Lipidi pH e Antiacidi

Asse intestino – cervello : lipidi e pH – antiacidi

 
Addome, Intestino, Grande, Piccoli, Stomaco, Retto, Ano
 
I lipidi sono demoliti dalla lipasi linguale, poi nello stomaco dalla lipasi gastrica e infine nell’intestino dalla lipasi pancreatica dato che i grassi sono lipofili, c’è il problema di metterli in contatto con gli enzimi, in soluzione acquosa
 

A questo provvedono i sali biliari che li emulsiona, disperdendoli nella fase acquosa

I sali biliari hanno anche il compito di neutralizzare l’acidità gastrica in modo da attivare gli enzimi intestinali che sono attivi solo a pH= 7 (neutro)

 
Stomaco, Pancia, Perdere Peso, Perdita Di Peso, Donna
 
Anche in questo caso il pH è molto importante per l’attività enzimatica, è per fortuna, impossibile modificare i diversi pH nei diversi tratti del sistema digerente, sulla base del pH originario del cibo immesso
 
Si capisce anche come sia controproducente bere un litro di acqua basificata a pH=9, ma come sia ancora peggio assumere inibitori di pompa protonica.
 

Frullati, Succo, Frutta, Maturo, Bio, Sano, Colorato

Spesso ricevo domande sull’intolleranze alimentari:

Le intolleranze non sono dovute alle proteine degli alimenti, queste non possono passare la membrana intestinale e entrare nel sangue, ma a loro FRAZIONI (peptidi).

Succo Di Carota, Succo, Carote, Succo Di Verdura

Quando i recettori del gusto (dislocati in tutto il digerente, non solo sulla lingua) “vedono” entrare molecole aggressive, ne comandano la loro demolizione (digestione). le proteine vengono chiuse nello stomaco, dove precipitano e gli enzimi staccano principalmente solo i singoli ammino acidi che le compongono.

Prima Colazione, Cibo, Piatto, Colazione Inglese

Gli stessi ammino acidi compongono tutte le proteine, come le lettere dell’alfabeto, sia quelle facili che sono nella frutta, nella carne del pesce, sia quelle più difficili, della carne rossa.

Se le capacità digestive dello stomaco sono ridotte, parte delle proteine entrerà nel tenue come frazione peptidica, la demolizione continua fino a piccoli peptidi, che entrano nel sangue, ma non attivano il sistema immunitario.

Prima Colazione, Sano, Hummus, Diffusione

Sistema che riconosce solo le dimensioni di ciò che entra

Ma nel caso di infiammazione intestinale (permeabilità) queste frazioni peptidiche possono passare prima di essere ulteriormente demolite.

Contro di esse si attiva una produzione anticorpale, continuando a mangiare quell’alimento si arriverà a produrre anticorpi specifici contro….non la proteina iniziale, che non è mai stata vista entrare nel sangue, ma contro le frazioni peptidiche .

Salmone, Piatto, Cibo, Pasto, Di Pesce, Frutti Di Mare

Così le viene diagnosticata un’intolleranza al cibo A, ma se lei lo sostituisce con un B, senza risolvere l’incapacità digestiva e l’infiammazione intestinale, dopo poco tempo lei produrrà anticorpi specifici contro B, poi verso C, D, E, F ecc.

Infatti sono sempre riportate intolleranze verso proteine di alimenti consumati

Asparagi, Bistecca, Costata Di Manzo, Carne Di Vitello

Se lei aumenta la capacità digestiva e soprattutto chiude la permeabilità, questi peptidi non saranno formati, o non potranno entrare nel sangue. Anche se ha memorizzato anticorpi specifici, se il nemico non entra, il sistema immunitario non si attiva.

Eliminare il cibo non risolve il problema delle intolleranze, a meno di non eliminare tutti i cibi, ma…

Asparagi, Verde, Asparagi Verdi, Tempo Di Asparagi

Più cibi elimina, ovviamente i più difficili, più indebolisce il microbiota (riduce le biodiversità dei ceppi), che diventa più debole non solo nella produzione di enzimi (capacità digestive), ma anche nelle funzioni di controllo del funzionamento degli organi, e sui parametri vitali come pressione sanguigna e colesterolo.

Spiedino Di Verdure, Verdure, Alimentari, Gourmet, Cena

E’ meglio sfiammare in primis, rieducare e rinforzarlo/potenziarlo, il cibo sano è il suo allenatore. Concetti da noi pubblicati su International Journal of Nutrition

 
modificato Francesco Ciani

Vitamina B12

Il suo nome scientifico è cobalamina

il nome deriva dalla presenza di cobalto nella sua struttura, svolge diverse funzioni fondamentali per il nostro organismo, e provoca degli scompensi nel caso in cui essa sia carente.

