Malattie degli occhi

Malattia Espressione dell’AnimA

Chi ha problemi con gli occhi e con la vista, dovrebbe per prima cosa rinunciare per un giorno ai suoi occhiali o alle sue lenti a contatto e vivere consapevolmente la situazione di vita chiara e onesta che si è venuta a creare.

Persone, Ragazza, Bellezza, Viso, Sopracciglio, Ciglia
 
Dopo questa giornata preparate un protocollo in cui descrivete diligentemente e sinceramente il modo in cui avete visto e vissuto il mondo, quello che avete e non avete potuto fare, gli impedimenti che avete avuto e come ve la siete cavata con l’ambiente circostante.
 
Un simile protocollo dovrebbe fornire materiale a sufficienza per imparare a conoscere meglio il proprio modo di vedere il mondo e se stessi.
 
Occhio, Blue Eye, Iris, Pupilla, Faccia, Vicino
 

Ponetevi poi anche queste domande:

 
1. Che cosa non voglio vedere?
2. La mia soggettività mi impedisce di conoscere me stesso?
3. Evito di riconoscere me stesso nei fatti che mi capitano?
4. Ho paura di vedere le cose nella loro realtà?
5. Mi servo della vista per capir meglio le cose?
6. Posso sopportare di vedere le cose come realmente sono?
7. Da quale aspetto del mio essere distolgo volentieri lo sguardo?

Occhi Azzurri, Donna, Femminile, Trucco, Modello

Chi ha problemi con gli occhi e con la vista, dovrebbe per prima cosa rinunciare per un giorno ai suoi occhiali o alle sue lenti a contatto e vivere consapevolmente la situazione di vita chiara e onesta che si è venuta a creare.

Dopo questa giornata preparate un protocollo in cui descrivete diligentemente e sinceramente il modo in cui avete visto e vissuto il mondo, quello che avete e non avete potuto fare, gli impedimenti che avete avuto e come ve la siete cavata con l’ambiente circostante.
 
Inverni, Donna, Cerca, Biondo, Bella Donna, Bellezza
 
Un simile protocollo dovrebbe fornire materiale a sufficienza per imparare a conoscere meglio il proprio modo di vedere il mondo e se stessi.
 

Ponetevi poi anche queste domande:

Persone, Donna, Ragazza, Abbigliamento, Occhio
 
1. Che cosa non voglio vedere?
2. La mia soggettività mi impedisce di conoscere me stesso?
3. Evito di riconoscere me stesso nei fatti che mi capitano?
4. Ho paura di vedere le cose nella loro realtà?
5. Mi servo della vista per capir meglio le cose?
6. Posso sopportare di vedere le cose come realmente sono?
7. Da quale aspetto del mio essere distolgo volentieri lo sguardo?

Finocchio

Finocchio (Foeniculum vulgare)

Parti utilizzate: frutti (semi), busti e bulbi (in cucina).

I semi sono ricchi di OE anetolo, fencone e metilcarvicolo. Inoltre contengono flavonoidi (bergaptene) e steroli.

Frattaglie, Marcatura, Medica, Intestino, Fegato, Tenue

Come Tintura Madre: (sciegliere una pianta Spagyrica Alchemica)

Si consiglia per eliminare la flatulenza ed è antispastico. Alleviano il gonfiore, calmano epigastralgie, stimolano appetito, diuretico e antinfiammatorio, aiutano nel trattamento di calcoli renali associati all’uva ursina sono ottimi per il trattamento di calcoli renali e cistite, decotto di semi si usa per mal di gola e eruzioni dolorose dei denti dei bambini.

Dolore Addominale, Dolore, Cieco, Gonfiore

Galattogogo, è usato come collirio nella congiuntivite e flogosi oculare.

Si consiglia di non eccedere nel dosaggio.

Modo d’uso: uno o due cucchiai da tè di semi per una tazza d’acqua bollente, coprire, lasciare in infusione per 10 minuti, colare.

Punti Di Sutura, Pustole, Punture Di Zanzare

Dose massima: 3 tazza al giorno.

In commercio si presenta anche sotto forma d’OE 1-10 gocce su una zolletta di zucchero 2-3 volte al giorno o MicroDose.

Titolato al 2,02% in olio essenziale, metodo di determinazione: Farmacopea italiana, corrispondente a 5 mg di essenza.

In alte dosi il finocchio è convulsivante, si consiglia di non superare il dosaggio indicato nelle confezioni.

Immagine correlata

Utilizzo in MicroDose di Olio Essenziale:

Disturbi digestivi, dispepsia, meteorismo.

Spasmi gastrointestinali, mancanza di appetito.

Flogosi dell’ apparato respiratorio.

Pillole, Medicina, Medico, Salute, Droga, Farmacia

Ritenzione idrica, gonfiore, promuove l’appetito, galattogeno stimola la produzione del latte, espettorante, tosse cronica, diuretico, antispasmodico, congiuntivite, blefarite, e in ogni tipo di irritazione agli occhi.

