aritmia

Aritmie in aumento

..รจ causato da scompenso cardiaco e aritmie che rappresentano le complicanze piรน comuni di forme acute e subacute di ischemia miocardica..

Battito incessante ?

Secondo la relazione annuale dell’American Heart Association, le spese sanitarie governative per curare le varie tipologie di fibrillazione atriale, vanno da 6 a 26 miliardi di dollari lโ€™anno e la situazione non sembra migliorare, secondo il rapporto 2021[410].

In Italia dal sito del Ministero della Salute, si legge: “…Rispetto al passato, nelle ultime decadi … oltre la metร  dei ricoveri …รจ causato da scompenso cardiaco e aritmie che rappresentano le complicanze piรน comuni di forme acute e subacute di ischemia miocardica.”

“…Dei soggetti di etร  35-64 anni che subiscono un evento acuto fatale, il 40% muore subito dopo lโ€™inizio dei sintomi e prima di arrivare in ospedale; questo dato sulla letalitร  extra ospedaliera sembra essere addirittura in aumento se riportato per tutte le etร  (31%).โ€[411]

Diagnosi

Secondo alcune stime, circa il 30-60% degli uomini e delle donne, nella fascia d’etร  compresa tra i 40/50 e i 70 anni soffre di una qualche forma di aritmia. In molti casi, la medicina convenzionale non puรฒ spiegare perchรฉ si sviluppa lโ€™aritmia.

Per coprire questo fatto, รจ stato introdotto il termine diagnostico “aritmia parossistica”, e significa semplicemente che le cause del battito cardiaco irregolare sono sconosciute.

Lโ€™aritmia cardiaca viene diagnosticata con un elettro โ€“ cardiogramma, chiamato anche ECG. Questโ€™esame dura solo 5 minuti, e gli elettrodi vengono collocati sul petto in modo da registrare gli impulsi elettrici del cuore.ย 

Lโ€™approccio medico

Siccome alcune forme non si presentano con costanza, lโ€™ECG potrebbe non rilevare nulla di anomalo. Si ricorre allora ad un altro apparecchio, un ECG portatile, chiamato Holter, in grado di registrare gli impulsi elettrici del cuore per 24 ore, sia durante il giorno che durante la notte55.

La medicina convenzionale utilizza beta โ€“ bloccanti, anticoagulanti e altri farmaci per normalizzare il battito cardiaco. Purtroppo, l’effetto collaterale piรน frequente di queste sostanze sintetiche รจ proprio lโ€™aritmia cardiaca[412]. Si ricorre all’impianto del pacemaker quando l’aritmia si presenta lenta e con lunghe pause tra i battiti.

Casi gravi, come anche la fibrillazione atriale, vengono trattati con la cardioversione oppure con l’ablazione. Quest’ultima consiste nella cauterizzazione di parti di muscolo cardiaco allo scopo di bloccare gli impulsi elettrici distruttivi.ย 

Le opzioni terapeutiche della medicina tradizionale si limitano a trattare i sintomi della malattia, tralasciando di considerare il ruolo dei micronutrienti nell’attivitร  elettrica del cuore.

Per prevenire lo sviluppo di una grave aritmia cardiaca e mantenere il cuore in salute, รจ importante:

non fumare, fare attivitร  fisica e seguire una dieta adeguata alle esigenze, mantenere il peso forma, testare la tolleranza al glucosio, controllare la pressione del sangue, dormire ad orari regolari e ridurre le cause dello stress, integrazione nutrizionale mirata.

L’approccio basato sulle sinergie di micronutrienti tiene conto del fatto che tutte le funzioni cellulari si basano sulla cooperazione tra vitamine, cofattori e coenzimi.

Integrazione mirata

La vitamina B1, B2, B3, B5, B6, B12 e la biotina sono vettori energetici importanti nel metabolismo cellulare. La vitamina B1 รจ essenziale per la funzione ottimale delle cellule del muscolo cardiaco. Le persone che assumono diuretici sono particolarmente colpite da una carenza di vitamine del gruppo B e di altri importanti elementi nutritivi[415].

Coloro che sono in trattamento con diversi tipi di farmaci posso andare incontro a ridotti livelli circolanti di vitamina D e fosforo, come accade con le seguenti sostanze[416]:

acetazolamide (diuretico), cortisone, bifosfonati (per osteoporosi), insulina, adrenalina, ifosfamide, streptozocin, azacitidine, suramin, utilizzati nel trattamento del cancro, antibiotici: tetracicline, aminoglicosidi.

Coenzima Q10

Il coenzima Q10 (CoQ10) รจ il componente chiave nel ciclo di formazione di energia nei mitocondri, la sede in cui si produce lโ€™energia biologica (ATP) necessaria per far funzionare le cellule.

Un apporto ottimale di CoQ10 รจ particolarmente importante per le cellule del muscolo cardiaco a causa della loro elevata necessitร  di bioenergia. I tessuti muscolari sono la fonte piรน ricca di questa sostanza. Il CoQ10 ha anche notevoli proprietร  antiossidanti.

