Tag barriera emato-encefalica

Curare il morbo di Alzheimer

La carenza di vitamina D e l’inquinamento elettromagnetico causano un malfunzionamento di queste barriere tissutali, fondamentali per il buon funzionamento del nostro organismo, ma anche i focus dentali possono avere questo effetto, dal momento che innescano una situazione di infiammazione cronica.

Triptofano

La serotonina, presente nel sangue, è prodotta per il 95% nell’intestino, sempre a partire dal triptofano, né la serotonina né la melatonina riescono a passare la barriera emato-encefalica, cioè dal sangue entrare nel cervello. Pertanto il triptofano è l’unico precursore sia della serotonina che della melatonina.

La tossicità del mercurio

Ma se il mercurio fa male, la rimozione e sostituzione delle amalgame può essere persino più rischiosa del loro innesto iniziale, se l’operazione non viene fatta con tutte le precauzioni del caso , usando una diga, un forte aspiratore ed altri accorgimenti per evitare che il paziente (ed il dentista, ed il suo assistente) respiri vapori di mercurio o ingurgiti pezzettini solidi di amalgama.

Sclerosi multipla – Alzheimer – Celiachia

L’articolo Possible gluten sensitivity in multiple system atrophy (“Possibile sensibilità al glutine in atrofia sistemica multipla”) discute del possibile contributo di una sensibilità al glutine non celiaca nell’insorgere dell’atrofia sistemica mutlipla, una malattia neurodegenerativa caratterizzata parkinsonismo e insufficienza del sistema autonomo (cardiovascolare, urinario)

× Sono qui per aiutarti