  • Flatulenza nei bambini, dispepsia flatulenta, anoressia, colica flatulenta nei bambini.
  • Ha un’azione calmante della bronchite e della tosse.
  • Aumenta la montata lattea nelle donne che allattano.
  • Antispasmodico neuromuscolare, Molto efficace contro i dolori del l’ apparato locomotore (lombaggine, dolo­ri muscolari spasmodici e reumatismi).
  • Antidolorifico e antinfiammatorio.

Vitamine, Compresse, Pillole, Medicina

  • Aperitivo digestiva, lassativa, diuretico, carminativo.
  • Tonico generale (a debole quantità) dimagrante, depurativo.
  • Mimetico dell’estrogeno, emmenagogo: di sostanza, che provoca le mestruazioni o ne aumenta la quantità e la durata); Utile contro i problemi «femminili» (assenza o irregolarità delle mestrua­zioni, sindromi della premenopausa e della menopausa) grazie alle sue pro­prietà simili agli estrogeni.
  • galattogeno (aumenta la produzione di latte)

Sinergismi frequenti:

Risultati immagini per finocchio rimedio

Camomilla romana, Calamo aromatico e Galanga nella colica flatulenta. Bucco e Uva ursina nella cistite batterica. Rosmarino, Salvia e Amamelide come gargarismi nelle infiammazioni della bocca e della gola.

Avvertenze e controindicazioni:

Il Finocchio è un mucolitico sicuro da usarsi nell’infanzia (miele al Finocchio o tisana). In terapia, questa pianta è molto usata in tisana.

Dna, Biologia, Medicina, Gene, Microbiologia, Analisi

  • L’olio essenziale di finocchio è vietato alle donne incinte durante tutta la gravidanza.
  • Controindicato nei casi di tumori di origine ormonale (seno, utero … ).
  • Frena l’attività della tiroide, pertanto se ne sconsiglia l’uso agli ipotiroidei.
  • Da usare in modo non continuativo, l’uso prolungato deve essere prescritto dal medico.

Si sconsiglia l’uso di finocchio alle donne alle quali era stata sconsigliata la pillola o chi ha come anamnesi le anomalie della coagulazione del sangue o tumore mammario.

Spezia, Chiles, Paprika, Peperoncino Rosso, Polvere

Si sconsiglia anche l’uso in gravidanza. Dovrebbero usare l’erba con cautela le persone con anamnesi d’alcolismo, epatite e problemi epatici.

Si sconsiglia di evitare l’uso d’OE per vie interne, preferendo le MicroDosi o il decotto dei semi. OE di finocchio fa parte di molti prodotti farmaceutici.

Si sconsiglia l’olio essenziale nei bambini molto piccoli e nelle donne in gravidanza.

Finocchio, Verdure, Bulbo Di Finocchio, Alimentari

La radice ha proprietà: diuretiche, carminative, emmenagoghe.

Semi ed essenza: digestivo e diuretico, espettorante, per facilitare le mestruazioni ed il parto, per la menopausa.

Finocchio, Semi, Spezia, Versare, Barattolo, Vetro

Si consiglia anche per litiasi urinaria, gotta, semi per meteorismo, atonia digestiva, bronchiti, vomito nervoso, galattogogo – insufficienza lattea delle nutrici, parassiti intestinali.

Disponibile anche in fiale monodose in abbinamento con Oligranuli Ni + Co per il trattamento delle disfunzioni pancreatiche, meteorismo, digestione lenta.

Eufrasia

Eufrasia (Euphrasia spp.)

Ha una buona azione antiflogistica a carico dell’occhio esterno e delle mucose rinofaringee, soprattutto qualora sia presente ristagno di muco e una componente allergica.

Occhio, Iris, Cerca, Focus, Verde, Da Vicino, Macro

Questa attività è dovuta alla presenza nel fitocomplesso dei principi attivi iridoidi, lignani e tannini.

Si usa prevalentemente nei colliri per tutte le persone che usano computer, leggono molto, che sentono pruriti o bruciori degli occhi. Inoltre ristabilisce la vista.

Inverni, Donna, Cerca, Biondo, Bella Donna, Bellezza

Spesso due gocce nell’occhio sono al momento sgradevoli, come se avessimo la sabbia nell’occhio, ma soltanto per qualche istante.

Oltre all’impacco di ricotta, considero l’eufrasia il migliore rimedio per gli occhi, così preziosi. 

Si consiglia per blefariti, congiuntiviti, cheratiti, coriza.

Spesso si usa in abbinamento con fiordaliso, petali di rosa e camomilla.

Ma in certi casi la camomilla può essere irritante. Preferibile il collirio d’eufrasia da sola.

Collegare l’occhio al fegato, o al drenaggio renale per gli allergici.