La carnitina puรฒ essere prodotta nelle cellule del nostro corpo a partire dagli aminoacidi lisina e metionina.

Aminoacidi

ย La lisina รจ un nutriente essenziale, e dato che proviene solo dalla dieta, la sua carenza รจ probabile. Inoltre, la produzione di carnitina richiede vitamina C, ferro, vitamina B6 e niacina.

La carnitina รจ essenziale per il trasporto di acidi grassi nei mitocondri. Il suo ruolo รจ molto importante perchรฉ gli acidi grassi sono la fonte primaria di bioenergia per il muscolo cardiaco.

Attenzione! Gli integratori di carnitina non sono dei โ€œbrucia grassiโ€. La sintesi di carnitina richiede la presenza di numerose molecole. Tale processo di creazione endogena di carnitina risulta inibito in caso di sindrome metabolica, diabete e assunzione eccessiva di carboidrati.

La dieta chetogenica consente di riattivare la sintesi endogena di carnitina. Elizabeth Berryโ€Kravis et al. 2001 Epilepsia PMID: 11879348

probiotici ok

Vitamina C

La vitamina C รจ necessaria per la produzione di carnitina ed รจ un importante mediatore della produzione di energia nelle cellule.

รˆ l’antiossidante universale delle cellule del corpo, proteggendo tutti i componenti metabolici contro danni da ossidazione. La vitamina C รจ indispensabile alla sintesi di collagene.

Chi assume farmaci betabloccanti va incontro a carenza di collagene, perchรฉ la vitamina C compete con lโ€™azione farmacologica nei canali del calcio[417]. Questo meccanismo spiega lโ€™aumento dei disturbi gengivali e del rischio di cancro al seno in seguito allโ€™uso di farmaci betabloccanti[418], che quindi determinano un aumento del fabbisogno di vitamina C.

Vitamine

La vitamina E protegge le membrane cellulari e i componenti grassi contro i danni da radicali liberi. Una eccessiva produzione di radicali liberi รจ stata associata a invecchiamento, danno tissutale e varie malattie.

La taurina รจ un aminoacido derivato da cisteina e vitamina B6. รˆ molto importante per una funzione cardiaca ottimale in quanto aiuta a mantenere il battito cardiaco regolare e a stabilizzare le membrane cellulari.

Livelli bassi di taurina sono stati rilevati dopo un attacco di cuore. La taurina contrasta la formazione di depositi vascolari, ha effetti antinfiammatori e puรฒ essere molto utile dopo un infarto[419].

C’รจ stato un effetto statisticamente significativo delle vitamine sulla riduzione clinica degli episodi aritmici, in contrasto con il gruppo placebo (p = 0.0160). Durante sei mesi di osservazione il numero medio di episodi per paziente รจ stato inferiore nel gruppo vitaminico rispetto al gruppo placebo (25,1% vs 42,4%, p = 0,037).

Solo il 47,8% dei pazienti che avevano ricevuto l’integrazione vitaminica ha riportato sette o piรน episodi aritmici, in contrasto con il 73,9% del gruppo placebo. Il numero di pazienti del gruppo che aveva integrato e con meno di sette episodi (52,7%), รจ stato quasi il doppio rispetto al gruppo placebo (26,1%).

Inoltre, il numero di pazienti con piรน di 10 episodi (di aritmia o fibrillazione atriale) รจ stato significativamente inferiore nel gruppo che ha ricevuto lโ€™integrazione (45,5%) rispetto al gruppo placebo (69,6%).

celiachia, villi intestinali

L’intervallo di tempo tra gli episodi aritmici era piรน breve nel gruppo placebo rispetto al gruppo a cui รจ stata fornita l’integrazione (Log Rank Test: p = 0.0332 for PP analysis set).

Con un periodo piรน lungo (sei mesi) di integrazione, il numero di pazienti senza sintomi per aritmia o fibrillazione atriale รจ aumentato e la frequenza episodica รจ diminuita. I ricercatori hanno osservato che, oltre ad allungare i tempi tra un episodio e l’altro (p=0.0332), l’integrazione ha migliorato la qualitร  di vita rispetto al gruppo placebo (p=0,0118 – somma di Wilcoxon).

Una valutazione del livello di “salute mentale”, ha mostrato un miglioramento di 7,4 punti e una diminuzione di -1,6 punti nel gruppo placebo.

Marino Mazzucco
Marino Mazzucco
Floriterapeuta
Leggi Tutto
Francesco Ciani รจ un professionista molto preparato nelle varie materie inerenti la naturopatia e le medicine complementari, ha una grande sensibilitร  nello stabilire un contatto profondo con il paziente per conoscerne i particolari piรน importanti al fine di consigliare il trattamento piรน efficace. Consiglio vivamente questo professionista. ๐ŸŒŸ๐ŸŽฏ๐Ÿ™

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarร  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *