Autismo e Schizofrenia: disturbi intestinale”) . The gluten connection: the association between schizophrenia and celiac disease (“La connessione del glutine: l’associazione tra schizofrenia e celiachia”) .

I cereali e la salute

Per finire occorre ricordare che quasi tutti i cereali, come gli altri semi (noci, mandorle, nocciole, legumi) ed altri cibi (soprattutto vegetali) contengono numerosi antinutrienti, ovvero sostanze che impediscono al nostro organismo di assorbire altre sostanze vitali assunte col cibo.

Dermatite eczema psoriasi rosacea micosi della pelle e delle unghie

L’articolo Gluten intolerance and skin diseases conferma l’accumularsi di prove scientifiche relative al legame tra malattie autoimmuni, psoriasi, dermatiti e le due condizioni di intolleranza al glutine (celiachia e sensibilità al glutine non celiaca), come conferma lo studio di un’équipe italiana descritto nell’articolo Cutaneous Manifestations of Non-Celiac Gluten Sensitivity: Clinical Hystological and Immunopathological Features .

Cereali

I cereali: è noto che la crusca sia ricche di fibre, il germe ricco di micronutrienti, l'endosperma ricco di amidi. Quindi oltre agli sbiancanti, i cereali raffinati sono ricchi di amidi, quindi iperglicemia, poveri di fibre, dalle quali i nostri poveri e bistrattati ceppi batterici del colon ricavano gli acidi grassi a corta catena (SCFAs) nutriente delle nostre cellule intestinali.

Perché si atrofizzano i villi?

Per inciso i germ-free, sono ottenuti mantenendo in ambiente sterile i topi dopo la nascita, ma questi sono molto minuti, fragili e deboli, se non si inocula un microbiota non sopravvivono. Recentemente sono stati fatti anche trapianti di microbiota, mettendo il microbiota di un topo magro in uno obeso, questo inizia a dimagrire.

Le banane

Se la buccia è ancora verde, gli enzimi impediscono di assimilare le sostanze nutritive racchiuse nel frutto, mentre se la banana è troppo matura e ha la buccia marrone o annerita, il frutto è fermentato.

Sclerosi multipla – Alzheimer – Celiachia

L’articolo Possible gluten sensitivity in multiple system atrophy (“Possibile sensibilità al glutine in atrofia sistemica multipla”) discute del possibile contributo di una sensibilità al glutine non celiaca nell’insorgere dell’atrofia sistemica mutlipla, una malattia neurodegenerativa caratterizzata parkinsonismo e insufficienza del sistema autonomo (cardiovascolare, urinario)
× Sono qui per aiutarti