La diversità batterica è correlata a una migliore salute

Asse intestino cervello

I farmaci danneggiano i microbi che si prendono cura della nostra salute.

Girasole, Fiore, Estate, Cielo, Nubi

La diversità batterica è correlata a una migliore salute e farmaci come antibiotici o antidepressivi riducono questa diversità.

l nostro corpo è una colonia gigante per tutti i tipi di microbi. Si stima che ogni persona sia abitata da a 1Kg – 1,5 kg di loro, principalmente di batteri, di 1.200 specie diverse e virus.

Idea, Innovazione, Fantasia, Mappa Mentale, Brainstorm

l nostro corpo è una colonia gigante per tutti i tipi di microbi. Si stima che ogni persona sia abitata da a 1Kg – 1,5 kg di loro, principalmente di batteri, di 1.200 specie diverse e virus.

Questi ospiti sono per lo più benigni e spesso necessari.

Noce, Dado, Conchiglia, Nutshell, Open, Cervello, Testa

È noto che i batteri intervengono nella digestione del cibo, nella produzione di proteine o nella modulazione del sistema immunitario, tutte le funzioni con grande rilevanza per la salute.

Un’ampia serie di studi pubblicati oggi sulla rivista.

Neuroni, Cellule Cerebrali, Struttura Del Cervello

Science mostra che esiste una relazione tra la diversità di microrganismi presenti nell’intestino e la salute. La stessa analisi ha prodotto una seconda conclusione sorprendente:

i farmaci, come antiacidi, antibiotici o antidepressivi, sono il primo fattore che influenza la diversità microbica.

Pillole, Medicina, Medico, Salute, Droga, Farmacia

Queste informazioni indicano che, sempre di più, oltre a noi come individui isolati, dobbiamo prestare attenzione a questi minuscoli squatter quando si tratta di curare le nostre malattie.

Il caffè o il vino rosso aumentano la diversità dei batteri intestinali.

Still Life, Mangiare, Drink, Vino, Vino Rosso

I risultati provengono dai due più grandi studi pubblicati finora sul microbioma, uno in Belgio e l’ altro nei Paesi Bassi , che hanno analizzato in totale il contenuto di feci di quasi 4.000 persone.

Con questo lavoro abbiamo identificato 14 gruppi principali di microrganismi presenti nel 95% delle persone, ma mostra la complessità dell’ecosistema identificando 664 altri gruppi.

Batteri, Medico, Biologia, Salute, Anatomia, Scienza

Uno degli aspetti interessanti del lavoro, condotto dall’Istituto Flamenco per le biotecnologie (VIB), in Belgio, e dall’Università di Groningen, nei Paesi Bassi, è che sono stati effettuati indipendentemente e, nonostante questo, hanno ottenuto risultati simile.

Tra i molti parametri analizzati, oltre all’impatto dell’uso dei farmaci sulla diversità microbica, sono state trovate relazioni tra questa diversità e la dieta.

Prima Colazione, Arancione, Melagrana, Biscotto, Avena

Le persone che consumavano yogurt senza zucchero, regolarmente avevano una flora intestinale più varia, qualcosa che avveniva anche con il consumo di vino o caffè. Dal lato opposto, bere latte intero o mangiare troppi amidi, carboidrati insulinici, legumi, ha avuto l’effetto opposto.

Yogurt, Frutti Di Bosco, Mirtilli, Dessert, Latte

Macroanalisi belga guidata da Jeroen Raes, ricercatore VIB, anche osservato un rapporto “piccola ma significativa” tra la composizione microbioma e indice di massa corporea, e confermato il rapporto tra alcuni microbi e malattie come il cancro del colon-retto o colite ulcerosa gli scienziati hanno anche visto che i problemi di salute, come un attacco di cuore.

Primi Soccorritori, Ambulanza, Pronto Soccorso

Un risultato che ha attirato l’attenzione dei ricercatori è che le esperienze durante i primi mesi di vita, come la nascita con o senza taglio cesareo o l’allattamento al seno o meno, non hanno influenzato la composizione del microbiota.

Una relazione più prevedibile è stata trovata tra molti aspetti della dieta occidentale, come l’abbondanza di calorie e carboidrati, snack o latte intero e bassa diversità microbica.

Amazzone, Ragazza, Campo Di Grano, Tempo Libero

Precedenti studi avevano già osservato che le tribù con stili di vita primitivi avevano una varietà molto maggiore di batteri. In questa sezione, gli Yanomami, un gruppo di indiani amazzonici, sono umani con il microbioma più vario .

Chirurgia, Donatore, Trapianto

Il trapianto di feci di una persona magra può aiutare a ridurre il peso di qualcuno obeso Jordi Urmeneta, ricercatore in ecologia microbica all’Università di Barcellona, riconosce l’importanza di studi approfonditi per ottenere informazioni affidabili sulla relazione tra microbioma e salute.

Inoltre, spiega come questi dati stanno aiutando a cambiare il modo in cui vengono trattate molte malattie, almeno nell’intestino.

Medico, Tecnologia, Trapianto, Operazione, Cornea

“All’inizio si pensava che a causa della malattia il microbiota fosse alterato e quindi si verificassero i sintomi”, afferma Urmeneta.

Una volta che sai che questo non è, si può agire sul microbiota, anche se è molto difficile da fare senza antibiotici uccidono i batteri utili quando si tratta di eliminare le cause della malattia.

Di Spessore, Sovrappeso, Obesità, Peso, Deformi

“Quello che facciamo è fatto con un certo successo è trapiantando da un paziente all’altro, per inoculare i buoni microrganismi paziente sano nella giusta quantità”, ha detto il ricercatore presso l’UB. Con questa tecnica, sarebbe possibile combattere l’obesità inserendo feci da una persona sottile nell’intestino di una persona obesa.

Perdita Di Peso, Peso, Nutrizione, Scala

Raes pensa anche che, iniziando con la diagnosi di malattie come la sindrome dell’intestino irritabile o il cancro al colon, lo studio del microbioma aiuterà a trattare molti disturbi. Tuttavia, riconosce la difficoltà, perché “il modo in cui dobbiamo modulare il microbiota varierà tra le malattie”.

“A volte vorrai sradicare un singolo batterio dannoso e talvolta dovrai trasformare l’intero ecosistema”, aggiunge.

Burger, Hamburger, Abitudine, L'Obesità, Pranzo

Come negli ecosistemi di grandi dimensioni in natura, date le relazioni interdipendenti di tutti i membri, non è privo di rischi. Tuttavia, la medicina del futuro dovrà tener conto, sempre più spesso, di queste complicate interazioni.

BATTERI E PARKINSON

Depressione, Uomo, Rabbia, Tristezza, Traballante

Anche se è noto che la composizione della flora batterica colpisce principalmente salute gastrointestinale, sta cominciando a vedere che forse altre malattie può essere influenzata perché l’intestino è un luogo di scambio di composti nel corpo e influenze immunità, così possono avere effetti in altri tipi di malattie che in linea di principio non sarebbero correlate all’intestino.

Gli scienziati hanno osservato, per esempio, che il Parkinson è legato a un tempo di transito intestinale più lungo, qualcosa che influenza la composizione del microbiota.

https://elpais.com/elpais/2016/04/28/ciencia/1461862567_061092.html?rel=mas&fbclid=IwAR31rdXlR6CQrbPQDhZhON6RB-Urd1b2I2U2dVIvpXerRMZViXybL_xhTZ4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *