Tag Arterie

L’arteriosclerosi ed i carboidrati insulinici 

Un altro aspetto importante riguarda la produzione delle lipoproteine Vldl (seguito dell’assunzione dei carboidrati), che sono generate dal fegato, al fine di stipare il grasso negli adipociti. Queste Ldl restano più tempo a contatto con il glucosio e si ossidano di più delle loro colleghe, create dai villi intestinali (chilomicroni) e quindi si attaccano più facilmente alle pareti.
Read More

Il Succo di Sedano

Il sedano crudo contiene una percentuale di sodio organico vitale quattro volte maggiore rispetto al suo contenuto di calcio. Questo lo rende uno dei succhi più preziosi per le persone che hanno consumato zuccheri e amidi concentrati per quasi tutta la loro vita. Pane, biscotti, torte, cereali, ciambelle, spaghetti, riso – ognuno di questi alimenti e i loro derivati contengono farina – ricadono nella definizione di amidi concentrati.
Read More

Mirtilli selvatici

Per problemi intestinali: si prende un vaso di vetro bianco e si riempie a strati mirtillo e zucchero. Si chiude ermeticamente e si espone per tutta l’estate al sole. Nell’autunno si beve un bicchierino da grappa al giorno, lontano dai pasti e si mangiano le bacche.

Mirtillo serve anche: retiniti, glaucoma (frutto), cataratta, specialmente su soggetti diabetici.
Si trova sotto forma di pastiglie (bacche) nei supermercati ed erboristerie. Succo di mirtillo si consiglia anche per problemi dell’apparato urinario (il succo impedisce a certi batteri e germi di aderire alle pareti dell’apparato urinario- Escherichia coli) ed enuresi infantile.

Read More

Ravanelli

Per ciò che hanno da offrire, i ravanelli sono equiparabili ai cibi selvatici, sia che li coltivi nel tuo orto o li compri da un agricoltore. Le foglie aiutano a rimuovere i tossine dal corpo; in particolare, depurano l’organismo dai metalli tossici, soprattutto mercurio e alluminio: da questo punto di vista sono potenti quasi come le foglie di coriandolo.
Read More

× Sono qui per aiutarti