Ipercortisolemia

L’integrazione può essere un valido aiuto per contrastare l’ipercortisolemia ed i suoi effetti devastanti per il nostro organismo.

L’azione svolta dai vari micronutrienti si focalizza su due diversi fronti d’intervento:

Orologio, Onda, Periodo, Tempo, Paura, Presente, Negozi

1) Integrare i seguenti micronutrienti che hanno sia un effetto inibitorio e adattogeno del cortisolo e quindi dello stress e stimolano la produzione di testosterone (antagonista del cortisolo).

La vitamina D è essenziale per modulare la risposta del sistema immunitario e quindi contrastare le infiammazioni croniche (che al contrario attivano il cortisolo).

Yoga, Esercizio, Fitness, Donna, Salute, Forza, Corpo

La melatonina è un ormone prodotto soprattutto di notte dalla ghiandola pineale. La presenza della melatonina inibisce la produzione di cortisolo, ma a sua volta è inibita dalla presenza dell’ormone dello stress.

Per tale motivo l’integrazione della melatonina per via esogena permette la diminuzione del cortisolo nel sangue ed il ripristino della fase circadiana.

Risultati immagini per eccessivo cortisolo alto sintomi
Stress

La fosfatidilserina è un fosfolipide presente sulle membrane cellulari dei neuroni. L’utilizzo da parte degli atleti, ha dimostrato una riduzione dal 20 al 30% nella produzione di cortisolo.

La tirosina è un aminoacido utilizzato dai neuroni per produrre i neurotrasmettitori in grado di ridurre l’ansia e la depressione.

Risultati immagini per eccessivo cortisolo alto sintomi

Il magnonolo e l’onochiolo hanno dimostrato in diversi studi clinici, un’azione di modulazione dei vari neurotrasmettitori.

La rhodiola rosea la serotonina nelle cellule neuronali, mantenendola attiva più possibile. Ha un effetto adattogeno.

Stress violento

L’epimedium è una pianta di origine cinese. Il cui estratto ha effetti adattogeni e stimolanti. Ha un effetto adattogeno, quindi diminuisce lo stress e la produzione di cortisolo. Stimola inoltre la produzione di testosterone.

La teanina è un derivato dell’acido glutammico, capace d’influenzare il rilascio di dopamina, conferendo una sensazione di rilassamento e di contrasto agli eventi stressori. Ha un effetto adattogeno.

eccessivo stress da cortisolo

Il ginseng è una radice di una pianta cinese. Il cui estratto ha un’azione diretta sul sistema nervoso centrale, in grado di modulare l’eccitazione dei neuroni. Ha un effetto adattogeno.

La schisandra è una pianta rampicante. Il cui estratto aiuta il corpo a resistere a fattori
stressanti come il cambiamento della temperatura, il rumore, il sovraccarico emotivo.

Riso, Donne, Seduta, Vendemmia, Scrofa, Setaccio

Il cordyceps sinensis è un fungo cinese che aumenta la produzione del testosterone e di conseguenza riduce quella di cortisolo.

2) Diminuzione delle infiammazioni croniche che richiedono l’intervento del cortisolo. Elenco dei nutrienti necessari: vitamina D, omega 3, potassio. Le spiegazioni sul loro effetto le trovate nel capitolo “L’infiammazione croniche ed i carboidrati”.

Piscina, Nuoto, Relax, Spa, Di Lusso, Cappello

3) Diminuzione della produzione d’insulina e quindi di un maggior calo glicemico.
Elenco dei nutrienti necessari: curcuma, resveretrolo, cannella, taurina, glutammina, carnitina, arginina, potassio, magnesio, manganese, vitamina D, vitamina B1, cromo. Le spiegazioni sul loro effetto si possono trovare nel capitolo “Il diabete ed i carboidrati”.

Vivere 120 Anni

Cromo Oligoelemento

Cromo: (Cr3+, Cr4+, Cr6+) Oligoelemento

Livello Fisico:
Anche il Cromo ha un’azione Pancreatica ma non direttamente sul Pancreas, ma sul metabolismo degli zuccheri, azione molto importante!! 

Vernice, Trucco, Ragazza, Prodotti Cosmetici, Colore

Esiste in molti preparati erboristici, ottimo come supporto alimentare nei casi di diabete e prediabete, si ritrova anche come nel trattamento Obesità, proprio perché ha un’azione elettiva sul metabolismo degli zuccheri, regola il metabolismo, azione di attivamento e potenziamento delle funzioni fisiologiche, dell’insulina, il metabolismo del glucosio, e del colesterolo, molto adatto.

Inoltre stimola il Centro di Sazietà dell’Ipotalamo

Bolla Di Sapone, Colore, Colorato, Iridescente

assumere Cromo vuol dire mangiare di meno, sempre che lo zucchero non nasca da un bisogno di gratificazione e bisogno di coccole, consolazione, problematiche psicologiche, il Cromo fa sentire sazi più in fretta, però se una persona mangia per compensazione di qualcosa.. regola anche il corretto uso di Cromo Alimentare, perché spesso quello che assumiamo non basta, (QUESTO VALE PER MOLTI MINERALI), è un’oligoelemento elettivo, per queste problematiche.

Campo Di Fiori, Fiori, Colori, Molti, Fiore

Cromo Alimentare: il Cromo si dimostra utile negli stati iniziali del diabete, promuovendo la produzione di insulina

mantenendo stabile l’equilibrio degli zuccheri nel sangue a facilitando il loro assorbimento da parte dei muscoli. Esso regola il metabolismo dei grassi, abbassa il livello del colesterolo, prevenendo così arteriosclerosi; agevola il processo di crescita, stimolando la produzione degli ormoni della crescita. 

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Riduce i fenomeni infiammatori, soprattutto quelli che interessano gli organi interni, fegato, stomaco e cuore, o quelli riguardanti le vie respiratorie; favorisce la disintossicazione dell’organismo, che rende meno acido, e stimola la febbre come reazione terapeutica.

Regola il metabolismo energetico ed il calore del corpo, e contribuisce a mitigare i dolori passeggeri collegati ad emicranie o indotti da stati di debilitazione. Il Cromo contribuisce a mantenere trasparante la cornea. 
Dosaggio: Tutti i giorni.

