Cosa mangi con la TMM

Terapia Metabolica Mitocondriale

Puoi usare la TMM per evitare la sovrapproduzione di ROS nelle cellule. La TMM ti consente di raggiungere questo equilibrio principalmente in tre modi: monitorando i livelli di ferro, con la scelta dei momenti in cui mangi, con la gamma dei cibi che consumi e che ti esporrò fra poco.

In questo capitolo infatti analizzerò i tre principali gruppi alimentari – carboidrati, proteine e grassi – chiamati “macronutrienti” e per ogni categoria ti fornirò esempi dei cibi specifici che funzionano meglio nella TMM.

Pasta, Tagliatelle, Piastra, Mangiare, Pranzo, carboidrati insulinici

Usa le informazioni di questo capitolo per iniziare a riorientare le tue scelte alimentari e per preparare la tua lista della spesa. Comincia subito a dare più spazio a questi cibi nella tua dieta, anche prima d’intraprendere ufficialmente la TMM, così il tuo palato avrà tempo di adattarsi.

Anche se tutti i cibi della lista che ti propongo sono squisiti sia da soli sia nelle ricette, ci vorrà del tempo per disabituarti ai cibi trattati e agli alimenti ad alto contenuto di carboidrati come il pane e la pasta. Lascia che questo capitolo t’ispiri a compiere scelte alimentari diverse fin d’ora.

I carboidrati

Muesli, Prima Colazione, Cibo, Alimentari, Cornflakes

Il sistema più efficace per allenare il corpo a bruciare i grassi e per ridurre l’esposizione ai danni dei radicali liberi è limitare l’apporto di carboidrati netti nella dieta.

La riduzione dei carboidrati netti è un aspetto cruciale della TMM, non solo perché il glucosio è un carburante “spurio” che produce un eccesso di ROS, ma anche perché il consumo troppo elevato di carboidrati netti sopprime la combustione dei grassi.

Tramonto, Uccelli, Volano, Cielo, Colorato, Colori

Tieni presente che io parlo di “carboidrati netti”, ovvero carboidrati totali meno le fibre.

Quindi la TMM non è una dieta a basso apporto di carboidrati totali, perché le fibre sono carboidrati importanti e nell’intestino si convertono in acidi grassi benefici a catena corta.

Spaghetti, Tagliatelle, Pomodori, Pasta, Antipasto

La TMM è una dieta a basso apporto di carboidrati netti

Se leggi le tabelle dei valori nutrizionali sulle confezioni dei cibi trattati, troverai indicati i carboidrati totali; io non mi riferisco a quella cifra. Devi guardare il contenuto di fibre e sottrarlo dai carboidrati totali.

Pasta, Fettuccine, Cibo, Italiano, Gastronomia, Uova, carboidrati insulinici

È importante comprendere questa precisazione, altrimenti potresti avere la sensazione che le tue scelte alimentari siano troppo limitate per poterti attenere al programma della TMM. Se riduci drasticamente l’apporto di carboidrati netti dalla tua dieta, hai bisogno di riempire quel vuoto di calorie con altri tipi di alimenti.

La TMM ti permette di sostituire le calorie dei carboidrati non fibrosi (contenuti in cibi come dolci, bevande zuccherate, pane, pasta, cracker, patatine confezionate e patatine fritte) con i grassi organici di origine vegetale.

Lasagne, Tagliatelle, Formaggio, Pomodori, Teglia

Nel tuo corpo questa sostituzione promuove il passaggio alla combustione dei grassi come carburante principale, riducendo radicalmente il rischio di sviluppare la maggior parte delle malattie croniche.

Le grandi quantità di verdure, frutta secca e semi che mangi quando segui la TMM (che elencherò nelle pagine seguenti) ti offriranno un apporto di fibre maggiore rispetto a quello che consuma in media un occidentale.

Mirtillo, Blu, Delizioso, Frutta, Cibo, Dessert, Sweet

Le verdure a cui dare priorità sono quelle a basso contenuto di carboidrati. Il sedano, le verdure a foglia verde e i cavolfiori, il cui contenuto di carboidrati è relativamente basso, sono preferibili alle carote, alle patate e alle batate il cui contenuto di carboidrati è relativamente alto.

Le batate, per esempio, sono un cibo genuino che offre molti benefici nutrizionali in termini di vitamine e minerali, ma sono troppo ricche di carboidrati per poter rientrare nella TMM.

Insalata, Fichi, Formaggio, Formaggio Di Capra

La quantità di carboidrati di una batata, soprattutto nel momento in cui inizi il programma, può impedirti di passare alla combustione dei grassi. Lo stesso vale per la frutta, perché in genere contiene zuccheri naturali che il corpo converte in glucosio.

Ci sono comunque alcuni frutti che contengono basse concentrazioni di zuccheri naturali e che puoi mangiare in piccole quantità e con un attento monitoraggio, come ti spiegherò a breve. Meno frutta mangi, specialmente nella fase in cui inizi a seguire la TMM, più è facile effettuare il passaggio alla combustione dei grassi.

Mirtilli, Estate, Frutta, Fresco, Sano, Sweet, Organici

Ecco gli ortaggi e i frutti previsti dalla TMM.
Asparagi
Avocado
Broccoli
Cavoletti di bruxelles
Cavolo cappuccio
Cavolfiore
Sedano
Cetrioli
Cavolo riccio
Funghi
Insalate in foglia
Verdure a foglia verde saltate
Spinaci
Zucchine

Insalata, Frutta, Frutti Di Bosco, Sano, Vitamine

Dopo aver effettuato l’adattamento ai grassi, puoi reintegrare quantità limitate di questi alimenti:

Melanzane
Aglio
Cipolle
Pastinaca
Peperoni
Rutabaga (o navone)
Pomodori
Zucche invernali (in quantità molto limitate)

Dr. Joseph Mercola “Trasforma il grasso in energia”