Eziologia autoimmuni

Il Prof. Alessio Fasano, ricercatore a Chicago che si occupa di celiachia

vincitore di premi e di finanziamenti milionari. Le sue pubblicazioni sull’intestino sono fantastiche, mostrando la dinamicità di questo ospite sconosciuto (ai più) che abbiamo nella pancia.

Egli arriva a concludere, e a dimostrare, come una maggiore permeabilità intestinale non solo sia presente, ma preceda i sintomi di TUTTE le patologie autoimmuni.

Globuli Rossi, Microbiologia, Biologia, Sangue, Batteri

Chi tra voi è in contatti con medici, anche quelli considerati guru, avrà spesso sentito frasi del tipi:

non abbiamo capito ancora niente o poco su queste patologie…sono così bizzarre da poter manifestare sintomi diversi anche nel tempo nello stesso paziente…

Eppure nei testi di fisiologia, esame del primo anno del corso di laurea in medicina, c’è scritto che NORMALMENTE produciamo anticorpi a caso: contro il nemico, contro il nulla, contro noi stessi.

Batteri, Agente Patogeno, Infezione, Verde, Germi

Quindi la produzione di questi ultimi, non è dovuta al fatto che tale sistema sia impazzito! Poi, nel processo di maturazione, li testiamo ed eliminiamo quelli sbagliati, che sono il 97%!!!! ne teniamo 3 su 100.

Li eliminiamo inducendone la morte per apoptosi, processo che è controllato dal triptofano, amminoacido essenziale (quindi ricavabile solo dalla demolizione delle proteine) che una flora disbiotica demolisce eccessivamente in indolo e scatolo.

Batteri, Malattia, Virus, Infezione, Ill, Cellule, Bio

Quindi una “banale” disbiosi intestinale riduce il livello plasmatico di triptofano, quindi riduce la capacità di compiere questa importante opera di scrematura degli anticorpi prodotti, eliminando quelli prodotti contro i nostri tessuti.

L’intestino della donna è costretto ad un lavoro maggiore di quello dell’uomo, infatti deve ciclicamente diminuire la risposta immunitaria per impedire una attacco anticorpale ad un eventuale feto.

Anatre, Giocattoli, Biberon, Pannolini, Ciuccio

Quindi ciclicamente produce una disbiosi intestinale per diminuire il triptofano, essendo anche il precursore della serotonina cerebrale, a questa diminuzione corrispondono i ben noti sintomi della sindrome premestruale.

L’intestino della donna, quindi, è come una molla e come tale può snervarsi, rimanendo in condizioni di maggiore disbiosi/infiammazione, come è confermato dai minori livelli di Fe plasmatico.

Batteri, Virus, Specie Batteriche, Imitazione, Aureus

Questo è il vero motivo per cui si osserva una maggiore incidenza di patologie autoimmuni nelle donne.

Io credo che la conoscenza sia alla base della capacità di curare, nessuno porterebbe la sua auto da un meccanico che ammettesse di non sapere minimamente il funzionamento del motore, ma che ha collegato un guasto alla sostituzione di un pezzo, senza sapere quali funzioni svolga…

Anatomia, Batteri, Batterio, Viscere, Diarrea

rieducare un Equilibrio Asse Intestino – cervello e rieducare ogni manifestazione psicoemozionale che persiste e resiste al cambiamento significa comprendersi e guarire

Prof. Paolo Mainardi Roberta Rinaldi, modificato Francesco Ciani