Psiche/mente

Caduta, Autunno, Red, Stagione, Boschi, Natura, Foglie

Il Cromo rafforza la capacità di recupero del soggetto, alleviandone la sensazione di essere schiacciato dagli avvenimenti. L’individuo può così scoprire e dare il giusto valore alla propria ricchezza interiore, alla molteplicità delle proprie idee, alla forza del proprio entusiasmo. Il Cromo in altri termini, “colora” l’esistenza. Non per niente, in greco “CROMOS” significa “Colore”!

Spirito

Fotografo, Scattare Foto, Moda, Bambini, Fratelli

Il Cromo rende il soggetto più determinato e più sicuro di sé, gli fa scoprire le sue capacità, e gli permette di realizzare i grandi sogni della sua vita. È un minerale essenziale per tutti i processi di guarigione.

Disbiosi Prostatite dismenorrea

Cistite, ovarite e uretrite

Anche nel caso di questi disturbi il ruolo dell’intestino appare essenziale nel causare o quanto meno predisporre il terreno per l’insorgenza di tali patologie.

Mattina, Ragazza, Bella, Femminilità, Tenerezza

Come già specificato nelle prime pagine, il tratto urogenitale è una delle zone in cui i batteri simbionti sono presenti, ed in cui, a seguito di diversi fattori (farmaci, alimentazione, stress) si può creare una disbiosi locale (spesso correlata ad una disbiosi intestinale).

Molti dei meccanismi che aiutano a preservare la salute o a innescare un processo patologico, sono quindi similari a quelli visti per le malattie intestinali

Ragazza Triste, Ragazza Piange, Dolore, Attrice


la disbiosi predispone alle infezione dei batteri patogeni che vengono dal’esterno perché la protezione dei batteri simbionti viene meno, alle infezione dei batteri e degli altri microorganismi (lieviti, funghi) opportunisti, che proliferano solo quando diminuisce la popolazione dei batteri benefici. Già questa osservazione spiega abbastanza bene la correlazione tra la disbiosi e le affezioni citate nel titolo del capitolo.

Segnalo ad ogni modo diversi articoli di approfondimento da cui traggo alcune citazioni, ma che sarebbe utile leggere integralmente per rendersi conto appieno del rapporto tra la causa (un intestino con permeabilità alterata, con flora batterica squilibrata) e l’effetto (i sintomi delle varie patologie).

Giovane Ragazza, Mistica, Bianco E Nero, Stordimento


Sul sito Arnold Ehret possiamo leggere che dopo una pulizia del colon con l’idrocolonterapia Le cistiti, l’ovarite e la dismenorrea migliorano sempre e sovente si ottiene una guarigione definitiva dopo la cura. Segnalo qui che l’idrocolonterapia va generalmente associata all’assunzione di probiotici sia prima che dopo il lavaggio nonché ad una dieta particolare, vedi quanto scritto nel libro Guarire l’intestino con l’idro-colon terapia di Flora Peschek-Bohmer (Macro Edizioni).

Da notare che tale procedura è sconsigliata in caso di malattie infiammatorie intestinali in fase attiva, gravidanza, insufficienza cardiaca congestizia (NYHA grado II) .

Fiori, Farfalle, Bella, Orange, Luminoso

Il dottor Fortunato Loprete in un suo articolo intitolato La Disbisosi intestinale:

valutazione alla luce delle nuove scoperte ossigeno ozono scrive che la dismenorrea è uno dei tipici sintomi della disbiosi insieme ad allergie, mal di testa, astenia e tanti altri più specificamente legati all’intestino.

Opposti, Pollice, Positivo, Negativo, Alto

Nella presentazione del dottor Marcello Romeo (direttore sanitario che si occupa di medicina naturale ed integrata) intitolata disbiosi intestinale, oltre a prostatite e vaginite, anche il diabete viene annoverato tra le conseguenze della disbiosi intestinale

In un articolo sulla disbiosi sul sito verbal leggiamo che: 

Il colon può trattenere del materiale tra le sue pieghe, deformandosi in uno stato di infiammazione cronica, oppure può subire un prolasso e premere sulle viscere vicine, come la vescica, l’utero o la prostata, causando problemi anche in questi organi.

Mirtilli, Ribes Nero, Clematide, Fiore, Viola, Foglie

In un articolo del dottor Stefano Ciappi intitolato Disbiosi:

sindrome intestino irritabile leggiamo che la Candidosi (uno degli aspetti della disbiosi) spesso si trasmette dall’intestino alla prostata (o alla vagina).

Anche il dottor Massimo Caporossi in un suo articolo intitolato Disbiosi intestinale afferma che la disbiosi può causare prostatite, vaginite, cistite, specificando che le tossine prodotti dai patogeni possono avere effetti anche in organi e tessuti distanti dall’intestino. Ennesima conferma di ciò è un articolo del dottor Marcello Romeo intitolato Disbiosi intestinale e una discussione su forumsalute .

Frutta, Succo, Frullato, Vitamine, Frutti Di Bosco

Lo zinco, presente ad esempio nel prezzemolo e nelle carote pare sia un valido aiuto per trattare la prostatite.

Sul sito della Leva di Archimede leggiamo dei suggerimenti dietetici riguardo all’assunzione di cibi ricchi di zinco, magnesio, vitamina C, vitamina A e vitamine del gruppo B, la cosa non meraviglia dal momento che la carenza di zinco, magnesio, vitamina C e vitamine del gruppo B sono una caratteristica comune a tutte le persone sofferenti di disbiosi .

Anatomia, Intestino, Biologia

Detto ciò occorre dire che alcuni casi di prostatite, cistite, vaginite possono essere dovuti alla Candida (che degli antibiotici si fa un baffo

e che anzi prolifera in seguito ad un trattamento con questi farmaci), mentre altre possono essere puramente batteriche e trattabili eventualmente con gli antibiotici; se la ricorrenza di tali infezioni è correlata ad una disbiosi sottostante, con gli antibitoici si rischia di entrare in un circolo vizioso, e per spezzarlo occorre ripristinare l’equilibrio, ovvero l’eubiosi (la corretta e bilanciata presenza di batteri benefici il contrario della disbiosi).