Hokkaido, Fiore, Petali, Primavera, Colorato, Flora

E’ una vitamina idrosolubile (solubile in acqua) che si degrada alla luce e che una volta assunta attraverso i cibi, nello stomaco si lega ad una proteina, detta FATTORE INTRINSECO, prodotta dalla mucosa gastrica, che permette di veicolare la vitamina nell’intestino tenue e di essere così assimilata.

Pancia, Cuore, Amore, Ragazza, Relax, Rilassarsi

In mancanza di questo fattore la vitamina B12 viene quasi completamente eliminata con le feci

Esistono diverse forme di cobalamina a seconda di piccole differenze a livello strutturale e di composizione, la cianocobalamina, termine con cui si identifica comunemente la vitamina B12, rappresenta la forma più stabile, sotto cui viene commercializzata nei comuni farmaci ed integratori alimentari.

Frutti Di Bosco, Mirtilli, Vitamine, Sano, Alimentari

Dove possiamo trovarla?

La vitamina B12 può essere sintetizzata in natura solo da batteri, funghi e alghe. È presente, seppure in piccolissime quantità, in tutti gli alimenti di origine animale per l’accumulo delle quantità sintetizzate dai batteri. Il fegato ne è particolarmente ricco. Gli alimenti vegetali non contengono vitamina B12, salvo nel caso in cui siano stati contaminati da microrganismi.

Sandwich, Cibo, Movimento, Alimentari, Rotolo, Snack

Più specificatamente, possiamo trovare la vitamina B12 nella carne, nel pesce e nei prodotti di derivazione animale come il latte e le uova. Anche i cereali integrali considerati a forte carico glicemico contengono cianocobalamina

Le sue proprietà

Agendo in sinergia con le altre vitamine del complesso B, la B12 è fondamentale per il buon funzionamento delle cellule nervose e dei globuli rossi. Inoltre è preziosa per sintetizzare il DNA, materiale genetico presente in ogni cellula.

Verdure, Avocado, Vegan, Veggies, Fresco, Naturale

Cosa può comportare un’eventuale carenza?

L’uomo è in grado, pur essendo una vitamina idrosolubile, di accumulare vitamina B12 in riserve importanti a livello epatico, riuscendo così a coprirne il fabbisogno.

  • In qualsiasi caso carenze di questo micronutriente sono osservabili soprattutto in specifiche condizioni, come ad esempio seguendo un regime alimentare vegetariano, o vegano, molto restrittivo; quindi privo di ogni alimento di origine animale, quasi unica sua fonte alimentare.

Cibo, Bistecca, Pasto, A Base Di Carne, Conoscitore

  • Un’altra condizione è quella patologica di Anemia Perniciosa, malattia cronica provocata dal mancato assorbimento della vitamina B12, a sua volta dovuto alla mancanza o allo scorretto funzionamento del fattore intrinseco intestinale, che come abbiamo visto poco fa è indispensabile per poter mettere in riserva la vitamina.

Salmone, Di Pesce, Pesce Alla Griglia, Grill, Piatto

  • Un eccessivo consumo di alcol;
  • o una condizione squilibrata della flora batterica intestinale.
  • Infine anche l’utilizzo frequente di farmaci antiacidi per patologie gastriche può ridurre l’assorbimento del nutriente in questione.

Arrosto Crosta, Carne, Alimentari, Cena, Pasto, Piastra

A livello sintomatico una grave carenza di Cobalamina può provocare oltre all’anemia, stanchezza e debolezza muscolare; tremori e movimenti instabili. Addirittura un deficit di vitamina B12 può portare ad incontinenza, ipotensione (pressione bassa), problemi di vista, coronarici e di trombosi.

Conclusione

Con lo scopo di mantenere dei buoni livelli di questa vitamina è auspicabile consumare cibi che ne sono ricchi, come la carne, le uova, il pesce, e per chi segue un’alimentazione vegetariana o vegana, integrare se possibile con un multivitaminico ben bilanciato.

E’ importante oltretutto mantenere in ottima condizione la nostra flora batterica, poiché assume un ruolo cruciale nell’assimilazione di tutte le sostanze che introduciamo attraverso il cibo.

Dott.ssa Carolina Capriolo