Batteri, Malattia, Virus, Infezione, Ill, Cellule, Bio

Similmente l’uretrite che può essere batterica, ma può anche essere causata dall’irritazione dovuta al transito delle tossine di una sottostante candidosi/disbiosi. L’urina è uno dei fluidi attraverso il quale il corpo espelle le tossine, e se il corpo ha molte tossine da espellerere si possono avvertire fortissimi bruciori all’uretra.

Me ne sono accorto un giorno che ho avuto un episodio acuto di uretrite in seguito ad una reazione di Herxheimer.

Batteri, Virus, Specie Batteriche, Imitazione, Aureus

A dispetto del suggerimento medico di iniziare subito un ciclo di antibiotici ho bevuto un litro e mezzo d’acqua e piano piano tutto si è normalizzato. Infatti in caso di prostastite, cistite e uretrite, generalmente si consiglia di bere molto per diluire l’urina e facilitare la minzione.

Altre informazioni sulla dismenorrea le trovate nel capitolo successivo, ma segnalo fin da adesso che la dottoressa Daniela Pelotti collega tale problema all’intolleranza al glutine.

http://blog.ilgiornale.it/…/il-vaccino-anti-hvp-non-previe…/
http://scienzamarcia.altervista.org/nuovo.doc.
http://www.arnoldehret.it/old/modules.php…
Lavaggio intestinale ottenuto con l’ausilio di una macchina che inserisce acqua a temperatura ottimale dall’ano e che poi raccoglie e smaltisce quello che viene fuori dall’intestino, che viene così lavato da una sorta di “clistere” che va a pulire un po’ più a fondo e un po’ più a lungo.
Vedi quanto scrive il dottor Caporossi sul suo sito al link http://www.proctocastelli.it/disbiosi_intestinale.html.
http://www.ossigenoozono.it/…/Ozono%20Terapia%20e%20disbios….
http://www.slideshare.net/marcellorome…/disbiosi-intestinale.
http://www.verbal.it/nature/disbiosi.htm.
http://www.dottorstefanociappi.com/…/disbiosi-sindrome-int…/.
http://www.proctocastelli.it/disbiosi_intestinale.html
http://www.ambulatoriprivati.it/r…/disbiosi-intestinale.html
http://www.forumsalute.it/…/thrd_78836_correlazione_tra_can…
http://www.laleva.cc/almanacco/prostatite.html.

Cobalto Oligoelemento

Cobalto: (Co3+) Abbinamento al ferro (anemia) in Oligoterapia

Livello Fisico:
Può essere associato a tutti gli altri oligoelementi, ha un’azione molto vasta, in alcuni soggetti può provocare anche intolleranza, quindi se una persona assume del cobalto, e ha degli effetti negativi può essere intollerante, ovviamente va sospeso..

Nessuna descrizione della foto disponibile.

il cobalto è sicuramente l’oligoelemento più usato, soprattutto associato con il ferro, si trova come alimento nel lievito di birra, (come alimento e nel germe del grano), ha un’azione analoga alla Vit. B12 , inoltre è un regolatore del sistema nervoso e neurovegetativo, ha un effetto elettivo sulla circolazione, moltissime azioni per l’Ipertensioni per esempio,

stimola la produzione del sangue, disturbi della circolazione periferica, anche intesi come (Acufeni, Vertigini), Varici, Estremità fredde, palpitazioni, Sindrome di Raynaud, dovuto a problemi circolatori, soprattutto alle dita, che sovente derivano da problemi della circolazione periferica, Cellulite, Obesità, Turbe Pancreatiche,

Fisioterapia, Massaggio Ai Piedi, Massaggio

Stimolando la secrezione ormonale delle ghiandole surrenali, il cobalto stimola la produzione dei globuli rossi da parte del midollo osseo. Esso accelera il processo di maturazione e allunga La vita dei globuli rossi.

Facilita, inoltre, l’assimilazione del ferro da parte dell’intestino tenue. Estremamente importante per i problemi di Anemia, abbinato al Ferro. Stati di prediabete. Si Assume 1 – 2 volte al giorno.

Indicazioni: 

Bokeh, Distretto Di, Circolo Di Confusione, Circle

Regola il sistema simpatico. Tratta aerofagia, singhiozzo, ulcere gastroduodenali d’origine spastica ed emotiva. Artriti e disturbi circolatori degli arti inferiori. Spasmi arteriosi, emicrania, palpitazione, angoscia. Variazioni repentine della pressione arteriosa. Asma, orticaria, crampi agli arti inferiori.

Psiche/mente:

Pioggia, Sfocatura, Finestra, Tempesta, Sfondo

Analogamente al cromo, il cobalto intensifica l’esigenza di cambiamenti e nuove esperienze. Risveglia la curiosità e genera gioia di vivere; attenua la malinconia e la nostalgia, promuovendo al tempo stesso arguzia e astuzia. Ansia e Paura degli esami

Spirito: 
Il Cobalto genera nel soggetto la sensazione che tutta la natura sia animata e sia popolata da entità invisibili. Grazie a questa percezione, l’individuo sviluppa una visione spirituale dell’universo.

Domande e risposte

Cambia il tuo approccio mentale

Ora vorrei affrontare gli aspetti mentali ed emotivi che entrano in gioco con la TMM. Quando cambi in maniera decisiva lo stile di vita, oltre a tutte le informazioni necessarie devi avere mente e cuore aperti per non limitare le opportunità di successo. Perché sprecare tempo con false partenze?

Strada, Foresta, Stagione, Autunno, Caduta, Panorama

Le ricerche dimostrano che una dieta ad alto apporto di grassi può innescare in pochi giorni importanti e poderosi cambiamenti nella tua salute. Con le informazioni e l’ispirazione necessarie ricaverai il massimo dal tuo nuovo stile di vita improntato alla combustione dei grassi.

Un atteggiamento positivo ti aiuterà a ottenere grandi benefici fin dall’inizio, per poi incrementarli.

Primavera, Albero, Fiori, Prato, Tronco D'Albero

Forse hai scelto questo libro perché stai affrontando un serio problema medico, una malattia in fase acuta, come il cancro terminale, o cronica, come il diabete, il sovrappeso o la fibromialgia. In qualunque punto ti collochi nello spettro tra salute e malattia, prima di passare all’azione è necessario un cambiamento di mentalità:

devi iniziare a percepirti come parte attiva e autonoma nel tuo benessere. È un approccio diverso da quello adottato dal sistema medico convenzionale, che considera il soggetto un semplice destinatario delle cure: i medici prendono le decisioni e tu le segui. È una dinamica frutto dell’arroganza.

Mirtilli, Dessert, Frutta, Blu, Frutti Di Bosco

Molte persone sono spaventate, si sentono poste davanti a qualcosa di più grande di loro e cercano una “pillola magica” che sia semplice, rapida ed efficace; affidarsi completamente alle cure di un medico implica il minimo sforzo e la massima fiducia.

Invece di assumere un ruolo attivo nelle decisioni che riguardano la loro salute, questi individui vogliono che i medici “risolvano” il problema, stabiliscano la “migliore” linea d’azione e sappiano qual è il passo giusto da compiere in ogni momento.

Coinvolgi il tuo medico nel viaggio con la TMM

Insalata, Frutta, Frutti Di Bosco, Sano, Vitamine

Se hai letto fino a qui vuol dire che sei intenzionato ad agire diversamente. Ti stai informando su modalità collaudate per assumerti maggiori responsabilità e riprenderti il controllo sulla tua salute. Ora che abbiamo superato la fase delle informazioni e stiamo passando all’attuazione, dovrai fare un salto di qualità, rafforzare la tua determinazione e diventare il protagonista attivo del tuo viaggio verso il benessere.

Quando cominci la dieta basata sulla combustione dei grassi, considerati un copilota e informa i tuoi medici del percorso che stai intraprendendo.

Cibo, Salmone, Teriyaki, Di Pesce, Mangiare, Piatto

Anche se non ti serve il loro permesso per cambiare dieta, è bene che tutti coloro che partecipano alla cura della tua salute siano consapevoli delle azioni che stai per compiere autonomamente, dalla pianificazione dei pasti, agli integratori, alle terapie complementari (come l’agopuntura, la chiropratica, i massaggi e altre terapie olistiche).

I medici che ti seguono devono essere informati per due motivi: 

Denti, Carota, Dieta, Perdita Di Carne, Peso, Dentista

1) nel tuo stato di salute potrebbero esserci degli elementi da monitorare con attenzione 
2) se i tuoi medici sanno che stai adottando un nuovo regime alimentare, anche se non credono che avrà dei benefici, non potranno negare i cambiamenti che vedranno in te. Magari continueranno ad attenersi al protocollo basato sulle prove, ma forse, alla luce dei tuoi progressi, cambieranno atteggiamento e sosterranno i tuoi sforzi.

Io spero che i cambiamenti che vedranno in te li incoraggino a prendere sul serio questo programma e a svolgere delle ricerche in proposito; e magari anche ad aprire gli occhi e a scoprire il potere del cibo nella cura delle malattie.

Come gestire le comuni obiezioni alla TMM

Verdure, Carota, Cibo, Sano, Dieta, Verde, Nutrizione

Il mio medico dice che la dieta non incide sulla mia condizione.
Molti medici non hanno ricevuto un’adeguata formazione in materia di nutrizione e possono essere scettici sull’efficacia dei cambiamenti alimentari per trattare o prevenire le malattie.

Prendi questa obiezione come il semplice segnale di una lacuna fatale nel sistema di formazione dei medici, non come una prognosi personale di successo o fallimento. Se i medici credono che la dieta non abbia importanza, dovrebbero credere anche che cambiare alimentazione non può farti alcun male.

Zuppa, Verdure, Pentola, Cucina, Cibo, Sano, Carota

Il mio medico dice che non c’è un riscontro scientifico al fatto che una dieta ad alto contenuto di grassi abbia un effetto terapeutico.
Finora l’unica prova scientifica degli effetti benefici di una dieta ad alto apporto di grassi e a basso contenuto di carboidrati riguarda i bambini affetti da epilessia resistente ai farmaci.

Questo non significa che la dieta non funzioni anche per altre condizioni;

Verdure, Avocado, Vegan, Veggies, Fresco, Naturale

significa solo che gli esperimenti necessari per dimostrarne l’efficacia non sono ancora stati condotti e richiederebbero ingenti finanziamenti, che di solito non vengono destinati agli esperimenti sull’alimentazione. Ricorda: non ci sono studi che dimostrano che la dieta non funziona. Per un elenco esauriente d’importanti studi recenti sugli effetti delle diete ad alto contenuto di grassi.

Il mio medico non vuole che io mangi così tanti grassi.

Verdure, Avocado, Vegan, Veggies, Fresco, Naturale

Negli ultimi anni alcuni brillanti ricercatori hanno iniziato a sfatare il mito secondo cui l’apporto di grassi giornaliero non debba superare il 20-35 per cento del fabbisogno calorico complessivo. Hanno scoperto che i carboidrati in eccesso – specialmente quelli facilmente digeribili che derivano dai cereali, dagli amidi e dalla frutta – sono la causa primaria di molte malattie croniche che deteriorano la salute dall’infanzia in poi.

Questo programma alimentare è troppo restrittivo e difficile da attuare. Non voglio pesare tutto ciò che mangio. Pesare gli alimenti, registrare il tuo consumo di cibo e testare i livelli di glucosio può sembrare noioso, ma non sei costretto a documentare tutto minuziosamente fin dall’inizio.

Verdure, Cestino Di Verdure, Vendemmia, Giardino

Comincia a registrare i dati e a svolgere i test per quanto riesci, poi aumenta gradualmente le annotazioni man mano che ti abitui agli altri aspetti del programma.

Rifletti per un istante su quanto sono gravose, costose e spiacevoli le terapie convenzionali:

Apple, Caduta, Succosa, Cibo, Autunno, Frutta, Red

la chemioterapia, la radioterapia, gli interventi chirurgici e i farmaci potenzialmente letali sono terribilmente pesanti, così come lo è la frustrazione che provi per non riuscire a perdere peso o il senso d’impotenza per aver perso il controllo sul tuo corpo e sulla tua salute.

È vero che la TMM non è una cura, ma è un potente intervento sui fondamenti del metabolismo che dà al tuo corpo la spinta iniziale per avviare il processo di guarigione. Ovviamente questo richiede impegno da parte tua nell’attuare il piano. Ma i vantaggi superano di gran lunga i piccoli inconvenienti, come dover pesare il cibo e tenere documentati i tuoi progressi.

Per seguire questo programma pianificare in anticipo tutti i pasti.

Prima Colazione, Succo D'Arancia, Pane, Grano Intero

Miriam Kalamian, una nutrizionista specializzata nell’aiutare i malati di cancro ad adottare una dieta ad alto apporto di grassi, se lo sente dire spesso, ma sa che in realtà l’adozione del programma può essere molto semplice.

Miriam ha offerto una preziosa consulenza a questo libro e insieme abbiamo sviluppato tre diversi metodi per intraprendere la TMM, che definiamo “trampolini”, e di cui parleremo nel prossimo capitolo. Tu pensi di dover pianificare tutti i pasti in anticipo, ma in realtà devi pensare al nuovo programma un pasto alla volta.

Fragole, Ciotola, Estate, Frutta, Prima Colazione

Se ti senti sopraffatto al solo pensiero di questi cambiamenti, inizia a inserire nella tua dieta un pasto al giorno ad alto apporto di grassi e ti sarà più facile arrivare a un’intera giornata di cibi con queste caratteristiche.

Ci sono molte risorse che possono aiutarti a preparare una pianificazione dettagliata e personalizzata dei pasti: siti web, libri di ricette e persino servizi di pianificazione alimentare. Ma non hai bisogno di un piano predefinito per cominciare. Più t’impegni personalmente nelle ricerche e nei processi decisionali, più sarai in grado di far funzionare la TMM in base alle tue particolari condizioni di salute.

Summerfield, Donna, Ragazza, Tramonto, Crepuscolo

Se senti che ancora troppi ostacoli t’impediscono di attuare questi cambiamenti, prova a lavorare con un coach per la salute o un nutrizionista specializzato in diete terapeutiche ad alto apporto di grassi. Molto probabilmente ti bastano poche ore di consulenza per creare la tua personale tabella di marcia.

Il mio medico non vuole che io perda peso.

Anice, Anice Stellato, Schisandraceae, Cannella

Se sei normopeso o appena sopra il peso ideale, perdere qualche chilo può aiutarti a guarire alcune condizioni che favoriscono lo sviluppo di malattie, come la resistenza all’insulina. Se però hai una malattia come il cancro, probabilmente il tuo dottore non vuole che tu dimagrisca.

Stollen Di Natale, Dolci Di Natale, Tunnel

Un dimagrimento non voluto infatti può indicare che non stai tollerando bene le cure prestabilite o che la malattia sta progredendo.

Se invece sei sottopeso stabilisci un programma alimentare ad alto apporto di grassi che preveda più calorie di quelle che servirebbero per mantenere il tuo peso attuale, così da prendere qualche chilo durante il programma.

Non posso permettermi cibi biologici/non trovo prodotti alimentari di alta qualità nella mia zona.

Succo Di Carota, Succo, Carote, Succo Di Verdura

Non è un grosso problema. È preferibile lavorare nell’ambito di queste limitazioni piuttosto che rinunciare ad apportare cambiamenti benefici. Fai il meglio che puoi a partire dalla tua situazione attuale in termini di salute, capacità di cucinare, risorse economiche e disponibilità di cibo.

L’importante è che t’impegni seriamente a cominciare. Quando avrai sperimentato personalmente i benefici del cambiamento – per esempio vedrai la glicemia scendere a livelli più sani – sarai motivato a migliorare la qualità dei cibi che consumi seguendo il programma.

Non ho tempo per fare la spesa e preparare i pasti.

Verdure, Carote, Aglio, Sedano, Cibo, Salute, Vitamine

Questa è un’altra difficoltà che gli assistiti da Miriam sottolineano di frequente. Ecco il suo consiglio: probabilmente passi già molto tempo al supermercato e in cucina. Cerca ricette di piatti facili da preparare, che siano ad alto apporto di grassi e a basso contenuto di carboidrati e che pensi potrebbero piacerti, poi vedi se hai già tutti gli ingredienti.

Se non ce li hai, aggiungili alla tua lista della spesa. Un’altra possibilità: chiedi aiuto ai tuoi amici e familiari. Forse all’inizio non ti daranno esattamente il supporto che vorresti ma è comunque un passo nella giusta direzione.

Celebrazione, Natale, Cucina, Delizioso, Cena, Festivo

Devo tenere in casa cibi non previsti dalla TMM per i miei figli (o per il mio compagno).
La verità è che questi cibi non fanno bene ai tuoi familiari come non fanno bene a te. Se è vero che non puoi costringere gli altri ad adottare la TMM, puoi dare il buon esempio passando a un regime di combustione dei grassi:

prendila come un’opportunità per migliorare la salute di tutta la famiglia. Per di più, i tuoi figli e il tuo compagno avranno sempre molte occasioni di mangiare gli altri cibi fuori casa; non c’è bisogno che il tuo frigorifero e la tua dispensa siano pieni di cibi carichi di zuccheri e carboidrati.

Cibo Sano, Cibo, Potenza, Dietetico, Barattolo Di Pasta

Se vuoi tenere alimenti che non favoriscono la combustione dei grassi ma sono di alta qualità – in particolare se sono adatti ai membri più giovani della famiglia – conservali in un’area designata chiaramente come “non TMM”. Poi accetta il fatto che quest’area per te è inaccessibile.

Il mio medico/un mio amico dice che mi verranno i calcoli ai reni.

Basilico, Erbe, Cibo, Fresco, Cucina, Ingrediente, Sano

La TMM cambia la dinamica con cui i reni gestiscono il sodio e questo può provocare un maggiore rilascio di sodio e acqua. Il rischio che si formino calcoli renali aumenta se non sei ben idratato, perché le urine conterranno concentrazioni più elevate di sostanze – tra cui il calcio, l’ossalato, l’urato, la cisteina, la xantina e il fosfato – che possono precipitare e formare dei calcoli.

Alcuni cibi previsti dalla TMM sono ricchi di ossalati e anche questo può contribuire alla formazione di alcuni tipi di calcoli renali.

Acqua, Vetro, Limone, Calore, Drink, Fontana, Bolle

Se nella tua anamnesi personale o familiare ci sono i calcoli ai reni, parla con il tuo medico per valutare l’eventualità di assumere un integratore a scopo profilattico, come il citrato di potassio, che si vende dietro prescrizione medica. Quando si segue la TMM bisogna sempre mantenersi ben idratati bevendo ogni giorno molta acqua filtrata.

Se il tuo medico non riconosce il tuo diritto di partecipare alle decisioni che riguardano la tua salute o non comprende il tuo punto di vista e le tue preoccupazioni, cercane uno nuovo. Hai bisogno di una squadra di supporto, specialmente se hai un serio problema di salute. E ogni membro che la compone è importante.

Dr. Joseph Mercola “Trasforma il grasso in energia”

Spostamento della prima vertebra cervicale

Lo spostamento della prima vertebra cervicale, che in genere è determinato da un’ernia

Spina Dorsale Cervicale, Xray, Paziente

provoca l’insorgere di numerosi problemi che attraverso dolorose irradiazioni possono ripercuotersi sull’intera colonna vertebrale. La mitologia ci propone a tale proposito la figura del titano Atlante, che come punizione per la rivolta dei Titani contro gli dèi, fu condannato a reggere sulle proprie spalle il globo terrestre e a tenerlo in equilibrio.

La più alta delle vertebre cervicali ha l’analogo compito di sostenere la nostra testa e anche di tenerla in posizione stabile.

Giraffa, Animale, Espressione Facciale, Mimare, Collo

Se Atlante cessa di svolgere il suo ruolo di grande responsabilità, cercando di mettersi da parte, in realtà non fa altro che tentare di sottrarsi ai suoi oneri. Al tempo stesso la sua sofferenza dimostra quanto male gli faccia sostenere tale peso.

Poiché non si sente l’unico responsabile, fa arrivare i dolori anche alle altre membra subordinate alla colonna vertebrale. Per gli altri esseri umani la testa è diventata il mondo, o meglio, lo è certamente per coloro che soffrono di questi disturbi. 

Farfalla, Insetto, Macro, Animale, Natura, Primavera


Il corpo mostra loro, manifestandolo attraverso il suo rappresentante più alto

Atlante, che non è più disposto a sopportare sulle proprie spalle il pesante carico del (grosso) cranio senza lamentarsi. Richiama l’attenzione su di sé e, proporzionalmente al dolore, chiede aiuto.

Strada, Girare, Strada Di Montagna, Zig Zag Strada

Preferirebbe di gran lunga farsi da parte e esprime tale desiderio cambiando di posizione. Il tema precipitato nell’ombra è il seguente: il peso della testa non è più sopportabile, la soglia del dolore è stata superata. L’unica soluzione sensata consiste nel riportare la testa nella giusta posizione.

Nel migliore dei casi, ciò avviene soltanto simbolicamente. A questo primo passo può contribuire dall’esterno un chiropratico. Con un colpo forte e deciso sposta la testa verso l’esterno, anche un po’ oltre il necessario, facendola poi ritornare al proprio posto.

Donna, Verde, Cappelli, Campagna, Antico, Asia, Cultura

Questo intervento relativamente drastico mostra che c’è bisogno di una vera e propria spinta per ritornare alla normalità e che è necessario rinunciare a una posizione viziata. Ma rimettere a posto il corpo solo da un punto di vista fisico non basta:

la vertebra interessata infatti tenderà a lungo andare a spostarsi di nuovo, visto che la situazione non è stata risolta a livelli più profondi. L’ernia, che Atlante prende a pretesto per il suo spostamento, indica quanto sia elevata la resistenza del corpo ai cambiamenti di direzione. Occorre una certa forza per rimettere a posto la testa in questione.

La manovra del chiropratico dimostra la necessità di cambiare repentinamente direzione.

Uomo, Pensione, Testa, Silhouette, Fisica, Imparare

Il compito, nel momento in cui Atlante esce spesso improvvisamente dai propri binari, consiste nel dirigere il capo rivolto verso una nuova direzione, nel farlo girare almeno una volta, invece che dal chiropratico da altre persone stimolanti, senza far ricorso alla forza, liberamente e per desiderio di cose nuove.

In altri malati si verifica una situazione completamente opposta a questa: in quanti soffrono di torcicollo infatti le teste si trasformano in una sorta di banderuole al vento. Sono consapevoli del loro comportamento, che si basa su speculazioni razionali e un certo opportunismo accompagna le loro azioni.

Uccelli, Sperone Alato Giro Alato, Lago, Natura

L’intenzionale consapevolezza della loro discutibile condotta risparmia loro i sintomi fisici, altrimenti dovrebbero vedersela con la colonna vertebrale.

Se un individuo si contorce con sorprendente rapidità ad ogni occasione, c’è il sospetto che non ammetta le sue opportunistiche manovre di svolta e che il corpo le porti in questo modo alla coscienza.

Architettura, Post, Post Metal, In Acciaio Inox

Dolorosamente viene così a sapere che le sue torsioni si sono spinte troppo avanti e hanno oltrepassato il limite. Il sintomo, manifestandosi, impone anche la terapia e costringe i soggetti per un certo periodo a camminare per il mondo senza guardare né a destra né a sinistra, seguendo solo il proprio naso.

La soluzione arriva dal polo opposto e consiste nel trovare un’autentica mobilità e capacità di adattamento. Questi malati non possono badare ai piccoli vantaggi che la vita offre loro, ma devono lasciarsi portare dalla vita stessa e adattarsi alle sue esigenze.

Ragazza, Donna, Gioia Di Vivere, Danza, Equilibrio

Domande 
1. La mia testa è diventata un carico insopportabile? 
2. Contro chi si sta ribellando il mio Atlante? 
3. Cosa mi vuole dire il destino, rimettendomi a posto la testa? 
4. Cosa potrebbe farmi girare la testa, cosa potrebbe farla tornare a posto? 
5. Come vanno le mie capacità di adattamento e la mia prontezza?

(Dott. Rudiger Dahlke)

Tutto ciò che una Donna deve Conoscere di Sè

Cancro alla gola e cancro alla cervice dell’utero: la vera causa è il papilloma virus o la disbiosi?

Lo studio Prevalence and significance of human papillomavirus in oral tongue cancer: the Mayo Clinic experience (“Prevalenza e significatività del papilloma virus umano nel cancro orale della lingua: l’esperienza della Clinica Mayo”) , giunge alle seguenti conclusioni:

Ragazze, Amici, Buddy, Tre, Abiti, Bellezza, Natura

I nostri dati suggeriscoono che l’incidenza dell’HPV nel cancro orale della lingua sia basso e che difficilmente giochi un ruolo significativo nell’eziologia, patogenesi, e nell’insorgenza clinica del cancro orale della lingua. In oltre, l’HPV difficilmente costituisce un fattore significativo nell’aumento del cancro orale della lingua nella popolazione giovane.

Interessante è anche l’articolo Understanding the link between HPV and oropharyngeal cancers

Due Ragazze, Russo, Modello, Bellezza, Ritratto

(“Comprendere il legame tra il virus HPV e i tumori orofaringei”) .

In esso sebbene si affermi che “la ragione per vaccinare sia ragazzi che ragazze contro l’HPV è il fatto che i tumori orofaringei si verificano sia negli uomini che nelle donne”, si dichiara altresì che “Nonostante la letteratura confermi che l’HPV sia un fattore di rischio, l’infezione non è né necessaria né sufficiente affinché si manifesti il carcinoma squamoso del collo e della testa.”

Ragazze, Lesbica, Gay, Sesso, Sensuale, Sexy, Erotico

Non c’è da stupirsi, visto che la correlazione tra cancro della cervice dell’utero ed infezione da HPV è alquanto debole:

secondo quanto riportano le statistiche ufficiali ci sarebbe un caso su 100 di infezione da HPV che causerebbe alla lunga un cancro alla cervice. In effetti sebbene una infezione da virus HPV colpisca in genere oltre il 75% delle donne, la percentuale delle donne che sviluppa un tumore è decisamente molto minore.

Secondo la medicina ufficiale infatti solo in una piccola percentuale dei casi di infezione il sistema immunitario non riesce a liberarsi del tutto dal virus, che invece persiste ed alla fine causa il cancro, con un tempo di latenza addirittura di decenni .

Persone, Donna, Ragazza, Abbigliamento, Occhio

Ma se anche dovessimo credere a questo nesso causale, non ci sarebbe da sospettare che il vero problema sia la debolezza del sistema immunitario (che come dipende in gran parte dai microrganismi simbionti, come viene precisato più avanti nel capitolo relativo)?

L’articolo Prevalent high-risk HPV infection and vaginal microbiota in Nigerian women mostra infatti che le infezioni da HPV ad alto rischio sono correlate ad una carenza di Lactobacilli nel microbiota vaginale delle donne.

Donna, Biondo, Ritratto, Ragazza, Colore, Abito

Sul fronte dei medici scettici sulla correlazione tra virus HPV e cancro alla cervice ci sono anche dei medici come Peter Duesberg (virologo) e Sergio Stagnaro .

I medici che dissentono dall’ipotesi di relazione causate tra HPV e cancro sospettano che una delle possibili cause o con-cause sia l’abitudine (abilmente diffusa dalle solite campagne pubblicitarie) da parte di molte donne occidentali di lavarsi con i cosiddetti “prodotti per l’igiene intima”, ovvero mettendo in contatto con la mucosa vaginale delle sostanze chimiche artificiali.

Ritratto, Donna, Ragazza, Bello, Biondo, Testa Rossa

La mucosa vaginale, come tutte le mucose del nostro corpo (e non solo quella intestinale) ospita una microflora composta da batteri ed altri micro-organismi benefici che tengono sotto controllo la presenza dei microorganismi patogeni.

Quando una donna o una ragazza assume pillole anticoncezionali, oppure quando assume antibiotici, anti-infiammatori, neurolettici (ed altri farmaci ancora) la flora benefica viene decimata e quella patogena prende il sopravvento causando una condizione patologica detta disbiosi,

che si manifesta a livello delle varie mucose del nostro corpo) predisponendo l

Donna, Piuttosto, Ragazza, Capelli, Bello, Donne

’organismo a varie malattie; ovviamente più è lungo il periodo di utilizzo dei farmaci che danneggiano la flora benefica più profondo è il danno, sia per la flora della vagina che per quella dell’intestino.

Per di più, come mostra in maniera dettagliata la dottoressa Campbell-McBride nel suo libro,

Ragazza In Cerca Di Distanza, Ragazza, Ritratto

tale condizione di squilibrio ha un effetto negativo sul sistema immunitario e quindi predispone allo sviluppo di varie forme di cancro (vedi più avanti il capitolo ad esso relativo). Non è un caso che tra le donne che assumono la pillola la candidosi sia un fenomeno alquanto frequente (come riportato nel capitolo precedente).

La dottoressa Campbell afferma nel suo libro che quasi ogni farmaco assunto per via orale per lunghi periodi di tempo rischia di danneggiare la flora benefica che si trova sulla mucosa intestinale;

Donna, Bella, Ragazza, Mentire, Foglie, Autunno

che dire allora dell’effetto di frequenti lavaggi alle parti intime con prodotti chimici artificiali che vanno a contatto con le mucose degli organi genitali e con la loro flora batterica? Ps. (sarebbero sufficienti gli Idroalti con alcune gocce di oli essenziali dove necessario).

E cosa dire di un’alimentazione scorretta, basata sul consumo di farine raffinate, ossidate, processate, cibi zuccherati, ed altri prodotti assolutamente innaturali? Una tale alimentazione concorre alla genesi della disbiosi e indebolisce a sua volta il sistema immunitario (per non parlare dello stato di salute complessivo) predisponendo al cancro.

Comporre, Donna, Fantasia, Faccia, Bellezza, Mistico

Adesso vogliono farci credere che l’HPV sia causa non solo del cancro al collo dell’utero, ma anche dei tumori alla bocca e alla faringe, guarda caso altri organi dove si trovano mucose ricoperte da batteri benefici, batteri che diversi farmaci danneggiano in maniera spesso irreversibile. 

Come fare allora ad incolpare un virus come causa di questi tumori quando esso potrebbe essere solo un agente opportunistico che si insedia quando, a causa della disbiosi, lo stato delle mucose (e dell’organismo in generale) degenera e le difese immunitarie si abbassano? È il terreno che va modulato e rieducato per l’appunto.

Ragazza Triste, Ragazza Piange, Dolore, Attrice

In effetti dal punto di vista statistico la correlazione tra infezione da virus HPV e cancro al collo dell’utero è quasi assente, e di prove di una relazione causale ce ne sono ben poche.

Senza per questo escludere la possibilità che diverse infezioni da parte di differenti ceppi di virus HPV possa concorrere alla genesi di un tumore alla cervice, ci sarebbe da chiedersi come mai un virus che convive con l’uomo da secoli (o forse da millenni) possa arrivare a causare un tumore così diffuso solo in tempi moderni.

Ragazza, Donna, Carattere, Corpo, Viso, Giovane

Se anche tale virus fosse una delle possibili concause, solo una disbiosi, causando un abbassamento delle difese immunitarie, può giustificare una inusitata aggressività e pericolosità del virus; in fondo anche la Candida, in situazione di equilibrio della microflora intestinale, è presente nei soggetti sani ma in piccole quantità del tutto innocue.

Ragazza, Bellezza, Favole, Fantasia, Femminile, Capelli

A riprova di quanto su esposto cito l’articolo scientifico The vaginal and gastrointestinal microbiomes in gynecologic cancers: a review of applications in etiology, symptoms and treatment (“Il microbioma della vagina e quello gastrointestinale nelle forme di cancro ginecologico: una rassegna delle applicazioni in eziologia sintomi e trattamento”) nel cui abstract leggiamo:

Danza, Red, Ballerini, Balletto, Ragazza, Scena

Recenti studi indicano che le alterazioni nel microbioma possono essere implicate in un certo numero di malattie, incluso il cancro.

Più specificatamente, cambiamenti nei microbiomi dell’intestino e della vagina possono essere associati ad una varietà di tipologie di cancro ginecologico, tra i quali il cancro della cervice, dell’utero e delle ovaie.

Tra l’altro la stessa medicina ufficiale pensa anche ad altri possibili fattori causali come la pillola anticoncezionale (ed il meccanismo pillola-disbiosi-cancro è pure perfettamente logico).

Ragazza, Donna, Bellezza, Modello, Bello, Mentire

Se una donna su 100 colpita da HPV sviluppa cancro alla cervice dell’utero, qual è la percentuale delle donne che usano o hanno usato la pillola anticoncezionale prima di sviluppare la stessa malattia? All’incirca venti volte di più, eppure si consiglia di somministrare il vaccino contro il Papilloma virus invece che di smettere l’uso della pillola anticoncezionale.

Di fronte a questi dati e a queste considerazioni cosa si può pensare di certi organi di stampa che sbandierano in maniera sensazionalistica la notizia che il sesso orale potrebbe provocare un cancro nella regione orofaringea per tramite del papilloma virus?

Ragazza, Modello, Bello, Ritratto, Signora, Donna

Che siccome non si fanno abbastanza soldi (ed abbastanza danni) con le vaccinazioni alle donne ed alle ragazze qualcuno ha bisogno di allargare il mercato e di fare altri soldi (ed altri danni) vaccinando anche i ragazzi e gli uomini.

La vaccinazione per altro, anche a causa delle sostanze chimiche alquanto discutibili (per così dire) che contiene come eccipienti e adiuvanti, può aggravare una condizione pre-esistente di disbiosi; lo dimostra ampiamente la dottoressa Campbell-McBride nel suo libro.

Bella, Donna, Capelli, Biondo, Capelli Lunghi, Ritratto

Il vaccino contro il papilloma virus allora previene il cancro? Per rispondere a tale domanda consiglio anche la lettura dell’articolo della giornalista Gioia Locati intitolato “Il vaccino anti HvP non previene il cancro” che risponde in maniera tassativamente negativa.

Altre informazioni sul vaccino contro papilloma virus ed i suoi potenziali effetti nocivi (talora persino mortali) sono ampiamente disponibili sul mio libro “Dalla scienza marcia al nuovo ordine mondiale”

Ritratto, Adulto, Donna, Persone, Espressione Facciale

Mantenerlo, Rieducare il Proprio Microbioma è una Tua Personale Responsabilità <3Si Sempre Sempre Sempre Consapovele e Informata di TE :*

Pubblicato su Journal of oral and maxillofacial surgery 2008 Sep;66(9):1875-80. doi: 10.1016, autori Liang X H, Lewis J, Foote R, Smith D, Kademani D; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18718395
Pubblicato su Journal of the American Academy of Physician Assistants 2009 Oct;22(10):42-6., autori Sedrak M, Rizzolo D; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19902832.
Vedi l’articolo Advances in prevention of cervical cancer and other Human Papillomavirus-related diseases, pubblicato su Ped Infect Dis J 2006; 25:S65-81, autori Frazer IH, Cox JT, Mayeaux EJ, Franco EL, et al.; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16462611.
Pubblicato su Epidemiology and Infection 2015 Jun 11:1-15. [Epub ahead of print], autori Dareng E O, Ma B, et al.; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26062721.
www.willi-maurer.ch/PDF/DonneVaccinoPapillo.pdf 
http://sergiostagnaro.wordpress.com/…/la-favola-dei-papill…/ 
Pubblicato in Gynecological Oncology, 2015 Jul;138(1):190-200. doi: 10.1016/j.ygyno.2015.04.036., autori Chase D1, Goulder A2, Zenhausern F2, Monk B1, Herbst-Kralovetz M3; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25957158.

https://www.facebook.com/groups/metodoruffini/